Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Honda d'epoca

   

Pagina 12 di 12
Vai a pagina Precedente  123...101112
 
Quotazioni/scelta delle Honda d'Epoca [prezzi/info]
16068021
16068021 Inviato: 29 Apr 2019 4:07
Oggetto: Re: Acquisto honda cb 750
 

Ciao,

Citazione:
Buongiorno a tutti, un mio amico vende una honda cb 750 four crede che sia una k2 ma non ha piu i documenti e in piu non sa quanti km abbia visto che non ha piu il contagiri. La vende 1000 euro. Allego le foto della moto. Secondo voi vale questo prezzo e se si quanto puo costare rimetterla a posto da me stesso, voglio dire i pezzi solo.


A me sembra un'impresa quasi disperata (da tentarsi solo se la moto ha un valore, come dire, personale/affettivo/segreto nel qual caso subentrano anche altre considerazioni - strettamente personali nelle quali, ovviamente, non entro - che ... "fanno saltare il banco").

Insomma NON dovrebbe essere impossibile trovare una CB750 (anche una K2) in condizioni meno "complesse". Un sincero suggerimento, se posso premettermi, "alla romana": ... LASSA PERDE!!! icon_wink.gif

Asiatici lampeggi

Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
16068114
16068114 Inviato: 29 Apr 2019 10:11
 

Eddy888 ha scritto:
Grazie Guido per la tua risposta, chiedo il numero di telaio a questo mio amico e vi faccio sapere (il motore ha un suo numero di serie pure giusto?).
Per il costo temevo fosse altino in effetti, bisogna vedere poi cosa ne vorrei fare perche se è per rivenderla un giorno meglio fare tutto originale, se invece scelgo di tenerla anche after va bene.
Ciaoooo


I primi numeri sono del telaio,CB750E sono del motore.Difficilissimo trovare motore e telaio con lo stesso numero.
Il problema e' che per reimmatricolarla devi iscriverla ad un registro storico e la vogliono come in origine.per dirne una,a me respinsero la prima richiesta perche' avevo gli ammo della bol d'or.
Se la moto fosse una K1 ,sarebbe meglio,ha piu' valore ma certi particolari son difficili da trovare e son piu' costosi.
 
16068183
16068183 Inviato: 29 Apr 2019 13:38
 

In realtà io abito in Belgio quindi dovrei registrarla qui e penso sia piu facile perché ho già una honda cx 500 che comprai in Lussemburgo e per sdoganarla non c è voluto niente, la moto per dirvi non l hanno nemmeno guardata.
Comunque vi ringrazio capisco da quello che dite che il gioco non vale piu di tanto la candela icon_smile.gif
@fastfranz io pure sono romano con moglie siciliana e scusa se mi permetto "lassa perde" è piu siciliano che romano XD a Roma diremmo piu "lascia perde va".
Un saluto a tutti
 
16106936
16106936 Inviato: 18 Set 2019 23:13
Oggetto: Honda cbr 600 f2 del 1993. Quanto vale x un collezionista ?
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Salve. Ho un honda cbr 600 f2 del 1993 in perfetto stato. Tutta originale rossa viola. Volevo sapere se ha un valore x i collezionisti.
 
16106951
16106951 Inviato: 19 Set 2019 7:00
 

Non so cosa intendi esattamente circa un possibile valore per i collezionisti. La tua moto, se messa bene, cioè in buone/ottime condizioni e perfettamente originale, può valere intorno ai 1.500 euro. Devi considerare che è una moto ventennale, quindi ancora "giovane", e che di CBR 600 F2 in giro ce ne sono molti.
Resta sempre una ottima moto che fa tranquillamente concorrenza a moderne ss.

0510_saluto.gif
 
16106960
16106960 Inviato: 19 Set 2019 7:49
 

Ciao,

Quoto Zavetti e concordo con la valutazione economica. 0509_up.gif .

E' una moto recente (a venti anni di età è iscrivibile all'ASI, ove ne esistano le condizioni), venne venduta in numeri significativi, è affidabile ed efficace (ancora oggi) nell'uso quotidiano ma che monta il più classico dei motori giapponesi ovvero un "quattro in linea". Di regola le soluzioni tecniche particolari (che non necessariamente si rivelarono, all'epoca, "vincenti") e/o i numeri di produzione ristretti aumentano il valore.

