Moto
Qualità della benzina al distributore
Scritto da Rakom - Pubblicato 03/11/2008 21:58
Cosa cambia tra la benzina dei vari distributori... e come riescono a fregarci senza che noi ce ne accorgiamo

Vi racconto l'esperienza che mi è capitata questa estate mentre lavorando sotto il sole cocente sono capitato a fare un impianto di telemetria da un distributorista...

Io in genere faccio sempre il pieno e controllo sempre quanti km faccio prima di entrare in riserva (ho la riserva manuale quindi quando si spegne la moto so che ho consumato circa 10 litri di benzina) e mi è capitato di notare che certe volte facevo 120 km mentre altre volte ne facevo 160-170 (anche facendo rifornimento da benzinai della stessa marca) e ho sempre imputato questa differenza un po' allo stile di guida e un altro po' alla qualità della benzina...

Così ho colto l'occasione per chiedere al benzinaio PERCHE' la benzina ha diversi rendimenti quando esce tutta dalla stessa raffineria (perché qui da me ce n'è una sola di raffineria).

La sua risposta è stata che alla raffineria ci sono vari "Gradi di purezza" della benzina: lui mi ha parlato di benzina di prima scelta, di seconda e di terza;

Ha detto che un distributorista "Libero" (ossia non vincolato a nessuna compagnia) può scegliere quale benzina prendere e il prezzo a cui venderla...

Ovviamente una benzina di prima scelta farà fare molti più km e si avrà una pulizia generale del motore molto migliore mentre una benzina di terza scelta ci darà molti più inconvenienti come fumosità e basso rendimento del motore...

Poi mi ha fatto l'esempio del Diesel: ha detto che l'olio motore che si toglie dalle macchine durante il cambio d'olio spesso viene accumulato e poi mescolato col diesel; così se su una cisterna da 10.000 litri si mettono 200 litri olio motore esausto si guadagnano circa 250€ senza aver speso niente...
E spesso l'automobilista non se ne accorge che la macchina fa più fumo e che va un po' peggio, fino a quando si ritrova tutti gli iniettori sporchi...

Invece per i distributoristi "affiliati" (ossia quelli che vendono solo benzina Agip o Erg o qualunque altra...) è più difficile scegliere il tipo di benzina perché devono chiedere "il permesso" alla casa a cui sono affiliati e darne una motivazione (ad esempio possono dire che hanno dovuto riparare una pompa e devono abbassare la qualità della benzina per far rientrare velocemente i soldi spesi)...


Ovviamente tutto quello che ho scritto potrebbe essere frutto della fantasia del distributorista che mi ha raccontato la storia ma sinceramente io basandomi sulla mia esperienza personale ci credo quindi il consiglio che vi do è di fare sempre il pieno e di controllare quanti km fate prima di andare in riserva... non è importante comprare benzina a basso costo (come le fantomatiche pompe dei supermercati che costano pochissimo) quando questa rende meno perché per fare lo stesso numero di km spendereste molto di più piuttosto che a comprare una benzina buona, senza contare che sporchereste tutto il vostro motore...

Il problema più grande è che non c'è nessuno che controlla la qualità Effettiva della benzina, e nessun distributorista metterebbe un cartello con scritto "Qui si vende benzina di 3a scelta" e l'unica soluzione che ci rimane è andare per tentativi e cercare il migliore... Ma farlo da soli è una cosa pressoché impossibile, per questo dobbiamo essere solidali tra di noi e tenerci COSTANTEMENTE aggiornati su quale benzinaio ha la benzina migliore.


Un lampeggio a tutti e grazie per l'attenzione!

Marco
 

Commenti degli Utenti (totali: 42)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: SANLUCIO il 03-11-2008 22:12
Ora capisco perche' gni volta che benzineggio con AGIP la mia auto fatica a spegnersi

grazie Marco

p.s. nella moto solo wp
Commento di: carji il 03-11-2008 22:45
anch'io ho notato che facendo sempre il pieno il chilometraggio varia. ultimamente che sto facendo benzina sempre dallo stesso distributore faccio in medi 50 km in meno!!!
però io faccio benzina solo ai distributori agip (tranne se mi trovo sui passi e quindi lo faccio al primo che trovo), però in base a quanto hai scritto, essendo sempre agip, dovrei fare gli stessi km!!!

