Leggi il Topic


Indice del forumTecnica di Guida

   

Pagina 1 di 9
Vai a pagina 123456789  Successivo
 
L'inserimento in curva | Fin dove ascoltare
14258672
14258672 Inviato: 7 Apr 2013 18:34
Oggetto: L'inserimento in curva | Fin dove ascoltare
 



0510_saluto.gif
senza troppi giri di parole icon_asd.gif ...
...osservando ed ascoltando le parole di questo video mi son sorte delle "perplessità"... eusa_think.gif
Ditemi cosa ne pensate voi..so che la "piega" (leggendo anche tutti i post possibili..) non è così immediata..poi ognuno di noi "reagisce" in maniera differente...vero o falso?



Il sogno del "Ginocchio a Terra"...che altro aggiungere?

doppio_lamp.gif
 
14258697
14258697 Inviato: 7 Apr 2013 18:41
 

non ho mica capito quale è la tua perplessità sai eusa_think.gif
 
14259087
14259087 Inviato: 7 Apr 2013 20:56
 

in linea teorica diciamo che quasi "ci sono"...però...son "perplesso" su questo "effetto giroscopico"... eusa_think.gif eusa_think.gif
in che senso <<Devo "paradossalmente" spingere dalla parte opposta della direzione di piega?>>
Ma così non corro il rischio di portare la moto ad una derapata? 0510_confused.gif
 
14259263
14259263 Inviato: 7 Apr 2013 21:34
 

a ok, così è più chiaro icon_biggrin.gif

guarda, ti posso consigliare di fare una piccola prova? su strada dritta a 60km/h premi leggermente su un manubrio ascoltando quanto la moto cerca di scendere, prova diverse pressioni (senza ribaltarti sii progressivo ^_^ ) per vedere le diverse risposte della moto...e poi inizia a provarci in curva icon_smile.gif

io ti posso dire che più premo e più la moto và dentro, se la traiettoria è leggermente larga o la moto leggermente sottosterzante (ovvero il muso tende ad allargare) premo di più per farle tenere la linea, questo anche a centro curva con ruote vicino al cordolo e alla massima piega, e la moto non parte ...anzi per rialzarla più velocemente è la pressione sull'altro semimanubrio che serve, non il corpo icon_wink.gif

Ultima modifica di darionik il 7 Apr 2013 21:36, modificato 1 volta in totale
 
14259269
14259269 Inviato: 7 Apr 2013 21:34
 

anch'io ero curioso quando l'ho sentito x la prima volta ma dopo averlo provato devo dire che funziona proprio così..prova su un rettilineo vedi come la moto va giù dalla parte opposta alla quale spingi e quindi nel caso della piega proprio dove devi piegare
 
14259287
14259287 Inviato: 7 Apr 2013 21:38
 

Dario, tu che sei un mega pilota, io non riesco proprio a capire cosa si intende per "premere" eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif
Che vuol dire premere il manubrio (o semi che sia)?
0510_confused.gif 0510_confused.gif
 
14259366
14259366 Inviato: 7 Apr 2013 21:59
 

hai presente girare il manubrio quando devi parcheggiare???ecco devi cercare di fare la stessa cosa mentre vai a una velocità decente (anche 50 all'ora)..premere vuol dire spingere in avanti come x girare icon_xd_2.gif
 
14259419
14259419 Inviato: 7 Apr 2013 22:14
 

aleksjboss ha scritto:
Dario, tu che sei un mega pilota, io non riesco proprio a capire cosa si intende per "premere" eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif
Che vuol dire premere il manubrio (o semi che sia)?
0510_confused.gif 0510_confused.gif

vuol dire spingere in avanti il manubrio interno.
cerca "controsterzo" sul forum, ci sono lunghe discussioni che spiegano tutto.
 
14259603
14259603 Inviato: 7 Apr 2013 23:58
 

Bene ho le idea più chiare...osservando anche altri video e mettendo all'opera (sempre guardando nei video) le vostre preziose parole, ho percepito che:
entro in piega verso sinistra icon_arrow.gif spingo il manubrio di sx verso destra...e inversamente per l'altra parte logicamente.

Ora..nella mia più vasta incompetenza nell'effettuare questa "mossa", con la mia z (che non ha ovviamente i semi-manubri) risulterebbe più difficile rispetto ad una supersportiva oppure è la stessa ed identica pratica?

