Moto
Moto Guzzi Stelvio 8V NTX
Scritto da ucre - Pubblicato 16/09/2011 09:32
Dopo 45 giorni di convivenza e tempo libero da impegnare, vi tocca sorbire le mie impressioni sulla Stelvio 8V NTX

Chi racconta queste impressioni di guida è un bellissimo e simpaticissimo ragazzo di 27 anni (leggasi io :) ) che dopo 3 moto giapponesi ha deciso di tastare con mano la qualità italiana.

Le mie ex targate sono state un Honda SH 150i, una Suzuki GSX R 600 k7 e una Suzuki V Strom L0. Questo giusto per dare l'idea dell'adattamento che ho subito, un po forzato e più traumatico dal passaggio GSX/V Strom che per il resto.

Veniamo alla Stelvio. Mese di luglio (chissà perché le prendo tutte a luglio), vado a provare una NTX demo. Buona impressione, totalmente differente in tutto rispetto il V Strom con cui sono arrivato in concessionaria e soprattutto mi ha dato la stessa scarica di adrenalina che mi diede 4 anni fa la GSX R quando ci salì sopra. Mio Dio!!! E' amore!!!

Il giorno stesso mi metto d'accordo per il ritiro del V Strom, accordo un po lunghino visti i 30.000 km in dieci mesi, ma sfruttando il fatto che è ancora in garanzia ufficiale, riesco a strappare un accettabile 4.550 euro di valutazione.

Stelvio ritirata 3 giorni dopo.

Ma guardiamola a motore spento. Questa moto è imponente diamine! Un frontale molto aggressivo, quei fanali supplementari bassi sono aggressivi (anche se un po' esposti). Dei paramani di serie finalmente belli e funzionali. Vista laterale ancora più bella. La testa con la scritta quattrovalvole a rilievo, il motore opaco, il paracoppa in contrasto e quel serbatoio bello, davvero bello e ben raccordato con la moto. Anche le valigie in alluminio nero dal gusto un po retrò stanno benissimo. Vista da dietro colpisce immediatamente lo scarico con i due sfoghi.

Ma basta guardarla! E' mia!!! Mettiamola in moto!!! Ragazzi, che sound... un borbottio sommesso, un colpetto di gas e senti la moto che sembra ruotare insieme il motore, motore che pulsa altro che vibrare.

Sono 45 giorni che conviviamo, percorsi circa 4.600 km più che altro nel tratto casa lavoro e qualche uscitina domenicale e, per sfogo, un turnetto di 20 minuti in pista.

Sensazioni di guida... la moto viaggia su dei binari. Frena, e come se frena visti i dischi grimeca da 320mm, pinze brembo radiali, abs e sospensioni di qualità. In curva la moto fa quello che gli dici di fare, anche evitare ostacoli improvvisi. Da star attenti al freno posteriore proprio in percorrenza curva. E' vero che c'è l'abs, ma se la piega c'è e si pinza il posteriore, parte comunque in belle scodate... la posizione di guida me l'aspettavo più comoda. Ovvero mi sembrava più comoda la v strom di questa, ma più che altro per via di un maggior riparo aerodinamico e di una sella più soffice, anche se più piccola. In un giro di circa 820 km fatti in giornata, il riparo erodinamico offerto dal parabrezza di serie è stata l'unica cosa che non mi ha soddisfatto: oltre una certa velocità mi rimbombava tutta la testa nel casco.

Il motore è gustosissimo, però ha una nota negativa che bisogna gestire e spero venga risolta con il prossimo tagliando. Se si viaggia a gas molto parzializzato tra i 3.200 giri e i 3.600 giri, l'erogazione è sporca e strattona, se si apre di più il gas questo effetto sparisce, ma la stelvio comincia a galoppare. Sì perchè la prima volta che l'ho portata tra le curve galoppava come una aggressiva naked sportiva.

Il manubrio largo e molto più vicino al conducente rispetto quello del v strom danno un controllo totale. Il motore che reagisce al gas immediatamente fa divertire parecchio. E il sound allo scarico è entusiasmante e soprattutto è indescrivibile... a velocità costante è praticamente assente, ma in accelerazione lo si sente benissimo ed entusiasma. E a proposito di sound, mi sono dovuto abituare a quel tic tic tic della distribuzione ad aste e bilanceri, ma alla fine se non la senti ti chiedi: "che è successo? Dov'è il mio tic tic tic???".

La frizione a comando idraulico è dalla buona modulabilità. Il monodisco a secco però ogni tanto fa qualche rumorino strano in città, soprattutto se non si parte decisi. Il cambio l'ho trovo preciso, ma un po rumoroso. Ogni cambiata è un secco clack. E il carc?? Mamma mia, a sentirne parlare doveva essere una cosa orrenda, e invece niente di quello che mi dicevano si è dimostrato esatto.

Innanzitutto non è vero che la moto tira al lato del cardano. Poi sia nell'utilizzo quotidiano, che nelle sgaroppate domenicali e quel turnetto in pista, non ha mai saltellato come dicono. E' rumoroso??? Ma dove!!! Avendo avuto sempre la catena è molto più silenzioso. L'unica cosa che ti fa sentire di avere un cardano al posto della catena è nelle partenza, si ha la sensazione che si ha con la catena un pelino lasca, come se ci fosse un piccolo gioco, ma niente più. Mi parlarono di un on off accentuato dovuto proprio al carc, io non lo sento.

