Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'Epoca

   

Pagina 79 di 81
Vai a pagina Precedente  123...78798081  Successivo
 
MOTOM [soluzioni a problemi tecnici di restauro]
15675309
15675309 Inviato: 7 Ago 2016 21:57
 



Mi hanno detto che hanno messo mano sulle boccole che sono state messe in metallo duro
No, è il modello meno recente senza lubrificazione aggiuntiva in testa
Il numero telaio dovrebbe essere 12L*100 mentre il motore L*232
 
15677198
15677198 Inviato: 11 Ago 2016 15:09
Oggetto: Comando cambio motom 48 c
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Un saluto a tutti! Sono nuovo del forum e vorrei un consiglio.
Sto restaurando un motom 48 c . Non riesco a capire come si blocca la manopola del cambio. Nel mio c'è un foro nel semi manubrio che corrisponde ad una feritoia sul comando cambio. Ma come si blocca? C'è un fermo? Se avete qualche foto.. Forse riesco a sistemarlo. Grazie a tutti !
 
15677202
15677202 Inviato: 11 Ago 2016 15:33
Oggetto: Re: Comando cambio motom 48 c
 

Dennyvt ha scritto:
<b>Nota automatica</b>: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Un saluto a tutti! Sono nuovo del forum e vorrei un consiglio.
Sto restaurando un motom 48 c . Non riesco a capire come si blocca la manopola del cambio. Nel mio c'è un foro nel semi manubrio che corrisponde ad una feritoia sul comando cambio. Ma come si blocca? C'è un fermo? Se avete qualche foto.. Forse riesco a sistemarlo. Grazie a tutti !


Ciao, icon_smile.gif
cosa intendi per "bloccare la manopola"?

Se intendi un qualche innesto sulla manopola girevole stessa,
che ti fermi la rotazione della manopola nella posizione della marcia inserita,

non esiste.

Lo "scatto" è determinato solo del meccanismo interno d'innesto delle marce

Il tuo Motom che modello è?
 
15677281
15677281 Inviato: 11 Ago 2016 18:35
 

Ciao! Mi spiego meglio.. Sul semi manubrio sinistro gira il comando del cambio che si innesta sulla ghiera dove sono collegati i fili. sul mio motom 48 c una volta posizionato il tutto la manopola e la ghiera tendono a sfilarsi. Esiste un fermo? Io no riesco a bloccarlo
Grazie per l aiuto..
 
15677426
15677426 Inviato: 11 Ago 2016 23:50
 

Coperta dalla manopola,

c'è un apposito grano d'innesto che blocca la parte girevole,

in modo che non si sfili.

Purtroppo non ho la pagina del catalogo ricambi,

per indicartela
 
15678759
15678759 Inviato: 15 Ago 2016 17:17
 

Io il grano non l ho trovato. Mi sa che me lo devo costruire con un po' di pazienza. Sei sicuro che non ci sia qualche altro fermo? Grazie per la disponibilità..
 
15678835
15678835 Inviato: 15 Ago 2016 21:51
 

Dennyvt ha scritto:
Io il grano non l ho trovato. Mi sa che me lo devo costruire con un po' di pazienza. Sei sicuro che non ci sia qualche altro fermo? Grazie per la disponibilità..


icon_smile.gif
Il semimanubrio sinistro del Motom C,

è fatto così >>>>

immagini visibili ai soli utenti registrati



la parte girevole ha una feritoria dove scorre il grano, che poi va a fissarsi nel buco della parte fissa.

In altri Motom, il fissaggio è diverso; tanto per fare un esempio,
nel GG, che è il "padre del C", icon_biggrin.gif
ci sono dei dadi di fissaggio esterni rivolti veso l'interno, ma il manubrio è un pezzo solo.
 
15689341
15689341 Inviato: 3 Set 2016 12:04
 

Grazie.. le foto sono chiare.
Pero' con questo sistema quanto cambi le marce il grano raschia sotto la manopola. Deve andare cosi' o sbaglio io?
Scusa se la domanda sembra stupida ma il sistema non mi sembra efficiente.
Grazie per la disponibilità.
 
