Leggi il Topic


Oscar Mister College [motore Franco Morini]
6432260
6432260 Inviato: 29 Nov 2008 21:37
Oggetto: Oscar Mister College [motore Franco Morini]
 

Ed eccomi al nuovo progetto di restauro, un Mister College del 1968, che adesso è solo una povera cosa arrugginita ma che ai suoi tempi era molto ambito e ci faceva sognare.

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



E' fermo da almeno 10 anni, un bel giorno non voleva più partire e fù abbandonato in un angolo.
Il motore non è bloccato ed ha una buona compressione, la candela fa scintilla, per cui non dovrebbe essere difficile da ripristinare. Il serbatoio è un disastro per la ruggine ed il rubinetto della benzina è completamente tappato e bloccato, forse la ragione per cui il motorino si era bloccato allora, ma è un OM Setti Vignola, ne ho già riparati altri due simili icon_wink.gif .
Per il resto è un disastro, la forcella anteriore era stata cambiata, penso con quella del "Prototipo", ed ha delle vistosissime perdite d'olio di vecchia data, le manopole sono bruttissime e non originali, il vetro del fanalino posteriore è danneggiato, manca la scatola del filtro dell'aria, per il resto mi sembra non manchi altro. Vorrei lo stesso cercare un restauro conservativo perchè trovo molto bello il colore azzurro con i filetti gialli originali.
Mi servirebbe del materiale tecnico sul motore Morini Franco, se esiste.
Ho già la fortuna di avere il manuale di uso e manutenzione originale del motore ( se serve a qualcuno chiedetemelo) ma un manuale di officina mi farebbe davvero comodo, visto le condizioni penso che sia doveroso almeno smontare testa cilindro e pistone.
Dovrei anche cercare le guarnizioni del carburatore Dell'Orto SHA 14 12, chissà se si trovano ancora.
Chiunque mi può dare una mano è pregato di intervenire icon_smile.gif .
 
6432410
6432410 Inviato: 29 Nov 2008 22:03
 

per quanto riguarda le guarnizioni compra un foglio di guarnizione e ritaglialo magari agigungendo un po di pic nero dove possibile, per quanto riguarda il serbatoio usa la tankerite gum poi munisciti di antiruggine e zinco spray in modo da eliminarla il piu possibile,smonta il cilindro e guarda le condizioni di pistone e fasce in caso compra un aftermarket della asso o della vertex intorno ai 20 euro fasce elastiche insluse, il rubinetto ne esistono di universali come ad esempio quello della RMS a 8 euro, per la colorazione cerca di rimediare i codici colore cosi passi una mano di stucco spray poi vernici a nitro icon_wink.gif icon_wink.gif

tempo fa cosi facendo ho restaurato un moto morini corsaro spero di essere utile icon_asd.gif icon_asd.gif
 
6432444
6432444 Inviato: 29 Nov 2008 22:11
 

Penso che il problema maggiore è trattare l'interno del serbatoio visto che è anche il telaio, per non aver problemi dovresti metterci la Tankerite o similari.

Le guarnizioni del SHA 14/12 si trovano magari da qualche vecchio motoriparatore, non è difficile perchè sono usguali anche al SHA 14/9.

Per il gruppo temico potresti smontare la testata e pulire la camera di scoppio e pulire la luce di scarico sul cilindro.

Servirà, una pulita alle puntine e la loro regolazione, il cambio olio.

Se la frizione è incollata la scolli togliendo il coperchietto laterale piccolo e bagnandola di petrolio, poi metti una marcia spingi il pedale e tiri la frizione.

Vedo che possiede anche l'introvabile marmitta a sogliola.
 
6432708
6432708 Inviato: 29 Nov 2008 23:14
 

OK grazie ragazzi, si comincia a pianificare qualcosa.
La prima cosa che farò è di cospargerla di olio svitante per potere procedere allo smontaggio senza troppi danni.
Poi penso di occuparmi prima del carburatore e del gruppo termico.
Se avete indirizzi di ricambisti per la Morini Franco vi prego di segnalarmeli.
 