  Ela praticità della moto.... la due valigie di serie sono sufficienti per l'utilizzo quotidiano. Io ho sempre con me una tuta impermeabile, mi porto il pranzo per il lavoro, e il lunedì e il venerdì ci metto le robe per una settimana e mi avanza ancora spazio. Non sporgono eccessivamente dalla sagoma, anzi, se passa il manubrio passano anche le valigie. Però al loro interno non è possibile riporre un casco e si è costretti o a ricorrere ad un bauletto o a portarselo sottobraccio.

E la dotazione di serie... questa è da far invidia. Parabrezza maggiorato (anche se migliorabile) e regolabile in altezza con due pratiche manopole; paramani; manopole riscaldate su 3 temperature con un pratico e nascosto bottoncino sul blocchetto di sinistra; paramotore verniciati in nero; faretti supplementari; paracoppa in alluminio satinato; valigie in alluminio nero; cerchi a raggi con gomme tubeless; due prese a 12v stagne, una al lato della strumentazione e l'altra nel sottosella. C'è anche un computer di bordo con 2 trip, ognuno dei quali con tempi di percorrenza, medie varie e consumi. L'indicatore dei consumi però e totalmente inaffidabile, ma alla fine non se ne sente la mancanza. In più è possibile regolare una miriade di cose da quel computerino, tipo l'intervento del limitatore, retroilluminazione e tante altre cose che ho fatto fare dal concessionario al ritiro della moto e non ho più toccato.

Parliamo di consumi e di autonomia... nel rodaggio consumava un casino. In paese circa 11 al litro, nell'extraurbano tranquillo 15. Ma tra le curve andando con un po più di gas magicamente si fanno 16-17 al litro. Parlo del rodaggio, ora, in paese, continua consumare un pelino troppo, ma starà sui 13 al litro. Capito che questa moto poco gradisce i bassissimi giri, anche se trotta tranquilla e da una bella spinta anche a 2.000 giri, faccio anche 19 al litro nell'extraurbano, che uniti a 32 litri di serbatoio si parla di oltre 500 km di autonomia sui 110-120 orari.

Riassumendo con pro e contro potrei dire

PRO: estetica, dotazione, prezzo, comportamento globale, sound, e che sia un pro o meno, a me piace che non ha le frecce appese,ma integrate nei fianchetti, e cosa che mi ha lasciato allibito è come la guzzi segue il cliente, mai successo con la Suzuki che nonostante 2 moto comprate in 3 anni non si è mai fatta sentire per niente. Altra nota positiva sono i tagliandi ogni 10.000 km e con interventi tutti piuttosto simili a parte qualche sostituzione straordinaria. Si parla di interventi da 200 a 250 euro per questi tagliandi (tranne quello dei 50.000 km dove è prevista anche la sostituzione della cinghia)

CONTRO: qualche incertezza di erogazione ai bassi regimi con gas parzializzato, indicatore dei consumi che non da valori reali, parabrezza poco protettivo alle alte velocità, frizione perfettibile nell'uso urbano, anche se non è il suo terreno uno in città ci deve andare; peso da fermo un po imbarazzate, si parla di oltre 270 kg. E soprattutto è un difetto che te la guardino ovunque la si parcheggi!!! Si è costretti a portarsi dietro un panno inumidito per togliere la bava lasciata dagli altri :D

Questa è la mia Stelvio e ne sono soddisfattissimo, spero sia la mia compagnia per molti anni, anche se in famiglia tutti pensano che mi stancherò preso della mia pecorona nera :D
 

Commenti degli Utenti (totali: 43)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: Adumar il 16-09-2011 09:46
Ciao,
Complimenti per l'ottimo acquisto, volevo fare solo un appunto: quando dici "Se si viaggia a gas molto parzializzato tra i 3.200 giri e i 3.600 giri, l'erogazione è sporca e strattona, se si apre di più il gas questo effetto sparisce" è perchè hai fatto ancora pochi KM e probabilmente il motore può essere ancora ottimizzato nel prossimo tagliando, vedrai che il difetto sparirà.
Commento di: ucre il 16-09-2011 15:48
lo spero, ma c'è gente che ha più km di me, parecchi di più, e avverte ancora questo fastidio ;)
Commento di: burga il 16-09-2011 10:06
Complimenti bellissima moto,la vorrei pure io ma se la cambio adesso mia moglie mi ammazza,spero più avanti.
Ma il cambio e veloce o un pò lento,vibrazioni sul manubrio si sentono.
Auguroni ancora.
Commento di: ucre il 16-09-2011 15:51
cambia moglie :p
Commento di: Stefano149 il 16-09-2011 12:54
Bella bella bella moto!!!!

