Leggi il Topic


Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

   

Pagina 1 di 7
Vai a pagina 1234567  Successivo
 
Puntata di matrix sulla sicurezza stradale (05/03/10)
9436854
9436854 Inviato: 6 Mar 2010 9:34
Oggetto: Puntata di matrix sulla sicurezza stradale (05/03/10)
 



Buongiorno a tutti.
Qualcuno ha visto la puntata di matrix di ieri sera?
Parlavano di sicurezza stradale.
Sinceramente sono rimasto un po' deluso dalla puntata: hanno tanto parlato dei giovani, della guida in stato di ebrezza o sotto l'effetto di droghe, delle discoteche ed annessi baracchini mobili che vendono alcolici, della velocità elevata, della mancanza di percezione del rischio, delle sanzioni e delle pene previste.... ma non è stata spesa una parola per dire che abbiamo una rete stradale fatiscente, e che se questo rappresenta solo il 30% delle cause di incidenti, rappresenta almeno il 50% delle cause di morte per incidente stradale (leggasi guard-rail affetta motociclisti, piloni ed alberi ai lati delle strade ed altri ostacoli, fissi o mobili, di varia natura).
Tutti parlavano di sensibilizzazione, ma nessuno ha parlato di trasporti pubblici migliori, dirottamento del traffico pesante su rotaia o qualsiasi altra iniziativa atta a togliere veicoli dalle strade e quindi ridurre statisticamente i rischi di incidente, o a permettere alla gente che non è in condizioni di guidare, di poter rientrare a casa.
Non hanno parlato neppure del modo barbaro in cui vengono "vendute" le patenti e del fatto che a scuola guida non si impara assolutamente a guidare, al massimo si imparano le regole del CDS, ma nessuno spiega mai i motivi e le applicazioni pratiche di tali regole.
In pratica è stato un susseguirsi di immagini cruente a mio avviso mostrate più per fare audience che per ottenere dei risultati concreti.
La sensibilizzazione ci sta tutta, è sicuramente da fare, ma non è la sola cosa da fare, non si può dare la colpa solo a chi guida.
Se qualcuno ha visto la puntata mi dia il suo parere.
Buona giornata a tutti.
doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
9452263
9452263 Inviato: 9 Mar 2010 0:01
 

Ho visto la puntata. Ti dirò la mia, forse hai anche ragione quando dici che sono state ommesse delle cose, ma di trasmissioni che parlano di sicurezza stradale in prima serata e su canali Nazionali ce ne vorrebbero molti di più, è stato il primo e vero tentativo di parlare di sicurezza stradale in una certa maniera e tutti noi per primi sappiamo quanto questo sia difficile in Italia

Se poi hanno trasmesso certi video e certe immagini solo per fare ascolto, il che può anche essere, anche se delle volte queste scelte sono a rischio per un ritorno di immagine negativo.. ma sono del parere che devono essee mandate in onda certi video e certe immagini, in Italia non a caso campagne di sensibilizzazione come quelle che si fanno all'estero non ne vediamo e vai a capire i motivi.. se tutto deve partire dalla trasmissione di Matrix ben venga, in futuro non si potrà che parlarne sempre di più e in maniera più corretta, tenendo conto anche del punto di vista dei Motociclisti come utenti della strada con tutte le problematiche che ne conseguone
 
9452580
9452580 Inviato: 9 Mar 2010 8:24
 

Cento40 ha scritto:
Ho visto la puntata. Ti dirò la mia, forse hai anche ragione quando dici che sono state ommesse delle cose, ma di trasmissioni che parlano di sicurezza stradale in prima serata e su canali Nazionali ce ne vorrebbero molti di più, è stato il primo e vero tentativo di parlare di sicurezza stradale in una certa maniera e tutti noi per primi sappiamo quanto questo sia difficile in Italia

Se poi hanno trasmesso certi video e certe immagini solo per fare ascolto, il che può anche essere, anche se delle volte queste scelte sono a rischio per un ritorno di immagine negativo.. ma sono del parere che devono essee mandate in onda certi video e certe immagini, in Italia non a caso campagne di sensibilizzazione come quelle che si fanno all'estero non ne vediamo e vai a capire i motivi.. se tutto deve partire dalla trasmissione di Matrix ben venga, in futuro non si potrà che parlarne sempre di più e in maniera più corretta, tenendo conto anche del punto di vista dei Motociclisti come utenti della strada con tutte le problematiche che ne conseguone

Ah si certo... pienamente d'accordo... da qualche parte bisogna pur iniziare... e devo dire che hanno avuto un successone... visto l'elevato numero di commenti che ha ricevuto la puntata nel loro sito... Commentamatrix.mediaset.it
Quello che intendo dire... e che mi ha deluso... è che anche matrix... che a me piace molto perché solitamente imparziale e che tratta gli argomenti in modo abbastanza completo... in questo caso abbia omesso una parte importante del discorso... potevano a mio avviso evitare la prova del palloncino e recuperare il tempo per trattare anche l'argomento infrastrutture... ma attenzione... con questo non voglio dire che la puntata abbia fatto schifo o sia stata inutile... tutt'altro... ben vengano iniziative del genere...
doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
9452601
9452601 Inviato: 9 Mar 2010 8:34
 

io ne ho visto una parte, non tutta perchè stavo morendo di sonno..
credo di concordare con cento40, nel senso che sì, si poteva fare forse meglio..
magari non incentrando principalmente la questione su alcool e droga visto che bene o male se ne parla già ad ogni incidente che succede.. trattando altri temi tipo le patenti (che a mio avviso dovrebbero esser riformate e trasformate più in un corso di guida sicura visto che in teoria è quello che la patente dovrebbe insegnare), incoscienza e mancanza di rispetto verso gli altri utenti della strada..
però per trattare tutti gli argomenti una puntata non basta di sicuro..
concordo sul fatto che i video magari son stati messi anche per alzare un po' gli ascolti creando curiosità negli spettatori, però piuttosto che alzare gli ascolti mostrando una valletta mezza svestita è meglio alzarli in questo modo (poi dipende di cosa si parla eh icon_asd.gif icon_asd.gif )..
io per esempio sarei d'accordo col farli vedere spesso in tv, e a tutti gli orari.. son crudi certo, però forse è il acso di far uscire gli italiani dal guscio del "ma sì, tanto sto attento e a me non capita" e far vedere cosa succede quotidianamente.. alla fine è cronaca, pura cronaca..
purtroppo per la sicurezza stradale in italia una puntata di Matrix non basta, ma come si dice "piuttosto che niente è meglio piuttosto"
speriam che sia solo l'inizio anche se ne dubito
 
