Leggi il Topic


Indice del forumForum GeneraleConfronti e Consigli Acquisto

   

Pagina 1 di 3
Vai a pagina 123  Successivo
 
Dai 30 ai 50 cavalli, piccole grandi moto
16236860
16236860 Inviato: 18 Lug 2021 23:02
Oggetto: Dai 30 ai 50 cavalli, piccole grandi moto
 

In attesa dell'arrivo (sofferto) della mia nuova moto, una Moto Guzzi V7 Stone, mi rendo conto di fare sempre più pensieri e ragionamenti (e quindi mi informo, leggo articoli e guardo video) che vanno contro alla velocità, alle grandi cavallerie, all'avere moto ultradimensionate per quello che è il mondo che ci circonda e l'uso che se ne fa. Ragionamenti che vanno quindi anche contro al mio passato e alle scelte che ho fatto nella mia vita (alternate a scelte più intelligenti, ma che non ho saputo tenere nel tempo, schiavo sempre di questa fissa della potenza).

Se c'è una cosa che ho ben capito è che con moto molto potenti ci si sente degli dei, in strada si ha uno strapotere assoluto su qualsiasi altro mezzo, e questo dà sicuramente adrenalina, endorfine, ma anche una certa forma di autoaffermazione, una specie di droga che compensa una qualsivoglia carenza caratteriale e dalla quale siamo molto attratti. Nella mia vita ho avuto non una, bensì 3 CBR 1000RR, e anche 1 GSX 1000R. Nessuna di queste è stata acquistata nuova (conoscendomi!) e, cosa più interessante, nessuna di queste è stata mai acquistata dopo un'altra di questa stessa serie. Quello che è successo, dopo i miei primi anni motociclistici in sella a Naked come Monster e Hornet, è stato il rimbalzare dalla supersportiva alla moto con un terzo dei cavalli, dalla moto con un terzo dei cavalli alla supersportiva.

Probabilmente sarò io ad essere matto (so di non essere il solo, ma sicuramente sarò il peggiore!), ma quando guidavo la supersportiva ne capivo la follia e l'illogica logica (scusate il gioco di parole) di progettazione, e quando guidavo la moto con un terzo dei cavalli mi subentravano subito ragionamenti come "ma sono ancora troppo giovane per chiudere con la guida sportiva". Un paio di volte sono tornato al CBR subito dopo essermi lasciato dalla ragazza, quasi a dire "mi riprendo quello che è mio", ma in realtà ho capito che era solo una mancanza, il sentirsi più deboli quando si rimane da soli dopo diversi anni, compensato dal sentirsi un dio quando si monta invece in sella. Ma l'ho capito, con il tempo. Eh sì, c'è voluto tempo e un bel lavoro su me stesso, ma l'ho capito.

Adesso ho scelto la mia nuova moto, la quale spero mi porti in giro per anni, ma strizzo l'occhio e ammiro tutte quelle moto che hanno dai 30 ai 50 cavalli (e ce ne sono tantissime e sono davvero fighissime), e tutte quelle persone che ne parlano bene, senza il pregiudizio dato da questa epoca che ricerca sempre più affannata ultrapotenze e ultravelocità mai sfruttate in strada se non forse per pochissimi istanti e in autostrada. Ho intravisto un cambiamento e ne sono felice. Spero vivamente che tutto il mondo motociclistico faccia un passo indietro definitivamente.

Sarà difficile, ma io tifo davvero per loro, le piccole grandi moto.
 
16236871
16236871 Inviato: 18 Lug 2021 23:50
Oggetto: Re: Dai 30 ai 50 cavalli, piccole grandi moto
 

Debe ha scritto:
con moto molto potenti ci si sente degli dei, in strada si ha uno strapotere assoluto su qualsiasi altro mezzo, e questo dà sicuramente adrenalina, endorfine, ma anche una certa forma di autoaffermazione


Questa andrebbe scolpita da qualche parte! 0510_inchino.gif

Come dicevo altrove, io adesso trovo il piacere massimo andando in giro con la mia inglesina da 55cv.
E' un tale piacere che mi vengono i crampi dai sorrisi che faccio sotto il casco.