6432716
6432716 Inviato: 29 Nov 2008 23:17
 

io sul morini corsaro i ricambi li ho presi su ebay a prezzi davvero stracciati
 
6433684
6433684 Inviato: 30 Nov 2008 10:23
 

immagini visibili ai soli utenti registrati




Questo era il mio Oscar Mr. College del 1968 (foto del 1971) originale come uscito dalla fabbrica, adesivi a parte. Il mio era un Export con carburatore di 19. Velocità massima cronometrata: 93 km/h (con pignone 14 denti) così come lo vedi!!!
Che fortuna avere la marmitta bitubo: è praticamente impossibile trovarla!
Se non è troppo disturbo, mi manderesti una copia del librettino uso e manutenzione?
Io, se ti serve, ho l'esploso del motore. Lo recupero e poi lo posto.

Buon lavoro!

S O R R O W
 
6433785
6433785 Inviato: 30 Nov 2008 11:01
 

Avevo già visto la foto del tuo College leggendo un tuo vecchio post, e mi ha fatto venire tanti ricordi, è stata un pò anche questa foto a farmi decidere di intraprendere il restauro, quindi puoi ben prenderti una parte del merito per un College che ritornerà a vivere icon_biggrin.gif .
Appena posso ti posto il librettino di uso e manutenzione, l'esploso del motore mi farebbe molto comodo. Ho letto un tuo vecchio post sullo smontaggio del motore, ti sei poi limitato a smontare il gruppo termico o hai deciso di aprire i carter?
Non avendo il manuale di officina io penso mi limiterò al gruppo termico se posso.
Visto che probabilmente tu ne hai già restaurati due se hai delle dritte da darmi mi faresti un grande favore. In particolare come hai fatto a trattare il serbatoio col la tankerite, visto che va ruotato periodicamente e certamemnte la forma non facilita la distribuzione del prodotto sulla superficie interna del serbatoio icon_question.gif .
Grazie
 
6433851
6433851 Inviato: 30 Nov 2008 11:25
 

Mi viene un po' da ridere per il sistema da usare nella resinatura del serbatoio....
Prima però ti dico che non ho aperto il motore e ho fatto bene! Ho sprecato un po' d'olio per lavare l'interno fino a che non usciva pulito (ci vuole molta pazienza) e mi sono limitato a rettificare il gt, pulire molto bene il carburatore, sostituire le guarnizioni e basta! Non ho nemmeno sostituito i contatti! Il motore va bane.
Per quello che riguarda il serbatoio, una volta liberato da tutto, tappato i fori del rubinetto e del serbatoio (qui viene il bello) ho usato due caprette ed un tubo idraulico zincato ed ho fatto una specie di "girarrosto" legato bene alla curva del telaio posteriore e al canotto dello sterzo. In questo modo è abbastanza bilanciato e si ruota con poca fatica.
Una volta introdotto il prodotto ho ruotato lo "spiedone" lentamente per un sacco di tempo. Poi ho ripetuto la cosa con un altro po' di Tankerite e girando lentamente dalla parte opposta. Ho ripulito i residui della resina da tappo e rubinetto e, anche se non si può vedere il risultato per la forma del serbatoio, credo che sia venuto bene.

A presto!

S O R R O W
 
6435686
6435686 Inviato: 30 Nov 2008 16:01
 

Pensavo esattamente di fare la stessa cosa, mi conforta che tu l'abbia già fatto.
Ho già messo nel solvente nitro i pezzi del carburatore e li lascierò lì un paio di giorni icon_wink.gif .
Ho notato che il collettore di aspirazione era attaccato direttamente al cilindro, senza l'interposizione del solito diaframma in gomma, che magari era stato tolto perchè era un riduttore a "codice", però penso che così non vada bene, oltre a poter sfiatare dovrebbe scaldare troppo il carburatore, che ne pensate?
 
