Leggi il Topic


Indice del forumTecnica di Guida

   

Pagina 8 di 9
Vai a pagina Precedente  123456789  Successivo
 
L'inserimento in curva | Fin dove ascoltare
14363313
14363313 Inviato: 16 Mag 2013 12:35
 



alex8387 ha scritto:
il fatto è che pure quando metto il ginocchio esterno alla curva nell'incavità diciamo del serbatoio mi sento comunque che non fa presa e tendo a scivolare come se non avessi alcun appiglio...



Sensazione bruttissima... si... ho idea che l'unica soluzione possa essere l'adesivo che ti hanno postato, anche perchè visto che il problema ti è venuto fuori quando hai iniziato a mettere la tuta... sicuramente il problema in uscita dalla sella è dovuto a quella, nessun grip sulla sella...
 
14363559
14363559 Inviato: 16 Mag 2013 13:47
 

StefRoma ha scritto:
Per cortesia, evitamo di andare OT rimanendo così nell'argomento originario del topic grazie.


Ok, pardon!
Per quanto mi riguarda, per tenere pulito un topic già molto complicato come argomento, puoi anche eliminare gli commenti OT, tanto quello che volevamo dirci ce lo siamo detto e non serve immortalarlo per i posteri! Lasciamo solo i commenti sul comportamento in curva.
 
14363583
14363583 Inviato: 16 Mag 2013 13:54
 

trickster ha scritto:
Ok, pardon!
Per quanto mi riguarda, per tenere pulito un topic già molto complicato come argomento, puoi anche eliminare gli commenti OT, tanto quello che volevamo dirci ce lo siamo detto e non serve immortalarlo per i posteri! Lasciamo solo i commenti sul comportamento in curva.


Li lascio, ma basta fare attenzione in futuro. 0509_up.gif
 
14364165
14364165 Inviato: 16 Mag 2013 16:41
 

StefRoma ha scritto:
Per cortesia, evitamo di andare OT rimanendo così nell'argomento originario del topic grazie.
hai ragione scusa.. 0510_inchino.gif
 
14369910
14369910 Inviato: 18 Mag 2013 20:40
Oggetto: controsterzo
 

Buona sera.....ho letto un pochino...e vi racconto brevemente la mia esperienza.Io il controsterzo lo applicavo già poi ho deciso di fare un corso in pista a Francia corta (Perdersoli) .Il mio responsabile era Stefano Cordara e ha spiegato molto bene l'importanza di questa manovra,giusto sarebbe unirlo alla spinta sulle pedane e l'uscita del corpo.Ragazzi da allora il mio approccio è cambiato moltissimo mi diverto il doppio e più in icon_cry.gif sicurezza.....Santa pista icon_mrgreen.gif
 
14370053
14370053 Inviato: 18 Mag 2013 21:58
Oggetto: Re: controsterzo
 

carmelino46 ha scritto:
Buona sera.....ho letto un pochino...e vi racconto brevemente la mia esperienza.Io il controsterzo lo applicavo già poi ho deciso di fare un corso in pista a Francia corta (Perdersoli) .Il mio responsabile era Stefano Cordara e ha spiegato molto bene l'importanza di questa manovra,giusto sarebbe unirlo alla spinta sulle pedane e l'uscita del corpo.Ragazzi da allora il mio approccio è cambiato moltissimo mi diverto il doppio e più in icon_cry.gif sicurezza.....Santa pista icon_mrgreen.gif


perfetto. Raccontaci qualche esempio. Come lo applichi il controsterzo? Sei in rettilineo in piena accelerazione. Vedi la curva. Che fai?
 
14370374
14370374 Inviato: 19 Mag 2013 7:55
Oggetto: controsterzo
 

Cerco di spiegarmi......pieno rettilineo come dici tu,esci dalla carena gambe che si tengano bene al serbatoio,una prima bella frenata, sposti il sedere e spalle e testa all'interno della curva e conteporaneamente spingi sul semimanubruio interno alla curva in senso opposto e spingi nella pedana interna.Diciamo nell'ultimo due centimetri di pedana per intenderci.In questo modo la moto la inserisci esattamente come vuoi e dove vuoi.Spero di essermi spiegato bene.Non scrivo molto bene icon_redface.gif
 
14370379
14370379 Inviato: 19 Mag 2013 7:58
Oggetto: controsterzo
 

Tu trickster come fai?Ho meglio come lo applichi?

