Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto Guzzi

   

Pagina 2 di 2
Vai a pagina Precedente  12
 
Dove ha puntato la prua Moto Guzzi ?
16073136
16073136 Inviato: 14 Mag 2019 23:00
 

CBR_125R ha scritto:
Si beh... Magari parliamo di moto con meno di quarant'anni dai!
icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif

Condivido il pensiero!
Speriamo che pian piano rimpolpino la gamma. 0509_up.gif


Be' ma non dirmi che se domani Guzzi dovesse presentare un bel Daytona con un aggiornamento del 1200 8v non ci faresti un pensiero? Che per altro avevano già il raffreddamento aria/olio, passare al liquido non sarebbe una bestemmia anzi era già apprezzato sui 1100/1200.
 
16073189
16073189 Inviato: 15 Mag 2019 6:03
 

Perdonami mai i 1200 8V non erano sempre raffreddati ad aria/olio?

Il Daytona bello, ma per la mia età sento più vicino un V11 LeMans, poi la Millepercento aveva fatto l'Alba su base Griso, quello era un bel prodotto.
In generale la gamma 1200 non era male, anzi, il problema che, qualche colore a parte, non è stata più aggiornata.
 
16073496
16073496 Inviato: 15 Mag 2019 23:21
 

CBR_125R ha scritto:
Perdonami mai i 1200 8V non erano sempre raffreddati ad aria/olio?

Il Daytona bello, ma per la mia età sento più vicino un V11 LeMans, poi la Millepercento aveva fatto l'Alba su base Griso, quello era un bel prodotto.
In generale la gamma 1200 non era male, anzi, il problema che, qualche colore a parte, non è stata più aggiornata.


Si, erano aria/olio, il radiatore già lo si vedeva, sostituirlo con quello del liquido e fare un raffreddamento a liquido lasciando le alettature per farlo sembrare ad aria potrebbe essere fattibile senza che nessuno si scandalizzi.
 
16073549
16073549 Inviato: 16 Mag 2019 6:05
 

Una cosa alla BMW insomma?
Dipendesse da me, visto che ad inizio anni 2000 il motore al banco ha girato, farei una versione 100% raffreddata a liquido e terrei il raffreddamento ad aria solo per quei modelli dove l'estetica è ciò che la fa da padrone.
 
16073579
16073579 Inviato: 16 Mag 2019 9:28
 

Ricordiamoci che nelle ultime serie dei v-twin HD era possibile, secondo il reparto ingegneria, aggiungere il raffreddamento a liquido e un maggiore smorzamento delle vibrazioni. Sono stati bloccati dal reparto marketing che prevedeva cali di vendite perché il fidelizzato di certe cose non ne vuol sapere. La soluzione é stata adottare lo spegnimento del cilindro posteriore in caso di surriscaldamento e a marce basse ("Parade Mode").
La Piaggio ora mira agli acquisti tra nuovi motociclisti che comprano Guzzi per la sua tradizione e il gusto retró (vedi infatti posizionamento della V7 tra le 10 moto piú vendute in Italia), offrire novità a chi in Guzzi già ci gira non é proprio una priorità...
anche perché possedendo il marchio Aprilia, le moto sportive le fa uscire lí...
 
16073663
16073663 Inviato: 16 Mag 2019 14:24
 

Era ciò che sostenevo poco più su, poi chiaro che se ci si lascia prendere dai sentimenti allora si vorrebbe altro...
 
16073758
16073758 Inviato: 16 Mag 2019 20:17
 

Secondo me quello del raffreddamento a liquido è un falso problema.
Passare dall acqua all aria ha senso solo se il motore è in grado di sviluppare un calore maggiore. Quindi il problema per i progettisti Guzzi sta nel creare un motore più performante considerando che non hanno tecnologie pronte nel bagaglio.
Per tornare al topic MG sta puntando sul rilancio del marchio e sulla tradizione cercando di trarre il massimo dal minimo, poggiando si sì delle basi solide come lo è il passato della casa.

Una domanda, non pensate che il raffreddamento a liquido possa trovare un maggiore impiego in un motore più piccolo come ad esempio il V4 che qualcuno auspicava qualche post fa?
 
16073859
16073859 Inviato: 17 Mag 2019 6:29
 

Il raffreddamento a liquido serve anche per garantire costanza di rendimento e con le norme stringenti sulle emissioni se si vuole avere una buona potenza bisogna che tutto sia prevedibile e calcolato.
Con i motori raffreddati ad aria/olio non si riescono a fare conti precisissimi sul funzionamento del motore, nulla di male se le norme anti inquinamento sono lasche o non ce necessità di avere molti cavalli in relazione alla cilindrata, basta lasciare più margine di progettazione, ma con l'euro4, senza contare quello che verrà, la corretta temperatura di funzionamento è indispensabile poterla controllare al fine di poter omologare la moto.

Di fatti il nuovo V85 ha un motore molto "tirato" proprio per questo motivo, hanno fatto un miracolo al prezzo di avere un motore vuoto fino a 3000giri/minuto e che muore non molto dopo, se andiamo a vedere i competitor, anche di cilindrata più bassa, hanno potenze specifiche molto superiori ed una sfruttabilità della stessa correttamente spalmata su tutto l'arco di erogazione.

