Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Moto Guzzi d'epoca

   

Pagina 2 di 7
Vai a pagina Precedente  1234567  Successivo
 
Guzzi Airone Sport [impianto elettrico e collegamenti]
12948188
12948188 Inviato: 30 Gen 2012 18:53
 



Potresti provare a bloccare i morsetti traballanti con della resina epossidica e fibra di
vetro, materiale usato anche da carrozzieri. Dovrebbe funzionare.
 
12948753
12948753 Inviato: 30 Gen 2012 21:08
 

In effetti anche questa potrebbe essere una soluzione, ma è malridotto anche l'isolante esterno...vedremo... eusa_think.gif
Ciao.
 
12949674
12949674 Inviato: 30 Gen 2012 23:23
 

Ciao a tutti,
Sono contento di aver stimolato la discussione. Vorrei solo sottolineare un punto importante,
Il metodo di taratura va scelto in funzione dello stato di usura del regolatore, se sono solo le tensioni errate di soglia provate prima con la molletta sulla minima e con la vitina sulla massima.
Se le molle ed i contatti sono usurati il discorso si complica, provate a raddrizzarli, se no poi rifate la taratura completa. Io ho dovuto ricostruirne dei pezzi e non ho avuto scelta.
Buon lavoro
 
12950831
12950831 Inviato: 31 Gen 2012 12:21
 

Aironez,
quando si smonta un regolatore, bisognerebbe misurare lo spazio tra ancoretta
e telaio, con uno spessimetro (sempre che il regolatore non sia stato manomesso),
per rimettere tutto alla stessa distanza una volta raddrizzata la molletta e sistemati
i contatti; In particolare sul contatto di minima per la questione dell'isteresi.
Sull'interruttore di max tensione, l'isteresi è meno importante, entro un certo limite,
cambia solo la frequenza di switch.
In tutti i casi, c'è da tenere in considerazione, i contatti di max, lavorano sempre e
se non sono perfettamente paralleli spesso danno problemi anche in conseguenza,
se il motociclista, usa pochissimo o tantissimo la sua moto.
Io consiglio, quando un regolatore dà problemi, cambiatelo con uno elettronico da
montare al posto del vecchio sotto il coperchio dinamo.
Non è per tutti smontarlo e ritararlo perfettamente, si rischia: se il regolatore è
ancora recuperabile di rovinarlo completamente.
Spesso, si dà la causa al regolatore se la dinamo non funziona o non carica a
sufficienza, prima di affermare ciò, bisognerebbe fare alcune prove.
Smontare il regolatore e controllare se la dinamo da tensione e corrente a sufficienza. Spesso, ci sono problemi con l'indotto o con la bobina di campo, o con le spazzole.
Il regolatore, in questi casi, non è la causa del cattivo funzionamento della dinamo.
Per informazione, parlando di dinamo montate sulle Guzzi, il regolatore di cui
stiamo parlando (anche fotografato nel post) è il più comune, poi ci sono i ricambi
non originali (fisicamente diversi), quelli con avvolgimento di corrente inversa di
minima (prodotti in due sistemi diversi), regolatori per bobina di campo a quattro fili,
regolatori per dinamo a tre spazzole, regolatori senza interruttore di minima (per
alcune Guzzi militari), regolatori Bosch e simili (a mio parere i peggiori).
Dinamo che generano corrente senza batteria (anche per impianti a batteria) e
quelle che senza tensione di eccitazione non danno corrente inizialmente.
L'argomento, se preso con una certa perizia, non è semplice come sembra.
 
12956124
12956124 Inviato: 1 Feb 2012 15:47
 

Praticamente si é quasi staccato l'isolante e per timore di contatti accidentali ho collegato i fili internamente al coperchio con 2 mammuth. Vorrei ripristinare però i suoi, ma non saprei dove trovarli...ho visto che il loro fissaggi è simile a quello dei rivetti, ma sr li trovo contavo di riuscire in qualche modo a montarli. Li ho cercati anche ai mercatini, ma nisba...
 