9453822
9453822 Inviato: 9 Mar 2010 13:41
 

Aaron111 ha scritto:
io ne ho visto una parte, non tutta perchè stavo morendo di sonno..
credo di concordare con cento40, nel senso che sì, si poteva fare forse meglio..
magari non incentrando principalmente la questione su alcool e droga visto che bene o male se ne parla già ad ogni incidente che succede.. trattando altri temi tipo le patenti (che a mio avviso dovrebbero esser riformate e trasformate più in un corso di guida sicura visto che in teoria è quello che la patente dovrebbe insegnare), incoscienza e mancanza di rispetto verso gli altri utenti della strada..
infatti è questo che mi ha "deluso"... ripeto... non hanno fatto una cosa sbagliata... ma conoscendo il programma... potevano ridurre lo spazio dedicato ai luoghi comuni e cederlo a cose di cui non si parla...
I video shock vanno bgenissimo... ma anche di quelli c'è abbondanza in rete... ed i futuri utenti della strada già li vedono su internet... aggiungerei che comunque la loro efficacia è molto ridotta dall'abitudine alle scene cruente... anche se una scena reale resta molto più impressa della finzione...
La delusione sta nel fatto che si poteva uscire dal coro... per una volta...
doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
9458824
9458824 Inviato: 10 Mar 2010 2:33
 

Ho visto solo la parte finale della puntata. credo che sia stata la solita accozzaglia di proclami. Ma mi sento parte in causa lavorando in un autoscuola e quindi intervengo in questo forum di cui non conoscevo l'esistenza. Si chiede di riformare le patenti... presto verrà fatto ma in un ottica che a molti di voi probabilmente non piacerà: età per la guida delle maximoto spostata a 25 anni (indicativamente), esame estremamente tosto con frenata d'emergenza a 50 km/h. Personalmente ci metterei anche un esame teorico specifico per i motociclisti e i conducenti di veicoli a 2 ruote, e la limitazione di cilindrata o divieto di guida per chi si è reso colpevole di omicidio colposo alla guida di una motocicletta. spero che tutto ciò incontri la vostra sensibilità ma dubito.. anche perchè il tutto costerebbe cifre elevatissime nonostante i prezzi da fame che le autoscuole applicano, ma soprattutto perchè una buona parte di quelli che hanno per motto "tenere aperto" ne farebbero le spese.
Anche qua vedo che la sicurezza viene intesa come "la colpa degli altri" tipica dei discorsi dei vertici della fedrmoto: colpa delle strade, colpa delle auto, colpa dei gurdrail e chi ne ha piu ne metta.. colpa di veicoli il cui peso potenza strizza l'occhio ai prototipi da pista mai?! colpa di scooter che quando incontri in città ti lasciano un unica scelta saggia: fermati e fammi passare, no!?!?colpa di chi non voleva il casco e che ora non vuole l'obbigatorietà di guanti e paraschiena, forse?!?
Facile prendersela con le patenti.. ma siete davvero sicuri di volere una patente seria, con un corso obbligatorio presso un autoscuola o una motoscuola, con esame in due fasi di cui una su strada dalla durata di un ora e successivo corso di guida sicura, i tutto per la modica cifra di 3/4000 euro??
forse qualcuno invece di sparare cavolate dovrebbe evitare di accodarsi alla propaganda ideologica che troppo spesso si vede in tv o si legge sui giornali quando si parla di sicurezza stradale
ps: guido moto da quando avvevo 16 anni, ora ne ho 40 e continuo a farlo,ho in box 2 moto e fino a qualche anno fa ero iscrittoo alla FMI..mi sembra di conoscere il tema..
 
9458844
9458844 Inviato: 10 Mar 2010 6:42
 

Citazione:
divieto di guida per chi si è reso colpevole di omicidio colposo alla guida di una motocicletta


Fammi capire.. chi si è reso di omicidio colposo alla guida di un'autoveicolo gli dai un premio?

Per il resto posso parlare a nome mio, benvengano criteri più severi per ottenere la patente di guida, ma che gli istrutturi siano Motociclisti professionisti e non dei semplici impiegati dell'agenzia abilitati Per quanto riguarda i Corsi di Guida sicura su strada, la maggior parte dei Motociclisti che frequenta questo Forum già ne ha fatti almeno uno, qualcuno più di uno e altri domandano continuamente info su e dove possono partecipare a dei corsi di guida sicura su strada.. ciò vuol dire che il Motociclista, almeno coloro che scrivono in questo Forum sono sensibili alla Sicurezza Stradale e si rendono conto che l'aver semplicemente conseguito una patente che li abilita alla guida della moto non significa che sappiano guidare una moto. Forse non sarà accolta con un'ovazione una riforma del genere, ma se ben fatta sono sicuro che molti genitori piangeranno meno per la perdita di un figlio.

Non so che post tu abbia letto fino a questo momento, da sempre vado ribadendo che il primo passo verso la nostra e altrui sicurezza deve avvenire nella nostra testa, rispettando tutti gli utenti della strada, perchè per quanto possiamo stare attenti sulla strada non siamo da soli e noi Motociclisti abbiamo imparato a nostre spese a fare attenzione anche per gli altri.

Ostacoli fissi e guard rail, strade dissestate.. giusto non colpevolizzare solo loro della continua strage di Motociclisti e non solo, ma perchè non parlarne quando questi si sono la causa di continui incidenti il più delle volte fatali.

A parer mio ben venga una riforma severa per conseguire la patente di guida, ma di pari passo vanno applicate le leggi senza scappatoie per chi si rende colplevole di omicidio colposo alla guida di qualsiasi mezzo, di pari passo si devono iniziare a costruire strade pensate al Motociclista che dopo il pedone e il ciclista è l'utente della strada più a rischio, basta con incroci e curve cieche e potrei proseguire a lungo perchè la lista è lunga.

Concludo ribadendo che essendo noi Motociclisti una delle classi più a rischio spetta solo a noi metterci la testa, la nostra sicurezza dipende in primis da noi, rispettando la nostra vita e quella altrui quando siamo sulla strada con la nostra moto.

