Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Honda d'epoca

   

Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo
 
Honda CBR 1000 F "Hurricane" [informazioni]
16090002
16090002 Inviato: 14 Lug 2019 18:51
Oggetto: Honda CBR 1000 F "Hurricane" [informazioni]
 



Salve a tutti, vorrei aprire questo Topic per parlare un poco di questa moto con chi, come me, la possiede.

Mi pare che non ce ne siano altri e non vedo perchè non scambiarsi pareri e consigli su questa vecchietta sport touring che ha ancora tanto da dire icon_biggrin.gif

Ed ecco qualche foto della mia fresca fresca di revisione

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati


Ultima modifica di efus il 14 Lug 2019 21:20, modificato 1 volta in totale
 
16090006
16090006 Inviato: 14 Lug 2019 19:26
 

Ciao e benvenuto.
Ho paura che non ci siano grossi esperti qui in epoca, conoscitori di questo modello.
Magari è un po' troppo recente eusa_think.gif
Qui sono gettonate Honda un po' più datate, ma non disperiamo.
Vediamo se c'è qualche possessore che si affaccia 0509_up.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16090009
16090009 Inviato: 14 Lug 2019 20:00
 

icon_asd.gif il mio modello è del 1991, ha giusto un paio di anni meno di me, non proprio una giovincella ma può essere che venga considerata ancora solo una moto "vecchia".

Battute a parte, è vero che non ha tantissimi estimatori in Italia, mentre all'estero è un poco più apprezzata.
Non mi spiego tanto la cosa perchè è un gran bel mezzo, solido, con prestazioni di tutto rispetto, comodissimo e (per avere trent'anni) con una gran bella linea.

I modelli successivi al mio hanno pure abs e frenata integrale, ma io la preferisco così, almeno so che non mi perdona e non ci faccio boiate, pure perchè erano 8 anni che non mettevo le chiappe in sella.

Poi rispetto ad altre sue coetanee la si prende veramente con poca pecunia, sarà perchè farci una cafè racer è fortunatamente difficile, che sennò faceva la fine delle k100 eusa_whistle.gif

P.S.
Grazie per il benvenuto!
 
16090011
16090011 Inviato: 14 Lug 2019 20:05
 
 
16094155
16094155 Inviato: 28 Lug 2019 6:37
 

Faccio un piccolo aggiornamento, cosa che potrà tornare utile a chi in futuro cercherà info su questa motocicletta, oltre che per piacere personale.

Guidandola da un poco voglio con umiltà trascrivere le mie sensazioni alla guida che, ci tengo a dirlo, sono estremamente personali, non scientifiche e pure faziose (perchè la moto è mia e mi piace assaje rotfl.gif )

Il motore può essere riassunto così :132 hp (97,0 kW) / 9500 rpm, quattro cilindri, 16 valvole e raffreddato a liquido con una velocità di punta (che dubito vedrò presto perchè per ora in pista non vado) di 245 kmh. Questi numeri sembrano quasi bassi se paragonati a certe mille di oggi..e pure a certe 600, ma a mio giudizio più che sufficienti per divertirsi alla grande su una moto che di elettronico non ha niente. Si ok, ma come va sto motore? Per me è di una dolcezza infinita e privo di vuoti ed estremamente elastico, in città la si può guidare tenendo fissa la seconda e conservando tutti i vantaggi del freno motore, non c'è una situazione in cui perda spunto se necessario da 20 a 100 è un soffio. Sopra i 7000 si fa sentire prepotentemente ma sotto è gestibilissimo.

Ok ok in città ha anche i suoi svantaggi: 250/270 kg...pesa come Giuliano Ferrara post cena natalizia e un poco di fisico ci vuole! Ma nemmeno tanto eh, considerando che io sono 1.73 x 58 kg (giro con i sassi in tasca che sennò il vento mi si porta). Aiuta tanto il baricentro basso e la seduta comoda, i piedi sono sempre ben piantati ma (e mi è successo) se poco poco vi si sbilancia da ferma o per una frenata brusca ce dovete mettè l'impegno e la fiducia per tenerla su (mentalmente si scorre il calendario). Diciamo che l'incidente più probabile con questa moto è proprio la caduta da fermo, e di fatto sono alla ricerca di tamponi paracarena di un qualche genere (ogni aiuto è ben accetto). Metterla sul centrale è un palo non dico dove e le manovre da fermo pure...mi sa che mi devo iscrivere in palestra!

E in autostrada?

Ah l'autostrada, croce e delizia dei motociclisti, c'è chi la chiama pallostrada, chi la teme per i camion, chi la ama per i rettilinei eccetera eccetera. A me è indifferente, se la devo fare la faccio e se mi conviene evitare la evito. Si ok, ma come ci va sta millona milfona in autostrada? Le carenature, il motore, l'assetto e la sella, insomma la moto nel suo intero, sembrano fondersi con il pilota quasi a dirgli "non te preoccupà, te proteggo io". Nonostante il taglio vintage l' aerodinamica è sorprendentemente buona, riparando dal vento e dalle turbolenze generate dagli altri mezzi presenti, a 100 sembra di stare a 40, salendo fate le dovute proporzioni. Il motore consente di salutare agilmente quegli animali degeneri che ti si attaccano al culo, così come di viaggiare a 120 a 3000 giri con vibrazioni minime. I curvoni vengono affrontati con scioltezza a praticamente qualunque velocità da codice, taglia le curve come un coltello caldo il burro, lo fa con naturalezza e senza chissà che sforzi da parte del pilota (io so una pippa). La seduta è comoda non infastidisce la schiena e non stracarica braccia e polsi. Conclusioni? Con questa moto si può viaggiare veramente bene!

Consumi? Livello polacchi alla festa di paese (se siete polacchi e vi sentite offesi sostituite con veneti, vale il viceversa).

Si ok, e nello stretto? Curvine piccine velocine sbarazzine. Le fa, le dovete saper fare perchè comunque non è una bicicletta (io non le faccio ancora bene). Un pilota bravo penso possa dare la pasta a parecchie nipotine ma, senza tc, senza abs e diavolerie varie a fare lo sborone l'high side è dietro l'angolo. Se siete montanari amanti della velocità forse non è proprio il mezzo perfetto.

Tirando le somme...la amo. Per quanto mi riguarda incarna tutto quello che cerco da una moto e si, ha i suoi difetti, ma ci passo sopra volentieri perchè i pregi sono troppo superiori.

Sento tante volte dire che 1000 è troppo, che 1000 ti ammazzi, ora posso dire che non è vero, sotto il 1000 non scenderò mai più, l'elasticità del motore, la ripresa e il dimensionamento delle componenti di moto del genere sono per me una sicurezza in più, non in meno. Certo, se apri a manetta ti ammazzi facile, ma quello pure con un 50, non è che il mille è pericoloso perchè è mille, è pericoloso perchè o non sai guidare o fai lo scemo. (ovviamente per i soli spostamenti urbani una 1000 va bene come il cavolo a merenda, in città un 250 spicciolo non si batte)

In futuro aggiornerò questo post con i vari interventi di manutenzione, magari pure con qualche video di quelli eseguiti da me personalmente, di modo che resti un poco di memoria storica.
 
16132563
16132563 Inviato: 28 Gen 2020 13:27
 

Ciao, sono anch'io un felice possessore di questo pregevole pezzo di ingegneria anni 90. Condivido in pieno la tua soddisfazione e le tue considerazioni.
Era il sogno di quando ero ragazzo e raggiunta l'età autunnale (si sono vecchio ( icon_sad.gif ) ho deciso di comprarla.
La cercavo in colorazione "Gundam" , "base bianca" ( icon_smile.gif ) con bande rosse e blu, ma alla fine l'ho presa nella tua stessa colorazione.

