Leggi il Topic


è la velocità il problema principale per la sicurezza?
14470468
14470468 Inviato: 27 Giu 2013 9:59
 

egomar ha scritto:
GodlikeRX ha scritto:


Statistiche interessanti.....purtroppo, almeno per quello che ho visto, non si riesce a confutare completamente (e lo vorrei) quanto ipotizzo, perchè nei motocicli sono compresi gli scooter da 150 cm3 in su.

viene fuori la stessa domanda che tu poni:
Citazione:

Qui viene fuori un altra cosa interessante:
- Facendo il rapporto Morti/Veicoli coinvolti risulta che il 2,13% di Motociclisti coinvolti in incidenti muore contro lo 0,95% degli automobilisti.
Eh va beh. Si sapeva.
Se però guardiamo il rapporto sui ciclomotori risulta un rapporto pari a 1,14%. Quasi come le auto.
Ma anche quì siamo su due ruote no??. Come mai? Forse per la velocità? Mah... giudicate voi.
Ah...tenete conto che il rapporto per le biciclette è 2,25% (più che le moto, come diceva una articolo del corriere: "è più pericolosa la bici").
 
14470557
14470557 Inviato: 27 Giu 2013 10:28
 

Quello che dici è vero.. ma ricorda che i vari limiti di velocità, compresi i 90 km/h sulla val trebbia sono per i mezzi a 4 ruote. In Italia le moto non vengono prese in considerazione al momento di varare o omologare una qualsiasi disposizione. Diverso avviene all'estero dove auto e moto, dove vengono costituite leggi adeguate alle macchine e alle moto. Per dirne una.. i guard raill vengono in Italia testati ed omologati esclusivamente per i mezzi a 4 o più ruote.
 
14470560
14470560 Inviato: 27 Giu 2013 10:30
 

beh fare i 90 in moto è possibile sulal val trebbia a volte, farli in macchina penso sia praticamente impossibile, a meno di avere macchina assettata ecc ecc...
 
14470884
14470884 Inviato: 27 Giu 2013 12:01
 

Devo confermare.. anche a me è capitato di percorrere delle strade con dei limiti di velocità che per arrivarci dovrei essere Valentino Rossi icon_mrgreen.gif
 
14485297
14485297 Inviato: 3 Lug 2013 13:03
 

La velocità incide nel momento in cui c'è un pericolo

sono convinto che non è la causa principale degli incidenti come molti dicono,ma può salvarti il culo in diverse occassioni.

le principali cause secondo me sono disattenzione e mancanta distanza di sicurezza.

ma sono d'accordo che i limiti spesso sono ridicoli in certe strade,anche cittadine.
 
14485475
14485475 Inviato: 3 Lug 2013 14:12
 

i limiti sono ridicoli quando non hanno senso di esserci se non per far fare soldi ai comuni.
Tipo limite 50 su strade a doppia corsia con spartitraffico in muratura in mezzo.
o 90 sulla tangenziale di milano...
 
14485534
14485534 Inviato: 3 Lug 2013 14:34
 

Solo io ho notato che più si va tranquilli più si rischia di morire in città? ho solo uno scooter 50 senza modifiche allucinanti, solo senza i fermi, e se vado tranquillo a 40-50 perchè non ho voglia di andare un po' di più, e quindi stare molto più attento, tutti si mettono a tagliarmi la strada!

Due fresche fresce di questi due ultimi giorni, prima un vecchietto che era fermo a bordo strada, parte e senza freccia ne niente si immette mentre passo io, io gli busso nel finestrino perchè proprio non ha neanche guardato e che fa? fa un salto sul sedile, non di paura ma di non so cosa, scazzo boh.... inizia a seguirmi, affiancarmi, pensavo mi volesse investire, ho avuto davvero tanta paura. Poi sono riuscito ad infilarmi fra due auto, cosa che faccio solo a traffico fermo. Semaforo rosso ci fermiamo e questo scende e mi viene in contro, sostenendo di "aver messo due frecce".... mah. Poi ieri un idiota cambia corsia e mi stringe, io glielo faccio notare e rallenta, io mi fermo davanti (c'era un semaforo) lo guardo e "ma ti do uno schiaffo"....