15709393
15709393 Inviato: 6 Ott 2016 19:25
 

Ciao a tutti,
Ho comprato da poco un motom 48c del 1962 che ho provveduto a smontare per provedere con il restauro conservativo, facendo fede negli esplosi, ho smontato tutto senza far foto, ma ora ho un piccolo problema: qualcuno ha un esatto schema di montaggio dei distanziali sulle ruote? In pratica ora mi avanzano a banco ue a "tubo" di circa 10mm ed uno di fusione che credo vada a chiudere il foro del cuscinetto lato catena.
Tenete conto che il mio ha anche la presa di moto x il contakm.

Grazie mille a chiuque risponderà
 
15720083
15720083 Inviato: 27 Ott 2016 22:26
 

dopo molti mesi (se non anni) son tornato a sfogliare questa "enciclopedia"... permettetemi però di far qualche critica a gli interventi anche di solo 5-6 pagine fa perchè sarebbe il caso che gli autori provedessero a modificare qualche loro affermazione.....NON vogliateneme ma se un novellino arriva quì può pensare che sia la " Bibbia del Motom" e allora qualcuno dovrebbe ogni tanto sistemare qualche affermazione...ripeto la mia vuol essere una critica COSTRUTTIVA!!!!!
faccio quindi quattro esempi e non me ne vogliano gli interessati: viene presentato un 12C in una impeccabile versione verde/ panna bellissima a vedersi, anche se improbabile in quanto tale colorazione è del 12A e precedenti ma questo ci stà... ha un PROBLEMA sulla pedaliera e dopo una intera pagina di suggerimenti non sappiamo come è finita..Il fatto è che quello è un 12/C come si vede dai cerchi ruote a bordi tondi e come denuncia la pedaliera ma vi è stato montato un motore del 12/E o 12N che, avendo il pignone diverso, aveva anche misure trasversali diverse.. (e questo giustifica il carburatore e anche la strana piega della molla reggi motore mentre, a conferma, si intravede il supporto originale sul telaio....)anche l'info che i perni son tutti uguali NON è vera: quando si passo alle boccole anziche le sfere il perno cambiò e lievissimi spostamenti erano possibili con rasamenti e ritocchi sulla superfice delle boccole, cosa prima impossibile se non con spessorando la ghiera dex sperando che sulla sin. restasse del filetto.

altro problema, sempre sulla lunghezza pedivelle, nelle pagine precedenti: certo che queste erano diverse! ..anzi ce ne sono TRE tipi (senza contare la variante per l'SS 2^serie e cioè quella con il millerighe) lunghe bombate e lunghe storte per i motom con ruote da 18 e corte per i GG e i Codice. Anche in quel caso sarà stato fatto qualche cambio durante il periodo d'uso e il fatto che anche il motore sia di un S con tanto di bobina esterna è lampante se vedete che non è la classsica bobina aftermarket ma l'originale con tanto di supporto rimediato insieme al motore.

un Amico ci presenta il suo SuperElle appena verniciato : un mare di giusti complimenti ma... la forcella è di un SS o di uno Junior se non di un Cross. DITEGLIELO !! magari faceva ancora in tempo a cambiarla e a evitarsi del nervoso poi !

un altro Amico ci presenta il suo restauro... parla di un Junior e ci dice: " ho montato i cerchi in alluminio ora che gomme monto? " gli spiegate tutto per benino ma... vi dimenticate di dirgli che al suo Motom doveva montare cerchi rigorosamente in acciaio cromato.....l'alluminio finì con con gli SL, E e N e gli SS e il GG 1^serie ...
MI SCUSO ancora per essere rientrato a gamba tesa, vogliateli prendere come appunti di un vecchi Motomnista e quindi con turbe senili
 
15720190
15720190 Inviato: 28 Ott 2016 7:14
 

157 ha scritto:
dopo molti mesi (se non anni) son tornato a sfogliare questa "enciclopedia"... permettetemi però di far qualche critica a gli interventi anche di solo 5-6 pagine fa perchè sarebbe il caso che gli autori provedessero a modificare qualche loro affermazione.....NON vogliateneme ma se un novellino arriva quì può pensare che sia la " Bibbia del Motom" e allora qualcuno dovrebbe ogni tanto sistemare qualche affermazione...ripeto la mia vuol essere una critica COSTRUTTIVA!!!!!
faccio quindi quattro esempi e non me ne vogliano gli interessati: viene presentato un 12C in una impeccabile versione verde/ panna bellissima a vedersi, anche se improbabile in quanto tale colorazione è del 12A e precedenti ma questo ci stà... ha un PROBLEMA sulla pedaliera e dopo una intera pagina di suggerimenti non sappiamo come è finita..Il fatto è che quello è un 12/C come si vede dai cerchi ruote a bordi tondi e come denuncia la pedaliera ma vi è stato montato un motore del 12/E o 12N che, avendo il pignone diverso, aveva anche misure trasversali diverse.. (e questo giustifica il carburatore e anche la strana piega della molla reggi motore mentre, a conferma, si intravede il supporto originale sul telaio....)anche l'info che i perni son tutti uguali NON è vera: quando si passo alle boccole anziche le sfere il perno cambiò e lievissimi spostamenti erano possibili con rasamenti e ritocchi sulla superfice delle boccole, cosa prima impossibile se non con spessorando la ghiera dex sperando che sulla sin. restasse del filetto.

