Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 3 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo
 
Gli additivi benzina fanno bene? [consigli]
6891061
6891061 Inviato: 3 Feb 2009 13:51
 



Innocentinet ha scritto:
Ho comprato per la mia Hornet 600 2006 il sintoflon Leadex sostitutivo del piombo.
Link a pagina di Sintoflon.com
1)La domanda è:
farà bene anche se la moto è progettata per benzina verde? Qui si parla esplicitamente di moto vecchie! Nella confezione inoltre non è riportato se utilizzarlo in maniera continuativa o a cadenze chilometriche.

2)Seconda domanda:
Meglio il sostitutivo del piombo(vedere sopra) o questo?
Link a pagina di Sintoflon.com
Sembrano tutti uguali e tutti promettono belle cose.

3)Ultima domanda:
Questi due prodotti vanno aggiunti all'olio vero?
Link a pagina di Sintoflon.com
Link a pagina di Sintoflon.com
Ci tengo a precisare che mi ha già risposto in un'altro topic(ormai vecchio) luigi87
Aggiungo ancora che per i primi chilometri di addittivazione a percentuali minime, il motore va meglio! è più fluido ha più coppia ai medi regimi....si sente che è più aperto.
Grazie per le risposte!


1) su di un motore progettato con materiali idonei alla benzina (colorata) verde, la funzione anticorrosiva risulterà inutile ma si gioverà comunque delle sue proprietà lubrificanti.

2) icon_smile.gif certamente i produttori parlano solo bene dei loro prodotti!
in realtà si tratta di due ottimi prodotti che si distinguono fondamentalmente per le loro basi:
quello della Bardahl tutto da idrocarburi mentre quello della Sintoflon, molto più moderno, a base di Teflon®

3) si, c'è anche scritto.
 
7862777
7862777 Inviato: 17 Giu 2009 1:27
 

raga...riapro un topic millenario
sapete se sbagliando il dosaggio dell OB incorro in problemi?
x ottenere le max prestazioni devo attenermi scrupolosamente ai dettami delle etichette?
grazie
 
7862785
7862785 Inviato: 17 Giu 2009 1:31
 

p:s. altra domandina
sono indeciso tra l'octane booster bardhal e quello bianco con metanolo che costa tanto di + della justice brother?
il bardhal costa 10€ 150ml il justice 20€ 443ml
grazie
 
7863021
7863021 Inviato: 17 Giu 2009 8:09
 

tuttunaparola ha scritto:
p:s. altra domandina
sono indeciso tra l'octane booster bardhal e quello bianco con metanolo che costa tanto di + della justice brother?
il bardhal costa 10€ 150ml il justice 20€ 443ml
grazie


eccedendo nel dosaggio di un Octane Booster classico come quello della Bardahl, senza apportare modifiche al motore (aumento dell'anticipo e del Rapporto di Compressione) il risultato è che si rallenta troppo il fronte di fiamma ed il motore cala di prestazioni.
ma nessun rischio per il motore, anzi funziona ancora più fresco ed ancora più lubrificato.

con l'OB della Bardahl ho rilevato, utilizzandolo in un motore dotato di turbo e centralina che permetteva di variare la pressione di alimentazione, che dà il meglio di sé ad un dosaggio pari ai due terzi di quanto suggerito dalla Casa: in pratica il 2 x 1000 invece del 3 della vecchia formulazione (più densa) ed il 4 x 1000 invece del 6 della nuova.

l'altro prodotto non lo conosco.
 