come mi spieghi questa differenza di km?
Commento di: pakyteil il 04-11-2008 01:11
chiaramente dipende da benzinaio a benzinaio.. ognuno ha un contratto diverso con l'azienda e un livello di manutenzione differente ...
pensa che io faccio sempre rifornimento ad AGIP... e allo stesso benzinaio... per la prima volta che, per fare 400 metri in meno.. ho scelto un altro AGIP.. mi si è intasato il carburatore.. motore fermo per 3 giorni...
eccoti spiegato..
Commento di: Rakom il 04-11-2008 07:57
giusto, Ogni distributore è un caso a parte, anche tra i distributori affiliati alla stessa marca possono avere benzine di diverse qualità, solo che per loro è più difficile scegliere quella che vogliono perchè sono vincolati dalle regole della casa madre quindi dovrebbero mantenere un livello di qualità un po' più alto rispetto a quelli "liberi"...
Commento di: lapo85 il 04-11-2008 16:53
Beh sai sicuramente mi è capitato di trovare la benzina mescolata al gasolio, più di un anno fa quando il gasolio era basso, ho dovuto anche svuotare un serbatoio della macchina,magicamente quanta condensa d'acqua si era formata quando la benzina era a 1.5 euro al litro.....dev'essere il prezzo che fa aumentare la percentuale di acqua nella benzina.....
Commento di: Power79 il 04-11-2008 19:39
lasciando stare chi mescola acqua alla benzina (che poi non è vero poichè acqua e benzina non sono miscibili) e quindi sarebbe da etichettare come "truffatore", quello che ti hanno detto sulla benzina di 1° o 3° scelta è una bufala... mio nonno ha dei distributori suoi, quindi non ha nessun vincolo, ma la benzina che compra è della erg o della tamoil, la stessa che vendono nei loro rifornimenti... non esistono diverse scelte sulla benzina, il fatto che qualche benzinaio mischia olio al gasolio è la prima volta che lo sento...
Per quanto riguarda l'acqua presente nei serbatoi del distributore è dovuta alla presenza di crepe nel serbatoio stesso, di solito perchè molto vecchi...
Commento di: peppecif il 04-11-2008 21:19
mamma mia quante baggianate!!! sono gestore da oltre 25 anni , figlio e nipote di gestore dello stesso marchio da sempre , e non ho mai sentito tutte queste corbellerie!!! gli imbroglioni esistono ovunque , ma la benzina e il gasolio sono e saranno sempre vendute nel rispetto dei requisiti minimi imposti dalla legge. Le conseguenze penali sono pesantissime e , se ci sarà sempre e comunque chi la fa franca , è sicurissimo che non esistono benzine di prima , seconda e terza scelta , ma solo benzinai onesti e benzinai disonesti. Il consiglio che do a tutti è quello di rifornirsi , nei limiti del possibile , sempre dallo stesso benzinaio di fiducia e di tenere traccia di tutti i rifornimenti , evitando di cambiare troppo spesso. le Compagnie sono molto sensibili ai reclami qualità carburante , e sempre pronte a risarcire eventuali (improbabili ma non impossibili) danni causati da eventuali impurità. Ma i furbi esistono in tutte le categorie.....per cui , occhio!!!
Commento di: peppecif il 04-11-2008 21:28
quella del permesso di vendere benzina di qualità inferiore poi è proprio uno spasso!!! non so chi diffonde tali enormi cazzate , posso solo dirvi che la maggior parte dei carburanti proviene da depositi consortili , cioè la esso l'agip la tamoil la erg ed altre caricano le autobotti nello stesso deposito e praticamente commercializzano lo stesso prodotto, qui si fa confusione tra Società e benzinai disonesti che si inventano espedienti per "arrotondare" gli introiti : invece di sparare cazzate DENUNCIATE al 117 ogni eventuale problema e la Guardia di Finanza sarà ben felice di controllare e sanzionare eventuali abusi , occhio al prezzo alla colonnina e alla corrispondenza tra litri e prezzo pagato , come in ogni acquisto!!!
Commento di: katayama il 06-11-2008 08:34
Eppure, il gasolio acquistato alla pompa di un notissimo supermercato di Portogruaro (Ve) mi rende piu' km di quello acquistato alla pompa "vicino casa" di una societa' austro-slovena molto grossa, dove lo pago pure piu' caro. Sara' un problema all' "ingranaggino" o arrivera' da due depositi dversi (es.: Marghera e Palmanova)?
Commento di: theboss807 il 17-05-2010 23:47
Posso assicurare che al distributore indipendente di un centro commerciale di verona est il gasolio è effettivamente di livello inferiore dato che ha sporcato o rovinato tanti iniettori (tra i quali i miei fortunatamente solo sporcati).
Da quando ha aperto in officina mi dicevano che sono pieni di diesel intasati e guarda caso fanno tutti il pieno li.
Laciamo stare Agip: auto nuova di pacca nemmeno 20 chilometri, parte il programma protezione motore velocità limitata a 80 all'ora, torno in officina e morale della storia hanno trovato acqua e SASSOLINI nel serbatoio, mi hanno lavato e svuotato il serbatoio e cambiato pure il filtro del gasolio il giorno dopo averla ritirata.
Da allora solo shell benzinaio di fiducia anche a costo di rischiare di rimanere a secco e periodicamente v power
Commento di: Kappacentista2 il 19-11-2018 14:02
Tanti anni fa mio padre fece rifornimento a una Giulia 1300 super in un distributore autostradale vicino a Bari. Macchina che andava a strattone fino a Pisa. Fu necessario svuotare e pulire tutto l'impianto di alimentazione, era pieno d'acqua.
Commento di: reg156k1 il 04-11-2008 23:31
Quattroruote ha fatto diverse prove scientifiche nel corso degli anni su benzine prelevate da affiliati e ultimamente anche da distributori "low cost": non hanno mai trovato significative differenze
Commento di: Rakom il 05-11-2008 11:55
Quindi dite che mi ha preso per il cu*o?

