Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

   

Pagina 15 di 16
Vai a pagina Precedente  123...141516  Successivo
 
Reimmatricolazione di veicolo demolito [iter]
15315867
15315867 Inviato: 15 Apr 2015 18:10
 



Il motoclub non mi parlava di agenzia..si riferiva all'iter che avrei dovuto percorrere io personalmente. Poi sul fatto dello smontarla tutta magari si hanno esagerato...però credo controllino in maniera pignola che sia tutto in regola anche nel rispetto del codice della strada. La mia vespa è del 65, quindi demolita negli anni successivi..l'anno preciso non lo so.

Ora che Girodan mi ha detto questo, credo che m'informerò per bene..

girodan ha scritto:
pensano a tutto le agenzie specializzate dove dovrai portare la moto nei giorni prestabiliti e dove verrà visionata, di solito insieme ad altre, da un ingegnere TUV venuto appositamente dalla Germania...verrà quindi immatricolata con targa tedesca e poi ritargata in Italia
 
15315889
15315889 Inviato: 15 Apr 2015 18:41
 

Ferma tutto!! Se è del 65 niente CPA a Bologna ma re immatricolazione in motorizzazione con la normale procedura....e soprattutto meno costi
 
15315927
15315927 Inviato: 15 Apr 2015 19:11
 

girodan ha scritto:
pensano a tutto le agenzie specializzate dove dovrai portare la moto nei giorni prestabiliti e dove verrà visionata, di solito insieme ad altre, da un ingegnere TUV venuto appositamente dalla Germania...verrà quindi immatricolata con targa tedesca e poi ritargata in Italia

icon_smile.gif
Se si parla di agenzie che fanno la "esportazione" (per modo di dire) in Germania, e poi fanno venire i tecnici TUV, poi viene immatricolata tedesca e quindi importata (in teoria) come usata tedesca e finalmente immatricolata italiana,

allora per i veicoli demoliti di origine sconosciuta non bastano 750 , proprio qui un amico che lo ha fatto ha parlato di 1000 un paiodi anni fa, adesso sarà di piu'.
 
15324243
15324243 Inviato: 24 Apr 2015 8:38
Oggetto: Reimmatricolazione con ripristino targa originale
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Ciao a tutti. Mi hanno girato un quesito al quale non so assolutamente rispondere.... Potete darmi una mano? Un amico ha una moto d'epoca priva di targa e vorrebbe sapere se è possibile reimmatricolarla ottenendo lo stesso numero di targa che aveva prima. Purtroppo non so se risulta demolita ma vi chiedo ugualmente di aiutarmi a dare una risposta al mio amico. Grazie
 
15324273
15324273 Inviato: 24 Apr 2015 9:09
 

Assolutamente no !
E' impossibile reimmatricolare con il vecchio numero in caso di demolizione....... icon_wink.gif
In caso di radiazione, invece, se si è in possesso almeno della targa la moto potrà essere reiscritta al PRA con il vecchio numero, procedura da farsi dopo l'iscrizione ad un Registro Storico per alcuni uffici, per altri non ce n'è bisogno.....

Anche per i veicoli di nuova immatricolazione, sono ormai una ventina d'anni che, in caso di smarrimento della targa, si procede con una nuova immatricolazione.

Saluti.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15324274
15324274 Inviato: 24 Apr 2015 9:09
Oggetto: Re: Reimmatricolazione con ripristino targa originale
 

basebianca ha scritto:
Ciao a tutti. Mi hanno girato un quesito al quale non so assolutamente rispondere.... Potete darmi una mano? Un amico ha una moto d'epoca priva di targa e vorrebbe sapere se è possibile reimmatricolarla ottenendo lo stesso numero di targa che aveva prima. Purtroppo non so se risulta demolita ma vi chiedo ugualmente di aiutarmi a dare una risposta al mio amico. Grazie


Ciao, icon_smile.gif

in ogni caso, qualsiasi sia la situazione burocratica,

se la targa non è presente fisicamente,

in Italia non è possibile avere una targa con la stessa numerazione d'origine.

Verrà rilasciata una nuova immatricolazione con una nuova targa.

Il discorso targhe in Italia è "sacro", per la legge sono anche a perfino "intoccabili"

nel senso che anche in caso di presenza di ammaloramenti, non si potrebbe nemmeno ritoccarle, ma andrebbero sostituite, con nuova targa e nuova numerazione d'identificazione.