12956600
12956600 Inviato: 1 Feb 2012 17:13
 

Girodan,
quel tipo di morsetti sarà difficile trovarli.
Non è la prima dinamo a cui sono stati by-passati i morsetti, come hai
fatto, con i mammut o direttamente con il filo che esce dal coperchio.
Dovresti continuare a cercare un coperchio di un altra dinamo a prezzo
più onesto.
Dalle tue parti ci sono parecchi mercatini, vedrai che prima o dopo...
 
13316217
13316217 Inviato: 5 Mag 2012 12:27
Oggetto: problema impianto elettrico airone
 

Buongiorno ragazzi , oggi ho fatto un giro con il mio airone e quando sono tornao ho notato che le luci e il clacson non funzionavano più .
Adesso inserisco la chiave e la spia si accende , avvio il motore e la sipa si spegne , se accelero la spia si riaccende ......è normale ?
La luce di città anteriore e posteriore e stop funzionano ma se commuto su anabbagliante non funziona.
Cosa posso controllare ? Premetto che nell'ultimo giro ho sempre tenuto la luce anabbagliante accesa e alla partenza era funzionante .
Grazie mille
 
13317479
13317479 Inviato: 5 Mag 2012 19:28
 

La lampadina spia sul faro, indica se la dinamo carica o no.
La lampadina in questione, risulta collegata in parallelo ai contatti dell'interruttore di minima.
Chiudendo il circuito (con la chiave sul faro), a motore spento o al minimo dei giri, la corrente circola tra la lampadina, batteria + e massa (in questa condizione la dinamo ha potenziale (circa) a massa/negativo - .
Con motore in moto e dinamo efficiente, la dinamo incomincia a produrre corrente, più aumentano i giri, fino ad una certa condizione, aumenta la tensione.
La lampadina spia sul faro, collegata da un lato al positivo batteria e dall'altro alla dinamo+ ,
che rappresentava il terminale negativo o di massa, manmano che la tensione della dinamo sale, diminuirà il potenziale di massa/negativo, la lampadina progressivamente viene sottoalimentata e tenderà a spegnersi.
Qui entra in gioco il regolatore di tensione, che a circa 6-6.5 volt chiude il contatto di minima collegando direttamente la dinamo+ alla batteria+, che, in questo momento è in grado di caricare la batteria e/o alimentare le luci. La lampadina spia, viene bypassata dal contatto di minima tensione e rimane completamente spenta.

Nel regolatore di tensione, oltre all'interruttore di minima tensione, c'è quellodi massima tensione, Questo, dovrebbe risultare tarato per una tensione max di circa 7.5 volt.
Se la tensione è più bassa, ci possone essere problemi di ricarica batteria; oggi, essendo
obbligatorio circolare a fari accesi, problemi anche con il clacson.

Su alcune moto, non correttamente, capita che la lampadina spia sul faro si accenda in due condizioni.
La prima: come soprascritto, quando il motore è al minimo o spento.
La seconda quando si accelera. Questo può avvenire se erroneamente la lampadina spia non si trova collegata in parallelo solo al contatto di min, ma in parallelo tra il contatto di nin in serie a quello di max.
In questa circostanza, quando la dinamo fornisce tensione sopra i 7.5 volt, l'interruttore di max si apre e la lampadina si trova tra circa 6.5 volt batteria+ e dinamo che può arrivare a
+10/12 volt, quindi si accende.

Controlla:
La battteria se è in buone condizioni.
La dinamo con batteria scollegata e luce accesa (anche posizioni) che tensione
max dà.
 
13317664
13317664 Inviato: 5 Mag 2012 20:31
 

Quindi , scollego la batteria , collego il tester al cavo che ho scollegato accendo le luci e vedo che tensione da fuori il regolatore ? Oggi ho fatto un giretto a luci spente e quando sono rientrato a casa ho provato ad accendere le luci e funzionavano regolarmente , quindi la batteria a luci spente si ricarica . Come posso controllare il collegamento della luce (spia) ? Grazie ancora per l'aiuto!
 
