Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 62 di 64
Vai a pagina Precedente  123...61626364  Successivo
 
Gradazione olio motore: considerazioni e scelta
16129508
16129508 Inviato: 11 Gen 2020 13:36
 



Ciao, i moderni lubrificanti per auto hanno additivi antiattrito che potrebbero "infastidire" la frizione in bagno d'olio.
Ma sono considerazioni già affrontate in questa discussione.
Come si è anche detto che, in uso normale del mezzo, qualsiasi olio assolve alla sua funzione....

Il discorso cambia in caso di uso spinto, prescrizioni a libretto, giri sui passi ad andature allegre, temperature climatiche particolarmente calde o fredde. In Lombardia non c'è lo stesso clima della Sicilia ...

Non per ultimo, c'è chi si informa sulle caratteristiche dei lubrificanti, chi sulla qualità dei vini .... di certo un tavernello può accompagnare un pasto tanto quanto un valpolicella no?

Tutto sta in cosa si cerca e si pretende, in ogni ambito.

0510_saluto.gif
 
16140601
16140601 Inviato: 4 Mar 2020 13:45
 

Moto (Aprilia Dorsoduro 1.2) dove sul libretto c'è scritto solo che la gradazione è 15w50 senza nessun riferimento a temperatura o altro. Sto usando dai 2.000 Km della moto fino ad oggi che ne ha 16.000 il Bardhal XTS 10w50 perchè con la serie XTS mi sono sempre trovato ottimamente sulle mie moto precedenti ma il 15w50 viene prodotto solo semi-sintetico XTC ma non voglio abbandonare Bardhal.

Ad ogni cambio olio mentre vado a comprare tale gradazione mi viene il dubbio che magari sto "facendo male" al motore e dovrei metterne uno di gradazione prevista, l'uso è tutto l'anno ma solo come tempo libero e a Roma e scaldo sempre ai limiti della fissazione mentale il motore prima di usarlo normalmente.

Mi sono letto nel corso di alcuni giorni tutta l'interessantissima discussione segnandomi questo

.Bardahl serie XTC C-60

Gradazione SAE..10W40....................10W50...................15W50..................10W60

Base.........PAO IV Exxon/Mobil..PAO IV Exxon/Mobil PAO IV Exxon/Mobil..PAO IV Exxon/Mobil
100% sint............NO.............................SI..........................NO.............................SI
API/JASO...........SM/MA2.....................SM/MA2.................SM/MA2.....................SM/MA2
Visc. 40..............102,1........................131,63...................140,4........................168,93
Visc. 100.............15,1..........................18,74....................18,16.........................23,65
I.V.......................156...........................161........................144............................170
Punto Inf.............196...........................202.......................200.............................213
Punto Scorr.........<-36.........................-34........................<-36............................-42
T.B.N....................6,9............................7,4........................6,8..............................6,6

Invece il 10w50 XTS:

100% sintetico......... SI
API/JASO.................. SM/MA2
Visc.40..................... 130.6
Visc.100................... 19,1
I.V.............................166
Punto Inf..................203°
Punto Scorr.............. -39°
T.B.N........................ 7,3


Vedendo questi valori a me sembra che l'unica differenza forse negativa di usare un 10w50 invece che un 15w50 è che la viscosità a 40° per il primo è di 130,6 mente quello consigliato riporta un 140,4 per il resto mi sembra del tutto superiore. Questa viscosità leggermente minore del 10w50 potrebbe creare problemi ? Ovviamente riscontri pratici non ne ho se non di positivi in quanto il cambio è un burro e problemi strani di cali di livello ecc non ne ho.
 
16140650
16140650 Inviato: 4 Mar 2020 15:51
 

La viscositá a 40 gradi è sempre troppo elevata, quindi più bassa è, meglio è.
Il problema col 10w50 semmai è che immagino venga prodotto a partire da una base meno viscosa, quindi probabilmente nel tempo, esaurendosi, perderà più viscosità del 15w50. Tutte cose che cambiano davvero poco all'atto pratico, considera anche che quei numeri sono dichiarati con 1000 asterischi, e molto probabilmente il prodotto che compri ha caratteristiche leggermente diverse.
 