Peccato che qualcuno identifica tutta la nostra categoria di Motociclisti ancora con dei slogan del tipo "se sei incerto tieni aperto" probabile che saranno anche la maggioranza ma da quel Motociclista non mi sento rappresentato.
 
9458968
9458968 Inviato: 10 Mar 2010 8:33
 

stiletto70 ha scritto:
presto verrà fatto ma in un ottica che a molti di voi probabilmente non piacerà: età per la guida delle maximoto spostata a 25 anni (indicativamente), esame estremamente tosto con frenata d'emergenza a 50 km/h. Personalmente ci metterei anche un esame teorico specifico per i motociclisti e i conducenti di veicoli a 2 ruote, e la limitazione di cilindrata o divieto di guida per chi si è reso colpevole di omicidio colposo alla guida di una motocicletta. spero che tutto ciò incontri la vostra sensibilità ma dubito..
Guarda, con me sfondi una porta aperta... io sono convinto che la patente non sia assolutamente un diritto... è una cosa che va guadagnata... e con la fatica... altrimenti non le si attribuirà mai il valore che ha... e se non sei in grado di guidare, sia perchè non sei proprio capace, sia perchè non hai la coscenza per farlo, te ne vai a piedi...
Per quanto riguarda i costi di conseguimento... con quello che ci mangiano di tasse un aiuto dallo stato potrebbe anche venire...
Per quanto riguarda le pene... ovviamente concordo con la revoca a vita della patente... ma per tutti, non solo per i motociclisti... ed auspico che si applichi anche per la guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di droghe... anche se non si ammaza nessuno... e per il tasso alcolico sono per la tolleranza zero... così si evitano discussioni inutili su chi regge di più o di meno... Tutto ciò però ha senso solo a fronte della certezza della pena... cosa che oggi in Italia manca... quindi... controlli più serrati e meno buonismo... e giù di bastone... per rimettere in riga il gregge di pecoroni... e non solo in ambito stradale...
doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
9459753
9459753 Inviato: 10 Mar 2010 11:41
 

Giusto Parsifal_SK, possiamo dire e fare quel che vogliamo, come già discusso nel Topic inerente alla guida in stato di ubriachezza, se non esiste la certezza della pena diventa tutto inutile.
 
9460297
9460297 Inviato: 10 Mar 2010 13:34
 

Cento40 ha scritto:
Giusto Parsifal_SK, possiamo dire e fare quel che vogliamo, come già discusso nel Topic inerente alla guida in stato di ubriachezza, se non esiste la certezza della pena diventa tutto inutile.
Alla fine tutto si riconduce a quello... purtroppo...
E dico purtroppo per 2 motivi: 1) bisognerebbe comportarsi in maniera civile non per evitare sanzioni o pene... bensì per senso civico e rispetto delle altrui libertà... compresa la libertà di vivere una vita serena e tranquilla senza aver paura di morire attraversando la strada; 2) ovviamente quale prepotente privo di senso civico rispetterà mai la legge se sa che nessuno gli torcerà un capello?
Al giorno d'oggi facciamo troppo affidamento sull'altrui onestà ed integrità morale... viviamo in una società priva di valori... dove la massima aspirazione di buona parte dei giovani è quella di vomitare più edgli amici dopo aver bevuto una distilleria ed essersi sniffati una farmacia...
Questo problema si può risolvere solo con l'insengamento... in primis quello dato dai genitori e dagli amici... ed a seguire quello dato dallo stato...
Nel frattempo però... togliamo i pericoli dalla strada (e parlo solo della strada giusto per non andare troppo OT)... ma tutti i pericoli... sbattiamo gli assassini a lavorare in miniera... ma allo stesso tempo rendiamo più sicure anche le infrastrutture... è sicuramente più facile e veloce che metter mano alla testa della gente... e sarebbe già qualcosa... anche se solo un inizio...
doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
9462260
9462260 Inviato: 10 Mar 2010 18:04
 

ciao a tutti 0510_saluto.gif Io l'ho trovata interessante la puntata anche se dovrebbero fare moooooooolto di piu' nel nostro paese in fatto di sicurezza.... Secondo me dovrebbe aiutare a sensibilizzare di piu' il problema perche' e' vero che si sa che e' pericoloso andare veloce etc... ma se hai qualcuno che ti da' delle dritte su come evitare di causare e subire tanti guai non sarebbe male!!! Ci va' materiale informatico oltre chiaramente le misure di sicurezza per chi viaggia su strada, soprattutto per noi motociclisti, ciclisti e pedoni ..... non so se mi sono spiegata bene eusa_think.gif eusa_think.gif spero di si
 
9462761
9462761 Inviato: 10 Mar 2010 19:17
 

Parsifal_SK ha scritto:

Questo problema si può risolvere solo con l'insengamento... in primis quello dato dai genitori e dagli amici... ed a seguire quello dato dallo stato...
Nel frattempo però... togliamo i pericoli dalla strada (e parlo solo della strada giusto per non andare troppo OT)... ma tutti i pericoli... sbattiamo gli assassini a lavorare in miniera... ma allo stesso tempo rendiamo più sicure anche le infrastrutture... è sicuramente più facile e veloce che metter mano alla testa della gente... e sarebbe già qualcosa... anche se solo un inizio... doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif


Amico mio icon_wink.gif prospetti delle soluzioni tanto semplici quanto elementari.. Mi domando come mai sia così difficile attuare queste semplici soluzioni