7863438
7863438 Inviato: 17 Giu 2009 9:35
 

ciao a tutti io ero un pò scettico su questi additivi, e sorò sincero nella mia moto non l'ho mai messo...però nella mi avecchia peugeot 106 si...vi posso garantire che mi hanno risollevato la macchina...
in pratica la mia macchina quando stavo fermo al minimo il motore borbottava, non era molto regolare e ognittanto si spegneva, mio fratello aveva risolto questo problema con la Vpower, ma lui abita a milano e quando mi ha regalato la macchina io non potevo mettere la Vpower perchè dove abito io non ESISTEEEE....poi da quando ho usato l'additivo(ho acquistato quello dell'arexons) il motore è tornato regolare più che mai....
ma non ho sentito nessun aumento di prestazioni o roba simile, solo una migliore fluidità
 
7865132
7865132 Inviato: 17 Giu 2009 12:26
 

busterino ha scritto:
...poi da quando ho usato l'additivo(ho acquistato quello dell'arexons) il motore è tornato regolare più che mai....
ma non ho sentito nessun aumento di prestazioni o roba simile, solo una migliore fluidità


questo dipende dal tipo di additivo e dalle finalità per le quali è stato concepito.

solo per la benzina ne esistono infatti di disincrostanti, lubrificanti, antidetonanti, sostituti del piombo (protettivi sulle superfici metalliche), miglioratori della combustione, anti-condensa, ecc. ognuno dei quali con una o più delle proprietà elencate.

una "migliore fluidità" tuttavia può essere interpretata essa stessa come un aumento di prestazioni sotto l'aspetto della ripresa, ed è in genere proprio questo il vantaggio più evidente assicurato da una benzina speciale oppure da un buon additivo.
 
7865273
7865273 Inviato: 17 Giu 2009 12:40
 

grazie 1000 de_corsa...ti eleggerei "decano" del tinga (nel senso migliore del termine)
andrò sul sicuro con il bardhal seguendo prima le indicazioni da etichetta e poi la tua cercando di stare attento alla risposta del motore,poi posto le impressioni
ancora grazie
 
7930773
7930773 Inviato: 24 Giu 2009 18:37
 

Adesso tocca a me icon_razz.gif
Ho una moto 2 tempi e ho comprato l'olio per miscela Bardahl KGR Injection, che contiene anche un Octane Booster. Usandolo con la VPower non dovrei avere problemi di alcun tipo, vero? icon_smile.gif
 
7931176
7931176 Inviato: 24 Giu 2009 19:28
 

MaViRS ha scritto:
Adesso tocca a me icon_razz.gif
Ho una moto 2 tempi e ho comprato l'olio per miscela Bardahl KGR Injection, che contiene anche un Octane Booster. Usandolo con la VPower non dovrei avere problemi di alcun tipo, vero? icon_smile.gif


problemi di affidabilità no, ma le miscele di carburanti ad alto numero di ottano bruciano in genere più lentamente (non è una regola, dipende dagli additivi e dagli idrocarburi che compongono la miscela) per cui potrebbe essere necessario un aumento dell'anticipo d'accensione per sfruttare tutte le prestazioni.
in caso contrario, il motore POTREBBE andare semplicemente più piano!

facci sapere!
 
7931307
7931307 Inviato: 24 Giu 2009 19:45
 

de_corsa ha scritto:


problemi di affidabilità no, ma le miscele di carburanti ad alto numero di ottano bruciano in genere più lentamente (non è una regola, dipende dagli additivi e dagli idrocarburi che compongono la miscela) per cui potrebbe essere necessario un aumento dell'anticipo d'accensione per sfruttare tutte le prestazioni.
in caso contrario, il motore POTREBBE andare semplicemente più piano!

facci sapere!


Senz'altro, grazie icon_biggrin.gif
 
7936440
7936440 Inviato: 25 Giu 2009 11:56
 

mi interessa molto questa cosa!ma tecnicamente cosa succede alla benzina quando si aumenta il numero di ottano?
io so checorrisponde al potere antidetonante,cioè l'accensione avviene quando richiesto con un alto num di ottani piuttosto ke avere il pericolo di un autodetonazione, ma xkè mi si elevano le prestazioni del motore se brucia in ritardo(quindi cambiano un attimo i tempi di tutto) e nn si riscontrano problemi???
so già ke de-corsa svelerà l'arcano
 