13320961
13320961 Inviato: 6 Mag 2012 21:07
 

Piccolo aggiornamento , ho controllato la tensione di uscita del regolatore di tensione , al minimo 0 poi accelerando è arrivato anche a 12 volt ....... eusa_think.gif Aiuto che posso fare ?
Ho un dubbio ma se produce una tensione così alta come mai con la batteria scollegata non funziona nessuna luce ? Grazie
 
13322347
13322347 Inviato: 7 Mag 2012 11:45
 

E' corretto, la tensione all'uscita del regolatore, con batteria scollegata e al
minimo dei giri sia zero (l'interruttore di minima tensione si chiude quando la
dinamo raggiunge i 6-6.5 Volt.
Staccando la batteria (in che punto, sul morsetto batteria o altrove?) non hai più
tensione. Alcune dinamo, senza la batteria non si "eccitano" e non danno corrente;
eventualmente, prova a staccare la batteria con motore in moto e misura la tensione
accelerando un po'.
Ricorda di accendere le luci, altrimenti la lettura con il volmetro risulta errata.
 
13322720
13322720 Inviato: 7 Mag 2012 13:39
 

la misurazione l'ho fatta tra il morsetto positivo che ho scollegato dalla batteria e la massa , poi anche all'uscita del regolatore sul 51 con la stessa lettura ......ma non dovrebbe staccare verso gli 8 volt ? Come devo procedere ? Grazie
 
13323631
13323631 Inviato: 7 Mag 2012 17:21
 

Come hai fatto è corretto.
Il regolatore dovrebbe staccare sui 7.5 volt, misurati senza batteria e con luci accese.
- Luci accese, servono per assorbire le extratensioni prodotte dall'interruttore di max.
- La tensione max di carica per batteria ad acido e di circa 7.2 volt per evitare che
l'acido degli elementi aumenti troppo di volume ed esca.
- La tensione max per le batterie ermetiche al gel o a tamponi, è di 6.85 volt per
evitare di guastarle.
Considerando la caduta di tensione tra il 51 dinamo, il faro e il ritorno alla batteria,
con cavi elettrici di adeguata sezione, 03-0.6 volt in più, si rientra nei dati che ho scritto,
dovrebbero essere considerate già tensioni al limite max!
Come procedere:
A motore acceso, batteria collegata, volmetro collegato tra massa e il filo + che và
alla batteria, fai la misura della tensione.
Sempre con il motore in moto, scollega la batteria tenendo il motore sopra il minimo,
fai la misura della tensione.
Con motore in moto a batteria scollegata, accendi le luci di posizione e poi le luci
più forti. Fai la misurazione nelle due condizioni accelerando (non a manetta).
Ciao
 
13324531
13324531 Inviato: 7 Mag 2012 20:39
 

Ok grazie , oggi ho fatto una prova diversa , cavo collegato alla batteria motore al minimo , leggo circa 5,8volt (direi che la batteria non è carichissima) e con la pinza amperometrica ho 0 .
accendo le luci di posizione l'assorbimento va a -2 amper , accelero in modo da azionare la dinamo e la tensione si porta a 8volt e sulla pinza leggo +2 amper.
Accendo le luci abbaglianti assorbimento al minimo -4 amper e accelerando + 0,2 amper .
Quindi sembra che bene o male la dinamo funziona , però accelerando ulteriormente sul voltmetro la tensione è arrivata anche a 16/18 volt
Questo come si spiega , non dovrebbe arrivare al massimo a 8 volt?
 
13328271
13328271 Inviato: 8 Mag 2012 17:39
 

Ciao,
rispondo in ordine alle tue domande.
La lettura di 5.8 volt con motore al minimo, e corrente zero, è perchè la dinamo
tramite l'interruttore di minima è ancora scollegata dalla batteria (dimostrato
anche dalla letura corrente zero).

La lettura -2A è perchè la batteria, in questo momento, alimenta le luci.
Quando và a +2A, l'interruttore di minima si è chiuso e la dinamo alimenta
sia le luci che batteria.
N.B. L'amperometro, lo hai collegato solo sul cavo batteria,quindi misuri
solo la corrente che entra o esce da essa!
Accendendo gli abbaglianti, per lo stesso principio soprascritto, varia solo
l'entità corrente. +0.2A, perchè la dinamo in questo momento alimenta le
luci abb. e quasi tutta la potenza, circa 30w, viene assorbita dalle
lampadine e, inoltre la tensione della batteria è salita e la corrente di carica,
di conseguenza, scende (effetto carica a tampone).
Fino a questo punto +/- tutto regolare.

