Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

   

Pagina 31 di 33
Vai a pagina Precedente  123...30313233  Successivo
 
Iscrizione ai Registri Storici [dubbi e quesiti]
15971901
15971901 Inviato: 22 Mag 2018 21:27
 

Non mettiamo foto di modelli di moto per testarne l'originalità.
Questo non è un Topic tecnico.
Si parla in generale di originalità per l'iscrizione ai club federati, ma non dell'originalità di ogni modello specifico.

Grazie se restiamo in tema.

Resta inteso che tutte lo moto debbono essere originali, pena la non iscrizione.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15972385
15972385 Inviato: 23 Mag 2018 20:36
Oggetto: TDM del 98" ultraventennale
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Salve, sono in procinto di acquistare una tdm 850 del 98 e prima di assicurarla, vorrei sapere se posso iscriverla al registro FMI di cui sono membro per usufruire di una assicurazione agevolata. Grazie per l'aiuto.
 
15972396
15972396 Inviato: 23 Mag 2018 20:58
 

Ho spostato il tuo post nel topic dedicato nella sezione Normativa D'Epoca, visto che la tua domanda non aveva nulla di tecnico.
La moto è iscrivibile ai registri storici se ha compiuto il 20esimo anno di età...se la tua è del 98 sei sul filo del rasoio e dovrai chiedere lumi ai responsabili del registro per sapere esattamente come considerano superata la scadenza (fine anno oppure dal giorno esatto dell'immatricolazione) 0509_up.gif

Per qualsiasi altra domanda tecnica, ritorna al topic tecnico YAMAHA d'epoca. 0510_saluto.gif
 
15972401
15972401 Inviato: 23 Mag 2018 21:06
 

Rispondo io che ci sono passato. icon_wink.gif
L'anno scorso, per iscrivere il mio Moto Guzzi Centauro immatricolato nell'aprile del 1997, ho chiesto lumi all'FMI.
L'iscrizione viene considerata dal primo giorno dopo il compimento del ventesimo anno dall'immatricolazione.
Prima nisba.
Chiaro che la moto debba essere perfetta e non "pasticciata".

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif

P.S. : più che ultra-ventennale, direi post-ventennale...........e non si sa nemmeno se...... icon_asd.gif

Ultima modifica di gippiguzzi il 24 Mag 2018 16:21, modificato 1 volta in totale
 
15972418
15972418 Inviato: 23 Mag 2018 21:40
 

Grazie, ho appena contattato il commissario di zona, aspetto una risposta ,la moto ai miei occhi di inesperto sembra completamente originale e immacolata, forse dovrò smontare i telai per le borse laterali penso, mi ricordo anni fà iniziai le pratiche per passare storica una xl 500 s del 79, le foto erano richieste sviluppate e non in digitale se non sbaglio, lasciai perdere perchè senza smontare dei pezzi mi pare non si leggeva in foto il numero del blocco motore, ora se non sbaglio accettano foto digitali mi pare. Ho un xl 500 s da registrare e un morini corsarino zz del 70 che non sò se sia idoneo per via di uno scarico simile ma non originale e anche un carburatore non originale.
 
15972421
15972421 Inviato: 23 Mag 2018 21:45
 

Ti consiglio di non buttare via soldi.
Se le moto sono originalissime, allora chiedi l'iscrizione.
Altrimenti meglio attendere un po' per ripristinare i veicoli come sono nati.
Per gli optionals (borse, portapacchi, parabrezza ecc..) per FMI debbono essere smontati prima di fare le foto di rito.
Trovi queste info direttamente sul sito dell'FMI.
In bocca al lupo e facci sapere.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15972759
15972759 Inviato: 24 Mag 2018 15:20
 

Certo, intanto grazie.
 
15990753
15990753 Inviato: 17 Lug 2018 15:29
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Salve a tutti, mi accingo ad iscrivere all'FMI il mio stornello restaurato e completo di tutto targa, libretto e complementare. Ho alcune difficoltà con la compilazione del modello B in quanto radiata.
-Dove mi chiede il rapporto totale cosa devo inserire?
-alla sezione massa complessiva , cosa devo inserire?
qualcuno ha la fisches di omologazione? grazie
 
16018848
16018848 Inviato: 18 Ott 2018 10:16
Oggetto: TDM 3VD 1992 iscrizione al registro storico
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Ciao a tutti,
ho una domanda per i TDMisti..
Il mio TDM del ' 92 è tutto originale tranne la copertina della sella che invece di essere metà grigia e metà
nera, è solamente nera. L'ho comprata già così..
Visto che è piuttosto cara ed introvabile, secondo voi potrebbero respingere la richiesta di iscrizione per questa motivazione?

grazie mille

Ulyano doppio_lamp_naked.gif
 
16018905
16018905 Inviato: 18 Ott 2018 12:43
 

Ciao.
Ho spostato la tua richiesta nel Topic corretto.
Non ti spaventare icon_asd.gif , basta tu legga le ultime due paginette e ti renderai conto che, per l'iscrizione ai Registri Storici, la moto deve essere perfetta, tutta originale.

