Leggi il Topic


Indice del forumTecnica di Guida

   

Pagina 7 di 7
Vai a pagina Precedente  1234567
 
Consigli per vincere la paura di piegare
14342455
14342455 Inviato: 8 Mag 2013 19:27
 



Maurizio60 ha scritto:
Caro Brexxa, nelle curve con visibilità pari allo 0 la massima prudenza non è mai troppa. Posso inoltre suggerirti di fare una ricerca all'interno del Forum, scrivi "punto di corda", una volta capito e assimilato ti aiuterà a capire che tipo di curva stai per affrontare, anche se non la conosci.


grazie del suggerimento ma ho già cercato e letto un po' di tutto sul tinga specie quando era agli albori icon_smile.gif
quello che un po' mi scoccia e che agli inizi ero impacciato ovunque ed era normale... adesso mi ritrovo molto a mio agio in strade a buona visibilità mentre su quelle a scarsa visibilità mi sento molto un principiante tutto rigido e scomposto... per ovviare a questo problema ho iniziato a fare spesso una strada vicino a casa mia (la strada della "serra" sopra viverone )piena zeppa di motociclisti che si presenta con un buon 99% di curve cieche... ormai pur conoscendola non c'e verso... non mi fido e guido male... la strada e piena di motociclisti e a volte mi accodo ( non ai pazzi col ginocchio per terra...) ma dopo 3 o 4 curve fatte bene mi dico "troppo veloce senza sapere cosa c'e dopo..." e rallento perdendo il contatto e ricominciando a guidare da schifo eusa_wall.gif fossi impedito anche sulle strade normale direi "amen" ma essere impedito solo nelle strade che sono considerate il paradiso motociclistico mi fa incazzare icon_confused.gif alla fine mi diverte farle ma se le affrontassi più "sciolto" ( e non mi interessa il più veloce) mi sentirei meglio!
 
15066465
15066465 Inviato: 22 Lug 2014 12:47
Oggetto: un po' di ambizione..
 

Ciao a tutti, leggo con consolazione sul forum che non sono l'unico ad avere qualche problema nel trovare una buona piega, premesso che non voglio diventare rossi ma solo continuare a fare del buon turismo, magari con un po' più di sicurezza... un giorno ho visto il fotografo e ovviamente mi son detto: aspetta che adesso piego, piego...oooh ecco, stavolta forse ho un po' esagerato ma la foto sarà venuta una figata....poi vado a vedere le foto (sono quello in coppia) e mi accorgo che in realtà non ho piegato poi così tanto e subito dopo c'è un vero centauro con la mia stessa moto e tanto di tassellate che piega davvero...ora il dubbio è: vedete qualche errore grossolano di postura o è solo questione di...coraggio?

immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati

 
15066507
15066507 Inviato: 22 Lug 2014 13:09
 

Purtroppo anche io ho lo stesso problema, non so se è una mia paura o sbaglio la tecnica e l'impostazione di guida o altro.
Fortunatamente a Settembre ho il corso di guida su strada a Franciacorta, dove potro spolpare di domande tutti gli istruttori! icon_smile.gif
 
15067825
15067825 Inviato: 23 Lug 2014 11:27
Oggetto: Re: Consigli per vincere la paura di piegare
 

Andrea_il_moro ha scritto:
datemi un consiglio per vincere la paura di:

sporgermi troppo dalla moto

piegare

grazie ai consigli sul forum sono riuscito ad avere una tecnica buona ma molto tranquilla, ora vorrei osare un pelino di più

Andrea il moro , il mio consiglio , ma penso valga per tutti, è quello di iniziare prima di tutto dalla posizione in sella, domandati se sei correttamente seduto in sella, piedi sulle punte delle pedane , sedere ben centrato sulla sella , due dita sulla frizione e due sul freno (a riguardo ci sono molti topic anche qua sul tinga) e una volta che hai raggiunto la posizione ideale parti, trova una bella strada larga e con poco traffico (oppure meglio vai in pista) e inizia a spingere sul semimanubrio INTERNO alla curva, vedrai che la moto per sua natura piano piano si inclinerà sempre di più, in seguito, una volta presa confidenza con questo fenomeno inizia anche a sporgerti dalla sella, peso del corpo sostenuto (e non seduto e basta) , mezza chiappa fuori dalla sella , piede che si gira sulla pedana e ginocchio che di conseguenza si apre, provando e riprovando la moto si inclinerà senza difficolta e ti sentirai in totale sicurezza.
Un ultimo consiglio è leggere molto a riguardo, guardare TANTI video di piloti professionisti e prendere appunti delle tue insicurezze per poi la sera a casa lavorarci sopra nel dettaglio.
Tutto ciò vale solo se la moto è in perfetta forma ed efficienza.
doppio_lamp_naked.gif
 