Per cui anche quelli che gli danno un ritocchino a pennello , oppure ne aggiustano una parte mancante, e peggio ancora se la fanno rifare di sana pianta da qualche ditta specializzata,

sono tutti in teoria a rischio denuncia.

La presenza del simbolo della Repubblica Italiana, le rende un documento ufficiale, alla stregua di una carta d'identità, che ovviamente non è replicabile , poichè farlo è un reato penale.

Il discorso della targa originale in genere, è un argomento a cui molti danno eccessiva importanza , nella valutazione dei mezzi d'epoca,

secondo me in modo ingiustificato e anche un po' puerile eusa_wall.gif .

Basterebbe che un giorno si alzasse un ministro e imponesse la sostituzione di tutte le targhe dei mezzi circolanti, per questioni di uniformità ,

che tutto il castello di carte della tanto sbandierata "sopravvalutazione dovuta a targa originale" crollasse in un istante rotfl.gif .

Se pensiamo che tutte le targhe dei mezzi d'epoca, sia in ferro, quindi quelle fino a circa il 1962-1963,
e quelle successive in plastica, ovvero quelle fino alla metà anni '80,

sono state o bene o male ritoccate in modi piu' o meno pesanti,

nulla vieta che qualche legislatore in un futuro prossimo, imponga la sostituzione delle taghe, con altre di quelle moderne nello stardar europeo, anzi qualcuno "a Roma,"

ci sta già pensando.

D'altronde , in altri paesi dove c'è una forte tradizione di appassionati di veicoli d'epoca, nessuno si sogna di lamentarsi, se un veicolo d'epoca non ha la targa dell'epoca, e nessuno si sogna di rivendicare maggiorazioni nel valore del mezzo, solo perchè ha una targa d'epoca.

La targa è solo un documento per poter circolare.

A me , e come me tanti altri appassionati, preferiscono di gran lunga vedere un mezzo con una targa modello nuovo,

che una targa tenuta in vita a suon di stucco e fibra di vetro o peggio ancora palesemente ed illegalmente replicata.

Questo anche perchè la targa nuova è il segno identificativo che il possessore ha fatto la sua bella battaglia burocratica, 0509_doppio_ok.gif per poter rimettere in circolazione un mezzo d'epoca, che sicuramente è stato salvato dalla fonderia , o in ogni caso dall'oblio di qualche scantinato od tolto da qualche angolo polveroso di qualche box, in attesa della sorte.
 
15324354
15324354 Inviato: 24 Apr 2015 10:29
Oggetto: Re: Reimmatricolazione con ripristino targa originale
 

ajejebrazorv ha scritto:
Ciao, icon_smile.gif

Il discorso della targa originale in genere, è un argomento a cui molti danno eccessiva importanza , nella valutazione dei mezzi d'epoca,

secondo me in modo ingiustificato e anche un po' puerile eusa_wall.gif .

Basterebbe che un giorno si alzasse un ministro e imponesse la sostituzione di tutte le targhe dei mezzi circolanti, per questioni di uniformità ,

che tutto il castello di carte della tanto sbandierata "sopravvalutazione dovuta a targa originale" crollasse in un istante rotfl.gif .



Non voglio andare OT, e premetto che condivido la sostanza delle affermazioni fatte, ma il fatto di avere ancora una targa "antica" e originale (non taroccata o rifatta), anche se non dà valore venale aggiuntivo al mezzo, tuttavia a mio avviso (e non solo mio) gli conferisce quel tocco in più.

Quel pezzo di latta è legato alla parte iniziale della storia di quel veicolo.

Se la burocrazia, per assicurarci che ancora esiste ed impera, ci obbligasse per uniformità a far sostituire le vecchie targhe originali con quelle di tipo "europeo" (magari anche in via onerosa tanto per arrotondare un po') non farebbe altro che confermare la propria scarsa comprensione delle esigenze dei possessori di moto d' epoca.

0510_saluto.gif
 
15324384
15324384 Inviato: 24 Apr 2015 11:08
Oggetto: Re: Reimmatricolazione con ripristino targa originale
 

Ocsecnarf ha scritto:

Se la burocrazia, per assicurarci che ancora esiste ed impera, ci obbligasse per uniformità a far sostituire le vecchie targhe originali con quelle di tipo "europeo" (magari anche in via onerosa tanto per arrotondare un po') non farebbe altro che confermare la propria scarsa comprensione delle esigenze dei possessori di moto d' epoca.