6437681
6437681 Inviato: 30 Nov 2008 20:41
 

Io ci ho messo un pezzo di guarnizione ritagliata da quei fogli che trovi da qualsiasi ricambista moto. Un'altra cosa, io ho messo un filtrino nel tubo benzina. Tankerite o no, è bene essere prudenti.
Una curiosità: lo restauri con i pezzi che hai o cerchi di riportarlo all'origine? eusa_think.gif eusa_think.gif

S O R R O W
 
6438789
6438789 Inviato: 30 Nov 2008 22:50
 

E' una bella domanda, come hai visto era stata fatta una trasformazione a quei tempi per renderlo simile al Prototipo, cosa frequente all'epoca perchè era quello il modello più costoso e desiderato da tutti. Ricordo un amico che aveva trasformato un College con i pedali in una vera bomba.
Sinceramente non mi dispiace così come era, ed essendo un tuning d'epoca penserei di utilizzare quelle sospensioni anteriori, quei parafanghi e quella misura di cerchi modificata, ma dipende anche da quello che trovo in giro. Io non voglio essere un purista a tutti i costi ma mi interessa che tutti i particolari siano dello stesso periodo. Certamente cambierò quelle orribili manopole anni 80.
Tu che ne pensi? icon_question.gif
 
6439046
6439046 Inviato: 30 Nov 2008 23:20
 

Ecco il manuale di uso e manutenzione del motore Morini Franco, in formato pdf 1,3M.
Ho trovato il tempo di scannerizzarlo, è molto succinto ma c'è qualche dato, tipo la capienza in olio del carter motore o il gioco delle puntine, che può essere utile a qualcuno icon_smile.gif .
 
6447107
6447107 Inviato: 1 Dic 2008 22:24
 

Scusa se ancora non ho postato l'esploso, ma ce l'ho in garage e stasera non sono passato di la. Se posso domani lo vado a prendere.
Grazie per il prezioso manuale!!!

Ciao.

S O R R O W
 
6447332
6447332 Inviato: 1 Dic 2008 22:41
 

Stò facendo un pò il punto della situazione per capire come agire, ho visto che il cerchio anteriore è del 17 e che monta un pneumatico 2,5x17 ed il posteriore da 16 e monta un 3,25x16, forse sono solo stati maggiorati i pneumatici. Che cosa montano i tuoi due College?
 
6447406
6447406 Inviato: 1 Dic 2008 22:46
 

Beh, in realtà ne ho più di due. Fammi pensare... ne ho una dozzina, College più College meno.
Dunque, le ruote sono entrambe di 16 pollici con 3.00 posteriore e 2.50 anteriore rigato; con il 17 anteriore non credo che sia una moto molto equilibrata (non è mica un cross!!).
I Prototipo montavano 3.25 post e 3 ant però sempre con la ruota da 16".
Inoltre vedo una strana sproporzione nell'avantreno e non credo che le canne anteriori siano del Prototipo o almeno non sono per il parafanghino che è nella foto.

Mi manderesti un mp con il numero di telaio?


S O R R O W
 
6447526
6447526 Inviato: 1 Dic 2008 22:55
 

Un'altra cosa: il tuo motore è un "bobina interna", mi puoi dire se il cavo candela esce accanto al cilindro dalla parte sinistra (stando a sedere sulla moto)?
Te lo chiedo perchè sembra il motore della versione "Codice" che però monta la marmitta della versione "Export".
La versione "Export" aveva il carburatore di 19 (Dell'Orto UA 19 S) e la bobina esterna.

S O R R O W
 
6448214
6448214 Inviato: 1 Dic 2008 23:42
 

Esattamente, il mio è un bobina interna ed il cavo della candela esce dal carter alla sinistra, mentre in basso esce il cavo per alimentare l'impianto elettrico.
Vedo che sei un grande esperto ed appassionato di College icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
Questo era il motorino di mia moglie quando aveva 14 anni, comprato usato naturalmente icon_mrgreen.gif , e mi ha riferito che la forcella anteriore si era storta ed era stata sostituita, verosimilmente con l'avantreno di recupero di un altro motorino, per questo stavo cercando di capire cosa mi conviene fare. I cerchi sono sicuramente da cambiare per cui potrei tornare al 16 anteriormente, sai se era così anche nel Prototipo?
 