0510_saluto.gif
 
14370397
14370397 Inviato: 19 Mag 2013 8:14
Oggetto: controsterzo
 

Scusami dimenticavo è molto importante avere anche la giusta impostazione in sella per far si che tutto funzioni al meglio,nel senso quando esci dalla carena e freni il tuo sedere deve andare verso il fondo della sella per caricare il posteriore,l'ideale sarebbe provare in pista dove non ci sono ostacoli,ma credimi una volta che impari bene la tua guida in moto sarà un'altra cosa 0509_up.gif
 
14371123
14371123 Inviato: 19 Mag 2013 14:55
Oggetto: Re: controsterzo
 

carmelino46 ha scritto:
Tu trickster come fai?Ho meglio come lo applichi?

0510_saluto.gif


A dire il vero ti sei espresso molto bene!
Io invece non faccio testo perché di esperienza con le mille ho scarsi 2000 km. Quindi ho passato più tempo a prendere un minimo di confidenza con i freni e l'acceleratore di due moto che con finezze da piega! Le cose che dovrei incollarmi in testa sono la spinta sulle pedane perché tendo a fare esattamente il contrario di quello che è giusto: anziché spingere sulle pedane alleggerisco la spinta. 0509_down.gif E mi incollo al serbatoio anziché arretrare sulla sella. 0509_down.gif
Evidenti segni di scarsa esperienza e scarsa confidenza.
La pista è fondamentale per imparare e sperimentare perché puoi sbagliare senza temere di impattare contro un'auto o un guardrail!
Hai fatto davvero un bel corso, spero di farlo presto anch'io.
 
14371407
14371407 Inviato: 19 Mag 2013 17:31
Oggetto: controsterzo
 

Bravo trickster,un corso in pista è sicuamente la scelta migliore,ma se hai pazienza puoi imparare piano piano in strade senza traffico,un passo alla volta magari prima di tutto il controsterzo che secondo me è un'operazione fondamentale della guida in moto,ti tiene lontano da brutti episodi tipo.........un bel drittone 0509_up.gif Beh ti auguro di apprendere al più presto questa tecnica 0509_up.gif 0510_saluto.gif
 
15290652
15290652 Inviato: 22 Mar 2015 10:25
Oggetto: Tecnica di entrata in curva [pista]
 

Nota automatica: i messaggi aggiunti da questo punto in poi sono stati generati dalla fusione di due topic.
______________

ciao a tutti,
ho spulciato qua e la ma non ho trovato niente,
vorrei sapere, come vi regolate per le entrate in curva in pista?

in particolare come vi comportate con chiusura gas/frenata/piega/accelerazione?

a me personalmente piace stacare forte e portare la frenata in curva ma sto sentendo pareri discordanti e in particolare in un libro di tecnica di guida mi pare di aver capito sia meglio concludere la frenata e poi buttarsi in curva riprendendo il prima possibile in mano il gas, sono curioso di provare

voi come vi comportate?
icon_question.gif
 
15290913
15290913 Inviato: 22 Mar 2015 15:37
 
 
15291312
15291312 Inviato: 22 Mar 2015 22:39
 

azz
chiedo schiuma:(

io ho trovato solo argomenti "stradali"

grazie!
 
15291686
15291686 Inviato: 23 Mar 2015 10:44
 

kiev6891 ha scritto:
azz
chiedo schiuma:(

io ho trovato solo argomenti "stradali"

grazie!


Se leggi l'intervista a j.Lorenzo , dice che è un compromesso

In sintesi dice che se stacchi troppo forte e tardi poi acceleri dopo.

L ultima gara di sbk fa vedere uno Sykes che frena da paura ma poi si inchioda e un Rea che invece fa scorrere la moto e almeno su queste piste di inzio campionato gli ha dato paga

Infine se sapessi come fare..sarei in quatar!
 
