Tecnica
Manutenzione filtro aria
Scritto da fabrell94 - Pubblicato 02/07/2012 17:16
Sistemi per pulire e oliare il filtro dell'aria, con particolare riferimento a quelli in spugna

Molto spesso girando nel forum sento parlare di un organo molto importante della nostra moto: il filtro dell'aria.

Quest'organo ha, appunto come dice il nome, il compito di filtrare tutta l'aria in entrata verso il "cuore" del nostro mezzo; non dimentichiamoci che questo elemento è il più importante per prevenire l'usura del motore. In caso avessimo un propulsore a due tempi nel quale notiamo una precoce usura dei cuscinetti, pistone e gabbia a rulli non diamo subito la colpa al produttore che ci ha venduto dei prodotti scadenti, bensì facciamoci un esame di coscienza per vedere se abbiamo montato o meno il filtro dell'aria con gli appositi accorgimenti che spiegheremo nel corso dell'articolo.

Non lasciatevi ingannare dall'apparente aumento di prestazioni dal momento in cui si rimuove il filtro, il gioco non vale la candela infatti non è difficile vedere gente che entra in officina con il motore grippato e senza filtro dell'aria. Quindi a meno che non abbiate un motore che gira solamente in pista e che viene revisionato ogni gara, il filtro va montato.

Esistono principalmente due tipi di filtri:
  • Filtri a spugna 
  • Filtri in cotone 

In questa guida parleremo dei filtri a spugna i quali sono usati in larga scala su quasi tutti i tipi di moto al giorno d'oggi.

I moderni filtri a spugna sono composti da tre strati di spugna aventi tre porosità differenti, questo per far si che il nostro motore “respiri” aria il più possibile pulita, il primo strato ferma i granelli di polvere più grandi, il secondo quelli più piccoli e il terzo quelli ancora più piccoli.

Molti spesso vedo motociclisti-scooteristi girare con il filtro completamente secco, ecco in questo caso è come se non lo aveste. Si si avete capito bene! Il filtro prima di essere montato deve SEMPRE essere oliato con gli appositi olii presenti in commercio (le marche migliori sono Motorex e Motul).

Ma partiamo a monte del discorso, prima di fare manutenzione a qualsiasi organo della moto è bene che questo sia perfettamente pulito. In commercio esistono molti tipi di pulitori per filtri in spugna, ma ahimè hanno un costo elevato e alle volte non fanno il loro dovere. Nella mia, seppur limitata “carriera”, ho avuto modo di provare innumerevoli prodotti e sono arrivato alla conclusione che il miglior sgrassatore per filtri sia quello della twin-air.

Per pulire in modo ottimale il filtro dobbiamo, ovviamente dopo averlo rimosso dalla moto, posizionarlo all'interno di un apposito secchio munito di doppio fondo con all'interno il contenuto dell'intera tanica (solitamente 5 litri) e lasciarlo agire per minimo una notte. Passate le 12 ore non dovremo far altro che sgocciolare il filtro e sciacquarlo con acqua corrente, fatto ciò si può tranquillamente mettere ad asciugare all'interno del garage (non mettere mai il filtro sotto un sole cocente né tantomeno scaldarlo con un phon, visto che i tempi di asciugatura possono essere lunghi specialmente d'inverno si può soffiarlo con il compressore così da ridurre il tempo d'attesa).

Ovviamente esistono anche modi più economici (visto che solitamente gli sgrassatori per filtri si trovano a non meno di 5€ al litro) per pulirlo, come lasciarlo in ammollo con dello sgrassatore da cucina o dell'olio di girasoli. Assolutamente da evitare la benzina, questa oltre a essere troppo aggressiva (rischiando di dover buttare il filtro dopo pochi lavaggi) ha anche lo svantaggio di poter causare dei principi d'incendio in quanto può succedere (soprattutto nei quattro tempi) che ci siano dei ritorni di fiamma nel sistema di alimentazione, non per niente le marche più blasonate usano particolari spugne ignifughe.

Un esempio di secchio con sgrassatore twin air




Qui come risulta il filtro pulito




Finito di lavare e asciugare il filtro è giunta l'ora di oliarlo. Questi olii possono essere venduti sotto forma di spray o liquido tradizionale e hanno la caratteristica di essere molto appiccicosi. In caso acquistaste lo spray (molto pratico ma ha un costo leggermente più elevato) spruzzate il prodotto omogeneamente a una distanza di circa 20 cm dal filtro, il filtro deve risultare del colore dell'olio (solitamente blu o verde, dipende dalla marca utilizzata) ma non deve assolutamente gocciolare, in caso acquistaste invece un olio liquido il procedimento corretto per oliarlo è metterne una piccola quantità (solitamente un bicchierino da liquore) in una borsetta di nylon del supermercato con già dentro il filtro e scuoterla affinché l'olio si possa appiccicare al filtro in modo omogeneo; un altro metodo è quello di spargere l'olio con un pennello e poi “massaggiarlo”, bisogna sempre stare attenti a non metterne troppo, pena la modifica della carburazione in quanto un filtro troppo oliato fa passare meno aria.

Mi rendo conto che per chi utilizza la moto solamente in strada senza fare delle “puntatine” in off-road spendere quasi 20€ per l'olio filtro sia esagerato, un metodo alternativo è quello di cospargere il filtro con olio da miscela due tempi denso (per capirci quello da miscele manuali come Motul 800 o Bardahl kxt), il risultato non sarà eccellente ma comunque accettabile.

