Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 2 di 7
Vai a pagina Precedente  1234567  Successivo
 
Motore a carburatore VS motore ad iniezione

Risultati del sondaggio

a carburatore
54% [ 132 ]
ad iniezione
45% [ 111 ]

Voti Totali : 243

1038011
1038011 Inviato: 10 Gen 2007 18:02
 



Miscia ha scritto:
Volevo rispondere a De Corsa ma non lo quoto altrimenti allunghiamo di due kilometri la pagina. Quello che hai detto tu è tutto vero per carità, però alla fine hai sempre parlato di guasti, affidabilità, inconvenienti. Il tuo ragionamento fila tranquillamente ma la conclusione mi pare un po' strana. Eè un po' come dire che un pallottoliere è meglio di una calcolatrice scientifica perchè se quest'ultima si guastasse potrebbe fare calcoli errati oppure se si scaricssero le pile non potresti fare più conti icon_razz.gif


In effetti... quoto icon_biggrin.gif

Con l'iniezione ti disfi di tutta una serie di inconvenienti, e hai meno problemi.

Il carburatore sarà romantico, ma... icon_confused.gif
 
1038763
1038763 Inviato: 10 Gen 2007 20:34
 

topo ha scritto:
ormai il carbu è oltreppassato per la sua scomodità nella regolazione ormai penso che tra pochi hanni sara tutto elettronica per le regolazioni , anche se adesso già molte cose sono elettroniche

Il successo dell'elettronica dipende dal fatto che .... costa molto meno in produzione.
 
1038929
1038929 Inviato: 10 Gen 2007 21:07
 

nn solo
 
1039304
1039304 Inviato: 10 Gen 2007 22:14
 

markof ha scritto:
topo ha scritto:
ormai il carbu è oltreppassato per la sua scomodità nella regolazione ormai penso che tra pochi hanni sara tutto elettronica per le regolazioni , anche se adesso già molte cose sono elettroniche

Il successo dell'elettronica dipende dal fatto che .... costa molto meno in produzione.


Di questo non ne sono proprio convinto sai, ....ma sicuramente iniezione:partenze sempre perfette,carburazione sempre perfetta,migliore erogazione e rispetto per l'inquinamento. Poi si parla anche di più facilità a mettere a punto i carburatori,qui non sono daccordo.Non è proprio così semplice regolare e sincronizzare 4 o più carburatori...
 
1039773
1039773 Inviato: 10 Gen 2007 23:40
 

In realtà il successo dell'iniezione è dovuto dal fatto che i consumi sono molto minori rispetto ai carburatori e consumi inferiori = meno emissioni inquinanti = più facilità nel rientrare nei limiti per l'omologazione.
 
1039786
1039786 Inviato: 10 Gen 2007 23:41
 

Miscia ha scritto:
... Eè un po' come dire che un pallottoliere è meglio di una calcolatrice scientifica perchè se quest'ultima si guastasse potrebbe fare calcoli errati oppure se si scaricssero le pile non potresti fare più conti icon_razz.gif


non è esattamente questa la mia conclusione.

e, anche per rispondere a sandro, ho apposta diviso in due paragrafi le mie considerazioni, ma vedo che sono stato frainteso: mi sono certamente espresso male...
...se è così, in realtà non volevo dire che il sistema a carburatori fosse meglio tout-court del sistema ad iniezione, ho solo elencato alcuni casi in cui un sistema così complesso e totalmente dipendente da un energia fornita mostra i suoi limiti.

questo è un aspetto che nel topic non era stato considerato, dando per scontato che il sistema a iniezione fosse perfetto e privo di problemi.

(quindi sarebbe più corretto dire, invertendo i termini di paragone, che una calcolatrice elettronica è sempre meglio di un pallottoliere, finché hai modo di alimentarla)

per me, che ho sempre usato (e continuo a farlo) le moto senza particolari riguardi (neanche per la manutenzione...) e spesso in condizioni a dir poco avventurose, un sano sistema a carburatori è imprescindibile: se spariranno del tutto le moto a carburatori, piuttosto preferirò viaggiare su di una Diesel (meglio se turbo).

detto questo, tengo a precisare che le moto a iniezione, con grande soddisfazione*, le ho usate prima di voi: non a caso quella del mio avatar è una Ducati 851, in pratica la moto che ha sancito la definitiva superiorità di questo sistema.