In che mer*a di mondo viviamo? Perchè esiste gente così? A questo punto me ne frego di tutto e tutti e vado quanto il mio motore me lo permette, almeno non c'è nessuno che tenta di uccidermi ed è solo colpa mia....
 
14485580
14485580 Inviato: 3 Lug 2013 14:56
 

Continuiamo a parlare di limiti ridicoli, ma alla fine pensate che alzare i limiti di 10km/h cambierebbe la nostra vita?
Io per andare a lavoro percorro uno stradone con limite 30km/h (che rispetto). Se anche andassi a 50km/h arriverei a lavoro neanche un minuto prima.
Io è da un po' che "gioco" a seguire il codice: rispetto i limiti, non taglio le rotonde, mi fermo sulle strisce, do la precedenza... e mi stupisco di come guidare a codice, infastidisce chi mi segue icon_rolleyes.gif Li vedi agitarsi quando rallenti col semaforo giallo, o quando ti fermi per agevolare il parcheggio di chi ti precede.
La verità è che ormai siamo talmente abituati a infrangere le leggi, che viene naturale farlo.

Ovvio che in moto il discorso è diverso. Spesso superiamo i limiti di velocità per divertimento, e non perché ce ne sia realmente bisogno. Ma quello succederebbe a prescindere dai limiti icon_wink.gif

E da qui torniamo alla domanda: è la velocità il problema principale per la sicurezza?
Secondo me, dipende dalle circostanze.
In città, certamente sì.
Su strada, spesso sono altre le cause che provocano l'incidente... ma bisogna ammettere che una bassa velocità riduce i danni conseguenti l'incidente icon_wink.gif
 
14485589
14485589 Inviato: 3 Lug 2013 14:58
 

Non si possono alzare i limiti semplicemente perchè se adesso il limite è 50 e la gente va a 60, col limite a 60 la gente andrà a 70! e cosa si risolve? assolutamente nulla!
 
14485604
14485604 Inviato: 3 Lug 2013 15:02
 

Infatti la mia idea non era quella di dire il limite è 50 lo metto a 60, ma strada doppia corsia con spartitraffico in mezzo, limite 90,
Tangenziale di milano limite 130 tanto è un autostrada.

Poi col giallo ai semafori bisogna fermarsi se si riesce e non si creano problemi.

A parte questo credo che le persone siano molto nervose perchè hanno poco tempo, e quindi perdere tempo in macchina lo ritengono dannoso percui cercano di trovare un modo o l'altro per diminuire questi tempi.

tornando al discorso della velocità ritengo che non sia quello il problema principale sulle strade, ma sempre e comunque la testa della gente..
 
14485862
14485862 Inviato: 3 Lug 2013 16:18
 

bognagol ha scritto:
...tornando al discorso della velocità ritengo che non sia quello il problema principale sulle strade, ma sempre e comunque la testa della gente..


0509_up.gif
se incontri uno che va a 30.... cerchi di superarlo e lì che ...sbam
 
14485970
14485970 Inviato: 3 Lug 2013 16:50
 

Big1995 ha scritto:
Due fresche fresce di questi due ultimi giorni, prima un vecchietto che era fermo a bordo strada, parte e senza freccia ne niente si immette mentre passo io

Fai questa considerazione... se invece che ai 50 tu fossi andato ai 70... l'avresti centrato. Andando piano sei invece riuscito ad evitarlo.

La velocita' non e' la prima causa degli incidenti, ma semplicemente la prima CONCAUSA degli stessi (tu ne sei la dimostrazione) e la causa principale della gravita' delle conseguenze di un sinistro.
 
