Leggi il Topic


Indice del forumGrand Prix e Pistate

   

Pagina 5 di 6
Vai a pagina Precedente  123456  Successivo
 
Assicurazione per la pista? [Tessera FMI?]
14794172
14794172 Inviato: 2 Gen 2014 17:37
 



Pamof ha scritto:
Ne approfitto per girarvi una domanda. Ma se uno mi entrasse dentro sfracellandomi la moto (magari facendomi anche male), sarebbe giusto chiedergli i danni? Secondo me si...


Potresti chiedergli i danni ed ottenere un risarcimento, ma dovresti dimostrare che chi ha fatto il casino ha fatto qualcosa di sbagliato... dunque dovresti tirare in ballo gli avvocati e l'autodromo per avere le registrazioni della giornata, oltre che denaro e pazienza....
solitamente si gira con l'idea che ognuno si paga i suoi danni, augurandosi il meglio (e qui faccio gli scongiuri tie.gif ), tenendo un comportamento corretto e cercando di evitare le situazioni "tutti-dentro-cani-e-porci", altrimenti conosciuta come formula "open pit lane" icon_mrgreen.gif
 
14794185
14794185 Inviato: 2 Gen 2014 17:48
 

alaskina ha scritto:
è tempo che cerco di capirci qualcosa, ma sono convinta che mi manca qualche pezzo, Vi chiedo aiuto per capire dove sbaglio e cosa valutare.

Sono anni che ho la tessera member ed avevo fatto un pensierino per la tessera Sport,
pensavo fosse una piccola tranquillità per la pista, ma mi sono resa conto che per me non sarebbe un'ottima soluzione ....e già perchè se nella sfiga capita qualcosa DEVO essere sfigata nella pista omologata e sopratutto gli organizzatori devono essere iscritti alla FMI......(il tutto è scritto qui: Federmoto.it) .

Mi sono rivolta al mio assicuratore della INA Assitalia e lui subito mi disse "assolutamente NO"!
Ok sono anni che glielo chiedo, ma l'idea pista era solo un'idea perciò non sono mai andata in fondo, ma questa volta sono intenzionata a capire per bene..........non voglio entrare in pista e ritrovarmi a fare qualche cazzata perchè è la mia prima volta e ritrovarmi senza casa per pagare il risarcimento.

Ennesima domanda all'assicuratore e mi ha consegnato un libro di 127 pagine dicendomi di trovarmi la risposta da sola visto che non voglio capire.
Va bene, mi ha consegnato il libro perchè io sostengo che la pista è come un pargheggio privato, mica faccio le gare eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif

mi leggo tutto il libro un pò per la ricerca della risposta, un pò per cuiosità, e scopro alcune cosine interessanti che prima 0510_confused.gif ,
ritornando al nostro problema la risposta l'ho trovata ed è questa:
non sono assicurati i rischi di responsabilità per i danni causati dalla partecipazione del veicolo a gare o competizioni sportive, alle relative prove ufficiali e alle verifiche preliminari e finali previste nel regolamento particolare di gara
e
l'assicurazione non cmprende i danni verificatisi in occasione della partecipazione a gare o competizioni sportive, alle relative prove ufficiali ed alle verifiche preliminari e finali previste nel regolamento particolare di gara.
eusa_think.gif ok, non sono un pilota infatti non ho nessuna tessera particolare, non faccio gare agonistiche perciò in "teoria" sono coperta dalla mia assicurazione.

cazzarola fila tutto peccato che il mio assicuratore sostiene che nel momento stesso in cui entro in pista significa gareggiare ........................cazzarola come faccio a fargli capire che nelle piste ci sono le prove libere e non sono finalizzate alle gare?
Lo sò che per i pistaioli questo fa drizzare i capelli ma c'è chi cerca il tempone ed allenarsi per le gare e c'è chi ha solo voglia di divertirsi.

Le Prove Libere Private in ogni caso sono delle sessioni di allenamento come faccio a sostenere che non stavo gareggiando/allenando, ma soltando divertendomi?
Perchè se vado ai 180 per strada ed e sono una fuori legge la mia assicurazione paga e se vado ai 180 in un circuito no? eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif.

Mi manca qualche pezzo?
HO torto nel dire che l'assicuazione dovrebbe coprire un eventuale incidente in pista?


