Leggi il Topic


Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

   

Pagina 6 di 7
Vai a pagina Precedente  1234567  Successivo
 
Puntata di matrix sulla sicurezza stradale (05/03/10)
9544050
9544050 Inviato: 24 Mar 2010 3:10
 



biondob ha scritto:


Pensi di dare 15/30 giorni di vacanza obbligata a pagamento per guida in stato di ebrezza in un paese dove il consumo di droga non è nemmeno un reato. E' pura e semplice utopia, irrelizzabile, nemmeno tra mille anni.


Il consumo di drog è reato da noi!! io trovo inutilee diseducativo che venga imposta una sanzione detentiva ch non è scontabile ma che il cittadino sa che verrà tramutata in sanzion pecuniaria. Si devono creare le condizioni per stabilire sanzioni, anche detentive, comisurate al reato. negli usa le carceri sono private. Immagina di dover trascorrere nondico i 30 giorni previsti ora, ma solo 10 in un regime di detenzion in una stuttura adeguata, dove ti impongono un prcorso con medici psicologi o atre figure pofssionali specifiche, a tue spese, si unirebbero gli effetti sanzionatori a un reale percorso di recupero. credo che i margini per una riflesione e una proposta in tal sensoci possono essere; mncano i politici con le palle per farla!!Del resto per applicare, ipteticamete, quella sanzione dovrei finire a san Vittore.. e mi semberebbe davvero troppo!!
 
9544141
9544141 Inviato: 24 Mar 2010 8:48
 

stiletto70 ha scritto:
Mi sono assentato per due giorni e mi ritrovo con un sacco di materiale da lggere!!! 0509_pernacchia.gif ottimo e interessante!!
ora è un po tardino ma mi ripromtto di dedicavi la serata di domani. Tema le autoscuole: perche e come dovrebbero fuzionare meglio!
poi però non mi dite che sono di parte!! icon_twisted.gif


visto che te lo avevo detto io........rispondo:
da come eri partito(tuo primo post del topic)questo è quello che si percepiva stando dall'altra parte del monitor.
ora mi pare superato. icon_biggrin.gif
 
9544344
9544344 Inviato: 24 Mar 2010 10:05
 

stiletto70 ha scritto:


Il consumo di drog è reato da noi!! io trovo inutilee diseducativo che venga imposta una sanzione detentiva ch non è scontabile ma che il cittadino sa che verrà tramutata in sanzion pecuniaria. Si devono creare le condizioni per stabilire sanzioni, anche detentive, comisurate al reato. negli usa le carceri sono private. Immagina di dover trascorrere nondico i 30 giorni previsti ora, ma solo 10 in un regime di detenzion in una stuttura adeguata, dove ti impongono un prcorso con medici psicologi o atre figure pofssionali specifiche, a tue spese, si unirebbero gli effetti sanzionatori a un reale percorso di recupero. credo che i margini per una riflesione e una proposta in tal sensoci possono essere; mncano i politici con le palle per farla!!Del resto per applicare, ipteticamete, quella sanzione dovrei finire a san Vittore.. e mi semberebbe davvero troppo!!

Guarda che il consumo di droga non è reato penale, se ti trovano, con un po' di fumo, maria, o coca, purchè non sia superiore ad un determinato limite, tu dichiari che è per uso personale, il giudice ti mette fuori immediatamente. Ho un amico nell'antidroga, quelli che ne hanno poca, nemmeno li arrestano, perchè perdono 3/4 ore a scrivere verbali per l'arresto, poi vengono processati per direttissima (la mattina dopo) e il giudice, li mette fuori immediatamente.
Ci son personaggi che entrano e escono continuamente da strutture (carceri) ben più dure di un albergo a pagamento, e tu pensi che con 10 giorni di medici e psicologi si possa fare il lavoro che dovrebbe fare la famiglia in diversi anni???

E quando prendi un giovane, studente o un disoccupato, nullatenente,(che saranno forse anche i casi più numerosi) chi è che dovrebbe pagare????
Questo si fa i suoi 10 giorni di vacanza e poi quando esce per lui è come prima.
Ti ripeto, lo stato non può sostituire la famiglia, meno che meno lo può fare con 10 giorni di psicologi.
 
9544363
9544363 Inviato: 24 Mar 2010 10:08
 

LIZ259 ha scritto:


agganciandomi al tuo discorso.
ma pensate veramente che quelli con 0,60 siano da ritenersi pericolosi.
mio fratello (49 anni e assicurazione in straprima) pochi giorni fà in auto ,nell'armeggiare col cellulare ha "tirato" a destra facendo sù tutta la fiancata sua è di un altro mezzo in parcheggio lungo la via.
e se c'era un pedone al posto del veicolo?
quindi l'alcol è solo uno dei problemi,il più comodo su cui puntare il dito.
comunque lui è sceso e con quel senso di responsabilità inculcato(a volte duramente) dai genitori,ha messo il suo numero di cell sotto le spazzole del parabrezza del veicolo coinvolto.