Mi permetto alcune precisazioni... in tema prestazioni.
La moto raggiungeva (e lo fà tutt'ora) i 264km/h e non i 245 (comprativa autosprint del 1991 Link a pagina di Motorcyclespecs.co.za ) di velocità massima (alcune recensioni estere la accreditano a ben 272 km/h vuoi per il clima, la messappunto, il pilota o una differente configurazione per quel mercato specifico), con accelerazione sui 400 e sul km non così lontante dalle attuali supersportive (ho scritto supersportive, non superbike...).
Sebbene rispetto alle concorrenti non sfigurasse affatto, le sue prestazioni più "equlibrate" erano frutto di una precisa scelta di Honda, nel non voler esasperare il comportamento a favore di una visione di equilibrio che ha marcato anche con la VFR750F di quegl'anni. Probabilmente riconoscendo che le performance stavano creando una netta linea di demarcazione tra un turismo veloce e lo pseudo-racing ,nonchè i dibattiti che (ipocritamente) ponevano nel limite alle prestazioni dei veicoli (l'agreement a 250 km/h dei costruttori tedeschi è stata la farsa a 4 ruote) e legislativo con i famosi 100cv per le moto (limite abbracciato dalla Svizzera) hanno orientato la dirigenza sullo sviluppo di qualcosa di più "umano" e gestibile, che regalasse anche ai meno skillati la possibilità di godere di una grossa cilindrata senza avere in mente un ginocchio che strisciasse sull'asfalto. Questo modello quindi non ha polverizzato nessun record per una precisa volontà (le versioni CBR RR hanno dimostrato cosa Honda poteva fare se voleva...) ma anche oggi non è una moto certamente lenta e se è ovvio che con 30 anni di evoluzione tecnologica il divario ci sia, non bisogna pensarla come qualcosa di "lento". Certo per utilizzarla al top necessità di ottime capacità soprattutto per il peso che se da un lato aiuta per il suo incedere indifferente ai "fastidi esterni" dall'altro obbliga ad una certa "fisicità" per portarla al limite. Ritengo un nonsense la capacità di tenere dietro moto attuali utilizzate da piloti impreparati... Da sempre un incapace su un missile sarà massacrato da un manico su un triciclo... Questa non è nata per questo scopo ma se lo deve fare pretende competenza e anche un certo stile piuttosto pulito.
Il suo comportamento fluido e lineare (il motore è dolcissimo quesi da sembrare elettrico) aiuta a passare da cilindrate più piccole in modo meno traumatico. Un pò di autocontrollo e buonsenso aiuta poi a concedersi il tempo per conoscere meglio "l'ordingo" che adeguatamente sollecitato esprime ancora valori molto interessanti.
Se sulla linea il proprio gusto personale incide sul gradimento, dal punto di vista tecnico questa moto ha una grande pregevolezza complessiva per come è stata realizzata e tranne qualche difetto congenito trasversale a tutta la produzione Honda (il famoso tensionatore della distribuzione) la moto è praticamente esente da problemi, raggiungendo traguardi chilometrici quasi incredibili (leggevo di un patito di viaggi attraverso tutto il pianeta che la su CBR ha superato i 290.000 (!!!) km senza problemi particolari) a testimonianza della bontà costruttiva che la rendono un ottimo acquisto a dispetto degli anni. Chi desidera avere un mezzo estremamente valido ed attuale con i connessi vantaggi fiscali ed assicurativi DEVE prenderla attentamente in considerazione.
Sposo in pieno le tue valutazioni sulla cilindrata. A volte anzi avere motore significa neutralizzare le insidie del traffico moderno e la stupidità generale che equipara l'uso di un mezzo a quello di una app... con i comportamenti deviati che ne conseguono.
 
16132611
16132611 Inviato: 28 Gen 2020 18:43
 

alxzero ha scritto:
Ciao, sono anch'io un felice possessore di questo pregevole pezzo di ingegneria anni 90. Condivido in pieno la tua soddisfazione e le tue considerazioni.
Era il sogno di quando ero ragazzo e raggiunta l'età autunnale (si sono vecchio ( icon_sad.gif ) ho deciso di comprarla.....


Sono contento di non essere l'unico innamorato del "frigo volante", come affettuosamente la chiamavano gli americani.

Ti ringrazio anche per le precisazioni e per aver riportato il tuo parere e la tua esperienza.

Devo ammettere che spesso mi fermano persone un poco più grandicelle entusiaste nel guardarla, segno che evidentemente all'epoca fece breccia in parecchi cuori rotfl.gif . La versione blu è èffettivamente molto bella, ma dai, anche la nostra tutto sommato si difende!

Il mio è stato invece un incontro fortuito, vista, piaciuta e comprata praticamente ad occhi chiusi.

Confermo anche la robustezza, l'ex proprietario non la trattava proprio con i guanti bianchi, ma fino ad oggi, toccando ferro, non mi ha ancora dato problemi, pure se effetticamente la catena di distribuzione un poco "rumoros" è

Prossimamente prenderò coraggio e farò la regolazione del gioco valvole e quindi darò un'occhiata a come sta messa la catena.

Un grande vanaggio è che è di manutenzione abbastanza semplice, lo svantaggio è che è un poco meno immediato trovare alcuni pezzi, ma nemmeno troppo.

L'unica croce sono gli scarichi, dove di omologato non c'è praticamente nulla di diverso dagli originali.
Non omologati ve ne sono parecchi, ma per quanto sicuramente più leggeri preferisco evitare la possibile multa.
 
16132781
16132781 Inviato: 29 Gen 2020 11:44
 

Le colorazione che honda nel tempo aveva rilasciato sono tutte molto belle e danno ognuna una nota di distinzione che esalta elementi diversi del design mutandone l' impressione che se ne ricava (almeno a me fà questo effetto). A volte sembra un giocattolone, altre raffinata ed elegante, altre sportiva ed aggressiva.
Sicuramente quando l'ho vista non c'è stata storia nemmeno per me... Erano gli anni 90 e motosprint regalò uno dei suoi doppi poster da un lato un modello, dall'altro...LEI... non riuscivo a staccargli gli occhi di dosso!!

MI sembrava quasi una creatura marina... un'orca... imponente e poderosa e con lo stesso cortocircuito psicologico del mammifero marino che viene sempre scambiato per qualcosa di amichevole perchè veramente di rado attacca l'uomo... anche se un sorriso che espone le stesse zanne di un T-rex dovrebbe indurre a riflessioni sull'opportunità di tendere una mano reggendo una sardina...

In quegli anni non si parlava nemmeno di motorino a casa mia... figuriamoci un'astronave del genere... Poi un giorno... come sempre più spesso mi capita... mi sono svegliato e la volevo... ed è partita la caccia...
Ne ho viste decine, scontrandomi purtroppo nell'abbruttimento del popolo italico.. dove l'interesse ha l'asciato il posto alla ragione ed alla passione (soprattutto all'onestà). Con sempre più disgusto ho avvicinato persone non più giovanissime che per evidenti limiti fisici non potevano più portare una corazzata pesante ma che non esitavano per poche centinaia di euro ad inventarsi storie (e menzogne) cosi fantasiosamente ridicole da risultare perfino nauseanti... Esemplari descritti come "nuovi", coperti di ruggine (se l'abbandoni in un capanno aperto, in campagna, coperta di teli di cotone...dopo 6-7 anni cosa succede??) ,pieni di crepi sulle carene, in grado dopo anche 20 anni di immobilismo di produrre più fumo d'olio delle caldaie del titanic... Naturalmente le foto erano di quando le avevano comprate... quindi migliaia di km fatti a vuoto per ritrovarmi davanti dei veri rottami.
Osceno,vergognoso... stupido....

Così pensando di trovare più onestà all'estero (in virtù di normative più severe e più osservate) sono andato a caccia in germania. Prezzo migliore, chilometraggio inferiore, documentazione completa, pneumatici supplemetari omologati (la mia può montare i 180/55 dietro) e stante la grande precisione ed onestà tedesca (maddechè....) sono partito e me la sono andata a prendere e dopo 19 ore di guida (continuate) l'avevo in garage.

Ingoiate le utlime schifezze patite con la motorizzazione, l'agenzia che avevo incaricato e il fisco... ("solo" 5 mesi per avere una targa... con truffa sul bollo acclusa...) spero di riuscire a godermela in piena solitudine per apprezzarla in ogni sua sfumatura.