15291777
15291777 Inviato: 23 Mar 2015 12:28
 

è molto legato a cosa cerchì, il frenare fin dentro la curva per un neofita ovviamente come siamo io e te è legato al tipo di frenata stradale dove si tende a frenare abbastanza forte magari ma progressivo, mentre in pista, bisognerebbe frenare forte e poi mollare i freni e buttare dentro la moto.
Per riuscire a frenare fino a centro curva come fanno in motogp bisognerebbe frenare tardi, ma tardi davvero... cose a cui noi umani non siamo abituati! icon_smile.gif
inoltre piccolo OT la frenata dipende anche molto dalle componenti della moto tipo pastiglie pompa dischi ecc.
Se usi pastiglie stradali ad esempio è possibile che a determinate temperature frenino meno e ti costringano a frenare per più tempo perchè il potere frenante diminuisce.. icon_smile.gif
 
15291865
15291865 Inviato: 23 Mar 2015 14:11
 

Secondo me dipende sopratutto da :
-Che moto hai
-Che curva è
-Qual è ul tuo obiettivo

Solitamente "spigolare le curve" è una prerogativa dei 1000, mentre con i 600 la ttendenza è quella di far scorrere più possibile la moto...
Dipende anche da curva a curva...
Infine, se l'obiettivo è fare il tempone, devi adottare il sistema più redditizio...se l'obiettivo è divertirsi, falle pure come più ti aggrada.
 
15292199
15292199 Inviato: 23 Mar 2015 18:59
 

Mollare i freni quando la moto è ancora dritta è buttarla dentro è più facile che frenare fin dentro la curva.
Secondo me, se in pista ci si va per divertirsi, io farei quello con cui mi trovo meglio e che quindi mi fa divertire di più.

Sia in moto gp sia in sbk tutti i piloti frenano fin dentro la curva, al punto che spesso come mollano il freno poi cominciano a dare il gas.
Poi c'è chi è più aggressivo e comincia a frenare dopo e chi è più progressivo e comincia a frenare prima, ma anche chi frena prima e fa scorrere la moto frena fin dentro la curva.

doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
15292300
15292300 Inviato: 23 Mar 2015 20:22
 

Comunque ragazzi guardare quel che fanno in moto gp (ed anche un po in sbk) conta poco o nulla...Le gomme, i telai e le sospensioni gli permettono di fare cose per noi impossibili..guidano così per poter scaricare a rerra più cv possibile...
Già guardare la supersport è molto più costruttivo...
 
15292944
15292944 Inviato: 24 Mar 2015 12:34
 

Aprii questo topic da "novizio" e dopo un paio d'anni (ed un corso in pista con la ridingschool) posso dire di aver decisamente migliorato la mia tecnica di guida, sopratutto l'inserimento in curva.

In base al mio stile ed alla mia esperienza maturata (non estrema, ma comunque utile) io lascio i freni prima di entrare in curva.

icon_arrow.gif Diciamo che pinzo (staccata), mi posiziono in sella (pronto per la piega) e poi lascio i freni e scendo in piega.

Sto pian piano migliorando l'uscita dalla curva, in quanto non mi fido ancora al 100% a dare gas al punto di corda (poi tra le altre cose io non ho TCS, ESP...bla bla) e perciò tutto sta nel mio polso e nella mia sensazione.


smoker-018 ha scritto:
Comunque ragazzi guardare quel che fanno in moto gp (ed anche un po in sbk) conta poco o nulla...Le gomme, i telai e le sospensioni gli permettono di fare cose per noi impossibili..guidano così per poter scaricare a rerra più cv possibile...
Già guardare la supersport è molto più costruttivo...


Su questo sono abbastanza d'accordo in quanto la maggior parte di noi non possiede il 25% della ciclistica di una moto da SBK o MotoGp. icon_xd_2.gif
...E tanti altri fattori...
 
15293272
15293272 Inviato: 24 Mar 2015 17:26
 

smoker-018 ha scritto:
Comunque ragazzi guardare quel che fanno in moto gp (ed anche un po in sbk) conta poco o nulla...Le gomme, i telai e le sospensioni gli permettono di fare cose per noi impossibili..guidano così per poter scaricare a rerra più cv possibile...
Già guardare la supersport è molto più costruttivo...