16140651
16140651 Inviato: 4 Mar 2020 15:52
 

ValerioRM_90 ha scritto:


Vedendo questi valori a me sembra che l'unica differenza forse negativa di usare un 10w50 invece che un 15w50 è che la viscosità a 40° per il primo è di 130,6 mente quello consigliato riporta un 140,4 per il resto mi sembra del tutto superiore. Questa viscosità leggermente minore del 10w50 potrebbe creare problemi ? Ovviamente riscontri pratici non ne ho se non di positivi in quanto il cambio è un burro e problemi strani di cali di livello ecc non ne ho.


Non è un "male". A freddo è meglio avere la viscosità più bassa e a caldo più alta. Tradotto: a freddo deve essere fluido e non denso per garantire anche dai primi istanti di accensione una lubrificazione ottimale a tutto il motore. Viceversa, a caldo non deve diventare troppo fluido ma rimanere denso per garantire al motore lubrificazione, minor attrito possibile e proteggerlo dall'usura.
 
16140676
16140676 Inviato: 4 Mar 2020 16:47
 

Allora intento grazie tanto per le risposte gentilissime icon_wink.gif

La sensazione che l'XTS 10w50 perda unpo prima le caratteristiche mi sta girando in testa da un po. Quello che ho attualmente sta lì da Settembre 2018 ma con sulle spalle non più di 4000 Km anche meno però sto notando una rumorosità leggermente superiore. Prove rispetto al 15w50 XTC non ne ho in quanto non lho mai usato.

Il dubbio mi veniva pensando che essendo un bicilindrico abbastanza grande forse a freddo era troppo liquido e di "poca sostanza" rispetto ad un 15, il ragionamento del "arriva prima a freddo" l'avevo in effetti fatta io stesso a suo tempo icon_wink.gif
 
16140698
16140698 Inviato: 4 Mar 2020 18:31
 

Ho notato solo ora che sei di Roma.
Io non sentirei la necessità di avere un 10W50 con le temperature miti che ci sono lì. Anche io che ho una Shiver 900, che è la sorella minore della tua Dorso 1200, per il primo tagliando ho usato quello che prescrive Aprilia, e a Milano fa un po' più freddo. Il 10 lo metterei solo in caso di climi rigidi, secondo me puoi stare tranquillo anche con il 15. L'ENI iRide che raccomanda Aprilia poi non è affatto male come olio e si trova a prezzi modici. Inoltre la base la produce "in casa" ENI, mentre Bardahl e MOTUL (gran prodotti, non li sto affatto denigrando) comprano le basi già pronte e poi additivano.
Se vuoi utilizzare la gradazione corretta e avere un olio 100% sintetico, MOTUL ha un prodotto con tutte queste caratteristiche, ma ti dirò (dopo aver usato sulla mia vecchia Hornet solo MOTUL) che questo ENI non me lo sta facendo rimpiangere, le marce filano che è una meraviglia, non si sentono rumori meccanici (ticchettii & co.) a freddo e con un'andatura turistica ho una media di 21 km/l. E costa pure meno tie.gif
 
16140761
16140761 Inviato: 5 Mar 2020 0:18
 

ValerioRM_90 ha scritto:
.... ...... ...... forse a freddo era troppo liquido e di "poca sostanza" rispetto ad un 15, .... ...... ....... .......


