Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Moto Guzzi d'epoca

   

Pagina 3 di 19
Vai a pagina Precedente  1234...171819  Successivo
 
Restauro Galletto 160 [in corso]
10212619
10212619 Inviato: 12 Lug 2010 17:29
 


 
10212772
10212772 Inviato: 12 Lug 2010 17:48
 

PassioneV7 ha scritto:
Et voilà...

Link a pagina di Yfrog.com


( lascia pagata una birra al bar icon_cool.gif )


Come sempre, detto e fatto !
Stavolta Passione V7, mi hai fregato sul tempo......colpa dell'età....la mia intendo !! icon_asd.gif icon_asd.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10213323
10213323 Inviato: 12 Lug 2010 19:08
 

come sempre velocissimi come le guzzi........ però quello schema è già in mio possesso. Temo che nel passato ci sia stato qualcuno che ha pasticciato con l'impianto. Questo il motivo che mi ha spinto alla richiesta a largo raggio ( questo moto club) di uno schema a colori. Comunque grazie passione V7 e gippiguzzi. Sono convinto che non mi lascerete solo e che darete inizio ad arroventare le vostre testate per cercare soluzioni. Io, caparbiamente, continuerò con altri tentativi. salutoni
 
10214271
10214271 Inviato: 12 Lug 2010 21:02
 

Mannaggia, lo schema a colori non c'è l'ho. eusa_think.gif
 
10214731
10214731 Inviato: 12 Lug 2010 21:50
 

PassioneV7 ha scritto:
Mannaggia, lo schema a colori non c'è l'ho. eusa_think.gif


Quoto....però se uscisse da qualcuno non mi dispiacerebbe.... eusa_whistle.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10245076
10245076 Inviato: 16 Lug 2010 23:19
 

Ho appena finito un galletto 160 prima serie. (150 trasformato 160), con selettore cambio esterno sul telaio e pedale cambio unico. Il fanale è un CEV, ma l'impianto dovrebbe essere uguale al Carello, non ho lo schema, ma è molto semplice. (5 fili). Più complesso è l'impianto all'interno del faro. Il Carello ha 2 morsettiere a V, con all'interno fra loro, il fusibile. Per il funzionamento del motore, dotato di volano magnete, non è necessaria la batteria, parte anche senza. La batteria serve per lo Stop, la luce di posizione e il claxon. Per i primi 2 servizi, se l'impianto interno del faro è a posto, potrebbero, non perfettamente, ma funzionare. La chiave di accensione, non ha niente a che vedere col + della batteria. Se riesco a trovare uno schema, lo inserirò.
 
10246124
10246124 Inviato: 17 Lug 2010 8:12
 

Ciao Guido
visto che ne mastichi mi puoi dare conferma che sul galletto 160 quarto tipo,quello con il fanale grande, la spia sul fanale rimane accesa durante l'uso.
Saluti Alessandro
 
10246615
10246615 Inviato: 17 Lug 2010 11:26
 

alessandro1352 ha scritto:
Ciao Guido
visto che ne mastichi mi puoi dare conferma che sul galletto 160 quarto tipo,quello con il fanale grande, la spia sul fanale rimane accesa durante l'uso.
Saluti Alessandro


Per quello che so io, se la spia rimane accessa, vuol dire che la dinamo non carica la batteria!!!
 
10256392
10256392 Inviato: 19 Lug 2010 12:42
 

ciao guido. Non hai errato nel descrivere i componenti dell'impianto elettrico del gallo 160 a suo tempo realizzato dalla carello. Infatti all'interno del faro trovano posto due morsettiere con al centro il fusibile.Il pasticcio senz'altro è sui collegamenti effettuati e,dubbio balenatomi nella mattinata di domenica,l'utilizzo da parte mia di uno strumento per rilevare la continuità dei fili non molto attendibile. Soluzione: spendere altri euri per acquistarne uno più affidabile, cosa che farò nel pomeriggio di oggi. Resta inteso che a risoluzione del problema,se ci sarà, vi farò sapere. Domanda:possibile che a nessuno è mai venuto in mente di fotografare l'interno del faro?personalmente stò realizzando uno schema dell'impianto indicando anche i colori dei cavi. un saluto a tutti
 
10257119
10257119 Inviato: 19 Lug 2010 14:08
 

Mi dispiace non essere di aiuto e che quando rifaccio gli impianti riparto dallo schema e utilizzo solo del cavetto nero
 
10257520
10257520 Inviato: 19 Lug 2010 14:48
 

La spia del faro serve solo nelle ore notturne per vedere l'accensione della luce di posizione. Infatti sotto la spia, non c'è la lampadina.
Per i collegamenti interni dell'impianto del faro, non è necessario un tester particolare, ma la conoscenza delle funzioni dei componenti, (interruttore luci, chiave avviamento, impendenza, raddrizzatore al selenio, morsettiere e collegamenti al deviatore luci). cose non molto complicate, ma che richiedono un'esperienza particolare.
 