15071115
15071115 Inviato: 25 Lug 2014 18:02
Oggetto: Re: Consigli per vincere la paura di piegare
 

Carreira ha scritto:
Andrea il moro , il mio consiglio , ma penso valga per tutti, è quello di iniziare prima di tutto dalla posizione in sella, domandati se sei correttamente seduto in sella, piedi sulle punte delle pedane , sedere ben centrato sulla sella , due dita sulla frizione e due sul freno (a riguardo ci sono molti topic anche qua sul tinga) e una volta che hai raggiunto la posizione ideale parti, trova una bella strada larga e con poco traffico (oppure meglio vai in pista) e inizia a spingere sul semimanubrio INTERNO alla curva, vedrai che la moto per sua natura piano piano si inclinerà sempre di più, in seguito, una volta presa confidenza con questo fenomeno inizia anche a sporgerti dalla sella, peso del corpo sostenuto (e non seduto e basta) , mezza chiappa fuori dalla sella , piede che si gira sulla pedana e ginocchio che di conseguenza si apre, provando e riprovando la moto si inclinerà senza difficolta e ti sentirai in totale sicurezza.
Un ultimo consiglio è leggere molto a riguardo, guardare TANTI video di piloti professionisti e prendere appunti delle tue insicurezze per poi la sera a casa lavorarci sopra nel dettaglio.
Tutto ciò vale solo se la moto è in perfetta forma ed efficienza.

Al riguardo ho un paio di domande.. Ho letto molto in questo forum sul corretto modo di stare in sella, e nel mio piccolo cerco di migliorarmi. Ho però questi dubbi:
-quando si dice piedi in punta alle pedane, quanto in punta? Io tendo a tenere la fine della pedanina esattamente nel centro della pianta del piede, un pelo dietro all'attaccatura delle dita.
-quando si dice di non stare seduti come sul cesso e di stringere con le gambe, quanto diavolo bisogna stare sostenuti? Ho provato a fare un giro stando sempre sollevato a pochi millimetri dalla sella, ma dire che mi sentivo stabile sarebbe un eufemismo, ho provato a star seduto ed a sostenermi con solo con gli addominali (senza pesare sui polsi minimamente) ma mi sembra che abbiano giovato solo i polsi e mi sento più "legato" e meno libero di spostarmi sulla sella..

Help!
 
15072081
15072081 Inviato: 26 Lug 2014 14:17
Oggetto: Re: Consigli per vincere la paura di piegare
 

[quote="zibibbalibbo"#15071115]Al riguardo ho un paio di domande.. Ho letto molto in questo forum sul corretto modo di stare in sella, e nel mio piccolo cerco di migliorarmi. Ho però questi dubbi:
-quando si dice piedi in punta alle pedane, quanto in punta? Io tendo a tenere la fine della pedanina esattamente nel centro della pianta del piede, un pelo dietro all'attaccatura delle dita.
-quando si dice di non stare seduti come sul cesso e di stringere con le gambe, quanto diavolo bisogna stare sostenuti? Ho provato a fare un giro stando sempre sollevato a pochi millimetri dalla sella, ma dire che mi sentivo stabile sarebbe un eufemismo, ho provato a star seduto ed a sostenermi con solo con gli addominali (senza pesare sui polsi minimamente) ma mi sembra che abbiano giovato solo i polsi e mi sento più "legato" e meno libero di spostarmi sulla sella..

Help!

[url]Link a pagina di Youtube.com
questo video, così come molti altri sono stati per me il vadevecum della motocicletta 0510_inchino.gif , prendilo come spunto per approfondire i tuoi dubbi e spero di esserti stato d'aiuto!
doppio_lamp_naked.gif
 
15086305
15086305 Inviato: 7 Ago 2014 15:45
 

Scusate per il ritardo nel rispondere, sono stato in ferie in grecia.. Premetto che ho guardato più volte il video consigliato nell'ultima risposta e lo trovo davvero utile (magari sarebbe bello avere un elenco in questa sezione di tutti i video-guida migliori, forse c'è già ma io non l'ho trovato)
Durante le ferie ho potuto fare pratica con un yamaha xt 600.. Completamente diverso come guida ma devo dire molto immediato, mi ha permesso di capire molti errori che faccio. Ma la svolta è stata questa mattina: mattinata senza impegni, bel tempo e moto con il pieno ho deciso di farmi a ripetizione il monticino, vicino a Brisighella.. Ho passato due ore abbondanti ad andare avanti ed indietro per quella strada cercando di ascoltare il più possibile quello che mi diceva la mia moto (che parlava anche molto forte visto che m'ero abituato all'xt che ha una postura completamente diversa).
Ho scoperto che faccio un mare di errori:
-Spesso non fisso lo sguardo più lontano possibile sulla carreggiata. In ingresso curva spesso mi fisso sul punto di fuga ma poi non lo seguo mentre svolgo la curva.. Questo mi porta ad allargare.
-Mi sorreggo MOLTISSIMO con le braccia durante le curve, qualcuno diceva "guidare la moto come seduti sul wc" se non ricordo male icon_biggrin.gif
-Non spingo sulle pedane
-Faccio una fatica tremenda a spostare il mio culone dal centro dalla sella
-Nelle curve a sinistra non mi viene di aprire il ginocchio e girare il piede verso l'esterno
-In discesa fatico a tenere il "gas in mano" in curva.. La frizione non la tocco, ma il gas è completamente chiuso.