altro problema, sempre sulla lunghezza pedivelle, nelle pagine precedenti: certo che queste erano diverse! ..anzi ce ne sono TRE tipi (senza contare la variante per l'SS 2^serie e cioè quella con il millerighe) lunghe bombate e lunghe storte per i motom con ruote da 18 e corte per i GG e i Codice. Anche in quel caso sarà stato fatto qualche cambio durante il periodo d'uso e il fatto che anche il motore sia di un S con tanto di bobina esterna è lampante se vedete che non è la classsica bobina aftermarket ma l'originale con tanto di supporto rimediato insieme al motore.

un Amico ci presenta il suo SuperElle appena verniciato : un mare di giusti complimenti ma... la forcella è di un SS o di uno Junior se non di un Cross. DITEGLIELO !! magari faceva ancora in tempo a cambiarla e a evitarsi del nervoso poi !

un altro Amico ci presenta il suo restauro... parla di un Junior e ci dice: " ho montato i cerchi in alluminio ora che gomme monto? " gli spiegate tutto per benino ma... vi dimenticate di dirgli che al suo Motom doveva montare cerchi rigorosamente in acciaio cromato.....l'alluminio finì con con gli SL, E e N e gli SS e il GG 1^serie ...
MI SCUSO ancora per essere rientrato a gamba tesa, vogliateli prendere come appunti di un vecchi Motomnista e quindi con turbe senili


Bentornato dopo tanto tempo, visto che - se non erro - è dal dicembre 2014 che non ti presenti più, almeno in questa sezione/discussione del forum.
In quell'epoca io ti feci i sinceri complimenti per delle gustose "chicche" fornite su alcuni modelli poco seguiti, ma comunque intressanti, come in particolare zappe e motocarri.
Oggi, sinceramente e non me ne volere neanche tu, io non mi sento di ripetere questi complimenti in quanto un intervento come questo lascia, secondo me, il tempo che trova.
Anzi, non mi sembra per niente simpatico andarsi a rileggere in un fiato, o quasi, decine di pagine per poi puntualizzare un presunto errore emerso quà ed un' inesattezza dichiarata là.
Oltre che poco simpatico direi che è anche abbastanza inutile perché invita (o vorrebbe) ad andarsi a rileggere e ricostruire storie vecchie come il cucco, con interventi diversi da parte di una miriade di utenti, per cercare di capire come e perché è stata data (o non data) una certa risposta; il lavoro da "correttore di bozze" che hai fatto tu, insomma, ma che molti probabilmente non hanno voglia di ripetere, me compreso......
Anch'io ti faccio un esempio: hai citato un modello 12C di "qualche pagina fa" fornendo alcune puntualizzazioni al riguardo e, poiché mi interessano solo i modelli più vecchi, mi sono avviato subito alla ricerca per andare a rivedere i passaggi della discussione dovendomi però arrendendere subito perché non trovavo rispondenza certa e un'ottantina di pagine da risfogliare mi sembravano troppe...
Un modesto consiglio: se vuoi anche tu dare un giusto ed importante contributo a quella che poi non è assolutamente la "Bibbia del Motom" (e probabilmente manco vuole esserlo) fai le tue puntualizzazioni in tempo reale, quando servono, così GLIELO DICI TU !! agli amici quel che c'è da sapere, invece che bacchettare a posteriori (e di molto) con i generici, impersonali "gli avete detto.........." e "dovevate diglierlo...."

P.S.: visto che, come ti ho detto, sono molto interessato ai modelli più vecchi ti sarei grato se potessi darmi tu, ad evitare perdite di tempo, i riferimenti precisi della pagina/pagine dove si parla di quel 12C....
Spero di leggerti entro dicembre 2018, perché quì gli anni passano e poi potrebbe essere troppo tardi icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
Grazie.
 