10258885
10258885 Inviato: 19 Lug 2010 18:14
 

Ciao Guido
nel galletto 160 quarto tipo la lampadina spia c'è ed è 12 V e 3 W , è un'impianto un pò particolare,ha la bobina esterna e il faro grande,volevo sapere se ti era mai capitato di metterci le mani.
saluti Alessandro
 
10260551
10260551 Inviato: 19 Lug 2010 22:30
 

se volete vi posto una foto dei collegamenti del faro (1 e 2 tipo 160 dal 1950 al 51)...non li avevo ancora rifatti pero' aveveo tagliato alcuni fili di arrivo per smontarlo subito ...domani vedro' cosa posso fare , intanto vi inserisco un pdf di tutti gli schemi elettrici del gallo
0509_doppio_ok.gif

Link a pagina di 2shared.com

io intanto, termitati da un mese e piu' i miei impegni scolastici che mi tenevano relegato in casa... icon_asd.gif sto iniziando la fase verniciatura e in settimana dovrei ritirare i pezzi sabbiati...speriamo bene!
ciao a tutti
 
10268692
10268692 Inviato: 21 Lug 2010 11:39
 

Ciao Guido
qualche novità sull'impianto del gallo 160 quarto tipo? è così sconosciuto ?
saluti Alessandro
 
10270064
10270064 Inviato: 21 Lug 2010 14:43
 

ciao, effettivaente non avevo ntato che nel mio manuale guzzi non c' è il 4 tipo...
secondo me , come gia' consigliato, ti conviene a fare una telefonata all' autore del blog galletto guzzi..io l' ho trovato sempre molto disponibile per una chiaccherata!
fidati lui ha le info che cerchi.
ciao
 
10270375
10270375 Inviato: 21 Lug 2010 15:27
 

gg1 ha scritto:
ciao, effettivaente non avevo ntato che nel mio manuale guzzi non c' è il 4 tipo...
secondo me , come gia' consigliato, ti conviene a fare una telefonata all' autore del blog galletto guzzi..io l' ho trovato sempre molto disponibile per una chiaccherata!
fidati lui ha le info che cerchi.
ciao


Ciao
già fatto qualche mese fà e lui dice che in quel modello rimane accesa durante la marcia.La mia era una ricerca di conferma da parte di Guido 33 che mi sembra uno che ne mastica di galli.Per tutti gli altri amici la spia accesa è sintomo di non carica.
Grazie per la tua risposta,una cortesia il soggetto del"come già consigliato" sono io o è generico,perchè se mi hai dato questo consiglio ti ringrazio,ma non mi ricordo quando e come.... maledetta memoria.
saluti Alessandro
 
10272939
10272939 Inviato: 21 Lug 2010 22:39
 

no scusami , ho sbagliato io ...lo aveva consigliato ren pag su un altro post...io ci ho parlato personalmente...cose ne sa' ..poi non so' dirti altro. il soggetto è generale!
ciao
 
10277921
10277921 Inviato: 22 Lug 2010 18:51
 

Non sono un esperto conoscitore delle serie del Galletto, Ne ho rifatto 5, un 160 prima serie, un 175, due 192 avviam. a pedale e un avviamento elettrico. Tutti avevano gli impianti CEV. Conosco i fari Carello, pochè erano montati sulle moto Bianchi, della cui marca ero concessionario. L'impianto interno del Carello è più complicato del CEV, colle 2 morsettiere a cui si collegano i fili dell'impianto elettrico esterno, e ripartono i fili dell'impianto ai vari componenti interni del faro. Non capisco la spia, se l'accensione del motore è a volano magnete, a meno che, (questa è solo una supposizione, essendo un 4° serie, di cui non ho mai sentito parlare, e anche leggere sulle riviste Motociclismo d'epoca, Legend Bike, Guzzi Galletto) l'accensione sia a spinterogeno, come il 175, arrivato alla fine della produzione dei 160. Questo è facilmente verificabile, perchè sopra il motore ci dovrebbe essere la dinamo, comandata da una cinghia, e anche all'interno del faro, dove non ci sono l'impendenza e il raddrizzatore di corrente al selenio. Se ci sono, bisogna avere conoscenza e esperienza, e fare i collegamenti. Meglio rivolgersi ad un anziano esperto.
 