7942084
7942084 Inviato: 25 Giu 2009 20:25
 

tuttunaparola ha scritto:
mi interessa molto questa cosa!ma tecnicamente cosa succede alla benzina quando si aumenta il numero di ottano?
io so checorrisponde al potere antidetonante,cioè l'accensione avviene quando richiesto con un alto num di ottani piuttosto ke avere il pericolo di un autodetonazione, ma xkè mi si elevano le prestazioni del motore se brucia in ritardo(quindi cambiano un attimo i tempi di tutto) e nn si riscontrano problemi???
so già ke de-corsa svelerà l'arcano


per far ciò bisogna considerare due degli aspetti che possono caratterizzare un carburante:
- la resistenza alla detonazione
- il potere calorifico

inoltre, un additivo può contenere delle sostanze che contribuiscono a "migliorare la combustione" ovvero a renderla più completa.

chiariamo subito che la detonazione della benzina non ha nulla a che vedere con un'eventuale sua autoaccensione, che è un fenomeno diverso e non avviene per cause legate allo scarso potere antidetonante del carburante.

ogni carburante preso in considerazione per il ciclo Otto, dovrebbe bruciare progressivamente e non esplodere in una detonazione, in quanto l'eccessiva rapidità della combustione non permette al manovellismo, con la sua inerzia, di sfruttare un'espansione dei gas troppo rapida, col risultato che sul pistone invece di una forte spinta si verifica un secco colpo a spese del pistone stesso e dell'imbiellaggio e nulla più.

all'aumentare del Rapporto di Compressione, il fenomeno della detonazione si verifica sempre più facilmente ed il potere antidetonante è identificato appunto paragonando qualsiasi carburante ad una miscela campione di isottano-eptano alla quale viene dato un valore convenzionale in base al titolo dell'isottano: se la miscela è formata dal 98% di isottano e dal 2% di eptano si dice che ha 98 ottani; se è tutta formata da isottano ne ha 100, se il carburante in esame supera la capacità antidetonante dell'isottano gli si dà un valore proporzionale in base all'aumento del RdC nel test di riferimento.

la maggior potenza che può derivare dall'utilizzo di un carburante con un più alto numero di ottano è legata unicamente agli eventuali fenomeni di detonazione che si verificavano col carburante precedente, quello con il quale si effettua il confronto;

se invece si verifica un aumento di potenza anche rispetto ad un carburante che non detonava affatto, la causa non va ricercata nel maggior Numero di Ottano ma nel maggior Potere Calorifico, definizione che identifica il potenziale termico di un qualsiasi combustibile. (espresso in Kcal)

i miglioratori di combustione infine, sono degli additivi, quasi sempre idrocarburi, dall'elevato grado d'infiammabilità capaci di innescare e mantenere la combustione anche di quella parte della miscela che potrebbe rimanere incombusta, recuperando quindi potenza che andrebbe sprecata.
per questo motivo alcuni fabbricanti vantano una combustione più pulita utilizzando i loro prodotti.
 
7942675
7942675 Inviato: 25 Giu 2009 21:27
 

Già che c'è de_corsa, sapresti dire perchè da quando è sparita la rossa le compagnie hanno investito più su diesel "migliorati" che sulla verde per riempire la pompa rimasta vuota?
Intendo dire che quasi tutte le compagnie hanno diesel "speciali" mentre di benzine ce ne sono veramente poche icon_wink.gif
 
7943302
7943302 Inviato: 25 Giu 2009 22:36
 

grazie 1000,mi incanto a leggerti... ma dove trovi queste nozioni o meglio è indubbio ke sia il tuo lavoro
io acquisto molte riviste specializzate di tecnica e meccanica,ma poco si discostano dal quello ke già so,premettendo che sono un autodidatta e nulla la scuola mi ha fornito,quindi sono alle basi x così dire!
perchè nn dai un occhiata a questo additivo?
Link a pagina di Cgi.ebay.it
 
7945191
7945191 Inviato: 26 Giu 2009 8:55
 

MaViRS ha scritto:
Già che c'è de_corsa, sapresti dire perchè da quando è sparita la rossa le compagnie hanno investito più su diesel "migliorati" che sulla verde per riempire la pompa rimasta vuota?
Intendo dire che quasi tutte le compagnie hanno diesel "speciali" mentre di benzine ce ne sono veramente poche icon_wink.gif


perché si trovano una rete distributiva attrezzata per tre prodotti e sarebbe stupido non sfruttare questa possibilità.

la benzina colorata in verde soddisfa le norme vigenti mentre la qualità media del gasolio venduto in Italia è piuttosto bassa perciò è più logico come terzo carburante proporre un gasolio di qualità superiore.

