Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Moto Guzzi d'epoca

   

Pagina 4 di 6
Vai a pagina Precedente  123456  Successivo
 
Falcone 500 [informazioni e restauro]
15099125
15099125 Inviato: 22 Ago 2014 15:29
Oggetto: [rifare serbatoio] Falcone sport allestimento corazzieri.
 

Nota automatica: i messaggi aggiunti da questo punto in poi sono stati generati dalla fusione di due topic.
______________

Nota automatica: i messaggi aggiunti da questo punto in poi sono stati generati dalla fusione di due topic.
______________

Salve a tutti volevo chiedere un aiuto visto che non riesco a risolvere il mio problema!
possiedo un falcone sport con allestimento per i corazzieri (il modello con avviamento elettrico).
la moto è completa al 90%, l'unica cosa che mi manca il serbatoio benzina.
Qualcuno sa come posso rimediare a questa mancaza? visto che in giro non si trova?
 
15099129
15099129 Inviato: 22 Ago 2014 15:38
 

Ciao Mario_55, avendone uno da copiare ( non facile, ne hanno prodotti davvero pochi esemplari ), ci sono bravi artigiani in grado di ricostruirlo ...
In bocca al lupo,
Carlo
 
15099154
15099154 Inviato: 22 Ago 2014 16:24
 

questo sarebbe il problema minore..quello di replicarlo..
il punto e che dalle foto e difficile avere le misure precise...
 
15099158
15099158 Inviato: 22 Ago 2014 16:29
 

dalle foto non è possibile rilevare quote, distanze e via discorrendo, serve un serbatoio da cui rilevarle e ... un buon artigiano !
Un saluto,
Carlo
 
15132900
15132900 Inviato: 22 Set 2014 14:52
 

Salve, ho un Falcone Turismo '61 icon_biggrin.gif lo potete vedere a questo link: Link a pagina di Sitohd.com , il motore gira molto bene, non da problemi nella messa in moto, unico particolare fastidioso e che a giri molto bassi, per intenderci muovendomi nel traffico a passo d'uomo, il motore non gira fluidamente ma come se andasse a singhiozzi. Ho pensato che il problema fosse a livello di carburatore ma non so che altro regolare. qualcuno ha avuto lo stesso problema?
 
15219520
15219520 Inviato: 28 Dic 2014 20:37
Oggetto: Guzzi Falcone, quale candela ?
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Ho un recente "new entry", un Falcone Turismo del 1960, al quale sto facendo un controllo generale. Ho smontato la candela e trovo una Bosh W5CC che dovrebbe essere equivalente al grado termico 240. Il manuale Guzzi dice che il Turismo monta Marelli CW200L, che dovrebbe essere equivalente al grado termico 200.
La domanda è la seguente: quale candela montate voi possessori di Falcone Turismo?? 0510_grattacapo.gif 0510_grattacapo.gif

Ciao e grazie
 
15221397
15221397 Inviato: 31 Dic 2014 19:20
 

Aggiungo una domanda a quella precedente: devo cambiare il coprisella del Falcone e ho scoperto che esiste la versione a 13 molle (per lo Sport) e a 15 molle (per il Turismo).
Il mio è un Turismo, ho tolto la copertura e sotto c'è una sella a 13 molle anzichè a 15. Boh icon_eek.gif icon_eek.gif , sarà stata sostituita da un precedente proprietario........... che faccio, tengo quella ???