Ciao, dubbi legittimi ma in realtà la qualità di un buon 100% sintetico in gradazione 10W-50, è al di sopra di ogni sospetto.
La gradazione 15W-50 si trova solitamente in olii semisintetici ma, come già segnalato, il Motul 7100 base estere 100% sintetico c'è nella gradazione prescritta:

Motul 7100 4T 15W-50 100% Synthetic - Ester API SN / SM / SL / SJ / SH / SG JASO MA2

PROPERTIES Color Visual Red

Viscosity grade SAE J 300 15W-50
Density at 20°C (68°F) ASTM D1298 0.864
Viscosity at 40°C (104°F) ASTM D445 126.5 mm²/s
Viscosity at 100°C (212°F) ASTM D445 18.0 mm²/s
Viscosity Index ASTM D2270 158
Pour point ASTM D97 -30°C / -22°F
Flash point ASTM D92 236°C / 457°F
TBN ASTM D2896 8.4 mg KOH/g

Se usi la moto per girare in città e/o per brevi tragitti, meglio fare il cambio annualmente, per l'accumulo di umidità che diluisce l'olio e ne altera le caratteristiche (fenomeno della diluizione).
Se non noti consumi di olio anormali, non vedo motivo di cambiare gradazione o tipo di base, ma se il "tarlo" non molla icon_smile.gif , con Motul hai sempre un buon olio.
 
16143444
16143444 Inviato: 18 Mar 2020 14:16
 

Ciao a tutti!!
Qualcuno tra voi ha provato il nuovo Mobil 1 FS X1 5W­50 - Mobil 1 FS X2 5W­50 che hanno sostituito l'ottimo Mobil 1 Peak Life 5w50.
Il Datasheet della versione X2 sembra molto interessante
Link a pagina di Mooreballiewoil.com
Tempo fa ho letto che qualcuno tra voi forse Giotek lo utilizzava con l'aggiunta dello ZX1.
Sapete dirmi qualcosa?
 
16143473
16143473 Inviato: 18 Mar 2020 18:41
 

Taurus77 ha scritto:
Ciao a tutti!!
Qualcuno tra voi ha provato il nuovo Mobil 1 FS X1 5W­50 - Mobil 1 FS X2 5W­50 che hanno sostituito l'ottimo Mobil 1 Peak Life 5w50.
Il Datasheet della versione X2 sembra molto interessante
Link a pagina di Mooreballiewoil.com
Tempo fa ho letto che qualcuno tra voi forse Giotek lo utilizzava con l'aggiunta dello ZX1.
Sapete dirmi qualcosa?


Domanda sciocca: Dove vuoi metterlo quest'olio? Non mi risulta sia per moto.
 
16143480
16143480 Inviato: 18 Mar 2020 19:42
 

FireFox152 ha scritto:
Domanda sciocca: Dove vuoi metterlo quest'olio? Non mi risulta sia per moto.

Ciao FireFox152"!! Lo vorrei usare sulla mia CB 1300, lo so che non è per moto ma ha delle caratteristiche che lo rendono interessante anche per la moto a partire da un HTHS abbatanza elevato
HTHS Viscosity, mPa•s @ 150ºC (ASTM D4683) 4.4
che lo rendono adattabile anche per l'uso motociclistico...un pò come lo Shell Rotella T6 5W40 che negli USA viene usato in molteplici applicazioni
Link a pagina di Shop.sclubricants.com
All'inizio lo shell rotella non era JASO MA/MA2 poi dopo un po di anni lo hanno omologato .
Andando indietro nei post passati intorno a pag 10 ho notato che il nostro amico Giotek lo utilizzava con l'aggiunta di ZX1 e cercavo di avere ulteriori informazioni. Un mio carissimo amico riesce a procurarmelo all'ingrosso a circa 6€ litro in quanto lui ha un'azienda e lo prende per i suoi mezzi.
 