La stò valutando anch'io come sostituta della Versys in alternativa al classico Gs che (sembra non aver difetti) ma ha trafilamenti d'olio dal cardano, vibra e bisogna sostituire la pompa della frizione.
Commento di: ucre il 16-09-2011 15:48
non ho capito se stai parlando del gs o altro...
Commento di: Stefano149 il 17-09-2011 10:07
del GS
Commento di: maxbel74 il 17-09-2011 08:50
Comprato R 1200 GS ADV nuovo in data 28 maggio 2009, ad oggi 17 settembre 2011 superati i 50.000 km, seguendo alla lettera il programma di manutenzione, mai avuti trafilamenti dal cardano, vibra come una qualsiasi moto e mai sostituita la pompa della frizione. Unici problemi avuti: un faston diffettoso nel faro anabagliante e gommino passacavo ESA usurato.
Prima di acquistare il GS, anche io avevo analizzato il fatto di prendere la Stelvio, ma ho cambiato idea solo per il fatto che un Gs usato viene rivalutato bene mentre una Stelvio usata la devi regalare.
Commento di: ucre il 17-09-2011 14:43
quanto hai pagato l'adventure? a quanto pensi di poterla rivendere dopo due anni e 50.000 km? mi sa che in percentuale perderesti meno, ma in soldi ci perdi più--- io per esempio non spenderei mai più di 10.000 euro per una moto con 50.000 km. visto che la mia nuova la danno anche a 13.000 vedi tu chi ci perde :) sono solo luoghi comuni questi, chi si vende la stelvio del 2009 o del 2010 la vende in pochissimo tempo e al giusto prezzo. e il 90% di chi la vende spesso lo fa per prendere la versione 2011. intanto io so che in 10 mesi e 30.000 km ho perso 3.200 euro sul v strom e in più i soldi degli accessori montati (paramani, tris di valigie e frecce). questa cosa della tenuta dell'usato è una di quelle tante cose messe in giro chissà per quale motivo assurdo. ci tengo a sottolineare che a me non è che importi più di tanto perchè questa moto la terrò a lungo e qualsiasi sarà a quotazione, con i km che avrà quando la venderò, o moto guzzi o bmw non potrei mai spuntare chissà che quotazione. ma comunque è sempre uno di quei tanti miti che non stanno ne in cielo ne in terra ;)
Commento di: maxbel74 il 19-09-2011 08:46
Ti posso anche dare ragione ma probabilmente chi me la detto mi classificaca come motociclista da bar, forse davo quell'impressione ai tempi e nemmeno io due anni fa sapevo che tipo di motociclista ero.
Ormai i 50.000 km sono passati e di sicuro la moto subirà la svalutazione dovuta ai km. Ma quello che io volevo sottolineare nel mio commento era il fatto che io i problemi gravi, che a detta di Stefano149 tutti gli esempari di GS subivano, non li avevo avuti.
Comunque il mio concessionario per l'acquisto dell'usato mi da 12.000,00€ se acquisto il nuovo, ma siccome voglio vedere la versione prima la vesrione con raffreddamento a liquido dovrà aspettare e i km aumenteranno.
Commento di: ucre il 19-09-2011 16:08
quindi in 2 anni hai perso 8000 euro sul prezzo del nuovo giusto? e per spuntare quella quotazione ovviamente pagherai prezzo pieno il nuovo o sbaglio? ad ogni modo, per il boxer a liquido io li spenderei dei soldi, almeno il prodotto sarà tecnologicamente all'avanguardia. ma l'intera gamma boxer per me campa di una immagine vecchia di decenni, tra l'altro come il v twin guzzi, con la differenza che la guzzi almeno non si fa pagare così tanto. questo il mio parere :)
Commento di: 42 il 16-09-2011 19:18
Da affezionato guzzista fa piacere vedere che Moto Guzzi sembra aver finalmente centrato l'obiettivo di offrire un prodotto in grado di generare tanto entusiasmo.
Sperem... e complimenti per la scelta.
Commento di: ucre il 17-09-2011 02:31
grazie per i complimenti. sono molto contento dell'acquisto fatto e che sto pagando con molti sacrifici visto anche il periodo di crisi un po generalizzato :)
Commento di: talla il 16-09-2011 23:19
Ciao,la convinzione fa la certezza,va bene l'entusiasmo iniziale è comprensibile,ma la bontà del mezzo per essere reale andrebbe confrontata con la concorrenza........
Sono contento tu abbia trovato una compagna ideale ti auguro tanti bei giri e a presto sulla
stada.
Commento di: ucre il 17-09-2011 02:40
se per concorrenza ti riferiscci a bmw, è un confronto che non farei mai sia perchè non mi piace esteticamente e sia perchè non reputo che un simile prodotto possa essere venduto a quel prezzo. non sono abituato a tessere lodi di quel che acquisto, cerco di essere il più obiettivo possibile. proprio questa obiettività mi ha fatto liberare dopo nemmeno un anno del mio precedente v strom, nonostante 30.000 km e pochi problemi. ed è meglio che non parli di tutti i grattacapi che mi ha dato il gsx r.
con questa moto ho fatto 820 km in giornata, la metà di curve, e non posso che essere soddisfatto, anche perchè ero l'unico on unamoto del genere ed ero accompagnato da una ninja 1000, una rsv4, una ninja 636 e una bmw s1000rr. io non sono convinto di quello che dico, ne sono certo :)