E se fosse così qualcuno mi spiega perchè certe benzine rendono di + e altre di meno? (e non ditemi che è perchè apro di più che vi posso già dire che non è vero)

ps. comunque ho scritto anche che la storia è da prendere con le pinze perchè non si sa se è vera o falsa, non volevo trarre in inganno nessuno ;-)
Commento di: Moncio il 05-11-2008 13:36
io del consumo non penso che cambi per il motore se apri uguale sempre prende sempre la stessa benzina che sia buona o non buona e consuma sempre quella.
Commento di: motumare il 05-11-2008 18:16
Mah...pure a me con la macchina capitava di fare una 50ina di km in meno se facevo il pieno alla IP anzichè all'AGIP...
Adesso ho risolto, vado sempre in slovenia...;)
Commento di: pernetto il 06-11-2008 07:48
Indubbio che alal fien a riemtterci come sempre sono quelli che non possono farci niente......grazie benzinari.......e grazi eovvio allo stato dato che se la gente è portata a far ste cose è anche un po' colpa del fatot che la benzina costa poco....alcuni giorni fa l'ho trovata a 1.23 euro/litro pensavo di avere avuto un miraggio.....
Commento di: TONY_YAHOO il 06-11-2008 09:12
Complimenti MArco per l'articolo...
Ebbene l'ho notato anch'io...soprattutto con l'auto..... Una volta con lo stesso pieno ma da 2 gestori diversi sono riuscito a fare 120 km in meno !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Dalle mie parti i distributori che ho notato avevano benzina che non durava molto sono:

- SHELL
-AGIP
- API

Al contrario la benzina migliore e che utilizzo sempre è quella della ESSO..... Inoltre un livello molto buono di qualità l'ho potuto trovare dai gestori come: AUCHAN ed energia siciliana....


Un saluto a tutti
Commento di: bigpenna il 06-11-2008 09:32
Spero vivamente che questo articolo venga eliminato.

Non ha alcun fondamento ed è unicamente frutto della fantasia di un gestore che vuole fidelizzare il proprio cliente.

Notizie del genere andrebbero attentamente vagliate prima di essere pubblicate.
Commento di: Rakom il 09-11-2008 23:44
Guarda ti posso assicurare che NON voleva "fidelizzare il proprio cliente" perchè non ci ho fatto nemmeno benzina e probabilmente non ci tornerò mai più visto che lui sta a più di 70km da casa mia ;-)
Commento di: MAK1 il 06-11-2008 09:39
Certo se questo è vero non è incoraggiante, voglio sperare più sui benzinai che hanno smentito.