14485987
14485987 Inviato: 3 Lug 2013 16:55
 

42 ha scritto:
Fai questa considerazione... se invece che ai 50 tu fossi andato ai 70... l'avresti centrato. Andando piano sei invece riuscito ad evitarlo.

La velocita' non e' la prima causa degli incidenti, ma semplicemente la prima CONCAUSA degli stessi (tu ne sei la dimostrazione) e la causa principale della gravita' delle conseguenze di un sinistro.

o magari sarebbe passato ancora prima che il tipo in macchina decidesse di partire senza mettere le freccie...
 
14486121
14486121 Inviato: 3 Lug 2013 17:41
 

bognagol ha scritto:
42 ha scritto:
Fai questa considerazione... se invece che ai 50 tu fossi andato ai 70... l'avresti centrato. Andando piano sei invece riuscito ad evitarlo.

La velocita' non e' la prima causa degli incidenti, ma semplicemente la prima CONCAUSA degli stessi (tu ne sei la dimostrazione) e la causa principale della gravita' delle conseguenze di un sinistro.

o magari sarebbe passato ancora prima che il tipo in macchina decidesse di partire senza mettere le freccie...


se me nono gavesse le rue saria na cariola...


dai raga.. se se se ..

se uno sapesse che sta per capitargli un incidente lo eviterebbe 0509_lucarelli.gif
 
14486747
14486747 Inviato: 3 Lug 2013 21:32
 

bognagol ha scritto:
o magari sarebbe passato ancora prima che il tipo in macchina decidesse di partire senza mettere le freccie...


è questo il punto, fossi andato a 70 all'ora, sarei stato centinaia di metri più avanti, visto che ero in giro da 10 km... Concordo che con i se e con i ma non si va da nessuna parte, però se in due volte che seguo il codice tentano di uccidermi due volte, cosa dovrei fare?
 
14486898
14486898 Inviato: 3 Lug 2013 22:16
 

Adesso non esageriamo... sembra quasi che guidare a codice sia pericoloso icon_rolleyes.gif

Io ogni giorno ho i minuti contati, e il mio tempo è denaro (nel vero senso della parola). Eppure in città rispetto i limiti di velocità... non sono quei 10km/h in meno che mi fanno arrivare in ritardo a lavoro. Anzi, proprio per questo motivo se ho un appuntamento con un cliente alle 8:00, io sono sul posto alle 7:45.

In Italia c'è la cattiva abitudine di esserci abituati a non rispettare determinate regole (limiti di velocità e precedenze alle rotatorie in primis), ma il fatto che sia diventata una consuetudine non vuol dire che sia giusto.
 
14487032
14487032 Inviato: 3 Lug 2013 23:33
 

bognagol ha scritto:
o magari sarebbe passato ancora prima che il tipo in macchina decidesse di partire senza mettere le freccie...

Ed avrebbe centrato l'altro imbranato che 800 metri piu' avanti ha fatto la stessa cosa icon_wink.gif

Che se mi capita un imprevisto ai 50 le probabilita' di evitarlo siano maggiori che viaggiando ai 70 (a me) sembra palese... anche solo dal punto di vista della fisica... nel tempo (medio di reazione) di un secondo ai 50 percorro meno di 14 metri (13,9), ai 70 ne percorro oltre 19 (19,4)... la differenza che puo' passare tra un "v********o" al tizio ed una chiamata al 118.
 
14487206
14487206 Inviato: 4 Lug 2013 0:53
 

Sicuramente hai ragione a dire che a velocità maggiori è piu difficile schivare i pericoli. La mia era una risposta ironica per dire che coi se e con i ma nn si va da nessuna parte.
In risposta a acidburn, posso solo dire che fai bene, perche hai la possibilità di scegliere e di gestire il tuo tempo.
I problemi sorgono quando le persone nn possono gestire il loro tempo, ma devono stare alle scelte di altra gente. Per questo poi le persone sono nervose...
 
