Leggi il Topic


Indice del forumForum TecnicoCiclistica

   

Pagina 3 di 3
Vai a pagina Precedente  123
 
Olio forcella cbr pro honda suspension fluid ss8
15406417
15406417 Inviato: 20 Lug 2015 14:37
 



Sono qui per chiudere questo topic aperto alcuni mesi fa.
Nello scorso week and ho provato per un attimo la moto di Zeetas che saluto e ringrazio tanto, che mi ha gentilmente offerto di farci un piccolo giretto..
Il cbr in questione monta le molle lineari e se ho ben capito l'indice di durezza è k9..
Già solo da fermo si capisce subito che è un altro pianeta rispetto a quelle originali..
La risposta è appunto lineare sin da subito e non mi dispiace affatto come concetto anche se per le mie abitudini le k9 sono davvero troppo, troppo dure per le mie esigenze ma Zeetas la usa unicamente per la pista quindi è un'altra storia...
Ad ogni modo pur essendomi tolto la curiosità di capire vagamente cosa significasse molle lineari sul cbr ( che per la mia percezione trasformano l'avantreno ad un risultato più che accettabile) ho deciso di non effettuare questo upgrade sul mio perchè nei giorni addietro mi sono comunque reso conto che avendole precaricate tutte ora la risposta è buona e la sento finalmente ringiovanita..Certo non ai livelli di molle nuove per giunta anche lineari ma penso che per l'utilizzo che ne faccio io... questo "equilibrio" possa andar bene ancora per qualche anno..
Al retrotreno invece che precaricare alla 4 tacca che avevo la sensazione sarebbe stato davvero troppo, ho chiuso di mezzo giro la compressione rispetto allo standard prescritto dalla Honda.

Ora la sento benino,mi sembra abbia un buon equilibrio e sono molto contento, ma per riuscire a capirla e a capire se dovrò intervenire su delle regolazioni di fino, avrò bisogno di girarci e anche parecchio...

Per quanto riguarda il cannotto dello sterzo, a causa della mia maniacalità, ho comunque riaperto la piastra superiore, e ho stretto con una rotazione di circa altri 2 mm la ghiera del cannotto senza creare comunque attriti indesiderati..

Ormai sono in dirittura di arrivo con la fine dei lavori, e nonostante l'abbia provata senza carene ormai è giunto il momento di rimontarle e concludere sta faccenda.

Devo ancora rimontare l'ammortizzatore di sterzo che è un Ohlins che ho preso usato un anno fa e la cui manutenzione e anno di frabbricazione è a me ignoto... mi stavo chiedendo se potrebbe essere utile cambiargli l'olio con l'avanzo del Motul 10W che mi è rimasto ma non so se il gioco valga poi davvero la candela..Tu Ansetup che faresti? Inoltre il Motul 10W per forcelle è compatibile come tipo e gradazione all'olio contenuto dentro l'ammortizzatore di sterzo?

GRAZIE!! 0509_up.gif
 
15406555
15406555 Inviato: 20 Lug 2015 16:24
 

Mi fà piacere leggere che hai migliorato il feeling con la moto..... 0509_up.gif
Relativamente all' ammortizzatore di sterzo , non credo di essere la persona più indicata , per darti consigli in merito.... eusa_shifty.gif
Ho sempre odiato la sua presenza e , anche negli anni in cui gareggiavo , l' ho talvolta rimosso anche se presente di default..... eusa_shifty.gif
L' ho sempre percepito come una specie di "filtro" che , soprattutto sullo stretto , mi limitava i "messaggi" che la ciclistica mi mandava .
Ad ogni modo , credo che contattare Andreani per chiedere lumi sia la cosa più saggia .



doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15406606
15406606 Inviato: 20 Lug 2015 17:06
 

Bene grazie ad Ansetup e a tutti coloro che hanno partecipato dandomi indicazioni utili 0510_five.gif
 
15441385
15441385 Inviato: 2 Set 2015 16:33
 

Ansetup ciao quando hai un attimo di tempo ti volevo chiedere il favore di leggere gli ultimi miei post in questo topic...
Kit alza coda CBR 600 F [E' utile?]

Ad ogni modo la domanda è. ... se nell' aver stretto le ghiere del cannotto di sterzo avessi stretto un po troppo la moto potrebbe tendere a chiudere e comunque a non avere una ruota anteriore che copia bene le asperità in piega?

