Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Moto Guzzi d'epoca

   

Pagina 3 di 5
Vai a pagina Precedente  12345  Successivo
 
Guzzi Lodola 235 [le fasi del restauro]
15720489
15720489 Inviato: 28 Ott 2016 18:18
 

Direttamente dal manuale di officina:

immagini visibili ai soli utenti registrati


Quella indicata dalla freccia è la frizione, come vedi il motore è ancora montato sul telaio quindi per accedervi non è necessario aprire tutto il banco.

L'incollamento dei dischi potrebbe dipendere dall'olio, ma non necessariamente da quello che c'è dentro adesso.
In passato potrebbe esserci stato dell'olio che ha alterato i dischi e ormai non ci fai più nulla (se non li cambi) comunque una ispezione conviene farla, se non sono molto consumati si può provare a dare una carteggiata e vedere se cambia qualcosa.
 
15720859
15720859 Inviato: 29 Ott 2016 19:00
 

Per smontare la frizione, allentare i 5 o 6 dadi sul disco frizione, sotto ci sono le molle, togliere i dischi e pulirli. Prima però, si dovrebbe fare un controllo. Tirare la leva frizione, il primo disco su cui ci sono i dadi, deve spostarsi verso l'esterno di 2 o 3 mm. in linea diritta. Se si sposta traversalmente, la frizione lavora male. Possono essere le molle che non hanno la stessa forza. Controllare col calibro, la lunghezza precisa delle molle, se non sono uguali, postarle diametralmente (una di fronte all'altra) colla stessa altezza. ricontrollare se il disco si sposta regolarmente, diritto. In questo caso dovrebbe funzionare perfettamente.
 
15722766
15722766 Inviato: 3 Nov 2016 10:07
 

Grazie per le info. Mi sa che l'ispezione alla frizione la faccio subito prima di inizare il restauro finchè ho il motore sul telaio. Così riesco a provarla.
Vi terro aggiornati sugli sviluppi.
 
15755260
15755260 Inviato: 20 Gen 2017 10:58
 

Ciao, per la vacanze di Natale ho iniziato i lavori. Ho smontato tutta la moto e inziato il restauro dal motore.
Sulla frizione, che come dicevo in un precedente post staccava male a motore freddo, ho trovato diversi problemi. il primo è che era montata male:
- le molle erano caricate in modo molto differente una dall'altra: misurando la profondita rispetto al piattello spingi disco delle ranelle due erano giù di quasi 2 mm, una era circa pari al piattelo e quindi si apriva male. (sul manuale consigliano 1 mm)
- la frizione ha 13 dischi, 7 di acciaio e 6 di bronzo e quindi il pacco di dischi montato inizia e finisce con un disco di acciaio. In pratica chi l'aveva montata ha messo come primo disco uno di bronzo con il risultato che alla fine c'erano due dischi d'acciaio acoppiati.
Come usura non è eccessiva. Lo spessore dei dischi e circa 0,95 mm. da nuovi secondo il manuale dovrebbero essere 1 mm e comunque consigliano la sostituzione sotto 0,8.
Le molle sono lunghe 20,6 mm contro i 21 da nuove; sempre da manuale consigliano la sostituzione sotto i 20 mm.
Il dubbio che ho e su quale vi chiedo consiglio e relativo a quelli che mi sembrano segni di una scaldata della frizione: i dischi in acciaio presentano degli aloni bluastri.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Che sia il caso di sostituirli comunque oppure provo con una cartatina leggera e vedo se funziona?
Ciao e grazie.
 
15755707
15755707 Inviato: 22 Gen 2017 10:01
 

Seguendo le mie istruzioni generalmente si trova il guasto. Si possono trovare anche i rimedi, specificando le particolarità e le misure. Prova a seguire il consiglio del posizionamento delle molle, che che ho dato il mese di ottobre, e controlla poi l'apertura dei dischi, se è diritta o sbilenca.
 
15755757
15755757 Inviato: 22 Gen 2017 15:01
 

Le molle sono tutte tra 20,5 e 20,6 mm. Le ho rimonatate e sembra che si apra correttamente. sono indeciso se dare una passata di carta vetrata ai dischi o lascirali. così.

Ciao
 
15756101
15756101 Inviato: 23 Gen 2017 10:55
 

Una frizione con così tanti dischi, su un motore che poi non è che abbia mille-mila cavalli, difficilmente da problemi.
Al limite carica un po' di più le molle ma io la lascerei così.
I dischi di acciaio da nuovi non sono ruvidi, perché li vuoi "cartavetrare" ?