Bè diciamo che il raffronto "pista come il parcheggio privato" non regge molto... è un pò forzato, in pista si guida in modo da superare quei limiti che ci sarebbero in una strada; anche se rientra nel concetto di "strada privata chiusa al traffico" e quindi con regole diverse dal CdS.
Forse l'assicurazione si rifiuta di coprire nel caso di frequentazione della pista perchè troppo difficile stabilire le dinamiche ed il livello di pericolo è molto elevato date le velocità che si raggiungono (anche in rapporto alle nostre capacità).
Su quel libro che ti ha dato l'assicuratore non c'è una definizione di "gare o competizioni sportive"? magari per loro anche il solo fatto di accedere al tracciato significa mettersi in una situazione di competizione... sto facendo una supposizione, eh!

Questo mi ha fatto pensare ad una cosa. Quando mi hanno portato al PS dopo la caduta durante le prove libere nel 2010, nel referto c'era scritto che ero caduta durante una gara in pista, cosa assurda dato che erano, appunto, delle prove libere organizzate dall'autodromo... mi viene da pensare che a questi non faccia molta differenza che siano prove per amatori oppure no... eusa_think.gif eusa_think.gif eusa_think.gif eusa_think.gif
 
14794603
14794603 Inviato: 3 Gen 2014 0:33
 

Jeanne ha scritto:
Pamof ha scritto:
Ne approfitto per girarvi una domanda. Ma se uno mi entrasse dentro sfracellandomi la moto (magari facendomi anche male), sarebbe giusto chiedergli i danni? Secondo me si...


Potresti chiedergli i danni ed ottenere un risarcimento, ma dovresti dimostrare che chi ha fatto il casino ha fatto qualcosa di sbagliato... dunque dovresti tirare in ballo gli avvocati e l'autodromo per avere le registrazioni della giornata, oltre che denaro e pazienza....
solitamente si gira con l'idea che ognuno si paga i suoi danni, augurandosi il meglio (e qui faccio gli scongiuri tie.gif ), tenendo un comportamento corretto e cercando di evitare le situazioni "tutti-dentro-cani-e-porci", altrimenti conosciuta come formula "open pit lane" icon_mrgreen.gif


La ricerca non la stò facendo per i danni moto, sinceramente è l'ultimo dei mie pensieri, le moto si aggiustano o si cambiano, e, mi sta benissimo la regola ognuno si paga i propri danni!!
La ricerca è mirata per i danni cagionati a persone, finchè sono scivolate e nessuno si fa nulla ok, incazzatura del momento/giornata e via, ma se i danni incominciano ad essere gravi la cosa mi preoccupa e non poco!!!
Non stò dicendo che avendo un'assicurazione sono tranquilla di ammazzare le persone in pista, tanto c'è chi paga, assolutamente NO, ma, anche comportandomi correttamente senza mettere a rischio me e gli altri piloti potrebbe ugualmente succedere qualcosa, tutto qui!

Vabbè magari quando incomincerò a frequentare le piste cercherò di capirci un pò di più su cosa fare e come tutelare

Lo sò sono paranoi
 
14794631
14794631 Inviato: 3 Gen 2014 1:00
 

Jeanne ha scritto:
Bè diciamo che il raffronto "pista come il parcheggio privato" non regge molto... è un pò forzato, in pista si guida in modo da superare quei limiti che ci sarebbero in una strada; anche se rientra nel concetto di "strada privata chiusa al traffico" e quindi con regole diverse dal CdS.
Forse l'assicurazione si rifiuta di coprire nel caso di frequentazione della pista perchè troppo difficile stabilire le dinamiche ed il livello di pericolo è molto elevato date le velocità che si raggiungono (anche in rapporto alle nostre capacità).


Si lo sò ma era per far capire che una gara si può fare anche in un pargheggio icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif


Jeanne ha scritto:
Su quel libro che ti ha dato l'assicuratore non c'è una definizione di "gare o competizioni sportive"? magari per loro anche il solo fatto di accedere al tracciato significa mettersi in una situazione di competizione... sto facendo una supposizione, eh!


Assolutamente nessuna definizione in merito.
Le definizioni riguardano: accessorio/apparecchiature audiofonovisive/assicurato/assicurazione/beneficiario/conducente/contraente/CVT/degrado/franghigia/garanzia/indennizzo o indennità/infortunio/invalidità permanente/legge/mezzo/optional/polizza/premio/residenza/risarcimento/rischio/scoperto/sinistro/tariffa eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif


Jeanne ha scritto:
Questo mi ha fatto pensare ad una cosa. Quando mi hanno portato al PS dopo la caduta durante le prove libere nel 2010, nel referto c'era scritto che ero caduta durante una gara in pista, cosa assurda dato che erano, appunto, delle prove libere organizzate dall'autodromo... mi viene da pensare che a questi non faccia molta differenza che siano prove per amatori oppure no... eusa_think.gif eusa_think.gif eusa_think.gif eusa_think.gif


e quel termine utilizzato fa si che le assicurazioni non pagano eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif
 
14794687
14794687 Inviato: 3 Gen 2014 1:11
 

Quindi "basterebbe" far attenzione che all'ospedale non segnino che l'incidente è avvenuto durante una gara?
 