14487411
14487411 Inviato: 4 Lug 2013 8:49
 

Io l'unica volta che in cui rispettato il limite di sicurezza di 30 km/h,mi sono salvato.
stavo tirando dritto mi sono preso due secondi di distrazioni quando mi giro vedo la macchina che stava davanti ferma che doveva svoltare a destra..ma saran stati pochi metri eh,ho frenato e me la sono cavata. se andavo anche solo a 50 km/h la beccavo dietro.

poi vabbè,anche l'unica volta in cui ho fatto un incidente stavo rispettando i limiti di velocità,e per questo mi sono rotto "solo" lo scafoide del polso.

qua da me c'è una strada bella lunga con ben 2 corsie e spartitraffico,asfalto in buonissime condizioni,visibilità eccellente,praticamente tutta dritta e se devo dire la verità è molto meglio della tangenziale che abbiamo(oscena quella di Modena) ma c'è il limite dei 50 perchè si trova comunque in città.

almeno i vigili hanno il buon senso di non fare mai controlli di velocità.
 
14487442
14487442 Inviato: 4 Lug 2013 9:02
 

DarkGhost ha scritto:
Io l'unica volta che in cui rispettato il limite di sicurezza di 30 km/h,mi sono salvato.
stavo tirando dritto mi sono preso due secondi di distrazioni quando mi giro vedo la macchina che stava davanti ferma che doveva svoltare a destra..ma saran stati pochi metri eh,ho frenato e me la sono cavata. se andavo anche solo a 50 km/h la beccavo dietro.

poi vabbè,anche l'unica volta in cui ho fatto un incidente stavo rispettando i limiti di velocità,e per questo mi sono rotto "solo" lo scafoide del polso.

qua da me c'è una strada bella lunga con ben 2 corsie e spartitraffico,asfalto in buonissime condizioni,visibilità eccellente,praticamente tutta dritta e se devo dire la verità è molto meglio della tangenziale che abbiamo(oscena quella di Modena) ma c'è il limite dei 50 perchè si trova comunque in città.

almeno i vigili hanno il buon senso di non fare mai controlli di velocità.

esatto, anche a piacenza c'è una strada così, e i vigili la usano epr fare cassa....
Un'altra cosa che ho notato è che quando sia io che i miei amici, rispettiamo i limiti di velocità, moto o macchina che sia, siamo molto pù disattenti e rischiamo tanto lo stesso...
 
14487803
14487803 Inviato: 4 Lug 2013 11:45
 

Che la velocita' sia un fattore di rischio mi sembra evidente, se uno sta sul divano a sganocchiare patatine difficilmente avra' un incidente stradale, ma non e' un valore assoluto di pericolosita', dipende dall'ambiente in cui ci si muove.
Sappiamo tutti che un incrocio a raso, comprendendo uscite private, da parcheggi e quant'altro e' fonte infinita d'incidenti che in moto diventano spesso molto pericolosi, quindi facciamo un esempio.
Percorro spesso una strada ben fatta, rettilinea, con ottima visibilita' che attraversa una zona industriale e decido che dal lunedi' mattina presto al sabato pomeriggio sia da affrontare a velocita' decisamente piu' bassa di quella che tengo nello stesso tratto la domenica mattina: probabilmente rischio l'incidente (mezzi che entrano ed escono, attraversamenti eccetera) di piu' quando vado piu' piano, ma ovviamente in caso sfigato (che puo' capitare in entrambe le occasioni) mi faro' meno male od evitero' il crash.
Cosi' come seguire un furgone a dieci all'ora stando a venti centimetri dal posteriore da' maggiori probabilita' d'incidente che sorpassarlo a 150 all'ora in condizioni giuste.
 