Se funziona o meno lo scoprirai solo quando andrai a girare con la moto.
Io la lascerei stare e rimanderei eventuali modifiche a moto finita e provata in strada.
 
15756299
15756299 Inviato: 23 Gen 2017 17:20
 

Perchè fare un lavoro provvisorio e poi rifarlo di nuovo?
A frizione montata carter motore smontato, quindi frizione visibile, tirare la leva (aprirla) e provare colla messa in moto se stacca bene e se i dischi girano diritti.
Questo è possibile se la frizione lavora sull'albero primario del cambio e la messa in moto, sul secondario. Se la frizione è sul secondario, inserire una marcia e girare la ruota posteriore, sempre a motore fermo.
Se il primo disco esterno non è diritto, sono le molle che non hanno la stessa pressione.
Cercare misurando la loro lunghezza e inserirle uguali, una di fronte all'altra. Non si può avere una rotazione perfetta, ma non più di 8/10 decimi di mm.
Niente carta vetrata sui dischi, poichè in bronzo, devono essere lisci e non produrre smerigliatura.
 
15756581
15756581 Inviato: 24 Gen 2017 10:49
 

guido33 ha scritto:
Perchè fare un lavoro provvisorio e poi rifarlo di nuovo?

mi sono espresso male.
Quando dicevo "Se funziona o meno lo scoprirai solo quando andrai a girare con la moto" intendevo se la frizione slitterà o meno.
Non è facile capire se una frizione usata tiene o slitta, senza provare il mezzo.
Puoi fare tutto benissimo, ma solo quando poi vai a girare e metti la quarta capisci se tiene.
L'alternativa, se si vuole essere sicuri di non avere sorprese a moto finita e quindi non fare il lavoro "provvisorio", come dice guido33, è mettere tutto nuovo con buona pace del proprio portafoglio.

Personalmente io me ne preoccupo sempre poco e rimonto sempre la frizione originale che trovo nel motore, ovviamente curando la trazione delle molle per tenere il piattello ben in linea quando si muove, se poi provando il mezzo la frizione slitta pazienza, si riapre il coperchio e si decide il da farsi.

Ovviamente se quando apro il motore la frizione dentro la trovo così il discorso cambia...

immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


(foto esemplificative, non è una frizione Guzzi)
 
15756703
15756703 Inviato: 24 Gen 2017 14:39
 

Ho rimontato la frizione. Ho pulito i dischi togliendo lo sporco depositato sulle parti "che non strisciano" e li ho lasciati così.

La frizione sembra staccare, cioè ho provato a dare una pedalata con la frizione tirata e quando il motore inzia la compressione la frizione striscia. Sembra girare dritta quindi al momento non la tocca e aspetto di provarla quando avrò montato il tutto, tanto con 10 minuti di lavoro si riesci a riaprirla.

Nel frattempo ho smontato testa e cilindro. E sicuramente stato rettificato, monta un pistone di 68,6 mm contro il 68 da nuovo. Ho provato a inserire i segmenti nel cilindro senza il pistone e presentano un gioco sulla giunzione di circa 0,25 mm. Secondo voi è corretto o mi conviene sostituirli?

La testa e il pistone presentano parecchia fuliggine

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



Che sia un problema di carburazione o può dipendere da altro?
Da ultimo vi chiedo un cosiglio per le valvole: ho provato ad aprirle e le battute sembrano belle lucide e pulite. Mi conviene comunque smontarle per stare sul sicuro? c'è qualche verifica che si possa fare senza dovrele smontare?

Ciao e grazie.
 
15756761
15756761 Inviato: 24 Gen 2017 16:54
 

X mister alfio. Perchè hai smontato testa e cilindro? Aveva compressione pedalando con messa in moto? Se c'era vuol dire essere andato a cercare guai che non esistevano. Per la pulizia del pistone (operazione che non era necessaria), si toglie l'incrostazione sulla parte superiore (testa). "Assolutamente" non levare incrostazione sui fianchi. Farlo vuol dire rovinare la tenuta e dover poi rifare l'alesaggio con pistone nuovo. Le fasce elastiche con apertura da 0,25 mm. sono regolari, ma andrebbero montate posizionandole come erano montate (cosa impossibile farla). Comunque, si adatteranno. Le valvole, a questo punto, smontarle, pulirle e smerigliarle. Controllare il gioco nelle guide. Se esiste, sostituirle (guidavalvole).
Di moto d'epoca ne ho rifatte tante, però, prima di smontarle se era possibile, mettevo in moto il motore e se non esistevano rumori (rognamenti) cuscinetti e bielle, ed esisteva compressione, non smontavo niente. Oppure, facevo una diagnosi, su cosa dovevo fare, controllando anche il funzionamento del cambio. Meno spese e un miglior funzionamento.
 