Non sono assolutamente pericolosi, il fatto è che ti possono ritarare la patente, se il limite è zero, non ti puoi sbagliare, non devi bere, adesso sai che puoi bere, ma solo un po', ed è quello che ti può fregare, se ti sbagli (anche di poco) a considerare la quantità del po'.
 
9548349
9548349 Inviato: 24 Mar 2010 21:11
 

biondob ha scritto:


Ti ripeto, lo stato non può sostituire la famiglia, meno che meno lo può fare con 10 giorni di psicologi.


ma chi dice che lo stato deve sostituirsi alla famiglia!! allora a sentire te va bene cosi: ti pescano con 1,5 g/lit di tolgono 10 punti sulla patente, ti confiscano il veicoli, ben 12.000 euro di multa e ti condannano a 30 giorni di carcere commutati in sanzione pecuniaria di circa 2500 EURO. Risultato: un cittadino incazzato e frustrato che alla prima occasione si rimetterà a bere e che al massimo non lo farà per paura di rimetterci altri 2 anni di stipendio. La pena dovrebbe anche rieducare. La mia proposta tenta di ottenere questo, senza dubbio è migliorabile, ma lo stato delle cose personalmente lo trovo sbagliato.
 
9548406
9548406 Inviato: 24 Mar 2010 21:17
 

biondob ha scritto:

Non sono assolutamente pericolosi, il fatto è che ti possono ritarare la patente, se il limite è zero, non ti puoi sbagliare, non devi bere, adesso sai che puoi bere, ma solo un po', ed è quello che ti può fregare, se ti sbagli (anche di poco) a considerare la quantità del po'.


Mi permetto una precisazione tecnica: uno studio della comunità europea (quello che poi ha ridotto a o,5 g/lit la soglia) ha dimostrato che il tempo di reazione passa da 0,8 a 1,5 sec con un tasso di alcolemia pari a 0,5. il vecchi 0,8 era il valore statistico in cui la curva Tasso alcolemico/propabilità incidente subila una crescita esponenziale
Raddoppiando il tempo di reazione lo spazio percorso dal veicolo in tale frangente raddoppia e anche se staimo parlando di decine di metri, quando si deve poi contare il centimetro, la differenza è abissale
 
9548452
9548452 Inviato: 24 Mar 2010 21:24
 

stiletto70 ha scritto:


ma chi dice che lo stato deve sostituirsi alla famiglia!! allora a sentire te va bene cosi: ti pescano con 1,5 g/lit di tolgono 10 punti sulla patente, ti confiscano il veicoli, ben 12.000 euro di multa e ti condannano a 30 giorni di carcere commutati in sanzione pecuniaria di circa 2500 EURO. Risultato: un cittadino incazzato e frustrato che alla prima occasione si rimetterà a bere e che al massimo non lo farà per paura di rimetterci altri 2 anni di stipendio. La pena dovrebbe anche rieducare. La mia proposta tenta di ottenere questo, senza dubbio è migliorabile, ma lo stato delle cose personalmente lo trovo sbagliato.


Non ti ho detto che va bene così, ti ho detto che la tua proposta è un utopia.
Intendi rieducare un personaggio che si mette alla guida con un tasso di 1,5 con dieci giorni di psicologo. Penso che appena salutato lo psicologo ricomincerà a bere, immediqatamente, tanto il massimo che gli può ricapitare sono altri dieci giorni di psicologo.
Se ti trovo al volante con un tasso di 1,5 non ti confisco il veicolo e non ti faccio 15.000 euro di multa, semplicemente ti ritiro la patente a vita.
 
9548551
9548551 Inviato: 24 Mar 2010 21:36
 

stiletto70 ha scritto:


Mi permetto una precisazione tecnica: uno studio della comunità europea (quello che poi ha ridotto a o,5 g/lit la soglia) ha dimostrato che il tempo di reazione passa da 0,8 a 1,5 sec con un tasso di alcolemia pari a 0,5. il vecchi 0,8 era il valore statistico in cui la curva Tasso alcolemico/propabilità incidente subila una crescita esponenziale
Raddoppiando il tempo di reazione lo spazio percorso dal veicolo in tale frangente raddoppia e anche se staimo parlando di decine di metri, quando si deve poi contare il centimetro, la differenza è abissale

Saranno pericolosi quasi quanto quelli che hanno un tasso di 0,5 ma sicuramente molto meno pericolosi di quelli che lo hanno a 1,5. Ma se seguo il tuo ragionamento, per far si che il tempo di reazione rimanga il più vicino possibile a 0,8 sec visto che se dobbiamo contare il centimetro e la differenza è abissale sarebbe meglio che il tasso alcolemico fosse di 0,0.
A meno che i centimetri non diventino importanti solo dopo lo 0,5 di tasso alcolemico.
 