14794696
14794696 Inviato: 3 Gen 2014 1:23
 

Pamof ha scritto:
Quindi "basterebbe" far attenzione che all'ospedale non segnino che l'incidente è avvenuto durante una gara?


non credo che basti solo quello........e comunque se te la cavi con poco puoi verificare nell'immediato cosa ti hanno scritto, ma se te la cavi con qualcosa di più serio quei documenti li vedrai moooooooooooooolto dopo!!!
 
14794813
14794813 Inviato: 3 Gen 2014 10:45
 

no beh certo...in ogni caso anche i miei commenti erano riferiti in caso di danni gravi a persone! Perché in quel caso davvero si rischia di passare un guaio.
Anche perché, se qualcuno facesse male seriamente a me, io i danni li chiederei...ma penso sia una cosa che farebbe chiunque
 
14794829
14794829 Inviato: 3 Gen 2014 11:05
 

alaskina ha scritto:


e quel termine utilizzato fa si che le assicurazioni non pagano eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif


...è appunto per questo che io non pago loro tramite polizza assicurativa che comunque per la pista non vale un pippero, troppi cavilli, troppi "se" e troppi "ma", troppe incertezze.
Io ho un'assicurazione vita che copre anche gli infortuni gravi... e buona notte al secchio...
...e scusate, io continuo a fare gli scongiuri, ma pesanti.... tie.gif tie.gif tie.gif
...soprattutto se qualcuno venisse fuori a dire che gli ho causato qualche danno... icon_rolleyes.gif
Il mio pensiero, però, fondamentalmente è questo: evitare situazioni di pericolo cercando di capire chi ho davanti e il modo migliore di superarlo, velocemente e soprattutto passando da dove può vedermi... e non mettermi in scia se non si tratta di una persona assolutamente fidata; si capisce che girare così potrà non essere il massimo, ma... pazienza... quando in pista c'è gente con troppa differenza di abilità è così che ci si deve comportare, per la sicurezza propria ed altrui icon_wink.gif
Io spero che andando più avanti, tutti gli organizzatori utilizzino la modalità a transponder coi tempi per dividere le persone in categorie ed evitare situazioni veramente pericolose!

Per quanto riguarda le assicurazioni, ragazzi, lo dico sempre: le assicurazioni del ramo danni (soprattutto) non sono enti benefici o no-profit, si sanno benissimo parare le terga, loro valutano il rischio ed il rischio che si verifichi un incidente in un posto dove non esiste CdS e si va a velocità sostenute pare che sia più alto per loro, per cui non ne vogliono sapere di assumersi questo rischio...
Poi mi viene in mente un possibile effetto collaterale di un eventuale copertura di incidenti in pista: i premi che lievitano anche per chi va solo in strada... il discorso è complesso e bisogna considerare (per quanto ci dia fastidio) anche le ragioni di un'assicurazione, che sono di guadagno... purtroppo è così!!! icon_rolleyes.gif
 
14794991
14794991 Inviato: 3 Gen 2014 13:45
 

mah....io ho avuto un incidente durante le qualifiche di una gara di campionato italiano FMI (ho la licenza senior velocità) e con tutto documentato, operazione compresa, sono riusciti a non pagarmi perchè la dicitura del mio infortunio non era esattamente quella riportata nelle loro tabella...
quindi anche se fai le cose con la FMI non detto che siano tutte rose e fiori...

almeno per la mia esperienza 0509_down.gif
 
14795850
14795850 Inviato: 4 Gen 2014 10:19
 

mha...intanto buon anno 0509_banana.gif 0509_banana.gif ieri, ho cercato di documentarmi un pò al riguardo , ma con scarsi risultati , da quel che ho capito con la tessera sport fmi è valida solo, se sei tesserato, lo è l'autodromo e chi organizza l'evento e solo nelle prove libere ( no pareggiamenti etc..) non è valida per l'estero ed è l'unica che copre i danni fisici personali ed altrui , poi ci sarebbe quella letta su gsx -r .it , che attualmente copre sia all'estero che in italia e copre anche ( pareggiamenti -rehm) e no se sono eventi della fmi, l'unico difettuccio che non copre i danni personali e fisici ma solo danni altrui, ad oggi se ho ben capito , se uno vuole essere tutelato al 100x 100 deve trovare una assinculazione ( come dice il buon brusca) ed estendere la propria polizza , ovviamente i costi di per se saranno piu onerosi , le altre due formule con al massimo 170 euro si ha un minimo di copertura assicurativa ,mha ma all'estero qualcuno sà come funziona .
 