0510_saluto.gif


Ciao, icon_smile.gif

posso assicurarti, che da conoscenze di persone che "lavorano" rotfl.gif quei palazzi ,dove si decide la sorte di noi poveri conribuenti,

una iniziativa di rinnovo totale delle targhe piu' vecchie, è lì in un cassetto in agguato ,
ed aspetta solo che qualcuno dei vari pseudo dirigenti strapagati "la esca" o "la " cacci", usando dei gerghi molto raffinati in voga in quelle mura istituzionali icon_asd.gif
 
15324391
15324391 Inviato: 24 Apr 2015 11:17
 

OK, di rinnovi targhe e loro sostituzione se ne parla in altro Topic specifico.
Direi che.........s'è capito icon_wink.gif

Di tutta la questione spero che il nostro amico abbia capito che la targa "vecchia", nel suo caso, non potrà venire più rilasciata 0509_up.gif
.......e, chiaramente, come potrebbe essere visto che ora il formato e, soprattutto, lo stile europeo delle targhe emesse è completamente diverso ?............mica possono (e potrebbero) tirar fuori gli stampi vecchi, o no ?

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif 0510_confused.gif
 
15501496
15501496 Inviato: 23 Nov 2015 19:44
Oggetto: 2 immatricolazione gilera 124 4v con scheda tecnica
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

salve a tutti sono nuovo in questo forum e ho un problema da esporvi...ho una gilera 124 4v e vorrei rimmatricolarla ma mi servono vari documenti tra cui la scheda tecnica e vorrei sapere dove reperirla e la procedura da seguire
 
15560636
15560636 Inviato: 20 Feb 2016 13:29
 

Nota automatica: i messaggi aggiunti da questo punto in poi sono stati generati dalla fusione di due topic.
______________

Salve a tutti. Dopo avere letto qua e là sul forum e su Google pareri discordanti, vorrei chiedere a chi è più esperto di me quale sia la trafila corretta per la reimmatricola di un motociclo d'epoca del quale sono sprovvisto di documenti.

Nello specifico parlo di un MotoBi Pesaro Catria 175cc del 1957 già targata. L'unica documentazione di cui sono in possesso è una denuncia di smarrimento del CDP datata 2008 e un atto di compravendita tra privati con il quale la persona che denunciò lo smarrimento del CDP attesta di avere venduto la moto a una seconda persona.
Questa seconda persona ha restaurato in toto la moto, mantenendo un 95% di pezzi originali, e ora io vorrei acquistargliela.

Da ciò che ho letto in giro, l'iter per la reimmatricolazione sarebbe:
- iscriverla ASI/FMI
- immatricolazione alla motorizzazione (ma avendo già la targa come funziona?)
- trascrizione PRA

Mi confermate quanto detto? E se avete già avuto esperienze simili, sapreste persino dirmi quanto si viene a spendere?
Vorrei capire se la situazione è affrontabile sia dal punto di vista burocratico sia dal punto di vista economico!
 
15560682
15560682 Inviato: 20 Feb 2016 15:31
 

Hartia ha scritto:
Salve a tutti. Dopo avere letto qua e là sul forum e su Google pareri discordanti, vorrei chiedere a chi è più esperto di me quale sia la trafila corretta per la reimmatricola di un motociclo d'epoca del quale sono sprovvisto di documenti.

Nello specifico parlo di un MotoBi Pesaro Catria 175cc del 1957 già targata. L'unica documentazione di cui sono in possesso è una denuncia di smarrimento del CDP datata 2008 e un atto di compravendita tra privati con il quale la persona che denunciò lo smarrimento del CDP attesta di avere venduto la moto a una seconda persona.
Questa seconda persona ha restaurato in toto la moto, mantenendo un 95% di pezzi originali, e ora io vorrei acquistargliela.

Da ciò che ho letto in giro, l'iter per la reimmatricolazione sarebbe:
- iscriverla ASI/FMI
- immatricolazione alla motorizzazione (ma avendo già la targa come funziona?)
- trascrizione PRA

Mi confermate quanto detto? E se avete già avuto esperienze simili, sapreste persino dirmi quanto si viene a spendere?
Vorrei capire se la situazione è affrontabile sia dal punto di vista burocratico sia dal punto di vista economico!


Ciao, prima di tutto per sgombrare il campo da dubbi,

fai una visura ed un estratto cronologico del mezzo.


Non farti influenzare da racconti e fogli passati di terza mano.

Tra l'altro no parli di libretto, quindi mancherebbe anche di denuncia di smarrimento libretto.

Se è ancora iscritta al PRA, basta che con i'intestatario, andate in una sede STA del PRA, e fate il passaggio di proprietà, nella pratica viene allegata la denucnia di smarrimento cdp o foglio complementare.