Io sento che in piega anche non estrema, lo sterzo oltre ad avere (a volte) la tendenza alla chiusura se ne va un po per fatti suoi..mi riferisco in particolar modo alla sua rotazione.....è come se non avesse progressione uniforme ma tendesse a ruotare con piu o meno facilità (nei primi gradi rispetto alla posizione centrale) quindi io effettuo il controsterzo e sovrasto la tendenza alla chiusura...a volte sento che questo mette in difficolta la ciclistica e arriva al punto di far scappare l anteriore...in altri momenti invece l effetto di chiusura ce ma sotto una mia pressione di controsterzo tende a spostarsi in maniera molto piu morbida in posizione centrale,come se durante la percorrenza della curva ci fossero punti in cui l aderenza del pneumatico diminuisce notevolmente fin quasi a dimezzarsi e a farti trovare in una posizione di traverso vero e proprio se non si molla subito un po il gas e diminuisce la forza di controsterzo...
Insomma come se ci fosse qualcosa sull asfalto che non permette aderenza costante..ma sull asfalto non ce niente visto che me lo fa spesso e non in rari casi isolati come poteva accadere prima degli interventi perche magari l asfalto era proprio sporco e piu scivoloso...

Sono decisamente confuso!


Grazie
 
15441394
15441394 Inviato: 2 Set 2015 16:54
 

0510_saluto.gif

La sensazione che descrivi è la stessa che sento quando ho l'anteriore scalinato per via del consumo eccessivo.
 
15441463
15441463 Inviato: 2 Set 2015 18:13
 

Si bravo ho capito benissimo cosa intendi, la sensazione sulla rotazione del manubrio é esattamente quella ma il pneumatico e consumato in maniera piuttosto uniforme e lo fa anche su curve cittadine in cui il livello di piega è normale e non va a toccare sull asfalto con "il costone del disonore"

icon_smile.gif
 
15441521
15441521 Inviato: 2 Set 2015 19:40
 

Ciao , Mercurio..... icon_smile.gif

Se la tendenza a "chiudere" è costante ed uniforme ( ma dai tuoi commenti mi pare di aver capito di no ) potresti semplicemente avere il posteriore troppo "alto" in relazione ai tuoi gusti di guida .
Sono comunque più propenso a credere che si possa trattare di una regolazione del gioco cuscinetti di sterzo errata , tenendo anche in considerazione la modalità di intervento da te descritta nei precedenti post .
La sensazione che descrivi sembra pari pari quella che avevo sulla mia "Errina" ( Kawa ER5 ) un pò di anni fà , il cui precedente proprietario era intervenuto sul cannotto di sterzo per ( sue testuali parole ) "ridurre una certa leggerezza dell' anteriore in velocità" .
Nel mio caso la cosa causava pure un evidente sottosterzo nelle svolte relativamente lente ( tornanti , soprattutto ) durante la fase di inserimento .
Posta sul centrale con l' avantreno sollevato , le usuali empiriche verifiche relative al gioco di sterzo davano esito negativo .
In pratica , afferrando la base della forcella non si avvertivano giochi e lo sterzo appariva "libero" e lineare nel ruotare da un lato all' altro .
Dopo alcune prove , ho risolto il problema riducendo la tensione di serraggio dei cuscinetti di sterzo , in maniera assolutamente empirica , allentando di 1/4 di giro per volta la relativa ghiera..... eusa_shifty.gif
La prova con "la forcella in mano" evidenziava un minimo gioco , evidentemente necessario per far lavorare al meglio il cannotto .


doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15441717
15441717 Inviato: 3 Set 2015 0:03
 

Guarda ti ringrazio tanto per la risposta anche io ho proprio la sensazione sia un serraggio troppo forte del cannotto anche se appunto a ruota alzata il manubrio gira in maniera fluida e questo mi creava grossi dubbi su cosa potesse essere successo o cosa avessi fatto io per creare questa situazione...
L esperienza che hai vissuto e che mi hai riportato sembra quindi uguale alla mia e ti ringrazio tanto per avermela descritta...

Accordatomi in serata col mio amico che mi aiuta sto scendendo in garage per fare un ulteriore prova di rotazione del manubrio a ruota alzata ma dopo quello che mi hai detto e quelle che ho gia fatto direi che sia vagamente superflua...comunque per seguire un filo logico preciso la faro' ma temo che appunto dovro ripetere il lavoro sul cannotto ad allentare sta volta e speriamo di risolvere...