icon_arrow.gif elekktra ti sei spiegata benissimo.. icon_wink.gif
 
9463460
9463460 Inviato: 10 Mar 2010 20:38
 

stiletto70 ha scritto:
Ho visto solo la parte finale della puntata. credo che sia stata la solita accozzaglia di proclami. Ma mi sento parte in causa lavorando in un autoscuola e quindi intervengo in questo forum di cui non conoscevo l'esistenza. Si chiede di riformare le patenti... presto verrà fatto ma in un ottica che a molti di voi probabilmente non piacerà: età per la guida delle maximoto spostata a 25 anni (indicativamente), esame estremamente tosto con frenata d'emergenza a 50 km/h. Personalmente ci metterei anche un esame teorico specifico per i motociclisti e i conducenti di veicoli a 2 ruote, e la limitazione di cilindrata o divieto di guida per chi si è reso colpevole di omicidio colposo alla guida di una motocicletta. spero che tutto ciò incontri la vostra sensibilità ma dubito.. anche perchè il tutto costerebbe cifre elevatissime nonostante i prezzi da fame che le autoscuole applicano, ma soprattutto perchè una buona parte di quelli che hanno per motto "tenere aperto" ne farebbero le spese.
Anche qua vedo che la sicurezza viene intesa come "la colpa degli altri" tipica dei discorsi dei vertici della fedrmoto: colpa delle strade, colpa delle auto, colpa dei gurdrail e chi ne ha piu ne metta.. colpa di veicoli il cui peso potenza strizza l'occhio ai prototipi da pista mai?! colpa di scooter che quando incontri in città ti lasciano un unica scelta saggia: fermati e fammi passare, no!?!?colpa di chi non voleva il casco e che ora non vuole l'obbigatorietà di guanti e paraschiena, forse?!?
Facile prendersela con le patenti.. ma siete davvero sicuri di volere una patente seria, con un corso obbligatorio presso un autoscuola o una motoscuola, con esame in due fasi di cui una su strada dalla durata di un ora e successivo corso di guida sicura, i tutto per la modica cifra di 3/4000 euro??
forse qualcuno invece di sparare cavolate dovrebbe evitare di accodarsi alla propaganda ideologica che troppo spesso si vede in tv o si legge sui giornali quando si parla di sicurezza stradale
ps: guido moto da quando avvevo 16 anni, ora ne ho 40 e continuo a farlo,ho in box 2 moto e fino a qualche anno fa ero iscrittoo alla FMI..mi sembra di conoscere il tema..


Ciao stiletto70!
Inizio col dire che ho 23 anni e sono motociclista da qualche mese. Nonostante tutto ciò (dato che le assicurazioni mettono in conto anche l'età anagrafica icon_evil.gif ), sono molto sensibile alle tematiche riguardanti la sicurezza in strada; questa sensibilità è sorta ai tempi della patente B e sta aumentando sempre più anche grazie a persone conosciute proprio in questo forum del "tieni aperto" (primo fra tutti Cento40), che a tutto invita fuorchè a non avere la testa sulle spalle! icon_wink.gif
Sinceramente, approvo un inasprimento dell'esame di guida, ma questo secondo me dovrebbe avvenire non solo per le due ruote, ma anche per gli altri veicoli che circolano su strada (andando in moto mi sono resa ancora più conto di quanto ci si possa distrarre quando si guida su 4 ruote).
Personalmente penso che la sicurezza non dipenda nè solo da noi, nè solo da eventi/soggetti esterni. Le variabili sono talmente tante che c'è un bel miscuglio di "colpevoli". Quello che si dovrebbe cercare di fare, a mio parere, sarebbe tentare di eliminare qualche pericolo inutile (piccolo esempio: le buche sulla strada icon_exclaim.gif ), per ridurre il numero di variabili implicate negli incidenti e ridurre, quindi, il numero degli incidenti stessi. In questo tentativo ovviamente rientra anche l'impegno del Motociclista, primo diretto interessato, nell'indossare capi tecnici dotati di protezioni adeguate (qui ci sarebbe da aprire anche una questione economica in merito all'abbigliamento da moto, ma sorvolo), ma non vedo perchè non menzionare anche l'impegno dello Stato, che comunque (non) ci mette del suo per arginare il problema.
Hai accennato all'eventuale obbligatorietà di guanti e paraschiena: sono assolutamente favorevole (li indosso già ora, assieme anche agli stivali tecnici, senza che qualcuno mi ponga l'obbligo di indossarli).. l'unico neo della questione è sempre e solo (almeno per me) di carattere economico. eusa_doh.gif

Infine, per rispondere ad una tua domanda: sì, se servisse a salvare delle vite, vorrei aver fatto l'esame pratico di un'ora.. il corso di guida sicura sarebbe stato semplicemente fantastico! Certo se la patente fosse costata così tanto avrei dovuto attendere altro tempo prima di diventare motociclista.. ma sarebbe stato per una giusta causa! 0509_up.gif
 
9463509
9463509 Inviato: 10 Mar 2010 20:44
 

Parsifal hai detto cose giuste 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif purtroppo c'e' poco rispetto verso gli altri, lo noto gia' quando sono sulle rotonde o rotatorie.... ogni volta c'e' sempre qualcuno che passa senza darmi precedenza 0509_si_picchiano.gif 0509_si_picchiano.gif 0509_si_picchiano.gif e ogni volta devo farla con il piede sul freno icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif Per questo ragazzi e' meglio andare piano nei centri cittadini... fuori a tutto gas (scherzo ovviamente )
icon_arrow.gif grazie 140 0509_up.gif 0509_up.gif 0509_up.gif
 
9464567
9464567 Inviato: 10 Mar 2010 22:47
 

E visto che se ne parla, mi tocca vedermela questa puntata di Matrix! icon_wink.gif
 
9465006
9465006 Inviato: 10 Mar 2010 23:57
 
 
9465380
9465380 Inviato: 11 Mar 2010 4:39
 

Buon giorno a tutti
mi fa piacere aver portato un po di scompiglio e mi fa altrettanto piacere vedere che da queste parti esistono persone dotate di buon senso. Forse alcune frasi sono state un pochino forti nei toni e me ne scuso. Il senso del mio messaggio comunque resta complessivamente intatto. Chi va in moto deve autotutelarsi e proteggersi, assumendosi anche la responsabilità dei comportamenti. Inevitabilmente il senso di libertà, la dimensione ridotta e la potente accelerazione di un veicolo a due ruote porta a comportamenti pericolosi. Bisogna esserne consapevoli e assumersene le responsabilità. Io parlo della pericolosità delle barriere nei miei corsi in autoscuola, nelle scuole, nelle aziende, mostro filmati e foto su tecnologie innovative, la mia associazione ha collaborato con l’AUS di Niguarda, ma ricordo sempre che sul guardrail non bisogna arrivarci!!! E se ci si finisce contro bisogna ammettere che qualcosa nel proprio comportamento non andava!! 4 anni fa su una strada extraurbana sono stato “sverniciato” mentre viaggiavo a 120 km/h da uno che 10 km dopo si è maciullato sotto una barriera. La colpevole a suo dire fu la barriera non la sua velocità prossima ai 200 km/h!!! Tutto è migliorabile ma a ciascuno la sua dose di responsabilità! Dobbiamo parlare dei maxi scooter nel traffico di Milano… meglio fermarci qui!!