Non dovresti fare nemmeno iscrizioni FMI o ASI,

sempre che il veicolo sia ancora in vita ossia iscritto al PRA

Se come la riferisci è effettivamente così, è una classica situazione da prendere con le molle, perchè fra il legittimo proprietario e tu che la vuoi comprare c'è di mezzo un altro che ha un atto di vendita fra privati,

che se intendi un pezzo di carta nemmeno con firme autenticate ha ben poco valore, se è ancora iscritta al PRA.

Sono i classici pasticci burocratrici che è difficile capire come possono evpolversi.

Se l'attuale possessore avesse in mano il cdp o foglio complementare con il libretto, sarebbe tutta un altra cosa,

potrebbe fare una vendita come posssessore non intestatario.

Così com'è è un pasticcio, che personalmente ho sempre evitato accuratamente.
 
15560785
15560785 Inviato: 20 Feb 2016 20:06
 

Ti ringrazio ajejebrazorv per la tua risposta. 0509_doppio_ok.gif

ajejebrazorv ha scritto:
Tra l'altro no parli di libretto, quindi mancherebbe anche di denuncia di smarrimento libretto.

Esatto: non possiede libretto e nemmeno denuncia del libretto. La denuncia cui verrei in possesso riguarda unicamente il CDP.

ajejebrazorv ha scritto:
Se è ancora iscritta al PRA, basta che con i'intestatario, andate in una sede STA del PRA, e fate il passaggio di proprietà, nella pratica viene allegata la denucnia di smarrimento cdp o foglio complementare.

Dubito fortemente sia ancora iscritta al PRA. Ma anche se fosse, e se come dici tu quel foglio riguardante l'"atto di compravendita tra privati" non vale nulla (effettivamente non è un atto notarile e addirittura non compare nemmeno un data), il proprietario della moto non è la persona che me la venderebbe ma il signore che l'ha avuta prima, oramai morto.

ajejebrazorv ha scritto:
è una classica situazione da prendere con le molle, [...]. Sono i classici pasticci burocratrici che è difficile capire come possono evpolversi.

Così com'è è un pasticcio, che personalmente ho sempre evitato accuratamente.

È snervante. E non riesco a concepire che per via della poca chiarezza debba rinunciare a una moto. eusa_wall.gif
 
15560823
15560823 Inviato: 20 Feb 2016 21:37
 

Hartia ha scritto:
Ti ringrazio ajejebrazorv per la tua risposta. 0509_doppio_ok.gif


È snervante. E non riesco a concepire che per via della poca chiarezza debba rinunciare a una moto. eusa_wall.gif


Devi valutare il costo d'acquisto perchè come ti ho risposto sull'altro topic il restauro è fatto con,scusa la parola" i piedi" quindi io eviterei le rogne e cercherei qualcosa fatta meglio e con documenti
0510_saluto.gif
 
15560852
15560852 Inviato: 20 Feb 2016 22:20
 

Hartia ha scritto:
Ti ringrazio ajejebrazorv per la tua risposta. 0509_doppio_ok.gif


È snervante. E non riesco a concepire che per via della poca chiarezza debba rinunciare a una moto. eusa_wall.gif


Non si puo' mai dire se è radiata o no.

Lo scopri solo con la visura. E fai anche un estratto cronologico.

Se ha in mano solo una denuncia di smarrimento di un Cdp, è un po' strano.

Tra la'ltro se fosse radiata hanno anche dichiarato lo smarrimento di un documento che è carta straccia.

Ma nella denuncia parlano espressamente di cdp o di foglio complementare?

Perchè prima del CDP, cioè fino al 1989 c'era il foglio complementare, non c'era il cdp.
 
15564855
15564855 Inviato: 26 Feb 2016 11:37
 

Sono andato a informarmi al PRA e confermo quanto mi è stato detto qui sul forum:
occorre richiedere una visura per verificare se risulta radiata e un estratto cronologico per verificare a chi risultava intestata prima della radiazione. Se risulta radiata d'ufficio, come nel mio caso, occorre pagare i bolli degli ultimi tre anni maggiorati del 50% e reimmatricolarla in motorizzazione chiedendo nuova targa e libretto di circolazione. Nel mio caso dovrei fare denunciare dall'ultimo proprietario registrato al PRA prima della radiazione la scomparsa del libretto di circolazione, o eventualmente da un erede famigliare in caso tale proprietario sia defunto.
Non ho invece ben capito se iscrivendo la moto a FMI posso mantenere la targa originale d'epoca.

ajejebrazorv ha scritto:
Ma nella denuncia parlano espressamente di cdp o di foglio complementare?
Perchè prima del CDP, cioè fino al 1989 c'era il foglio complementare, non c'era il cdp.