Ciao 0510_saluto.gif 0510_saluto.gif 0510_saluto.gif
 
15290107
15290107 Inviato: 21 Mar 2015 16:17
Oggetto: Falcone - albero a camme - codice identificativo
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Buongiorno forum,
vi pongo una domanda, sperando che qualcuno ( e di ciò sono sicuro) possa rispondermi.
l'albero a camme del falcone ha un codice identificativo punzonato sul pezzo? sapete la differenza tra quello Turismo e lo Sport?
non riesco a trovarlo in nessun posto ma qui sono sicuro di avere risposte alle mie domande.
buona strada a tutti
doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15290167
15290167 Inviato: 21 Mar 2015 18:12
Oggetto: Re: Falcone - albero a camme - codice identificativo
 

ericino ha scritto:
<b>Nota automatica</b>: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Buongiorno forum,
vi pongo una domanda, sperando che qualcuno ( e di ciò sono sicuro) possa rispondermi.
l'albero a camme del falcone ha un codice identificativo punzonato sul pezzo? sapete la differenza tra quello Turismo e lo Sport?
non riesco a trovarlo in nessun posto ma qui sono sicuro di avere risposte alle mie domande.
buona strada a tutti
doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif

Ciao
Si è punzonato !!
La differenza sta nell'alzata
Saluti
N.B.
Hai un messaggio privato
 
15606115
15606115 Inviato: 22 Apr 2016 19:34
Oggetto: Asta frizione Guzzi Falcone 500
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Buongiorno a tutti e grazie anticipatamente per i consigli che vorrete darmi.

Dopo oltre trent'anni che possiedo un Falcone 500 mod. Turismo per ben due volte in pochi mesi si è spezzata (di netto, appena dopo il piccolo cuscinetto reggispinta) l'asta del comando frizione, quella che correndo orizzontalmente all'interno del motore tiene serrati i dischi della frizione e lavora a trazione e compressione determinando, azionando la leva sul manubrio, il disinnesto della frizione attraverso l'allontanamento dei dischi.
Spero chiara la mia spiegazione.
Orbene, la prima volta ho comprato il ricambio (l'asta) da un rivenditore di Terni e l'ho fatta montare.
Passato poco tempo, due giorni fa si è rirotta.
Non capisco se:
il ricambio era di cattiva qualità;
c'e' qualcosa che non va e che fa lavorare male l'asta tanto da romperla in poco tempo.

Chi può aiutarmi, vi ringrazio.
Marco
 
15606295
15606295 Inviato: 23 Apr 2016 0:36
 

Se l'hai presa a Terni presumo tu l'abbia acquistata da Tarquini.
Ho già acquistato ricambi presso di lui e solitamente la qualità è "nella media", quindi non avrebbe dovuto rompersi così facilmente.
A parte che può sempre esistere il pezzo casualmente difettoso, se così non era l'unico motivo che vedo come probabile è che per qualche motivo la tua astina venga spinta "storta" dal cuscinetto (cioè che la spinta non avvenga in modo assiale rispetto all'asta).
La parte terminale dell'astina, quella dove si innesta il cuscinetto, dovrebbe essere filettata quindi avvitata al resto dell'asta e saldata per evitare che si sviti durante l'azionamento della frizione.
Ti risulta questo sull'astina che hai acquistato ?
(magari puoi mettere una foto dell'astina spezzata... sono curioso...)
Hai controllato che il cuscinetto sia in buone condizioni ? ne ho trovati tanti ai quali, tolto il "cappellotto", mancavano parte delle biglie (se non tutte)
 
15606666
15606666 Inviato: 23 Apr 2016 19:18
 

Mi sembra un'ottima osservazione.
Dunque è difficile postare la foto anche perché naturalmente buona parte dell'asta è ancora all'interno non avendo smontato nulla.
La rottura è netta appena sotto l'alloggiamento dove si innesta il cuscinetto reggispinta.
Anche io ho immaginato che lavorando male il cuscinetto la spinta prodotta non era perfettamente assiale all'asta stessa sollecitandola quindi in modo anomalo; immaginavo, peraltro, che l'asta avendo la sua guida che la tiene in posizione non subisse stress da spinte non perfettamente in direzione assiale, ma se così non è plausibile che il motivo sia questo.