Diverso è il caso di moto con un vissuto "particolare": ho visto in vendita una CBR900RR (motore 954 cc, immacolata e con alcune chicche) autografata da Tadao Baba. Però, tutto sommato, il prezzo non ne ha "giovato" più di tanto.

Concludendo ... se è la "tua" moto curala/restaurala secondo le condizioni della stessa. Se devi comprarla valuta bene (i ricambi non sono buon mercato ma non dovrebbero dare problemi di reperibilità) il passo.

Personalmente - da ultimo - mi asterrei se la motivazione all'acquisto fosse "speculativa": acquistare/restaurare/rivendere.

A te - adesso - l'ultima parola. icon_wink.gif

Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
16107151
16107151 Inviato: 19 Set 2019 17:55
 

Grazie a tutti x le risposte. Era solo x capire se ne vale la pena restaurarla visto che il restauro mi costa 500 euro e la moto l' ho pagata 800 euro. Quindi alla fine ho una spesa di 1300 euro e sono sotto il valore della moto. Comunque ha 26 anni ed è possibile iscriverla all' asi o fmi. Comunque non ho intenzione di venderla. Mi accompagnerà x molti anni ancora.
 
16107244
16107244 Inviato: 20 Set 2019 6:50
 

Ciao,

In questo modo la vicenda assume un'ottica diversa, anche economica. 0509_up.gif .

Per quanto riguarda le "iscrizioni" la FMI è estremamente fiscale, l'ASI è più di "bocca buona" ma entrambe cercano di evitare gli eccessi del passato (quando qualsiasi trabiccolo è divenuto "epoca"). La conseguenza di tale mala pratica fu la perdita di alcune agevolazioni (es.: tassa di proprietà che si paga per intero, mentre è rimasta l'esenzione totale dal "bollo" al raggiungimento dei trentanni di età, della moto!!! icon_asd.gif ) visti gli eccessi commessi.

La mia VFR (1992, restauro effettuato professionalmente con ricambi e materiali Honda originali) è "divenuta" ASI senza obiezione alcuna ma chi la ha omologata come tale ha espresso perplessità sul fatto che in FMI venisse accettata. Forse tirava l'acqua al suo mulino ma l'aspetto potrebbe interessare e, forse, merita di essere considerato. La mia VFR, per capirci, montava (e monta) i tubi-freno "in treccia", qualche sopracciglio lo ho visto alzarsi. icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif

Per iscrivere la moto (ASI) è necessaria - appunto - l'iscrizione ad personam ad un "motoclub storico" (virgoletto perchè non ricordo bene i dettagli) dopo di che (sempre ASI) è possibile iscrivere, a mome del medesimo socio, più di una moto.

Alcune assicurazioni, pur con qualche limitazione, assicurano (assicuravano?) le moto d'epoca con una tariffa agevolata (non ne usufruisco perchè vivendo all'estero non ho avuto modo di seguire la pratica ma al mio, definivo, rientro mi interesserò) con - se ben ricordo - possibilità di sospensione della copertura assicurativa.

Per la eventuale copertura contro il furto (che consiglierei solo per mezzi ultra-rari/ultra raffinati nella ricostruzione) mi pare di ricordare sia necessario un "expertise" che ne fissi il valore. NON credo sia, con tutto il dovuto rispetto, il caso della Tua CBR. Fu, invece, il caso della Citroen 2CV di mio fratello.

Spero di non aver scritto fregn*cce troppo esorbitanti ... icon_wink.gif

Asiatici - sono in partenza per il Viet Nam - suluti.
Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
16107247
16107247 Inviato: 20 Set 2019 7:02
 
 
16137784
16137784 Inviato: 21 Feb 2020 19:07
Oggetto: Prima moto: Honda Four 400 ss (sellino brutto)
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Premesso che ho solo guidato scooter da ragazzino, non salgo su due ruote da 20 anni, e ora di anni ne ho 38.
Finalmente ho deciso di farmi du regali: patente e moto icon_biggrin.gif .