16143573
16143573 Inviato: 19 Mar 2020 10:03
 

Taurus77 ha scritto:
Ciao FireFox152"!! Lo vorrei usare sulla mia CB 1300, lo so che non è per moto ma ha delle caratteristiche che lo rendono interessante anche per la moto a partire da un HTHS abbatanza elevato
HTHS Viscosity, mPa•s @ 150ºC (ASTM D4683) 4.4
che lo rendono adattabile anche per l'uso motociclistico...un pò come lo Shell Rotella T6 5W40 che negli USA viene usato in molteplici applicazioni
Link a pagina di Shop.sclubricants.com
All'inizio lo shell rotella non era JASO MA/MA2 poi dopo un po di anni lo hanno omologato .
Andando indietro nei post passati intorno a pag 10 ho notato che il nostro amico Giotek lo utilizzava con l'aggiunta di ZX1 e cercavo di avere ulteriori informazioni. Un mio carissimo amico riesce a procurarmelo all'ingrosso a circa 6€ litro in quanto lui ha un'azienda e lo prende per i suoi mezzi.


Sì ho capito di cosa parlavi, di solito si utilizzava lo ZX1 su auto elaborate poi da quando il tuning si è notevolmente ridotto se ne sente parlare poco, comunque nessuno lo ha mai sconsigliato anche per "aiutare" le auto di serie. Personalmente ho molti dubbi sulla scelta che stai considerando, ti spiego perchè io farei diversamente, poi ti lascio sia ad altri pareri che alla decisione autonoma:

In primis, ma non per importanza, il prezzo: 250ml di ZX1 costano circa 35€, ad ogni cambio olio la tua tiene 4 litri, quindi dovresti metterne circa 50ml. La "miscela" che prepari tra il costo di olio e ZX1 ti costa circa 8€/litro. Un buon olio già additivato (tipo il 5100 MOTUL o Bardahl) lo trovi a 25€ per il fusto da 4L su Carpimoto, che ha prezzi ottimi ed è materiale autentico, in rete circolano anche molte contraffazioni.

Secondo, non cambierei la gradazione di olio consigliata da mamma HONDA, 10W40; di solito la gradazione di olio la cambi se hai "problemi", ad esempio su motori ad alte prestazioni tipo Ferrari, SE l'auto viene utilizzata in condizioni difficili tipo su pista o condizioni in cui il motore non viene raffreddato correttamente (banalmente anche in coda) l'olio consigliato, 5W40 mi pare, se lo beve letteralmente. Quindi si utilizza un 10W60.

Terzo ed ultimo, ma non meno importante, un olio progettato per auto non sono sicuro di cosa possa fare ai dischi frizione a bagno d'olio, magari nulla, ma se non specificamente pensato per quello scopo non lo metterei.

P.S. lo ZX1 non sono sicuro contenga fullerene. Il distributore italiano per lo ZX1 non dichiara cosa contiene. Comunque il fullerene grazie alle sue proprietà è ampiamente utilizzato da BARDAHL nella sua linea di prodotti, C60 infatti si riferisce proprio alla molecola di fullerene. Solitamente si trova in forma di "microsfera" formata da tanti atomi di carbonio, questa microsfera protegge dall'attrito. Personalmente preferisco la tecnologia di MOTUL, perchè il fullerene per "attivarsi" ed incollarsi alle parti metalliche ha bisogno di una temperatura di 60 gradi. MOTUL invece utilizza sulla gamma moto 5100 e 7100 basi composte da esteri sintetici. Gli esteri hanno una proprietà molto interessante: sono polari. Banalizzando molto, immagina che l'olio abbia carica elettrica negativa, è molto propenso ad "attaccarsi" tramite legami chimici agli atomi metallici che invece solitamente si trovano in natura con carica elettrica positiva. Questo è anche molto utile negli avviamenti a motore freddo quando l'olio si sarà raccolto tutto in coppa: rimane un "velo" di esteri sulle parti meccaniche che ne riduce l'attrito.
 