Certo è che il mio cuscinetto è un po' rovinato e mancano un paio di biglie; inoltre, ho sostituito la vite temperata che spinge sul cuscinetto con un'altra vite d'acciaio che però avendo una testa un po' spessa credo che spinga il cuscinetto un po' obliquamente...

Che fare quindi ???
Dovrei cambiare tutto compreso cuscinetto vite e forse leva ???
Aggiungo che il meccanico che l'ha montata (ufficiale Moto Guzzi) forse avrebbe dovuto avvisarmi che con cuscinetto e vite in quelle condizioni il problema si sarebbe potuto ripresentare...indicazioni su meccanici romani ???

Grazie, Marco
 
15607798
15607798 Inviato: 25 Apr 2016 22:48
 

Provo di seguito a caricare delle foto, così forse è più facile darmi aiuto individuando l'inconveniente
[img]20160425_131721.jpg[/img]
[img]20160425_131658.jpg[/img]
[img]20160425_131739.jpg[/img]

immagini visibili ai soli utenti registrati


[img]20160425_131649.jpg[/img]
 
15607801
15607801 Inviato: 25 Apr 2016 22:52
 

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
15607804
15607804 Inviato: 25 Apr 2016 22:55
 

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
15607807
15607807 Inviato: 25 Apr 2016 22:59
 

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
15607811
15607811 Inviato: 25 Apr 2016 23:02
 

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
15607962
15607962 Inviato: 26 Apr 2016 9:02
 

Le foto non sono abbastanza nitide per capire il difetto fosse nell' asta: riesci a stabilire se è una rottura per schianto (la frattura è bella pulita) oppure per fatica (si vede una parte macchiata di ruggine e un' altra più pulita)?

0510_saluto.gif
 
15608451
15608451 Inviato: 26 Apr 2016 17:31
 

A mio modesto parere il problema è la vite che spinge sul coperchietto del cuscinetto. Ci vuole quella temperata con la punta semisferica in modo da ridurre la superficie d'attrito quando tiri la frizione. Dalle foto mi pare di vedere che la testa della vite è praticamente piatta, sicuramente esercita un forte attrito provocando una torsione sulla testa dell'asta, rompendola. In ogni caso sarebbe bene sostituire anche il cuscinetto perchè se è rovinato può contribuire ad amplificare l'effetto torsione.

Ripeto, è un mio parere ed è quello che io farei se avessi lo stesso problema. 0510_saluto.gif 0510_saluto.gif
 
15608493
15608493 Inviato: 26 Apr 2016 18:08
 

ilLambra ha scritto:
A mio modesto parere il problema è la vite che spinge sul coperchietto del cuscinetto......

Ciao Gilandgil
....appoggio il pensiero del Lambra...ed aggiungo che dalle foto mi sembra di vedere anche una leva martoriata...
prima di inserire un'asta nuova ed un nuovo cuscinetto mi cercherei una leva disinnesto completa della sua vite.....sai a volte allungando la vite di spinta in quel modo sicuramente si cambia anche la direzione della forza esercitata e si potrebbe far "soffrire " l'asta causandone la rottura...
Con la funzione cerca se, inserisci "Vite temperata" troverai vari pianerottoli dove si parlato dell'importanza di questo particolare...(ad esempio Moto Guzzi Airone Sport cerco aiuto )....e troverai anche i disegni originali sia della leva che della vite postati gentilmente da Pluto111 dove si evincono le quote ed addirittura i valori di tempera !!
Saluti
 
15609056
15609056 Inviato: 27 Apr 2016 11:17
 

Grazie per tutte le informazioni...
Per ora ho ordinato una nuova asta ed un bottone (cuscinetto reggispinta) (da Calestani) e sia il ricambista che il meccanico (ufficiale Moto Guzzi ma che fa anche modelli d'epoca e che avendola già sostituita fa un po' il "pesce in barile") non si spiegano ne danno indicazioni sulle motivazioni.
Il meccanico dice che potrebbe essere il piattello dalla parte dei dischi che ha gioco (ma non mi convince granchè).
La soluzione che vorrei adottare è sostituzione asta, sostituzione cuscinetto e sostituzione della vite temprata con una biglia (l'ho già visto su altre Guzzi come la mia)...
Che ne pensate ?
Marco
 