*) ma solo per attività sportiva!
a tal proposito, ricordo ai meno giovani che la Ducati, pur disponendo fin dall'inizio di una moto superiore alla concorrenza, perse i primi due mondiali SBK della storia a favore della Honda.
Il motivo? Lo capirono dopo due anni di gare: cablaggi imperfetti che causavano malfunzionamenti (e spegnimenti improvvisi!) dei loro motori...

icon_rolleyes.gif
 
1040071
1040071 Inviato: 11 Gen 2007 1:21
 

beh x come va la discussione al momento se uno dovesse prendere una decisione in base a quello che trova scritto...direi che non c'è ancora quella prevalenza netta tra i vari pareri, mi sembra che sia più tendente verso l'ignezione ma...non con tutto questo vantaggio.
 
1040322
1040322 Inviato: 11 Gen 2007 10:31
 

POWO ha scritto:
Preferisco il motore a carburatore, se arriva poca benzina non devi sostituire corpi farfallati, iniettore e pompa... se devi regolare il minimo non devi entrare nella centralina... non devi rimappare per ricarburare... hai un'erogazione molto più bastarda e tanto altro.

cosa vuol dire entrare nella centralina, la tagli nel mezzo e ci guardi dentro?
comunque anche per me sulle moto è meglio l'iniezione per gli scuter è sicuramente meglio il carburatore
 
1040335
1040335 Inviato: 11 Gen 2007 10:34
 

Antony84 ha scritto:
beh x come va la discussione al momento se uno dovesse prendere una decisione in base a quello che trova scritto...direi che non c'è ancora quella prevalenza netta tra i vari pareri, mi sembra che sia più tendente verso l'ignezione ma...non con tutto questo vantaggio.


permettimi di correggere quanto affermi:

se uno dovesse prendere una decisione leggendo BENE cosa è stato scritto fino a questo punto non avrebbe dubbi a preferire in ogni caso il sistema a iniezione che, all'attuale stato dell'arte, è l'unico sistema in grado di adeguarsi perfettamente alle mutevoli condizioni di utilizzo e consentire di sfruttare al meglio il motore evitando inutili sprechi di carburante.
(ad esempio: un carburatore che sia privo di dispositivi cut-off, in fase di rilascio lascia passare inutilmente una certa quantità di carburante che, oltre ad andare persa, diminuisce l'effetto del freno motore)

io ho solo posto in evidenza il fatto che il perfetto funzionamento di un sistema a iniezione è condizionato totalmente dall'alimentazione elettrica (batteria a terra = iniezione non funziona per niente, neanche a spinta)
e può essere condizionato in parte da eventi banalissimi, inesistenti per i carburatori, come il deposito di sedimenti nei pressi della presa d'aspirazione, l'ossidazione dei cablaggi o l'utilizzo di un carburante sporco o non idoneo che, entro certi limiti, un carburatore riesce ancora a "digerire".

quindi meglio:

carburatore) quando si viaggia in zone lontane da centri di assistenza e si è capaci, da soli, di porre rimedio ai pochi, banali problemi che si possono presentare in un carburatore (sedimenti di sporco nella vaschetta, otturazione di un getto, necessità di adeguare la carburazione in base all'altitudine)

iniezione) in tutti gli altri casi, sopratutto se si ha sempre il portafogli pieno.

------------------

Note lessicali:

si dice "iniezione" e non "ignezione" (parola che in italiano non esiste)

la storpiatura può nascere dall'errata traduzione del termine anglosassone "ignition" che significa "accensione"
(a sua volta, il termine "accensione" è spesso confuso col termine "avviamento" ma questa è un'altra storia...)

in inglese, "iniezione" si traduce col termine "injection" che, bada ben bada ben, è diverso icon_wink.gif
 
1040353
1040353 Inviato: 11 Gen 2007 10:41
 

x De Corsa, Avevo effettivamente il dubbio di aver frainteso il senso e questo me ne da' conferma. icon_wink.gif


Ho trovato una soluzione al problema dell'iniezione e la sua alimentazione..

icon_idea.gif Basta montare sulla moto dei pannelli solari, e una ventola per accumulare energia eolica e di scorta un generatore. icon_idea.gif

C'è sempre l'ipotesi però che si rimanga a piedi di notte in assenza di vento, con l'accumulatore guasto e senza benzina sia nel serbatoio della moto si nel serbatoio del generatore. icon_mrgreen.gif

Direi che a quel punto si potrebbe montare anche 2 bei pedali alla moto (tipo il vecchio Ciao).