6448306
6448306 Inviato: 1 Dic 2008 23:48
 

Mi sono ricordato un'altra cosa divertente, ai tempi del college i mass media praticamente non esistevano e la pubblicità era rara, il college era conosciutissimo e ricercatissimo a Bologna ed in Emilia per passaparola, ma i miei amici Romani o Milanesi non sapevano neanche che cosa fosse, e prima di avere una certa diffusione nazionale ne è passato di tempo. A quei tempi io abitavo a Bologna icon_smile.gif . Dal numero di college della tua collezione (non li conti nemmeno) mi viene da pensare che tu non dovevi stare molto lontano, sbaglio icon_wink.gif
 
6449493
6449493 Inviato: 2 Dic 2008 8:22
 

Infatti sono di Pistoia. Qui negli anni dalla fine dei 60 alla fine dei 70 ce n'erano tantissimi.
Non li conto perchè i modelli che alla fine terrò sono 6:
- College senza marce
- Mr. College come il mio della foto
- Prototipo prima, seconda, terza e quarta serie
Gli altri 6 o 7 li voglio risistemare e vendere, ma passerà del tempo....
Comunque, per rimanere in tema, quasi tutti li ho acquistati in Romagna e a Bologna. Qui sono stati rottamati perchè moltissimi in quegli anni passarono alla Vespa, soprattutto alla PX.

S O R R O W
 
6456082
6456082 Inviato: 2 Dic 2008 21:53
 

Grande, uno dei massimi esperti in College, quello che mi serviva per aiutarmi nel mio restauro icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif .
Ho rianalizzato un pò tutto, secondo me i parafanghi sono originali, nota l'inserto con li fendivento college sul parafanghino anteriore, mentre non sono originali le staffe, in particolare quella universale che si vede in basso. Dopo il tamponamento verosimilmente si era storta la forcella anteriore e danneggiato il cerchio. Probabilmente senza tanto pensarci è stato messo l'avantreno (forcella + ruota) di un altro motorino.
Non credo che abbiano perso il tempo a recuperare il mozzo e ricostruire la ruota con nuovi raggi icon_cry.gif .
Dai per favore un'occhiata a questa foto e dimmi se ti pare corretta quest'analisi.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Devo perciò decidere se mi interessa recuperare il mozzo o devo cercarne uno nuovo.
 
6456523
6456523 Inviato: 2 Dic 2008 22:33
 

La ruota è assolutamente di un altro motorino, il parafango è di un Prototipo seconda serie con ruote di 16" e quindi la staffa che dovrebbe essere perpendicolare agli steli risulta un po' aperta. Lo so che è difficile recuperare l'avantreno completo come l'originale, ma pensa che io a Imola ho portato via un College senza marce del 65/66 con 50 euro!!!
E non era il solo! Questo per dirti che non c'è nessun problema a mantenere temporaneamente questi steli e parafango, però dovresti trovare almeno la sua ruota anteriore da 16", così manterresti un aspetto ed un assetto più "normali" anche se modificati.
Acc... anche stasera mi sono dimenticato l'esploso in garage!!! Abbi fede che lo posterò di sicuro (prima o poi).

S O R R O W
 
6456545
6456545 Inviato: 2 Dic 2008 22:35
 

Ma tu, gio, di dove sei??????

S O R R O W
 
6456755
6456755 Inviato: 2 Dic 2008 22:54
 

Scusa, mi sono dimenticato di dirtelo, io abitavo a Bologna all'epoca ed adesso abito a Ferrara e mia moglie, l'originaria proprietaria del College abitava a Rimini.
Non avevo sbagliato di tanto riguardo a te, evidentemente i College avevano passato l'appennino, io non lo sapevo. Del resto erano noti come grandi arrampicatori icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif
Che ne pensi del mozzo, è molto diverso dall'originale?
Perchè potrei solo comprare un cerchio nuovo ed i raggi e ricostruire una ruota del 16.
L'ho già fatto con la Ducati ed è anche divertente.
 