È proprio come dici te... come nei tornanti anche nelle curve cittadine a velocita medio basse sento che lo sterzo è strano e non lavora bene ed è anche un po pericoloso perche ci sono alcuni momenti in cui appunto da reazioni un po imprevedibili e si rischia che ti faccia cadere!!

Insomma tanta fatica e poi tocca metterci mano di nuovo .... sembrano storie infinite...comunque devo assolutamente farlo perche mi infastidisce molto e ho anche un po paura!

Ti ringrazio tanto per i consigli preziosi e ti faro sapere non appeba avro novita

Ciao!!! 0510_five.gif
 
15442080
15442080 Inviato: 3 Set 2015 15:18
 

Ieri in tarda serata abbiamo fatto altre prove di rotazione dello sterzo a ruota alzata.. (non dimenticare che la mia versione di cbr non ha il cavalletto centrale quindi meglio essere in due per tirarla su puntellandola sul laterale e avere poi la giusta sensibilità nel far scorrere lo sterzo senza imprimere forze verticali)
Come già verificato in fase di lavorazione, lo sterzo scorre con perfetta fluidità senza un minimo di impuntamento al punto da farmi ritornare di nuovo un pò dubbioso che non possano essere le ghiere troppo strette la causa del problema, ma stavo anche pensando che potrebbe comunque subentrare in gioco il peso e le forze (verticali e non) che si verificano sul cannotto quando si è in marcia che potrebbero ulteriormente comprimere e grippare un pò la rotazione...

Che dire rifarò il lavoro anche se mi viene un pò il voltastomaco perchè speravo di aver concluso e rimontato tutto in maniera minuziosa pulendo a specchio persino ogni suo anfratto!!!

Sto pensando di allentare un pò le ghiere senza smontare semimanubri e piastra di sterzo, semplicemente allentando il dado centrale del cannotto e poi provando a far ruotare indietro di qualche millimetro le ghiere infilando il cacciavite sotto la piastra (lo spazio cè).

Se ti ricordi purtroppo in fase di lavorazione avevo effettuato il lavoro due volte nonostante tu mi avessi suggerito che forse era sufficiente la prima, la seconda volta ero riuscito a farlo ruotare di circa un centimetro e mi era sembrato tutto perfetto... tranne la cosa più importante... la guida...
Se riuscissi a far ruotare in senso antiorario di un cm senza smontare nulla e fare danni direi di potermi considerare fortunato.

Per la faccenda del sottosterzo che avvertivi tu, anche io lo avverto in maniera molto presente...
Imposto la curva e quando sto per uscire mi rendo conto che la moto si sposta sempre verso il margine della carreggiata alle volte riesco a controllarla bene e a mantenere comunque la velocità con tanto di accellerazione in uscita mentre altre volte mi fa provare quella sensazione di disorientamento che ti fa per forza rallentare e avvicinare molto ai margini dell'asfalto, quasi come se andassi lungo anche se la velocità è bassa!

Insomma speriamo bene comincio ad essere esausto anche di questo problema da sommare agli altri di cui non vedo mai una fine..
 
15442241
15442241 Inviato: 3 Set 2015 18:54
 

Per la faccenda del sottosterzo che avvertivi tu, anche io lo avverto in maniera molto presente...
Imposto la curva e quando sto per uscire mi rendo conto che la moto si sposta sempre verso il margine della carreggiata alle volte riesco a controllarla bene e a mantenere comunque la velocità con tanto di accellerazione in uscita mentre altre volte mi fa provare quella sensazione di disorientamento che ti fa per forza rallentare e avvicinare molto ai margini dell'asfalto, quasi come se andassi lungo anche se la velocità è bassa!


Questo che descrivi è il "classico" comportamento di un avantreno disturbato da una qualche inerzia .
Si avverte soprattutto a velocità relativamente basse , dove la direzionalità della moto viene influenzata poco dalle forze giroscopiche .
A volte si manifesta anche su moto dotate di ammortizzatore di sterzo , soprattutto se tarato in maniera relativamente troppo "chiusa" e/o quando questo componente non è di qualità .
Abbi fede : ormai sono quasi certo che il tuo problema nasce dal cannotto di sterzo .
Tieni presente che gli attriti dei relativi cuscinetti sono influenzati anche dalla coppia di serraggio del dado centrale , oltre che dalla posizione delle ghiere .
Per questo sarebbe importante , durante le empiriche regolazioni di serraggio relative alle ghiere , mantenere sempre la stessa coppia di serraggio del dado centrale .
Se non hai una chiave dinamometrica , puoi "punzonare" con un pennarello indelebile il dado e la piastra superiore di sterzo , in modo da riportarlo nella stessa posizione dopo ogni regolazione .


doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15442269
15442269 Inviato: 3 Set 2015 19:43
 

Domanda a Mercurio ......
Le gomme quanto tempo e km hanno?
 