E' finito il tempo delle mele.......... icon_mrgreen.gif
Poi siamo in Italia e tutto può succedere. icon_rolleyes.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16030824
16030824 Inviato: 1 Dic 2018 22:01
Oggetto: Validità CRS
 

Ciao a tutti, ho ottenuto il CRS per la mia Laverda SF del 1973 (anche se reimmatricolata quest'anno perchè importata dall'Inghilterra), ma quanto dura questo certificato? Per la sua validità, è necessario essere iscritto all'ASI, oppure dal 2019 posso fare a meno di iscrivermi? Grazie in anticipo.
 
16036499
16036499 Inviato: 27 Dic 2018 18:49
Oggetto: Cambio telaio : problemi imminenti per iscrizione ASI ?
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Ciao a tutti.
Premetto di essere assolutamente nuovo al mondo delle moto d' epoca e fino ad ora anche ignorante dell' esistenza di questa sezione icon_redface.gif

Mesi fa ho intrapreso il restauro di una Cagiva Mito Ev del 2004. Era semplicemente una brutta moto incidentata ed abbandonata che avrei voluto destinare a seconda moto da pista.

Ora però, dopo varie vicissitudini, ho bisogno di venderla almeno in pari, e nelle condizioni in cui si trova e con l' investimento fatto per i lavori eseguiti, dovrà essere almeno molto bella. Diciamo al 75% almeno delle sue condizioni originali.

Il grossissimo problema è che il telaio ha una brutta ammaccatura, che non ne inficia le geometrie, ma lo rende davvero orrendo da vedere.

Il responso del carrozziere è desolante : essendo il telaio lucido, gli ha fatto il segno dell' "estrema unzione", a voler dire che posso anche usarlo come soprammobile (dalla parte ancora bella.......)

Posso facilmente reperire un altro telaio, purché con documenti, ma un giorno sarà comunque possibile iscrivere la moto all' ASI anche col telaio non originale ?

Non sono ancora sicuro di volerlo fare, ma la risposta positiva mi permetterebbe di cercare anche un telaio antecedente al 1998, non depotenziato e via dicendo, il che amplierebbe abbastanza la rosa dei telai "papabili" al fine del restauro. In sé e per sé, i telai non depotenziati hanno poco mercato a causa della non compatibilità coi requisiti della patente A1, quindi verrebbe a meno la fetta di mercato dei 16enni.
Viceversa, gli viene riconosciuto un valore maggiore (ma per una cerchia più ristretta di appassionati) se iscritto ASI.
Ecco tutto..
 
16036538
16036538 Inviato: 27 Dic 2018 22:51
Oggetto: Re: Cambio telaio : problemi imminenti per iscrizione ASI ?
 

frenk_RS_125 ha scritto:
<b>Nota automatica</b>: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Ciao a tutti.
Premetto di essere assolutamente nuovo al mondo delle moto d' epoca e fino ad ora anche ignorante dell' esistenza di questa sezione icon_redface.gif

Mesi fa ho intrapreso il restauro di una Cagiva Mito Ev del 2004. Era semplicemente una brutta moto incidentata ed abbandonata che avrei voluto destinare a seconda moto da pista.

Ora però, dopo varie vicissitudini, ho bisogno di venderla almeno in pari, e nelle condizioni in cui si trova e con l' investimento fatto per i lavori eseguiti, dovrà essere almeno molto bella. Diciamo al 75% almeno delle sue condizioni originali.

Il grossissimo problema è che il telaio ha una brutta ammaccatura, che non ne inficia le geometrie, ma lo rende davvero orrendo da vedere.

Il responso del carrozziere è desolante : essendo il telaio lucido, gli ha fatto il segno dell' "estrema unzione", a voler dire che posso anche usarlo come soprammobile (dalla parte ancora bella.......)