La denuncia risale al 2008 e si riferisce al CDP, evidentemente avevano già aggiornato la documentazione... ma rimane il fatto che lo smarrimento del libretto non è stato denunciato! eusa_naughty.gif
 
15564891
15564891 Inviato: 26 Feb 2016 12:34
 

Hartia ha scritto:
.........(.............)..........

La denuncia risale al 2008 e si riferisce al CDP, evidentemente avevano già aggiornato la documentazione... ma rimane il fatto che lo smarrimento del libretto non è stato denunciato! eusa_naughty.gif


Questo è proprio un bel problemino........ icon_wink.gif

Mi sento solo di consigliarti di valutare bene se, a questo punto, valga la pena d'acquistare.....
Che il Catria sia ormai una moto abbastanza rara è considerato, però penso che si possa trovare un esemplare magari messo peggio, ma con i documenti a posto.
Le pratiche costano, non dimentichiamolo.... icon_rolleyes.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15565198
15565198 Inviato: 26 Feb 2016 19:22
 

Hartia ha scritto:
Sono andato a informarmi al PRA e confermo quanto mi è stato detto qui sul forum:
occorre richiedere una visura per verificare se risulta radiata e un estratto cronologico per verificare a chi risultava intestata prima della radiazione. Se risulta radiata d'ufficio, come nel mio caso, occorre pagare i bolli degli ultimi tre anni maggiorati del 50% e reimmatricolarla in motorizzazione chiedendo nuova targa e libretto di circolazione. Nel mio caso dovrei fare denunciare dall'ultimo proprietario registrato al PRA prima della radiazione la scomparsa del libretto di circolazione, o eventualmente da un erede famigliare in caso tale proprietario sia defunto.
Non ho invece ben capito se iscrivendo la moto a FMI posso mantenere la targa originale d'epoca.


La denuncia risale al 2008 e si riferisce al CDP, evidentemente avevano già aggiornato la documentazione... ma rimane il fatto che lo smarrimento del libretto non è stato denunciato! eusa_naughty.gif


Se la moto E' RADIATA è equiparabile ad un qualsiasi oggetto, quindi il precedente proprietario non c'entra nulla, come gli eredi. Se è una moto sicura (ovvero non rubata) ti fai un contratto di vendita con un parente (io lo feci con mio padre) in agenzia (credo con firme autenticate) che servirà per la reimatricolazione così diventa TUA, fai denuncia di smarrimento del libretto, iscrivi la moto per il certificato di rilevanza storica, PUOI mantenere la targa originale. Come suggerito anche da Gippi io mi sono appoggiato ad una agenzia specializzata.
Ciao Fabio

PS se è radiata questo non sarebbe il post giusto
 
15565271
15565271 Inviato: 26 Feb 2016 20:44
 
 
15569439
15569439 Inviato: 3 Mar 2016 20:00
Oggetto: immatricolare gilera 98
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

salve a tutti o una gilera 98 restaurata senza docume nti e targa però e iscritta fmi rila sciandomi il certificato di storicità qualcuno sa che documentazione devo presentare e se posso farla alla motorizzazione e la spesa che vado incontro graazie a tutti
 
15589362
15589362 Inviato: 31 Mar 2016 14:19
 

salve a tutti sono nuovo del forum, è la prima volta che scrivo.
Vorrei chiedervi un parere: possiedo un ducati scrambler 450 con targa ma senza documenti, ne cdp ne libretto di circolazione oggi sono andato al pra dove ho fatto un estratto cronologico e il motore risulta demolito io vorrei reiscriverlo al pra mantenendo la targa originale pensate sia possibile?
chiaramente dopo averlo iscritto al registro storico fmi ,cosa che ho gia fatto per un altro scrambler radiato d ufficio.
la signora del pra di ravenna mi ha detto che non si puo, lo devo reimmatricolare con targa nuova ma la cosa mi farebbe quasi desistere perche un motore d epoca con la targa nuova non si puo guardare almeno per me.............. ciao e grazie per le risposte
 
15589394
15589394 Inviato: 31 Mar 2016 15:14
 

La moto si può reimmatricolare.
Purtroppo però la targa vecchia non la conservi icon_wink.gif

