Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

   

Pagina 11 di 13
Vai a pagina Precedente  123...10111213  Successivo
 
Revisione per moto storiche [dove ed ogni quanto va fatta ?]
15757112
15757112 Inviato: 25 Gen 2017 14:06
 



grazie 1000
 
15797965
15797965 Inviato: 19 Apr 2017 8:02
 

Nota automatica: i messaggi aggiunti da questo punto in poi sono stati generati dalla fusione di due topic.
______________

Qualcuno sa niente di questa circolare? L'avete sperimentata? É vera? Si trova su diversi siti di mezzi d'epoca ma sembra che siano comunque in pochi a conoscerla anche se risale a maggio 2016. Se le cose stanno come é scritto lí nessuno sarebbe piú obbligato a fare la revisione in motorizzazione.

Link a pagina di Lamanovelladelfermano.it
 
15798051
15798051 Inviato: 19 Apr 2017 9:52
 

Ne avevo avuto notizia e sostanzialmente è possibile andare ovunque per fare la revisione, ma poi rimane l'incognita dell'esito perché le prove nei centri privati sono standard, compresa la prova fumi, e per moto così vecchie resta difficile il loro superamento...
 
15798073
15798073 Inviato: 19 Apr 2017 10:17
 

Ciao a Tutti
...ho fatto un giro di telefonate.....
la situazione è molto confusa !!
L'Ing Alessandro Caponetti è andato in pensione ad Ottobre 2016....i sostituti ad Ancona adottano ancora questa procedura.....mi hanno consigliato di mandare il quesito tramite mail alle altre motorizzazioni che ci interessano per territorio per sapere se seguono questa comunicazione (Avviso agli utenti ).....che contrasta con le precedenti circolari Ministeriali che a mio avviso ancora non hanno avuto smentita
Se ci sono novità aggiorniamoci !!!!!
Saluti
 
15798709
15798709 Inviato: 19 Apr 2017 21:29
 

Slartibart ha scritto:
Qualcuno sa niente di questa circolare? L'avete sperimentata? É vera? Si trova su diversi siti di mezzi d'epoca ma sembra che siano comunque in pochi a conoscerla anche se risale a maggio 2016. Se le cose stanno come é scritto lí nessuno sarebbe piú obbligato a fare la revisione in motorizzazione.

Link a pagina di Lamanovelladelfermano.it


La parola magica che non vedo nella circolare è quella di riferirsi ai veicoli ante 1960 "iscritti ad un registro storico" che sono (erano/sarebbero?) appunto quelli obbligati a fare la revisione alla MC.

Se fossero indicati, allora effettivamente ci sarebbe una novità.

Invece dato che l' iscrizione ad un RS non viene menzionata, allora non si capisce quale sia lo scopo della circolare, dato che non modifica nulla rispetto a quanto già in essere.

Misteri della burocrazia o sbaglio io qualcosa?

0510_saluto.gif

.
 
15798713
15798713 Inviato: 19 Apr 2017 21:35
 

Mah, secondo me la parolina magica c'è........ eusa_think.gif

In più l'apertura sarebbe che........se la revisione non va bene presso i centri autorizzati, allora potete venire anche da noi......

Il problema è caso mai il contrario icon_rolleyes.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15798781
15798781 Inviato: 19 Apr 2017 23:12
 

Ocsecnarf ha scritto:
La parola magica che non vedo nella circolare è quella di riferirsi ai veicoli ante 1960 "iscritti ad un registro storico" che sono (erano/sarebbero?) appunto quelli obbligati a fare la revisione alla MC.

Misteri della burocrazia o sbaglio io qualcosa?