Inoltre credo che bisogna lasciar fare a ciascuno il proprio lavoro pretendendo che lo faccia professionalmente. Ho letto di guida sicura su strada fatta da motociclisti professionisti... ragazzi in una frase mille contraddizioni: la guida sicura si fa su aree attrezzate, mai su strada, perché richiede la simulazione di situazioni di emergenza e i relativi spazi e tempi di intervento che non possono quelli stradali. Chi sono i motociclisti professionisti?!?! I piloti?!?! Lasciateli perdere!! Le scuole di guida sicura più importanti stanno sempre più rinunciando alla collaborazione con i piloti (non confondete la guida sicura con la guida sportiva!!) per sostituirli con persone con altri background preparati poi alla guida… se poi qualcuno come sostiene la FMI, che ha fatto molti chilometri in moto, letto molte riviste e fatto un corso in pista si può considerare un professionista, allora parliamo della solita cavolata che sappiamo fare benissimo noi italici..

Questione alcool: ieri sera ho visitato questo bel sito con grande attenzione e interesse. Vi siete resi conto che nei vostri raduni (in tutti i raduni compresi quelli FMI si proprio loro) nel pranzo della domenica è inclusa la birra??!! Non venite a fare il discorso della libertà individuale perche vi risponderei con la responsabilità di chi organizza e orienta le scelte.. Quando si organizza un corso di guida sicura o sportiva si beve acqua e in tavola non trovate altro, al massimo la birra a zero alcool ma raramente. Detesto le campagne di demonizzazione ma il buon senso deve esserci in tutto!! Se durante la cena del sabato è bello e piacevole gustarsi un birrozzo o un buon bicchiere a moto ferme, nel pranzo della domenica l’alcool deve essere bandito!! E chi organizza ha la responsabilità di tutto ciò. Certamente l’imbecille troverà tutto ciò che vuole al primo autogrill, vista la nota stupidità italica, ma chi si erge a paladino della sicurezza stradale (FMI prima di tutti!!) non deve dargli l’occasione di delinquere.

Vi saluto e continuerò a seguirvi
0509_lucarelli.gif
 
9465382
9465382 Inviato: 11 Mar 2010 4:55
 

corsi di guida sicura in moto su strada..... guardate le foto su sito.. e togliete il link!
oppure..,meglio matrix!!
 
9465492
9465492 Inviato: 11 Mar 2010 8:34
 

stiletto70 ha scritto:
Buon giorno a tutti
mi fa piacere aver portato un po di scompiglio e mi fa altrettanto piacere vedere che da queste parti esistono persone dotate di buon senso. Forse alcune frasi sono state un pochino forti nei toni e me ne scuso. Il senso del mio messaggio comunque resta complessivamente intatto. Chi va in moto deve autotutelarsi e proteggersi, assumendosi anche la responsabilità dei comportamenti. Inevitabilmente il senso di libertà, la dimensione ridotta e la potente accelerazione di un veicolo a due ruote porta a comportamenti pericolosi. Bisogna esserne consapevoli e assumersene le responsabilità. Io parlo della pericolosità delle barriere nei miei corsi in autoscuola, nelle scuole, nelle aziende, mostro filmati e foto su tecnologie innovative, la mia associazione ha collaborato con l’AUS di Niguarda, ma ricordo sempre che sul guardrail non bisogna arrivarci!!! E se ci si finisce contro bisogna ammettere che qualcosa nel proprio comportamento non andava!! 4 anni fa su una strada extraurbana sono stato “sverniciato” mentre viaggiavo a 120 km/h da uno che 10 km dopo si è maciullato sotto una barriera. La colpevole a suo dire fu la barriera non la sua velocità prossima ai 200 km/h!!! Tutto è migliorabile ma a ciascuno la sua dose di responsabilità! Dobbiamo parlare dei maxi scooter nel traffico di Milano… meglio fermarci qui!!


Nulla da dire... concordo... ma questo non giustifica il lasciare voragini, guard-blade e simili... non ci si va a finire contro solo per causa propria... non c'è mai una sola variabile in gioco... ed in strada non siamo soli...

stiletto70 ha scritto:
Inoltre credo che bisogna lasciar fare a ciascuno il proprio lavoro pretendendo che lo faccia professionalmente. Ho letto di guida sicura su strada fatta da motociclisti professionisti... ragazzi in una frase mille contraddizioni: la guida sicura si fa su aree attrezzate, mai su strada, perché richiede la simulazione di situazioni di emergenza e i relativi spazi e tempi di intervento che non possono quelli stradali. Chi sono i motociclisti professionisti?!?! I piloti?!?! Lasciateli perdere!! Le scuole di guida sicura più importanti stanno sempre più rinunciando alla collaborazione con i piloti (non confondete la guida sicura con la guida sportiva!!) per sostituirli con persone con altri background preparati poi alla guida… se poi qualcuno come sostiene la FMI, che ha fatto molti chilometri in moto, letto molte riviste e fatto un corso in pista si può considerare un professionista, allora parliamo della solita cavolata che sappiamo fare benissimo noi italici..


La guida sicura non comprende solamente il saper reagire a situazioni di emergenza ma anche il sapere come NON CAUSARLE... e per questo basta la strada... certo... un corso più completo sarebbe l'ideale... ma almeno c'è chi ci prova nel suo piccolo... e se ci fossero più aiuti da parte dello stato molti di questi corsi potrebbero essere migliorati ed agevolati...

Per quanto riguarda il background degli insegnanti... su questo non discuto... devono sapere quello che insegnano... e guida sicura non è sinonimo di guida sportiva...

stiletto70 ha scritto:
Questione alcool: ieri sera ho visitato questo bel sito con grande attenzione e interesse. Vi siete resi conto che nei vostri raduni (in tutti i raduni compresi quelli FMI si proprio loro) nel pranzo della domenica è inclusa la birra??!! Non venite a fare il discorso della libertà individuale perche vi risponderei con la responsabilità di chi organizza e orienta le scelte.. Quando si organizza un corso di guida sicura o sportiva si beve acqua e in tavola non trovate altro, al massimo la birra a zero alcool ma raramente. Detesto le campagne di demonizzazione ma il buon senso deve esserci in tutto!! Se durante la cena del sabato è bello e piacevole gustarsi un birrozzo o un buon bicchiere a moto ferme, nel pranzo della domenica l’alcool deve essere bandito!! E chi organizza ha la responsabilità di tutto ciò. Certamente l’imbecille troverà tutto ciò che vuole al primo autogrill, vista la nota stupidità italica, ma chi si erge a paladino della sicurezza stradale (FMI prima di tutti!!) non deve dargli l’occasione di delinquere.