Il max 8 volt come scrivi, E' TROPPO, se ci tieni alla vita della batteria, scendi
almeno a 7.5. (se usi poco la moto, per tragitti brevi, senza dover toccare il
regolatore, lascia stare gli 8v, inquanto, la batteria si guasterà prima per
vecchiaia).
La tensione di 16/18v, l'hai misurata con luci spente...
Dipende da un errore di lettura, specie se si usa uno strumento digitale ad
alta impedenza.
Lo strumento, legge una media della extratensione dovuta agli
spike che si creano causa la continua commutazione (aperto/chiuso) del
contatto interruttore di max.
-Verifica: con batteria collegata, se la spia sul faro, accelerando (non serve
tanto) e decelerando, si accende e spegne. Serve per capire se il regolatore
al minimo funziona.
 
13329045
13329045 Inviato: 8 Mag 2012 20:37
 

Grazie Luciano16 per le spiegazioni , le misurazioni sulla tensione le ho fatte con un multimetro digitale e batteria collegata , le misurazioni di corrente con una pinza amperometrica .
Per quel che riguarda la luce spia nel fanale , si accende al minimo e si spegne appena accelero , unico neo è che accelerando ulteriormente si riaccende (questo sia con luci spente che accese ) .
Per quel che riguarda gli 8 volt io l'ho preso come un valore teorico ma non ho idea di come sia tarato il mio regolatore . Gli unici valori da me rilevati sono quelli che ti ho scritto precedentemente .
Credi che funzioni correttamente o devo fare altri controlli?
 
13330823
13330823 Inviato: 9 Mag 2012 10:27
 

Ciao,
il regolatore si divide in due settori: Interruttore di minima tensione e interruttore di
massima tensione.
Dalle misure fatte, l'interruttore di min. funziona.
L'interr. di max, sembra non vada bene 16/18 volt sono troppi!!
Bisogna scoprire se la tensione che leggi è reale.
Per prima cosa, dovresti provare con un altro volmetro analogico.
Capire se la batteria è buona. Una bateria efficiente, da 6v caricata con 16/18v deve
assorbire tutti gli amper che la dinamo può dare, spece se le luci faro sono spente.
Inoltre, le lampadine con 16/18v dovrebbero fare una luce bianchissima e strano che
non si siano fulminate.
Altra cosa strana, parlando di dinamo guzzi 250/500, non ho mai visto una dinamo di
quel tipo, con carico collegato (lampade), dare tensione così alta (spesso, non arrivano
a 7 volt).
Una volta capito se il problema dipende dal volmetro o dal regolatore, decidiamo come
intervenire.
La lampadina spia sul faro, si accende anche accelerando perchè il collegamento sul
morsetto 61 della dinamo, andrebbe in altro punto (come già scrito su altro post).
 
13331466
13331466 Inviato: 9 Mag 2012 13:35
 

Ok grazie , mi procuro un tester analogico e provo a ripetere le letture 0509_up.gif
 
13344090
13344090 Inviato: 12 Mag 2012 20:58
 

Eccomi qua , ho rifatto un controllo della tensione con la batteria collegata , utilizzando un tester analogico .
Con motore al minimo la lettura è 6 volt , accelerando appena 6,5 volt accelerando ulteriormente sono arrivato a sfiorare 8 volt . (con luci di posizione accese )
In linea di massima direi che ci siamo giusto ? Probabilmente il problema era la batteria molto bassa .
 
13348620
13348620 Inviato: 14 Mag 2012 10:03
 

...in linea di massima, sì.
 
13349365
13349365 Inviato: 14 Mag 2012 13:51
 

Grazie mille 0509_campione.gif
 
13632030
13632030 Inviato: 31 Lug 2012 10:45
Oggetto: Distanza apertura contatti regolatore marelli
 

Buongiorno Guzzisti,
io ho una dinamo bosch RD30/6 2000 con regolatore Marelli.
Devo revisionare il regolatore,in quanto in pessimo stato.
Per la taratura procedo come spiegato nella dettagliata spiegazione di questo forum.
C'è però una distanza di apertura dei contatti di min e max da rispettare?