P.S.: ad ogni modo sul confronto con la concorrenza la rete è pieno, e il pordotto in esame ne esce sempre egregiamente nonostante piccole defaiance dei redattori come quella della prova di motociclismo ;) (il commento in 100 parole non lo trovo affatto coerente con l'intero articolo e in più non è vero che occorrono più chiavi per le valigie. non solo la chiave è unica, ma all'acquisto vengono dati altri 3 cilindretti per l'eventuale top case)
Commento di: talla il 17-09-2011 08:18
Ciao,se vogliamo fare un paragone dobbiamo avere dei motori simili come cilindrata e potenza,le uniche 2 a parte BMW che ti ricordo è la moto più venduta da non so quanto tempo sono la Multistrada che come potenza dotazioni e scelta delle stesse attraverso l'eletronica è il top o la KTM.
Chi non è affascinato da un marchio come Moto Guzzi.Fortunatamente con il passaggio al gruppo Piaggio ha raggiunto quella tranquillità e maturità tecnica che le permetterà di distinguersi,si vedono già delle anteprime del salone notevoli.
Quello che intendevo dire è che la scelta iniziale e la convinzione da cui deriva fanno la differenza,fortunatamente c'è in giro di tutto,(per me un po troppe BMW)viva la fantasia e ricordiamoci chi siamo e la nostra straordinaria storia sportiva.
La moto migliore è sempre la prossima,lo fu l'attuale.W il bici.
Commento di: ucre il 17-09-2011 14:52
non sempre ciò che è più venduto è il migliore. moto ottime e intelligenti, in grado di macinare centinaia di migliaia di km spendendo nemmeno 7000 euro, in italia se ne vedono poche perchè non di MODA. perchè noi italiani purtroppo andiamo troppo dietro alle mode e poco alla sostanza. basta spostarsi in francia e germania e vedere quante migliaia di suzuki bandit girano giusto per fare un esempio. così come rimani allibito a vedere che la polizia tedesca gira su delle norge e per di più 850. per il resto mi sento solo di non essere d'accordo con te nel paragonare multistrada a guzzi e bmw. al max ci sarebbe la super tenere 1200, moto davvero ben fatta. ma metterci 150 cv di multistrada al confronto a delle enduro non lo trovo proprio paragonabile. sarebbe come paragonare una streetfigher contro una rsv4.

Commento di: talla il 17-09-2011 22:11
Ciao dimenticavo gia la vecchia Multi con il 2 valvole malgrado fosse inguardabile si guidava da dio.Se qualcuno è in possesso di una tecnologia e conseguentemente di motori potenti e dispone di un mezzo che è nettamente superiore allora.......Vedrai che piano piano e Aprilia ci è già arrivata,quando proporrà la sua versione di superenduro con il V 4 non ce ne sarà per nessuno.Il bello della Multistrada nuova è che racchiude più mezzi in uno,se questo è un difetto allora Adieu.
Guarda che a me piace e anche molto la Guzzi ma in effetti certi paragoni non esistono.
Goditela.
Commento di: ucre il 17-09-2011 22:34
si si, il problema ddella multistrada che ho provato a guidare, ma non ce ne è stato verso, è che non ha niente di enduro a parte la mappa che si cchiama così. è una vvera e propria sportiva. ce l'hanno pareccchi miei amicci e ti dirò che era nelle mie alternative alla stelvio.

spero che aprilia la faccia un v4 anduro e che magari la honda si decida a produrre quel protipo di enduro con il 1200 v4 del vfr. ho provato il v4 aprilia, mai uno honda e sono spettacolari. dal sound all'erogazione. mi piacerebbe tanto vedere la honda con il 1200 v4 mamma mia :)
Commento di: 42 il 17-09-2011 15:05
Non ho ancora capito perche' se uno si compra una MotoGuzzi debba subirsi le prediche di coloro che non ne hanno una.
Se poi, per disgrazia, se ne dimostra entusiasta, passa anche per ingenuo perche' si svaluta, (ho avuto per sette anni una banale Nevada Club, comprata a 3800 usata e rivenduta a 1700), perche' ce ne sono di meglio (in sette anni nient'altro che manutenzione ordinaria) , perche'... ma diamine, tutti quelli che comprano Guzzi sono proprio tutti cosi' fessi (evidentemente si', dato che ne ho presa un'altra).

Commento di: ucre il 17-09-2011 15:24
sei fesso 2 volte :p

ognuno ragiona a modo suo, io mi godo il mio acquisto, certo che in giro c'è di meglio, ma che non mi darà mai le sensazione della mia moto e al prezzo della mia moto.

per la cronaca riferisco le parole del mio meccanico quando ho ritirato la stelvio:"tu non sai cosa hai appena comprato! il telaio di questa moto con 6 punti di attacco ce l'ha solo la griso. il motore poi. recentemente ho aperto un motore con 250.000 km e sai cosa ho fatto? solo i bicchierini e le punterie perchè i pistoni stavano benissimo!". il mio meccanico ha una multistrada 1200 è l'ha presa perchè un po bassino e sulla stelvio che voleva prendere non toccava i piedi a terra. oltre essere officina ufficile guzzi, lo è anche per ducati, piaggio e aprilia.