Chiarifico: il dubbio consiste se la tecnica deve rimanere la stessa o cambia (capisco già che sarà -diciamo- la stessa cosa) in qualche parte?

Dai che non ho più perplessità "teoriche "... 0509_banana.gif e posso passare piano piano alla pratica...(con il dovuto tempo....) eusa_whistle.gif

Thanks
0509_up.gif
 
14259852
14259852 Inviato: 8 Apr 2013 8:27
 

La tecnica del controsterzo la applichi dalla R1 alla Fatbob.

Mettiti in carena in modo tale da avere le braccia il più possibile sullo stesso piano dei semimanubri dopodichè manda avanti il braccio destro e vedrai che la moto inizierà a piegarsi a destra e viceversa, questo significa spingere i semimanubri, come se li volessi allontanare da te, solo che ne allontani solo uno alla volta.
 
14260362
14260362 Inviato: 8 Apr 2013 11:49
 

facci sapere come ti se itrovato, di solito la gente dopo questa prova ha un sorrisone immenso e capisce che gli si è aperto un nuovo mondo motociclistico 0509_doppio_ok.gif
 
14261424
14261424 Inviato: 8 Apr 2013 17:16
 

aleksjboss ha scritto:
Bene ho le idea più chiare...osservando anche altri video e mettendo all'opera (sempre guardando nei video) le vostre preziose parole, ho percepito che:
entro in piega verso sinistra icon_arrow.gif spingo il manubrio di sx verso destra...e inversamente per l'altra parte logicamente.

Ora..nella mia più vasta incompetenza nell'effettuare questa "mossa", con la mia z (che non ha ovviamente i semi-manubri) risulterebbe più difficile rispetto ad una supersportiva oppure è la stessa ed identica pratica?

Chiarifico: il dubbio consiste se la tecnica deve rimanere la stessa o cambia (capisco già che sarà -diciamo- la stessa cosa) in qualche parte?

Dai che non ho più perplessità "teoriche "... 0509_banana.gif e posso passare piano piano alla pratica...(con il dovuto tempo....) eusa_whistle.gif

Thanks
0509_up.gif


L'unica differenza sta nella larghezza del manubrio, con più è largo e con minore dovrà essere lo spostamento.

doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
14261850
14261850 Inviato: 8 Apr 2013 19:36
 

a pari rotazione col manubrio largo hai piu' leva: fai meno sforzo ma sposti di piu' la mano interna in avanti
 
14262127
14262127 Inviato: 8 Apr 2013 20:33
 

Un grazie a tutti per tutte le "pieghe" che mi state dando! 0509_up.gif
Concetto chiarito e anche afferrato! Dovrò migliorare parecchio, tempo al tempo!

Una cosa:
è normale che impostando la "piega" verso sinistra, mi risulta molto più facile che verso destra? icon_question.gif icon_question.gif
Oppure è solo una mia impressione mentre guido? eusa_think.gif

Qualcuno di voi ha più o meno le stesse "esperienze"?

doppio_lamp.gif
 
14262232
14262232 Inviato: 8 Apr 2013 20:58
 

E' soggettivo ma le statistiche vogliono che i motociclisti prettamente stradali preferiscano la sinistra alla destra, probabilmente perchè hai la visuale libera.

In pista poi impari a piegare bene anche a destra ma tornato in strada spesso ti rimane la limitazione psicologica, che è la stessa poi che ti porta a non grattare la saponetta ad ogni curva. icon_smile.gif
 
14262245
14262245 Inviato: 8 Apr 2013 21:01
 

positive ha scritto:
E' soggettivo ma le statistiche vogliono che i motociclisti prettamente stradali preferiscano la sinistra alla destra, probabilmente perchè hai la visuale libera.

In pista poi impari a piegare bene anche a destra ma tornato in strada spesso ti rimane la limitazione psicologica, che è la stessa poi che ti porta a non grattare la saponetta ad ogni curva. icon_smile.gif


e infatti...io in pista con la moto non ci sono proprio mai andato! (a parte con il cross..ma non c'entra nulla..)
quindi è per via della visuale..si direi che se ci penso bene è molto fattibile e probabile.. 0509_up.gif

doppio_lamp.gif
 
14262343
14262343 Inviato: 8 Apr 2013 21:24
 

ma io non ho mai capito una cosa....di questo spingere sui semimanubri....
io piego abbastanza...non sono SDRAIATO come vedo certa gente fare in pista, ma diciamo che il ginocchietto lo tocco...

io in pista e anche in strada il manubrio me lo tengo li bello dritto...non spingo nulla...

se sono in un curvone e a metà curva voglio chiuderla in fretta...pelo il freno dietro (se è una curva a sinistra) e BUTTO giu la moto....non gioco con lo sterzo....

tutto cio è NORMALE, no ?!?
 