Vi saluto e continuerò a seguirvi
0509_lucarelli.gif


Anche su questo punto mi trovi concorde... ma fino ad un certo punto...
Tieni presente che ai raduni ci sono anche i passeggeri... ed anche se bevono un bicchiere di birra non c'è nulla di male... sta poi alla coscenza del pilota sapere se è il caso di portarseli appresso...
Chi organizza ha il compito di fornire l'alternativa... ad esempio la birra analcolica... e di consigliare ed "educare" in qualche modo gli amici motociclisti...
Ma se la scelta è obbligata e non parte dai piloti stessi... allora non vale molto... certo... quel giorno non bevono... ma è una soluzione troppo a breve termine...
doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
9466483
9466483 Inviato: 11 Mar 2010 12:35
 

caro parval
martedi prossimo in autoscuola terro' la lezione sulle condizioni psicofisiche del conducente. come ormai faccio da un paio d'anni special gust sarà il responsabile del NOA della mia città. io non avrei il giusto profilo per parlare in modo credibile ai ragazzi di alcool e droga, ma questo medico psicologo che lavora giornalmente al recupero dei tossicodipendenti si. se passi da milano sei invitato
 
9466773
9466773 Inviato: 11 Mar 2010 13:38
 

stiletto70 ha scritto:
caro parval
martedi prossimo in autoscuola terro' la lezione sulle condizioni psicofisiche del conducente. come ormai faccio da un paio d'anni special gust sarà il responsabile del NOA della mia città. io non avrei il giusto profilo per parlare in modo credibile ai ragazzi di alcool e droga, ma questo medico psicologo che lavora giornalmente al recupero dei tossicodipendenti si. se passi da milano sei invitato
Se riesco a prendermi una giornata di permesso a lavoro passo volentieri... a patto che l'invito sia reale ovviamente...
 
9468563
9468563 Inviato: 11 Mar 2010 18:00
 

Ragazzi mando questo video per far capire del perche' su strada non si puo' pensare di guidare come in pista!!! chissa' se vi piace eusa_think.gif eusa_think.gif
 
9468971
9468971 Inviato: 11 Mar 2010 18:58
 

stiletto70 ha scritto:
ma ricordo sempre che sul guardrail non bisogna arrivarci!!! E se ci si finisce contro bisogna ammettere che qualcosa nel proprio comportamento non andava!! 4 anni fa su una strada extraurbana sono stato “sverniciato” mentre viaggiavo a 120 km/h da uno che 10 km dopo si è maciullato sotto una barriera. La colpevole a suo dire fu la barriera non la sua velocità prossima ai 200 km/h!!! Tutto è migliorabile ma a ciascuno la sua dose di responsabilità! Dobbiamo parlare dei maxi scooter nel traffico di Milano… meglio fermarci qui!!


Permettimi di dissentire e fortemente! Meglio non fermarci qui.. cosa vuol dire che se uno impatta contro il guard rail qualcosa non va? Che correva e quindi finire a fette è il minimo che poteva capitargli? Questo modo di ragionare è uno dei motivi per cui sulle nostre strade abbiamo ancora guard rail "ghigliottina" e perchè l'Italia tarda a recepire l'invito dell'E.U. a mettersi in norma come tutti gli altri paesi Europei.

Ricordo che sul guard rail si può anche impattare perchè tamponati da un'automobilista distratto intento a parlare al cel.

Per le centinaia di Motociclisti che hanno lasciato la loro vita su un guard rail "ghigliottina" non voglio fermarmi qui, il guard rail deve essere una barriera protettiva al 100% e non deve interessarci come ci si va a finire contro il suo scopo deve comunque restare quello di salvare la Vita
 
9469005
9469005 Inviato: 11 Mar 2010 19:03
 

Noi Motociclisti e per Motociclisti intendo chi vive la moto con responsabilità e senso civico sappiamo bene quel che rischiamo ogni giorno sulla strada per colpa di una distrazione o per una distrazione altrui..

icon_arrow.gif Come hanno tentato di uccidervi oggi? [esperienze dirette]

Il messaggio che segue è proprio quello di un Motociclista responsabile


Bo69 ha scritto:
Sono vent'anni che guido la moto... diverse moto... e diverse cilindrate.
Spaventi ne ho presi a iosa.... resta solo un consiglio... che non solo mi permetto di dare a chi é alle prime armi... ma che do a me stesso, ogni volta che metto in moto il mezzo: ANDATE PIANO!!!
Per chi vuole correre c'è la pista!!!

Datemi retta.... se volete ancora poter raccontare com'è bello andare in moto!!!
 
9470924
9470924 Inviato: 11 Mar 2010 22:43
 

Cento40 ha scritto:

Per le centinaia di Motociclisti che hanno lasciato la loro vita su un guard rail "ghigliottina" non voglio fermarmi qui, il guard rail deve essere una barriera protettiva al 100% e non deve interessarci come ci si va a finire contro il suo scopo deve comunque restare quello di salvare la Vita


Ben detto Mauri, sennò va a finire che ci mettono pure i chiodi sul guard rail! Mio figlio ci si è fatto male andando a scuola, su un guard rail, e non andava a 200 ma è inciampato a piedi con il suo zainetto eusa_naughty.gif

Tempo fa Report (Rai3) si è occupato della sicurezza stradale, con una puntata certamente più 'solida' dal punto di vista giornalistico: un confronto fra varie nazioni europee sulla gestione della sicurezza. Come al solito l'Italia ne esce come la repubblica delle banane... 0509_vergognati.gif
 
9471326
9471326 Inviato: 11 Mar 2010 23:53
 

Cento40 ha scritto:
stiletto70 ha scritto:
ma ricordo sempre che sul guardrail non bisogna arrivarci!!! E se ci si finisce contro bisogna ammettere che qualcosa nel proprio comportamento non andava!! 4 anni fa su una strada extraurbana sono stato “sverniciato” mentre viaggiavo a 120 km/h da uno che 10 km dopo si è maciullato sotto una barriera. La colpevole a suo dire fu la barriera non la sua velocità prossima ai 200 km/h!!! Tutto è migliorabile ma a ciascuno la sua dose di responsabilità! Dobbiamo parlare dei maxi scooter nel traffico di Milano… meglio fermarci qui!!