altro dovere di cronacca. qui a bari gira più di una california con 300.000 km e sicuramente i proprietari se ne fregano della quotazioni perchè non la venderebbero mai!!
Commento di: Diablo_KnoT il 17-09-2011 16:58
La mia opinione? Ognuno prende quello che più lo aggrada, i commenti degli altri, a meno che non siano costruttivi, possono scivolare bellamente sulle spalle!! ;)

Una sola cosa... ma è terribilmente soggettiva... non mi piace proprio l'estetica xD

Goditi la tua nuova "bambina"!!
Commento di: ucre il 17-09-2011 18:46
hai perfettamente ragione!! :P
Commento di: PIZZO79 il 19-09-2011 10:30
ciao ucre :)

anche io non capisco, come 42, perche si debba cercare il male in guzzi a favore di altre marche..

leggiamo i forum in cui ci son persone scontente di bmw (cardano espoloso, oppure bloccati in norvegia 10 gg perche manca il pezzo di ricambio ecc ecc) e anche di altre marche ..

in tutte le marche ci sara sempre qualcuno scontento..

La stelvio è un ottima moto e come bmw, tenerè, multistrada ecc puo avere qualche difetto, di certo 700 stelvio vendute contro 3000 gs significa che la bmw ha sicuramente piu opportunità di testare l'affidabilita del mezzo e delle parti soggette ad usura rispetto a guzzi..

non dimentichiamo che un gs 1200 normale base base base lo paghi almeno 15/16mila, una stelvio base 11800... ntx full accessoriata 13.000...13500 con anche il top case 55 litri (le laterali son di serie come faretti manopole ecc ecc)
la multistrada nuova e bella, ma... quanto costa???
e poi dipende sempre cosa si vuole.. io mi diverto un sacco con la stelvio e di quando in quando vado in pista col cbr.. avere 150 cv in una turistica mi sembra esagerato.. se invece sei smanettone con gli stessi soldi prenditi un 848... perche una moto performante dal lato sportivo deve avere sospensioni che lavorano in un certo modo ed il confort di un gs o di una stelvio non lo avra mai una multistrada impostata cosi sportiva..

parliam di svalutazione? innanzi tutto parliam di quanti ne spendi per il nuovo.. anche a conservarli in banca qualcosina ti rendono i 4 o 5 mila euro che risparmi.. poi sull'usato in % si svaluta un po meno bmw ma l'importo che ci rimetti e lo stesso sempre sui 3/4mila al primo anno quindi alla fine non c'è tutto sto guadagno..
suggerirei anche di far un paraganone tra la svalutazione subita da stelvio con l'uscita del nuovo modello 2011 e la svalutazione della multistrada vecchia all'uscita di quella nuova.. pensiam anche a cosa accadra al bmw gs con il nuovo modello (pare 2013 leggendo sui forum bmw)
pur di vendere i conce bmw scrivono sui contratti che ri-acquisteranno il gs my2011 al prezzo di listino 2011 se uscira il nuovo modello entro dicembre 2012...ma poi? quanto si svaluteranno i vecchi modelli?? sempre leggendo sui forum bmw, i vari possessori qualche timore lo hanno, molti dicon di vendere a fine 2011 o inizio 2012 per evitare la svalutazione che arriverà...

confermo, anche la mia ovunque vada qualcuno che si ferma a guardarla lo trovo..persino sullo stelvio(una marea di moto come ogni domenica) qualcuno si fermava a guardarla, leggere il modello ecc.. il bello di non possedere uno dei milioni di bmw che circolano..

ciauz
Commento di: kronk67 il 19-09-2011 15:32
Sono d'accordo, io ho preso il multi 1200, ma ho provato tutte le marche possibili ed immaginabili, devo dire che la stelvio, era incima ai miei pensieri, poi alla fine provato il multi me ne sono innamorato per la leggerezza nelle curve, ma con l'ntx tutto il peso sopra dichiarato non l'ho sentito, di famiglia, mio nonno e mio padre hanno avuto guzzi... e si parla di guzzi ormai storiche, e ne sono sempre stati innamorati, quando passava un galletto si bloccavano ad osservarlo, come fosse la regina per gli inglesi.
Per la bmw e multi vale il discorso della macchina" ma noi volevamo spendere molto di più!", la multi lo presa con il cuore e basta, anche se di tecnologia è superiore al gs (anche se questo spesso sta a significare, passeggiate in officina).
Le guzzi in generale sono grandi moto, il prezzo del gs è mantenuto perchè le danno indietro alla bmw, concessionarie poi piene di bmw gs usati, provate a farvi un preventivo in austria e germania della gs, e ne rimarrete sconvolti.
Detto questo reputo che la gs sia una moto al top per bellezza e affidabilità, per la trentennale esperienza, ma la moto non ti deve far viaggiare tranquillo, e mezzo metro da terra, ti deve far battere il cuore quando ci sali e metterti tristezza quando piove perchè non la puoi prendere... Se succede questo è la moto giusta per te.
Il discorso che mi ha fatto uno giessista un paio di giorni fa, alla mia dichiarazione che la stelvio mi piaceva tanto più del gs, non avendo difetti noti, mi ha detto " si, ma poi è una moto che ti tieni!", e io gli ho detto " perchè la tua la presti?"....
Viva l'italian style che stiamo tornando al top...
Commento di: ucre il 19-09-2011 16:04
ahahha kronk, bellissimo discorso. soprattutto il perchè la tua la presti??