Secondo me a fare la differenza, e a permettergli di farle cose impossibili è prima di tutto il manico. icon_wink.gif icon_wink.gif

doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
15293277
15293277 Inviato: 24 Mar 2015 17:31
 

biondob ha scritto:
smoker-018 ha scritto:
Comunque ragazzi guardare quel che fanno in moto gp (ed anche un po in sbk) conta poco o nulla...Le gomme, i telai e le sospensioni gli permettono di fare cose per noi impossibili..guidano così per poter scaricare a rerra più cv possibile...
Già guardare la supersport è molto più costruttivo...


Secondo me a fare la differenza, e a permettergli di farle cose impossibili è prima di tutto il manico. icon_wink.gif icon_wink.gif

doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif

Il manico incide indubbiamente, ma se avessi visto l'ultima gara di SBK, la differenza tra Rea e Sykes è stata enorme ed è stata una questione di "dinamicità" nell'affrontare l'ingresso in curva:

Rea ha fatto scivolare la moto in tutte le curve, mentre Sykes staccava fino all'ultimo ritardando l'ingresso, cosa che però non è risultata ottimale, anzi.

Le tecniche d'entrata secondo me devono essere considerate diversamente, in quanto (non parlo da esperto) un buon ingresso in curva determina la buona (se non ottima) riuscita della stessa, senza "disporre" del manico.

Più che di manico si dovrebbe parlare di "tecnica". Non trovi?
 
15293463
15293463 Inviato: 24 Mar 2015 20:28
 

aleksjboss ha scritto:
Il manico incide indubbiamente, ma se avessi visto l'ultima gara di SBK, la differenza tra Rea e Sykes è stata enorme ed è stata una questione di "dinamicità" nell'affrontare l'ingresso in curva:

Rea ha fatto scivolare la moto in tutte le curve, mentre Sykes staccava fino all'ultimo ritardando l'ingresso, cosa che però non è risultata ottimale, anzi.

Le tecniche d'entrata secondo me devono essere considerate diversamente, in quanto (non parlo da esperto) un buon ingresso in curva determina la buona (se non ottima) riuscita della stessa, senza "disporre" del manico.

Più che di manico si dovrebbe parlare di "tecnica". Non trovi?

Concordo... 0509_up.gif 0509_up.gif
 
15294004
15294004 Inviato: 25 Mar 2015 10:14
 

aleksjboss ha scritto:
Il manico incide indubbiamente, ma se avessi visto l'ultima gara di SBK, la differenza tra Rea e Sykes è stata enorme ed è stata una questione di "dinamicità" nell'affrontare l'ingresso in curva:

Rea ha fatto scivolare la moto in tutte le curve, mentre Sykes staccava fino all'ultimo ritardando l'ingresso, cosa che però non è risultata ottimale, anzi.

Le tecniche d'entrata secondo me devono essere considerate diversamente, in quanto (non parlo da esperto) un buon ingresso in curva determina la buona (se non ottima) riuscita della stessa, senza "disporre" del manico.

Più che di manico si dovrebbe parlare di "tecnica". Non trovi?


Tecnica certo, ma che si può mettere in pratica solo se si è dotati del loro manico.
La gara l'ho vista, ma stai sicuro che anche rea entrava in curva con i freni in mano.
Non è che rea entrava in curva senza freni e sykes entrava frenando.
Tutti e due entravano in curva con i freni in mano, solo che uno era più frenato dell'altro.

Ma qui mi pare si stia discutendo del fatto se è meglio entrare in curva senza freni o con i freni in mano.
Visto che tutti i piloti entrano in curva con i freni i mano, come tempo sul giro questa tecnica, applicata poi in diversi modi, è sicuramente più redditizia, ma nello stesso tempo anche più difficile e rischiosa.

Se uno va in pista per divertirsi dovrebbe fare come si diverte, come gli viene meglio, come si sente più sicuro.
Poi se uno si diverte a migliorare sempre il suo tempo allora dovrebbe imparare ad entrare in curva con i freni in mano ed utilizzare questa tecnica nel modo più redditizio.
Credo sia fuori discussione che un pilota capace di entrare in curva con i freni in mano, in modo corretto e redditizio, sia più veloce dello stesso pilota che molla completamente i freni prima di cominciare la curva.


doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
15294065
15294065 Inviato: 25 Mar 2015 10:50
 

biondob ha scritto:
aleksjboss ha scritto:
Il manico incide indubbiamente, ma se avessi visto l'ultima gara di SBK, la differenza tra Rea e Sykes è stata enorme ed è stata una questione di "dinamicità" nell'affrontare l'ingresso in curva:

Rea ha fatto scivolare la moto in tutte le curve, mentre Sykes staccava fino all'ultimo ritardando l'ingresso, cosa che però non è risultata ottimale, anzi.