Dopo aver rilevato tutti questi errori ho pensato di correggermi, ma se penso a tutte queste cose contemporaneamente non me ne riesce nessuna, quindi ho pensato di prenderla per gradi. Ho girato curando molto la direzione dello sguardo ed il non appoggiarmi sulle braccia, sorreggendomi con gli addominali e stringendo il serbatoio con le gambe. E devo dire che qualche miglioramento l'ho notato!
Tuttavia volevo chiedervi secondo voi in che ordine migliorare i vari aspetti? Quali di questi punti sono più importanti per ottenere una guida fluida?
Sono tutti punti necessari o qualcosa posso tralasciarla (come lo spostarsi destra-sinistra sulla sella)? Ribadisco che a me non interessa poggiare il ginocchio a terra, chiudere le gomme o essere speedy gonzales.. Miro solo ad avere una guida molto tonda, di quelle che non toccano quasi mai il freno in una curva pur senza essere lumache al sole, che mi permetta di andare spedito mantenendo comunque un certo livello di sicurezza..
Grazie a tutti icon_biggrin.gif
 
15086915
15086915 Inviato: 8 Ago 2014 8:40
 

E' esattamente quello che vorrei imparare a fare io.
Effettivamente se penso a tutte queste "regole" quando devo curvare vado in confusione. La cosa che sto imparando a tenereadesso, è lo sguardo.
Devo dire che non pensavo ma è una cosa verissima, la moto va dove tu punti lo sguardo.
Altra cosa che sto iniziando a fare (ma solo in rettilineo per provare), è provare a mettere mezza chiappetta fuori, ma sarà il fatto che non sono capace ,a mi sembra di metterci 3 ore per fare questo spostamento di chiappa!!! 0510_help.gif 0510_inchino.gif icon_sad.gif

Una cosa però non capisco. Quella del peso. Cosa vuol dire non stare seduti come sul cesso? Devo stare col culo che non tocca proprio la sella?
 
15087275
15087275 Inviato: 8 Ago 2014 13:58
 

twist of the wrist 2 un grande classico
Link a pagina di Youtube.com

se vi può essere utile a suo tempo scrissi questo
Messaggio #14714625

Per quanto riguarda la posizione del piede (mio cruccio) quella ideale e quella che ti da la miglior mobilità e dovrebbe essere sulla pianta del piede tra alluce e secondo dito.
Ogni cosa va poi adattata al proprio stile.

Non stare sul water vuol dire non stare a peso morto sulla sella.
Il peso lo sorreggono anche gambe ed addominali, lasciando le braccia il più scariche possibili in modo da sentire l'anteriore.

Un esercizio comodo può essere quello di provare la posizione mettendo la moto sul cavalletto posteriore e abituarsi alla sensazione.
Per strada devo dire che non suggerirei grandi spostamenti che penso rendano un pò più lenta la reazione agli imprevisti.

Penso che più importante del singolo movimento sia la fluidità generale.
Se poi ti può divertire vai a fare un corso su strada o su pista (non ci vanno solo gli smanettoni ed è divertente).

doppio_lamp.gif
 
15087343
15087343 Inviato: 8 Ago 2014 14:51
 

Infatti ringrazio mia moglie per avermi regalato il corso di guida stradale a Franciacorta il 12 Settembre!!!! credo prprio che mi sarà utilissimo !! 0509_campione.gif icon_mrgreen.gif
 
15087464
15087464 Inviato: 8 Ago 2014 16:52
 

Purtroppo sono in un periodo di spending review.. È già tanto pagare la benzina, i soldi per un bel corso per ora non ci sono anche se mi piacerebbe molto..
Volevo però chiedere.. In che percentuale le gambe sostengono il peso del corpo? Non credo di dover girare senza toccare la sella e riesco anche a non spingere sul manubrio senza spingere le pedane ma stringendo solo le ginocchia..
Inoltre: l'appoggio sulla sella deve rimanere costante oppure sul rettilineo ci si appoggia e solo in curva si solleva il cuolone?
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 7 di 7
Vai a pagina Precedente  1234567

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumTecnica di Guida

Forums ©