Il passato della casa è dagli anni '90 che non è solido, ci sono stati sprazzi di vendite ma fondamentalmente sempre e solo legate al fatto che la passione per l'Aquila viene tramandata di generazione in generazione, secondo me è un peccato focalizzarsi solo su moto vintage, ci si dimentica che Guzzi , agli albori, fu una vera e propria vetrina tecnologia nella ricerca e sviluppo dalla galleria del vento al motore 8 cilindri.
Finchè rimarrà sotto la Casa di Pontedera altro non ci si potrà aspettare.
 
16074039
16074039 Inviato: 17 Mag 2019 17:00
 

sono d'accordo praticamente su tutto tranne che la Guzzi sia tarpata dalla casa di Pontedera.
Guarda Alfa Romeo, sta sotto la FIAT e comunque recentementa ha iniziato a sfruttare i fasti del marchio per ricreare dei modelli di ottima fattura, senza per questo entrare in conflitto con nessuna delle altre case automobilistiche della famiglia (vedi alfa romeo in formula 1 in competizione con Ferrrari).
Se la Guzzi tornasse alle corse sarebbe un successo per tutto il gruppo piaggio, compreso il mondo Aprilia perchè ci sarebbero più fondi da destinare allo sviluppo.
Ormai la filosofia aziendale degli anni 80-90 di comprare ed accentrare sta morendo, ormai c'è la tendenza a creare una sovrastruttura che gestisca aziende più piccole, di conseguenza il Gruppo Piaggio secondo me sta dando più autonomia a Guzzi Aprilia e Piaggio in modo che le singole aziende traggano beneficio, con il vantaggio di potersi scambiare tecnologie e non doversi pestare i piedi.
Pensate che una supersportiva Guzzi leverebbe acquirenti alla RSV4 o alla tuono??
Ecco sulla Tuono mi parte una riflessione... non dico di girare il V 1100 per farlo diventare un frontemarcia... ma pensate ci voglia molto ad utilizzare quella tecnologia per crearne uno 100% Guzzi raffreddato a liquido?
 
16074048
16074048 Inviato: 17 Mag 2019 17:13
 

No non ci vuole nulla, il problema non è la fattibilità ma la volontà.
Piaggio non avrebbe i fondi per seguire due marchi nelle corse e non avrebbe nemmeno senso, pensa se il Gruppo Volkswagen si facesse concorrenza tra case da lei controllate, certo ci sono prodotti simili ma che cercano di non pestarsi i piedi.

Aprilia ora è il vessillo tecnologico/sportivo/giovane, Guzzi quello classico/turistico ci sta, ma per me è un peccato, pensiamo se il Gruppo Volkswagen invece di Ducati avesse comprato Guzzi... Aaaaa.... Sogni...

Per favore non parliamo di come è stata ridotta Alfa...
Bella la Giulia e Stelvio ma vediamo... Fino a queste due erano Fiat rimarchiate, tecnologicamente al palo... No anche li mi viene da piangere... Come anche quanfo penso a Maserati...
Ma non andiamo OT.
 
16075543
16075543 Inviato: 23 Mag 2019 12:59
 

Io peró vorrei spezzare una lancia in favore del Gruppo Piaggio.
Per quanto non possa competere in termini di investimenti con bmw se vai a leggere i numeri di esemplari venduti si ottengono dei dati:
- Oltre 9000 Moto Guzzi vendute nel 2018
- Pari se non superiore ad Honda per vendite nel settore scooter
- Prima nel settore motocicli

Ovviamente in Italia

Se a tutto questo si aggiunge che sono anni che Moto Guzzi non riceve una spinta simile e che la V85TT sta vendendo molto più delle aspettative allora si deve riconoscere al Gruppo per lo meno una progettualità azzeccata. La mancanza di modelli in listino si puó attribuire non solo alla mancanza di fondi ma anche al tentativo di fare breccia in un mercato più ampio con tutti i crismi del caso, Un accentramento delle attenzioni su di un unico modello riuscito.
Dove manca è nel marketing, basti vedere come RSV4 e Tuono siano poco spinte sul mercato quando se una giapponese avesse una moto di quel calibro ne venderebbe a migliaia.
Infine la linea produttiva di mandello fa comunque fatica a produrre e consegnare le V85TT e le V7, quindi creare un altro prodotto con pari volumi di vendita vorrebbe dire adeguare la linea produttiva e di conseguenza vorrebbe dire fare un investimento molto maggiore e a lungo termine che senza solidi dati di vendita non troverebbe una base di fiducia anche per soci investitori del gruppo.
In pratica una moto che speri che venda tanto potrebbe costarti, oltre allo sviluppo, L ampliamento della linea produttiva, immagina il prezzo! Ti conviene? Ci rientri? Ci investiresti considerando i dati di vendite del recente passato? E se poi la moto che manca nel listino non trova lo stesso riscontro nel mercato?
Quindi secondo me la prua della Moto Guzzi punterà in direzione del dato di vendite della V85TT gioco forza e lo farà in maniera graduale considerando che alla fabbrica lavoreranno poco più di un centinaio di persone!

Ad Maiora!
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 2
Vai a pagina Precedente  12

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto Guzzi

Forums ©