Le tecniche d'entrata secondo me devono essere considerate diversamente, in quanto (non parlo da esperto) un buon ingresso in curva determina la buona (se non ottima) riuscita della stessa, senza "disporre" del manico.

Più che di manico si dovrebbe parlare di "tecnica". Non trovi?


Tecnica certo, ma che si può mettere in pratica solo se si è dotati del loro manico.
La gara l'ho vista, ma stai sicuro che anche rea entrava in curva con i freni in mano.
Non è che rea entrava in curva senza freni e sykes entrava frenando.
Tutti e due entravano in curva con i freni in mano, solo che uno era più frenato dell'altro.

Ma qui mi pare si stia discutendo del fatto se è meglio entrare in curva senza freni o con i freni in mano.
Visto che tutti i piloti entrano in curva con i freni i mano, come tempo sul giro questa tecnica, applicata poi in diversi modi, è sicuramente più redditizia, ma nello stesso tempo anche più difficile e rischiosa.

Se uno va in pista per divertirsi dovrebbe fare come si diverte, come gli viene meglio, come si sente più sicuro.
Poi se uno si diverte a migliorare sempre il suo tempo allora dovrebbe imparare ad entrare in curva con i freni in mano ed utilizzare questa tecnica nel modo più redditizio.
Credo sia fuori discussione che un pilota capace di entrare in curva con i freni in mano, in modo corretto e redditizio, sia più veloce dello stesso pilota che molla completamente i freni prima di cominciare la curva.


doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif

Si hai ragione infatti ho sottolineato l'importanza della tecnica proprio per questo motivo:
entrare in curva con i freni in mano è una tecnica (da piloti esperti però). 0509_up.gif

Con il termine pilota si è già detto tutto icon_xd_2.gif ed ok che chiunque giri in pista (o quasi chiunque) cerca di migliorarsi (a parità di moto sua) e pian piano cerca sempre di migliorare sopratutto la tecnica (il manico viene di conseguenza).

Secondo me alla base (anche per i non piloti, sopratutto per i non piloti) ci deve essere una buona (se non ottima) tecnica, ed in questo caso specifico parliamo della tecnica di entrata in curva, il manico sarà una conseguenza.
icon_arrow.gif Agli inizi di chi si approccia alla pista, la tecnica corretta è quella di mollare i freni prima di inserirsi (l'hai scritto anche tu che è molto più rischioso fare il contrario 0509_up.gif ).

Questo perché con un'ottima tecnica acquisita ci si potrà spingere oltre, aumentando così i buoni tempi, "rosicchiando" decimi su decimi fino ad ottenere il miglior tempo per la tipologia di moto posseduta (su uno specifico circuito).

0509_pernacchia.gif "Non serve avere avere una Formula 1 se poi alla prima variante vai lungo" icon_wink.gif
 
15294378
15294378 Inviato: 25 Mar 2015 15:30
 

E' anche vero che se uno non ci prova mai , ad inserire con i freni in mano , difficilmente riuscirà a migliorare la propria tecnica .
E la pista è certamente il miglior luogo dove provare "tecniche" di guida a noi non usuali .
Come ogni cosa nuova , basta andar per gradi .



doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15295032
15295032 Inviato: 26 Mar 2015 6:59
 

aleksjboss ha scritto:


Più che di manico si dovrebbe parlare di "tecnica". Non trovi?


si certo ma il manico e la sensibilita' conta.

a mio avviso la tecnica di frenata anteriore e' questa :

arrivi al punto di staccata , di solito io mi fissavo un preciso punto, come chiudi la manopola , immediatamente (non esistono tempi morti in pista) ti attacchi ai freni il piu' possibile compatibilmente con le sospensioni anteriori, ci vuole un ottima idraulica, l'inizio della piega corrisponde col iniziare a rilasciare (non mollare , quando mai!) il freno, piu' rilasci il freno piu' pieghi , importantissimo il momento in cui molli del tutto il freno : se lo molli troppo presto vai fuori traiettoria , troppo tardi perdi velocita' di percorrenza.