.......................................

@tuttunaparola:

icon_smile.gif le apparenze ingannano, non lavoro più nell'ambiente motoristico da circa 6anni.
per quanto riguarda l'informazione di tecnica motoristica, gli unici due periodici italiani che "esistono" sono Autotecnica e Mototecnica, non altri.
poi è sempre possibile realizzarsi sistematicamente una solida base studiandosi un testo di Macchine Termiche concepito per le Scuole Superiori.
icon_rolleyes.gif anzi sarebbe meglio studiarsi prima il testo e poi rimanere aggiornati con i periodici...

non conosco l'additivo indicato.
c'è da dire che il metanolo è estremamente tossico, come del resto il benzolo (o "benzene") presente nella benzina colorata in verde...
la differenza sta nel fatto che il primo è pericoloso principalmente per il nervo ottico ma non solo,
mentre il secondo oltre ad essere un potente cancerogeno inibisce la funzionalità dei Linfociti T, spianando la strada ad una Sindrome da Immunodeficienza che qualcuno definisce con un acronimo ed attribuisce (senza alcuna dimostrazione scientifica) a degli sfuggenti microrganismi che nessuno è mai riuscito a fotografare...
 
7946021
7946021 Inviato: 26 Giu 2009 10:44
 

de_corsa ha scritto:

la benzina colorata in verde soddisfa le norme vigenti mentre la qualità media del gasolio venduto in Italia è piuttosto bassa perciò è più logico come terzo carburante proporre un gasolio di qualità superiore.


Grazie di nuovo icon_biggrin.gif
 
7947433
7947433 Inviato: 26 Giu 2009 13:06
 

ancora 1000 grazie
 
7947854
7947854 Inviato: 26 Giu 2009 13:45
 

amici a proposito di numero di ottano e compressione.. io ho un additivo che miscelato con la benza da 2 ottani in più,cioè arriva a 97 ..che modifiche devo fare alla testa di un ciao per sfruttare al meglio questo additivo?cioè di quanto la devo abbassare?
 
7948251
7948251 Inviato: 26 Giu 2009 14:15
 

m pare davvero troppo poco per effettuare la regolazione dell'anticipo ma lascio la parola al decano de corsa
 
7954225
7954225 Inviato: 27 Giu 2009 7:25
 

tuttunaparola ha scritto:
m pare davvero troppo poco per effettuare la regolazione dell'anticipo ma lascio la parola al decano de corsa


icon_smile.gif drcrysto ha parlato giustamente di "abbassamento della testata", non di regolazione dell'anticipo!

si può determinare con buona approssimazione il massimo Rapporto di Compressione che è possibile utilizzare solo se si sono eseguiti una serie di test sul motore in oggetto.
si, perché la misurazione della resistenza alla detonazione viene effettuata su degli appositi motori a compressione variabile e con determinati criteri omologati.

all'atto pratico, non è possibile predeterminare un rapporto univoco tra Potere Antidetonante (Numero di Ottano, NdO) di un carburante ed il massimo RdC che esso è in grado di sopportare in quanto l'insorgere delle detonazioni può essere favorito o scongiurato anche da altri fattori come le turbolenze in camera, l'anticipo d'accensione o il titolo di miscela.
se così non fosse sarebbe inutile assegnare ai carburanti un NdO convenzionale ma basterebbe indicare direttamente il massimo RdC.

icon_cool.gif dopo la teoria, la pratica:

@drcrysto:

non ti rimane che la via sperimentale, ricordandoti che se esageri puoi sempre ripristinare un RdC più basso utilizzando delle guarnizioni sottotesta in alluminio o rame.