Una cosa che vorrei avere è un po più di tecnologia nei serbatoi e filtri , in modo da sapere i litri esatti acquistati, e la presenza di evenuale acqua o dannose percentuali di altre sostanze.
non credo che per le case costruttitrici siano dei costi insostenibili, oltrettutto pagheremo noi all'acquisto del veicolo.
Commento di: karlacci il 06-11-2008 10:15
Oltre a ribadire che se abbiamo dubbi, o per meglio dire certezze, di comportamenti truffaldini, l'autorità in grado di smascherarlo con controlli approfonditi è la Guardia di Finanza, vi do un altro particolare tecnico a cui non in molti pensano.

La temperatura ambientale

Le benzine sono moooolto soggette alla temperatura, dilatandosi con il caldo

E' sempre sconsigliato fare ad esempio il pieno in pieno giorno d'estate (ovviamente se possibile) perchè la differenza tra giorno e notte, in termini di litri REALI è abbastasta sostanziosa. Ed ecco che si potrebbero spiegare i diversi chilometraggi. Dato che 20 litri fatti a mezzogiorno sono diversi da 20 litri fatti alle 22.

Altro cosa a cui fare caso: MAI e dico MAI rifornirsi quando il camion cisterna sta rifornendo a sua volta il distributore. Intanto perchè la temperatura sarà sicuramente + calda nella cisterna, e poi perchè si vanno a miscelare una serie di depositi e impurità che si sedimentano nel fondo cisterna

Lamps a tutti ;)
Commento di: 57gradi il 06-11-2008 10:37
assolutamente d'accordo ...
Commento di: demarziani il 06-11-2008 16:27
giusto vero invece quando vedono i camion che scaricano si fermano e vogliono rifornirsi perche dicono che e piufresca
Commento di: archicampa il 06-11-2008 10:19
in merito alla qualità non saprei, più che altro può essere una questione di ottani come all'estreo ... quello che un amico "autotraspostatore" mi ha confermato è che in realtà a parte 2 o 3 compagnie la benzina esce tutta dalle stesse raffinerie e spesso le autobotti delle varie marche sono in fila per riempirsi e fare il giro del vari distrubutori...
Commento di: 57gradi il 06-11-2008 10:34
Sulle qualità delle benzine ho qualche riserva, credete che si possa impunemente smerciare benzina al consumatore senza denunciarne il livello di qualità ?
Se venisse fuori questa presunta poca trasparenza delle compagnie a danno dei consumatori dovrebbero tirare fuori fior di quattrini.
Invece non nutro alcun dubbio sul fatto che ci possano essere distributori poco onesti, come in ogni categoria lavorativa.
Non mi stupirebbe venire a conoscenza che all'interno della cisterna alcuni distributori mischino ad esempio al gasolio additivi infiammabili più economici questi avendo un potere calorico minore del gasolio ne abbassano il rendimento e di conseguenza si registrano maggiori consumi.