15720217
15720217 Inviato: 28 Ott 2016 8:18
 

eccomi!! 2anni.... e sì tempo fugit... nel frattempo ho finito la Gilera 500lte ed ora da un anno combatto con le MTC per targarla... icon_rolleyes.gif hai naturalmente tutte le ragioni del mondo a fare le tue giuste obiezioni al mio intervento era solo "una pietra lanciata nello stagno" cercherò di venirvi a trovare più frequentemente icon_wink.gif
Visto che ti piaciono i vecchi 12 e per farmi perdonare, al più presto inserisco foto di un 12 "special" , ripristinato una ventina di anni fà....
p.s. icon_redface.gif il 12 che "critico" (ma il verbo è sbagliato) è a pag73 mentre il SL che in realtà ha forcella e telaio di un SS 1^serie lo trovi a pag72 e 77

renzo
 
15720270
15720270 Inviato: 28 Ott 2016 9:40
 

Ciao Renzo, bentornato.

Con tutto il rispetto, debbo dare ragione a Motomista.
Non me ne volere ma sia lui che Excalibur48 "hanno tenuto in piedi la baracca" costantemente e per anni, accogliendo le richieste degli utenti e consigliandoli sempre al meglio.

Quindi tutti, anche per quanto t'ha scritto Motomista, avremmo piacere che t'inserissi più frequentemente nelle discussioni e sono sicuro che non potrai che apportare al Forum un'ulteriore dose di competenza.

Allora ti aspettiamo 0510_saluto.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15720340
15720340 Inviato: 28 Ott 2016 12:10
 

Ciao, lungi da me ogni velleità polemica,

ma posso dire con cognizione di causa, che sulla tematica Motom 4 tempi, in generale su tutti i modelli,

solo da poco, tramite le testimonianze, le esperienze, le informazioni ed entusiasmo, di vari appassionati, in cui mi ci metto molto modestamente anch'io,
si sta facendo chiarezza in generale, sul "mondo dei ciclomotori Motom a 4 tempi" ed i suoi vari modelli.

Solo pochi anni fa erano tantissimi quelli che pensavano additittura che fossero tutti pressoche' uguali, ed ancora oggi sono ancora molti.

Man mano che passa il tempo le informazioni nuove si aggiungono,
per cui è ovvio che andando a scavare in post passati, si possono trovare errori, imprecisioni,

ma questo è un forum e come tale va preso, non è una enciclopedia, è in continuo divenire, ed ogni correzione ed informazione tecnica nuova è la bemvenuta,
ma il passato è passato....scurdammoce o passate icon_biggrin.gif

Se no , tenendo conto delle conoscenze approfondite che abbiamo raggiunto in generale nel corso degli anni su moltissimi tipi di moto e ciclomotori,

dovremmo passare molto tempo contestare errori ed imprecisioni persino su libri e riviste del settore fatte nel passato icon_asd.gif ..
 
15720704
15720704 Inviato: 29 Ott 2016 5:51
 

157 ha scritto:
eccomi!! 2anni.... e sì tempo fugit... nel frattempo ho finito la Gilera 500lte ed ora da un anno combatto con le MTC per targarla... icon_rolleyes.gif hai naturalmente tutte le ragioni del mondo a fare le tue giuste obiezioni al mio intervento era solo "una pietra lanciata nello stagno" cercherò di venirvi a trovare più frequentemente icon_wink.gif
Visto che ti piaciono i vecchi 12 e per farmi perdonare, al più presto inserisco foto di un 12 "special" , ripristinato una ventina di anni fà....
p.s. icon_redface.gif il 12 che "critico" (ma il verbo è sbagliato) è a pag73 mentre il SL che in realtà ha forcella e telaio di un SS 1^serie lo trovi a pag72 e 77

renzo


Ah, ecco perché non trovavo il 12C: semplicemente perché quello di pagina 73 che tu citi non è un 12C come dici.......
 