il margine c'è, perché già utilizzando la normale benzina colorata in verde è possibile aumentare un pò il RdC senza tema di detonazioni.
per quanto utilizzare un alto RdC sia sempre conveniente in fatto di Rendimento, i costruttori preferiscono per prudenza conservare un certo margine in quanto il NdO REALE delle benzine alla pompa non è costante come ci lasciano immaginare in base al dato DICHIARATO.
icon_rolleyes.gif una volta le Compagnie erano più serie e dichiaravano un NdO variabile in un range di almeno 2punti, ad esempio "98-100" (e dichiaravano anche il metodo di rilevamento del NdO: Research Method, NORM oppure il più severo Motor Method, NOMM)
ciò perché la cosiddetta "benzina" è in realtà una miscela di idrocarburi che quindi può essere soggetta a variazioni non solo per motivi di miscelazione ma anche a causa dell'instabilità dei suoi componenti più volatili, e nel caso delle "verdi" il suo componente più volatile è proprio il benzene, principale responsabile del NdO!
eusa_think.gif sono scivolato di nuovo nella teoria...

5decimi di millimetro di abbassamento infine, può essere considerato un valore limite ancora prudenziale nel caso sopra preso in considerazione icon_wink.gif
 
7961396
7961396 Inviato: 28 Giu 2009 14:39
 

tuttunaparola ha scritto:
m pare davvero troppo poco per effettuare la regolazione dell'anticipo ma lascio la parola al decano de corsa

ho sbagliato alla grande sono partito in 4!!!grazie x la correzione
 
7963152
7963152 Inviato: 28 Giu 2009 20:36
 

de_corsa ha scritto:


il perché l'ha sintetizzato valeggio26: purtroppo le attuali benzine sono totalmente prive dell'effetto lubrificante assicurato dal buon vecchio, caro piombo tetraetile che sguazzava sicuro e felice nelle rimpiante benzine "rosse"... icon_cry.gif





ciao, mi è stato detto che la famosa benzina agricola non è altro che la vecchia benzina rossa ma non so se è vero.
se questa voce fosse vera, posso usarla tranquillamente nella mia moto (hornet 05)?
ma quello che ho capito puo fare solo bene!
 
7965252
7965252 Inviato: 29 Giu 2009 7:54
 

anto_scara ha scritto:

... mi è stato detto che la famosa benzina agricola non è altro che la vecchia benzina rossa ma non so se è vero.
se questa voce fosse vera, posso usarla tranquillamente nella mia moto (hornet 05)?
ma quello che ho capito puo fare solo bene!


la vecchia rossa era una benzina additivata con piombo tetraetile, ferro pentacarbonile ed anilina. queste ultime due sostanze le conferivano la caratteristica colorazione rossa.
il N.O. di queste "super" distribuite dalle Compagnie più importanti (Esso, Shell, ecc. ma anche la celebre italiana "Supercortemaggiore" distribuita dall'Agip negli anni '50-'60) fino agli anni '70 o giù di lì arrivava anche a 104 ottani.

le agricole erano invece delle "normali" 88-92 opportunamente colorate per l'identificazione fiscale e merceologica ed ancor oggi tra le attuali agricole e la "verde" non v'é differenza sostanziale se non nella colorazione utilizzata.

icon_arrow.gif nota: le benzine pure sono completamente incolori e trasparenti.
qualsiasi colorazione assumano dipende quindi solo dagli (eventuali) additivi utilizzati.
la scelta di colorare in verde le attuali pessime benzine ha motivazioni meramente psicologiche in un'epoca nella quale si tende ad associare con questo colore tutto ciò che si ha la pretesa sia benefico per l'ambiente.
con questo criterio, prima o poi verniceranno in verde anche i proiettili anticarro all'uranio impoverito.
 