15609180
15609180 Inviato: 27 Apr 2016 13:16
 

gilandgil ha scritto:
Grazie per tutte le informazioni...
Per ora ho ordinato una nuova asta ed un bottone (cuscinetto reggispinta) (da Calestani) e sia il ricambista che il meccanico (ufficiale Moto Guzzi ma che fa anche modelli d'epoca e che avendola già sostituita fa un po' il "pesce in barile") non si spiegano ne danno indicazioni sulle motivazioni.
Il meccanico dice che potrebbe essere il piattello dalla parte dei dischi che ha gioco (ma non mi convince granchè).
La soluzione che vorrei adottare è sostituzione asta, sostituzione cuscinetto e sostituzione della vite temprata con una biglia (l'ho già visto su altre Guzzi come la mia)...
Che ne pensate ?
Marco


Quella della biglia non la so; io quando rifeci l' Airone Sport 30 anni fa (micro cuscinetto, vite temprata e asta con stesso sistema del Falcone) ho inserito tra vite e cuscinetto un piattello copri gambo valvola ( non so di quale provenienza).

Da allora (15.000 Km) non ho mai più cambiato nulla, né ho dovuto fare registrazioni (quando la frizione è rilasciata si deve vedere il cuscinetto girare solidalmente con l' albero frizione, in quella posizione non deve lavorare).

Il consumo tra piattello e coperchio cuscinetto è nullo.

Immagino che quella descritta sia una soluzione zonale delle mie parti, sicuramente c' è di meglio ma, tenuto conto della qualità dei coperchi del cuscinetto e della tempratura della vite in commercio, si è dimostrata efficace.

0510_saluto.gif
 
15609511
15609511 Inviato: 27 Apr 2016 19:48
 

gilandgil ha scritto:
Grazie per tutte le informazioni...

Che ne pensate ?
Marco

Ciao Marco
...ecco il mio pensiero...
Riporta tutto all'originale ...asta, cuscinetto, leva e vite temperata....solo così riacquisti la giusta direzionalità della spinta !!
Pensa che il sistema adottato da Carlo Guzzi è stato montato dalle prime Guzzi, di sicuro dallo Sport 15, fino agli ultimi esemplari del tuo falcone !!
Saluti
 
15610612
15610612 Inviato: 28 Apr 2016 23:58
Oggetto: astina che si rompe
 

Ciao.Scusate tutti,ma,di tutto si è discusso fuorchè del manicotto di regolaggio e relativa tensione delle molle: và da se che una accentuata tensione delle molle potrebbe forzare la testa dell'asta(suppongo non originale) con la eventuale rottura.Inoltre, anche il manicotto non originale potrebbe creare il medesimo problema;mi spiego: a volte questi manicotti,non originali, hanno l'appoggio della testa dell'asta,che sono due,l'uno più basso o alto, dell'altro,conseguentemente,l'astina poggiando su un solo lato delle tacche del manicotto e ruotando scentrata,potrebbe in breve tempo spezzarsi.Sarebbe,secondo me,utile procurarsi(non è difficile,posso dartele io)una astina e un manicotto originale e,infine,dare la prescritta tensione alle molle.Tentare non nuoce.Buon lavoro.
 
15610690
15610690 Inviato: 29 Apr 2016 8:08
Oggetto: Re: astina che si rompe
 

vecchiaaquila ha scritto:
Ciao.Scusate tutti,ma,di tutto si è discusso fuorchè del manicotto di regolaggio e relativa tensione delle molle: và da se che una accentuata tensione delle molle potrebbe forzare la testa dell'asta(suppongo non originale) con la eventuale rottura.Inoltre, anche il manicotto non originale potrebbe creare il medesimo problema;mi spiego: a volte questi manicotti,non originali, hanno l'appoggio della testa dell'asta,che sono due,l'uno più basso o alto, dell'altro,conseguentemente,l'astina poggiando su un solo lato delle tacche del manicotto e ruotando scentrata,potrebbe in breve tempo spezzarsi.