Ok ho detto la mia cazzata del giorno
 
1040391
1040391 Inviato: 11 Gen 2007 11:02
 

sandro76 ha scritto:
x De Corsa, Avevo effettivamente il dubbio di aver frainteso il senso e questo me ne da' conferma. icon_wink.gif


Ho trovato una soluzione al problema dell'iniezione e la sua alimentazione..

icon_idea.gif Basta montare sulla moto dei pannelli solari, e una ventola per accumulare energia eolica e di scorta un generatore. icon_idea.gif

C'è sempre l'ipotesi però che si rimanga a piedi di notte in assenza di vento, con l'accumulatore guasto e senza benzina sia nel serbatoio della moto si nel serbatoio del generatore. icon_mrgreen.gif

Direi che a quel punto si potrebbe montare anche 2 bei pedali alla moto (tipo il vecchio Ciao).

Ok ho detto la mia cazzata del giorno


Oppure un piccolo impianto turbogas per la generazione di energia elettrica. Se rimani con la batteria scarica lo colleghi e dopo avergli fatto il pieno di gasolio lo metti in moto finchè non si carica la batteria icon_lol.gif
 
1041328
1041328 Inviato: 11 Gen 2007 15:49
 

dipende dall'uso che ne devi fare....sui 50ini e sui cross/enduro è meglio a carburatore, sui primi perchè è più facile da elaborare mentre sui secondi perchè ha una risposta la gas più fluida....su una moto di grossa cilindrata da usare tutti i giorni è sicuramente meglio l'iniezione...
 
1042019
1042019 Inviato: 11 Gen 2007 17:48
 

Miscia ha scritto:
sandro76 ha scritto:


Ho trovato una soluzione al problema dell'iniezione e la sua alimentazione..

icon_idea.gif Basta montare sulla moto dei pannelli solari, e una ventola per accumulare energia eolica e di scorta un generatore. icon_idea.gif

C'è sempre l'ipotesi però che si rimanga a piedi di notte in assenza di vento, con l'accumulatore guasto e senza benzina sia nel serbatoio della moto si nel serbatoio del generatore. icon_mrgreen.gif

Direi che a quel punto si potrebbe montare anche 2 bei pedali alla moto (tipo il vecchio Ciao).


Oppure un piccolo impianto turbogas per la generazione di energia elettrica. Se rimani con la batteria scarica lo colleghi e dopo avergli fatto il pieno di gasolio lo metti in moto finchè non si carica la batteria...


icon_rolleyes.gif esiste(rebbe) un'altra soluzione a costo energetico uguale a zero

sfruttare il naturale, enorme magnetismo terrestre convertendolo in energia elettromotrice

ci riuscì la mente geniale di Nikola Tesla nel 1912

inizialmente fu deriso

ma quando si accorsero che la sua invenzione non solo funzionava perfettamente ma che avrebbe stroncato la crescita esponenziale di potere delle Compagnie Petrolifere e di chiunque altro sul pianeta si fosse mai arrogato l'esclusiva di produrre e vendere energia, provvidero a fare cartello impedendogli - in qualche modo - di mettere la sua invenzione forse più importante al servizio dell'umanità.
alla sua morte, l'FBI requisì tutti i suoi progetti classificandoli Top Secret e non se ne seppe più nulla

icon_sad.gif e così, per non ledere gl'interessi delle lobbyes dell'energia, le generazioni successive alla sua hanno vissuto un futuro diverso da quello che era possibile: senza problemi energetici e, quindi, senza guerre.
 