Non so se capita/capitava anche a te, ma non riesco ad andare a spasso con le sportive; viene sempre da dare il gas... ne hai bisogno, non ti senti appagato se non dai il gas. E stai scomodo, e ti manca qualcosa e allora dai il gas.
Ma i cavalli non ti bastano mai, e poi non ti basta la ciclistica, e poi proviamo altre gomme, e i freni potrebbero essere più modulabili, e la forcella non scorre a dovere, e la rapportatura, e lo scarico, e la centralina, e gli alleggerimenti, e....
Era tutto quello che conoscevo, ma da qualche anno non mi pare più un modo sano di andare in moto.
Magari sarà l'età, ma adesso il gusto lo trovo altrove: nel borbottio del motore, nel raccordare le traiettorie, nel guardarmi intorno e scoprire scorci che avevo sempre ignorato.
Però non mi atteggio a giudice sia ben chiaro: come ho avuto io il desiderio di prestazioni e di adrenalina, capisco perfettamente chi se ne nutre e ne vive.
Per me però non è più così, e ne sono felicissimo.
 
16236909
16236909 Inviato: 19 Lug 2021 0:17
 

Beh la moto turistica comoda è sempre un piacere. Però per togliersi di torno il solito svitato con la GT che sta per tirarti sotto, la CBR1000R skizza via come nessun altra. icon_asd.gif
 
16236969
16236969 Inviato: 19 Lug 2021 10:15
 

Secondo me è soltanto un processo di maturazione.
E il secondo me è dettato in virtù di un decennio di moto veloci su asfalto e in fuoristrada, che poi mi hanno portato ad approdare al classico cancello di Milwaukee.
Beh che dire, va scissa la performance dalla personalità della moto. Dal carattere.
Probabilmente prima, in virtù della curiosità, ci tieni a sperimentare... vuoi vedere fino a che punto si è spinto tecnicamente l'uomo nella progettazione di un mezzo. La moto è bella da guidare a prescindere, in tutte le sue forme, però poi cominci a cercare la qualità ed il piacere alla guida.
Ho avuto tante moto che tra i 200 ed i 300 km/h erano emozionanti al punto da drizzarti i peli sulle braccia e farti urlare nel casco, ma se trovi quella che ti emoziona altrettanto soltanto mettendola in moto e portandola a spasso a 50 km/h... hai vinto.
Ieri ero in auto nella campagna umbra, mi sfreccia accanto una moto da turismo che procedeva con passo piuttosto spedito. Un istante dopo mi sorpassa nella corsia opposta un Ducati Serie Perfetta di Tamburini, fa il diavolo a quattro per ributtarsi davanti alla mia auto ed evitare un'auto che stava sopraggiungendo contro di lui, in un attimo è già addosso alla moto da turismo che sembra pensare di infilare all'interno di una curva a destra, poi ci ripensa vedendo che il mototurista stringeva la traiettoria, pinza forte i freni e le sospensioni scuotono visibilmente la superbike. Hanno davanti un'altra auto che la turistica sta già sorpassando, quello sul Ducati le da qualche metro, poi si allarga, spalanca il gas e la moto si impenna... lo tiene puntato per qualche secondo in modo da riportare dolcemente l'anteriore a terra, e poi fulmina in un frangente sia l'auto che la moto da turismo.
Mentre assisto alla scena seduto in auto mi si stringe lo stomaco al pensiero che quello qualche anno fa ero io, e sono certo che non lo potrei più fare, pur sapendo come farlo.
 
16236973
16236973 Inviato: 19 Lug 2021 11:04
 

Capisco, ma ultimamente le cose stanno prendendo pieghe un po' assolutiste.
Ho 33 anni, vado in moto da quando ne avevo 15 e sono un motociclista sia stradale che pistaiolo.
Dopo tante moto, da un paio d'anni o poco più ne ho due che mi consentono un buon equilibrio.
In pista guido una modesta Ninjetta 600 del 2008 con la quale mi diverto come una iena.
In strada (pendolarismo, giretti - sempre meno-, viaggi), la mia dueruote è una Multistrada 1100 del 2007, che ho provato a sostituire con una Tracer 2018, ma la cosa non è andata a buon fine e ho salutato la Tracer.

Ora.
La mia Ducati non è una moto potente in sé: ha 90cv - e contando i 66mila km credo ormai qualcuno in meno -, ma ha una bella ciclistica che mi permette di divertirmi sempre avendo margine.
A volte vorrei più motore, poi penso che l'andatura è già fin troppo spedita per la strada, faccio auto-shaming e mi accuso di mero 'c'èl'holunghismo', però... è anche un fatto oggettivo che se prendessi una KTM 390 adv in un viaggio in due i tempi si allungherebbero seriamente. Superare un camion in autostrada diventa più difficile. Le pieghe dovrebbero ridimensionarsi perché le gomme sono quelle che sono. E contiamo le dimensioni: io non sono pocket...
Penso che un GS o una RS andrei comunque più piano nei passi date gomme e ciclistica e avrei motorone e spazio per viaggi e autostrada (ragà, farà schifo, ma a volte serve). Ma mi trovo a guardare anche le Versys 650. In entrambi i casi rinuncerei alla guida pura a favore di un passo più tranquillo, ma sono sicuro che sarei in grado di reggerlo?
Forse sì... forse no. Vorrei essere ancora più tranquillo in strada (oh, non ho mai toccato un ginocchio in strada, eh, ma sappiamo che vuol dire poco), ma ho paura che mi annoierei in fretta con una motina 'senza motore né ciclistica'.
Ci tengo a precisare che sono sempre molto attento alla sicurezza e mi lascio sempre un po' di margine, ma ammetto di non avere un passo proprio a norma di legge (mettiamola così).
Quindi... anelo a quello che voi avete già trovato? A metà, perché non sarei pronto a mollare qualcosa in più.