15442359
15442359 Inviato: 3 Set 2015 21:20
 

Ciao Marcello le mie gomme sono pericolose in quanto hanno più di 5 anni e circa 18000 km ma ti garantisco che non c'entrano assolutamente nulla con il problema in cui mi sto imbattendo.

Ci tengo ad aggiungere che la moto ha iniziato a dare questo problema subito dopo la massiccia dose di interventi a cui l'ho sottoposta... E' chiaro che è cambiato qualcosa all'improvviso e non si tratta di semplice deterioramento...

Secondo me Ansetup ha capito molto bene tutto e non me la sento a sottovalutare la sua profonda esperienza in fatto di due ruote.
Grazie Ansetup per i preziosi consigli....Anche se lo sterzo ruota in maniera completamente fluida a ruota alzata e mi lascia perplesso, la sensazione in piega è proprio quella di qualcosa che è come premesse in maniera non completamente uniforme all'interno dei cuscinetti di sterzo attorno alla posizione centrale e appunto si avverte molto anche a velocità basse e bassissime, addirittura in semplici manovre di spostamento in cui si ruota lo sterzo (per esempio per spostarsi in un parcheggio)...
Ma lo spessore sul mono mi confonde comunque le idee perchè magari caricandola leggermente sull'anteriore tende appunto a far lavorare di più il manubrio.. E' veramente difficile per me riuscire a spiegarvi la sensazione che avverto... "Invece che girare tonda gira ovale"

Ora si tratta di rimetterci purtroppo mano e poi continuare a provare...

Intanto grazie come sempre vi tengo aggiornati!!!

0510_sad.gif
 
15442364
15442364 Inviato: 3 Set 2015 21:36
 

Ah dimenticavo.... Questo problema ha iniziato a darmelo ancor prima che rimontassi l'ammortizzatore di sterzo.. Ricordo Ansetup che non lo gradisci ma ti posso garantire che non è lui il problema e che da quando l'ho montato più di un anno fa e prima degli interventi, per le mie preferenze ne ho tratto beneficio.

Ciao icon_smile.gif
 
15448974
15448974 Inviato: 14 Set 2015 13:33
 

Ciao Andrea, Marcello, Filippo, e tutti i ragazzi che hanno partecipato alla discussione finalmente la moto è settata a dovere!!!!! eusa_clap.gif

Ho effettuato due regolazioni di diverso tipo che non hanno concomitanza tra loro, uno sul freno posteriore che avevo reso un pò troppo sensibile in questo ultimo step di interventi e poi la faccenda dello sterzo che come già sapere mi faceva impazzire e rischiare..

Ieri ho iniziato col freno, non so se ve ne avevo parlato qui ma avendo reso più sensibile quello anteriore, avevo poi agito su quello posteriore per diminuire la corsa della leva, l'ho cosi riportato nelle condizioni standard riavvitando il perno filettato della pompa dei 2 giri che gli avevo fatto fare per allungarlo poi ho fatto strada senza mai frenare posteriormente e ho controllato la temperatura al tatto...(cosa fatta varie volte durante il mio viaggio di un mesetto fa...
Era sempre tiepido come durante il viaggio in abruzzo.... allora mi sono reso conto di una cosa proprio stupida.. ma a cui in 13 anni che ho la moto non avevo mai fatto caso.. e' il calore del motore che per conduzione termica va a scaldare telaio forcellone e attraverso il perno ruota scalda tutta la ruota e di conseguenza il disco che è avvitato sopra..
Alla luce di questo l'ho smontato per la 3 volta e invece che riallungare il braccetto della pompa di due giri l'ho allungata di uno, oltre a questo non si può andare per avere un pò più di prontezza e diminuire la corsa della leva del pedale..
A due giri dalle prove empiriche che vi ho effettuato sopra andava a mantenerlo leggerissimamente in tensione e inoltre, appena toccavo il pedale, in particolare in condizioni di fondo molto sporco in discesa a bassa velocità non riuscivo bene a dosare e tendeva subito a bloccare la ruota..

Quello che non capisco però è perchè non esiste sul pedale del freno una regolazione che possa ridurne la corsa senza andare a rischiare di far mantenere in pressione la pompa...