Permettimi di dissentire e fortemente! Meglio non fermarci qui.. cosa vuol dire che se uno impatta contro il guard rail qualcosa non va? Che correva e quindi finire a fette è il minimo che poteva capitargli? Questo modo di ragionare è uno dei motivi per cui sulle nostre strade abbiamo ancora guard rail "ghigliottina" e perchè l'Italia tarda a recepire l'invito dell'E.U. a mettersi in norma come tutti gli altri paesi Europei.

Ricordo che sul guard rail si può anche impattare perchè tamponati da un'automobilista distratto intento a parlare al cel.

Per le centinaia di Motociclisti che hanno lasciato la loro vita su un guard rail "ghigliottina" non voglio fermarmi qui, il guard rail deve essere una barriera protettiva al 100% e non deve interessarci come ci si va a finire contro il suo scopo deve comunque restare quello di salvare la Vita


Oltre a condividere pienamente quanto detto da Cento40, trovo che tu ti sia affacciato su questo forum con una certa prevenzione e questo non ti fa essere obiettivo.
La guida sicura in strada (con tutti i limiti del caso) neanche va bene... ai raduni, nei menu, deve essere assente la birra. Non parliamo del nome del forum... Un forum che si chiama "Tieni aperto"... saranno tutti smanettoni. eusa_naughty.gif mi dispiace, la realtà non è questa. Stiamo lavorando non poco sulle tematiche della sicurezza. E ti posso garantire che i risultati ci sono. Se l'intento è collaborare con noi, non posso che esserne felice. Ma se l'intento è solo criticare, permettimi, in maniera palesemente poco obiettiva, mi deludi. E ancor di più sapendo che sei un "addetto".
 
9471552
9471552 Inviato: 12 Mar 2010 1:01
Oggetto: u
 

stiletto70 ha scritto:
Buon giorno a tutti
mi fa piacere aver portato un po di scompiglio e mi fa altrettanto piacere vedere che da queste parti esistono persone dotate di buon senso. Forse alcune frasi sono state un pochino forti nei toni e me ne scuso. Il senso del mio messaggio comunque resta complessivamente intatto. Chi va in moto deve autotutelarsi e proteggersi, assumendosi anche la responsabilità dei comportamenti. Inevitabilmente il senso di libertà, la dimensione ridotta e la potente accelerazione di un veicolo a due ruote porta a comportamenti pericolosi. Bisogna esserne consapevoli e assumersene le responsabilità.


La parte in grassetto la condivido appieno. I primi a doversi occupare della nostra sicurezza siamo noi, sia per quanto riguarda le protezioni varie, sia per quanto riguarda il comportamento alla guida. D'altronde, siamo l'unica variabile implicata negli eventi che possiamo controllare, e direi che comunque non è poco! icon_wink.gif

stiletto70 ha scritto:
Io parlo della pericolosità delle barriere nei miei corsi in autoscuola, nelle scuole, nelle aziende, mostro filmati e foto su tecnologie innovative, la mia associazione ha collaborato con l’AUS di Niguarda, ma ricordo sempre che sul guardrail non bisogna arrivarci!!! E se ci si finisce contro bisogna ammettere che qualcosa nel proprio comportamento non andava!!


A parte che non sempre c'è l'opportunità di evitare uno schianto col guardrail (se non hai ancora letto il link messo da Cento40 ti consiglio vivamente di farlo!!) ma, a parte questo.. spiegami a questo punto a cosa serve una tale barriera!!!
Perchè se l'errore lo commetto in macchina, il guardrail mi salva la vita, mentre se lo commetto in moto, nel migliore dei casi ci perdo qualche pezzo????
No, stiletto.. la colpa dell'incidente può anche essere totalmente mia, ma quel guardrail è stato messo lì APPOSTA dallo Stato (in molta teoria) per salvare delle vite, non per far finire in tragedia anche delle banali cadute! eusa_naughty.gif eusa_naughty.gif eusa_naughty.gif
Non vedo perchè un motociclista debba pagare così caro il prezzo di un errore anche banale!
Se tu ci vedi un qualche motivo, spiegamelo perchè io sinceramente non riesco a trovarlo.

stiletto70 ha scritto:
Tutto è migliorabile ma a ciascuno la sua dose di responsabilità! Dobbiamo parlare dei maxi scooter nel traffico di Milano… meglio fermarci qui!!


Certo ognuno ha la propria responsabilità: lo Stato si prenda allora le sue sui tanti morti addosso a quelle lamiere del c***o!

stiletto70 ha scritto:
Inoltre credo che bisogna lasciar fare a ciascuno il proprio lavoro pretendendo che lo faccia professionalmente. Ho letto di guida sicura su strada fatta da motociclisti professionisti... ragazzi in una frase mille contraddizioni: la guida sicura si fa su aree attrezzate, mai su strada, perché richiede la simulazione di situazioni di emergenza e i relativi spazi e tempi di intervento che non possono quelli stradali. Chi sono i motociclisti professionisti?!?! I piloti?!?! Lasciateli perdere!! Le scuole di guida sicura più importanti stanno sempre più rinunciando alla collaborazione con i piloti (non confondete la guida sicura con la guida sportiva!!) per sostituirli con persone con altri background preparati poi alla guida… se poi qualcuno come sostiene la FMI, che ha fatto molti chilometri in moto, letto molte riviste e fatto un corso in pista si può considerare un professionista, allora parliamo della solita cavolata che sappiamo fare benissimo noi italici..