1042033
1042033 Inviato: 11 Gen 2007 17:52
 

Mi sembra un po' una leggenda ma se fosse vera di sicuro tra qualche anno questo innovativo metodo per produrre energia salterà casualmente fuori.
Tra il fatto che il petrolio sta per finire e che l'ambiente sta andando a rotoli a causa dell'inquinamento... una cosa del genere sarebbe manna dal cielo icon_biggrin.gif
Ma anche qua avrei dei dubbi... se tutti i paesi del mondo sfruttassero il campo magnetico terrestre questo potrebbe essere modificato con conseguenze non molto carine per la terra. Poi boh... forse un giorno vedremo icon_razz.gif
 
1042255
1042255 Inviato: 11 Gen 2007 18:43
 

Grandissimo Nikola Tesla.

Invento per primo la radio (eh si, prima di Marconi)

Sui suoi brevetti è stata fondata la Westinghouse Electric Company!

Rifiutò anche un premio Nobel

Era straconvinto che sul nostro pianeta ci fosse tutta l'energia di cui abbiamo bisogno e anche di più.

Però seguendo le sue teorie nessuno avrebbe potuto arricchirsi.

Quindi vedo più probabile lo sdoganamento dell'idrogeno che permette profitti rispetto all'energia magnetica di Tesla
 
1042494
1042494 Inviato: 11 Gen 2007 19:33
 

accagiacca ha scritto:
Grandissimo Nikola Tesla.

Invento per primo la radio (eh si, prima di Marconi)

Sui suoi brevetti è stata fondata la Westinghouse Electric Company!

Rifiutò anche un premio Nobel

Era straconvinto che sul nostro pianeta ci fosse tutta l'energia di cui abbiamo bisogno e anche di più.

Però seguendo le sue teorie nessuno avrebbe potuto arricchirsi.

Quindi vedo più probabile lo sdoganamento dell'idrogeno che permette profitti rispetto all'energia magnetica di Tesla


più esattamente (e rispondo anche allo scettico Miscia...):

- Marconi, per la realizzazione della sua radio si avvalse di ben 17 brevetti già depositati da Tesla

- Rifiutò DUE premi Nobel (!!) ma accettò alla fine un riconoscimento che, ironia della sorte, era intitolato proprio a quell'Edison che l'aveva beffato e che col quale non aveva voluto dividere il Nobel

- I sistemi di imbrigliamento e controllo delle energie individuate da Tesla sono sperimentate da anni nel nordAmerica con chissà quali risultati...
di sicuro non qualcosa di utile all'umanità intera, come avrebbe voluto Tesla, ma utile, utilissimo probabilmente solo ad apparati militari (le idee di "raggio della morte" e di "scudo spaziale" sono dello stesso genio ungro-sloveno, inizialmente concepite da lui come armi da fornire a TUTTI i governi del mondo in modo da evitare disparità di potenza bellica e quindi scongiurare in pratica l'eventualità di guerre in tutto il mondo)
e apparati di potere [è dagli anni '60, dal periodo in cui cominciarono a verificarsi strani omicidi ad opera di persone che poi non si ricordavano nulla dell'accaduto (leggi: f.lli Kennedy) che si sa che almeno USA e (ex)URSS avevano avviato diversi programmi di controllo delle menti e della salute mentale e fisica attraverso le onde magnetiche e che alcuni esperimenti in corso (non solo negli USA...) prevedono la dispersione in atmosfera di particelle di quarzo che, com'è noto, assumono un comportamento molto particolare in presenza di campi magnetici...]
tagliando corto, non credo che le invenzioni più importanti di Nikola Tesla saranno mai usate per il bene dell'umanità, visto che sono detenute e sviluppate da una ristretta, e potentissima, parte di essa.
credo invece che continueranno a spremere e "bruciare" il pianeta fino a quando sarà economicamente conveniente farlo.

Nota: ricordo che l'idrogeno è un VETTORE ENERGETICO e non una fonte d'energia, visto che in natura non è presente nella sua forma molecolare e utilizzabile (H2) e che per produrlo è necessaria più energia di quanta ne restituisce.
nel campo dei combustibili gli unici che sembra restituiscano tutta l'energia (e assorbano TUTTA la CO prodotta durante la combustione!) utilizzata per produrli sono alcuni oli vegetali tra cui, in primis, l'olio di canapa: pianta della quale è, ovviamente, vietata la coltivazione...
 