15724545
15724545 Inviato: 6 Nov 2016 22:32
 

Buonasera a turti; sono fresco del topic e mi rivolgo a voi perché vorrei entrare a far parte della famiglia Motom dopo un lungo percorso di moto turismo. Ho messo gli occhi su un 51 (1958) e su un più tradizionale 48 (1964) entrambi funzionanti, in discrete condizioni ma da restaurare per circa 400/500 euro. Ho scorso tutte le pag. (Complimenti vivissimi per tutti quelli che da molti anni tengono in piedi questa meravigliosa enciclopedia) ma alla fine mi rimane il dubbio, sia per una questione di ricambi che di eventuale rivendibilita. Per il restauro vorrei provare ad arrangiarmi anche se di "mestiere" faccio ben altro, ma ho una discreta manualità.
Voi da cosa mi consigliate di partire?
Vi ringrazio fin d'ora per il tempo che vorrete dedicarmi!
Bob
 
15724558
15724558 Inviato: 6 Nov 2016 23:05
 

Ciao,

se hai un po' di maualità ed un minimo dimestichezza con la meccanica, e soprattutto pazienza e ferri adeguati,
puoi senz'altro tentare di cimentarti in un restauro di un Motom,

magari lasciando alcune operazioni a qualche professionista.

Diciamo che per la verniciatura , che non è cosa da tutti, vuoi per la mano che ci vuole e per le attrezzature che ci vogliono per fare un buon lavoro, ed anche la tossicità dell'operazione, è meglio che ti rivolgi ad un carrozziere, fornendogli la vernice giusta Lechler del caso, a seconda che ti dedicherai al 51 o al C.

Ovviamente per le cromature dovrai rivolgerti ad un professionista.

Lo stesso dicasi per eventuale raggiatura delle ruote.

Per il resto , basta uno spazio dedicato al tuo restauro e un banco di lavoro, dove terrai tutto pulito ed ordinato,

e dove catalogherai ogni pezzo smontato, fino all'ultima ranella, con foto, disegni e indicazioni scritte su nastro di carta attaccati al pezzo stesso.

Attrezzi particolari ce ne vogliono pochi per smontare un Motom. Devi solo procurarti l'estrattore per volano magnete, procurarti una chiave particolare per tenere fermo il volano quando sviti ed avviti il dado di bloccaggio, e costruirti un attrezzo per comprimere le molle della frizione per togliere l'anello elastico di bloccaggio.

Manuali d'officina non ne esistono, ma essendo dei mezzi molto conosciuti, non avrai problemi a trovare in rete le informazioni per risolvere eventuali dubbi, e poi c'è anche questo forum.

E' meglio che metti delle foto dei Motom che ti interessano, perchè ci sono in giro molti Motom collage,

per cui è sempre meglio vederli, e soprattutto sapere i numeri di telaio con relativi prefissi e numeri di motori con relativi prefissi.

Ipotizzando di partire da un 51 completo non pasticciato e un Motom del 1964 sempre non pasticciato (ma quale? Un C? Uno Junior '63 ? Motom 48 non è un nome di un modello icon_wink.gif )

c'è da dire che il 51 era immatricolato come motociclo, con tanto di targa motociclo ed iscritto al pra, per cui bisogna vedere come è messo con i documenti, mentre nel caso del Motom del 1964 (ma e sempre da vedere di che si tratta),

era un ciclomotore.

L'argomento modelli Motom, comunque è molto variegato, nonostante che all'occhio di un neo-appassionato possano sembrare quasi tutti molto simili,
per cui prima è meglio che metti delle foto dei Motom che stai scegliendo.

Un restauro fatto da solo è sicuramente alla tua portata, se non proprio al 100% almeno al 70-80%.
Non ti preoccupare che verrai aiutato man mano.
 
15725959
15725959 Inviato: 9 Nov 2016 18:55
 

Grazie 1000 Ajeje per i consigli. ... ti ho letto fin dalle prime pagine e ho capito che sei uno tosto della famiglia.
Hai ragione quando dici di rivolgermi a professionisti per verniciatura e cromature, anche perché per le mie esperienze passate quando ci ho provato i risultati sono stati molto scadenti.
Sulla meccanica invece sono già più possibilista avendo smontato per passione e per necessità vari motori marini fuoribordo a 1 - 2 e 3 cilindri, senza mai avanzare pezzi!!!!
Il 51 che avrei trovato per cominciare devo andare a vederlo a Milano. Dalle foto e' un bel "conservato", unì proprietario, pare completo e viene dichiarato funzionante. Ho tuttavia scoperto che i documenti in realtà non ci sono, e verosimilmente, nonostante risulti ancora targato, temo sia stato radiato. Prima di fare cavolate intendo pertanto informarmi in agenzia su fattibilita e costi della messa in strada. Non è certo che vada a buon fine!
Per il secondo, il 48, in effetti ne sto tenendo d'occhio 2, ma non chiedermi che modello. La mia conoscenza e' al momento tale che sono ancora tutti uguali.
Entro questo mese comunque qualcosa porto a casa avendo un po' di posto e soprattutto bisogno di attività manuali anti stress!!!
Grazie ancora dei consigli e appena ho deciso comincio a postare le foto della bestia e delle fasi di restauro!
Bob
 