Grazie.
 
13632188
13632188 Inviato: 31 Lug 2012 11:24
 
 
13655376
13655376 Inviato: 8 Ago 2012 17:16
Oggetto: Il mio regolatore funziona bene?
 

Per chi volesse fare un controllo al proprio regolatore per dinamo 6V, indico le tensioni
di verifica e come procedere per rilevarle.
Pigliamo in considerazione una dinamo montata sulla moto, per semplificare questa operazione, in caso uno volesse fare la stessa prova al banco, dovrebbe munirsi di:
morsa, trapano elettrico da almeno 1Kw con bussola da 14, multimetro, (batteria 6V),
filo elettrico e almeno una lampada da 25W 6V, per ripristinare la condizione di lavoro
di una dinamo montata sul motociclo.
Non stiamo parlando di come si prova una dinamo e neppure della regolazione della
isteresi del regolatore, inquanto, argomento più delicato. Possiamo, eventualmente, parlarne in seguito.
Le dinamo delle nostre amate Guzzi 250/500cc montano per la maggior parte, regolatori Marelli e a questo mi riferisco.
Come procedere:
Scollegare il + positivo batteria (non dalla dinamo 51) e luci spente.
Collegare il multimetro tra la massa - e il filo che porta il + positivo batteria
Mettere in moto e leggere la tensione che compare sul multimetro al minimo dei giri (dovrebbe essere zero 0)
Accelerare dolcemente finchè il multimetro segna la tensione di chiusura contatti,
circa 6 - 6.5V
Decelerare finchè il multimetro non segna zero, memorizzando il valore in tensione
poco prima di zero, circa 5 - 5.5V.
Accendere le luci, sempre a batteria staccata, accelerare e vedere il valore che
raggiunge la tensione massima, circa 7.5V.
Se i valori sono questi, il regolatore è Ok!
N.B.
Le dinamo montate sulle Guzzi, non si comportano tutte in modo uguale, ci sono
le auto-eccitanti che quando girano producono corrente a prescindere se la batteria
è collegata o meno e quelle che senza batteria non riescono, inizialmente, a produrre corrente.
Se la vostra moto monta una dinamo non auto-eccitante, basta collegare per qualche
secondo la dinamo (in funzione) alla batteria (chiave faro inserita e poi disinserirla).
Per l'eventuale ripristino dei giusti valori di tensione del regolatore, per chi non fosse capace, apriremo un successivo argomento.
 
13655900
13655900 Inviato: 8 Ago 2012 21:16
 

bello! 0509_up.gif
 
14509790
14509790 Inviato: 13 Lug 2013 19:13
Oggetto: Re: Il mio regolatore funziona bene?
 

luciano16 ha scritto:
Per chi volesse fare un controllo al proprio regolatore per dinamo 6V, indico le tensioni
di verifica e come procedere per rilevarle.
Pigliamo in considerazione una dinamo montata sulla moto, per semplificare questa operazione, in caso uno volesse fare la stessa prova al banco, dovrebbe munirsi di:
morsa, trapano elettrico da almeno 1Kw con bussola da 14, multimetro, (batteria 6V),
filo elettrico e almeno una lampada da 25W 6V, per ripristinare la condizione di lavoro
di una dinamo montata sul motociclo.
Non stiamo parlando di come si prova una dinamo e neppure della regolazione della
isteresi del regolatore, inquanto, argomento più delicato. Possiamo, eventualmente, parlarne in seguito.
Le dinamo delle nostre amate Guzzi 250/500cc montano per la maggior parte, regolatori Marelli e a questo mi riferisco.
Come procedere:
Scollegare il + positivo batteria (non dalla dinamo 51) e luci spente.
Collegare il multimetro tra la massa - e il filo che porta il + positivo batteria
Mettere in moto e leggere la tensione che compare sul multimetro al minimo dei giri (dovrebbe essere zero 0)
Accelerare dolcemente finchè il multimetro segna la tensione di chiusura contatti,
circa 6 - 6.5V
Decelerare finchè il multimetro non segna zero, memorizzando il valore in tensione
poco prima di zero, circa 5 - 5.5V.
Accendere le luci, sempre a batteria staccata, accelerare e vedere il valore che
raggiunge la tensione massima, circa 7.5V.
Se i valori sono questi, il regolatore è Ok!
N.B.
Le dinamo montate sulle Guzzi, non si comportano tutte in modo uguale, ci sono
le auto-eccitanti che quando girano producono corrente a prescindere se la batteria
è collegata o meno e quelle che senza batteria non riescono, inizialmente, a produrre corrente.
Se la vostra moto monta una dinamo non auto-eccitante, basta collegare per qualche
secondo la dinamo (in funzione) alla batteria (chiave faro inserita e poi disinserirla).
Per l'eventuale ripristino dei giusti valori di tensione del regolatore, per chi non fosse capace, apriremo un successivo argomento.