0510_saluto.gif


Ciao Francesco
...mah !!....per me la parola magica c'è ...anzi c'è la frase...
""veicoli d'interesse storico e collezionistico""
se non voleva modificare nulla avrebbe nominato solo i ""veicoli antecedenti al 01/01/1960"".....in cui sono compresi anche i vecchi veicoli non iscritti nei registri e non compresi nell'obbligo di andare in motorizzazione anche prima di codesto scritto....
Il problema è da vedere sotto un altro punto di vista.....può un "Avviso all'utenza "" di un Dirigente della Motorizzazione ribaltare il succo di varie Circolari emesse dal Ministero da cui dipende lui stesso ??
Ho spedito varie Mail con allegato il testo dell'Avviso all'utenza vediamo le interpretazioni......se per grazia ricevuta si degneranno di rispondere.
Saluti
 
15798898
15798898 Inviato: 20 Apr 2017 9:30
 

alessandro1352 ha scritto:
Ciao Francesco
...mah !!....per me la parola magica c'è ...anzi c'è la frase...
""veicoli d'interesse storico e collezionistico""
se non voleva modificare nulla avrebbe nominato solo i ""veicoli antecedenti al 01/01/1960"".....in cui sono compresi anche i vecchi veicoli non iscritti nei registri e non compresi nell'obbligo di andare in motorizzazione anche prima di codesto scritto....
Il problema è da vedere sotto un altro punto di vista.....può un "Avviso all'utenza "" di un Dirigente della Motorizzazione ribaltare il succo di varie Circolari emesse dal Ministero da cui dipende lui stesso ??
Ho spedito varie Mail con allegato il testo dell'Avviso all'utenza vediamo le interpretazioni......se per grazia ricevuta si degneranno di rispondere.
Saluti


Probabilmente diciamo le stesse cose. Io parto dal punto che, essendoci da tempo confusione sull' argomento in questione, il Ministero dei T. interpellato al riguardo dispose (anno 2013) che un veicolo ante 1960 è alla fine di interesse storico comunque anche prescindere dal fatto di essere iscritto ad un Registro o di averne menzione sulla carta di circolazione. Di più, visto che all' atto della revisione non vi è obbligo di dichiararne l' eventuale iscrizione, la revisione stessa eseguita presso un centro privato autorizzato è pienamente lecita.

In sostanza tacendo il fatto della iscrizione si poteva già fare lecitamente quanto "autorizzato" nell' ultima circolare oggetto di questo topic.

A prescindere, vediamo come andrà a finire!
Saluti, 0510_saluto.gif

Questa era la domanda posta:

Link a pagina di Startechsrl.it
E questa è stata la risposta:

Link a pagina di Startechsrl.it
 
15813581
15813581 Inviato: 15 Mag 2017 15:49
 

alessandro1352 ha scritto:

Ho spedito varie Mail con allegato il testo dell'Avviso all'utenza vediamo le interpretazioni......se per grazia ricevuta si degneranno di rispondere.
Saluti


Ti hanno ignorato tutti bellamente?
 
15813606
15813606 Inviato: 15 Mag 2017 16:25
 

Slartibart ha scritto:
Ti hanno ignorato tutti bellamente?

Ciao
Non proprio...raggiunto il capo della Motorizzazione telefonicamente della mia mia Provincia (Pesaro) dopo le varie Mail mi ha detto che attende delle risposte dai suoi capi.....però gli devo telefonare più avanti per ricordargli l'impegno.....e io fra una settimana lo richiamo....
Rimini ed Ancona sono stati chiari......si possono effettuare anche nei Centri Privati...senza nessuna agevolazione dovuta all'epoca....e pensare che io sono ai confini della provincia di Rimini a nord e a sud ho quella di Ancona....
Viva l'Italia !!
Saluti
 
15813989
15813989 Inviato: 16 Mag 2017 9:00
 

Io ho contattato la motorizzazione di Pistoia e mi hanno detto che non hanno ricevuto nessuna comunicazione in merito e quindi la revisione dei mezzi storici costruiti prima del 1960 si può fare solo da loro.
 
15813995
15813995 Inviato: 16 Mag 2017 9:15
 

Slartibart ha scritto:
Io ho contattato la motorizzazione di Pistoia e mi hanno detto che non hanno ricevuto nessuna comunicazione in merito e quindi la revisione dei mezzi storici costruiti prima del 1960 si può fare solo da loro.


Si vede che la direttiva emessa nel 2013 non si applica per l' area di PT?

Link a pagina di Startechsrl.it
 
15814071
15814071 Inviato: 16 Mag 2017 10:20
 

Ocsecnarf ha scritto:
Si vede che la direttiva emessa nel 2013 non si applica per l' area di PT?