Posso facilmente reperire un altro telaio, purché con documenti, ma un giorno sarà comunque possibile iscrivere la moto all' ASI anche col telaio non originale ?

Non sono ancora sicuro di volerlo fare, ma la risposta positiva mi permetterebbe di cercare anche un telaio antecedente al 1998, non depotenziato e via dicendo, il che amplierebbe abbastanza la rosa dei telai "papabili" al fine del restauro. In sé e per sé, i telai non depotenziati hanno poco mercato a causa della non compatibilità coi requisiti della patente A1, quindi verrebbe a meno la fetta di mercato dei 16enni.
Viceversa, gli viene riconosciuto un valore maggiore (ma per una cerchia più ristretta di appassionati) se iscritto ASI.
Ecco tutto..


Ciao, gli anni (mi pare 20) ed i documenti in regola mi pare che siano gli elementi di base per chiedere l' iscrizione. La commissione poi verifica la conformità complessiva del veicolo (colore, eventuali particolari non originali ecc) e da, o meno, benestare all' iscrizione e rilascio della targa ASI (che penso sia quello che serve per far apprezzare la moto anche dal lato commerciale).

In questo forum dovresti anche trovare (funzione cerca) ulteriori informazione sull' iscrizione ASI, che ha vari "livelli" di iscrizione: se la targa non ti serve chedi solo l' iscrizione al Registro, probabilmente è più semplice ed economico.

Detto questo una volta che il numero stampigliato sul "nuovo" telaio corrisponde a quello riportato nella carta di circolazione sei a posto, il telaio non originale non esiste più, dato che tutto il resto dell' allestimento della moto non è rilevante per la carta di circolazione, dimensione delle gomme a parte.

E' però fondamentale che tu ne verifichi preventivamente la conformità estetica assoluta rispetto all' allestimento dell' anno di produzione del "nuovo" telaio.

La presenza di parti conformi, anche se non coeve, è evidentemente trasparente, quindi non rilevante.

0510_saluto.gif 0510_saluto.gif
 
16036585
16036585 Inviato: 28 Dic 2018 0:02
Oggetto: Re: Cambio telaio : problemi imminenti per iscrizione ASI ?
 

Ciao Francesco!! Andando per ordine :

Ocsecnarf ha scritto:
Ciao, gli anni (mi pare 20) ed i documenti in regola mi pare che siano gli elementi di base per chiedere l' iscrizione. La commissione poi verifica la conformità complessiva del veicolo (colore, eventuali particolari non originali ecc) e da, o meno, benestare all' iscrizione e rilascio della targa ASI (che penso sia quello che serve per far apprezzare la moto anche dal lato commerciale)

Allora, 20 anni della prima immatricolazione del telaio e documenti in regola lo sapevo (e per me il requisito della regolarità dei documenti è da dare per scontata anche per onestà), ma hai evidenziato già un elemento che potrebbe mettermi in difficoltà : non so di che colore e grafiche fosse la moto in origine eusa_wall.gif

Ocsecnarf ha scritto:
In questo forum dovresti anche trovare (funzione cerca) ulteriori informazione sull' iscrizione ASI, che ha vari "livelli" di iscrizione: se la targa non ti serve chedi solo l' iscrizione al Registro, probabilmente è più semplice ed economico
Ho provato a cercare nel forum, ma non essendo pratico dell' argomento l' ho ritenuto erroneamente non ancora trattato.
Comunque, no, la targa in sé non mi interessa, ma non posso pubblicizzare una moto come perfettamente restaurata solo perché io la ritengo tale in base all' impegno profuso, senza però poter dimostrare con un certificato a chi mi sta dando abbastanza soldini (per il modello) che lo stia facendo bene. E qui entra in gioco il "premium feeling" di pagare per un oggetto ritenuto di valore da una commissione di esperti, maggiore (ragionevolmente o meno che sia) della sensazione che si ha nel pagare la stessa somma per la stessa moto ma senza certificato.


Ocsecnarf ha scritto:
Detto questo, una volta che il numero stampigliato sul "nuovo" telaio corrisponde a quello riportato nella carta di circolazione sei a posto, il telaio non originale non esiste più, dato che tutto il resto dell' allestimento della moto non è rilevante per la carta di circolazione, dimensione delle gomme a parte
Era questo che volevo sapere icon_mrgreen.gif
Paradossalmente, ora anche se so che potrei farlo so che non ci riuscirò, perché la mia moto non sarà mai perfettamente restaurata eusa_doh.gif

Ocsecnarf ha scritto:
È però fondamentale che tu ne verifichi preventivamente la conformità estetica assoluta rispetto all' allestimento dell' anno di produzione del "nuovo" telaio.