15756804
15756804 Inviato: 24 Gen 2017 18:49
 

Ciao Guido, la moto andava in moto regolarmente.
Non so giudicare la compressione, cioè ce n'era sicuramente ma non so valutare rispetto a nuovo.

Ho smontato il cilindro sostanzialmente per eliminare un trafilamento d'olio tra il basamento e il clindro stesso. per quel che ho visto il trafilamento è dovuto ad un residuo di una vecchia guarnizione. Cioè la guarnizione è venuta via intera, poi però sotto c'era un pezzetto di un'altra incollato all'alluminio che credo sia l'origine del trafilamento (Spero di non aver fatto una pirlata....magari si rimediava in altro modo).
Questo è il motivo per cui eviteri di togliere le valvole. A parte il trafilamento non c'erano altri problemi. Tu mi consigli di smerigliarle comunque?

Per i segmenti in realtà ho tolto solo il primo e ho segnato con un pennarello il punto dove era la giunzione. Gli altri non li ho toccati ipotizzando che si usurino più o meno allo stesso modo. E' anche vero che basta che si siano sposteti di pochissimo per doversi riadattare.

Per il pistone ho pulito la testa con straccio e benzina. E' venuta così:

immagini visibili ai soli utenti registrati



Ciao e grazie.

PS il cambio funziona bene e quindi pensavo di non toccarlo.
 
15757216
15757216 Inviato: 25 Gen 2017 18:47
Oggetto: collegamenti dinamo
 

Ciao Alfio, vedo che anche tu sei al seguito di una lodola. Io ho fatto il restauro ma mi sono impantanato con la parte elettrica tutto nuovo cavi impianto, far, batteria manulla vanno le luci e non la candela poi va la candela e non le luci poi va il claxon e nient'altro un inferno.
Avevo ripristinato la dinamo sostituendo i cavi ormai sbriciolati ma non ho scattato una foto di come inizialmente erano ed ora ho paura di aver invertito qualcosa.
Visto che hai il motore tolto non è che saresti gentile da inviarmi una foto dei collegamenti interni della dinamo basta svitare la vire del coperchio posteriore e vedere quale va a massa e quale alle spazzole. Grazie mille 0509_up.gif 0509_up.gif
 
15757238
15757238 Inviato: 25 Gen 2017 20:13
 

Ciao Superspillo, certamente si, nel fine settimana la apro e ti mando le foto.

Nella mia l'accensione e la dinamo erano le uniche parti elettriche funzionanti. O almeno presumo che funzionasse perchè accendendo la moto si spegneva la spia sul fanale.
L'impianto originale è mezzo cotto e rappezzato in vari punti per cui ne ho preso uno nuovo.

Se ti servono ho tutti i manuali (officina, ricambi e uso-manutenzione) con le indicazioni anche per il montaggio elettrico (se mi mandi la tua mail te li giro in PDF). Per la dinamo c'è un paragrafo sulla revisione (che non ho ancora letto visto che sono ancor un po' indietro....).

Ciao
 
15757520
15757520 Inviato: 26 Gen 2017 16:33
 

Per controllare la tenuta valvole con testa smontata, inietta al'interno dell'aspirazione 3 o 4 cm. cubi benzina, poi alzando la testa, tenendola in piano, controlla se non esce dalla sede valvola, alla camera scoppio. Ripeti l'operazione allo scarico. Può darsi che si veda un piccolissimo filtraggio, può essere qualche granello di polvere nelle sedi. Se andava in moto, dovrebbere essere a posto.
 
15758227
15758227 Inviato: 28 Gen 2017 21:26
 

Per Superspillo: ecco le foto:

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



Spero che ti possano essere utili.

Ciao.
 