14895585
14895585 Inviato: 20 Mar 2014 10:14
 

Io lo ripeto, se poi qualcuno vuole approfondire la questione è libero di scrivermi.

Dopo diversi mesi di indagini approfondite la mia assicurazione ha coperto un sinistro da me causato durante un turno di prove libere non competitive. Valore del danno 10000 euro tra danni materiali e fisici.
Assicurazione Generali
 
14895594
14895594 Inviato: 20 Mar 2014 10:21
 

Robez ha scritto:
Io lo ripeto, se poi qualcuno vuole approfondire la questione è libero di scrivermi.

Dopo diversi mesi di indagini approfondite la mia assicurazione ha coperto un sinistro da me causato durante un turno di prove libere non competitive. Valore del danno 10000 euro tra danni materiali e fisici.
Assicurazione Generali


Ma se invece scrivessi un articolo? sarebbe utile per TUTTI e non solo per chi ti scrive 0509_up.gif
 
14895602
14895602 Inviato: 20 Mar 2014 10:27
 

Sono d'accordo...sarebbe bello anche se, ognuno di quelli che è riuscito a farsi coprire per danni causati o subiti, scrivesse quale compagnia abbia rimborsato il sinistro, in modo da fare una lista! 0509_up.gif
 
14895624
14895624 Inviato: 20 Mar 2014 10:38
 

Jeanne ha scritto:
Ma se invece scrivessi un articolo? sarebbe utile per TUTTI e non solo per chi ti scrive 0509_up.gif


Ma perchè l'ho già scritto ma non mi ricordo dove.
Ho solo ripostato perchè ho ricevuto un pm in merito a questo argomento e riprendere tutta la storia postando anche tutta la documentazione mi ci vuole un casino di tempo...
 
14895633
14895633 Inviato: 20 Mar 2014 10:44
 

Robez ha scritto:
Mi sembra strano.. bisogna leggere la polizza. La mia copre.

Riesumo questo topic per scrivere la mia esperienza diretta con un sinistro in pista.
Nel mese di Giugno sono andato a girare a Franciacorta con la mia Ducati che ha una normale RCA con le Generali.

Durante il quinto giro del secondo turno, ho commesso un errore che è costata la scivolata mia e di un ragazzo che mi precedeva.

Ci siamo ritrovati dopo qualche giorno a compilare la constatazione amichevole descrivendo per filo e per segno la dinamica della caduta. Abbiamo anche prodotto all'assicurazione il verbale dei commissari di pista e il video onboard della mia moto.

Non dico che è stato semplice, ma ieri è stato dato l'ok per il risarcimento dei danni.

Ora ci tengo a sottolineare alcuni punti:

1) Leggete bene lo scarico di responsabilità dell'autodromo:
Non è assolutamente vero che quello che accade in pista resta in pista come si usa comunemente dire, lo scarico di responsabilità che firmate è solo tra voi e l'autodromo. Questo vuol dire che se per esempio voi uccidete una persona con la moto in pista, l'autodromo se ne lava le mani e scarica tutta la responsabilità su di voi.

2) Leggete bene le clausole della polizza dell'assicurazione:
Generali per esempio risponde sempre tranne nei casi di gara o competizione sportiva..
Copre in tutte le aree private tranne se state circolando nell'area di volo di un aeroporto.

3) Anche in pista, come nella vita, le persone sono responsabili dei danni fisici e ai beni materiali recati a terzi. Quindi, prima di metter piede in pista senza una copertura assicurativa, pensateci trentamila volte perchè un divertimento potrebbe convertirsi in una catastrofe.


Ecco
 
14895647
14895647 Inviato: 20 Mar 2014 10:55
 

Vi riporto le pagine 6 e 7 del contratto dove ci sono spiegate chiaramente le clausole di copertura della poliza

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
14895659
14895659 Inviato: 20 Mar 2014 10:59
 

Ho dovuto anche produrre il filmato onboard della mia moto per dimostrare la dinamica e i biglietti per dimostrare che non stavo partecipando ad una gara/competizione sportiva
 
14895661
14895661 Inviato: 20 Mar 2014 11:03
 

Robez ha scritto:
Vi riporto le pagine 6 e 7 del contratto dove ci sono spiegate chiaramente le clausole di copertura della poliza

Immagine: Link a pagina di Motoclub Tingavert
Non si vede l'immagine...
 