Da sempre sono affascinato dalle moto anni '70 o dallo stile retrò/cafe racer (non estremi); parlando con amici, alla fine la scelta è caduta sulla Honda Four.
Devo dire che la 500 è qualcosa di stupendo, sono rimasto incantato mezz' ora a guardarne una Candy Starlight Gold...però girando un po' ho visto delle immagini della Honda Four 400SS, sicuramente uno stile diverso, ma molto intrigante, quel serbatoio meno bombato, lo scarico 4in1,etc, e si trovano a prezzi più bassi (magari finisce che ne prendo due, chissà icon_biggrin.gif)

Comunque, preambolo a parte, volevo chiedere ai più esperti:

1) E' una moto adatta a neofiti (dovrebbe avere pochi cavalli e ottima ciclistica, ma chiedi a chi ne sa di più per conferma)

2) il "Sellino": è l'unica cosa davvero brutta, ma brutta di brutto! eventualmente ci sono problemi nel reperire e cambiarlo con uno più piccolo (quello originale sembra fuori misura), mi sapreste consigliare qualche modello e/o rivenditore?

3) Scarichi: ho visto in molte foto e video con terminale più corto tipo Megaton, è compatibile, facile da reperire e montare,magari senza grossi cambi strutturali?

4) Prezzo, ho visto che una Honda FOur 400ss ben tenuta si aggira tra i 3500 e i 4500, è corretto come prezzo "chiavi in mano", ossia pronto strada (tenete presente che verrebbero comunque visionate da un meccanico di fiducia prima dell'acquisto)?

Grazie per la disponibiltà e scusate per le domande da noevellino
 
16137791
16137791 Inviato: 21 Feb 2020 20:12
 

Four 400 moto divertentissima, 6 marce, se si scarica la batteria un colpo di pedale e parte, piccola e leggera, direi essenziale. Fatta in due versioni, la prima ha le pedane del passeggero direttamente attaccate al forcellone, quindi scomode ma sopportabili. I ricambi sono reperibili, la sella è un fatto estetico, lo scarico corto potrebbe interferire con la carburazione, io cercherei un modello più originale possibile poi se vuoi modificare fai; comunque anche lo scarico originale ha un bel suono. Sul prezzo, si trova qualcosa anche attorno ai 3000, cercale vicino a casa per provarla, anche da passeggero col proprietario e sentirla in moto.
Buona caccia.
 
16137865
16137865 Inviato: 22 Feb 2020 9:51
 

Ciao

PREMESSA: Io NON ho, ma la vorrei, una "Four", però - avendo restaurato un VFR - il problema me lo sono posto: come la "tratto"? Sono giunto, dopo lunga riflessione, alla conclusione che una moto di quell'età NON si tocca! ... Ci sono due opzioni:

1) moto "conservata": ovvero se sta eccezionalmente bene (raro ma possibile) ma tenuta com'è e curata assiduamente
2) moto "restaurata": ovvero, partendo dalle condizioni in cui si trova, va riportata a ... "come era", possibilmente utilizzando solo e soltanto materiali (ricambi etc. originali). E' quanto ho fatto col VFR.

L'operazione di cui si parla è assolutamente lecita - anche su una Four - ma si trovano moto più recenti (quindi, tra l'altro, anche più ... performanti) e meno blasonate (di una Four) che possono essere, oltre che marginalmente più economiche, una eccellente base di partenza per la realizzazione di una special.

Le moto "Epoca" sono una cosa le moto "Special" (o cafè-racer o quel che si vuole) sono un'altra e differente cosa: nessuna delle due è meglio o peggio sono semplicemente due cose diverse.

Io non commetterei mai il sacrilegio (pardon .. icon_redface.gif .) di brutalizzare una Four (magari del 1974/75/76). Parere strettamente personale, ovviamente ... icon_wink.gif

Asiatici saluti.
Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
16137874
16137874 Inviato: 22 Feb 2020 11:16
 

Come giustamente sottolinea con cortesia fastfranz, sarebe un peccato modificare un così bel pezzetto di anni 70.
Se proprio lo vuoi fare, sul Tinga c'è un subforum d'epoca dedicato, questo

Trasformazioni e Modifiche su motocicli d'epoca

che ti consiglio di aprire per valutare anche questo mondo, per me parallelo.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16137939
16137939 Inviato: 22 Feb 2020 23:48
 

Grazie per le risposte, comunque,non vorrei sbagliare,ma mi pare che esistesse già un' altro sellino, tipo monoposto,con la parte posteriore rialzata, l'ho visto spesso montato sulla four 400, non so se fosse un accessorio originale dell'epoca,ne sapete qualcosa?
 