Quindi oltre il sacrifico anche la crociata annessa che me la fà amare ancora di più.

In effetti questa sua "neutralità" ibrida che non la rende al 100% ne una tourer ne una sportiva (pur essendo entrambe le cose ma senza esasperazioni) l'ha segnata sulla quantità di modifiche possibili. Non c'è moltissimo e i 30 anni passati non aiutano di certo. Sicuramente nel mercato tedesco c'è molto materiale rispetto a noi e se non mi sbaglio (prendimi seriamente, ma con le pinze) mi pare che non ci sia nemmeno più bisogno di aggiornare la carta di circolazione se la rumorosità si mantiente entro certi livelli e ti basterebbe avere il c.o.c. dello scarico per poterlo montare. Non sono interessato a modificarla per cui non ho approfondito, ma prova a fare qualche ricerca, magari proprio qui nel forum, perchè forse puoi risolvere senza tanti patemi.

Per la registrazione delle valvole vedo sul manuale della Haynes che l'operazione è tutt'altro che drammatica (certo un pò di mano ci vuole) e sono elencati degli specials tools per realizzare la cosa al meglio. Personalmente non sò se avrò la voglia di avventurarmi anche se le scarse garanzie sulla qualità dei lavori di certe officine (anche ufficiali) potrebbe aiutarmi a provarci icon_smile.gif
 
16132925
16132925 Inviato: 29 Gen 2020 18:49
 

Eh si, trovarne in buone condizioni qui in Italia è abbastanza difficile, all'estero invece se ne vedono ancora molte. In generale trovare venditori onesti è assai complessa. Io alla fine per la cifra ridicola che l'ho pagata, 1300 euro, non mi posso lamentare. Dal punto di vista carene non sta messa benissimo, qualche crepa qua e la c'è, piano piano la farò tornare nuova visto che ho intenzione di tenerla a tempo indeterminato.

Per ora ho trovato solo la carenatura anteriore qui Link a pagina di Ricambiweiss.com

Come marmitte omologate ci sono le marving che si trovano sui 400 euro.

Da quello che so io il certificato di omologazione deve essere specifico per il mezzo, nel senso che pure se la marmitta è conforme alle disposizioni generali se non è omologata per il tuo mezzo specifico la multa ed il ritiro del libretto te la prendi. Fatto che è un gran peccato vista la vasta offerta estera. Link a pagina di Blackwidowexhausts.co.uk

Leve freno frizione vanno bene quelle per Honda VFR 750 800 VTR1000F/FIRESTORM. Io di fatto ne ho montate un paio regolabili e sono decisamente più comode delle originali, considerando che io ho una mano non enorme.

Come gomme con delle roadtec z8 mi ci trovo più che bene, di fatto al prossimo cambio o le rimonto o provo le 01.

Hai avuto veramente una gran pazienza a fare tutta la trafila per la reimmatricolazione in italia, la nostra motorizzazione rispetto alla tedesca è veramente pessima.

Sono comunque sicuro che te la godrai alla grande!

Riguardo la manutenzione io fino a che mi è possibile preferisco metterci le mani personalmente, anche perchè nella mia zona non conosco meccanici affidabili.

Visto che mi trovo ti chiedo una cortesia, se mi manderesti una foto della pagina sul manuale della Haynes riguardante il gioco valvole. Io ho un paio di pdf, ma un parere in più non può farmi male.

Piccolo trucco se hai difficoltà a metterla sul centrale (io pesando poco ne avevo moltissime).

Se prendi uno spessore di 5-7 cm, un libro, un pezzo di legno o roba simile, ci fai salire sopra la ruota anteriore e metterla sul centrare diventa una passeggiata.
 
16132940
16132940 Inviato: 29 Gen 2020 20:21
 

Pessima la motorizzazione di Venezia? Oscena è ancora riduttivo... Ho dovuto minacciare l'intervento di uno dei più grossi studi penalisti per smuovere la situazione dopo 5 mesi... In germania ho fatto tutto con 4 telefonate e due mail. In 2 giorni mi avevano spedito tutti i documenti direttamente a casa, altrimenti se passavo vicino all'agenzia a cui di solito mi appoggio mi davano tutto in mezz'ora. Un'altro pianeta.

Per il manuale non c'è problema, ho anche la versione pdf, creo un link e te lo mando in pvt.

Ottimi i siti che hai postato, soprattutto le carene... Spero non siano una truffa perchè i prezzi mi sembrano oggettivamente ridicoli... quasi quasi ne prendo una per lasciare quella originale in magazzino... Scherzi a parte c'è da pensarci seriamente ...

Per gli scarichi non credo (ma ribadisco la mia scarsa "freschezza" in materia, una volta mi rompevo le corna per omologare l'immologabile ,ora punto solo al ripristino 100% originale) che conti l'omologazione specifica per il modello, ma (se ritrovo la circolare ministeriale te la mando) lo scostamento in decibel tra quello a libretto e quello dichiarato nella fiche tecnica (che deve essere effettivo altrimenti con il fonometro ti inceneriscono) non deve discostare di un tot... mi pare un 10% e non richiede nulla, nessun passaggio burocratico. La cosa sembrava interessante per quei modelli come il nostro che essendo anz... ehm... maturi... potrebbero non avere più ricambi originali disponibili. Ripeto... mi pareva fosse così. comunque sentendo qualche registrazione sul tubo non ho mai avuto l'impressione che si ottengano sonorità così coinvolgenti da questa moto. Sembra che si siano dati da fare pure a farla piuttosto civile e ovattata d'origine e il divario sonoro con altri modelli più spinti è veramente importante. Ho sentito una RR del 2005 ...durante una rapida "planata" ha dato un nuovo significato alla definizione di "boato".

Ammiro la tua pervicacia nel voler manutenzionare anche con "lavoretti" un pò spinti il mezzo. Ho lo spazio, ho gli attrezzi, il supporto cartaceo... mi manca la voglia.... Con il tempo ho perso "l'effetto Lego" e smontare e rimontare non mi prende più. Mi fermo al tagliando niente di più. Adesso punto tutto sull'estetica per ricondizionare al meglio ogni componente. Non ho molta esperienza di gomme perchè con il mio stile di guida e la mia esperienza potrebbero essere di legno e non cambierebbe nulla... almeno per ora.
Devi considerare che non ho mai guidato nemmeno un motorino (e sono caduto pure con la MBK!) e dopo aver deciso di comprare il CBR ho puntato anche al VFR750F con cui sono riuscito a cadere solo spostandola (spenta) in garage....
Prima di portare a casa la "roba grossa" ho affiancato le due sorelle con una piccola Kawasaki ZZ-R 250 giusto per prendere la mano con le due ruote (in 3 mesi ho fatto 8000Km... ho preso tanto di quel freddo che al polo nord ci vado in canotta...) e devo essere sincero ,quando sono passato alla Sorellona peso a parte è stato tutto fin troppo facile. Sincera, intuitiva, rigorosa, tiene la linea e le scie con una indifferenza rimarchevole. Il motore poi semplicemente stellare. Non ho potuto resistere e dopo averla tagliandata con tuuuutto (anche il filtrino di sfiato del carburatore) mi sono fatto dei bei giretti con le gomme decotte che montava. Ma la settimana prox. me la ridanno con tutta una serie di lavori fatti per portarla al top (freni, liquido refrigerante, gomme, catena, carburazione, allineamento ecc ecc) e poterla fare girare per un qualche migliaio di Km e slegarla (ha 29.000km reali e negli ultimi 4 anni ne ha fatti 50...). Come gomme ho scelto delle Bridgestone BT-016 PRO. Della linea è una gomma economica non esasperata, mi serve per prenderci la mano senza sacrificare gomme più performanti e costose. Voglio andarci per gradi senza mai esagerare nella consapevolezza che ho perso il treno. Ho saltato tutta la trafila dei vari Ciao e vespette varie che in età giovanile ti permettono di maturare quella sensibilità felina necessaria per fare numeri. Il mio obbiettivo è divertirmi apprezzando il lato intimistico.... deve farmi sentire bene dentro.