1042666
1042666 Inviato: 11 Gen 2007 20:06
 

Lo scettico Miscia si è informato un pò per internet e ha trovato un sacco di cose interessanti su Tesla ( quelle sui Nobel e sulla radio già le sapevo icon_razz.gif) però resto dell'idea che non sempre queste "leggende" (non è il termine esatto ma non saprei come dire) sono del tutto vere. Secondo me spesso si parte da una base di verità e poi come sempre si ampliano, soprattutto grazie alle solite teorie complottiste che tanto mi piacciono ma a cui non credo. Posto anche un articoletto carino su Tesla che in pratica conferma le parole di de_corsa (che ne sa una più del diavolo su tutto icon_eek.gif ). Che ci crediate o no è comunque interessante.

Link a pagina di Edicolaweb.net
 
1042946
1042946 Inviato: 11 Gen 2007 21:05
 

Dipende molto anche dalla moto...

Ci sono ad esmepio impianti di iniezione mal tarati già di fabbrica e/o scadenti che amplificano di molto l'effetto ON/OFF.

Così come ci sono moto e motori a carburatori ben tarate che non hanno un'erogazione poi così brusca ed anzi sono molto godibili.

Diciamo che sicuramente l'iniezione fa consumare un motore statisticamente di meno e meglio si presta alla "accordatura fine".
Per contro ci sono frangenti in cui i carburatori sono superiori all'elettronica.

Della mia, a carburatori (e avendo provato la "gemella" a iniezione), non posso che esserne soddisfatto. E non la cambierei mai per la versione a iniezione.

L'iniziezione comunque, per via anche delle norma antinquinamento, è senz'altro il futuro almeno nella maggioranza dei casi.
 
1043216
1043216 Inviato: 11 Gen 2007 21:45
 

io preferisco a carburatore ma solo perchè le mie 2 moto lo sono e non mi hanno mai dato problemi, hanno una manutenzione più leggera e costano meno...però pare che quelli a iniezione si accendano senza problemi e consumino meno quindi...BOH!
 
1044369
1044369 Inviato: 12 Gen 2007 3:08
 

ho vissuto col mio amato SRAD a carburatori x 9 anni...
tutte le moto che ho provato ad iniezioni erano senza anima...
1 motore a carburatori ha il suo carattere, qualcosa che l'iniezione non sà donare! icon_cool.gif
 
1046614
1046614 Inviato: 12 Gen 2007 19:04
 

Miscia ha scritto:
Lo scettico Miscia si è informato...
Link a pagina di Edicolaweb.net


è importante che ognuno di noi si formi un opinione sulle cose che derivi da un'analisi personale delle informazioni di cui dispone.

di leggende tecnologiche in giro ce ne sono tante, ma purtroppo spesso le più diffuse sono proprio quelle ufficiali, sempre ben supportate da uno stuolo di pseudo-scienziati di regime.
dalla medicina ai problemi energetici (coloro che sul pianeta detengono il potere) non fanno che (cercare di) indottrinarci giornalmente di false verità su cui poi basano, ipocritamente, i loro popolari programmi di governo...

ogni volta che, nel corso della storia dell'umanità, la scienza è arrivata a determinare la possibilità di un cambiamento attraverso una scoperta o un miglioramento tecnologico, ciò è stato utile alla collettività SOLO se non andava a ledere o a indebolire gl'interessi delle classi dominanti.
ed è tragicamente normale che sia così,
conoscendo l'indole umana, non sarebbe credibile ipotizzare che una qualsiasi invenzione la cui popolarizzazione vada ad intaccare anche una sola quota del potere consolidato sia lasciata al libero utilizzo di chicchessia.