9582125
9582125 Inviato: 30 Mar 2010 16:51
 
 
9582670
9582670 Inviato: 30 Mar 2010 17:59
 

Cento40 ha scritto:

Proprio oggi fra l'altro arriva il bilancio degli incidenti stradali del fine settimana: 38 morti. Nell'analogo weekend dello scorso anno le vittime erano state 20. Delle 38 vittime 13 avevano un'età inferiore ai 30 anni. Il 30 % circa dei sinistri mortali è derivato da perdita di controllo del veicolo da parte del conducente; gli incidenti mortali con coinvolgimento di veicoli a due ruote sono stati 13, pari al 43 % circa del totale; quelli verificatisi nella fascia oraria 22-06 sono stati 10 con 12 morti; gli incidenti plurimortali sono stati 7 di cui uno con 3 deceduti.
Mamma mia cento40!!! Che tristi questi dati!!! 0510_sad.gif
 
9582678
9582678 Inviato: 30 Mar 2010 18:00
 
 
9582705
9582705 Inviato: 30 Mar 2010 18:03
 

elekktra ha scritto:

Proprio oggi fra l'altro arriva il bilancio degli incidenti stradali del fine settimana: 38 morti. Nell'analogo weekend dello scorso anno le vittime erano state 20. Delle 38 vittime 13 avevano un'età inferiore ai 30 anni. Il 30 % circa dei sinistri mortali è derivato da perdita di controllo del veicolo da parte del conducente; gli incidenti mortali con coinvolgimento di veicoli a due ruote sono stati 13, pari al 43 % circa del totale; quelli verificatisi nella fascia oraria 22-06 sono stati 10 con 12 morti; gli incidenti plurimortali sono stati 7 di cui uno con 3 deceduti.
Mamma mia cento40!!! Che tristi questi dati!!! 0510_sad.gif


Il vero dato triste è che le strade sono ESCLUSE dalle cause d'incidente e che mentre nel resto d'Europa lo stato di ebbrezza fra le cause oscilla tra il 40/50% in Italia sia SOLO il 2%! icon_eek.gif
 
9582921
9582921 Inviato: 30 Mar 2010 18:29
 

Cento40 ha scritto:


L'avevo segnalato precedentemente. Ogni tanto riprendono l'argomento per vedere se è cambiato qualcosa... in peggio. 0510_help.gif

Ormai siamo alla frutta, più vado in giro e più mi deprimo; ognuno fa quel che vuole e nella maggior parte dei casi se ne strafrega del codice e del buon senso. Il traffico è una somma micidiale di incoscenti, incompetenti, prepotenti, ignoranti, strafottenti, ottusi, egoisti, disattenti, ...enti, ...enti.
Un Paese allo sfascio dove fra un po' cominceranno ad uscire le clave.

Scusate lo sfogo... doppio_lamp_naked.gif
 
9582924
9582924 Inviato: 30 Mar 2010 18:29
 

Ricordo che purtroppo con l'inizio della bella stagione gli incidenti ai Motociclisti si alza drasticamente e spesso con conseguenze drammatiche, vuoi perchè le strade ancora non sono al massimo e vuoi perchè dopo aver riposto la moto tutto l'inverno in garage si ha una gran voglia di andare in moto e la si riprende usandola come si andava a fine estate, scordando che i riflessi e il feeling non sono più gli stessi, per fare un paragone demenziale e come se una persona va in palestra per mesi e arriva ad avere un rendimento al 100%, poi di colpo smette di andare in palestra e si ripresenta dopo 6 mesi di inattività e pretende di fare gli stessi risultati dell'ultimo allenamento.. non so se ho reso l'idea.

In Moto ci vuole testa e cuore e amore per la Vita e per la nostra passione!
 
9582962
9582962 Inviato: 30 Mar 2010 18:34
 

JH ha scritto:


L'avevo segnalato precedentemente. Ogni tanto riprendono l'argomento per vedere se è cambiato qualcosa... in peggio. 0510_help.gif

Ormai siamo alla frutta, più vado in giro e più mi deprimo; ognuno fa quel che vuole e nella maggior parte dei casi se ne strafrega del codice e del buon senso. Il traffico è una somma micidiale di incoscenti, incompetenti, prepotenti, ignoranti, strafottenti, ottusi, egoisti, disattenti, ...enti, ...enti.
Un Paese allo sfascio dove fra un po' cominceranno ad uscire le clave.

Scusate lo sfogo... doppio_lamp_naked.gif
___eh jh, chi puo' darti torto? 0510_five.gif 0510_five.gif 0510_five.gif concordo con te!!! Manca il rispetto quotidiano delle persone!!!!! L'egoismo porta alle persone a fregarsene del prossimo, ognuno pensa per se' e questo lo si vede anche sulla strada....
 