15758433
15758433 Inviato: 29 Gen 2017 15:51
 

E' una dinamo con regolatore di tensione esterno. Le due uscite D+ e DF, si devono collegare ai morsetti del regolatore, colle stesse sigle. Generalmente sull'attacco filo del DF al regolatore, la vite allentata, non esce dal filetto, l'attacco è a forchetta. Un collegamento coi fili invertiti, può provocare un grave guasto al regolatore.
 
15758509
15758509 Inviato: 29 Gen 2017 19:28
 

Grazie mille Alfio si confermo e come la mia con cavo nero e rosso dal campo magnetio. Ho provato ad attaccare il d+ al rosso batteria ed il di al polo negativo ma non gira se inverto i contatti ruota verso sinistra....... Probabilmente inserita sul motore a intatto va a massa e gira orrettamente.... Boh...
Grazie anche x manuali 0509_up.gif 0509_up.gif 0509_up.gif
 
15759599
15759599 Inviato: 31 Gen 2017 18:15
 

Ciao Superspillo, la dinamo ha due uscite "di potenza": il positivo che è collegato al morsetto D+ e il negativo che è collegato a massa sulla carcassa della dinamo.
Il terzo filo DF alimenta il circuito di eccitazione della dinamo che, a moto spenta, viene alimentato dalla batteria tramite il regolatore e la lampada spia (questa minima corrente è sufficiente a far partire la dinamo); quando il motore inzia a girare e la dinamo a produrre energia (tensione dinamo maggiore di tensione batteria) il regolatore commuta e la dinamo tecnicamente va in autoeccitazione e inizia a caricare.
Questo il pippozzo teorico.
In pratica per provare se la dinamo funzione usandola come motore ti conviene staccare i fili dell'impianto per non fare casini, poi colleghi il meno della batteria alla carcassa (se la batteria è collegata all'impianto in teoria la carcassa è gia collegata al meno quindi salta questo passaggio) e con un filo diretto dal + della batteria alimenti sia il D+ che il DF. Se non gira potrebbe mancare il collegamento di massa quindi a questo punto prova con un altro filo a collegare il meno della batteria alla carcassa della dinamo. Se così gira il problema è il collegamento a massa della batteria. Se anche così non gira probabilmente la dinamo ha dei problemi.

immagini visibili ai soli utenti registrati


Ciao

PS Se gira vuol dire che probabilmente va ma non è detto che non abbia problemi, quindi un'occhiata a cuscinetti, spazzole, ecc è sempre megli odarla.
 
15759611
15759611 Inviato: 31 Gen 2017 18:48
 

0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif Grazie Alfio
ecco mancava un passaggio io collegavo in modo errato solo il d+ al positivo e l'altro al negativo allora ho capito così funziona e gira nel verso corretto "sinistra" invertendo il procedimento gira al contrario.
Stasera proverò nuovamente a verificare contatti e condensatore a questo punto il problema è tutto li.
0509_up.gif 0509_up.gif
 
15759615
15759615 Inviato: 31 Gen 2017 19:04
 

POi se dopo tutti questi tentativi ancora non risolvo ormai ho sostituito l'impensabile 2 bobine, 2 dinamo il regolatore resiste, ho spesto 18 cadauno di due coppie di puntine metto questa ed arrivederci 0510_saluto.gif 0510_saluto.gif 0510_saluto.gif 0510_saluto.gif

IMG]Link a pagina di I65.tinypic.com
 
15759669
15759669 Inviato: 31 Gen 2017 21:17
 

Superspillo,
stai continuando a spammare.....

Perchè stiamo continuando qui con l'impianto elettrico quando lo stesso argomento e le stesse domande le hai già fatte qui ?

Moto Guzzi Lodola 235 cc [problemi elettrici]

Direi di rientrare con gli argomenti sull'impianto elettrico in un unico Topic, grazie.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15759708
15759708 Inviato: 31 Gen 2017 22:38
 

Per Guido33.
Ciao Ho provato la tenuta valvole come mi hai detto e tengono entrambe.
Questa sera ho poi rimontato cilindro e testa e ho notato questo: la guarnizione nuova tra il basamento e il cilindro è più grossa dell'originale. di conseguenza ovviamente i bilancieri hanno circa 0,5 mm di gioco in più.

Ti chiedo due cose:
- la prima è come si fa a sapere se ho tirato abbastanza i bulloni della testa. Sui manuali non ho trovato le indicazioni di una eventuale coppia di serraggio.
- la seconda è se i bulloni sono serrati bene (li ho tirati parecchio) questo innalzamento può dare problemi? Immagino che avrà un po' meno compressione.