io ne sono pienamente soddisfatto. ogni volta che esco, ieri compreso per il primo tingapuglia, c'è qualcuno ch mi chiede informazioni o mi chiede di potersi sedere sopra per vedere questo peso.

il discorso ritiro dell'usato delle concessionarie è azzeccatissimo. quello che non guadagnano sul ritiro dell'usato, la concessionaria bmw lo guadagna rivendendo una moto nuova ed è per questo che si ha lo specchietto delle allodole che l'usato mantiene (poi però il nuovo lo paghi a prezzo pieno). la bmw è stat intelligente nelle manovre finanziarie: anticipo (che può essere la tua bmw usata) 2 anni di rate (o 3 non ricordo bene) molto basse tipo 100 euro di rata, maxirata finale che puoi riscattare o dare dentro la tua bmw usata per prenderne una nuova e pagare ancora 100 euro al mese e ripetere il ciclo. però questo è lontano da dire che un gs è un assegno circolare, si vende si, ma di soldi se ne perdono comunque e parecchi di più anche della stelvio rivendendola. questo il mio modesto parere
Commento di: avag il 22-09-2011 14:29
Complimenti per l'acquisto !!!!!! Gran bella e affidabile Guzzi !!! Goditela e non ascoltare i "soliti" che al bar, nel campionato della moto parlata (e non guidata), dicono fagianate fotoniche. Per quanto riguarda la valutazione dell'usato, è proprio la Guzzi una delle marche che ha la maggior valutazione dell'usato. Posseggo Guzzi dal 1983 ( inframezzate da altre marche), e oggi ho continue offerte per il mio 1100 Sport IE , e sono offerte a prezzi non popolari, ma non mi passa neanche per la testa di separarmene.
Bella Stelvio !! Ciao.
Commento di: choke il 19-09-2011 16:05
Visto che si parla della Guzzi mi esprimo solo su questa.

La moto la trovo bellissima. Nel suo genere è sicuramente quella che mi piace di più. L'ho provata e devo dire che un po' dell'entusiasmo mi è sceso, ma rimane sempre un bell'oggetto. Questi sono i difetti che ho riscontrato:

Il motore non tira come mi aspettavo anche se è adeguato al tipo di moto.
A 90 all'ora non si sente il rumore del motore perché si è rintronati dai turbini sul casco, ma io sono uno che preferisce viaggiare senza cupolino: meglio tanta aria ovunque, che fischi e rimbombi proprio sul casco. Dopo 10 minuti ero esausto.
La moto a sinistra scalda tantissimo e il paracalore dello scarico non serve a niente poiché ustiona.
Gli aggeggini che rivestono l'iniezione interferiscono con le ginocchia e se uno ha i pantaloni leggeri questi ci restano impigliati.
Le pedane passeggero interferiscono con i piedi del pilota se questo è abituato a poggiare solo le punte sulle pedane.
Ultima cosa: il modello in prova dal concessionario faticava a tenere il minimo a freddo e continuava a spegnersi fintanto che non era ben caldo. E trafilava olio dalle teste.

Per il resto:
Piacere di guida (turbolenze a parte).
Notevole agilità e nessun impaccio alle basse velocità (sono alto 172 cm)
Motore e cardano bello fluido, non blocca in scalata ma perde anche un po' dell'effetto fionda che caratterizza altri modelli (tipo V11).
Fascino incredibile.
Estetica bellissima e senza pari.
Commento di: ucre il 19-09-2011 16:20
il riparo aerodinamico secondo me è forse l'unico punto debole, ma riparo solo del parabrezza che lascia scoperta la parte alta del casco. ma quanto sei alto??? io esattamente 1.81 e avverto un frastuono insopportabile, senza turbolenze, otre le velocità autostradali.

i collettori di aspirazione è vero, scaldano, ma non mi è mai capitato che i pantaloni si impigliassero e ho una media di 100 km al giorno più o meno.

la mia in 5200 km mai un trafilaggio, solo dal cardano e dal cambio dopo il primo tagliando dovuto a un po di olio in eccesso messo dal meccanico in quei componenti (due giorni e nessun trafilamento)

per quanto riguarda la spinta del motore..... non mi esprimo. ognuno ha esperienze differenti, ma questo motore ti proietta fuori dalle curve con qualsiasi marcia, basta spalancare e tira fuori (e bisogna stare attenti alle marce basse perchè l'anteriore decolla...). e poi non solo ira in basso, ma allunga anche troppo per essere una enduro. sul rettilineo della pista di binetto ho letto 172 kmh e il rettilineo non è lunghissimo

per il resto concordo, se mi dici che il cardano è buono ti credo sulla parola perchè io non ho esperienze in merito, tutte le mie precedenti moto avevano la catena e rispetto la catena lo trovo più silenzioso. finalmetne non devo stare chinato a pulire e oliare :)