Grazie per il trucco del cavalletto... l'ultima volta avevo cominciato a sudare copiosamente ancora prima di provarci... Non è solo l'ernia... ma il rischio di vederla volare per terra che mi gela il sangue nelle vene icon_smile.gificon_smile.gificon_smile.gif
 
16133166
16133166 Inviato: 30 Gen 2020 14:22
 

Prima di tutto grazie per il manuale.

Il sito delle carene dovrebbe essere affidabile, appena avrò un po' di soldini sicuro la prendo per sostituire la mia.

Gli adesivi pure si trovano Link a pagina di Decalmoto.com

Eh la normativa italiana riguardante i pezzi di ricambio è un ginepraio che sembra fatto apposta per complicare la vita. Per me se una marmitta rispetta quelli che sono i requisiti di legge dovrebbe poter essere montata indipendentemente su ogni mezzo capace di ospitarla.

Per le cadute da fermo non temere, io l'ho stesa due volte rotfl.gif . Essendo così pesante se uno si sbilancia tenerla su è impossibile, la si può solo accompagnare e cercare di non rimanerci sotto. Fortunatamente è ben progettata e quindi quando cade piano non danneggia, salvo sfiga cosmica, punti sensibili. Comunque una volta fattaci la mano, grazie al baricentro basso, la si riesce a gestire molto tranquillamente.

29.000 km è praticamente nuova, e si, è veramente un gran bel motore. ed una moto che ti fa sentire a casa. Io prima di lei non avevo mai avuto sportive e semimanubri ma salito su mi sono sentito subito tutt'uno con la moto.
Le Bridgestone sono comunque ottime, diciamo che oggi trovare gomme schifose per un uso normale è quasi impossibile. Io ho preferito le roadtec z8 perchè comunque non sono costissime ma tengono veramente bene sul bagnato e io la moto la uso 365 giorni l'anno. Poi hanno una buona durata, io sto a 5000 km e penso che a 10000 ci arrivo. Certo io guido come un fermone, senza staccatone ed accelerazioni brucianti.

Bellissimo anche il VFR! Ho guidato quella di un mio amico e mi ha trasmesso veramente belle sensazioni.

In futuro, sempre pecunia permettendo, io penso le affiancherò la figlia diretta, il cbr 1100 xx
 
16133250
16133250 Inviato: 30 Gen 2020 22:21
 

Ehhh... il blackbird è uno spettacolo anche quello.... Ci stò pensando seriamente. Quella e anche un RR prima serie 2004/2005... e anche un 600F del 90 ed una del 93... e anche il 250 del 91.....eeee....basta... perchè non ho il posto dove poterle mettere! icon_smile.gificon_smile.gificon_smile.gif

Il problema sono i costi assurdi non tanto di acquisto ma di mantenimento . Il bollo e l'assicurazione sono micidiali nell'attesa poi che subentri una qualche storicità.

Il mercato tedesco ha anche quello di bello... puoi comprare una moto, portarla di qua e tenerla in garage a costo zero. Poi magari una volta al mese la carichi in carrello e ti fai una bella sessione in pista per tenerla in funzione e divertirti. Senza considerare che al momento si possono trovare delle vere occasioni con moto ancora non sfruttatissime senza dover attendere decenni e trovare una ristretta selezione di moto praticamente esauste.

Stò dando la caccia anche ad una ZZR1100 e 600.

Gli anni 90 sono a mio parere il periodo dell'apoteosi motociclistica che aveva ancora un senso. Adesso per portare una superbike attuale bisogna leggersi 25 manuali con un incrocio di settaggi che questa stramaledetta elettronica stà infilando dappertutto.

Pessima l'esperienza con la Decalmoto... un prodotto che più infimo non si poteva. Ho ordinato gli adesivi per la VFR e non solo me li hanno inviati sbagliati come font e anno di versione,ma addirittura per simulare il colore dorato avevano usato un giallino opaco veramente ridicolo.
Quando ho espresso le mie perplessità non hanno esitato farmi passare per un semideficente anche di fronte all'evidenza schiacciante delle loro decal fotografate affianco alle originali.
Il modo peggiore di sostenere le proprie ragioni... l'arroganza...

Piuttosto trovo molto materiale (avendo pazienza, tanta) da Cmsnl.com sopportando purtroppo anche dei costi non indifferenti... ma i pezzi sono al 100% originali.

Proprio perchè ho tirato una sdraiata da sciroccato (ho preteso di appoggiare la moto sul cavalletto laterale senza averlo prima abbassato... (eeeekkk!!!!)....) ho strisciato leggermente la virgola plastica che copre il tubo di protezione anti-ribaltamento e il sempre troppo esposto carterino laterale SX, praticamente introvabile (sono stato anche oggi in Honda e lo classificano come "componente obsoleto non disponibile") però dopo mesi di attesa è saltato fuori e l'ho ordinato. Adesso per non rischiare lo replico in resina ...anzi ne faccio una decina e me li faccio verniciare in carrozzeria. Qualcuno me lo tengo e gli altri li piazzo sulla baia... icon_biggrin.gif

Hai anche il manuale di officina? Se ti serve ho anche quello icon_smile.gificon_smile.gificon_smile.gif
 
16133484
16133484 Inviato: 31 Gen 2020 23:06
 

Ehehe concordo con te sul fatto che il periodo fra fine anni 80 e fine anni 90 sia stato veramente d'oro per quanto riguarda le moto.

La punta di diamante che un giorno spero di avere sono proprio CBR 1100 xx, Hayabusa e Ninja ZZ-R1100. Moto spettacolari e senza pietà (elettronica) icon_asd.gif

Ti ringrazio per il feedback su decalmoto ! Probabilmente mi hai risparmiato la perdita di tempo ed un'incazzatura !

Invece ottimo Cmsnl, ha pure i tamponi laterali e il carterino che a me servirebbero..certo si fa pagare XD, 100 euro tre pezzi di plastica..ma veramente sono cose che non trovo da nessuna parte e di fatto stavo pensando di provare a replicare in vetroresina, anche se non ho nessuna manualità in quel campo.

Del manuale d'officina ne ho una copia, ma ancora grazie mille per la gentilezza!

Ti lascio questo video utilissimo che spiega il metodo per sollevarla da solo se si stende.

Come detto purtroppo ho dovuto applicarlo, ma in quel momento ho benedetto di aver visto come fare, perchè altrimenti è impossibile da solo.

Link a pagina di Youtube.com

Appena troverò tempo, calma e coraggio per fare il gioco valvole e qualche altro lavoretto posterò un poco di foto.
 
16133538
16133538 Inviato: 1 Feb 2020 10:23
 

Grazie per il link, l'avevo già visto purtroppo quando facendo una ricerca estensiva di filmati sulla nostra CBR cercavo qualcosa di carino (non c'è proprio tantissimo) e rivedendolo non ho provato che la stessa sconsolante frustrazione.
Se Nonno Geppo la riesce a sollevare (ok,con la tecnica giusta) ed io dopo 3 ernie non sono riuscito nemmeno a smuoverla.... Beh... qualcosa mi dice che devo ritornare in palestra...

Il fatto che quei carterini siano così difficili da trovare da un lato mi consola... se sono così rari è segno che sono stati moooolto cambiati., quindi non siamo stati i soli a provare la dolorosa esperienza.
Sfiga ha voluto che sulla mia per quanto l'abbia accompagnata opponendo la stessa strenua resistenza di una mollica di pane calpestata da un Leopard... si sia segnato uno scarico con dei graffietti... ancora più fastidiosi sapendo che la moto era praticamente perfetta. Per un momento mi era venuta perfino in mente la follia di cambiarli entrambi. Idea rientrata al volo visto il prezzo "modico".

Tra l'altro i miei sono argento mentre sulla tua sono neri. Mi pare strano perchè con quel colore non dovrebbero essere scuri se non sbaglio. Li avevi cambiati?