10278373
10278373 Inviato: 22 Lug 2010 20:00
 

ciao ragazzi...oggi mi sono deciso e ho messo in moto su un rudimentale banco di prova il motore del mio galletto...non sono riuscito a farlo partire subito perchè non avendo il manettino dell' anticipo non potevo regorarlo (tutto a riposo non faceva scintilla) poi l' ho fissato momentaneamente con un filo di ferro in posizione tutta tirata (forse cosi' è tutto anticipato?)..beh comunque cosi' è partito al primo colpo..il gallo canta forte e chiaro! 0509_campione.gif (per l' accensione ho utilizzato una chiave a bussola che va sul volano e poi ho utilizzato un comune trapano con riduttore come starter.)
sono contento...ora devo regolare un po' la crburazione perchè è nera...ciao a tutti
 
10278869
10278869 Inviato: 22 Lug 2010 21:19
 

guido33 ha scritto:
Non sono un esperto conoscitore delle serie del Galletto, Ne ho rifatto 5, un 160 prima serie, un 175, due 192 avviam. a pedale e un avviamento elettrico. Tutti avevano gli impianti CEV. Conosco i fari Carello, pochè erano montati sulle moto Bianchi, della cui marca ero concessionario. L'impianto interno del Carello è più complicato del CEV, colle 2 morsettiere a cui si collegano i fili dell'impianto elettrico esterno, e ripartono i fili dell'impianto ai vari componenti interni del faro. Non capisco la spia, se l'accensione del motore è a volano magnete, a meno che, (questa è solo una supposizione, essendo un 4° serie, di cui non ho mai sentito parlare, e anche leggere sulle riviste Motociclismo d'epoca, Legend Bike, Guzzi Galletto) l'accensione sia a spinterogeno, come il 175, arrivato alla fine della produzione dei 160. Questo è facilmente verificabile, perchè sopra il motore ci dovrebbe essere la dinamo, comandata da una cinghia, e anche all'interno del faro, dove non ci sono l'impendenza e il raddrizzatore di corrente al selenio. Se ci sono, bisogna avere conoscenza e esperienza, e fare i collegamenti. Meglio rivolgersi ad un anziano esperto.


Ciao Guido 33
grazie per la risposta.Conosci qualche anziano esperto? se si fammelo sapere per cortesia.
Il mio galletto è un 160 quarto tipo con la bobina esterna ed il faro Carrello grande come il 175,nel faro c'è la spia, come ti dicevo 12 V 3W, e il raddrizzatore,sul dorso dello stesso oltre alla spia c'è il commutatore luci e il commutatore d'accensione con posizione N normale ed E emergenza
l'Impianto combacia con quello che troviamo in questo sito,messo a disposizione da qualche amico, in fondo al manuale Uso e Manutenzione del Galletto 160 VII edizione .
Ti riporto una frase del Manuale:
"MARCIA DIURNA Commutatore d'accensione nella posizione N normale"
"La batteria viene caricata attraverso il raddrizzatore con una carica max di 1,3 Amp a 5000 giri circa.La carica inizia a 1700 giri circa.La bobina di accensione,la lampada spia e la tromba sono alimentate dalla batteria."
Non c'è la dinamo di cui tù mi parli.
Non so se nel successivo modello 175 adotta un impianto di questo tipo, e come si comporta la spia.
Sicuramente questo 160 e uno dei tipi più rari visto che solo l'esperto del blog Galletto sapeva che qui la spia rimane accesa durante la marcia,a suo dire da quando si interessa di galletti ne ha visti ben pochi ed il primo esemplare è entrato a far prate della sua collezione qualche mese fà.
Fammi sapere cosa ne pensi e se non sono stato chiaro chiedimi pure.
Saluti Alessandro
 
10279325
10279325 Inviato: 22 Lug 2010 22:46
 

La dinamo è stata introdotta sul 192.
Il 175 ( come il 160 ) ha il volano alternatore.
La lampadina spia sul faro ( 3 W ) viene sempre alimentata dalla batteria sia a luci spente che accese. Solo in caso di emergenza ( batteria o raddrizzatore di corrente fuori uso) e con chiavetta di accensione nell posizione E tutto funziona in corrente alternata tranne appunto la luce spia e la tromba.