La presenza di parti conformi, anche se non coeve, è evidentemente trasparente, quindi non rilevante
Ecco, appunto : se non ho capito male, dovrei accertarmi di ricreare tutte le condizioni delle quali circonderò il telaio (colore carene, grafiche, sospensioni......) identiche a come erano quelle che lo circondavano in origine. Si intende questo per "allestimento" ?
Non so come fosse in origine la mia, figuriamoci la donatrice dalla quale andrei a prelevare il telaio 0510_grattacapo.gif

Non ho poi capito la frase sulla presenza di parti conformi, potresti spiegarti meglio per favore ? Grazie.

Ho comunque capito che non mi conviene voler inseguire il certificato di valore storico, semplicemente perché non ne ho le competenze (e mi mancano anche alcuni elementi che non si come reperire). Troverò un altro telaio "legalmente" uguale al mio, cioè depotenziato.
Andando a reperire un telaio usato dovrei stare attento solo alla revisione (oltre al trapasso ed all' eventualità di dover sopperire alla radiazione d' ufficio), vero ? Perché la revisione è collegata al numero di telaio..
Altra cosa : avrò un telaio da "smaltire". Una rogna in più, con altri soldi bloccati in garage..
 
16036624
16036624 Inviato: 28 Dic 2018 12:32
Oggetto: Re: Cambio telaio : problemi imminenti per iscrizione ASI ?
 

frenk_RS_125 ha scritto:
Ciao Francesco!! Andando per ordine :

Ecco, appunto : se non ho capito male, dovrei accertarmi di ricreare tutte le condizioni delle quali circonderò il telaio (colore carene, grafiche, sospensioni......) identiche a come erano quelle che lo circondavano in origine. Si intende questo per "allestimento" ?
Non so come fosse in origine la mia, figuriamoci la donatrice dalla quale andrei a prelevare il telaio 0510_grattacapo.gif

Non ho poi capito la frase sulla presenza di parti conformi, potresti spiegarti meglio per favore ? Grazie.

Ho comunque capito che non mi conviene voler inseguire il certificato di valore storico, semplicemente perché non ne ho le competenze (e mi mancano anche alcuni elementi che non si come reperire). Troverò un altro telaio "legalmente" uguale al mio, cioè depotenziato.
Andando a reperire un telaio usato dovrei stare attento solo alla revisione (oltre al trapasso ed all' eventualità di dover sopperire alla radiazione d' ufficio), vero ? Perché la revisione è collegata al numero di telaio..
Altra cosa : avrò un telaio da "smaltire". Una rogna in più, con altri soldi bloccati in garage..


Si, esatto, se chiamiamo A la moto con il telaio rovinato e B il nuovo telaio, occorre che tutti i particolari smontati da A e montati su B siano conformi, coerenti con i particolari che erano montati in origine su B.

Se sul modello con il telaio B, ad es., Aprilia aveva cambiato fanale rispetto ad A montandone uno di forma diversa, ecco che il tuo fanale non va più bene, non è conforme alla configurazione originale.

Qui il tema è l' iscrizione ad un Registro Storico (come saprai c'è anche quello FMI, similare, ed in genere per rilasciare l' attestato si accontentano di avere delle foto e probabilmente costa meno di ASI) e non vorrei andare fuori tema, tuttavia faccio solo un cenno al fatto che, cambiando telaio e documenti, occorre anche sincerarsi che la sigla del motore, se riportata sulla carta di circolazione, sia la stessa indicata fisicamente sul motore.

Una eventuale non corrispondenza interessa non tanto il Registro Storico ma è rilevante per la circolazione (FdO particolarmente puntigliose ed anche un acquirente in caso di vendita potrebbero rilevare l' irregolarità, che dunque, se c'è, va sanata da subito.

0510_saluto.gif 0510_saluto.gif
 
16036689
16036689 Inviato: 28 Dic 2018 19:01
 

Be', ovviamente al telaio B corrisponderebbe per forza un numero di motore diverso da quello del telaio A..
Cambiare il motore su una moto del genere è abbastanza usuale, ma non mi sono mai preoccupato di informarmi sulla legalità della faccenda..
Più che altro, il "nuovo" telaio andrà sicuramente revisionato per legge (vuoi essere così fortunato da trovarne uno che abbia fatto la revisione la settimana scorsa ?....) ed in sede di revisione sarà palese come il numero di motore non corrisponderà a quello del telaio (che si porta in dote i suoi documenti e la sua targa)..
Ormai comunque ho capito che la cosa non è fattibile nel mio caso e coi vincoli ai quali devo sottostare, e nemmeno io voglio andare fuori tema.