P.S.: il mio "record" di percorrenza in un giorno con questa moto è stato di 820 km. al ritorno a casa non ero assolutamente stanco, ma ho bestemmiato l'andatura che i miei compagni hano tenuto sulla statale all'andata dove ho patito per i sopracitati rumori che si vengono a creare all'interno del casco :(
Commento di: gepe66 il 22-09-2011 22:09
Ciao penso che con una sola prova sia difficile giudicare una moto,comunque la moto tira come un cavallo e rischi di perdere il passeggero se si distrae un attimo,
io sono 1.83 e a velocità da 80 ad oltre i limiti non sento aria e vari fastidi(forse il tipo di casco fa la sua parte),
Il fatto che scaldi l'ho notato anch'io ma in Provenza c'erano 38° sfido tutte le moto a non scaldare d'estate!!
Poi la posizione di guida la si può cambiare,
la moto in prova probabilmente non ha fatto il primo tagliando nel quale viene messa a punto.
Fino ad oggi ho percorso 7000 km in 3 mesi e ogni volta che parto la sento migliorare è una grande MOTO fidati
Commento di: ucre il 24-09-2011 16:16
ciao gepe, che casco usi? io non ho fastidi aerodinamici fino a velocità poco superiori quelle autostradali, ma dopo, nonostante l'assenza di vortici, all'interno del casco mi rimbomba tutto. ho un airho matisse triple x, credo che il rimboombo sia tutta colpa sua perchè le prese d'aria sulla mentoliera sono sempre aperte, in più se piove entra acqua dalla guarnizione della visiera nonostante sia nuovo :(
Commento di: Matteo_Harlock il 22-09-2011 09:03
bella moto, ma io (basso 1.73m) proprio non ci tocco...

Poi le fanno sempre più imponenti! Prova a parcheggiare una Stelvio o una GS ADV di fianco a una Africa Twin o un TEnerè... MAH
Commento di: tizio65 il 22-09-2011 09:47
Ciao a tutti!! Io la posseggo da giugno 2011...le mie esperienze precedenti sono state: Monster 600, Yamaha R6, Yamaha Fz6, Moto Guzzi Norge, Hypermotard e ora Stelvio NTX!
Ho fatto 3000 km, quasi tutti su e giù per le Alpi! Sono gasato come un bambino con la sua macchina telecomandata! E' una moto straordinaria e ci vado daccordo come neanche con mia moglie! Ho preso anche il bauletto centrale così ci metto il casco!
Il mio problema più grande è farla uscire dal garage: sono alto 1,70 e sono mingherlino....ci metto tanta forza di volontà!
Che dire...io faccio il paragone con la Norge e posso dirvi che a Mandello hanno fatto passi da gigante: tutti i difetti che avevo riscontrato sull'altro modello qui sono scomparsi!
Il difetto maggiore che è rimasto è l'indicatore della benzina random e consumi dichiarati non proprio reali.....per il resto è un trattore che scala le montagne attento a non farti stancare troppo!
Commento di: AlbertoSSP il 22-09-2011 18:25
Se sono valide come dite spero che tra Stelvio e Multistrada diano un po' di filo da torcere alla GS nelle vendite... non se ne può più di BMWisti!!! :-P :-D
Commento di: ucre il 24-09-2011 16:00
l'africa twin è un sogno, la super tenere sono andato proprio domenica a provarla, una bella 750 del'88 e mi ha profondamente deluso :( l'andamento del mercato odierno è quello, grosso, grasso e d'immagine, almeno in questo settore.
Commento di: Leon-cino il 22-09-2011 21:50
Ciao,
complimenti per la moto, io ho scambiato una moto d'epoca con una breva 850 di un paio d'anni. L'ho usata per andare a far benzina, cinque o sei km e me ne sono innamorato non la venderò mai piu. Con i suoi pregi e i suoi difetti come del resto ha qualsiasi altra moto. Mi da una soddisfazione usarla che ogni volta mentre la ripongo la ringrazio per il piacere che mi ha procurato. E devo dire che di moto ne ho usate parecchie, ma questa è un mix ideale per i percorsi collinari dove viaggio di solito. Spero di provare presto una moto come la tua, ma qui sono tutti e solo BMW. Ormai li odio. Abbiamo delle moto Italiane "fantastiche" economiche e facciamo arricchire i crucchi. Non dar retta a chi ti critica, digli d'andare a leggere come descrivono e ammirano le Guzzi all'estero e hanno ragione vanno da dio!
Commento di: ucre il 24-09-2011 16:02
a me importa che questa moto mi stia dando tante soddisfazioni :) spero che anche la tua breva te ne dia, è una bellissima moto :)
Commento di: gerfore il 23-09-2011 02:24
Buon giorno, come si dice nei forum non posso che QUOTARE quello letto finora, premetto che fino a giugno ero molto titubante riguardo alla MOTO GUZZI, poi un caro amico ha cosi insistito a farmi provare la STELVIO 2011 ntx, ma che cavolo mi son detto, possibile che in GUZZI finalmente hanno capito come far godere un motociclista? vi sembrero essagerato, ma non lo sono, dal quel primo approccio qualcosa era cambiato, quella moto mi intrigava, mi faceva sentire vivo, e certo che ne avevo provate di moto simili, eppure quel suo pulsare mi aveva in qualche modo stregato, ma non era il momento per comprare la moto nuova, poi il mio CAGIVA NAVIGATOR ancora si comportava degnamente , anche con i suoi 120,000 km all'attivo.................ma mi sbagliavo, a metà luglio ecco la prima occasione buona, modo aziendale a 10200 euri, mi son detto questa e mia, ed invece per 30 minuti l'occasione svanisce, con molto rammarico me ne faccio una ragione..........................via vorra dire che le ferie si fanno con il fedele NAVICAMPER ormai famoso per le sue imprese e per i suoi trasporti eccezzionali....................................
Ma quando si dice il destino, prima settimana di settembre, un pomeriggio come tanti, una banale telefonata, ed ecco che dopo un'ora ho in mano il contratto per la STELVIO
Tutto questo scrivere e solo per far capire che una moto si puo amare anche cosi per caso, per poi innamorarsi nel guidarla giorno per giorno, io personalmente lo ritirata il 10 settembre, ho percorso in questo tempo 1700km, lo portata sullo STELVIO e siamo andati al mega raduno GUZZI a mandello del lario, vi dico che e semplicemente stupenda, io difetti per ora non ne ho trovati, poi per me ripara bene anche sotto l'acqua, visto quanta ne ho preso nello scorso fine settimana, il peso ?? bhe basta prenderci la mano e poi va come un bicicletta,
Ma scusate volete mettere la soddisfazione di non essere uno dei tanti?????
per me non ha prezzo, e ciò lo dimostra il fatto che per tanti anni ho guidato un CAGIVA, che comunque tutti venivano a guardare.....................
buona strada a tutti e complimenti per l'articolo che io QUOTO appieno ciao
Commento di: giupeppe il 23-09-2011 13:29
Salve ragazzi, volevo chiedere a chi possiede la stelvio un paio di cose..
Breve premessa: attualmente ho un transalp 600 col quale ho fatto 70000 km. Ho avuto anni fa una guzzi V65sp della quale non ero soddisfatto...rottura valvola scarico sospensioni legnose etc etc.
Sono intrigato dalla stelvio ma sono alto 1,75 e già col trans se inclino la moto da fermo o quasi, oltre una ventina di gradi....preferisco lasciarla andare giù che rimediare uno strappo alla schiena. Poi la uso spesso per fare sterrati anche impegnativi (non avete idea di quanti sentieri mi sono fatto in corsica o grecia o sardegna e quando sentiero finiva ..una derapata e la rigiro in un attimo.
Ma con la stelvio o il GS si fanno ste cose? A me sembra che il baricentro del guzzi sia un tantino alto rispetto al GS...mah prima o poi la provo..
Ciao e grazie
Commento di: ucre il 24-09-2011 16:09
giuseppe, io prima della stelvio avevo una v strom 650 del 2010. stesso uso che hai appena descritto e anch'io quella da fermo l'ho lasciata andar giù una volta :( con la stelvio ntx non è impossibile fare dello sterrato, ma è davvero troppo pesante per i passaggi più impegnativi, quelle robe li le lasciamo fare ai tester dei giornali perchè anche il solo appoggiare il piede su del fango a moto inclinata è un pericolo per il peso. le gomme di serie sono prettamtne stradali, scorpion trail, bimescola, niente a che vedere con l'off. però puoi montare nelle karoo se proprio ci vuoi provare o anche delle tourance normali. ma scordati la guida del transalp nell'off. in strada invece non ci sono paragoni, la stelvio si guida più come una naked sportiva e ha un motorone immenso.