Ecco come dovrebbe risultare il nostro filtro dopo l'oliatura




E' finalmente giunta l'ora di rimontare il filtro nella nostra moto usando anche in questo caso dei trucchetti. Prima di montare il filtro, nella parte inferiore di esso (quella a contatto con la cassa filtro) è bene cospargerlo di grasso per far sì che nessun granello di polvere possa entrare nel nostro motore sfruttando qualche fessura tra appunto filtro e cassa-filtro. In alternativa abbondiamo di olio nella suddetta parte di modo che faccia lo stesso lavoro del grasso.

Se queste avvertenze vi possono risultare eccessive, vi state sbagliando. Il vostro motore vi restituirà con gli interessi queste accortezze che avete usato con minor consumi, aumento di prestazioni e affidabilità dello stesso.
 

Commenti degli Utenti (totali: 14)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: yamaharace1 il 03-07-2012 13:55
Ottima guida anche se mi sono sorti alcuni dubbi!
Io ho un aerox con blocco minarelli orizzontale, e avendo un elaborazione intermedia completa ho sostituito la tradizionale cassa filtro con la spugna all'interno, con un filtro a cono che ormai monto da un mese! ( per far si che respirasse meglio il motore.) Ecco il filtro a cono : http://i49.tinypic.com/rbi5bt.jpg

abbastanza "protetta" la spugna dalla plastica che la ricopre, per far si che non si sporcasse troppo...ma quello che vorrei capire come faccio a sapere quando va pulito...e posso evitare di smontarlo per pulirlo; secondo te nel mio caso quanto si pu sporcare? Se uso un olio sintetico al 100% con il castrol pu andare?
Commento di: yamaharace1 il 03-07-2012 13:56
come*
Commento di: fabrell94 il 03-07-2012 13:59
Dipende sempre da dove usi lo scooter, se lo usi in citt lo puoi lavare sporadicamente se invece fai strade bianche sempre meglio tenerlo pulito. Per oliarlo dai una passatina leggera d'olio (va bene il castrol anche se sarebbe meglio quello apposito come riportato da guida). In poche parole l'importante che non sia "secco"
Commento di: yamaharace1 il 03-07-2012 14:03
Ok un altra cosa...io so che montando questo filtro la carburazione sar instabile ovvero dovr ri-carburare a ogni variazione climatica, vero? E poi non capisco perch questo accade e sopratutto quando di preciso accade...ovvero se la temperatura diminuisce nell'aria di 5 devo ri-carburare o se viene a piovere devo sempre ri-carburare?
Commento di: fabrell94 il 03-07-2012 14:05
se vuoi avere sempre una carburazione ottimale si, solitamente per gli scooter stradali si tende a lasciare la carburazione leggermente grassa cos da avere un po' di garanzia in caso la carburazione si smagrisse. Con la pioggia evita di girare se metti il cono
Commento di: yamaharace1 il 03-07-2012 14:09
Ma infatti questo lo so, io esco solo quando c' bel tempo ma la mia preoccupazione stava nel fatto che anche lasciandolo al chiuso nel garage la carburazione "smagrisse" in un eventuale calo di temperatura. Ma se devo ri-carburare mene accordo da un calo di prestazioni dello scooter in questo caso o da cosa?
Commento di: fedesrr il 05-07-2012 13:04
ti accorgi quando accellerando la spinta arriva dopo un p,oppure quando incomincia a prendere vuoti,se vuoi un consiglio compra il filtro red sponge(malossi),lo sostituisci direttamente a quello originale,ti d meno problemi perch dentro il box,anche se non d tutta la ripresa di un cono, comunque ottimo e il cilindro respira bene!;)
Commento di: mikcr93 il 22-07-2012 10:30
leggendo mi sorto un dubbio e volevo chiarirlo: se dovessi usare uno sgrassatore come il tuo in un secchio, una volta che ho pulito il filtro, si pu riutilizzare oppure bisogna buttarlo via? perche se dovessi buttarlo ed vero che costano piu di 5 litro non mi sembra conveniente..
Commento di: fabrell94 il 22-07-2012 10:33
No no tranquillo, lo puoi riutilizzare tutte le volte che vuoi, a patto di farci un doppio fondo nel secchio in quanto la sporcizia si deposita.

Mi raccomando trova un secchio con il coperchio che chiuda bene perch specialmente d'estate facile che evapori
Commento di: mikcr93 il 22-07-2012 10:36
scusa la mia ignoranza, ma come posso fare un doppio fondo? tu come hai proceduto a farlo?
Commento di: fabrell94 il 22-07-2012 10:37
Vai in ferramenta, prendi una rete piccola, pieghi gli angoli e la inserisci nel secchio. In commercio comunque ci sono gli appositi kit volendo
Commento di: mikcr93 il 22-07-2012 10:40
ahh ho capito.. in modo da fare tipo un filtro per la sporcizia.. grazie per la spiegazione.!
Commento di: mikcr93 il 22-07-2012 15:14
fabrell scusa il disturbo, volevo chiederti se puoi dirmi il nome dello sgrassatore che usi tu della Twin air che lo devo prendere.. grazie..
Commento di: lago_supermoto il 10-09-2016 15:38
ciao io ho trovato il detergente moterex a 16 euro al litro, come e' che era l'alternativa olio di girasole e sgrassatore da cucina? le dosi piu o meno quali sono e che tipo di sgrasatore intendi lo chantecler? petrolio bianco lo useresti? grazie...