La replica dei pezzi è quasi banale credimi. Stampo e controstampo in gomma siliconica, un pò di cera da stampi per favorire lo sguscio (ma anche no se fai pochi pezzi) e una resina bicompoenente epossidica. Se mescoli con cura senza creare bolle non hai nemmeno il problema di doverla degasare a vuoto. Coli, lascia riposare qualche ora, sgusci. Lasci riposare qualche giorno perchè la reticolazione si completi per bene magari mettendola in un lugo caldo e ventilato (l'odore è nauseabondo) e il piatto è servito, pronto per la carrozzeria. Con uno stampino prima che la resina se lo mangi fai 5-7 pezzi buoni da tenere di scorta.
Tempo fà lavoravo con la fibra di carbonio e spesso penso di replicare le carene per lasciarla all black con la trama a vista, poi mi ricordo che non è una ipersportiva e che sarebbe un nonsense (anche perchè tutta tutta nera non mi pare proprio gradevolissima). Il materiale lo trovi di solito nei negozi di nautica.

Ieri sono stato in officina e ho avuto una lunga chiccherata davvero poco edificante. La moto era stata davvero troppo tempo ferma. Il radiatore si era intasato per bene, i liquido freni e frizione da vomito (perfino con formazione di croste nei vasetti) , il serbatoio con qualche velo di ossidazione per fortuna non ancora importante. E' proprio vero che è meglio comprare una moto un pò più usata ma tenuta sempre in movimento che esemplari con pochi km e lasciati fermi per anni. Oggi pomeriggio me la consegnano e finalmente potrò usarla normalmente , sperando che i carburatori non necessitino di essere aperti e puliti, Operazione che mi dicono molto fastidiosa. La nota più dolente ... il tensionatore... o meglio la catena della distribuzione che ha a freddo una rumorosità di trascinamento ciclica udibile che a caldo tende a sparire. Mi consigliano di fare 5-6000km e tenerla osservata per vedere che anche questo non sia legato al fermo troppo lungo. Se aumenta dovrò farla per forza e assieme anche il tensionatore perchè una volta aperto il tutto non conviene far lavorare pezzi con usure differenti. In quel caso mi attrezzerò per girare un video finalmente fatto come si deve per documentare tutta l'operazione.

Mmmm... mi pare che in rete circolasse un documento che spiegava come fare questa operazione che necessita anche della regolazione delle valvole. Ne parlavano come di una sorta di bibbia per come era realizzato, prova a dare un occhio nei forum americani, forse ti torna utile.
 
16133744
16133744 Inviato: 2 Feb 2020 20:17
 

eheh si, francamente parlando con altri possessori a tutti è capitato di stenderla da fermi almeno una volta, soprattutto agli inizi. Fortunatamente è una bestiola robusta.

I paracalore difendono gli scarichi abbastanza bene, ma qualche graffietto è inevitabile.

I i miei sono neri perchè non sono originali, sono i marving. Ora ne ho trovati un paio originali usati ma in condizioni decenti dalla germania che penso prenderò a breve.

Dovrò provare a fare qualche stampo allora, almeno dei tamponi laterali e dei carterini, che sono gli unici pezzi che veramente si lesionano facile.

Per il rumore a freddo non ti preoccupare troppo, lo fanno tutte ma non crea problemi o danni. Poi certo, se uno vuole cambia il tendicatena e risolve definitivamente, ma non è un fatto indispensabile, io lo farò intorno ai 100000 km più per scrupolo che per necessità.

Sul forum Cbrforum.com ho trovato un bel po' di materiale infatti.

Appena mi arrivano gli attrezzi mi metteró all'opera!
 
16133779
16133779 Inviato: 2 Feb 2020 23:28
 

Continuo con il cross-linking perchè non si sà mai cosa possa tornare utile per le nostre bestiole icon_smile.gif

Ebay-kleinanzeigen.de

E' la versione tedesca di subi#o.it dove ci sono spesso pezzi molto interessanti. Essendo un microcosmo della più varia umanità trovi il cafone che nemmeno ti risponde ma mediamente sono abbastanza cordiali (gli italiani continuano a non essere molto ben visti quando si maneggia denaro....mmmmm....)

Oggi ho fatto quasi 200 km con la "piccola" e sono tornato a casa con sensazioni discordanti.
Putroppo è scarburatissima e non ha quella linearità che avevo sentito su altre. Sicuramente i carburatori sono da pulire. Strappa, recalcitra, accelera da zero a "l'universo stà finendo" con 1° di rotazione dell'acceleratore. Stradalmente parlando è semplicemente IMPERIALE. Divora la strada come se planasse su un velo d'olio, nulla la disturba o le fà cambiare traiettoria. Imperturbabile e pulita si fà addirittura sbarazzina all'aumentare dell'andatura. Quel 180 posteriore si fà parecchio sentire. Sono tornato a casa con la schiena le braccia distrutte e il problema era tutt'altro che legato al peso.... tutta colpa del motore... Non c'è marcia in cui letteralmente non si proietti in avanti a velocità sub-luce con un vigore da scollarmi letteralmente dalla sella. La tensione per restarci attaccato è stata spaventosa. Più volte ho pensato "è troppo"... non è possibile andare in giro con un reattore nuclare del genere.... Certo andando piano... (si ma chi ci riesce con stò motore icon_smile.gif ).
Alla fine credevo di essere uscito da un incontro di catch giapponese con Antonio Inoki....
L'ho parcheggiata con la testa affollata da mille pensieri... (anche quello di usarla un pò e poi venderla... si c'ho pensato per 5 nanosencondi ) però... più la guardavo e più mi si stringeva il cuore... Più che sulla moto dovrò lavorare su me stesso e cambiare approccio. Devo riuscire a portarla a quella pastosita elettrica che permetta di guidarla in punta di forchetta con eleganza cercando di dominarmi perchè qui il rischio velox è UNO dei possibili problemi.
Ok... un'altra bella batteria di lavori da perparare... icon_smile.gificon_smile.gificon_smile.gif

IN tema distribuzione hai espresso la stessa opinione un pò di tutti i vari meccanici. Disturba perchè non è certamente piacevole come rumore ma non inficia la componentistica. Qualcuno ha anche sollevato perplessità sull'olio perchè il fatto che il rumore sia apparso solo dopo il cambio di quest'ultimo potrebbe non essere un caso. Forse il sintetico 15w50 Shell che ho scelto non è il più idoneo. Essendo in garage con temperature sopra i 10° ho puntato più sulla performance a caldo che sulla fluidità a freddo ed infatti il rumore dopo qualche minuto mentre và in temperatura sparisce fino a minimizzarsi. Gli olii di 30anni fà erano un'altra cosa e forse passare a prodotti di fascia alta e di ultima generazione non è detto che sia la cosa giusta. Come sempre faccio su tutte le mie moto ci faccio quel migliaio di km per e al prossimo tagliandino light ,assieme a filtro e al Motor Flush per lavarlo bene anche dentro ,provo qualche olio differente visto che comunque non esaspero con i giri.

comunque ho sentito che anche cambiando il tendi il problema si risolve solo temporanetamente perchè nei forum si vocifera che sia proprio il tenditore che abbia un problema strutturale che Honda ha più volte tentato di risolvere ma pare inutilmente. Ci sono in giro parecchi che si propongono con varie modifiche che giurano eliminino il problema per sempre. Cambiare tutto e ritrovarsi do 20-30.000 km di nuovo a punto e a capo non è bellissimo.
 
16133813
16133813 Inviato: 3 Feb 2020 1:41
 

Ottimo il subito crauto, mercato un poco lontano per me che vivo (almeno per il momento) al sud, ma in futuro chissà.

Riguardo il fatto della "aggressività" nell'erogazione, su che n di giri stavi? Perchè sopra i 5- 6000 inizia ad essere cattivella, sotto un agnellino.