A questo punto non mi stupirei nemmeno se mi chiedessero di pagare il bollettino in lire.
Comunque hanno risposto subito e in maniera chiara.
 
15818526
15818526 Inviato: 23 Mag 2017 12:28
 

Ultima modifica di alessandro1352 il 23 Mag 2017 13:32, modificato 1 volta in totale
 
15818562
15818562 Inviato: 23 Mag 2017 13:11
 

Ottimo!! Si stà piano piano scardinando un principio inutile....grazie Alessandro!!
 
15857265
15857265 Inviato: 1 Ago 2017 17:17
 

il mese di agosto mi scade la revisione della mia nonnetta, GTV del 1949. Forte di quanto sopra ho contattato un paio di centri revisione privati, soprattutto per una comodità di orari rispetto alla motorizzazione... risultato è che bene o male tutti hanno detto: "si è vero che adesso anche noi possiamo fare la revisione ad un veicolo precedente al 1960 ma fatto da noi è un rischio perchè deve essere sottoposto a tutta la procedura completa, col rischio che non passi per esempio a causa della frenata non in regola. Conviene andare in motorizzazione che sono più aperti."
Ma allora di fatto questa apertura è solo finta? ufff, devo prendermi mezza giornata di ferie... ma almeno risparmio 20 euro.
 
15857284
15857284 Inviato: 1 Ago 2017 17:58
 

Ciao Stainless
...fossi in te proverei....
quelle che tu hai visto nel mio garage, anni in dietro, hanno superato brillantemente la revisione anche nei centri privati......chiaramente la moto deve frenare e il fanale far luce!!

Saluti
 
15857285
15857285 Inviato: 1 Ago 2017 18:05
 

Ha ragione Alessandro: se la moto è a posto, passa la revisione anche nei centri privati...io vado sempre da loro e mai un problema!
 
15857446
15857446 Inviato: 2 Ago 2017 7:51
 

girodan ha scritto:
Ha ragione Alessandro: se la moto è a posto, passa la revisione anche nei centri privati...io vado sempre da loro e mai un problema!


potrebbe essere, ma a quanto pare i centri privati, o almeno quei due sentiti da me, non hanno una gran voglia di cimentarsi, per non avere problemi.... Lo hanno detto chiaramente. icon_sad.gif

proverò con un altro, e male che vada andrò alla motorizzazione.
 
15871238
15871238 Inviato: 6 Set 2017 16:11
Oggetto: Problema bocciatura
 

ciao. Sono qui senza parole... Come accennato più sopra, ho portato la mia GTV a fare la revisione presso la motorizzazione, conscio di avere un "occhio di riguardo", la moto è del 1948, ed è iscritta ASI. Invece è stata bocciata per due motivi:
1. perde olio (ha lasciato una macchia sotto la coppa... non c'è stato verso di dire che è normale)
2. è fuori con le emissioni!!!!

ovvero hanno fatto la prova dei fumi e la moto è fuori... sono basito!

La soluzione e unica soluzione, secondo loro, è quella di fare riportare sul libretto la dicitura "motoveicolo di interesse storico-collezionistico" che mi dovrebbe rilasciare l'ASI, in modo da non avere l'obbligo dei fumi.... Per l'olio, invece, nessuna altra possibilità...

Qualcuno ha altri suggerimenti?
0510_sad.gif
 
15871286
15871286 Inviato: 6 Set 2017 17:29
Oggetto: Re: Problema bocciatura
 

stainless ha scritto:
ciao. Sono qui senza parole... Come accennato più sopra, ho portato la mia GTV a fare la revisione presso la motorizzazione, conscio di avere un "occhio di riguardo", la moto è del 1948, ed è iscritta ASI. Invece è stata bocciata per due motivi:
1. perde olio (ha lasciato una macchia sotto la coppa... non c'è stato verso di dire che è normale)
2. è fuori con le emissioni!!!!

ovvero hanno fatto la prova dei fumi e la moto è fuori... sono basito!

La soluzione e unica soluzione, secondo loro, è quella di fare riportare sul libretto la dicitura "motoveicolo di interesse storico-collezionistico" che mi dovrebbe rilasciare l'ASI, in modo da non avere l'obbligo dei fumi.... Per l'olio, invece, nessuna altra possibilità...