Ciao Vecchiaaquila
.....questa mi sembra un'altra ragionevole ipotesi......se fosse così la rottura doveva essere in entrambi i casi ""per fatica""...
Il mio pensiero e andato verso la leva è vite temperata visto l'Ambaradam artigianale e le condizioni della stessa leva stessa...
Se fossi in Marco (Gilandgil) non mi farei sfuggire la tua offerta di materiale originale !!!
Saluti
Alessandro
 
15610843
15610843 Inviato: 29 Apr 2016 10:52
 

Eccomi grazie a tutti.
Allora al momento ho preso l'asta ed il cuscinetto (Calestani), assai gradita l'offerta di pezzi se non avessi già provveduto.
A proposito di cuscinetto me ne è arrivato uno più basso di quello che montavo che potrebbe creare un problema in quanto sporgendo di meno dal suo alloggiamento determinerebbe un avvicinamento della leva esterna quando si innesta la frizione (ben sapete che il mod. turismo ha tale leva che interferisce con il rinvio del bilanciere al contrario di quanto avviene con il mod. sport dove la leva invece non interferisce) che urterebbe contro la leva di rinvio del bilanciere.
In sintesi mi sapete dire se l'altezza del cuscinetto è unica (per mod. turismo e mod. sport) e quale deve essere in millimetri ?

Per il manicotto immagino che sia l'originale non l'ho mai cambiato; certo i dischi sono un po' consumati (la frizione stacca abbastanza in alto) ma non credo che questo interferisca molto con la compressione delle molle e quindi con la forza assiale esercitata sull'asta frizione (quella appena ricevuta mi sembra saldata molto bene e, pertanto, non credo di dovermi preoccupare più di tanto.

Altro aspetto: il cuscinetto entra con enorme fatica nell'alloggiamento dell'asta. Deve essere così o il cuscinetto deve essere libero di ruotare all'interno dell'alloggiamento dell'asta ?

Ultima cosa: non ho comprato ne leva ne vite temprata potrebbe quindi interessarmi l'acquisto di quest'ultimo pezzo dopo aver sentito cosa ne pensa il meccanico. Non penso di poter comprare solo la vite in quanto la leva si è ormai "asolata" e quindi l'unica possibilità potrebbe essere quella di tenere in posizione la vite con un doppio dado (da un lato e dall'altro della leva); ma ho paura che la vite non sia sufficientemente lunga per consentire l'operazione che ho descritto.

Scusate, forse sono stato troppo lungo...
Grazie, Marco
 
15610879
15610879 Inviato: 29 Apr 2016 11:32
 

Per cortesia, se parliamo di meccanica e tecnica, qui va bene......... icon_wink.gif

Se parliamo di "comprare" c'è il subforum Mercatino, questo
Vendo / Cerco Moto d'Epoca
.........vediamo di usarlo..............

Restano anche gli MP, se lo desiderate....... icon_rolleyes.gif

Grazie.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15610880
15610880 Inviato: 29 Apr 2016 11:33
 

gilandgil ha scritto:
Eccomi grazie a tutti.
Allora al momento ho preso l'asta ed il cuscinetto (Calestani), assai gradita l'offerta di pezzi se non avessi già provveduto.
A proposito di cuscinetto me ne è arrivato uno più basso di quello che montavo che potrebbe creare un problema in quanto sporgendo di meno dal suo alloggiamento determinerebbe un avvicinamento della leva esterna quando si innesta la frizione (ben sapete che il mod. turismo ha tale leva che interferisce con il rinvio del bilanciere al contrario di quanto avviene con il mod. sport dove la leva invece non interferisce) che urterebbe contro la leva di rinvio del bilanciere.
In sintesi mi sapete dire se l'altezza del cuscinetto è unica (per mod. turismo e mod. sport) e quale deve essere in millimetri ?