Adesso passiamo al discorso sportive.
Dopo qualche anno in cui andavo avanti a una o due pistate all'anno mi sono rotto le scatole e comprato tutto, dal carrello al gazebo. E quest'anno me la sto godendo. I miei tempi non sono un granché, diciamo a cavallo fra gli amatori super pippe e gli amatori che hanno capito che in una pista puoi dare gas, ma mi diverto da morire.
In pista si sa, i cavalli non bastano mai. In rettilineo piglio certi schiaffi dai mille (o da 600 ben a punto con piloti dal fisico fantinesco) che vien quasi da ridere - esempio: rettilineo di cremona, io sono a fuoco a circa 250 indicati*, manca ancora un po' da spremere, mentre sono lì che incito la piccola verdona mi passa via una V4 togliendomi carene, tuta , casco, saponette icon_asd.gif .
Questo per dire che, nonostante sia felice della mia ninja e abbia deciso di non passare al mille almeno per quest'anno, è ovvio che la tentazione c'è. Se non sono ancora passato ad una RSV4 o qualunque altro millone top class è sostanzialmente per soldi e perché so che in fondo non ho la manetta per sfruttarlo davvero (e questo porta al dubbio che forse, quindi, potrei divertirmi meno).
Questa lunga premessa per dire: le superbike fanno ancora sognare, non vorrei mai vederle sparire e mi spiace siano sparite le 600 sportive vere. Oggi la R6 è venduta solo per la pista (presa per il culo, la vendono 'racing' e poi ha tutto stradale, maledetti), il cbr e etc. sono versioni annacquate di 'quelle vere'.... È arrivata Aprilia con la 660 che deve essere piacevolissima, ma siamo comunque lontani da una 600 pistaiola dura e pura 'di una volta'.

Da una parte vedo di buon occhio questo down-sizing, dall'altra mi spiace vedere che sta sparendo una classe media che a me manca un po' in tutti gli ambiti.
Vorrei vedere le nuove Ninja, R6, CBR, Gixxer e RSV 600 da pista, di quelle che urlano e strillano a 16mila giri.
E vorrei vedere una Crossover che sia davvero in grado di piegare, ma senza 160cv (Una Multi 950 con cerchio da 17, per intenderci...).

Oggi vedo tendenze assolutiste: o ti fai un 390 da 45 cv o una super-enduro o super-crossover da oltre 160 cv. Le 'sportive' di classe media non sono sportive vere, se vuoi la carenata seria ha 200 cv.**...
Per questo dico che vedo estremismi e questo mi spiace.

Per fortuna ci sono medie come la Triumph Street Triple RS, ma sinceramente, quella, per essere una naked, è fin troppo: avrebbe bisogno di un bel set di carene. icon_smile.gif

*disclaimer 1: ovviamente ciò che sbircio ogni tanto sul tachimetro non è un valore reale, ma solo indicato.
**disclaimer 2: si può tranquillamente argomentare sul senso della targa su questi mezzi. Per me senso ce n'è ben poco icon_asd.gif
 
16236995
16236995 Inviato: 19 Lug 2021 12:58
Oggetto: Re: Dai 30 ai 50 cavalli, piccole grandi moto
 

XFer ha scritto:
Questa andrebbe scolpita da qualche parte! 0510_inchino.gif

Come dicevo altrove, io adesso trovo il piacere massimo andando in giro con la mia inglesina da 55cv.
E' un tale piacere che mi vengono i crampi dai sorrisi che faccio sotto il casco.