14262484
14262484 Inviato: 8 Apr 2013 22:19
 

si ma giocando con lo sterzo in teoria ti risparmi un sacco di fatica e puoi lavorare di fino icon_biggrin.gif
 
14262538
14262538 Inviato: 8 Apr 2013 22:48
 

sisi ok di fino nel senso, gia quando son piegato e durante in percorrenza a gas chiuso, potrei usare questo metodo...

io lo utilizzo solo quando devo tirare su la moto da una piega o in INGRESSO curva.
Quindi quando da moto "dritta" inizio a scendere in piega, ma mai utilizzato mentre sono con il ginocchio che striscia e il gas chiuso....

in teoria non sarebbe neanche male per evitare che lo sterzo si chiuda, però non è proprio "automatico" farlo mentre sei bello piegato...
 
14263146
14263146 Inviato: 9 Apr 2013 10:28
 

CLA_86 ha scritto:
sisi ok di fino nel senso, gia quando son piegato e durante in percorrenza a gas chiuso, potrei usare questo metodo...

io lo utilizzo solo quando devo tirare su la moto da una piega o in INGRESSO curva.
Quindi quando da moto "dritta" inizio a scendere in piega, ma mai utilizzato mentre sono con il ginocchio che striscia e il gas chiuso....

in teoria non sarebbe neanche male per evitare che lo sterzo si chiuda, però non è proprio "automatico" farlo mentre sei bello piegato...

Considera che con la tua CBR, se non ho letto male, con i semi manubri è forse meno evidente e/o è più facile, per una questione di ciclistica,buttarla giù di col corpo e spingendo sulle pedane.

In linea di massima il controsterzo lo usi per iniziare la curva: alla fine della staccata, per dare la traiettoria in modo più preciso puoi provare a fare controsterzo. rispetto all'uso del corpo è più veloce a far scendere la moto, poi una volta che hai raggiunto la piega richiesta dalla curva la mantieni costante. se devi stringere o allargare la traiettoria puoi aumentare/diminuire la pressione sul semimanubrio interno alla curva. (fino al limite delle gomme, ovvio, poi sennò te la fai di culo la curva)
Una piccola nota: ricordo di aver letto che per una questione di fisica è meglio spingere la parte interna del manubrio piuttosto che tirare quella esterna. la seconda infatti tende ad alleggerire l'anteriore, fa effetto leva e quindi toglie una porzione di "aderenza disponibile" per così dire...

più o meno dovrebbe essere giusto, se qualcuno più esperto vede che ho scritto cazzate...mi corregga!!icon_biggrin.gif non si finisce mai di imparare
 
14263720
14263720 Inviato: 9 Apr 2013 13:42
 

personalmente il "controsterzo" l'ho sempre applicato senza conoscerne l'esistenza, ovvero mi sono reso conto più volte che spingo inconsciamente in avanti il manubrio dalla parte verso cui voglio piegare, e tale pratica è più evidente quando capita di fare dei cambi di direzione in successione con il gas puntato
 
14263866
14263866 Inviato: 9 Apr 2013 14:12
 

Per far curvare la moto c'è solo quello da fare, che lo si faccia di proposito o inconsciamente non fa differenza. Come dissero in un film documentario proprio su questo argomento "qualsiasi altra tecnica di certo non vi guiderà attraverso il cavatappi di Laguna Seca".
 
14264045
14264045 Inviato: 9 Apr 2013 15:13
 

positive ha scritto:
Per far curvare la moto c'è solo quello da fare, che lo si faccia di proposito o inconsciamente non fa differenza. Come dissero in un film documentario proprio su questo argomento "qualsiasi altra tecnica di certo non vi guiderà attraverso il cavatappi di Laguna Seca".