9582982
9582982 Inviato: 30 Mar 2010 18:37
 

Cento40 ha scritto:
Ricordo che purtroppo con l'inizio della bella stagione gli incidenti ai Motociclisti si alza drasticamente e spesso con conseguenze drammatiche, vuoi perchè le strade ancora non sono al massimo e vuoi perchè dopo aver riposto la moto tutto l'inverno in garage si ha una gran voglia di andare in moto e la si riprende usandola come si andava a fine estate, scordando che i riflessi e il feeling non sono più gli stessi, per fare un paragone demenziale e come se una persona va in palestra per mesi e arriva ad avere un rendimento al 100%, poi di colpo smette di andare in palestra e si ripresenta dopo 6 mesi di inattività e pretende di fare gli stessi risultati dell'ultimo allenamento.. non so se ho reso l'idea.

In Moto ci vuole testa e cuore e amore per la Vita e per la nostra passione!
_! quanto e' vero!!!! 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif 140 hai reso bene l'idea 0509_up.gif 0509_up.gif 0509_up.gif Pensa quelli che si allenano come pugili.... smettono per un anno poi salgono sul ring e pensa quante mazzate icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif
 
9607309
9607309 Inviato: 3 Apr 2010 1:29
 

Su questo forum fin'ora oltre a presentarmi non ho fatto nulla, se non leggere i vari topic quando gli impegni universitari e non mi lasciavano tregua. Volevo dire la mia su questo argomento (anche se molte cose son già state dette ma davvero non ho resistito) tanto importante quanto controverso. Son d'accordissimo che si dovrebbe rendere più ostico l'esame di guida, ma è una cosa che andrebbe fatta per tutte le patenti. Vivo a Napoli e ogni giorno (che stia guidando moto o macchina) mi trovo a vedere situazioni assurde. L'uso delle frecce per svoltare è un optional. Corsia di preselezione e precedenza un sorta di utopia, le storielle che si raccontano ai bambini per farli addormentare. Le rotonde son una bolgia infernale con macchine che tagliano la strada e si buttano a destra e sinistra in maniera folle. E' vero di moticiclisti e scoteristi che fan i pazzi ce ne son una marea ma son in numero nettamente minore rispetto a quegli automobilisti che pensano che la strada sia la loro o che oramai non son più in grado di guidare (persone anziane che manco ti vedono ma a cui vien rinnovata la patente senza alcun tipo di vero controllo). Del fondo stradale non ne parliamo. Il 70% delle strade ha un asfalto viscidissimo a volte la moto mi scoda anche scalando di marcia a bassa velocità e ci son fossi ovunque (a volte tanto profondi che se ci finisci dentro rischi di farci affondare oltre metà ruota) che vengon "chiusi" con colate di cemento che formano dislivelli pericolissimi sopratutto col fondo bagnato. Noi motociclisti dobbiamo essere i primi a prestar attenzione, ma quando una macchina ti sbuca contromano da una stradina a senso unico tagliandoti la strada e sotto le ruote hai un pavè umidiccio puoi essere anche "The Doctor" in persona ma c'è poco che puoi fare, la fisica è sempre la fisica. Ho la moto da poco e non son il tipo che le tira il collo ad ogni occasione. Mi basta sentire il mio scarico Leovince che borbotta sornione e star li a scrutare il mondo dal casco. E' vero noi motociclisti ci dobbiamo responsabilizzare ma va detto che il mondo che c'è attorno non aiuta. Posso essere sobrio quanto voglio ma se c'è il tipo col BMW del papì, che sbronzo come una spugna crede di essere al Gp di Montecarlo, deve andarmi di culo e basta anche se sto andando a 40 km/h. Dopo tre cadute, due perchè simpatici guidatori mi han tagliato la strada di botto e una su una discesa con un fondo tanto viscido che anche a piedi si scivolava (ovviamente si trattava di una stranda obbligatoria nel percorso casa università), tutte a bassa velocità in cui non avevo alcuna colpa mi son trovato quasi ad aver paura di rimontare in sella. Per fortuna mi basta guardare la mia Errina per aver voglia di salirci di nuovo, anche se credo di aver più tensione addoso mentre mi muovo nel traffico che quando mi trovo ad un esame all'università. Vogliono render le strade più sicure? Ci vogliono i soldi da investire in corsi di guida, miglioramenti tecnici e sopratutto si deve creare una cultura della sicurezza dove tutti se devono guidare ordinano una bottiglietta d'acqua o una coca cola. Non perchè c'è la polizia che ti ferma ma perchè è norma che sia così. Un saluto da un "Fratello" poco attivo ma sempre qui con voi. doppio_lamp.gif
 