Qualcuno ha altri suggerimenti?
0510_sad.gif


Le MC sono una scoperta continua...io preferirei di non avere alcuna scritta sul libretto.
Meglio andare a fare la revisione presso un privato abilitato da MC per i veicoli d'epoca, facendo accertare che il veicolo risulti iscritto nel database della MC.
Se non risulta si va in MC a farlo iscrivere (gratis).
Aggiungo anche che, secondo me, le MC ultimamente tendono ad evitare di fare le revisioni ai mezzi storici, per cui la tua bocciatura potrebbe rientrare in questa logica.
Ti hanno rimandato oppure dovresti rifare la pratica da capo, pagando di nuovo i bollettini?
0510_saluto.gif
 
15871381
15871381 Inviato: 6 Set 2017 20:51
 

Ciao una curiosità,
la revisione va fatta ogni 2 anni?
Grazie
 
15871384
15871384 Inviato: 6 Set 2017 20:54
 

Sempre........ icon_wink.gif
E' la base di questo Topic.
Tutto è cominciato con questa notizia.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15872698
15872698 Inviato: 9 Set 2017 14:19
 

ciao. No la moto è a posto come documenti sia alla motorizzazione sia al PRA. E' circolante, quindi non è quello il problema.
Il CdS prescrive che se un veicolo è iscritto ad un registro riconosciuto (ASI, FMI, etc) questo varrebbe come prova dell'interesse storico del mezzo, evitando così la prova dei fumi, ma evidentemente nel mio caso non è sufficiente: serve la trascrizione sul libretto.
Perchè per quanto possa essere messa a punto una moto di 70 anni non potrà mai rientrare nei parametri....
Vorrei almeno passare la info che ho imparato
 
15872781
15872781 Inviato: 9 Set 2017 18:44
 

stainless ha scritto:
ciao. No la moto è a posto come documenti sia alla motorizzazione sia al PRA. E' circolante, quindi non è quello il problema.
Il CdS prescrive che se un veicolo è iscritto ad un registro riconosciuto (ASI, FMI, etc) questo varrebbe come prova dell'interesse storico del mezzo, evitando così la prova dei fumi, ma evidentemente nel mio caso non è sufficiente: serve la trascrizione sul libretto.
Perchè per quanto possa essere messa a punto una moto di 70 anni non potrà mai rientrare nei parametri....
Vorrei almeno passare la info che ho imparato


Vedi tu.
Nella mia zona vanno oramai tutti dai privati (anche perché la tettoia della MC è stata a lungo in restauro post terremoto) e passano la revisione (anche le sport 15) senza problemi e senza diciture sul libretto.
Si vede che nella tua zona, per essere sicuri che una moto del 1946 è di interesse storico, loro hanno necessità di vederselo scritto sul libretto.
0510_saluto.gif
 
15917895
15917895 Inviato: 22 Dic 2017 12:52
Oggetto: Re: Problema bocciatura
 

stainless ha scritto:
ciao. Sono qui senza parole... Come accennato più sopra, ho portato la mia GTV a fare la revisione presso la motorizzazione, conscio di avere un "occhio di riguardo", la moto è del 1948, ed è iscritta ASI. Invece è stata bocciata per due motivi:
1. perde olio (ha lasciato una macchia sotto la coppa... non c'è stato verso di dire che è normale)
2. è fuori con le emissioni!!!!

ovvero hanno fatto la prova dei fumi e la moto è fuori... sono basito!

La soluzione e unica soluzione, secondo loro, è quella di fare riportare sul libretto la dicitura "motoveicolo di interesse storico-collezionistico" che mi dovrebbe rilasciare l'ASI, in modo da non avere l'obbligo dei fumi.... Per l'olio, invece, nessuna altra possibilità...

Qualcuno ha altri suggerimenti?
0510_sad.gif



Ciao. Dopo un lungo tempo e varie letture ho capito un po' come funziona la faccenda. Non commento sulla situazione....