14489372
14489372 Inviato: 4 Lug 2013 21:35
 

egomar ha scritto:
Sei fuori tema....non ho asserito che con lo scooter non ti puoi ammazzare, al contrario......ho detto appunto che pur potendosi la gente tranquillamente fare del male in scooter, considerando la moltitudine di scooter che girano, il numero di incidenti GRAVI è percentualmente (A MIO PARERE) decisamente inferiore a quanto avviene per le moto.
Cercate di capire il senso di quanto ho scritto all'inizio e non venitevene sempre fuori con i soliti luoghi comuni.
Anche quello che ha scritto nrg_power_4life non c'entra una mazza di niente con la mia riflessione.


Calmo Rambo togliti la fascetta!! icon_wink.gif
 
14517000
14517000 Inviato: 17 Lug 2013 1:31
 

DarkGhost ha scritto:
La velocità incide nel momento in cui c'è un pericolo

sono convinto che non è la causa principale degli incidenti come molti dicono,ma può salvarti il culo in diverse occassioni.

le principali cause secondo me sono disattenzione e mancanta distanza di sicurezza.

ma sono d'accordo che i limiti spesso sono ridicoli in certe strade,anche cittadine.



Concordo sopratutto sul " non è la causa principale degli incidenti come molti dicono,ma può salvarti il culo in diverse occasioni.

le principali cause secondo me sono disattenzione e mancanta distanza di sicurezza."


Anche se... valutate che andare a 70 km/h ed impattare contro qualcosa corrisponde circa a lanciarsi dal terzo piano di un palazzo icon_rolleyes.gif icon_eek.gif vi pare poco??

Ergo la velocità per forza influenza la gravità di un impatto...
 
14517106
14517106 Inviato: 17 Lug 2013 8:15
 

il corpo umano si è evoluto per resistere ad impatti inferiori ai 30 km/h, energie d'impatto superiori lo danneggiano seriamente ed infine bisogna considerare che l'energia associata all'impatto cresce quadraticamente con la velocità quindi a 10 m/s corrisponde un'energia d'impatto 4 volte inferiore rispetto a 20 m/s.
Quindi moderare la velocità serve a ridurre le conseguenze di un incidente?
assolutamente si.
In città si va piano. eusa_whistle.gif
 
14517242
14517242 Inviato: 17 Lug 2013 9:28
 

Buongiorno a tutti,
Ho letto finora tutti i commenti e vorrei far notare una cosa che nei vostri discorsi non ho trovato di preciso. Come molti di voi dicono non é la velocitá in se il problema ma son le varie situazioni la causa di molti incidenti. Mi son fatto due settimane di vacanza al Nurburgring con tanto di 2 corsi di guida sicura in moto e auto e gli istruttori han fatto notare come voi che la velocitá in se ( per quanto da moderare sia ) non é in se la causa principale degli incidenti. Il problema sta proprio nel conducente del mezzo che spesso o non sa come reagire a situazioni "pericolose" per via che gli manchino gli insegnamenti fondamentali oppure perché si basa sulla propria esperienza. Piu di una volta mi son salvato da situazioni pericolose ascoltando il mio istinto ma questo non significa che le manovre usate siano quelle corrette. Ho visto tantissime persone nelle poche ore di pista aperta convintissimi di saper tirare il proprio mezzo ( giovani o anziani sinceramente non cambiava molto ) e poi li vedevi impanicati alla seconda curva aggrappati ai freni. Verissimo che la nordschleife metta soggezione; mi son riempito i pantaloni piu di una volta pure io! Il Problema in se é che a mio avviso una volta fatta la patente la maggior parte delle persone ( automobilisti, scooteristi, motociclisti ) basa la propria guida sulle proprie esperienze ( che comunque insegnano anche loro...ora guardo sempre dove appoggio i piedi quando mi fermo prima di riprendere un tombino hehe ) ma non si prende la briga di fare corsi di guida sicura. Non voglio fare di tutta l'erba un fascio ma butto comunque la domanda li...quanti incidenti si potrebbero evitare se chiunque fosse realmente padrone del proprio mezzo e sapesse come reagire in situazioni "critiche"?
Pur non avendo esperienza diretta con moto di grossa cilindrata, ho visto molti centauri durante i due corsi rebaltarsi a terra non sapendo come reagire alle varie situazioni create dagli istruttori. Una volta che i vari istruttori han poi spiegato come poter reagire ho visto i poveri centauri guardarsi a vicenda...ridere e dire "non ci avevo pensato!".