9611373
9611373 Inviato: 3 Apr 2010 21:55
 

valec1987 ha scritto:
Su questo forum fin'ora oltre a presentarmi non ho fatto nulla, se non leggere i vari topic quando gli impegni universitari e non mi lasciavano tregua. Volevo dire la mia su questo argomento (anche se molte cose son già state dette ma davvero non ho resistito) tanto importante quanto controverso. Son d'accordissimo che si dovrebbe rendere più ostico l'esame di guida, ma è una cosa che andrebbe fatta per tutte le patenti. Vivo a Napoli e ogni giorno (che stia guidando moto o macchina) mi trovo a vedere situazioni assurde. L'uso delle frecce per svoltare è un optional. Corsia di preselezione e precedenza un sorta di utopia, le storielle che si raccontano ai bambini per farli addormentare. Le rotonde son una bolgia infernale con macchine che tagliano la strada e si buttano a destra e sinistra in maniera folle. E' vero di moticiclisti e scoteristi che fan i pazzi ce ne son una marea ma son in numero nettamente minore rispetto a quegli automobilisti che pensano che la strada sia la loro o che oramai non son più in grado di guidare (persone anziane che manco ti vedono ma a cui vien rinnovata la patente senza alcun tipo di vero controllo). Del fondo stradale non ne parliamo. Il 70% delle strade ha un asfalto viscidissimo a volte la moto mi scoda anche scalando di marcia a bassa velocità e ci son fossi ovunque (a volte tanto profondi che se ci finisci dentro rischi di farci affondare oltre metà ruota) che vengon "chiusi" con colate di cemento che formano dislivelli pericolissimi sopratutto col fondo bagnato. Noi motociclisti dobbiamo essere i primi a prestar attenzione, ma quando una macchina ti sbuca contromano da una stradina a senso unico tagliandoti la strada e sotto le ruote hai un pavè umidiccio puoi essere anche "The Doctor" in persona ma c'è poco che puoi fare, la fisica è sempre la fisica. Ho la moto da poco e non son il tipo che le tira il collo ad ogni occasione. Mi basta sentire il mio scarico Leovince che borbotta sornione e star li a scrutare il mondo dal casco. E' vero noi motociclisti ci dobbiamo responsabilizzare ma va detto che il mondo che c'è attorno non aiuta. Posso essere sobrio quanto voglio ma se c'è il tipo col BMW del papì, che sbronzo come una spugna crede di essere al Gp di Montecarlo, deve andarmi di culo e basta anche se sto andando a 40 km/h. Dopo tre cadute, due perchè simpatici guidatori mi han tagliato la strada di botto e una su una discesa con un fondo tanto viscido che anche a piedi si scivolava (ovviamente si trattava di una stranda obbligatoria nel percorso casa università), tutte a bassa velocità in cui non avevo alcuna colpa mi son trovato quasi ad aver paura di rimontare in sella. Per fortuna mi basta guardare la mia Errina per aver voglia di salirci di nuovo, anche se credo di aver più tensione addoso mentre mi muovo nel traffico che quando mi trovo ad un esame all'università. Vogliono render le strade più sicure? Ci vogliono i soldi da investire in corsi di guida, miglioramenti tecnici e sopratutto si deve creare una cultura della sicurezza dove tutti se devono guidare ordinano una bottiglietta d'acqua o una coca cola. Non perchè c'è la polizia che ti ferma ma perchè è norma che sia così. Un saluto da un "Fratello" poco attivo ma sempre qui con voi. doppio_lamp.gif

Ciao valec, cio' che hai scritto mi e' piaciuto un sacco 0509_up.gif soprattutto quando dici:
Mi basta sentire il mio scarico Leovince che borbotta sornione e star li a scrutare il mondo dal casco
 
9611564
9611564 Inviato: 3 Apr 2010 22:52
 

Ciao valec,
giusto oggi con BlackSkorpion siamo andati a Napoli (ogni tanto ci facciamo la "gita fuori porta" icon_asd.gif ) e ti posso dire che hai descritto la cosa anche con troppo ottimismo! icon_biggrin.gif
Vogliamo parlare dei motorini che lì vengono tramutati in auto familiari tante sono le persone che ci sono a bordo (tutte ovviamente senza casco)???
Bambini di anche 2 anni o pochi mesi, portati in braccio o tenuti davanti, senza la minima protezione.. bambini che saranno adolescenti (se sopravvivono) e che non capiranno a loro volta l'importanza delle protezioni (fosse anche solo il casco).. eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif
Ti dico, in molti mi ritengono abile alla guida (alla faccia della nomina che abbiamo noi donne 0509_pernacchia.gif 0509_pernacchia.gif 0509_pernacchia.gif ), ma io la macchina a Napoli, soprattutto in certe zone, non me la sentirei di portarla eusa_naughty.gif eusa_naughty.gif eusa_naughty.gif
Credo che stenderei qualcuno al primo tratto trafficato (hai presente Via Roma alle 17.30??? icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif )!
Ecco.. se vivessi lì non so se userei la moto quanto la uso qui a Roma eusa_think.gif eusa_think.gif eusa_think.gif
 