Grazie mille delle spiegazioni !!!
 
16036711
16036711 Inviato: 28 Dic 2018 20:08
 
 
16038503
16038503 Inviato: 6 Gen 2019 19:50
 

Sperando di non scivolare nell'OT sempre in agguato vorrei chiedere:
una moto del 1984, quando non erano ancora obbligatori gli specchietti (1986, mi pare) montava comunque lo specchietto sinistro, almeno per quello che si vede dal libretto di uso e manutenzione, ma superando i 100 km/h ha dovuto montare il secondo specchietto: il precedente proprietario ha quindi messo una coppia di specchietti diversi dall'unico specchietto originale.
Come viene considerata la cosa dal punto di vista dell'originalità del mezzo?
 
16038507
16038507 Inviato: 6 Gen 2019 20:25
 

Per l'iscrizione ai Registri Storici, vedi in particolare FMI, bisogna fare le foto senza alcun accessorio.
No borse, cupolini ed altri orpelli.
Lo puoi leggere direttamente sul sito.

Per quanto riguarda gli specchietti la cosa è marginale.
Gli esaminatori non hanno mai creato problemi per tale accessorio com'era all'epoca, anche se ora obbligatorio, nemmeno se se ne montano 2 anzichè uno solo.
Chiaramente la foggia di quelli montati deve essere degli anni risalenti alla moto e non moderna.
 
16040178
16040178 Inviato: 12 Gen 2019 10:53
 

Ti ringrazio per la risposta. Gli specchietti in questione sono sicuramente dell'epoca, a me sembrano come quelli della CB125T2 non venduta in Italia, sono "quadrateggianti" invece che rotondi.
Allora, visto che ieri mi è stata consegnata la tessera FMI, posso procedere alla trafila per l'iscrizione al registro storico.
 
16040186
16040186 Inviato: 12 Gen 2019 11:12
 

Se smanetti abbastanza bene con il PC, posso consigliarti di effettuare la procedura on-line.
E' sicuramente più veloce e, per quanto ho visto perchè fatta da amici, in un mesetto scarso la moto è iscritta.

Con la procedura standard, invece, metti in preventivo d'aspettare la documentazione non meno di tre mesi.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16046650
16046650 Inviato: 7 Feb 2019 19:04
 

Incredibile! Venerdì pomeriggio ho inviato le foto e i documenti in formato digitale e questa mattina (giovedì) ho ricevuto una e-mail della FMI icon_biggrin.gif che dice:

Caro Socio,
complimenti!
Il suo motoveicolo è stato iscritto al Registro Storico FMI, con il n. ......
Riceverà la documentazione nei prossimi 15 giorni.

icon_cool.gif

Non mi attendevo cotanta rapidità! eusa_clap.gif
Grazie a Gippiguzzi per la preziosa consulenza 0510_inchino.gif
 
16046656
16046656 Inviato: 7 Feb 2019 19:31
 

Grazie a te !!
Finalmente abbiamo la certezza che non sono diventati veloci, ma velocissimi eusa_clap.gif

L'ultima mia iscrizione multipla (3 motocicli) mi è arrivata dopo tre mesi..........e con qualche problema icon_wink.gif

Quindi ragazzi, tutti con la procedura on-line 0509_up.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16047023
16047023 Inviato: 9 Feb 2019 11:49
 

A integrazione del post precedente, aggiungo che ieri pomeriggio ho ricevuto anche l'email del corriere BRT che mi annuncia la consegna dei papiri 0510_regolamento.gif per lunedì icon_biggrin.gif
Rapidissimi! 0509_doppio_ok.gif

P.S.: Purtroppo mi ero già accorto che alla FMI sono riusciti a sbagliare il comune nell'indirizzo 0509_mitra.gif . Ho già segnalato la cosa ma la spedizione l'hanno comunque fatta all'indirizzo sbagliato, e oggi gli uffici sono chiusi eusa_wall.gif
 
16047043
16047043 Inviato: 9 Feb 2019 14:59
 

Shevek ha scritto:
............(........).............
Purtroppo mi ero già accorto che alla FMI sono riusciti a sbagliare il comune nell'indirizzo ..........(..........).......