V
 
14518752
14518752 Inviato: 17 Lug 2013 18:16
 

ritengo che ognuno di noi abbia la velocità giusta a cui andare, e quando si va troppo piano o troppo forte, per le nostre caratteristiche si rischia di essere un pericolo, per se e per gli altri...
 
14518868
14518868 Inviato: 17 Lug 2013 19:11
 

bognagol ha scritto:
ritengo che ognuno di noi abbia la velocità giusta a cui andare, e quando si va troppo piano o troppo forte, per le nostre caratteristiche si rischia di essere un pericolo, per se e per gli altri...


Wow questa mi piace assai... mi ha fatto pensare che in effetti se vado molto piano per lunghe tratte sono molto più distratta alla guida...è come se i miei"sensori" di pericolo si disinserissero.. eusa_think.gif
 
14540349
14540349 Inviato: 27 Lug 2013 13:18
 

secondo me la velocità non è il problema ma da un bel contributo nel senso che nella maggior parte delle situazioni di pericolo la colpa è degli inetti al volante e ce ne sono troppi,in italia la patente non la si nega a nessuno,però andando a velocità inferiori si può rimediare alle loro deficenze
doppio_lamp_naked.gif
 
14600390
14600390 Inviato: 28 Ago 2013 22:28
 

Concordo che la velocità non è la principale causa ma sicuramente una delle maggiori concause oltre che moltiplicatore di rischiosità.
Per quanto riguarda le statistiche sui sinistri ritengo anch'io che le moto siano assolutamente molto più soggette ad incidenti rispetto gli scooter.
In questo credo giochi molto l'esuberante progressione che portano le moto ad avere accelerazioni formidabili ed in pochi metri raggiungono velocità elevate. Lo scooter ha spunto in partenza ma poi la progressione è molto più lineare che sulla moto.
Tempo fa un amico assicuratore mi disse che dalle loro statistiche il rischio di sinistri con scooter era estremamente più basso che con le moto. Meno sinistri di tutti li avevano le Harley Davidson proprio perché non ha prestazioni motoristiche e dinamiche da esporre a rischi (paradossalmente quindi c'è minor rischio di incidere con una moto poco maneggevole e con pessima frenata).
Da aggiungere che l'harley non è da utilizzo quotidiano,e neppure si presta al touring...come dire che è difficile fare incidenti stando parcheggiati al bar!

Infine credo che le statistiche siano in po' falsate dal fatto che molti incidenti degli scooter sono le classiche scivolate da soli o che coinvolgono altri mezzi in modo trascurabile e quindi magari neppure vengono denunciati.
 
14600675
14600675 Inviato: 29 Ago 2013 0:24
 

paolor_it ha scritto:
Da aggiungere che l'harley non è da utilizzo quotidiano,e neppure si presta al touring...come dire che è difficile fare incidenti stando parcheggiati al bar!

Oddio... se stiamo a guardare, certe HD sono piu' da viaggio di certe nude; anzi, alcuni modelli HD sono classificate proprio come tourer (e ti assicuro che di HD e custom varie che macinano Km ce ne sono tante).

Credo che piu' delle prestazioni motoristiche teoriche (una Electra Glide arriva coumque ai 170) conti il fatto che chi compra un custom o una tourer (HD o altro) le prestazioni sono l'ultima cosa che guarda.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 2
Vai a pagina Precedente  12

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e PrevenzioneEsperienze personali, Guida Sicura

Forums ©