9616433
9616433 Inviato: 4 Apr 2010 23:24
 

elekktra ha scritto:
Ragazzi mando questo video per far capire del perche' su strada non si puo' pensare di guidare come in pista!!! chissa' se vi piace eusa_think.gif eusa_think.gif
...e come diceva Arbore "meditate gente ,meditate!" bello e istruttivo ,per chi vuole capire! Ciao
 
9616473
9616473 Inviato: 4 Apr 2010 23:30
 

bandolerostanco ha scritto:
...e come diceva Arbore "meditate gente ,meditate!" bello e istruttivo ,per chi vuole capire! Ciao
__grazie bandolero, finalmente qualcuno che si e' accorto dell'importanza di quel video 0509_up.gif 0509_up.gif 0509_up.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif
 
9616587
9616587 Inviato: 4 Apr 2010 23:55
 

elekktra ha scritto:
__grazie bandolero, finalmente qualcuno che si e' accorto dell'importanza di quel video 0509_up.gif 0509_up.gif 0509_up.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif


anche io me ne accorsi,anche se in grossa parte credo che si tiri troppo dove le condizioni non esistono,mi riferisco a curve cieche,sorpassi che chiamare azzardati è riduttivo.
 
9617730
9617730 Inviato: 5 Apr 2010 12:17
Oggetto: Sicurezza su strada
 

Io sono nuovo come motociclista (1 anno) ma 44 primavere le ho fatte , e mi ricordo che da giovane giovane con il motorino,qualche c.... l'ho fatta , con l'eta' della stupidera magari ci puo' stare ,con gli anta o po'prima e dopo bisogna in ogni situazione usare il cervello !!! esistono gia' tanti pericoli per distrazione ,per errori di altri, che andarseli a cercare(i guai) mi sembra troppo!!!! Errare umano est...........
 
9624601
9624601 Inviato: 6 Apr 2010 16:17
 

valec1987 ha scritto:
Su questo forum fin'ora oltre a presentarmi non ho fatto nulla, se non leggere i vari topic quando gli impegni universitari e non mi lasciavano tregua. Volevo dire la mia su questo argomento (anche se molte cose son già state dette ma davvero non ho resistito) tanto importante quanto controverso. Son d'accordissimo che si dovrebbe rendere più ostico l'esame di guida, ma è una cosa che andrebbe fatta per tutte le patenti. Vivo a Napoli e ogni giorno (che stia guidando moto o macchina) mi trovo a vedere situazioni assurde. L'uso delle frecce per svoltare è un optional. Corsia di preselezione e precedenza un sorta di utopia, le storielle che si raccontano ai bambini per farli addormentare. Le rotonde son una bolgia infernale con macchine che tagliano la strada e si buttano a destra e sinistra in maniera folle. E' vero di moticiclisti e scoteristi che fan i pazzi ce ne son una marea ma son in numero nettamente minore rispetto a quegli automobilisti che pensano che la strada sia la loro o che oramai non son più in grado di guidare (persone anziane che manco ti vedono ma a cui vien rinnovata la patente senza alcun tipo di vero controllo). Del fondo stradale non ne parliamo. Il 70% delle strade ha un asfalto viscidissimo a volte la moto mi scoda anche scalando di marcia a bassa velocità e ci son fossi ovunque (a volte tanto profondi che se ci finisci dentro rischi di farci affondare oltre metà ruota) che vengon "chiusi" con colate di cemento che formano dislivelli pericolissimi sopratutto col fondo bagnato. Noi motociclisti dobbiamo essere i primi a prestar attenzione, ma quando una macchina ti sbuca contromano da una stradina a senso unico tagliandoti la strada e sotto le ruote hai un pavè umidiccio puoi essere anche "The Doctor" in persona ma c'è poco che puoi fare, la fisica è sempre la fisica. Ho la moto da poco e non son il tipo che le tira il collo ad ogni occasione. Mi basta sentire il mio scarico Leovince che borbotta sornione e star li a scrutare il mondo dal casco. E' vero noi motociclisti ci dobbiamo responsabilizzare ma va detto che il mondo che c'è attorno non aiuta. Posso essere sobrio quanto voglio ma se c'è il tipo col BMW del papì, che sbronzo come una spugna crede di essere al Gp di Montecarlo, deve andarmi di culo e basta anche se sto andando a 40 km/h. Dopo tre cadute, due perchè simpatici guidatori mi han tagliato la strada di botto e una su una discesa con un fondo tanto viscido che anche a piedi si scivolava (ovviamente si trattava di una stranda obbligatoria nel percorso casa università), tutte a bassa velocità in cui non avevo alcuna colpa mi son trovato quasi ad aver paura di rimontare in sella. Per fortuna mi basta guardare la mia Errina per aver voglia di salirci di nuovo, anche se credo di aver più tensione addoso mentre mi muovo nel traffico che quando mi trovo ad un esame all'università. Vogliono render le strade più sicure? Ci vogliono i soldi da investire in corsi di guida, miglioramenti tecnici e sopratutto si deve creare una cultura della sicurezza dove tutti se devono guidare ordinano una bottiglietta d'acqua o una coca cola. Non perchè c'è la polizia che ti ferma ma perchè è norma che sia così. Un saluto da un "Fratello" poco attivo ma sempre qui con voi. doppio_lamp.gif