15725995
15725995 Inviato: 9 Nov 2016 20:28
 

Bond1962 ha scritto:
Grazie 1000 Ajeje per i consigli. ... ti ho letto fin dalle prime pagine e ho capito che sei uno tosto della famiglia.
Hai ragione quando dici di rivolgermi a professionisti per verniciatura e cromature, anche perché per le mie esperienze passate quando ci ho provato i risultati sono stati molto scadenti.
Sulla meccanica invece sono già più possibilista avendo smontato per passione e per necessità vari motori marini fuoribordo a 1 - 2 e 3 cilindri, senza mai avanzare pezzi!!!!
Il 51 che avrei trovato per cominciare devo andare a vederlo a Milano. Dalle foto e' un bel "conservato", unì proprietario, pare completo e viene dichiarato funzionante. Ho tuttavia scoperto che i documenti in realtà non ci sono, e verosimilmente, nonostante risulti ancora targato, temo sia stato radiato. Prima di fare cavolate intendo pertanto informarmi in agenzia su fattibilita e costi della messa in strada. Non è certo che vada a buon fine!
Per il secondo, il 48, in effetti ne sto tenendo d'occhio 2, ma non chiedermi che modello. La mia conoscenza e' al momento tale che sono ancora tutti uguali.
Entro questo mese comunque qualcosa porto a casa avendo un po' di posto e soprattutto bisogno di attività manuali anti stress!!!
Grazie ancora dei consigli e appena ho deciso comincio a postare le foto della bestia e delle fasi di restauro!
Bob


icon_smile.gif Se hai già messo le mani su motori fuoribordo, non avrai di certo problemi con il motore del Motom.

Dovendo scegliere, di certo il 51 è un modello piu' interessante a livello storico, ispetto ai "ciclomotori" Motom anni '60 ce ne sono in giro una marea rimessi in circolazione.

Se ha la targa , basta fare una visura per vedere se è radiato o no, e comunque a livello burocratico è già una buona cosa avere la targa .

Potrebbe essere ancora iscritto addirittura al PRA e se il proprietario è lo stesso che te lo vende, il probleme di mancanza di documenti si risolve semplicemente.

Se invece è radiato,

ci sono le varie procedure per la rimessa in strada, dopo averlo iscritto FMI o ASI ,

e non ci sono problemi.
Ne sono state reimmatricolate tante di moto d'epoca in questa maniera e sono procedure ormai stra collaudate, dal costo di poche centinaia di euro.
 
15729792
15729792 Inviato: 17 Nov 2016 17:50
Oggetto: Motom 12C
 

immagini visibili ai soli utenti registrati

[img:026fbb4d85]Link a pagina di Motoclub Tingavert" target="_blank">Link a pagina di Motoclub Tingavert

Salve a TUTTI
ho il piacere di presentarvi
Il piu' bel motom 12c di sempre

Ultima modifica di Pipppo il 17 Nov 2016 18:41, modificato 1 volta in totale
 
15729799
15729799 Inviato: 17 Nov 2016 17:59
 

immagini visibili ai soli utenti registrati

[img]img_0070.jpg[/img]
restaurato in modo maniacale
Il Migliore Motom 12c esistente eusa_clap.gif
 
15729855
15729855 Inviato: 17 Nov 2016 19:40
 

bello! anzi BELLISSIMO!!!re-incollo quì sotto un mio post fatto su un altro pianerottolo circa l'identificazione corretta del modello . relativa ai Motom Rigidi:


****canc da gippiguzzi : avevi già postato e ti ho rimosso il messaggio..... icon_wink.gif ........c'è un Topic intero dedicato di là e, per cortesia, attendi le risposte, grazie.****
0510_sad.gif scusa ... pensavo che forse era meglio toglierlo da là in quanto mi sembrava che doveva restare un topic specifico di un modelloparticolare...(ma non sapevo come fare a spostarlo e quì credevo di non averlo già spedito avendo interrotto la "seduta"...) icon_redface.gif icon_redface.gif icon_redface.gif icon_redface.gif
 