Conta che io proprio per evitare di farmi prendere la mano nell'uso quotidiano sto fisso fra i 3000 e i 4000...certo ogni tanto una corsetta per pulire le candele la do, ma 80 km/h in sesta a 3000 giri, se la strada lo permette, pare di viaggiare su un binario. Fondamentalmente tenendola sotto i 5000 giri è veramente una guida tranquilla ed elegante, molto fluida e senza strattoni.

Sopra i 5000 se gli dai corda effettivamente come apri ti stacca le braccine e senza accorgertene ti trovi a 200 km/h icon_xd_2.gif .

Comunque sono contento che tutti gli aspetti positivi riguardanti la stabilità e protettività che offre siano stati confermati anche dalla tua esperienza.

Una cosa che puoi provare a fare è aggiungere alla benzina uno di quei prodotti per la pulizia e vedere se noti differenze.

Sono sicuro comunque che la terrai per mooolti anni icon_asd.gif

Io come olio ho preferito mantenere il 10w40 e ora ho su un motul 5000, devo dire che non mi ci trovo male pur se a freddo sempre sferraglia un poco. Al prossimo tagliando proverò ilbardahl XTC C60 sempre 10W40, che ne ho sentito parlare un gran bene.

Eh si la storia del tendicatena è un poco strana, se ne vendono anche di modificati...ma sai come si dice "se il problema può essere risolto è inutile preoccuparsene, se non può essere risolto è comunque inutile preoccuparsene" !
 
16133844
16133844 Inviato: 3 Feb 2020 10:53
 

SI sono lontani ma di solito spediscono senza problemi. Se accettano il paypal come pagamento hai un minimo di garanzia.

Diciamo che sopra i 3000 siamo al minimo accettabile. Sotto può anche arrivare fino ai 2000 come minimo minimo ma strappa veramente molto e fare le rotatorie è veramente una rottura.
Oltre i 3000 comincia a recalcitrare di meno... sopra i 4000 ogni tanto lancia una protesta...oltre di distende bene, segno che probabilmente ci sono getti di differente porta e ingresso sporchi.
Il problema ...è stare sotto i 5000... perchè la senti caricarsi come una molla pronta a mollare una scudisciata... si gonfia, si agita, inizia a chiamare gas... di più... di più!!...DI PIUUUUU'!!!

E la frittata è fatta...

Inizi a circolare come una scheggia impazzita osservando il branco di blatte metalliche che ti circondano.
Sembrano tutti insetti fastidiosi... Via via!! Devo passare!! Levatevi dai piedi!!

Si è veramente il diavolo e l'acqua santa. Solo che da questo Graal non riesco a degustare ma bere a sorsate.
Come gli dò quel grado di rotazione in più si trasforma e decolla.
Invece la vorrei proprio come dovrebbe essere... vellutata. Hai ragione.... difficile separarsi da un simile gioiello... questa piuttosto resta radiata in garage sotto un telo ma non la darò mai via icon_wink.gif

Ho provato i pulitori (Motul) ma per ora nulla. Adesso provo a mettere dose doppia e restarci fuori per una giornata, fermarla, lasciara riposare in modo che la benza + il pulitore resti per bene a contatto e poi un'altra "dose" e vedere cosa succede. Sento parlare mooolto bene dello Seafoam americano, ma alla fine sono pur sempre dei paliativi... se pulizia dei carbo ci vuole... si deve fare.

Stò facendo delle registrazioni del motore per capire la rumorosità, ed ho notato che partendo da fermo, nel momento esatto in cui prende i primi 100-200 giri si sente un bel rattamento delle valvole... come se la pressione dell'olio fosse bassa e all'aumentare dei giri con la salita di questa il tenditore cominci a recuperare del gioco. Non vorrei fosse proprio l'olio che essendo troppo fluido tenga la pressione nel circuito troppo bassa. Se il rumore fosse presente salendo di regime sarei più preoccupato, ma sai... sono quelle piccolezze che danno ancora più fastidio su un motore del genere.

Domanda.... la tua nel range dai 5500-6000 ha una vibrazione caratteristica? Cioè a quel regime entra in una sorta di risonanza interna? Cosa un tipica un pò di tutti i motori.
 
16133871
16133871 Inviato: 3 Feb 2020 13:24
 

Diciamo che fra i 2000 ed i 3000 stando in seconda nel fare le rotonde un pochino di frizione devi modulare, ma nel complesso dovrebbe essere decentemente fluida e non strappare. Può anche essere che devi prenderci bene la mano, io ci ho messo un paio di settimane a capirla per bene rotfl.gif Le rotazioni di polso che faccio oramai sono millimetriche proprio perchè se non ti regoli con il polso parte a cannone.

Io dopo un paio di cicli con un pulitore ad alte concentrazioni dei benefici li ho riscontrati, ma in generale non ho grossi strappi, ho qualche microvuoto (probabilmente più paranoia mia che realtà) a velocità fissa stando sui 3000. C'è da dire che io non ho ancora allineato i carburatori e c'è sempre quel gioco valvole da verificare. La mia carburazione è un poco grassa.

Comunque una pulizia dei carburatoli male non gli fa visto che è stata ferma tanto, poi considera che una volta sistemata di rimetterci le mani se ne riparla dopo un beeeeel po'.

Più che vibrazione direi suono, arrivato a 5000-6000 giri il motore inizia a "cantare" in maniera totalmente diversa, un tono decisamente più alto e cattivo, con le risposte che diventano ancora più repentine. Contiamo che la coppia massima starebbe a 9500 quindi arrivato a 6000 inizia decisamente a buttare a terra tutti quei 130 cv
 
16133986
16133986 Inviato: 3 Feb 2020 21:35
 

No no... parlo proprio di vibrazione... e proprio sui gioielli di famiglia... tipo un cellulare nelle mutande.
In officina mi hanno detto che è una risonanza caratteristica a quel regime ma secondo me come giustamente dici dovrebbe esserci un cambio di sonorità non di squilibrio del motore.

Oggi l'ho lavata a carene smontate (uno spruzzino intendiamoci non con la canna dell'acqua...) ma mentre la lasciavo accesa perchè si scaldasse ha cominciato a calare di giri, perdere colpi e si è spenta.
Più riuscito a riaccenderla. Ho controllato le candele, i cavi, il serbatoio... niente... tenta ogni 20 singhiozzi un solo colpo e poi basta.
Adesso ho messo in carica la batteria perchè c'ho provato talmente tanto che l'ho scaricata.

Ne stò tirando in quantità industriali... dovrè comprare una confezionatrice e cominciare a spedirle nel resto del mondo...
 
16134006
16134006 Inviato: 3 Feb 2020 23:31
 

Sono da telefono, quindi scusa errori e brevità.

Una minima di aumento delle vibrazioni c'è, ma insomma, non è che da fastidio.

Se non parte e nel provare ad accenderla hai girato la manopola è facile che si sia ingolfata un poco. Smonta le candele e lasciala qualche ora aperta, così tutto quel che deve evaporare lo fa. Poi a batteria carica provi a farla partire ad aria tirata. Se comunque non parte, tieni premuto lo starter due secondi e poi, sempre tenendolo premuto, giri la manopola. Se è finita Benzina da qualche parte le marmitte faranno una fucilata. A quel punto rismonti le candele, fai prendere aria, e poi parte. Comunque strana come cosa, non penso si possa essere bagnato il filtro dell'aria, perché io ci sono andato sotto i diluvi universali senza tema...altro che pompa dell'acqua. Però un calo così di giri mi fa pensare proprio a problemi di aria, perché alla benza ci pensa la gravità! Comunque tienimi informato!
 
16134010
16134010 Inviato: 4 Feb 2020 0:34
 

Maledizione hai già letto e risposto!!
Grrrr.... ho fatto le scale come silversurfer senza tavola ma non è bastato!

Praticamenteeee.... in sostanzaaaa.... la motooo...

Non aveva nulla... pulendola ho girato il rubinetto della benzia su OFF senza accorgermene....eeeee.... di benzina non ne sarebbe arrivata mai....