Ciao e grazie.
 
15759911
15759911 Inviato: 1 Feb 2017 11:14
 

X mister alfio. Se la guarnizione sotto il cilindro è originale, potrebbe anche risolvere il problema del contraccolpo alla messa in moto, poichè diminuisce il rapporto compressione che poteva essre troppo elevato. Per misurarlo, è un'operazione un pò impegnativa. Si deve misurare il volume della camera di scoppio col pistone al punto morto superiore, a valvole chiuse, riempiendola d'olio con una grossa siringa (30 cm. cubi) attraverso il foro candela, e poi fare i calcoli fra cilindrata e volume olio. A quell'epoca non esisteva il valore serraggio bulloni testa. bastava stringerli bene.
X superspillo, A cosa serve la rotazione della dinamo, che chiamate motore? La dinamo serve solo per la carica della batteria. Il funzionamento e la regolazione é impostata dal regolatore che deve essere montato in modo giusto. Vi ho già accennato che si possono causare danni al regolatore, se montato male.
 
15760173
15760173 Inviato: 1 Feb 2017 18:53
 

Grazie Guido. La guarnizione non è originale o quantomeno non è marcata Guzzi. Non ricordo la marca ma sicuramente non Guzzi.

La prova che mi hai suggerito mi intriga ma come dici tu è impegnativa. Per cui visto che ormai il motore è chiuso, finisco carburatore e accessori vari, gli attacco una vaschetta per l'olio e un serbatoio e provo se si accende bene.

Se parte senza fare storie aspetto di provarlo montato sul telaio.

Immagino, ma correggimi se sbaglio, che nella peggiore delle ipotesi se la compressione dovesse essere un pelo più scarsa dell'originale il motore rende un po' meno.

Ciao e grazie
 
15760515
15760515 Inviato: 2 Feb 2017 12:28
 

Le mie spiegazioni per rapporto compressione, anticipo accensione e altro (diagramma distribuzione e fasatura), sono caratteristiche tecniche che servivano ad esperti, per la messa a punto del motore. Attualmente sono state fatte diverse variazioni (come la benzina, completamente diversa in ottani e in densità). Inoltre le moto di quel tempo, hanno una potenza e un regime di giri minore delle attuali. Bisogna solo cercare di adattarle, come si trovano. La compressione va sempre bene, si adatta l'anticipo accensione, che nel suo caso è molto facile da regolare.
 
15761252
15761252 Inviato: 3 Feb 2017 22:41
 

Se la guarnizione alla base del cilindro è più spessa la compressione diminuisce, ma impercettibilmente.
Non penso tu abbia messo una guarnizione spessa un centimetro in più, se parliamo di uno spessore maggiore di qualche decimo, visto il volume da "palasport" che c'è in camera di scoppio, stai tranquillo che il rapporto di compressione non ne risente gran ché (tantomeno, quindi, le varie tarature e regolazioni del motore in tema di accensione e carburazione).
 
15762346
15762346 Inviato: 6 Feb 2017 19:59
 

Domanda stupida ma che in fase di restauro può comportare seri dubbi anche per quanto riguarda, magari, iscrizione successiva a registro storico: le aquile (decals) che verso devono avere???
Le aquile serbatoio credo sia Pacifico che debbano essere contro vento o meglio avere fa faccio rivolta verso avantreno del mezzo .
Ma per i parafanghi???? La faccia deve essere rivolta verso destra.
Quella che di norma danno assieme al kit per il serbatoio guarda a destra ne deduco che sul parafango posteriore debba essere rivolta a dx e così anche sull' anteriore, corretto???

In rete si vede un po' di tutto.....
 
15762349
15762349 Inviato: 6 Feb 2017 20:02
 

Ci hai preso in pieno !
L'Aquila deve sempre e comunque guardare avanti. 0509_up.gif

Di solito, poi, nei kit ne mettono una grande in più.....non ti confondere e, soprattutto, non aggiungerla sul serbatoio, prima del tappo, che non ci andava eusa_naughty.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15762363
15762363 Inviato: 6 Feb 2017 20:34
 

Grazie Gippi hai confermato il mio pensiero. Immaginavo che quella del serbatoio non ci vada anche se vedo che alcuni la mettono ma in materiale pubblicitario o cataloghi d epoca non l ho mai vista icon_asd.gif icon_asd.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 5
Vai a pagina Precedente  12345  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Moto Guzzi d'epoca

Forums ©