Per la faccenda della ghiera sempre ieri ho rismontato tutto, (semimanubri/piastra superiore) perchè in effetti pretendere di regolarla senza smontare la piastra era un cazzata che non sta ne in cielo ne in terra..
L'avevo stretta di un quarto di giro in origine e ieri l'ho allentata di poco meno di un ottavo..

L'ho provata sia ieri notte che oggi pomeriggio con ammortizzatore di sterzo totalmente scarico
e vedevo che andava molto meglio ma ancora dava un pò quello squilibrio sullo sterzo che in curva se ne andava a volte per fatti suoi, dopo aver allentato di un ottavo però non era più un problema costante.. a volte lo faceva leggero e a volte no.. ero indeciso se provare a rismontare di nuovo e allentare ancora di un pelo ma invece mi si è aperta la mente...

Mi sono ricordato che prima di rimontare le carene ero stato da un benzinaio per abbassare la pressione delle gomme che avevo mesi fa caricato un pò sopra i livelli standard..

L'ho abbassata per cercare di riportare le gomme alla pressione normale ed evitare che con sospensioni irrigidite potesse schizzarmi via in accellerazione sulle buche...

Oggi iniziando a fare i giri di prova volevo proprio verificare la pressione prima di riaprire il cannotto per la 4 volta...anche se ad occhio la gomma sembrava ok
Ho beccato un gommista qui vicino che è sempre aperto anche la domenica che gentilmente mi ha prestato finalmente uno strumento tarato a dovere e ho visto che erano 1,5 bar... un pò basse ma mi era capitato di girare anche altre volte con pressione bassa e non avvertire quei problemi in curva... morale dopo aver gonfiato a 2.2 l'ant. e 2.3 il post. ho iniziato a vedere che la moto sembrava andare finalmente bene...
Provandola riiniziavo a prenderci confidenza e a recuperare fiducia e sicurezza, vedevo che la moto andava sempre meglio e mi è sembrata una festa!!

ora posso finalmente e di nuovo entrare forte in curva, riesco poi a stringere bene a centro curva sulla corda e ad uscire dando gas senza che questa si allarghi pazzescamente verso l'esterno..
Insomma sono proprio contento di aver almeno chiuso questa storia che mi mettava una certa ansia e
sono comunque sicuro che il problema allo sterzo è stato creato da una concomitanza di entrambe le cose e cioè cannotto un pò troppo duro e pressione un pò bassa.
Ora mi metterò a dargli una pulita finale perchè durante il viaggio ho beccato pioggia e si è sporcata di nuovo, poi comincerò a dedicarmi di nuovo all'irrigidimento del setting sospensioni che una 15ina di giorni fa avevo riportato tutto a come era prima degli interventi come vi avevo scritto...
Comunque ora che la moto è bilanciata anche se è un pò morbida sento che l'effetto dell'olio nuovo cè ed è migliorata.

Peccato che ora non possa vivermi questi momenti con totale spensieratezza perchè la mia vecchia fiat croma che mi ha lasciato a piedi il 13 agosto non parte proprio più...

Ho provato in tutti i modi, sensori,ruota fonica, cavi candele, spinterogeno, moduli di potenza, bobine prese in prestito, mille informazioni apprese da un meccanico amico e da altri meccanici vari ci ho perso una quantità di tempo bestiale...non va proprio..o è la centralina o è la cinghia di distribuzione ha ha scavallato di un dente sull'albero motore e poi durante i vari tentativi di accensione ne ha scavallato un'altro o piu perchè adesso non fa nemmeno più scintilla quando metto in moto...
Ho addirittura portato un meccanico in garage che sapevo aveva il vecchio strumento per l'autodiagnosi e non è riuscito ad entrare nella centralina!!!
Ora giace in garage dove l'ho portata trainandola con la mia vecchia fiesta perchè a ferragosto era tutto chiuso..
Domani mi metterò daccordo con un elettrauto munito di carro attrezzi per fargliela portare su dalla rampa che è troppo ripida per riuscire a trainarla fuori...

ultimo investimento che potrà essere a fondo perduto...se sarà una causa grave purtroppo ci sarà l'ipotesi concreta della rottamazione...
scusate se ho esagerato cosi andando ot ma questo problema assieme a quello della moto mi ha fatto passare diverse notti insonni..

Un abbraccione a tutti...
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 3
Vai a pagina Precedente  123

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum TecnicoCiclistica

Forums ©