Ho passato l'ultima ora a provare di tutto.... cavi, filtro, smontate le candele e controllato con l'endoscopio (m*****a che pistoni luridi...) ...perfino ho usato il phone per cercare di asciugarla non sò nemmeno io dove dato che ero stato attentissimo... (seeee come no....).
Poi l'illuminazione... "ma scusa.... come fà a morire calando di giri talmente piano come se..." faccio il giro della moto con uno scatto da vipera.... guardo.... accidenti manca la sella e non mi ricordo la posizione dei marker!!... la prendo ... guardo... OFF !!

MAPORC@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Giro su ON...accensione....WUUFFFFFFFFWUWUWUWUWUWUWUWUWUWUW

La testa quasi mi girava dalla felicità (o forse erano i gas perchè l'ho accesa con il garage chiuso... erano le 23 ....la gente dorme...). Poi ho pensato di correre a correggere il post....e invece....AAARRRGHHH.... fregato..

Vaben... Il premio "Pirlo d'argento" lo prendo me....

Domani mattina alle 5 ...rimontare le carene per punizione!!

Stà moto sono come le donne... a qualunque età ti fanno ringiovanire... icon_smile.gificon_smile.gificon_smile.gif
 
16134036
16134036 Inviato: 4 Feb 2020 1:09
 

icon_asd.gif se ti può consolare una volta mi sono fermato in autostrada, perchè la moto era entrata in riserva e io non avevo girato la manopola...stavo chiamando il carro attrezzi quando ho realizzato la cosa e, giusto per passare ancora di più per tonno, ho perso altri dieci minuti perchè provavo a farla partire a cavalletto abbassato mentre ero in prima!!!!!


Comunque l'importante è ch'è partita 0509_banana.gif


Intanto ecco una foto della mia in tutta la sua attuale tamarragine, con scarichi bendati e leve regolabili (oltre che gli evidenti difetti nelle carene)

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
16134094
16134094 Inviato: 4 Feb 2020 12:21
 

Beh... mi consola il fatto che anche agli altri capita "qualcosa" ogni tanto icon_wink.gif

Non vedo particolari difetti nella tua carrozzeria, a cosa ti riferisci?

Gli scarichi bendati fanno molto sciarpa invernale icon_smile.gif Ok, non è una nonnetta ancora ma si deve riguardare dagli spifferi icon_smile.gif

Stò completando la pulizia sottopelle evitando accuratamente le zone dove ci sono connettori e componenti elettronici (non si sà mai).

Eliminando le macchiette di ruggine dove ci sono piccole abrasioni e striscetti e poi passerò a quella di deposito. E' sempre ruggine , ma non strutturale, è solo quella patina di schifo raccolto dalla strada, un mix di polvere di freni e altri contaminanti che con il tempo fanno una patina che a lungo andare può rovinare il supporto. Per fortuna con il mio sistema riesco ad eliminarla senza fatica e senza sfregare. Peccato solo che sia una giornata ventosa e piuttosto fredda altrimenti oggi la "chiudevo" rimontando tutto.

alcune foto prima/dopo in corso d'opera:

immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati

 
16134132
16134132 Inviato: 4 Feb 2020 16:44
 

Complimenti per il lavorone di pulizia, io mi sono limitato ad una passata di petrolio bianco e alcool isopropilico ma, un giorno, una pulizia profonda la darò!

Ehehe le marmitte hanno la sciarpetta giusto per mascherare il buco che ho tappato con il mastice, appena le cambio spariscono. Però devo ammettere che quando mi ha centrato una macchina hanno contribuito a minimizzare i danni!

I difetti in foto si vedono effettivamente poco mo te li descrivo sommariamente alcuni

immagini visibili ai soli utenti registrati



1) Due su tre degli attacchi interni superiori della carena sono spezzati , l'ex proprietario li teneva assieme con le fascette. Io per ora ho risolto con un po' di rondelle ma devo rifare gli attacchi originali con vetroresina o altro.

2) sempre a causa di qualche attacco rotto non c'è perfetta giunzione fra la carena che copre i fusibili ed il cruscotto.

3) Il tampone di cui abbiamo già parlato, che ha i suoi bei graffi

4) carterino come sopra.

5) Varie scuciture sulla sella che prima o poi farò rifoderare.

6) Se noti le feritoie sono spezzate, fatto comunissimo perchè nel provare a metterla sul centrale parecchi ci andavano con il ginocchio dentro.

7) sempre non pefetta giunzione dei pezzi.

8) varie scoloriure e graffi.

Lo so, per una moto che ha 30 anni sono piccole cose ma piano piano conto di sistemarle tutte.

Questa moto mi abbandonerà solo in due casi, o crepo io o si distrugge lei...e nel secondo caso verrà sostituita da un'altra cbr 1000 F 0509_banana.gif
 
16134168
16134168 Inviato: 4 Feb 2020 19:26
 

Ovviamente tu dal vivo riesci a percepire tutti i piccoli difetti perchè dalla foto sembra apposto.
Le grigliette sono la cosa più infame dove metterci le dita... come le tocchi SDENG.! Saltano....
Una si è rotta anche a me purtroppo ,solo che ho avuto fortuna e rifacendola combaciare la rottura è invisibile,nemmeno passandoci con il polpastrello si riesce a sentirla.
Anche sapendo che la carena copre tutto e che quindi l'occhio non casca non riesco a rimontarla se non ho pulito tutto per bene. Non incide su nulla se non con la mia serenità icon_smile.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati



dovevo finire i collettori ma come è uscito il sole sono decollato! icon_smile.gif

Anche evitando le zone critiche che restano sempre quelle elettriche sono riuscito a portarla ad un livello accettabile. Per ora mi fermo perchè le giornate sono troppo corte e fredde per iniziare e terminare un lavoro, ma appena siamo in estate piena la riprendo in mano per bene. Conosco un ragazzo che fà detailing ad altissimo livello e che mi ha già preparato una macchina. Gli faccio lucidare a specchio tutto, soprattutto il cupolino. Ora non monta l'originale ma un sostituto che il vecchio proprietario ha montato per avere una protezione maggiore (in effetti oggi con qualche sfuriata a 180 proteggeva parecchio) ma rovina l'estetica in modo pesante. Sembra Dumbo... orribile.

Finito il giretto la carburazione è peggiorata ulteriormente fino a diventare insopportabile. Tutto uno strappo fino ai 3-3500... Come sono rientrato sono volato in officina per programmare il prossimo intervento: revisione immediata dei carburatori, lavaggio serbatoio e sostituizione dei tubi carburante (dopo 30 anni...) .
Devo trovare un kit della Keister (mi pare si chiami così) un brand nippo che dicono equivalente all'originale ad una frazione del prezzo. Honda sui ricambi dei carburatori è quasi... "criminale" per quanto è esosa.

Spero ,visto che anch'io come te non riesco a pensare di restare senza CiBì, che davvero questa moto mantenga fede alla sua robustezza leggendaria e duri parecchio perchè ho in programma di farmi seppellire con anche lei al seguito roba del tipo faraoni, antico egitto, piramidi...anzi... mi faccio mummificare in sella! icon_smile.gif
 
16134246
16134246 Inviato: 5 Feb 2020 1:27
 

Hai fatto un lavorone, pare nuova. per togliere i punti di ruggine cosa hai usato?

eheh il parabrezza maggiorato è brutto ma una gran cosa, io ho l'originale purtroppo molto ingiallito, non penso ci sia tanto da fare se non prenderlo nuovo.

Ho trovato sulla baia il kit keyster ed effettivamente per 70 euro ti porti tutto a casa spedito! Prezzo veramente buono...a sto punto appena posso mi sa che ne prenderò uno anche io.

Sulla robustezza posso dirti che uno che conosco l'ha presa con 150000 km sul groppone, ha fatto un po' di lavori di manutenzione e ora la sta portando con l'obiettivo di farle raggiungere i 300000 icon_xd_2.gif

La cosa divertente è che la sua dopo aver rettificato testa, valvole e sedi valvole, fa i 17 al litro stando tra i 3000 e i 4500 giri..la mia i 13 se va bene ahahah

Devi decisamente sistemare sto benedetto motore
 
16134248
16134248 Inviato: 5 Feb 2020 2:43
 

Se ti può essere utile (ma non dò la garanzia) vorrei proporre all'officina di collaborare per fare un video sulla revisione del carburatore (ma una cosa fatta con i controperi, non la fuffa che si trova in giro), così hai una guida passo passo per eseguire l'operazione.