Un capoverso intero per spiegare chi NON è motociclista professionista.. e non ci dai il tuo parere su CHI lo sia? No i piloti, no i motociclisti con tanti km alle spalle.. va a finire che lo sono gli istruttori di scuola guida icon_lol.gif (scusa la battuta ma non ho resistito a sdrammatizzare la situazione! icon_asd.gif )

stiletto70 ha scritto:
Questione alcool: ieri sera ho visitato questo bel sito con grande attenzione e interesse. Vi siete resi conto che nei vostri raduni (in tutti i raduni compresi quelli FMI si proprio loro) nel pranzo della domenica è inclusa la birra??!! Non venite a fare il discorso della libertà individuale perche vi risponderei con la responsabilità di chi organizza e orienta le scelte.. Quando si organizza un corso di guida sicura o sportiva si beve acqua e in tavola non trovate altro, al massimo la birra a zero alcool ma raramente. Detesto le campagne di demonizzazione ma il buon senso deve esserci in tutto!! Se durante la cena del sabato è bello e piacevole gustarsi un birrozzo o un buon bicchiere a moto ferme, nel pranzo della domenica l’alcool deve essere bandito!! E chi organizza ha la responsabilità di tutto ciò. Certamente l’imbecille troverà tutto ciò che vuole al primo autogrill, vista la nota stupidità italica, ma chi si erge a paladino della sicurezza stradale (FMI prima di tutti!!) non deve dargli l’occasione di delinquere.


Questione alcool: confondi le uscite domenicali con i corsi di guida sicura/sportiva! icon_wink.gif
Ovvio che al corso di guida sicura nessuno offrirà neppure una goccia d'alcool ai piloti, e ci mancherebbe; l'uscita domenicale però, permettimi, è tutt'altra cosa!
Inoltre, zavorrine/i a parte (che non vedo perchè debbano privarsi anche loro delle bevande alcooliche), rimando sì alla coscienza personale, quotando tra l'altro una tua frase: "Chi va in moto deve autotutelarsi e proteggersi, assumendosi anche la responsabilità dei comportamenti" e tra questi comportamenti ovviamente rientra anche l'assunzione di alcool/droga.
Senza contare poi che nelle uscite domenicali ci si intrattiene spesso in locali quali semplici ristoranti, osterie, pizzerie o simili, non mi pare organizzino locali apposta per motociclisti domenicali in cerca di qualche curvetta tranquilla! icon_rolleyes.gif
Non vedo poi perchè dovrei sentirmi obbligata a bere se in un menu trovo la birra o il vino (dimmi dov'è il ristorante che non mette la carta dei vini che gli vado a dare un premio)!!

Concludendo e riassumendo: il Motociclista deve stare attento alla sua sicurezza, lo Stato dovrebbe aiutarlo in questo! icon_wink.gif
 
9471646
9471646 Inviato: 12 Mar 2010 4:08
 

mamma mia che bufera!!
rispondo per punti sommari

per Parsifal_SK: spero tu abbia ricevuto il mio mess personale con l'invito

per la questione alcool: ribadisco fortemente che chi si propone organizzatore di eventi motoristici deve avere il coraggio e le palle di togliere dalla lista bevande tutto ciò che è alcool! le vostre questioni non reggono! il buon senso e la responsabilità individuale sono altra cosa, ma chi organizza certi eventi ha il DOVERE morale di non creare l'occasione.
O BEVI O GUIDI! e i passeggeri restino sobri pure loro che hanno un ruolo importante nell'economia della guida e senz'altro non gli fa male. Non pensiate che non conosca la realtà dei motoraduni: ho iniziato a frequentarli a 4 anni! Mio padre è stato per anni consigliere del motoclub di zona e ne ho vissuti a centinaia... e sempre ho trovato quello alticcio!!

Per la questione gurd-rail: mai abbassare la guardia! qualche anno fa ho avuto contatti con l'associazione motociclisti incolumi, conosco le loro battaglie, le appoggio e le divulgo. Da anni propongo nelle scuole attravero campagne di sensibilizzazione video e messaggi che mostrano barriere innovative e campagne d'informazione (se li volete sono a vostra disposizione) ma mai considerarli come la soluzione: leggete i dati istat (io lo faccoio sempre molto attentamente) sui veicoli a 2 ruote abbiamo circa il 40% della mortalitàstradale (biciclette incluse). bene quindi le campagne d'informazione, bene le lotte per le doppi fasce ma ritorniamo all'uomo vero protagonista e responsabile della guida!!
Attenzione poi alle tante "sirene" che usano gli argomenti guard rail o buche sulle strade per nascondere i loro interessi economici: sono gli stessi che hanno osteggiato l'obbigatorietà del casco e che hanno bloccato la prova pratica per i ciclomotori!

per SpanknapS sulla battuta sui professionisti: i primi ad aver bisogno di formazione e tanta sono proprio gli istruttori delle autoscuole, ma attualmente sono coloro che piu si avvicinano ad una figura professionale di formatori di conducenti stradali. e mi limito fortemete al termine stradali. No sarebbero all'atezza neppure per la guida sicura, quella seria intendo.poi è necessario capire bene cosa si intende per professionalità...ma qui mi fermo

a BlackSkorpion rispondo privatamente se mi manda un indirizzo email
buona notte e buona giornata a tutti
 
9471647
9471647 Inviato: 12 Mar 2010 4:12
 

una precisazione sulla questione alcool: anche aree di sosta e autogrill dovrebbero avere il divieto di vendita di alcoolici. ma le ragioni della politica e dell'economia valgon ben di piu di qualche morto sulla strada! ricordate la canzone del Liga?... e se i bar poi son chiusi al primo autogrill c'è chi provvederà...
meditate
 
9471648
9471648 Inviato: 12 Mar 2010 4:28
 

SpanknapS sei partita dicendo che hai 23 anni e sei motociclisat da qualche mese e finisci con insegnarmi la differenza tra un corso di guida sicura e un uscita domenicale perchè io le confondo?!?! be io di anni ne ho 39 guido 2 ruote a motore da quando ne avevo 12 e a 23 anni ho fatto 3 cambi di gomme in 12 mesi tanti erano i km percorsi, ho speso negli ultimi 15 anno circa 20.000 euro in corsi su veicoli a 2 e 4 ruote passando dalla guida sicura al difftig e sono stato almeno una dozzina di volte al motoraduno dello Stelvio giusto per citarti il piu noto, lavoro con medici e psicologi che recuperano alcolisti e tossici, portandoli nelle scuole e nelle autoscuole... mi sa tanto che la confusa sei tu....
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 7
Vai a pagina 1234567  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

Forums ©