Non so se capita/capitava anche a te, ma non riesco ad andare a spasso con le sportive; viene sempre da dare il gas... ne hai bisogno, non ti senti appagato se non dai il gas. E stai scomodo, e ti manca qualcosa e allora dai il gas.
Ma i cavalli non ti bastano mai, e poi non ti basta la ciclistica, e poi proviamo altre gomme, e i freni potrebbero essere più modulabili, e la forcella non scorre a dovere, e la rapportatura, e lo scarico, e la centralina, e gli alleggerimenti, e....
Era tutto quello che conoscevo, ma da qualche anno non mi pare più un modo sano di andare in moto.
Magari sarà l'età, ma adesso il gusto lo trovo altrove: nel borbottio del motore, nel raccordare le traiettorie, nel guardarmi intorno e scoprire scorci che avevo sempre ignorato.
Però non mi atteggio a giudice sia ben chiaro: come ho avuto io il desiderio di prestazioni e di adrenalina, capisco perfettamente chi se ne nutre e ne vive.
Per me però non è più così, e ne sono felicissimo.
Questo per me è da incorniciare.
Hai descritto appieno un paio di miei amici che quest'anno si sono comprati moto da 180cv e 20/25k€ (!!!) di spesa ciascuno. E quanto la menano su quello che dici tu, la ciclistica, la piega, l'erogazione non bastano mai e blablablabla...sono diventati noiosissimi.
Io al contrario sono passato da una stradale da 85cv alla mia Guzzi attuale da 55cv e sono stracontento. Pura goduria metterla in moto e sentirla borbottare, per non parlare della coppia tutta in basso quindi downsizing rispetto al Bandit che avevo prima mica tanto. Per inciso, l'ultimo giro l'ho fatto con questi due amici, uno sempre lì che cerca la performance, io che me ne sbatto e me la godo. icon_asd.gif
Ho l'impressione anche io che il mondo dei motociclisti si stia polarizzando sempre di più tra potenze umane e missilistiche, ma ho anche l'impressione che questi ultimi siano in fase calante.
 
16236996
16236996 Inviato: 19 Lug 2021 13:04
 

Io non critico a prescindere le scelte.
A volte uno vuole togliersi uno sfizio che non poteva togliersi prima. E che male c'è.
Ho visto gente con Guzzi da 50cv fare lo scemo come ho visto gente con R1 darti strada per non aver voglia di tirare in quel tratto.
Con una sportiva il gas ci sta.
Avendo avuto R6, ninja, R1, cbr.. ti posso dire... Non puoi non dare gas, per come è fatta la moto ed il motore.
Certo che ora con il Tracer.. il gas ce lo do comunque.
Eppure non mi sento un DIo quando do gas.
ma se mi serve gas, i 115 Cavalli me lo danno eccome. E a volte serve davvero.
Ho anche guidato vstrom 650 per dei viaggi. Uno spettacolo.
Ma non direi MAI che ho avuto dei problemi con le moto possedute. Ognuna aveva la sua anima e il suo modo di essere guidato.
Poi se dobbiamo usare frasi fatte: se uno è un c******e lo è anche in monopattino. Anzi..
 
16237020
16237020 Inviato: 19 Lug 2021 15:05
Oggetto: Re: Dai 30 ai 50 cavalli, piccole grandi moto
 

Debe ha scritto:
Spero vivamente che tutto il mondo motociclistico faccia un passo indietro definitivamente.


Premesso che sono anche d'accordo su alcuni concetti, non capisco perchè in Italia (magari è così anche da altre parti ma per quel poco che ho potuto osservare molto meno) sia necessario per essere soddisfatti che anche tutti gli altri subiscano le stesse limitazioni che noi vogliamo imporci. Non ti piacciono più per mille ragioni, anche condivisibili, le supersportive da 200cv? Bene, non le comprare, ma perchè devi sperare che il mondo motociclistico faccia un passo indietro? A te cosa cambia se altre persone a cui quelle moto piacciono le comprano? Personalmente le moto con veramente pochi cv mi annoiano ma non per questo spero che smettano di produrle perchè so che esistono persone a cui piacciono.
 
16237025
16237025 Inviato: 19 Lug 2021 15:26
 

Credo dipenda semplicemente dal come si vive la moto. Il mezzo in sè è un oggetto puro e semplice, ma l'utilizzatore no. Diciamo che un utilizzatore da passeggio o da turismo è difficile che metta in pericolo la propria incolumità e quella degli altri. Poi un po' tutti auspicano che il mondo diventi come lo si vuole, non c'è niente di male. icon_wink.gif
 
16237033
16237033 Inviato: 19 Lug 2021 16:04
 

Blueyes ha scritto:
Credo dipenda semplicemente dal come si vive la moto. Il mezzo in sè è un oggetto puro e semplice, ma l'utilizzatore no. Diciamo che un utilizzatore da passeggio o da turismo è difficile che metta in pericolo la propria incolumità e quella degli altri. Poi un po' tutti auspicano che il mondo diventi come lo si vuole, non c'è niente di male. icon_wink.gif
Scusami, ma da dove viene questa massima? Se ti è mai capitato di fare viaggi di una certa importanza e di incontrare altri viaggiatori... scoprirai che non è proprio così.
Di sicuro è più facile che un pirla che fa il passo con una R1 faccia minghiate rispetto ad uno che lo fa con una Royal... questo è sicuro.
Ma poi ci sono persone che con passo da "turismo" fanno tante di quelle castronate che nemmeno ti immagini.
 
