Leggi il Topic


Indice del forumForum Autovelox, Patenti e Leggi

   

Pagina 3 di 3
Vai a pagina Precedente  123
 
Siamo motociclisti o criminali?
4080779
4080779 Inviato: 2 Apr 2008 23:10
 

spidermax61 ha scritto:

Premesso che i limiti io li rispetto, sia in macchina che in moto, devo dire che mi riesce più facile guidare all'estero che in Italia.
Difatti, senza sforzarmi minimamente, attenedomi alle regole indicate dalle segnaletiche stradali, guido auto e moto senza mai prendere multe.
Sarà perchè il fine delle regole all'estero, è diverso?
Eppure, all'estero sono severi.

Non sono uno che viaggia spesso all'estero, ma paesi europei ne ho visitati e girati parecchi, ed anch'io ho notato che mi e' piu' facile stare nei limiti e che guido piu' rilassato... dato che sono curioso di natura, mi sono chiesto il perche' di questo mio atteggiamento (specie su quei tratti di strada che hanno limiti del tutto paragonabili a quelli italiani) e la risposta l'ho trovata guardandomi attorno... GLI ALTRI GUIDAVANO COME ME!
Nessuno che mi faceva i fari a due metri dal culo della mia auto se viaggiavo in autostrada ai 100 con limite di 100, nessuno che mi strombazzava se viaggiavo ai 70 con limite ai 70, nessuna "due ruote" che zigzava tra le auto che procedevano ai 50 con limite a 50.

Che questo risultato l'abbiano raggiunto credo sia dovuto ANCHE (sottoline ANCHE) alla severita' nell'applicazione delle regole
 
4085288
4085288 Inviato: 3 Apr 2008 15:05
 

42 ha scritto:

.....Che questo risultato l'abbiano raggiunto credo sia dovuto ANCHE (sottoline ANCHE) alla severita' nell'applicazione delle regole


Forse, è meglio chiarire una cosa, e cioè che sono stato educato a rispettare le regole.
Ci credo tanto alle necessità di regole, al punto tale che non sopporto, chi non le rispetta, ma altrettanto non sopporto le regole disoneste, le regole sbagliate e le regole pretestuose.
I casi sono due, o chi fa le regole in Italia è incompetente, o è in malafede, ed al momento, non vedo severità, ma arroganza, prepotenza, e saccenza.
Secondo me, gli incompetenti e i saccenti, ci sono perchè fanno comodo a chi è in malafede.
Al momento, l'aggettivo severo, è troppo elevato, non vedo nessuno all'altezza del termine.
Le convinzioni statistiche, e i modelli matematici, fanno comodo a chi non vuole prendere atto della realtà.
Perchè conviene così.
Parliamone...
In quanto ai limiti paragonabili a quelli italiani, se ti riferisci ai centri abitati, sono d'accordo, i 50 e i 30 sono uguali a quelli italiani (oltre che giusti).
Però non sono solo i limiti a rendere più sicure le strade, ma questo in Italia, qualcuno non lo capisce.
Forse....
 
4085801
4085801 Inviato: 3 Apr 2008 15:45
 

spidermax61 ha scritto:

Forse, è meglio chiarire una cosa, e cioè che sono stato educato a rispettare le regole.

Forse e' meglio chiarire che non intendevo assolutamente sostenere il contrario... icon_wink.gif quell'ANCHE stava ad indicare che la sola severita' nell'applicazione di una legge non e' condizione sufficiente, ma solo necessaria.
Quello che mi premeva far notare nel mio post e' che se ATTORNO A ME c'e' un atteggiamento di guida non esasperata da parte degli altri automobilisti,anche A ME risulta facile guidare sereno e rilassato.
spidermax61 ha scritto:

Secondo me, gli incompetenti e i saccenti, ci sono perchè fanno comodo a chi è in malafede.

Perfettamente d'accordo... quando poi in malafede non c'e' solo chi manovra l'incompetente/saccente per trarne grandi benefici, ma anche chi dal risultato dell'incompetenza ricava qualche briciola, il gioco e' ancora piu' facile da manovrare.
spidermax61 ha scritto:

Però non sono solo i limiti a rendere più sicure le strade, ma questo in Italia, qualcuno non lo capisce.

Pero' e' il bersaglio piu' facile, per due motivi:
1) e' molto facile da "gestire"; basta scrivere 70 anziche' 80, 100 anziche' 120 su un decreto legge ed e' tutto fatto
2) fa molta presa sulla gente... un bell'articolo sul giornale dove si riporta che l'80% dei guidatori non rispetta i limiti (ho buttato un numero a caso, ma credo di esserci vicino) e l'equvalenza riduco la velocita'=piu' sicurezza e' servita. Peccato che poi non cambi nulla perche' le strutture rimangono le stesse e le velocita' idem...
 
4089414
4089414 Inviato: 3 Apr 2008 21:20
 

condivido, pero' e' anche vero che di motociclisti quelli veri non ce sono tanti, molti e fidati sono tanti... corrono dove non si puo' e fanno i cogl....
 
4091246
4091246 Inviato: 4 Apr 2008 6:24
 

Frank86 ha scritto:
condivido, pero' e' anche vero che di motociclisti quelli veri non ce sono tanti, molti e fidati sono tanti... corrono dove non si puo' e fanno i cogl....


Vero!
 
4091719
4091719 Inviato: 4 Apr 2008 9:19
 

Ma a parte la pista, in tutto il territorio italiano non si puo' correre, almenoche' in autostrada a 130 non lo consideriamo correre.
 
4115537
4115537 Inviato: 7 Apr 2008 14:39
 

Siamo considerati, non criminali....
....Meno ! icon_cool.gif
Ieri, ma a quanti di voi succede continuamente, non ho fatto altro che evitare automibilisti che facevano come se io non ci fossi stato...
E ho notato una cosa, la maggior parte di loro erano persone di una certa età, capaci pure però di mandarti a quel paese. icon_eek.gif
Il motociclista, ha sempre torto!!! icon_rolleyes.gif
 
4117792
4117792 Inviato: 7 Apr 2008 18:04
 

alexpix ha scritto:
Ma a parte la pista, in tutto il territorio italiano non si puo' correre, almenoche' in autostrada a 130 non lo consideriamo correre.

puoi tranquillamente sostituire "italiano" con "europeo" (a meno di qualche tratto autostradale tedesco)
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 3
Vai a pagina Precedente  123

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Autovelox, Patenti e Leggi

Forums ©