credo comunque che il baricentro sia più basso rispetto il transalp, il motore qui è più in basso e la disposizione dei cilindri centra le masse ;)
Commento di: guidoveg il 24-09-2011 12:05
ciao io ce lho da un anno, prima 2 bmw sempre endurone, questa è tutt'altro, ma in meglio. Va come un treno , ha un gran telaio e freni ottimi, e in mani mie fa si 16-17 km, la uso sempre città e viaggi, fino ad ora solo soddisfazioni.Mai nessun problema e la componentistica è in tutto e per tutto simile a bmw ma a 5 mila euro di meno
Anche a me ha colpito molto la professionalità dell'assistenza , la disponibilità ,cosa invece assolutamente negativa per quanto riguarda la mia esperienza in bmw, uno dei motivi per cui non l'ho più presa.
E' vero che tutti ci guardano quando si passa o la si parcheggia e poi fa un gran piacere guidare una moto italiana
Commento di: ucre il 24-09-2011 16:11
son contento per te guido :) da ex possessore di ben 2 moto ritenute il riferimento di categoria, è un commento sicuramente interessante il tuo :) io sinceramente non ho mai provaato un gs, non so se va bene, non so come si guida, e questo solo perchè a me il gs non piace esteticamente, e una moto brutta che la si compra a fare? i gusti son gusti, ma molti confondono l''immagine con la sostanza ;)
Commento di: Zio-Gino il 04-11-2013 23:58
Grazie siete stati veramente molto esaustivi.
adesso so cosa fare.
mi tengo la mia Titti perchè :
è Italiana
è gialla
è bicilindrica
fino ad ora solo normale manutenzione
mi fa 20km/LT sia in citta che fuori
e poi
a me mi piace.
Ciao Ucre lamps lamps