16137971
16137971 Inviato: 23 Feb 2020 2:54
 

Ciao,

Doc81 ha scritto:
Grazie per le risposte, comunque,non vorrei sbagliare,ma mi pare che esistesse già un' altro sellino, tipo monoposto,con la parte posteriore rialzata, l'ho visto spesso montato sulla four 400, non so se fosse un accessorio originale dell'epoca,ne sapete qualcosa?


Esisteva - e parlo della sella - una cosa del genere (e non era un ricambio originale). Mi piaceva ...

Link a pagina di Motogranpremioe50ini.forumfree.it

La moto è un'altra cosa, era un "animale da pista" (realizzata dalla Samoto di Roma era frutto del genio di Carlo Morelli prima che lo stesso transitasse in HRC a lavorare sulla "oval piston").

Un buon artigiano sapeva "allungarla" e ricavarne una sella a due posti (o meglio come dicevamo allora "un posto è mezzo, era necessario che il tuo "secondo" fosse ... "alta e longilinea" icon_wink.gif )

Si montava su, praticamente, tutte le Four (350/400/500/550/750), ma adesso non saprei dove si possa andare a cercarla.

Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif

PS: quella è una 400 SS maggiorata a 500 cc (come da regolamento di allora)
 
16137986
16137986 Inviato: 23 Feb 2020 11:52
 

no, quella che ho visto era tutta in pelle,

[url] Link a pagina di Mediaw.dueruote.it
[/url]

immagini visibili ai soli utenti registrati


questa per capirci (non so se si vede)

però ne ho viste in stile cafe-rafer con sellini simili a questo

Link a pagina di Ae01.alicdn.com

immagini visibili ai soli utenti registrati



non estremi, ma fanno la loro figura senza stravolgere il profilo della moto classica...sul terminale, in effetti avevo il sentore che accorciarlo o modificarlo potesse alterare anche la resa del motore

per dare un'idea, la moto in questo link è davvero da urlo:
Link a pagina di Youtube.com

....semimanubri a parte (che non mi piacciono), ma con quel terminale fa un po' troppo casino e si perde, secondo me il "sound" originale che è un must nella four d'epoca, ma esteticamente merita
 
16137987
16137987 Inviato: 23 Feb 2020 12:00
 

Come scrivevo più su qui, nel subforum Honda d'Epoca, si trattano veicoli totalmente originali.
Se vogliamo allargare il discorso alle elaborazioni ed agli accessori non originali, per cortesia ci si trasferisce qui

Trasformazioni e Modifiche su motocicli d'epoca

Grazie.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16137998
16137998 Inviato: 23 Feb 2020 15:05
 

Ciao,

Poi mi fermo! ... La prima sella (Honda 400 Four - rosso) la faceva la Giuliari, oggi dovrebbe essere disponibile "in replica!! icon_wink.gif

Asiatici saluti.
Francesco
 
16138125
16138125 Inviato: 24 Feb 2020 7:09
 

Quindi, tirando le somme, fermo restando la piccola suddetta modifica, come prima moto la 400ss va bene?
Avendo meno successo, attualmente,della 500 possono esserci più problemi nel reperire pezzi di ricambio (per guasti, restauro,etc)?
Differenza di guida tra le due?
Contando i i 13 kg di peso di differenza, quei 13CV in più della 500 si sentono così tanto (sono un neofita e,comunque,non amo correre a prescindere), o,data la ciclistica non estrema,sono comunque cavalli che non sfrutteresti a pieno?
 
16138191
16138191 Inviato: 24 Feb 2020 12:17
 

Ciao,

La 500 Four è una delle migliori - di sempre - cinque/sei moto che la Honda ha prodotto (parere personale, ovviamente).

Detto ciò: la 400 è più leggera (ma non poi così tanto) ed il suo cambio a sei marce (all'epoca non era così diffuso) dice che per "viaggiare" richiede un più intenso uso di cambio e ... "gas", era più "svelta" e guidabile.

La 500 four era ... una favola (ne piantai una dentro un Ford Transit che mi bruciò uno stop ... icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif ), meno a suo agio nel misto stretto ma quando la strada "si allungava" era fantastica, dopo aver cambiato gli ammortizzatori (Koni, all'epoca)! Se, come dici, non sei uno "smanettone" il carattere più pacioso della 500, aveva una sella "principesca", andrebbe considerato bene.