6456969
6456969 Inviato: 2 Dic 2008 23:11
 

No, non è molto diverso, anzi c'è una certa somoglianza, Non fosse per il rinvio del freno potrei dire che il mozzo è lo stesso. Se opti per la ricostruzione del cerchio penso che possa andare bene.
Sono stato parecchie volte a Ferrara e provincia. In città ho preso un rarissimo Mr. College Prototipo prima serie che non avevo mai visto prima, con parafanghi tipo Mr. College, ma più larghi ed il motore "stranamente" già con i carter quadrati anche se è un '71.
Ho preso anche un Prototipo del 74 col motore a carter ovali, mah!
Entrambi erano assolutamente originali. Così faceva la Oscar di Rastignano: assemblava i College con quello che aveva in magazzino e forse è questo il suo bello.

S O R R O W
 
6457142
6457142 Inviato: 2 Dic 2008 23:23
 

OK grazie.
Allora forse verrai alla mostra scambio di Ferrara dell'8 dicembre icon_question.gif
Certamente io andrò a caccia di qualche ricambio.
Per caso tu hai degli indirizzi di ricambisti che possono avere qualcosa o magari hai anche tu dei pezzi di ricambio che sei disposto a vendere da qualche college che non pensi di restaurare?
 
6457539
6457539 Inviato: 2 Dic 2008 23:56
 

Per Ferrara teniamoci in contatto, magari possiamo organizzarci e visitarla insieme. Per i ricambi, ahimè, non ne ho ed anzi ho ancora qualcosa da cercare...
A presto....

S O R R O W
 
6458038
6458038 Inviato: 3 Dic 2008 1:02
 

sorrow ha scritto:
Così faceva la Oscar di Rastignano: assemblava i College con quello che aveva in magazzino e forse è questo il suo bello.

S O R R O W

E' possibile secondo te che il mio Mister College sia nato con quei parafanghi? In che anni era prodotto il Prototipo 2° serie? Penso che in fondo i parafanghi li posso lasciare, non mi dispiacciono. Cambierò sicuramente il cerchio anteriore con uno da 16, tanto è un ammasso di ruggine. Per la forcella vedrò se ho un pò di fortuna, se no lascio quella.
Per Ferrara OK, fammi sapere se vieni.
 
6458488
6458488 Inviato: 3 Dic 2008 8:15
 

Cominciarono ad essere prodotti sicuramente dopo il 73, quindi è proprio impossibile che fossero montati su un 69. Inoltre non tornano gli attacchi di quello posteriore ed anche quello anteriore è montato sforzando l'apertura dei braccetti. Inoltre il parafango anteriore di quel tipo, se la strada è bagnata, imbratta di fango il motore, così come quello posteriore permette agli schizzi di arrivare sulla schiena. Molti mettevano delle appendici di gomma (tipo quelle che negli anni 60 mettevano alle vespe e lambrette) sia davanti che dietro.

S O R R O W
 
6459865
6459865 Inviato: 3 Dic 2008 12:59
 

Infatti nel mio parafanghino anteriore c'è il paraspruzzi in gomma.
Quindi è solo stata recuperata l'aletta fendivento del vecchio parafango anteriore, ha lo stesso colore del telaio e traccia degli stessi filetti, ed inserita nel nuovo parafango. Grazie per il prezioso chiarimento. Tutto sommato penso che potrei lasciarli lo stesso, ci penserò e dipenderà da cosa trovo in alternativa. Ritrovare i parafanghi dello stesso colore è impossibile e riverniciare tutto mi dispiace, preferirei un conservato.
 
6465576
6465576 Inviato: 3 Dic 2008 23:08
 
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 8
Vai a pagina 12345678  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaElaborazioni su Scooter e Ciclomotori d'epoca

Forums ©