14895664
14895664 Inviato: 20 Mar 2014 11:06
 

Constatazione amichevole

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
14895667
14895667 Inviato: 20 Mar 2014 11:07
 

Pamof ha scritto:
Non si vede l'immagine...


Prova a ricaricare la pagina perchè io la vedo
 
14895676
14895676 Inviato: 20 Mar 2014 11:12
 

E' stato difficile ottenere il video dall'autodromo?
 
14895679
14895679 Inviato: 20 Mar 2014 11:14
 

Jeanne ha scritto:
E' stato difficile ottenere il video dall'autodromo?


sì, per avere il video serve il consenso delle due parti ma non è mai servito. E' stato sufficiente il video della mia telecamera

Questo è il verbale del commissario di pista

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
14895683
14895683 Inviato: 20 Mar 2014 11:16
 

In più mi sono dovuto incontrare con un ispettore incaricato dalla agenzia assicurativa per compilare un'altra constatazione amichevole specifica per gli autodromi
 
14896325
14896325 Inviato: 20 Mar 2014 18:00
 

Molto interessante.....
Domanda: stavi girando con una moto "targata" con regolare assicurazione RCA oppure era una moto "prontopista" non abilitata a circolare per strada?
 
14896338
14896338 Inviato: 20 Mar 2014 18:14
 

crash62 ha scritto:
Molto interessante.....
Domanda: stavi girando con una moto "targata" con regolare assicurazione RCA oppure era una moto "prontopista" non abilitata a circolare per strada?

Non penso che un'assicurazione firmi una copertura per una moto solopista...ma è una mia supposizione
 
14897005
14897005 Inviato: 21 Mar 2014 8:58
 

crash62 ha scritto:
Molto interessante.....
Domanda: stavi girando con una moto "targata" con regolare assicurazione RCA oppure era una moto "prontopista" non abilitata a circolare per strada?


Entrambe le moto sono immatricolate.. Ma entrambi stavamo girando in configurazione solo pista, ovvero carene racing, slick, scarico completo..
Infatti una delle voci della constatazione amichevole dell'ispettore riguardava proprio il tipo di illuminazione dove abbiamo dichiarato ovviamente "la luce del sole" visto che erano tipo le 14 se non ricordo male.

Ultima modifica di Robez il 21 Mar 2014 11:04, modificato 1 volta in totale
 
14897017
14897017 Inviato: 21 Mar 2014 9:08
 

È importante essere a norma con le regole del circuito e dell'evento, infatti ho mandato, tra i documenti vari, le regole di franciacorta in merito alla tipologia di turni (scaricate dal sito), lo scarico di responsabilità e il biglietto.
Se per esempio partecipi ad un evento di sole moto targate dove è obbligatorio avere la moto in configurazione strada potrebbero farti storie se in quel momento tu non sei in regola. Es. Scarico racing, no specchietti/fanali..
 
14897021
14897021 Inviato: 21 Mar 2014 9:10
 

Pamof ha scritto:
Non penso che un'assicurazione firmi una copertura per una moto solopista...ma è una mia supposizione


La discriminante è l'immatricolazione, non guardano altro. Se una moto non è immatricolata non è possibile stipulare una rca.
 
14897318
14897318 Inviato: 21 Mar 2014 12:39
 

Mi intrufolo anche io nel discorso... Proprio ora sto tornando dall'agenzia per il pagamento del l'assicurazione e ho domandato a titolo informativo: ma se io in pista dovessi tamponare uno a fare dei danni fisici e materiali l'assicurazione copre? La sua risposta è stata questa: noi copriamo tutti i danni da te causati a terzi a prescindere se sei in pista o sulla strada basta solo che l'autodromo sia in regola con i permessi le norme di sicurezza ecc ecc... Unica pecca è che c'è da fare un sacco di scartoffie ma per il resto copriamo tutto!
Non ho domandato se però bisogna essere con moto "originale" ma credo non cambi nulla perché in pista non c'è l'obbligo degli specchietti targa ecc..
 
14897705
14897705 Inviato: 21 Mar 2014 16:34
 

secondo me l'assicuratore ti ha risposto superficialmente.
per prima cosa in pista non vige il codice della strada quindi già attribuire la responsabilità di un eventuale impatto è piuttosto arduo.
in secondo luogo normalmente c'è scritto sulla polizza cosa copre e cosa no... se lo chiedi 100 volte ottieni 100 risposte diverse icon_wink.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 5 di 6
Vai a pagina Precedente  123456  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumGrand Prix e Pistate

Forums ©