Quindi puoi metterti il cuore in pace, la "signora del PRA di Ravenna" ti ha detto la verità.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15589570
15589570 Inviato: 31 Mar 2016 18:40
 

Oppure cederlo a qualcuno che come me non avrebbe problemi con la targa nuova icon_asd.gif
Scusa gippi ma no ho resistito eusa_whistle.gif eusa_whistle.gif
 
15615303
15615303 Inviato: 5 Mag 2016 21:54
Oggetto: Motobi anni 70 radiata!
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Ciao a tutti!! Volevo chiedervi un aiuto...vorrei comprare una motobi 125 anni 70, ma il ragazzo non ha più i documenti e dice che è stata radiata perché non hanno più pagato L assicurazione . Ha il numero del telaio e Forse ha il numero di targa...ma i documenti non li ha più. Io vorrei comunque metterla a posto e reimmatricolarla se non è un impresa impossibile. Voi dite che ne vale la pena?? Il ragazzo deve andare a fare la denuncia dei documenti? Come mi devo muovere? Grazie mille
 
15615324
15615324 Inviato: 5 Mag 2016 22:33
Oggetto: Re: Motobi anni 70 radiata!
 

jessicaEbasta ha scritto:
<b>Nota automatica</b>: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Ciao a tutti!! Volevo chiedervi un aiuto...vorrei comprare una motobi 125 anni 70, ma il ragazzo non ha più i documenti e dice che è stata radiata perché non hanno più pagato L assicurazione . Ha il numero del telaio e Forse ha il numero di targa...ma i documenti non li ha più. Io vorrei comunque metterla a posto e reimmatricolarla se non è un impresa impossibile. Voi dite che ne vale la pena?? Il ragazzo deve andare a fare la denuncia dei documenti? Come mi devo muovere? Grazie mille


Ciao, icon_smile.gif

casomai sara' radiata d'ufficio per mancato pagamento bollo di circolazione,

non certo per mancato pagamento assicurazione. icon_wink.gif

Se ha il numero di targa puoi controllare al PRA, tramite "visura"

la reale situazione burocratica,
cioè sapere se è stata radiata per mancato pagamento bolli, radiata per demolizione,

oppure, chissà, potrebbe essere anche non radiata.

Tutto questo però, lo vedi se hai numero di targa.

Se hai solo il numero di telaio,
è molto piu' difficile risalire alla targa.

Si potrebbe anche reimmatricolare come veicolo di provenienza sconosciuta,
ma è una prassi un po' impegnativa e lunga.

Per prima cosa, per essere tranquilli,
controlla sul sito della Polizia, attraverso il numero di telaio non un veicolo rubato.
 
15615589
15615589 Inviato: 6 Mag 2016 10:53
 

Ah perfetto !! Grazie mille mi sei stato molto d aiuto☺️
 
15675332
15675332 Inviato: 7 Ago 2016 23:55
Oggetto: Aprilia af1 sintesi 125 demolita
 

Nota automatica: i messaggi aggiunti da questo punto in poi sono stati generati dalla fusione di due topic.
______________

Salve a tutti mi presento mi chiamo matteo sono un ragazzo di 21 anni che ha preso per il prezzo di 250 euro una moto d'epoca in questo caso l'aprilia af1 sintesi con sotto un 160 col carburatore 28 ovviamente demolita, la moto si accende a spinta ed è stata utilizzata da chi me l'ha data per far fare pratica a suo figlio
Ora vi allego le foto non ho ancora avuto modo di testare ogni cosa la mia preoccupazione piu grande è posso reimmatricolarla? Essendo demolita non ho nulla
Speriamo di aver fatto un affare mi sembra un ottima moto
Pronto per restaurarla immatricolarla, non ho fretta

immagini visibili ai soli utenti registrati

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
15675421
15675421 Inviato: 8 Ago 2016 8:47
 

La possibilità che tu possa reimmatricolarla senza avere nemmeno un documenti sono inferiori allo 0...già coi documenti non so se sia possibile...
 
15675447
15675447 Inviato: 8 Ago 2016 9:28
 

Credi che riusciresti a passare le relativa revisione con il 160cc senza che se ne accorgano? Dubito.

Potresti però farla girare in pista 0509_banana.gif doppio_lamp.gif
 
15676197
15676197 Inviato: 9 Ago 2016 15:23
 

Che tu la possa reimmatricolare in quello stato (160 cc) è assolutamente impossibile.
Per di più, senza documenti... eusa_wall.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 15 di 16
Vai a pagina Precedente  123...141516  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

Forums ©