Pativa un pò il peso in frenata (entrambe avevano un solo disco anteriore/tamburo posteriore) e le marmitte (della 500) come regola "duravano poco" (per via della condensa che si formava all'interno) se utilizzate di frequente su brevissime/brevi percorrenze. La Marving (che, all'epoca, produceva scarichi 4x1) ringraziava ... icon_wink.gif .

Per un uso "Special" (da realizzare) privilegerei la 400, per un uso "Epoca" (ovvero quello che farei io) sostanzialmente si equivalgono ma io non avrei - costi a parte - dubbi : 500 FOUR, FOREVER!!!

A questo punto la palla torna a te ... icon_wink.gif .

Asiatici saluti.
Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
16183686
16183686 Inviato: 13 Set 2020 11:21
 

Buongiorno, sono appena iscritto, proprio per cercare una risposta ad un mio dubbio.
In passato ho avuto motociclette, l'unica Honda una XL600, l'ultima BMWR1200R.
Vorrei acquistare una Honda d'epoca, perché mi piace, perché la iscrivo al registro storico e dimezzo le spese.
La userei per giretti, da solo o in due, qualche raduno con amici.
Eccoci al dilemma, acquistare four 350 oppure CB 750 K?
Tra tutte quelle viste, sia per caratteristiche, che per costi, ne ho selezionata una di ogni modello. Alcuni mi dicono che il 350 lo sottoporrò a troppo "sforzo", altri mi dicono che il 750 è poco maneggevole e poco "sicura"
Chiedo pare a voi, visto che ho letto commenti da veri esperti.
Grazie
 
16184060
16184060 Inviato: 15 Set 2020 8:42
 

Ciao,

Io ho una VFR750F (restaurata da Honda, l'anno prossimo sarà trentennale) e devo dirti che, purtroppo, i risparmi cui accenni sono modesti: esenzione dal bollo (dopo 30 anni) e assicurazione agevolata (dopo 20 anni, solo presso alcune compagnie e non aspettarti miracoli). Di quale, infine, registro storico parli ASI o FMI? La mia VFR - vedi foto - è omologata ASI.

Veniamo alle moto di cui parli, con una premessa: io prenderei una 500 four K2 (per capirci la "penultima serie"): è un pò meno "seduta" della 350 e meno impegnativa della 750, ma è un'opinione personalissima!

Per il resto le due moto di cui parli si assomigliano abbastanza. Quattro in linea, monoalbero in testa/due valvole (per cilindro), raffreddamento ad aria, affidabilità Honda (quella di una volta era due spanne sopra la, per molto elevata, attuale. Il mio VFR ha oltre 100.000 Km e monta ancora i dischi-frizione originali) .

Ovviamente, per la 750, si parla della Four con quattro tubi di scarico (il 4x1 che sovente è presente non è accettato in fase di "omologazione storica) possibilmente originali (occhio che - a ricambio - non li regalano). Le F1/F2 "valgono" (o dovrebebro valere) assai meno. La 350 è "quella" è basta per cui ... "nulla quaestio"!

Per finire, secondo me, la scelta dipende un pò che uso ne farai: se la userai spesso in due (anche e solo sul lungomare, per fare ... "vasche") la piccola può risultare un po "fiacca".

Asiatici (scrivo da Hanoi) saluti.
Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif

PS: questo è il mio VFR (MY 1992) , la targa oro FMI non se la è meritata! icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
16189140
16189140 Inviato: 14 Ott 2020 16:15
Oggetto: Dominator o xtz 660 o xtz 750
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Ciao a tutti, sono in procinto di investire su una moto storica, la prima.. vorrei investire non più di 2500-3000 su una moto da iscrivere al FMI, che mi permetta di fare un po’ di tutto, senza pretendere troppo da ogni singolo aspetto.
Mi spiego: la userei solo ogni tanto e principalmente per viaggetti brevi/enduro da neofita/qualche impennatina, NON in coppia, sfruttandola con un 70% asfalto, 30% tutto il resto, tenendo in considerazione una futura rivendibilità che non mi faccia perdere quanto speso come investimento.