Per il manicotto immagino che sia l'originale non l'ho mai cambiato; certo i dischi sono un po' consumati (la frizione stacca abbastanza in alto) ma non credo che questo interferisca molto con la compressione delle molle e quindi con la forza assiale esercitata sull'asta frizione (quella appena ricevuta mi sembra saldata molto bene e, pertanto, non credo di dovermi preoccupare più di tanto.

Altro aspetto: il cuscinetto entra con enorme fatica nell'alloggiamento dell'asta. Deve essere così o il cuscinetto deve essere libero di ruotare all'interno dell'alloggiamento dell'asta ?

Ultima cosa: non ho comprato ne leva ne vite temprata potrebbe quindi interessarmi l'acquisto di quest'ultimo pezzo dopo aver sentito cosa ne pensa il meccanico. Non penso di poter comprare solo la vite in quanto la leva si è ormai "asolata" e quindi l'unica possibilità potrebbe essere quella di tenere in posizione la vite con un doppio dado (da un lato e dall'altro della leva); ma ho paura che la vite non sia sufficientemente lunga per consentire l'operazione che ho descritto.

Scusate, forse sono stato troppo lungo...
Grazie, Marco


Ciao
Il tuo cuscinetto non era originale...ecco perché è più alto!
L'asta che hai ricevuto ora ha la stessa lunghezza della tua??
Il corpo del cuscinetto deve essere un po' forzato sull'asta.....deve girare il coperchio sul corpo se no a cosa servirebbero le sfere??
Sul concetto della tua ""vite e leva "" rimango favorevole alla sostituzione di entrambe con roba originale (o almeno simile!!! )
Saluti
 
15619125
15619125 Inviato: 11 Mag 2016 12:20
 

Ecco, ritorno sull'argomento.

Ho montato la nuova asta frizione ma mi rende perplesso il manicotto, quello - per intenderci - filettato sul quale avvita la ghiera di serraggio e regolazione delle molle frizione.

In particolare rilevo molto gioco in corrispondenza dell'invito che si accoppia col dentino sull'albero.

Ho la sensazione che il tutto non giri perfettamente dritto e questo è naturalmente motivo di eventuale rottura dell'asta.

C'è modo di controllare (oltre a mettere in moto e osservare asta e molle che girano) il perfetto centraggio dell'asta prima di richiudere il tutto ?

Grazie, Marco
 
15619232
15619232 Inviato: 11 Mag 2016 14:12
 

gilandgil ha scritto:
Ecco, ritorno sull'argomento.

Ho montato la nuova asta frizione ma mi rende perplesso il manicotto, quello - per intenderci - filettato sul quale avvita la ghiera di serraggio e regolazione delle molle frizione.
In particolare rilevo molto gioco in corrispondenza dell'invito che si accoppia col dentino sull'albero.


Ciao Marco
...non ti preoccupare di questo gioco eccessivo !!....

gilandgil ha scritto:


C'è modo di controllare (oltre a mettere in moto e osservare asta e molle che girano) il perfetto centraggio dell'asta prima di richiudere il tutto ?

Grazie, Marco


Si c'è, se per montare l'asta hai tolto volano e carter frizione,......sfilando il pignone dell'albero motore con il cambio in folle si gira tutto il complesso da sinistra....
Se hai montato l'asta "alla cieca" (molto sconsigliabile !!) puoi solo vedere mettendo in moto !
Comunque le due molle concentriche bisogna cercare di farle girare più in asse possibile.
Saluti
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 4 di 6
Vai a pagina Precedente  123456  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Moto Guzzi d'epoca

Forums ©