0510_saluto.gif
 
10279506
10279506 Inviato: 22 Lug 2010 23:15
 

PassioneV7 ha scritto:
La dinamo è stata introdotta sul 192.
Il 175 ( come il 160 ) ha il volano alternatore.
La lampadina spia sul faro ( 3 W ) viene sempre alimentata dalla batteria sia a luci spente che accese. Solo in caso di emergenza ( batteria o raddrizzatore di corrente fuori uso) e con chiavetta di accensione nell posizione E tutto funziona in corrente alternata tranne appunto la luce spia e la tromba.

0510_saluto.gif

Grazie PassioneV7
Il mio problema è che cerco una seconda conferma che sul Gallo 160 quarto tipo la spia sul fanale rimane accesa durante l'uso,per i comuni mortali c'è un difetto di carica.Sai qualcosa in merito ??Se deve rimanere accesa funziona così anche per tutti i 175 ??
saluti Alessandro
 
10279583
10279583 Inviato: 22 Lug 2010 23:28
 

Avevo letto qlcs che il Gallo IV tipo anticipava qlcs del 175 e quindi suppongo che l'impianto elettrico sia quasi identico.

Quindi la lampada spia accesa nel 175 e di conseguenza nel 160 IV tipo significa tutto ok e non un difetto di carica come siamo abituati a pensare. Aggiungo che la spia accesa è indice si di difetto di carica ma laddove ci sia una dinamo e relativo regolatore di tensione (vedi 192), ma per il 160 ( tutti i tipi ) e 175 c'è solo l'alternatore ( come la vespa per esempio ).

0510_saluto.gif
 
10279738
10279738 Inviato: 22 Lug 2010 23:55
 

PassioneV7 ha scritto:
Avevo letto qlcs che il Gallo IV tipo anticipava qlcs del 175 e quindi suppongo che l'impianto elettrico sia quasi identico.

Quindi la lampada spia accesa nel 175 e di conseguenza nel 160 IV tipo significa tutto ok e non un difetto di carica come siamo abituati a pensare. Aggiungo che la spia accesa è indice si di difetto di carica ma laddove ci sia una dinamo e relativo regolatore di tensione (vedi 192), ma per il 160 ( tutti i tipi ) e 175 c'è solo l'alternatore ( come la vespa per esempio ).

0510_saluto.gif

Grazie
non si finisce mai d'imparare !!!!
 
10279960
10279960 Inviato: 23 Lug 2010 0:27
 

Di nulla.

0510_saluto.gif
 
10290540
10290540 Inviato: 25 Lug 2010 1:42
 

Ho letto i VS. commeni sui Galletti. Forse avrete rgione, però il primo che ho fatto, 12 anni fa, 1998, era di un mio cliente/amico, 175 4 marce, con accensione a dinamo/spinterogeno. Che fosse un 175, ne sono sicuro, dalla forma del telaio, posizionamento del contachilometri, e i documenti di circolazione. Il faro era un CEV da 130 mm. Il motore non l'ho smontato, poichè è mia abitudine, metterli in moto. Se girano bene e non sento rumori anomali, non li smonto. Può darsi che sia stato cambiato (il motore) con l'impianto elettrico, di un 192. Per gli impianti elettrici, non ho problemi a rifarli, anche se non ho gli schemi. Ho venduto e riparato moto e motorini, per 51 anni. Ora da 12 anni, faccio le moto d'epoca per Hobby.
Il N° che ho sul mio nome, è l'anno di nascita. Non mi è mai capitato di trovare un impianto elettrico di una moto con accensione a volano magnete, con la spia nel faro. A cosa servirebbe? Se non carica, la batteria si scarica. Come farebbe ad accendersi la spia? La spia, serve per segnalare il malfunzionamento della carica, per una dinamo con regolatore di tensione, ma su un volano magnrte, con raddrizzatore al selenio, che ha la funzione di un diodo, dato che a quell'epoca non erano ancora stati inventati, a cosa serve? Può darsi che il faro Carello montato sul Galletto 160, non sia il tipo originale, oppure adattato, ma senza la lampadina spia.
 