16237044
16237044 Inviato: 19 Lug 2021 16:30
 

Blueyes ha scritto:
Credo dipenda semplicemente dal come si vive la moto. Il mezzo in sè è un oggetto puro e semplice, ma l'utilizzatore no. Diciamo che un utilizzatore da passeggio o da turismo è difficile che metta in pericolo la propria incolumità e quella degli altri. Poi un po' tutti auspicano che il mondo diventi come lo si vuole, non c'è niente di male. icon_wink.gif


A parte che di passeggiatori e turisti che guidano male perchè veramente non capaci ce ne sono tantissimi, trovo ipocrita che chi ha guidato fino a poco fa supersportive e poi per sui motivi personali (che ripeto, possono anche essere condivisibili) è passato ad altro speri che il mondo motociclistico faccia definitivamente un passo indietro.

"Si sa che la gente dá buoni consigli se non puó piú dare cattivo esempio": a me la cosa suona molto simile, nel senso che finché per te (generico) la cosa é stata bella e divertente tutto ok, poi sei stato "illuminato" e allora nessuno puó fare piú quello che tu facevi prima. Purtroppo non é la prima persona a cui sento fare questo "ragionamento".
 
16237045
16237045 Inviato: 19 Lug 2021 16:34
 

Hazrael88 ha scritto:

"Si sa che la gente dá buoni consigli se non puó piú dare cattivo esempio":
inchiniamoci tutti davanti a Fabrizio 0510_inchino.gif
 
16237047
16237047 Inviato: 19 Lug 2021 16:40
 

Quindi in pratica potevamo rispondere:

Bello avere 50 cv, ma...

io sono d’un’altra razza,
son bombarolo.

icon_mrgreen.gif
 
16237066
16237066 Inviato: 19 Lug 2021 17:57
 

Ciao a tutti .
Questo topic capita a fagiolo , in un momento in cui , per svariate ragioni ( irreperibilità del modello adocchiato , pessima valutazione del mio usato , ecc. , ecc. ) , mi sono ritrovato sotto le chiappe una KTM 390 ADV .
Nemmeno 40 CV alla ruota , un solo cilindro ( prima avevo un Versys 1000 ) , pneumatici "on/off" .
Da bravo smanettone quale son sempre stato , fino a poco tempo fà mai avrei pensato di effettuare un simile downsizing .
Ebbene , questa scelta apparentemente insolita e forse controcorrente , non è nata da prese di coscienza interiori .
Da buon pragmatico , anche se su ogni moto ho sempre cercato gusto di guida e sensazioni forti , i ritardi nelle consegne dovuti al contesto pandemico mi hanno portato ad effettuare test rides di moto apparentemente inconciliabili con le mie esigenze .
E' stato illuminante il test della "Kappina" di un amico , dove ho potuto toccare con mano qualità della componentistica e del pacchetto elettronico .
E' così scattata la scintilla , perchè mi son reso conto che con la razionale "motina da 40 CV" , da noi venduta soprattutto ai neopatentati A2 , riuscivo a tenere il passo tenuto abitualmente con la Versys .
Leggerissima ( sui 160 kg a secco ) , con gomme relativamente strette , ottime sospensioni ( ben scorrevoli e ampiamente regolabili ) , frenata ottimamente e con un pacchetto elettronico più avanzato di quello avuto sulla 1000 , permette ritmi indiavolati , sul misto medio/stretto .
Che è poi il mio contesto d' uso più frequente .
Proposta come adventure di accesso , secondo me è in realtà una motard fatta e finita , pur se con l' anteriore da 19 pollici .
E l' ampiezza di tarature possibili sul setting permette in pochi secondi di trasformarla da una piccola peste da pieghe ad una morbida "crossoverina" capace di spianare la maggior parte delle sconnessioni .
Certo le TKC 70 di serie si muovono molto ( anche se sempre in modo prevedibile ) , quando si spinge forte , ma il tutto è pure estremamente divertente , perchè il pacchetto "ciclistica-erogazione-elettronica" rende tutto facile e molto sicuro .
Non vedo l' ora di provarla con un altro set più votato all' asfalto , tipo le Scorpion Trail 2 o le Trail Attack 3 .
Ovviamente non sono tutte rose e fiori .
Col cambio moto devo rinunciare alle magnifiche elasticità e riserva di potenza garantite dal 1000 , così come ad una buona dose di comfort e di protettività .
Mi stò consolando mentre osservo quanto poco consuma il piccolo monocilindrico ( 25 / 33 km/lt )..... eusa_shifty.gif



doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16237069
16237069 Inviato: 19 Lug 2021 18:10
 

ansetup ha scritto:
Ciao a tutti .
Questo topic capita a fagiolo , in un momento in cui , per svariate ragioni ( irreperibilità del modello adocchiato , pessima valutazione del mio usato , ecc. , ecc. ) , mi sono ritrovato sotto le chiappe una KTM 390 ADV .
Nemmeno 40 CV alla ruota , un solo cilindro ( prima avevo un Versys 1000 ) , pneumatici "on/off" .
Da bravo smanettone quale son sempre stato , fino a poco tempo fà mai avrei pensato di effettuare un simile downsizing .
Ebbene , questa scelta apparentemente insolita e forse controcorrente , non è nata da prese di coscienza interiori .
Da buon pragmatico , anche se su ogni moto ho sempre cercato gusto di guida e sensazioni forti , i ritardi nelle consegne dovuti al contesto pandemico mi hanno portato ad effettuare test rides di moto apparentemente inconciliabili con le mie esigenze .
E' stato illuminante il test della "Kappina" di un amico , dove ho potuto toccare con mano qualità della componentistica e del pacchetto elettronico .
E' così scattata la scintilla , perchè mi son reso conto che con la razionale "motina da 40 CV" , da noi venduta soprattutto ai neopatentati A2 , riuscivo a tenere il passo tenuto abitualmente con la Versys .
Leggerissima ( sui 160 kg a secco ) , con gomme relativamente strette , ottime sospensioni ( ben scorrevoli e ampiamente regolabili ) , frenata ottimamente e con un pacchetto elettronico più avanzato di quello avuto sulla 1000 , permette ritmi indiavolati , sul misto medio/stretto .
Che è poi il mio contesto d' uso più frequente .
Proposta come adventure di accesso , secondo me è in realtà una motard fatta e finita , pur se con l' anteriore da 19 pollici .
E l' ampiezza di tarature possibili sul setting permette in pochi secondi di trasformarla da una piccola peste da pieghe ad una morbida "crossoverina" capace di spianare la maggior parte delle sconnessioni .
Certo le TKC 70 di serie si muovono molto ( anche se sempre in modo prevedibile ) , quando si spinge forte , ma il tutto è pure estremamente divertente , perchè il pacchetto "ciclistica-erogazione-elettronica" rende tutto facile e molto sicuro .
Non vedo l' ora di provarla con un altro set più votato all' asfalto , tipo le Scorpion Trail 2 o le Trail Attack 3 .
Ovviamente non sono tutte rose e fiori .
Col cambio moto devo rinunciare alle magnifiche elasticità e riserva di potenza garantite dal 1000 , così come ad una buona dose di comfort e di protettività .
Mi stò consolando mentre osservo quanto poco consuma il piccolo monocilindrico ( 25 / 33 km/lt )..... eusa_shifty.gif



doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif



Parli spesso della Kappina, ma non ho mai capito cosa ti abbia spinto a cercare altro originariamente. Perché volevi cambiare il Versys? Usi la Kappina anche in due?
 
16237077
16237077 Inviato: 19 Lug 2021 18:48
 

Comprare una moto non è mica come comprare casa, se ti delude puoi sempre rivenderla dopo due mesi. Di solito le piccole cilindrate attirano per la leggerezza e la maneggevolezza...ma dopo due mesi è facile che uno desideri di più...
Tra l'altro al giorno d'oggi non è più necessario avere una moto di piccola cilindrata per avere una moto leggera e facile da guidare, ormai è pieno di naked ultraleggere con più di 100 cv. Poi con ABS e controllo di trazione anche i neopatentati riescono a gestire certe potenze.
Detto questo su strada per dare la paga a parecchie moto basta un SV650 o similari... semmai la cosiddetta maturità consiste nel saper godersi la moto senza il desiderio di dare la paga a qualcuno.
 
16237088
16237088 Inviato: 19 Lug 2021 19:49
 

CoffeeWolf ha scritto:
Parli spesso della Kappina, ma non ho mai capito cosa ti abbia spinto a cercare altro originariamente. Perché volevi cambiare il Versys? Usi la Kappina anche in due?