la differenza e' la traiettoria , alcuni arrivano quasi dritti alla corda con una traiettoria in diagonale (spigolano) : essendo una diagonale possono frenare piu' tardi ma poi devono decelerare molto per buttare giu' la moto in poco tempo per poterla rialzare e dare gas : minor velocita' alla corda . buono per motopotenti

altri arrotondano la traiettoria , devono frenare un po' prima e rilasciate i freni man mano che piegano.non arrivano alla corda "coi freni in mano". hanno una maggiore velocita' alla corda maggiore ed accelerare , vista l'inerzia e' anche piu' facile , buono per moto dove il motore conta meno

poi ci sono quelli che curvano anche col posteriore ... mi inchino alla loro bravura...

Con l'esperienza e la sensibilita' i piloti sentono il grip sull'anteriore quando frenano e sul posteriore quando accelerano... se non senti niente , non sei un pilota...
 
15295307
15295307 Inviato: 26 Mar 2015 10:56
 

stefano1960 ha scritto:
altri arrotondano la traiettoria , devono frenare un po' prima e rilasciate i freni man mano che piegano.non arrivano alla corda "coi freni in mano". hanno una maggiore velocita' alla corda maggiore ed accelerare , vista l'inerzia e' anche piu' facile , buono per moto dove il motore conta meno

non è questa una tecnica "buona"? eusa_think.gif
arrivare con i freni in mano al punto di corda non è di per sé abbastanza rischioso e meno redditizio rispetto che "ammorbidire" la curva?
 
15295373
15295373 Inviato: 26 Mar 2015 11:49
 

aleksjboss ha scritto:
non è questa una tecnica "buona"? eusa_think.gif
arrivare con i freni in mano al punto di corda non è di per sé abbastanza rischioso e meno redditizio rispetto che "ammorbidire" la curva?


A mio avviso se ci arrivi coi freni in mano ci arrivi più dritto, non puoi frenare e piegare contemporaneamente più di tanto, poi dipende dagli pneumatici, dal tipo di curva ,dalla tua attitudine.

E' pericoloso, penso, quando mischi o non hai ben chiaro o esageri

J. Lornzo guida rotondo, altri vanno diretti alla corda, rossi una via di mezzo, marquez è convinto di guidate un supermotard, stoner una macchina da rally. Tutti piloti vincenti...

A me piace guidare rotondo .
 
15295380
15295380 Inviato: 26 Mar 2015 11:55
 

stefano1960 ha scritto:
aleksjboss ha scritto:
non è questa una tecnica "buona"? eusa_think.gif
arrivare con i freni in mano al punto di corda non è di per sé abbastanza rischioso e meno redditizio rispetto che "ammorbidire" la curva?


A mio avviso se ci arrivi coi freni in mano ci arrivi più dritto, non puoi frenare e piegare contemporaneamente più di tanto, poi dipende dagli pneumatici, dal tipo di curva ,dalla tua attitudine.

J. Lornzo guida rotondo, altri vanno diretti alla corda, rossi una via di mezzo, marquez è convinto di guidate un supermotard, stoner una macchina da rally. Tutti piloti vincenti...

A me piace guidare rotondo .

Diciamo che (ovviamente) bisogna partire da un base [che può essere uno stile di partenza] e poi "trovare" la propria guida migliore.
E dove per base intendo una base "comune a tutti" corretta, ovvero non si può (a parer mio, ripeto) iniziare ad andare in pista ed entrare al 1° giro in una curva con i "freni in mano" fino alla corda.

Credo che tutto il personale miglioramento avvenga col passare del tempo e con il continuo "allenamento" ed esperienza. Poi i campioni ci sono (eh!) per carità, ma appunto sono tutti in MotoGP, SBK ed altri campionati. 0509_up.gif

Il manico arriva indubbiamente, solo che esiste la possibilità che qualcuno ne abbia più di un altro fin dall'inizio, ma anche per codesto esempio credo che la tecnica+manico faccia di un "pilota" un pilota "completo".
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 8 di 9
Vai a pagina Precedente  123456789  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumTecnica di Guida

Forums ©