16143583
16143583 Inviato: 19 Mar 2020 11:02
 

Taurus77 ha scritto:
Ciao FireFox152"!! Lo vorrei usare sulla mia CB 1300


mi sa che la gradazione è sbagliata... cosa raccomanda il manuale?

non mettere additivi, rischi di fare danni... gli olii in commercio contengono già tutto quello che serve.

ciao

WK
 
16143584
16143584 Inviato: 19 Mar 2020 11:04
 

FireFox152 ha scritto:
Terzo ed ultimo, ma non meno importante, un olio progettato per auto non sono sicuro di cosa possa fare ai dischi frizione a bagno d'olio


l'olio per auto va bene uguale, non userei invece gli additivi... spesso è anche scritto a chiare lettere sul libretto di manutenzione.

ciao

WK
 
16143669
16143669 Inviato: 19 Mar 2020 22:02
 

Ciao, il nuovo Mobil è interessante.
Anche il valore del T.B.N e I.V sono interessanti.

Controindicazioni particolari potrebbero essere un possibile, ma non sicuro, slittamento della frizione in virtù della mancata omologazione.
Tuttavia non è detto che ciò accada, un po' come al noto Rotella che hai citato.

Un altro possibile, ma non sicuro "problema", è quello di un consumo d'olio anomalo rispetto alla gradazione consigliata. Anche in questo caso non si fanno danni, si risolve rabboccando e/o sostituendo il tipo di olio al prossimo cambio.

Mi unisco a chi consiglia di non usare additivi extra, ormai le aziende leader hanno lubrificanti con pacchetti di additivi che non necessitano di "aggiunte",
 
16144172
16144172 Inviato: 22 Mar 2020 21:42
 

Ho deciso che proverò il Mobil 1 fs x1 5W50 ...per l'additivo al momento non ho intenzione di provarlo in quanto non capisco se si tratta di un enorme bufala oppure no e poi non si capisce quale sia il principio attivo di questo additivo ....la storia del fullerene non è ne confermata ne smentita. Vi terrò aggiornati...al momento con sto schifo di coonavirus non si riece a fare un cavolo...aspettiamo tempi migliori.
 
16172996
16172996 Inviato: 23 Lug 2020 12:38
 

Buongiorno a tutti, gentilmente vi chiedo un informazione in merito alla nuova linea di oli motore bardahl xtc c60 e in particolare all'XTC c60 15w50 che vorrei usare sulla Yamaha Fazer 1000 e sulla suzuki gsf 1250 bandit dei miei compari di uscite.
Sul sito bardahl non vi sono le schede tecniche e non si riesce a capire il valore dell'HTHS. Di bardahl ne sento parlare bene ma solo in Italia in America invece sembra quasi sconosciuta almeno questa è la mia impressione. Avete informazioni in merito a questo olio?
Da quello che leggo in rete due brand eccellenti sono Amsoil e Redline.
Adesso vi passo la parola e vi ringrazio anticipatamente per le info.
Per dovere di informazione sulla mia Honda cb 1300 sto usando il Mobil 1 fs x1 5w50 con l'aggiunta ZX1 e al momento non ho nessun problema ne alla frizione ne di rumorosità e ho già percorso 6000km.
 
16173084
16173084 Inviato: 23 Lug 2020 18:34
 

.... Alla fine sono caduto nella tentazione dello ZX1 icon_mrgreen.gif icon_redface.gif
 
16207474
16207474 Inviato: 5 Feb 2021 23:43
 

Buonasera a tutti icon_smile.gif sono utente del Tinga da circa tre anni (anche se, mea culpa, per pigrizia sono stato più lettore vorace che scrittore partecipe) e seguo da diverso tempo questa discussione.