No , sono ormai anni che guido da solo .
Le dimensioni ( ed il peso ) del Versys , fino a qualche anno fà , non erano un problema .
Ma negli ultimi 2/3 anni gli acciacchi hanno iniziato a farsi sentire in maniera sempre più insistente .
Durante la guida nessun problema , ma ogni volta che mi trovavo in situazioni particolari di parcheggio , o comunque quando dovevo spostarla a spinta , se non ero in giornata erano Madonne..... eusa_shifty.gif
Così l' idea di qualcosa ( molto ) più leggero ha iniziato a balenarmi in testa .
E fin quando non ho avuto l' opportunità di provarla bene , la "Kappina" non mi convinceva appieno , perchè la immaginavo come tutte le "entry level" testate fino ad allora .
Birra della meccanica a parte , con cui pensavo comunque di poter convivere senza troppi rimpianti , era la qualità della componentistica ( e la relativa resa su strada ) che mi lasciava l' amaro in bocca , alla fine di ogni test effettuato su questa categoria di mezzi .
Al momento è l' unica moto da A2 che ho provato che sembrerebbe non farmi rimpiangere una maxi a livello di componentistica .
Col plus di un pacchetto elettronico mai avuto in precedenza ( oltre che ben efficiente ) e costi di gestione veramente invidiabili .



doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16237297
16237297 Inviato: 20 Lug 2021 16:20
 

Beh dipende anche dal contesto stradale, o dall' utilizzo. per la scampagnata vabbene anche la royal enfield, anzi te la godi pure di piu'. Se bisogna viaggiare molto in autostrada minimo 100cv. se a 130 bisogna sorpassare una fila di camion e lasciarsi dietro le solite bmw e mercedes che viaggiano a 180 direi che la supersportiva e' quasi obbligatoria. Sono d'accordo anch'io, per le passeggiate agroturistiche meglio una Guzzi V7 comoda con 45cv.
 
16237302
16237302 Inviato: 20 Lug 2021 16:30
 

Mamadou88 ha scritto:
Beh dipende anche dal contesto stradale, o dall' utilizzo. per la scampagnata vabbene anche la royal enfield, anzi te la godi pure di piu'. Se bisogna viaggiare molto in autostrada minimo 100cv. se a 130 bisogna sorpassare una fila di camion e lasciarsi dietro le solite bmw e mercedes che viaggiano a 180 direi che la supersportiva e' quasi obbligatoria. Sono d'accordo anch'io, per le passeggiate agroturistiche meglio una Guzzi V7 comoda con 45cv.
e perchè?
Io sono andato in Russia (10000km di viaggio in 15 giorni) ed in Scozia (altri 6mila) con questa

immagini visibili ai soli utenti registrati



67CV quando è svuotata.
in 2, con tris di borse rigide... altro che cavalli. Asini icon_lol.gif
Da dove arrivano 'ste perle di saggezza motociclistica? eusa_think.gif
 
16237305
16237305 Inviato: 20 Lug 2021 16:38
 

Io perfino con la Street Twin, 55CV, se spalanco a manetta in autostrada arrivo a velocità da ritiro della patente (fa 185 effettivi); non avrei alcun problema a superare qualsivoglia fila di automobili incolonnate a 130, volendo.
E' la mancanza di cupolino a consigliarmi di starmene tranquillo a 90-110, non la mancanza di motore.
 
16237317
16237317 Inviato: 20 Lug 2021 17:03
 

KIMO ha scritto:
e perchè?
Io sono andato in Russia (10000km di viaggio in 15 giorni) ed in Scozia (altri 6mila) con questa
Immagine: Link a pagina di Motoclub Tingavert

67CV quando è svuotata.
in 2, con tris di borse rigide... altro che cavalli. Asini icon_lol.gif
Da dove arrivano 'ste perle di saggezza motociclistica? eusa_think.gif

Oddio c'e' chi va' in Russia anche in vespa. Ma nella maggioranza delle autostrade per schiodarsi dai 130kmh ci vuole tanto motore. Paradossalmente il sorpasso veloce della fila di camion ti auita a non entrare nel curvone a velocita' proibbitissime. E una questione di accellerazione piuttosto che di velocita massima.
 