Il codice della strada che vige a napoli è lo stesso che c'è a ravenna e in qualsiasi altra città d'italia, il motivo per cui in alcune zone viene rispettato più che in altre e solo da ricercare nell'educazione delle persone, mi sembra un po' troppo comodo quando sento dire che visto che qui non lo rispetta nessuno, perchè dovrei farlo io.
Prima di cercare di creare una cultura della sicurezza bisogna cercare almeno di far usare il buon senso alle persone, finchè si gira in tre su di un motorino, rigorosamente senza casco ai voglia a creare una cultura dellla sicurezza.
 
9625737
9625737 Inviato: 6 Apr 2010 19:33
 

biondob ha scritto:

Il codice della strada che vige a napoli è lo stesso che c'è a ravenna e in qualsiasi altra città d'italia, il motivo per cui in alcune zone viene rispettato più che in altre e solo da ricercare nell'educazione delle persone, mi sembra un po' troppo comodo quando sento dire che visto che qui non lo rispetta nessuno, perchè dovrei farlo io.
Prima di cercare di creare una cultura della sicurezza bisogna cercare almeno di far usare il buon senso alle persone, finchè si gira in tre su di un motorino, rigorosamente senza casco ai voglia a creare una cultura dellla sicurezza.


E magari anche nelle multe che fanno/non fanno icon_wink.gif
La cultura della sicurezza è difficile da creare se non c'è terreno favorevole, ma ok, ammetto che non è impossibile. Il fatto però è che io non credo che qui a Roma siamo più "educati" che a Napoli.. il fatto è che qui a Roma se giri senza casco la prima volante che passi ti ferma e sono c***i!!!
Lì a Napoli passi in 3 su un motorino, tutti senza casco, davanti alla polizia e non ti dicono nulla.. Alla fine, non sembra neppure che viga lo stesso codice della strada icon_wink.gif
Io cambierei questa tua frase "finchè si gira in tre su di un motorino, rigorosamente senza casco ai voglia a creare una cultura dellla sicurezza" in: "finchè permetteranno di andare in giro in tre su di un motorino, rigorosamente senza casco ai voglia a creare una cultura della sicurezza"!

PS: ovvio che poi le eccezioni ci sono.. ho anche visto motociclisti vestiti di tutto punto con abbigliamento tecnico.. ma sono le cosiddette "mosche bianche", in una città che di motorini ne ha una marea! icon_sad.gif
 
9625880
9625880 Inviato: 6 Apr 2010 19:54
 

SpanknapS ha scritto:


E magari anche nelle multe che fanno/non fanno icon_wink.gif
La cultura della sicurezza è difficile da creare se non c'è terreno favorevole, ma ok, ammetto che non è impossibile. Il fatto però è che io non credo che qui a Roma siamo più "educati" che a Napoli.. il fatto è che qui a Roma se giri senza casco la prima volante che passi ti ferma e sono c***i!!!
Lì a Napoli passi in 3 su un motorino, tutti senza casco, davanti alla polizia e non ti dicono nulla.. Alla fine, non sembra neppure che viga lo stesso codice della strada icon_wink.gif
Io cambierei questa tua frase "finchè si gira in tre su di un motorino, rigorosamente senza casco ai voglia a creare una cultura dellla sicurezza" in: "finchè permetteranno di andare in giro in tre su di un motorino, rigorosamente senza casco ai voglia a creare una cultura della sicurezza"!

PS: ovvio che poi le eccezioni ci sono.. ho anche visto motociclisti vestiti di tutto punto con abbigliamento tecnico.. ma sono le cosiddette "mosche bianche", in una città che di motorini ne ha una marea! icon_sad.gif

E' esattamente quello che intendevo dire io (ma non sono bravissimo con l'italiano)
prima di investire soldi per creare una cultura sulla sicurezza bisogna innazzitutto far rispettare le regole che già ci sono. Per educazione, intendevo educazione a rispettare le regole. Anche qui se giri senza casco la prima volante che passa ti ferma e sono c***i, ma se devi fare due km di strada e sai benissimo che non incontrerai nessuna volante nemmeno a cercarla con il lanternino, il casco te lo metti uguale.
doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
9626028
9626028 Inviato: 6 Apr 2010 20:09
 

biondob ha scritto:

E' esattamente quello che intendevo dire io (ma non sono bravissimo con l'italiano)
prima di investire soldi per creare una cultura sulla sicurezza bisogna innazzitutto far rispettare le regole che già ci sono. Per educazione, intendevo educazione a rispettare le regole. Anche qui se giri senza casco la prima volante che passa ti ferma e sono c***i, ma se devi fare due km di strada e sai benissimo che non incontrerai nessuna volante nemmeno a cercarla con il lanternino, il casco te lo metti uguale.
doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif


Ah ok, perfetto.. il sole di oggi m'ha fatto male icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif

Esatto.. il casco te lo metti anche per 2 km anche perchè ormai ci sei abituato (per dirtene una, mentre facevo scuola guida andavo senza guanti per avere maggiore sensibilità sulle leve.. ora dopo pochi mesi di guida con i guanti invernali, non mi ci troverei proprio a guidare senza!).

doppio_lamp_naked.gif
 
9632241
9632241 Inviato: 7 Apr 2010 18:42
 

Un saluto a tutti dopo un breve vacanza sciistica!!
Credo anch'io che senza certezza della sanzione è difficile che le cose mutino. Napoli è un territorio a se ma sono certo da quel che sento anche da amici e colleghi che c'è tanta voglia di riscatto. Sarebbe bello che partisse dalle persone e che non si aspettasse il solito Stato che faccia qualcosa..
 
9634979
9634979 Inviato: 7 Apr 2010 23:49
Oggetto: prevenzione e sicurezza
 

Ciao! Il problema sta ,secondo me, nel volersi bene! Non e' che uno va in giro come un marziano o quasi, per farsi vedere(magari un po' nei colori),ti proteggi per ogni maleagurata evenienza (qui uno SGRRRATTT ci sta)perche' ti vuoi bene!!!Io penso che chi va in giro senza casco lo fa a sue spese ,e qui, i soldi non contano! Come magari andare ad una velocita eccessiva in una curva,dove non vedi avanti a te ,e via discorrendo ....non ti vuoi bene e non te ne frega del tuo prossimo che magari ti ritrovi davanti dopo la curva ......... C'e' gia' tanta gente distratta a cui badare... Ciao raga e...volemose bene! la pellaccia e' una!!!
 
9635311
9635311 Inviato: 8 Apr 2010 1:01
 

stiletto70 ha scritto:
Un saluto a tutti dopo un breve vacanza sciistica!!
Credo anch'io che senza certezza della sanzione è difficile che le cose mutino. Napoli è un territorio a se ma sono certo da quel che sento anche da amici e colleghi che c'è tanta voglia di riscatto. Sarebbe bello che partisse dalle persone e che non si aspettasse il solito Stato che faccia qualcosa..



Sarà 15'anni che sento queste frasi....ormai non ci credo più e ne sono veramente sconsolato.
Mi auguro che, se alcune persone volessero riscattarsi, non sperassero in nessun aiuto da parte dello Stato.....questa è ancor più di 15'anni che la sento ed io, personalmente, dallo Stato non mi aspetto più nulla se non le scadenze di Giugno e Dicembre! icon_wink.gif

Leggevo post addietro che non gradivi i soliti discorsi che :"la famiglia dovrebbe ed avrebbe l'obbligo di....ecc, ecc," ....
....bhè, io questo obbligo e questo privilegio me lo sento e credo che sia l'unica vera soluzione.
Non troverei altro modo di "educare" se non in famiglia.

Purtroppo ,per avvalorare la mia convinzione, (leggevo post addietro che non ami neppure i "casi personali" ....ma forse questo è della serie "tutto il mondo è paese”)....vedo ogni mattina mamme che portano a scuola i loro bambini e li vedo seduti in macchina senza alcuna cintura di sicurezza (seggiolino)......mi chiedo quindi: che esempio possono avere questi bambini di 4-5-6 anni?.....cresceranno convinti che "le regole" vanno rispettate o che "la mamma non mi mette la cintura di sicurezza perchè è furba?"
Se oggi abbiamo sedicenni allo sbando (e quarantenni anche ) non stupiamoci......evidentemente non hanno avuto degli esempi e dei valori da "imitare" ed ancora più importante non hanno avuto nessun educatore “di peso” quale i propri genitori.

Trovo davvero molto lodevole ciò che fai e ti auguro di non stancarti mai, però, se posso, un consiglio da "papà".....i giovani sono sicuramente sa seguire… ma le loro famiglie anche! icon_wink.gif


Ps.: la trasmissione di Matrix mi era piaciuta......forse assuefatto dalle solite belinate, una qualsiasi trasmissione che parlasse di sicurezza in strada sarebbe stata vista dai miei sciocchi occhi come una Santa Messa! icon_biggrin.gif ....e così è stato! 0510_saluto.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 6 di 7
Vai a pagina Precedente  1234567  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

Forums ©