Una critica che muoverei a tutti i forum è che c'è un'avarizia nello scambio di info che è oscena. Tutti con i loro piccoli inutili segreti giusto per sentirsi depositari di chissà che cosa e soddisfare il loro miserabile ego.

Mi sembra infatti impossibile che non ci siano delle video guide per fare TUTTO senza passare per i concessionari che ormai lavorano con il c##@ ed a prezzi insostenibili.

comunque... per levare la ruggine utilizzo... un pulitore per WC... si non è uno scherzo. E' un semplicissimo pulitore per servizi igenici prodotto dalla Harpic e che si trova anche su ama#@n. Appena lo trovo ti mando il link in PVT. Lo applichi ed a scelta o spennelli per svariati minuti e rimuovi ogni traccia di ruggine ma perdi un sacco di tempo e ti stufi o fai come me... pezzettino di carta cucina della dimensione della chiazza di ruggine, bagni con il prodotto e la appiccichi sulla zona facendola aderire per bene. In questo modo la zona resta costantemente inumidita e puoi lasciare il prodotto agire anche per ore. Togli il pezzetto eeee voilat!! La ruggine non c'è più! Risciacquatina per neutralizzare il residuo del prodotto e via di ritocchino. Credimi il 90% di quella che credi ruggine profonda in realtà è solo sporco superficiale, sotto il pezzo è sano.

13? allora anche la mia è nella "norma"... infatti mi parevano irrealistici certi dati dichiarati...20-22...seeee ma dove... a spinta forse. Il consumo comunque è molto legato al fatto che sono praticamente costretto a tenerla sempre su di giri per evitare gli strappi (accelerate furibonde a parte eheheheh!) altrimenti adotterei una guida più pulita e fluida e sicuramente migliorerei.

Appena mi ridanno la Kawasaki gli lascio questa e DEVE tornare regolata come un Grand Seiko.

Un'altro aggeggino che mi stuzzica molto è il blipper. Spinge un millino fuori dalle tasche ma sarebbe davvero una cosa fantastica su un motore come il nostro. Ogni tanto tiro di quei grattoni o delle sfollate da panico e mi si torcono le budella. Non riesco a cambiare di fioretto come piace a me. Forse ho ancora troppa poca strada alle spalle ... però... il blipper....mmmmm.... che voglia... icon_smile.gificon_smile.gificon_smile.gif

dacci un'occhio... anzi...ascolta! icon_wink.gif

Link a pagina di Youtube.com
 
16134324
16134324 Inviato: 5 Feb 2020 14:07
 

Ah un video in più sarebbe certo utile icon_asd.gif ma dubito il meccanico sia così di buon cuore.

Quello purtroppo, come hai ben detto, un poco per pigrizia un poco per vanto la condivisione è sempre rara da trovare.

Lol pensa che a me hanno consigliato il wcnet disincrostante....a sto punto lo proverò e ti farò sapere se l'effetto è il medesimo. Il mio problema è che non ho un garage, la moto sta in un cortile coperta con il telo, farci grossi lavori è sempre complicato, soprattutto ora che le giornate sono corte.

Eheh si è una signora assetata, c'è da dire che se uno vede i consumi delle moto moderne non è che chissà che differenza ci sia, il che per me è scandaloso...Parliamoci chiaro, i 130 cv a disposizione sono più che sufficienti in ogni utilizzo, che siano 160cv me ne faccio niente, ma se il mio motore da 130cv mi facesse 30 al litro con un utilizzo normale ne sarei certamente contento.
( un giorno pure mi compro un honda monkey da 60 km/l icon_asd.gif )

Comunque penso che sistemati questi problemini di carburazione i consumi si assesteranno intorno ai 15-16 km/l diciamo accettabili.

Ah a me blipper e simili non stuzzicano molto, sarà comodo ma non so se lo userei. L'uso del freno motore alla bisogna è una cosa molto personale..però certo è comodo. Comunque tieni presente che quando sei in coppia puoi salire di marcia senza tirare la frizione icon_asd.gif quindi nell'eventualità di gare di sparo ce la si pùo giocare.

Io veramente un grande beneficio l'ho avuto dalla sostituzione delle leve, perchè le originali sono un poco scomode, con queste regolabili sicuro l'utilizzo della frizione è diventato più fluido.

Di fatto ora riesci ad usare freno e frizione con due dita agilmente mentre prima era abbastanza scomoda come cosa.

Comunque sono convinto che i grattoni siano dovuti solo al farci un poco la mano, quindi in breve raggiungerai la guida fluida che cerchi.
 
16134536
16134536 Inviato: 6 Feb 2020 12:41
 

Chiedere non costa nulla, anche perchè in fondo di CBR in zona non ne esiste una (cosa che attira gli sguardi in modo quasi imbarazzante quando giro per il paese) e l'interesse nel non far vedere nulla (che diciamocelo... revisionarlo è una Tro|@ta atomica) può solo giocargli contro, mentre se un video lo pubblica, con ben evidenziato il logo dell'officina, magari qualche cliente in più arriva. Anche perchè quasi nessuno sembra conoscere i kit di revisione della Keister (stasera ordino quello per il CBR e il VFR direttamente dal produttore) e vedendo la faccia che ha fatto sentendo i prezzi magari li compra e li monta pure lui. Vediamo.

Non vorrei aver calcolato male... ma dopo i primi rabbocchi che mi davano appunto un consumo attorno ai 13km/l , in questi giorni l'ho tenuta particolarmente d'occhio rabboccando ogni volta che rinetravo da un giretto di un centinaio di km e pur dandogli qualche fucilata vicino oltre i 170 si stà assestando sui 16-17... al punto che voglio fare qualche giorno senza oltrepassare i 3000-3500 come fai tu e vedere quanto beve. Se restasse anche su 17 sarebbe un risultato incredibile considerando peso,anni, aerodinamica, potenza e cilindrata. Il piccolo Kawasaki 250 del 93 gira sui 21-24 a seconda del ritmo... ma parliamo di 36cv contro 132, un bicilindrico 250 contro un quadricilindrico di un litro... mi pare che il divario non giochi a favore della piccola (che và ben tirata dove l'altra sbadiglia icon_smile.gif ).

Sono sinnero le tue leve mi pigliano parecchio... sono difficli da montare? Hai un link? Di solito sono refrattario al "manomettere" un veicolo ma dato che è reversibile...

Il blipper mi prende tantissimo più che altro per sfruttare al meglio le prestazioni... anche in fase di violenta accelerazione è talmente intimidatoria (ieri stavo per lasciarla andare perchè non riuscivo a restarci seduto tirando una quarta quasi a 3/4 di manetta) che nel cambio marcia sento che non la riesco ad usare bene. Ok che è robusta ma quando sento quello "sclack" così secco mi fà male la pancia. Con il blipper ti scordi tutto e ti concentri più sulla guida considerando anche il fatto che io freno molto con il motore, quindi avrei sempre la tendenza a doppiettare fino all'ultimo metro.

Per il cupolino dai un 'occhio a questo video, c'è un punto in cui viene mostrato il cupolino prima/dopo trattato con una bomboletta che stò cercando di rintracciare. Ok che la camera gioca a favore ma sembra letteralmente rigenerato al nuovo...

Link a pagina di Youtube.com al minuto 3:38

In settimana mi faccio fare due bombolette di colore per rifarmi gli specchietti che sono piuttosto rovinati e quest'estate quando le giornate saranno più lunghe mi regalo una lucidatura completa della carena dal mio amico superdetailer perchè la voglio perfetta!! icon_smile.gificon_smile.gificon_smile.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Honda d'epoca

Forums ©