Commento di: trapanatopeMV il 06-11-2008 11:56
ciao a tutti
oramai da oltre 10 anni faccio il gestore di un impianto autostradale di vendita carburanti ed ho vissuto diversi cambi di marca da IP ad AGIP, da TOTAL a Q8.
Data la mia discretamente lunga esperienza nel campo della distribuzione di prodotti petroliferi posso affermare che nn esistono diverse categorie di benzina in quanto tutte le bendiere petrolifere ed anche gli impinati low cost (supermercati) si riforniscono nelle stesse raffinerie, ad eccezione della V-POWER della Shell che è raffinata in Olanda, quindi la benzina ed il gasolio sono uguali per tutti.
L'unica differenza deriva dalla natura del petrolio stesso. Storicamente il petrolio estratto nel Mare del Nord è migliore di quello estratto nel Mediterraneo...comunque tutto ciò nn influenza, se nn marginalmente, la qualità del prodotto finale.
Un discorso differente vale per il gasolio in quanto essendo un prodotto di maggior vendita e minor qualità (è lo scarto della raffinazione) può contenere anche rilevanti tracce di prodotti "indesiderati".
Comunque tutti gli impinati di distribuzione sono dotati di filtri per l'eliminazione di sottoprodotti della raffinazione indesiderati......che spesso vengono tolti soprattutto negli impinati dove i volumi di vendita sono notevoli (supermercati, tangenziali di città, impinati senza bandiera).
Un ultima considerazione riguardo alla differnza di consumo della motocicletta che variava da 120/130 km con un pieno a 160 km. Mi sembra strano che ci sia una differenza di percorrenza di 30 km cioè almeno un 20%. Forse più che guardare la qualità della benzina devi guardare il modo in cui guidi.
Commento di: streghetta59 il 06-11-2008 14:28
io guido sempre allo stesso modo, più o meno, imparo ogni giorno qualcosa e miglioro un poco la qualità di guida.
ho sperimentato la v-power e.. la moto rende di più, consuma meno, e sinceramente la differenza sul prezzo la direi irrisoria, tutto sommato... per un pieno con benzina normale spendo circa 15/16 € - per un pieno con la v-p circa 18, alla fine forse conviene, dato le prestazioni migliori che si ottengono.
Ovvio che sempre si deve anche tener conto di come si viaggia... e della temperatura.
Grazie per la dritta sul caricamento benzinaio / camion. Prossima volta faccio benzina almeno un giorno dopo che è passato il camion dal mio benzinaio preferito ^__^
Commento di: Rakom il 10-11-2008 10:02
l'ho scritto nell'articolo, io guido quasi sempre alla stessa maniera e ho notato comunque questa differenza di km; prima facevo benzina all'api e facevo SEMPRE 120km con un pieno, da quando sono passato alla erg ne faccio SEMPRE 160 km... o ho cambiato radicalmente il mio stile di guida (cosa che non ho fatto) oppure c'è qualcosa che non va nella benzina no? ;-)
Commento di: Fra881 il 06-11-2008 14:02
una moto aspira una certa quantità di benzina ogni scoppio, non è che se la benzina è più o meno raffinata cambia il consumo!!
Commento di: fzx53 il 06-11-2008 18:05
che il rendimento termico della benzina non contasse nel consumo, non è vero perchè a benzina "più potente" è conseguente rendimento maggiore quindi minor consumo orario (la potenza unitaria erogata è direttamente proporzionale alla densità del carburante) ma è anche vero che il consumo diminuisce sensibilmente secondo le condizioni meteorologiche (in giornate umide il comburente(l'aria) ha più ossigeno quindi la miscela stechiometrica anche se corretta riesce a bruciare percentualmente una maggiore quantità di benzina)....ma è certo anche che conta, nel consumo, il piede del guidatore : con la mia Jaguar faccio al ritorno dal paesello 6.4 litri /100 km...per il consumo conta l'orografia del percorso, all'andata per il paesello ne servono 8.5... (in tutti e due i casi vado in economy run ma all'andata ci sono più salite)....
certo è che in certi distributori vendono benzina che fa percorrere + distanza....(lo ho appurato personalmente stessa macchina stesso piede e stesso percorso se faccio benza alla Tamoil faccio 9L/100KM se la facevo alla IP na tragedia erano 12L/100 km....ma da poco tempo alla stessa IP vendono benza che riesce a fare gli 8.5/100 ....... la quantità inserita è precisa e non vengo mai buggerato da trucchi strani (sono dei self service)...quindi???
boh io vado alla tamoil che costa meno e rende tanto e quando vado a Bracciano mi fermo alla Dubois che vende benza miracolosa a prezzi bassi...ma non chiedetemi il perchè!!!
Commento di: bondielli41 il 06-11-2008 18:16
Ciao a tutti,ho sempre avuto un certo presentimento che i cornutoni della pompa(tutti)avessero qualche segreto per poter arrotondare il proprio guadagno,perche a sentir loro non prendono neanche quanto gli basta per mangiare pane e cipolla.E cosi da oggi in poi farò tanta attenzione quando riempio il serbatoio.E se,mi accorgo che mischiano la benzina col brodo di carote mi faccio sentire.Comunque grazie per l'avvartimento.

Ciao ciao bondielli 41
Commento di: trapanatopeMV il 06-11-2008 18:22
cornuto della pompa (tutto) ci sei solo tu!!!!!!!!!!!!!