Luciano16 scusa se riapro questo argomento, letto solo ora con molto interesse. Di fatto la dinamo del mio Airone non accende le luci quando la batteria è scollegata. Non ho capito che prova devo fare per verificare che carichi la batteria regolarmente. Inoltre non capisco l'ultimo periodo del messaggio................ te lo riporto di seguito """""""""" Se la vostra moto monta una dinamo non auto-eccitante, basta collegare per qualche
secondo la dinamo (in funzione) alla batteria (chiave faro inserita e poi disinserirla).""""""""""""

Grazie 1000
 
14510608
14510608 Inviato: 14 Lug 2013 12:14
 

Ci sono due tipi di dinamo montate sulle vecchie Guzzi:
La dinamo autoeccitante, basta farla girare e produce subito corrente, utilizzata sulle Guzzi
militari, dove non è prevista la batteria, può essere montata anche su moto militari e
civili con impianto con batteria, cambia solo il regolatore di tensione; nelle prime, il
regolatore è sprovvisto di interruttore di minima tensione, ha solo quello di max tensione,
mentre le dinamo per moto con batteria hanno il regolatore con i due interruttori, min e max tensione. Esteticamente le due dinamo sono identiche.
Le dinamo non autoeccitanti, sono montate, solitamente, su moto con batteria, per iniziare a produrre corrente, hanno bisogno di una piccola corrente data dalla batteria tramite la
lampadina spia, di carica, sul faro. La poca corrente che passa dalla lampadina, magnetizza
leggermente l'avvolgimento dell'indotto e della bobina di campo, la dinamo, girando, incomincia a produrre corrente autonomamente.
Riferendomi al mio precedente post:
Una dinamo, risulta isolata dalla batteria per via dell'interruttore di minima (nel regoLatore), finchè la dinamo non produce corrente rimane aperto. In una dinamo non autoeccitante,
per provare se funziona (per farla partire), con motore in moto, inserire la chiave nel faro, con questa operazione, tramite la lampadina spia, circola un po' di corrente dalla
batteria alla dinamo che s'innesca e incomincia a generare corrente. In questa condizione,
si può alzare la chiave sul faro, in modo che il collegamento lampadina spia-dinamo venga
interrotto. Ora si può procedere a fare le misure elettriche, tra massa e 51 dinamo, per rilevare la tensione di minima e quella di massima, avendo l'accortezza di scollegare la batteria (basta solo un filo + o -). Accelerando e decelerando piano, si riesce a fare questa misurazione. Ripetere questa misura anche con luci accese che sarà la più attendibile.
Se la prova viene fatta su una dinamo autoeccitante, scollegare un filo della batteria e
fare la stessa misura tra massa e 51 dinamo.
 
14522004
14522004 Inviato: 18 Lug 2013 22:29
 

OK, grazie infinite. Farò la prova che hai descritto.................... e scusa se ti ho risposto dopo qualche giorno. Ero in un lungo week-end.

Ciao
 
14522642
14522642 Inviato: 19 Lug 2013 10:01
 

...lungo week end, beato te!
ciao
 
14816883
14816883 Inviato: 21 Gen 2014 14:53
 

salve ragazzi anche io come voi ho problemi con i regolatori anche se per lodola è galletto vorrei una dritta su dove poter comprarne di elettronici potete aiutarmi ?
grazie
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 7
Vai a pagina Precedente  1234567  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Moto Guzzi d'epoca

Forums ©