Possiedo dall'autunno 2017 una Suzuki Inazuma acquistata con quasi 8000 Km e che adesso, a furia di giri dapprima in Piemonte ed Appennino ligure e poi sempre più lontano fino ad arrivare alle terre del Chianti, ha superato i 23mila.
A partire dal mio primo cambio dell'olio ho sempre utilizzato un 10w40 con classificazione API SM e IASO MA2.
Ultimamente, però, ho avuto dubbi sull'universalità della gradazione 10w40 che Suzuki "raccomanda" in tutte le situazioni.
Temendo di avere messo a dura prova il motore nelle scorse estati (montagna, autostrada a 120 sempre ad alti regimi e colline del Chianti a velocità ridotta con quasi 40 gradi), in settimana ho acquistato e montato un termometro dell'olio e ho fatto una ventina di Km a velocità moderata ma con diversi saliscendi partendo da poco sopra zero gradi. Preciso: vivo nelle Langhe (CN) e a seconda di dove sono diretto mi può capitare una salita non indifferente (10-15%) anche un minuto dopo la partenza.
Mi sono detto "vediamo quanto si scalda, poi se è il caso a maggio metterò un 10w50".
Al ritorno a casa questo è stato il risultato.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Neanche cinquanta gradi.
D'accordo, si tratta di un giro con 3-4 gradi sopra lo zero e senza tirare, ma pensavo sinceramente (per come si è sempre scaldata in estate) che in 20 Km di saliscendi invernali arrivasse perlomeno a metà scala...
Con una simile difficoltà a scaldarsi non sarebbe meglio se invece mi convertissi al 10w30 "ammesso" da Suzuki per passare al 10w40 - 10w50 solo in estate? Ci sono delle controindicazioni?

Ringrazio tutti voi in anticipo per l'aiuto. 0510_five.gif doppio_lamp.gif
 
16207528
16207528 Inviato: 6 Feb 2021 11:39
 

quel termometro che si mette al posto del tappo non misura niente... forse l'aria all'interno del carter icon_smile.gif
ti fai troppi problemi, hai un motore robustissimo e raffreddato a liquido, usa l'olio raccomandato e non ci pensare più.

ciao

WK
 
16207648
16207648 Inviato: 7 Feb 2021 0:14
 

Ciao, temo proprio che quel termometro non sia molto preciso.
Utilizzando olio di qualità la gradazione raccomandata è solitamente la migliore. Il compromesso ideale.

Poi c'è chi scanna il motore, ecco che allora si può pensare ad un 10W-50.

Utilizzare diverse gradazioni a seconda delle stagioni, non ha nessun senso con i moderni olii multigrado.

Se ti sta a cuore la protezione del motore, prendi olio di qualità della gradazione prevista.
 
16207744
16207744 Inviato: 7 Feb 2021 16:23
 

Ciao, grazie a entrambi per le risposte.

Citazione:
quel termometro che si mette al posto del tappo non misura niente... forse l'aria all'interno del carter icon_smile.gif

Citazione:
Ciao, temo proprio che quel termometro non sia molto preciso.


Un dubbio sulla precisione ce l'avevo già per il semplice fatto che la sonda non è sempre a contatto con l'olio nella coppa. Parlo dei modelli di termometro per motori simili. Pensavo di prenderne uno con una sonda lunga ma ho lasciato perdere temendo che interferisse con l'albero motore o, peggio ancora, in caso di rottura rovinasse o bloccasse gli organi in movimento. icon_rolleyes.gif

Citazione:
...hai un motore robustissimo e raffreddato a liquido, usa l'olio raccomandato e non ci pensare più.
ciao
WK

Citazione:
Utilizzando olio di qualità la gradazione raccomandata è solitamente la migliore. Il compromesso ideale.


Condivido sull'opportunità di non discostarsi da quanto raccomandato senza un valido motivo. Solo che sento una differenza abissale tra come si scalda il motore in estate (in montagna e in autostrada) e come invece non paia scaldarsi affatto nelle altre stagioni. Proprio per questo mi sono posto il problema su una gradazione universale 10W30 "adatta tutto l'anno su percorsi non gravosi".

Citazione:
Poi c'è chi scanna il motore, ecco che allora si può pensare ad un 10W-50.


Grazie, mi hai ispirato una nuova domanda. icon_smile.gif Tralasciando la pista, che non mi interessa, cosa possiamo intendere per "scannare il motore" nella guida di tutti i giorni?
Secondo te e tutti voi che leggete si può statuire per le piccole cilindrate come la mia (250) un riferimento oggettivo del genere "a partire dal 70% della velocità massima" oppure "salite del 15% che riesci a fare solo in seconda e terza e a bassa velocità" (es. Agnello)?