0509_up.gif 0509_up.gif mamma mia se penso al "cavatappi"...una cosa per volta.. 0509_doppio_ok.gif
0510_inchino.gif 0510_inchino.gif
 
14264536
14264536 Inviato: 9 Apr 2013 18:09
 

CLA_86 ha scritto:
ma io non ho mai capito una cosa....di questo spingere sui semimanubri....
io piego abbastanza...non sono SDRAIATO come vedo certa gente fare in pista, ma diciamo che il ginocchietto lo tocco...

io in pista e anche in strada il manubrio me lo tengo li bello dritto...non spingo nulla...

se sono in un curvone e a metà curva voglio chiuderla in fretta...pelo il freno dietro (se è una curva a sinistra) e BUTTO giu la moto....non gioco con lo sterzo....

tutto cio è NORMALE, no ?!?


Probabilmente è una tua impressione, magari lo fai senza accorgerti, una moto con lo sterzo bloccato non volta.

P.S.

Forse per capire che certe cose si fanno "inconsciamente" può essere utile un piccolo aneddoto, in un paese dalle mie parti, durante la festa della birra che si svolge in estate, c'è una piccola sfida in cui si può, riuscendoci, vincere una bella birra media.
Si tratta di percorrere una decina di metri, partendo da fermi, senza appoggiare i piedi per terra e senza cadere, con una bicicletta che ha il manubrio al contrario, nel senso che girandolo verso destra la ruota sterza verso sinistra e vice versa.
Vi posso assicurare che sono davvero rari quelli che riescono a bersi una birra gratis.
 
14264673
14264673 Inviato: 9 Apr 2013 18:54
 

icon_biggrin.gif Chiunque guida una moto ,nel senso di mezzo a due ruote motorizzato che supera i 50Km/h ,guida utilizzando l'effetto giroscopico, la spiegazione stà nel fatto che la forza centrifuga proietta il peso in direzione opposta per la tangente...se cerchiamo di curvare come se guidassimo una bicicletta, di contro lo spingere il semimanubrio della parte dove dobbiamo curvare , fà cadere il baricentro all'interno della curva che affrontiamo e, il peso diventa nostro alleato facendoci percorrere la piega e la percorrenza come la abbiamo impostata. Non ci sono altri sistemi altrettanto precisi, molti usano il corpo per direzionare il mezzo,o almeno una parte di esso fuori sagoma,ma è un sistema impreciso e non permette di disegnare la traiettoria sempre allo stesso modo, altri usano le pedane e basta, ma la completa padronanza si ottiene unendo la pressione sulla pedana interna alla spinta del semimanubrio corrispondente anche restando fermi sulla seduta ( l'uscita di corpo in strada è solo scenica a mio avviso)! Lamps! doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
14264750
14264750 Inviato: 9 Apr 2013 19:16
 

Il motivo del perchè si controsterza lo spiegai qualche tempo fa in un altro topic, spiegazione che riporto anche qua.

positive ha scritto:
Ti spiego in due righe in cosa consiste il fenomeno giroscopico. In sostanza stiamo parlando della precessione giroscopica. Immagina un disco che ruota in avanti (la ruota della moto che avanza), a causa della precessione giroscopica se tu applichi una forza in un punto all'estremità del disco (ad esempio spingi con il tuo dito) anziché ruotare come ti aspetteresti ruoterà come se avessi spinto col dito in un punto che si trova a 90 gradi nel senso di rotazione del disco.

Trasportiamo questo alla moto, la ruota gira in avanti quindi vedendola di profilo da sinistra gira in senso anti-orario. Ora se io spingo nella metà destra del manubrio la ruota tenderà a ruotare verso sinistra giusto? Quindi tornando alla nostra ruota di profilo da sinistra è come se con il dito andassi a spingerla nella parte più indietro, più a destra ok? Ma per via della precessione è come se applicassi la forza nella parte alta della ruota (90 gradi nel senso di rotazione, la ruota gira in senso antiorario) e cosi facendo in pratica è come se facessi cosa? Se spingessi la moto a sdraiarsi dove? Verso destra. Facile no? icon_mrgreen.gif

Cosi vedi come spingendo nella metà destra del manubrio, la ruota gira verso sinistra ma la moto si sdraia verso destra. 0509_doppio_ok.gif
 