Commento di: MAKKOMAKKO il 06-11-2008 20:03
io ho lavorato in un area di servizio... la benzina la comprano tutti dalla stessa compagnia petrolifera... sia agip sia erg sia le compagnie minori... è tutta uguale... è la prima volta ke sento QUALITà DI BENZINA :P
Commento di: MAKKOMAKKO il 06-11-2008 20:10
vabbè perdonate l'ignoranza non avevo letto tutti i commenti già l'avevate dett omille volte che non esiste diversità :D
Commento di: juan_del_beta il 06-11-2008 23:12
Riguardo alle diverse percorrenze che anche io a volte registro a parità di litri riforniti, ricordo una interessante prova di 4ruote che verificò QUANTA benzina veniva realmente erogata dalle pompe, con risultati allarmanti. Nel senso che molti "fregano" sui litri erogati e c'è chi veramente esagera.
Secondo motivo, dipende da quanto "Tengh avert"...
Lamps, Juan avec Beta
Commento di: hanno il 06-11-2008 23:18
La mia esperienza è un po' diversa: nell'arco di 25 anni mi sono spesso spostato tra il Veneto ed il Tirolo, col risultato (rilevato anche da tutti i miei parenti, di qua e di là del confine) che la benzina comprata in Austria (per una decina di auto diverse e sei moto; con almeno cinque guidatori diversi) consente percorrenze/litro SUPERIORI ANCHE DEL 25%.
Ripeto che è un'osservazione non solo mia e fatta su svariati veicoli, tipi di percorso, etc.
Lo stesso vale per la Slovenia: perchè mi devono imbrogliare solo in Italia ?

Lamps
hanno
Commento di: sumarco il 07-11-2008 13:00
Ciao a tutti, io lavoro nel "settore", nel senso che progetto le raffinerie, e spesso e volentieri mi capita di frequentarle.
Posso dire solo che non esiste una marca di benzina, vi assicuro che se andate all'API di Falconare trovere a fare il piene autocisterne di tutte le marche, cosi come EXSON di Trecate e così via...quindi la benzina è quasi tutta uguale.
Sulla qualità più o meno scarsa...non sò che dire..ma sò per certo che dalla raffineria esce un solo tipo di benzina (destinato agli mezzi civili), poi se qualcun'altro la "Tarocca" ...può darsi!!!
Commento di: emasere il 08-11-2008 18:30
devo anch'io confermare questa cosa..... eccessivo consumo e poi con la mia hornet600 del 2006
ho gia cambiato 3 volte le candele a causa della cattiva qualita' della benzina sul mercato la quale mi incrosta in maniera irreversibile le candele(il tutto confermato dal mecca il quale dice che non sono l'unico ad aver avuto questo problema).
si sa' le strategie di mercato per far fronte alla concorrenza sono tante tra queste il vizio di mettere acqua nella benzina e nel diesel per fare calare il prezzo e guadagnare di piu'( e non mi vengano a dire che non è vero....), ovviamente alla faccia del consumatore e dell'ambiente.
doppio lamps a tutti e andate piano
Commento di: maverick076 il 09-11-2008 14:33
non hai detto niente di nuovo...pensavo fosse una cosa risaputa..

mah
Commento di: Geo87 il 09-11-2008 15:50
io ho notato questa differenza con la benzina tra la shell e l'agip.... con agip consumo di più (dal mezzo al litro in più) e facio parecchi km in meno.....

saluti
Commento di: atom777 il 23-07-2009 17:57
io sapevo che la benzina delle raffinerie è la stessa, e mi è stato confermato, ma sono abbastanza sicuro che di carogne dei distributori che mettono schifezze nel carburante ce ne sono... sul fatto che freghino sul conteggio dei litri può anche darsi, e detto tra noi la cosa non mi stupirebbe
Commento di: scalafede il 02-07-2010 11:35
ciao a tutti..
non mi pronuncio sulla maggiore o minore "bontà" dei carburanti, non avendo le competenze tecniche per farlo, ma vorrei aggiungere un aspetto che non è emerso nei commenti:
forse, e sottolineo forse", il fatto di non percorrere lo stesso numero di km con la stessa quantità di benzina (o diesel) potrebbe dipendere da un altro fattore.
qualche anno fa, la GdF aveva scoperto che alcuni distributori presentavano anomalie nel conteggio delle quantità erogate.
in pratica, i litri segnati dal display (quello a cui tutti fanno attenzione, si presume) non corrispondevano ai litri segnati dal piccolo contalitri analogico che per legge deve essere presente alla pompa. in questo modo la benzina erogata era in effetti di una certa percentuale minore da quella segnata sul display.
per fortuna i casi risultarono veramente pochissimi, ma è successo.
io personalmente ci faccio sempre molta attenzione e non ho mai avuto sorprese.

buon rifornimento a tutti.