Edit: fornisco a mia volta dati oggettivi, la velocità massima supera di poco i 130 secondo le riviste specializzate, in VI tocco il regime di potenza massima intorno ai 110 e i cavalli sono 24.
 
16207904
16207904 Inviato: 8 Feb 2021 13:33
 

Il termometro generalmente funziona, ma deve avere il sensore a bagno d'olio.

Sulla mia moto funziona perfettamente, ma ho la moto a carter secco, con serbatoio olio nel telaio e il termometro è a bagno nell'olio per diversi cm e segna normalmente 80-90 gradi, a motore ben caldo, cioè dopo almeno 20 km, altrimenti segna temperature basse.

Naturalmente il termometro può anche essere guasto, ma prima si deve controllare se è a bagno d'olio, altrimenti misura l'aria dentro al carter, non l'olio...
 
16209283
16209283 Inviato: 16 Feb 2021 22:44
 

Ciao, un motore di piccola cilindrata effettivamente tende ad essere usato sempre un po' al limite o quasi.

Lasciando perdere la gradazione 10W-30 che hai indicato nell'ultimo messaggio, partirei dalla gradazione consigliata dalla casa, il 10W-40.

Se hai letto un po' questa lunga discussione, avrai visto come a parità di gradazione dichiarata ci sono molti fattori che determinano la qualità di un olio motore.
Un olio scadante perderà i dati dichiarati in fretta, perdendo di viscosità a caldo ma anche degradando nei parametri "chimici".

Quindi il consiglio è utilizzare olio di qualità e ,se ti sta a cuore il motore, spendi più della media e fai un cambio di olio e filtro all'anno o a 5/6000km.
 
16211394
16211394 Inviato: 28 Feb 2021 15:24
 

mozi ha scritto:
Ciao, un motore di piccola cilindrata effettivamente tende ad essere usato sempre un po' al limite o quasi.
[...]
Se hai letto un po' questa lunga discussione, avrai visto come a parità di gradazione dichiarata ci sono molti fattori che determinano la qualità di un olio motore.
Un olio scadante perderà i dati dichiarati in fretta, perdendo di viscosità a caldo ma anche degradando nei parametri "chimici".

Quindi il consiglio è utilizzare olio di qualità e ,se ti sta a cuore il motore, spendi più della media e fai un cambio di olio e filtro all'anno o a 5/6000km.


Grazie mille. Sono d'accordo con te: un 10w40 l'anno successivo potrebbe essere declassabile a 5w30 e soprattutto avere perso gran parte del TBN.
Per tacere della manovrabilità del cambio.
Sicuramente eviterò di usare lo stesso olio per più di un anno e di non cambiare anche il filtro ogni volta (e pazienza se il manuale di officina lo permette).


Canyon_500 ha scritto:
Il termometro generalmente funziona, ma deve avere il sensore a bagno d'olio.

Sulla mia moto funziona perfettamente, ma ho la moto a carter secco, con serbatoio olio nel telaio e il termometro è a bagno nell'olio per diversi cm e segna normalmente 80-90 gradi, a motore ben caldo, cioè dopo almeno 20 km, altrimenti segna temperature basse.

Naturalmente il termometro può anche essere guasto, ma prima si deve controllare se è a bagno d'olio, altrimenti misura l'aria dentro al carter, non l'olio...