Tesla depositò oltre 700 brevetti tra cui quelli sui quali si basano molti dispositivi che utilizziamo ogni giorno: se resttringiamo il campo all'autotrazione possiamo citare almeno l'alternatore, la bobina a induzione (utilizzate per moltiplicare la corrente da distribuire alle candele) e perfino il tachimetro!

ma il "guaio" è che nei relativamente pochi anni in cui si dedicò, ovvero ebbe la possibilità di farlo, alla ricerca sollevò, con i risultati delle sue ricerche, un'ondata di panico tra chi deteneva le redini dell'economia statunitense, e quindi di quella mondiale.
infatti si trattava di idee rivoluzionarie per la produzione, ovvero per l'utilizzo, dell'energia e la costruzione di armi, proprio i due settori più cari a chi governa il pianeta...
la possibile ricaduta di alcune di esse (invenzioni) sul tessuto socio-economico, ma anche politico internazionale, che andava consolidandosi avrebbe potuto essere sconvolgente, come potrebbe esserlo ancor oggi.
figuriamoci se attorno alla sua persona e attorno alle sue ricerche non fu creata, da subito, una cortina fumogena di informazioni distorte e politicamente... innocue. sarebbe stato strano il contrario.

alcuni link che possono dare un'idea (previo opportuno "filtraggio" intellettuale) su Tesla e le (possibili) implicazioni delle sue invenzioni;
l'ultimo è dedicato ad una tentata riedizione della sua fantomatica Tesla-Car:

Link a pagina di A-i-f.it

Link a pagina di It.wikipedia.org

Link a pagina di Intercom-sf.com

Link a pagina di Omniauto.it
 
1046722
1046722 Inviato: 12 Gen 2007 19:25
 

Bentornato zio Decorsa icon_smile.gif

Si vocifera che esperimenti sulle "bobine tesla" abbiano incocciato nell'invisibilità e nel viaggio temporale... ovviamente da prendere cum grano salis.

In un modo o nell'altro, è da quando alle superiori mi hanno spiegato il principio dell'induzione magnetica che mi ripeto che l'energia pulita è a portata di mano, e non capisco perché non si sfrutti. Di fatto il meccanismo di induzione è una fonte perennemente rinnovabile (fin quando il magnetismo terrestre esisterà! - anche se considerando l'entropia dovremmo dire che il magnetismo terrestre tenderebbe a diminuire...ok troppo profondo per me ora), facilmente sfruttabile e disponibile ovunque.
L'unico problema potrebbe essere lo spazio necessario a produrre quantitativi ingenti di energia o semplicemente il produrne in quantità tale da essere utilizzabile... ma dubito che questo sia un problema.
Purtroppo, dovremo aspettare il crollo successivo alla fine del petrolio per vedere queste cose. Sempre che non si ritorni all'età della pietra.
 
1048450
1048450 Inviato: 13 Gen 2007 2:12
 

Purtroppo se continuiamo così non so nemmeno se ci arriviamo a vedere il caos alla fine del petrolio, x come stiamo sfruttando il nostro pianeta rischiamo degli sconvolgimenti tali che porteranno a conseguenze estreme, purtroppo facciamo tutti molto poco per evitarlo , specialmente chi avrebbe/dovrebbe apportare migliorie alla nostra vita per rispettare di più il nostro pianeta ma non lo fa x ragioni economiche...
 
1048455
1048455 Inviato: 13 Gen 2007 2:16
 

meno male che saremo già morti quando succederà l'inferno! icon_cool.gif
 
1048485
1048485 Inviato: 13 Gen 2007 2:51
 

Decorsa hai guardato il film " The prestige" di recente? icon_biggrin.gif


Ciaozoa
 
1049671
1049671 Inviato: 13 Gen 2007 16:41
 

A riguardo della superiorita' dei carburatori in fatto di semplicita ' , attualmente lascia il tempo che trova , provate a (smontare e )revisionare una batteria di carburatori di un vecchio ninja , certo se parliamo di un guzzi o bmw la cosa e' diversa .
Certo che sull'iniezione non mettero' mai le mani, a parte controllare i sensori e le connessioni ,( non avendo la possibilita di interfacciarlo con il pc )


A riguardo di tesla, sicuramente era un genio , e nessuno lo nega ,pero'tutti questi discorsi sono da complottisti ,che parlano per sentito dire.
Ma se una nazione avesse la possibilita' ( e magari l'esclusiva ) di poter usufluire di una energia di questa portata ,
perche' non dovrebbe usarla???
A quel punto, avrebbero piu' potere di tutti i petrolieri messi insieme

ciao ciao
 
1049890
1049890 Inviato: 13 Gen 2007 18:17
 

snowstorm ha scritto:
A riguardo di tesla, sicuramente era un genio , e nessuno lo nega ,pero'tutti questi discorsi sono da complottisti ,che parlano per sentito dire.
Ma se una nazione avesse la possibilita' ( e magari l'esclusiva ) di poter usufluire di una energia di questa portata ,
perche' non dovrebbe usarla???