7965552
7965552 Inviato: 29 Giu 2009 9:22
 

ma io sapevo che la benza agricola era anche una benzina poco pura, nel senso che era una benzina che usciva dalla colonna di rettifica prima dalla sp . Poi sul fatto di utilizzarla nei motori delle nostre moto io non sarei tanto convito perchè l'unica volta che l'ho utilizzata nello scooter ( quano ci avrei infilato anche l'acqua pur di risparmiare) non mi sono trovato molto bene, eccessiva fumosità , calo di prestazioni, me sopratutto ho dovuto pulire il carburatore
 
7967722
7967722 Inviato: 29 Giu 2009 13:20
 

busterino ha scritto:
ma io sapevo che la benza agricola era anche una benzina poco pura, nel senso che era una benzina che usciva dalla colonna di rettifica prima dalla sp . Poi sul fatto di utilizzarla nei motori delle nostre moto io non sarei tanto convito perchè l'unica volta che l'ho utilizzata nello scooter ( quano ci avrei infilato anche l'acqua pur di risparmiare) non mi sono trovato molto bene, eccessiva fumosità , calo di prestazioni, me sopratutto ho dovuto pulire il carburatore




io la uso nella moto da cross, e l'ho usata nello scooter e nelle macchine. calo di prestazioni? ma sei sicuro? io ho notato un aumento! sopratutto in ripresa.
ho paura a metterla nella moto, ho paura di danneggiare i pistoni e i carburatori!
 
7967737
7967737 Inviato: 29 Giu 2009 13:22
 

de_corsa ha scritto:


la vecchia rossa era una benzina additivata con piombo tetraetile, ferro pentacarbonile ed anilina. queste ultime due sostanze le conferivano la caratteristica colorazione rossa.
il N.O. di queste "super" distribuite dalle Compagnie più importanti (Esso, Shell, ecc. ma anche la celebre italiana "Supercortemaggiore" distribuita dall'Agip negli anni '50-'60) fino agli anni '70 o giù di lì arrivava anche a 104 ottani.

le agricole erano invece delle "normali" 88-92 opportunamente colorate per l'identificazione fiscale e merceologica ed ancor oggi tra le attuali agricole e la "verde" non v'é differenza sostanziale se non nella colorazione utilizzata.




quindi anche l'agricola moderna ha 95 ottani?
se ho capito bene non danneggio alcuna parte del motore?
rischio solo l'arresto se me la trovano nel serbatoio della moto
 
7968158
7968158 Inviato: 29 Giu 2009 14:01
 

anto_scara ha scritto:




io la uso nella moto da cross, e l'ho usata nello scooter e nelle macchine. calo di prestazioni? ma sei sicuro? io ho notato un aumento! sopratutto in ripresa.
ho paura a metterla nella moto, ho paura di danneggiare i pistoni e i carburatori!


sai cosa l'ho usata solo per un paio di giorni e mi è sembrato così.....comunque sa quando metti l'agricola nella moto metti una calza a rete dentro l'imbuto ti accorgi che la benzina non è il massimo( o almeno quella che ho usato io era cosi)
 
7972368
7972368 Inviato: 29 Giu 2009 20:45
 

busterino ha scritto:


sai cosa l'ho usata solo per un paio di giorni e mi è sembrato così.....comunque sa quando metti l'agricola nella moto metti una calza a rete dentro l'imbuto ti accorgi che la benzina non è il massimo( o almeno quella che ho usato io era cosi)




guarda a me è sempre capitata pulitissima! io la faccio decandare per 3,4 giorni e poi inizio a prenderla, il rubinetto l'ho messo a 20 cm dal fondo.
se qualche esperto mi da l'ok la metto anche alla hornet!
 
7972709
7972709 Inviato: 29 Giu 2009 21:10
 

anto_scara ha scritto:
...se qualche esperto mi da l'ok la metto anche alla hornet!


più che altro avresti bisogno di un ok dalla Guardia di Finanza...
 
7979264
7979264 Inviato: 30 Giu 2009 14:24
 

de_corsa ha scritto:


più che altro avresti bisogno di un ok dalla Guardia di Finanza...

dai...però ce lo potresti dire se si può o no...giusto per info
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©