10290966
10290966 Inviato: 25 Lug 2010 10:42
 

Ciao Guido
[img]

immagini visibili ai soli utenti registrati


[/img]

Ti invio lo schema dell'impianto del mio gallo 160 dove si vede anche il fanale con i due commutatori e la spia con relativa lampadina, in fondo c'è anche la descrizione delle varie posizioni e forse da quì si riesce a capire qualcosa.
La spia accesa sta a significare in primo luogo il contatto attaccato e quindi corrente sulla bobina...
L'anomalia rispetto al nostro modo di pensare è che la spia rimane accesa anche quando l'alternatore volano comincia a caricare,Questo potrebbe anche essere una specifica richiesta della Moto Guzzi infatti sia l'impianto Carrello che Cev degli ultimi rari 160 e successivi 175 avevano lo stesso funzionamento,il perchè sarebbe interessante capirlo,può darsi che qualche amico più informato salti fuori.
Se non si leggono bene le descrizioni l'impianto lo trovi già allegato da RenPag Rpw.it alle ultime pagine del manuale uso e manutensione galletto 160,oppure te lo invio come allegato in un messaggio nella tua email.
A proposito di quelli da te restaurati ho qualche perplessità sul 175 con faro piccolo!!!!
Fa sapere cosa ne pensi
saluti Alessandro
 
10292516
10292516 Inviato: 25 Lug 2010 18:38
 

Ho scaricato lo schema dell'impianto elettrico e lo sto esaminando. E' un impianto tutto particolare, completamente diverso dal 160 1° serie. Dal volano escono 2 alimentazioni, una per l'alimentazione delle luci, e l'altra, per la carica della batteria, e per questo, non esiste l'impendenza, E' la prima volta che vedo un volano magnete, con l'accensione a spinterogeno. Forse è l'unico che esista. Il disegno non è completo, manca la parte delle puntine, (SP spinterogeno) che si trova all'esterno del volano, comandate dal perno dell'albero a camme, con anticipo a mano. Inoltre sul faro c'è un interruttore per l'accensione, un pò complesso, che può variare l'alimentazione della bobina da spinterogeno (batteria), a corrente alternata (volano magnete). L'importante di questo impianto, sono le connessioni fra gli interruttori interni del faro, e la morsettiera. Se non sono state alterate o spostate, sulla morsettiera ci sono dei numeri e delle sigle, che guardando lo schema, si dovrebbe capire, dove devono andare. Sono 9 fili, da inserire in 8 morsetti. I fari del Galletto, sono tutti da 130 mm. (diametro vetro), anche i 192, perchè piccoli?
 
10292602
10292602 Inviato: 25 Lug 2010 19:01
 

Le puntine nello schema elettrico in effetti non ci sono ma perchè "inglobate" nel cerchio del Volano ( anche se in realtà ne sono al di fuori ). Il cavo che esce dalle puntine credo sia quello segnato da Ru che va poi alla bobina esterna.comunque sulle morsettiere del faro c'è riportano ( se non i si è cancellato ) sia il morsetto Sp che Ru.
I fari dei galletti ( avendone fatto 4: un160 due 192 e un 175 sempre work in progress) erano da : 130 per il 160 ( escudendo il IV serie ), 150 sia per 1l 175 che 192 e potevano essere di diverse marche. Per esempio il 175 poteva montare il faro Cev, Carello, SIEM (come da libro d'officina ).
 
10292730
10292730 Inviato: 25 Lug 2010 19:35
 

PassioneV7 ha scritto:
Le puntine nello schema elettrico in effetti non ci sono ma perchè "inglobate" nel cerchio del Volano ( anche se in realtà ne sono al di fuori ). Il cavo che esce dalle puntine credo sia quello segnato da Ru che va poi alla bobina esterna.comunque sulle morsettiere del faro c'è riportano ( se non i si è cancellato ) sia il morsetto Sp che Ru.
I fari dei galletti ( avendone fatto 4: un160 due 192 e un 175 sempre work in progress) erano da : 130 per il 160 ( escudendo il IV serie ), 150 sia per 1l 175 che 192 e potevano essere di diverse marche. Per esempio il 175 poteva montare il faro Cev, Carello, SIEM (come da libro d'officina ).


Ciao
Straquoto!! tutto OK
chissa se risciremo a capire il perchè di un impianto così strano?
Ha meravigliato anche Guido!!A parte il peccato veniale che gli perdoniamo sul diametro fanali!!
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 19
Vai a pagina Precedente  1234...171819  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Moto Guzzi d'epoca

Forums ©