Avendo avuto un po’ di tutto, dal Tdm al 990, dalla hornet al cbr 1000 rr, ed ora 690 smcr + superduke 1290 3.0, so benissimo di non poter ritrovare determinati parametri ciclistici/prestazionali su una moto di 30 anni fa, la forbice di scelta cade su Dominator, xtz 660/750. Non escludo anche l’Xt 600 ma come budget penso di poter ambire a qualcosina di più. Tassativamente cerchio da 21" all’anteriore. Istintivamente il mono penso sia la scelta più giusta, ma sono abituato fin troppo bene avendo un 690. Stessa cosa il bicilindrico avendo 180cv di superduke in garage. Quindi, per forza la scelta deve cadere sulla moto più polivalente, con meno difetti in base all’uso e ai suoi minori lati negativi anziché ai suoi migliori pregi.
Dato che le tre storiche menzionate sono ormai abbastanza ambite e vedendo anche un giro di compravendita a ritmi decisamente alti, vorrei l’opinione di chi ha fatto una scelta come la mia, o ha posseduto queste 3 moto.
Grazie icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
 
16196835
16196835 Inviato: 29 Nov 2020 10:22
 

Ciao,

Ho avuto la Dominator, la presi scendendo (le motivazioni in questo momento non c'entrano) dalla GPZ900R: fu uno shock!!! icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif . Ma la "cimonolindrica" riuscì lo stesso a farsi volere bene, rapidamente.

La mia Dominator era una "seconda serie" (diciamo, per capirci, che non aveva la roboante, enorme, scritta Dominator dei primi modelli), bianca e con alcuni particolari verdi.

Che dire? Beh, è una Honda e si vede, allora come oggi: assemblaggio, cura dei materiali, affidabilità.

Fra le cose che non mi piacquero ricordo il "ruotone" anteriore e la tendenza dal motore a fare, un pò troppo presto, "muro".

Ci feci 18.000 chilometri, avendola comprata nuova. La cedetti per salire su una CBR600F (usata, ma lo "strillo" dello Yoshimura mi mancava troppo!) Però oggi forse oltre 30 anni, la ricomprerei! icon_wink.gif

Tutto qui, delle altre non so che dire, mi spiace.

Un lampeggio da Hanoi (Viet nam). doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif

Francesco
 
16201228
16201228 Inviato: 31 Dic 2020 9:28
Oggetto: Impianto frenante CS125
 

Salve a tutti, sto valutando l'acquisto di una CS125 del 1984 che appare in perfetto stato di conservazione. Il mio dubbio é legato all'impianto frenante che un paio di meccanici mi dicono essere inadatto al traffico cittadino. Che ne dite? Hanno ragione? In caso é possibile apportare qualche miglioria?
Grazie a chi saprà dirmi qualcosa
 
16201263
16201263 Inviato: 31 Dic 2020 11:49
 

Ciao

Non mi ricordo particolari problematiche al riguardo anche in ragione di prestazioni abbastanza contenute. Se la moto è in ordine si può fare ... credo!

Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
16201285
16201285 Inviato: 31 Dic 2020 13:27
Oggetto: Re: Impianto frenante CS125
 

GCR ha scritto:
Salve a tutti, sto valutando l'acquisto di una CS125 del 1984 che appare in perfetto stato di conservazione. Il mio dubbio é legato all'impianto frenante che un paio di meccanici mi dicono essere inadatto al traffico cittadino. Che ne dite? Hanno ragione? In caso é possibile apportare qualche miglioria?
Grazie a chi saprà dirmi qualcosa


Il CS deriva paro paro dal 125 CBX.
Con un efficiente tamburo posteriore ed un disco anteriore "a cavo" e non idraulico, giri comunque con una sufficiente sicurezza.
E' comunque una motoretta di 35 anni fa quindi non pretendere di più.
.....e non vedo che migliorie potresti apportare icon_wink.gif

Vedrai che ti darà molte soddisfazioni, a partire dal consumo che è irrisorio.
Saluti e facci sapere.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16201292
16201292 Inviato: 31 Dic 2020 13:53
 

Certamente non pretendo che inchiodi, però mi chiedevo se si potesse sostituire il freno a cavo con uno idraulico. Giusto per avere una maggiore sicurezza complessiva. Che ne dite?
 
16201298
16201298 Inviato: 31 Dic 2020 14:24
 

Dico che spenderesti più del valore della moto per avere una frenata sostanzialmente uguale.
Per me il gioco non vale la candela.... icon_wink.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 12 di 12
Vai a pagina Precedente  123...101112

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Honda d'epoca

Forums ©