16237318
16237318 Inviato: 20 Lug 2021 17:10
 

Mamadou88 ha scritto:
Oddio c'e' chi va' in Russia anche in vespa. Ma nella maggioranza delle autostrade per schiodarsi dai 130kmh ci vuole tanto motore. Paradossalmente il sorpasso veloce della fila di camion ti auita a non entrare nel curvone a velocita' proibbitissime. E una questione di accellerazione piuttosto che di velocita massima.
E paragoni un vstrom ad una vespa?
Va che i 10mila km non li ho fatti in 2 mesi, ma in 15 gg.
Mezza europa.
Ed avendo fatto viaggi da 5-6 mila km anche con R6 ed R1.. ti posso dire che proprio per le autostrade..meglio una cavalleria che non consuma molto ma che va costante.
Hai uno strano concetto di viaggi mi sa.
icon_mrgreen.gif
 
16237319
16237319 Inviato: 20 Lug 2021 17:11
 

Mamadou88 ha scritto:
E una questione di accellerazione piuttosto che di velocita massima.
E soprattutto grazie che me lo spieghi tu.. non ho mai fatto tanta strada in moto.. e ne ho solo cambiate 11...
0509_up.gif 0509_up.gif icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif
 
16237365
16237365 Inviato: 20 Lug 2021 19:46
 

KIMO ha scritto:
E soprattutto grazie che me lo spieghi tu.. non ho mai fatto tanta strada in moto.. e ne ho solo cambiate 11...
0509_up.gif 0509_up.gif icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif

in africa ne avevo almeno venti e le affittavo anche ai turisti. icon_asd.gif
 
16237461
16237461 Inviato: 21 Lug 2021 9:27
 

Mamadou88 ha scritto:
in africa ne avevo almeno venti e le affittavo anche ai turisti. icon_asd.gif
e quindi? Stiamo parlando di moto da usare per fare viaggi, non da affittare.
Non comprendo cosa c'entri con quanto stiamo dicendo in questo topic.
 
16237481
16237481 Inviato: 21 Lug 2021 10:14
 

Straquoto KIMO e XFer, io sono andato in Olanda col Bandit 650 facendo tanta autostrada e di cavalleria non me ne è mai mancata per levarmi da qualsiasi impaccio. Anche con la moto attuale che di cavalli ne ha 55 ma ha la coppia massima a 3.000 giri mi basta girare la manopola per sorpassare in sicurezza e per il vento durante i lunghi viaggi, beh mi sono comprato un cupolino che si monta e smonta in 5 minuti. icon_wink.gif

Sto concetto che con meno di 100 cv si possono fare solo le scampagnate tranquille... rotfl.gif
 
16237533
16237533 Inviato: 21 Lug 2021 12:51
 

Ma infatti non capisco proprio questa filosofia...
Quando avevo la Er5, che di cavalli ne aveva una cinquantina, non ho mai sofferto di questo problema, se non dopo un paio di anni quando semplicemente volevo qualcosa di "più.. più" (cit. Bud Spencer).
Bastava ruotare la manopola del gas ed anche in 2 i sorpassi erano estremamente agevoli...stiamo parlando di moto ragazzi. Certo se poi il paragone sono i missili nucleari da 180 cv beh...la discussione è già finita.
 
16237555
16237555 Inviato: 21 Lug 2021 14:02
 

Su strada serve la coppia più che la potenza. Prima avevo un 1200 tranquillo con 80 CV scarsi e il motore era una goduria, ci ho fatto un sacco di chilometri. Il problema di queste moto da turismo è il peso, per questo l'ho venduta. Adesso ho una moto sportiva da 70 CV ma il motore è più nervoso e ai bassi regimi scalcia, ma pesa 40 kg in meno. La moto perfetta non esiste.
 
16237556
16237556 Inviato: 21 Lug 2021 14:04
 

Il problema delle moto è saperle anche guidare icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif
Questa mattina avevo davanti a me una BMW che sarà costata 18mila euro in mano ad uno che non faceva un beneamato sorpasso.
Tutta la coppia, tutit i cavalli..ma se poi hai la moto solo perchè "voglio andare in giro in moto perchè fa figo"...buona notte al secchio! rotfl.gif
 
16237562
16237562 Inviato: 21 Lug 2021 14:13
 

KIMO ha scritto:
Il problema delle moto è saperle anche guidare icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif
Questa mattina avevo davanti a me una BMW che sarà costata 18mila euro in mano ad uno che non faceva un beneamato sorpasso.
Tutta la coppia, tutit i cavalli..ma se poi hai la moto solo perchè "voglio andare in giro in moto perchè fa figo"...buona notte al secchio! rotfl.gif


Aspeto il prossimo fenomeno che ora attaccherà l'lettronica.
icon_asd.gif
Tanto lo sappiamo tutti che Marquez vince solo perché c'è quella, no?
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 3
Vai a pagina 123  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum GeneraleConfronti e Consigli Acquisto

Forums ©