Oggi ho avuto la prova facendo un giro delle mie colline. eusa_wall.gif
Sono partito con 7° sopra lo zero e mi ci è voluto poco perché il termometro indicasse 40 , ma una volta arrivato a 50-55 non ne ha voluto sapere di salire ancora (oscillando tra i due valori a seconda che io mi trovassi in fondo a una discesa o in cima a un colle) finché non mi sono trovato a percorrere la tratta Acqui-Nizza-Isola-Alba (tutta statale o autostrada per chi non è del posto), dove nonostante due tratti a velocità autostradale (sopra il regime di potenza massima in VI) e 15° all'ombra non è mai stata raggiunta quota 70 gradi. eusa_wall.gif
A meno che abbiano progettato una coppa dell'olio efficace a raffreddarsi come la coppa delle 500 Abarth del secolo scorso e che il manuale di officina taccia questo dettaglio... rotfl.gif
 
16218225
16218225 Inviato: 5 Apr 2021 10:39
 

Buon giorno e buona Pasqua fatta. Mi gira per la testa un problema:
Con il fermo forzato dovuto alle regole di contrasto alla pandemia, ho lasciato la moto ferma talmente tanto tempo ( non ricordo se cinque o dodici mesi o più?) senza preoccuparmi di mettere alcuna goccia di olio dai fori candela sui cilindri.
Questo può aver causato al riavvio, qualche danno che alla lunga potrebbe danneggiare fasce/raschiaolio e superfice dei cilindri?
Ricordo che avendo avuto una Yamaha TT600 88", moto da competizione, dopo un certo numero di chilometri ( 24.000 o più) si doveva sostituire la canna in ghisa e per rimetterne una nuova fornita da yamaha, dopo averla fatta scaldare in apposito forno.
Adesso ho una Honda NC750X ( tutt'altra categoria di moto, però con minori tolleranze) non é che al riavvio dopo cinque mesi ho potuto causare qualche problema. Grazie a chi più esperto di me vorrà ragguagliarmi in merito. Buona pasquetta.
 
16218227
16218227 Inviato: 5 Apr 2021 10:48
 

Dimenticavo di dire che essendo nuova (Maggio 2020) l'olio é quello di fabbrica, probabilmente a detta dei meccanici Honda della concessionaria che hanno rabboccato il livello al limite minimo ( in fabbrica risparmiano anche sull'olio) un 10W30.
 
16219231
16219231 Inviato: 10 Apr 2021 10:31
 

Ciao, stacca i cavi delle candele e fai girare il motorino di avviamento. In questo modo metti in pressione l'olio senza che il motore si avii.

Poi, una volta rimessi i cavi delle candele metti in moto e fai un bel giretto.

Tornato dal giro procedi con sostituzione olio motore e filtro olio, con olio di qualità nella gradazione prescritta da libretto.

0510_saluto.gif
 
16219236
16219236 Inviato: 10 Apr 2021 10:48
 

Grazie "mozi" per il suggerimento, anche se non essendo un esperto, non mi viene in mente come possa far girare il motorino d'avviamento. Chiederò a qualche conoscente più ferrato. Buona giornata.
 
16219254
16219254 Inviato: 10 Apr 2021 12:09
 

twin7452 ha scritto:
Adesso ho una Honda NC750X ( tutt'altra categoria di moto, però con minori tolleranze) non é che al riavvio dopo cinque mesi ho potuto causare qualche problema


ormai l'hai fatto... la moto va, di che ti preoccupi? icon_smile.gif

tranquillo che non succede niente

ciao

WK
 
16219284
16219284 Inviato: 10 Apr 2021 18:13
 

twin7452 ha scritto:
Grazie "mozi" per il suggerimento, anche se non essendo un esperto, non mi viene in mente come possa far girare il motorino d'avviamento. Chiederò a qualche conoscente più ferrato. Buona giornata.


Ciao, intendo che dopo aver staccato i cavi candele, fai la messa in moto con il pulsante.

Ovviamente il motore non partirà, ma l'olio andrà in pressione nell'impianto.
Il motorino dell'avviamento gira sempre quando premi il pulsante di accensione sul manubrio.

Ma se l'hai già messa in moto non preoccuparti più di tanto, fai un bel cambio olio e filtro olio e sei tranquillo.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 62 di 64
Vai a pagina Precedente  123...61626364  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©