Benvenuto nel club icon_asd.gif

A me erano riusciti a sbagliare il numero di targa rotfl.gif rotfl.gif eusa_doh.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16048102
16048102 Inviato: 13 Feb 2019 16:29
 

Mi hanno mandato il certificato con l'indirizzo sbagliato nonostante li avessi contattati in precedenza chiedendo la correzione; alle mie rimostranze hanno risposto in modo ottusamente burocratico che vogliono un versamento di altri 10 € per correggerlo (oltre alla raccomandata per rispedirlo indietro), come se la colpa fosse mia.
Ma l'indirizzo errato sul CRSC ha qualche conseguenza per quanto riguarda la moto?
 
16048109
16048109 Inviato: 13 Feb 2019 16:47
 

A parte che una cosa del genere non è assolutamente corretta da parte di FMI, come scrivevo più su per quello che ti servirà il CRSC non ci farà caso nessuno, tanto meno chi ti assicurerà la moto.

Per uscire OT un attimo e per farti capire un po' di più pensa che anni fa, dopo aver acquistato un Guzzino 65 dagli eredi, ho scritto una mail all'FMI da Socio FMI ed ho chiesto se la moto fosse già iscritta perchè chi la deteneva non sapeva se il proprietario avesse concluso la procedura visto che l'aveva fatta per altre sue moto.
Morale della favola mi hanno risposto che non potevano darmi tale informazione per la privacy e che avrei dovuto rifare tutta la pratica di iscrizione...... da zero.
Ma quale privacy se la persona proprietaria del Guzzino era deceduta eusa_doh.gif

Insomma quel Guzzino è l'unica moto che possiedo non iscritta FMI, e mai lo farò. eusa_shifty.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16049797
16049797 Inviato: 19 Feb 2019 20:21
Oggetto: Tesseramento ASI/FMI
 

Nota automatica: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Buonasera a tutti, mi chiamo Nicola e sono nuovo del forum.

Scrivo in quanto volevo capire una cosa per quanto riguarda il tesseramento ASI/FMI.

Da ciò che ho capito leggendo sul web (correggetemi se sbaglio) per quanto riguarda l'asi la tessera è obbligatoria solo per l'anno in corso alla richiesta del certificato storico, non ho capito se per l'fmi vale la stessa cosa o se nel momento in cui non viene rinnovata la tessera il mezzo viene cancellato dal registro storico. Il mezzo in questione è una vespa 150 del 1965.

Vi chiedo aiuto in quanto sul web non trovo niente e volevo ulteriori informazioni a riguardo.
Grazie in anticipo,e un saluto al tutto il forum.
 
16050330
16050330 Inviato: 21 Feb 2019 22:44
 

E' già stato postato molte volte, in realtà, è strano che tu non abbia trovato nulla.
L'iscrizione al Registri Storico riguarda la moto, la tessera è richiesta per svolgere la pratica, poi può anche non essere rinnovata: naturalmente non sarà possibile accedere alla convenzione assicurativa FMI, ma ce ne sono altre...
L'iscrizione però in teoria può essere revocata se si scopre che la moto è stata modificata 0509_down.gif e non è più originale.
 
16050661
16050661 Inviato: 23 Feb 2019 16:14
 

Shevek ha scritto:
Mi hanno mandato il certificato con l'indirizzo sbagliato nonostante li avessi contattati in precedenza chiedendo la correzione; alle mie rimostranze hanno risposto in modo ottusamente burocratico che vogliono un versamento di altri 10 € per correggerlo (oltre alla raccomandata per rispedirlo indietro), come se la colpa fosse mia.


Epilogo (glorioso!): avendo esposto (cortesemente) le mie ragioni, ovvero che la mia richiesta di correzione dell'indirizzo era stata avanzata prima della richiesta di iscrizione della moto, ho ricevuto una e-mail dalla FMI che mi annunciava l'invio del CRSC corretto senza ulteriori spese. icon_biggrin.gif
Naturalmente io ho provveduto a restituire per raccomandata quello errato, ed ecco che le missive si sono incrociate e ieri mattina è giunta la busta con non solo il nuovo certificato ma anche una nuova tessera e una nuova placchetta metallica "MCI" 0509_campione.gif
Correttissimi! eusa_clap.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 31 di 33
Vai a pagina Precedente  123...30313233  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

Forums ©