14267324
14267324 Inviato: 10 Apr 2013 18:01
 

serpentecbr ha scritto:
icon_biggrin.gif Chiunque guida una moto ,nel senso di mezzo a due ruote motorizzato che supera i 50Km/h ,guida utilizzando l'effetto giroscopico, la spiegazione stà nel fatto che la forza centrifuga proietta il peso in direzione opposta per la tangente...se cerchiamo di curvare come se guidassimo una bicicletta, di contro lo spingere il semimanubrio della parte dove dobbiamo curvare , fà cadere il baricentro all'interno della curva che affrontiamo e, il peso diventa nostro alleato facendoci percorrere la piega e la percorrenza come la abbiamo impostata. Non ci sono altri sistemi altrettanto precisi, molti usano il corpo per direzionare il mezzo,o almeno una parte di esso fuori sagoma,ma è un sistema impreciso e non permette di disegnare la traiettoria sempre allo stesso modo, altri usano le pedane e basta, ma la completa padronanza si ottiene unendo la pressione sulla pedana interna alla spinta del semimanubrio corrispondente anche restando fermi sulla seduta ( l'uscita di corpo in strada è solo scenica a mio avviso)! Lamps! doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif


L'uscita con il corpo non è solamente scenica, spostare il peso serve per portare il baricentro più in basso e più verso l'interno curva, ed inoltre serve per velocizzare l'effetto del controsterzo.


doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
14267397
14267397 Inviato: 10 Apr 2013 18:29
 

biondob ha scritto:

L'uscita con il corpo non è solamente scenica, spostare il peso serve per portare il baricentro più in basso e più verso l'interno curva, ed inoltre serve per velocizzare l'effetto del controsterzo.
doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif


Sicuramente in ambiente pista aiuta e anche molto, ma io mi riferisco ad una normale guida su strada, dove se uno non vuole a tutti i costi emulare il Rossi nazionale ad andature aerospaziali....credo sia sufficiente una buona tecnica di impostazione del mezzo! eusa_whistle.gif
 
14267436
14267436 Inviato: 10 Apr 2013 18:43
 

serpentecbr ha scritto:
icon_biggrin.gif Chiunque guida una moto ,nel senso di mezzo a due ruote motorizzato che supera i 50Km/h ,guida utilizzando l'effetto giroscopico, la spiegazione stà nel fatto che la forza centrifuga proietta il peso in direzione opposta per la tangente...se cerchiamo di curvare come se guidassimo una bicicletta, di contro lo spingere il semimanubrio della parte dove dobbiamo curvare , fà cadere il baricentro all'interno della curva che affrontiamo e, il peso diventa nostro alleato facendoci percorrere la piega e la percorrenza come la abbiamo impostata. Non ci sono altri sistemi altrettanto precisi, molti usano il corpo per direzionare il mezzo,o almeno una parte di esso fuori sagoma,ma è un sistema impreciso e non permette di disegnare la traiettoria sempre allo stesso modo, altri usano le pedane e basta, ma la completa padronanza si ottiene unendo la pressione sulla pedana interna alla spinta del semimanubrio corrispondente anche restando fermi sulla seduta ( l'uscita di corpo in strada è solo scenica a mio avviso)! Lamps! doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif


comunque non è proprio COSI.....
l'effetto giroscopico che tu fai sul manubrio è l'OPPOSTO di quello che è il movimento "naturale" del manubrio...

mi spiego meglio, se tu fai una curva senza mani sui semimanubri, lo sterzo si GIRA VERSO l'andamento della curva e non il contrario...in pratica come se ti si chiudesse lo sterzo...
Quello che tu vai a fare e contrastare questo fenomeno, quindi non è vero che per girare BISOGNA usarlo per forza....
 
14267469
14267469 Inviato: 10 Apr 2013 19:00
 

CLA_86 ha scritto:

Quello che tu vai a fare e contrastare questo fenomeno, quindi non è vero che per girare BISOGNA usarlo per forza....


CLA, non lo faccio perchè ti faresti male, ma ti sfiderei a tenere il manubrio dritto per dritto come dice Mario arrivato ad una bella curva e giocare solo di peso su pedane o qualsiasi altra cosa, faresti un dritto che manco la botta in testa che prendi te lo farebbe scordare. icon_smile.gif

Ovviamente stiamo parlando a velocità superiori a quelle con le quali affronteresti con tranquillità un tornante.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 9
Vai a pagina 123456789  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumTecnica di Guida

Forums ©