Una moto costruita prima del 1960 può avere delle deroghe alla ordinaria revisione se e solo se risulta un veicolo di interesse storico e collezionistico. Questo comporta che la moto, nel mio caso, debba essere iscritta ad un registro riconosciuto (ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo e Storico FMI) e ricevere il CRS, ovvero il Certificato di Rilevanza storico collezionistica. Per poter iscrivere la moto, questa deve avere e rispettare una serie di parametri di originalità. Con questo documento, in motorizzazione rilasciano la pecetta da attaccare al libretto, tempo circa 10 minuti. Una volta che la moto ha la sua pecetta, i controlli sui fumi non vengono effettuati.
Se la moto non ha tale riconoscimento, viene controllata e valutata come un qualsiasi altro veicolo, anche se ha 70 anni.
Non capisco quindi come possano essere considerate idonee moto che non hanno tale dicitura, in quanto il test dei fumi è impossibile da passare (o il check non viene fatto icon_wink.gif).
in definitiva, grazie ad un addetto alla motorizzazione particolarmente gentile e paziente, ho fatto tutto l'iter. adesso direi che ci siamo!
Ho l'impressione che burocraticamente senza tale iscrizione sarà sempre più difficile passare la revisione....
 
15917910
15917910 Inviato: 22 Dic 2017 14:14
 

In teoria, anche se quì l'argomento è abbastanza fumoso e non ben chiarito, le moto antecedenti il 1960 ed iscritte ai registri storici riconosciuti dovrebbero fare la revisione solo in motorizzazione....dove non effettuano la prova fumi.

Per tornare al tuo caso, se ho ben capito presentando il Certificato di Rilevanza Storica in Motorizzazione ti hanno rilasciato un talloncino da attaccare al libretto e con questo potrai andare in qualsiasi centro revisioni privato dove ti faranno la revisione senza provare i fumi di scarico...giusto?? eusa_think.gif
 
15918643
15918643 Inviato: 26 Dic 2017 15:29
 

la circolare era piuttosto chiara, ovvero i veicoli considerati di interesse storico collezionistico (non d'epoca!) e quindi dotati di iscrizione a registro storico E di pecetta dovevano essere revisionati solo presso le motorizzazioni, però con la possibilità di saltare una serie di controlli, tra cui i fumi. Quello che non è successo a me: la moto è stata bocciata al controllo fumi, senza possibilità di appello in quanto considerata moto "normale". Da questa primavera, però, è stata data possibilità anche ai centri privati di revisionare tali veicoli.

Quindi da adesso, con il famoso talloncino o pecetta, che per esempio allego sotto, io potrei andare ovunque e avere una revisione senza check dei fumi. Però il controllo sui rulli della frenata e il controllo delle luci e claxon, avviene lo stesso.

La considerazione fatta sopra è che al momento, se i controlli vengono fatti come da legge, nessuna moto potrebbe passare la revisione senza tale agevolazione.

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
15918656
15918656 Inviato: 26 Dic 2017 16:41
 

Ma non fai prima ad andare a un altra motorizzazione dove magari sono un po' meno capre e che ci arrivano a capire che un mezzo degli anni 40 non perde olio, ma marca semplicemente il territorio? icon_wink.gif E che magari sanno SE devono fare la prova dei fumi?

In Inghilterra le revisioni per moto pre 60 sono abolite già da qualche anno... Tanto per deprimerci un po' riporto le parole dell allora ministro: "I proprietari di auto e moto d epoca sono di norma degli entusiasti della manutenzione dei propri veicoli e non hanno bisogno che gli venga detto che devono fare la manutenzioni ai propri mezzi"
 
15918667
15918667 Inviato: 26 Dic 2017 18:59
 

oettam ha scritto:
Ma non fai prima ad andare a un altra motorizzazione dove magari sono un po' meno capre e che ci arrivano a capire che un mezzo degli anni 40 non perde olio, ma marca semplicemente il territorio? icon_wink.gif E che magari sanno SE devono fare la prova dei fumi?...


Hai ragione, ma non bisogna solo subira, ma anche contrastare l'ignoranza di certi funzionari pubblici.... icon_confused.gif icon_wink.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 11 di 13
Vai a pagina Precedente  123...10111213  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

Forums ©