15729929
15729929 Inviato: 17 Nov 2016 21:11
Oggetto: Re: Motom 12C
 

Pipppo ha scritto:
Immagine: Link a pagina di Motoclub Tingavert [img:026fbb4d85]Link a pagina di Motoclub Tingavert" target="_blank">Link a pagina di Motoclub Tingavert
Salve a TUTTI
ho il piacere di presentarvi
Il piu' bel motom 12c di sempre


Due foto sono poche per parlarne, ma mi sembra molto bello, la base è buona.
L'unica cosa al momento visibile e che mi permetto di criticare (in senso buono, ovviamente) è la larghezza del filetto bianco (o meglio avorio come il colore del serbatoio) longitudinale, perché in origine è molto più sottile.
 
15732649
15732649 Inviato: 23 Nov 2016 18:11
 

salve a tutti
sono alle prese con le puntine del motom 12 c
mi ritrovo con delle puntine molto logore e le vorrei sostituire l'impianto e filso ma ho il dubbio che i contatti montati non siano quelli che in origine montava questo modello sembrano molto adattati
qualcuno mi potrebbe aiutare?
Infinitamente grato
 
15732662
15732662 Inviato: 23 Nov 2016 18:35
 

immagini visibili ai soli utenti registrati


quelle che ho smontato sono queste, a me sembrano adattate
 
15737277
15737277 Inviato: 3 Dic 2016 19:47
 

grazie per il prezioso aiuto
 
15737999
15737999 Inviato: 5 Dic 2016 19:22
 

Pipppo ha scritto:
salve a tutti
sono alle prese con le puntine del motom 12 c
mi ritrovo con delle puntine molto logore e le vorrei sostituire l'impianto e filso ma ho il dubbio che i contatti montati non siano quelli che in origine montava questo modello sembrano molto adattati
qualcuno mi potrebbe aiutare?
Infinitamente grato


Cosa ti fa pensare che sono adattate ? La cosa più semplice è comprarne di simili come se ne trovano oggi in commercio e provarle sul piatto: per prima cosa il perno su cui ruotano durante la regolazione non deve avere giochi una volta infilato sulla piastra, se poi una volta montate ti viene garantita la possibilità di regolarle perfettamente, sia a livello di apertura che di anticipo, il gioco è fatto, in fin dei conti è solo un volgare interruttore..........
Ah, ancora prima di montarle dovrai verificare che siano perfettamente isolate (a volte i costruttori di oggi dimenticano qualche rondellina di fibra per cui poi col c...o che il motore ti parte......)
 
15738012
15738012 Inviato: 5 Dic 2016 20:00
 

già negli anni 70' le "puntine" per il Motom venivano fornite complete di alberino e questo implica che molto probabilmente così le troverai oggi.... in pratica dovrai "estirpare" da piatto l'alberino ivi piantato e inserire l'assieme come è in genere fornito. Occhio come ti ha deoo Motomista ai vari isolanti della vite blocca filo.
 
15738152
15738152 Inviato: 6 Dic 2016 6:27
 

Queste in foto erano montate (il tutto funzionante) ma le due tacche che si trovano sul piatto che servirebbero ad infilare il cacciavite per regolare l'apertura non corrispondono, ho comprato delle puntine per Motom 2 serie ancora peggio non corrisponde manco la vite di serraggio. Credo che sia molto improbabile che in passato sia stato cambiato il piatto, a volere comprare le stesse puntine diventa impossibile visto che non so che puntine siano
Confusione Totale😩
 
15738213
15738213 Inviato: 6 Dic 2016 10:16
 

Pipppo ha scritto:
Queste in foto erano montate (il tutto funzionante) ma le due tacche che si trovano sul piatto che servirebbero ad infilare il cacciavite per regolare l'apertura non corrispondono, ho comprato delle puntine per Motom 2 serie ancora peggio non corrisponde manco la vite di serraggio. Credo che sia molto improbabile che in passato sia stato cambiato il piatto, a volere comprare le stesse puntine diventa impossibile visto che non so che puntine siano
Confusione Totale😩


Ciao,

le hai gia' cercate a Battaglia?
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 79 di 81
Vai a pagina Precedente  123...78798081  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'Epoca

Forums ©