essendo la Storia è scritta dai vincitori,
chi cerca di revisionarla è sempre tacciato di complottismo visionario.

decine e decine di nazioni povere del mondo potrebbero risolvere tutti i loro problemi convertendo in energia, da rivendere ai Paesi ricchi, una quota dei 200W/mq che il sole regala loro ogni giorno:
perché non lo fanno?

il potere acquisito dalla ristretta Elité padrona dell'energia, attraverso le potenti organizzazioni militari che controllano è ormai assoluto e capillare:
a nesuno staterello sarebbe mai permesso di scoprire... l'acqua calda fabbricandosi l'energia da sé in maniera così economicamente "scorretta"

e le decisioni che le "nazioni" prendono sono prese in realtà da una ristretta cerchia di individui, umani, troppo umani e quindi corruttibili e facilmente foraggiati e indirizzati da potenti più potenti di loro...

e quando si parla di "rischio per gli EQUILIBRI economici mondiali" (che una fonte energetica a costo zero potrebbe SCONVOLGERE) meglio riferirsi ad un paventato rischio per gli attuali e radicati DISEQULIBRI che rappresentano la vera Differenza di Potenziale economico che manda avanti il mondo nell'assetto (socio-economico) in cui lo conosciamo...

e quando la nostra aria sarà diventata irrespirabile, le Sette Sorelle smetteranno improvvisamente di venderci materiali fossili da bruciare.
ma non si tratterà di un atto di pentimento:
nel frattempo si saranno attrezzate per venderci, in regime di cartello, fotovoltaico, eolico, e qualsiasi altro sistema generatore di energia.

lo stesso Westinghouse ritirò i suoi finanziamneti a Tesla non perché non credesse nel suo progetto di trasmissione dell'energia senza fili ma perché si rese conto che una volta realizzato non ci sarebbe stato il modo di farsi pagare le forniture.

ecc. ecc.

insomma, il perché certe invenzioni o scoperte non vengano messe - gratuitamente - al servizio dell'umanità tutta non va ricercato nella tecnologia: di quella ne abbiamo abbastanza, da circa un secolo, per permettere a chiunque, sulla Terra, di condurre un'esistenza pacifica e dignitosa.

-----------

@cyrano: no. eusa_think.gif perchè, che ci azzecca?
 
1051025
1051025 Inviato: 14 Gen 2007 3:17
 

de_corsa ha scritto:


-----------

@cyrano: no. eusa_think.gif perchè, che ci azzecca?


Vi recita David Bowie nella parte di Tesla...
te lo consiglio , e' un bel film e vi sono accennate anche delle invenzioni di cui hai parlato nel topic...

icon_wink.gif


Cioaozoaoza
 
1053788
1053788 Inviato: 14 Gen 2007 23:34
 

Pur essendo affezionato alle moto a carburatori devo ammettere che l'iniezione presenta una sfilza di vantaggi di cui tenere conti, primi fra tutti emissioni e consumi icon_wink.gif
 
1054181
1054181 Inviato: 15 Gen 2007 1:27
 

cyrano ha scritto:


Vi recita David Bowie nella parte di Tesla...
te lo consiglio , e' un bel film e vi sono accennate anche delle invenzioni di cui hai parlato nel topic...


cercherò di non farmelo scappare, anche se (prima) non mi attirava tanto.

grazie della segnalazione

mi auguro però di non dover scoprire che la sua figura, e le sue invenzioni più eclatanti, siano dipinte in un modo tale da mitizzare e quindi sminuire la loro importanza nella storia dell'umanità.

sarebbe un brutto segno che si parli (in modo deviante) di Tesla proprio in un periodo in cui, nel mondo, ci s'incomincia a chiedere sempre più frequentemente se è, ed è stato fin'ora, proprio così necessario continuare a bruciare a caro prezzo le risorse della Terra invece di utilizzare fonti rinnovabili e gratuite...
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 7
Vai a pagina Precedente  1234567  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©