Leggi il Topic


Honda VFR 750 R [cronistoria di un restauro]
15367136
15367136 Inviato: 8 Giu 2015 23:32
Oggetto: Honda VFR 750 R [cronistoria di un restauro]
 

Ciao,

Era l’autunno del 1994 cercando di spazzare via i cocci del mio (primo) matrimonio decisi di cambiare la moto. In quel momento il primo pensiero fu la VFR750R (meglio conosciuta come RC30, ancora oggi in testa alla lista dei miei “sogni selvaggi”), bella, veloce, tecnologica, “cattiva e monoposto” adatta ad un lupo solitario (quale io ero allora): costava uno sproposito e volli riflettere un attimo poi l’attimo si allungò e si allungò, a seguito di un incontro (ma questa è un’altra storia) ed arrivo il VFR750F. La protagonista di questa, ultraventennale, storia.

Nella primavera del 1998 mentre andavamo – tutti e tre - al Lago di Bracciano a fare colazione la corsa del VFR si fermò contro la Y10 del solito “automobilastro” … la moto venne riparata (con qualche economia di troppo) e, di nuovo, iniziò a macinare chilometri.

Nel ottobre del 2013 (prima della nostra partenza per l’Africa) decisi che il momento di riportare il VFR agli antichi fasti fosse venuto e cosi la affidai ai Fratelli Riccardi (coloro che dal lontano 1973 si prendono cura delle mie moto).

immagini visibili ai soli utenti registrati



Il VFR750F, come era

immagini visibili ai soli utenti registrati



Il VFR750F “post-incidente”, sopra. La colorazione, che non a tutti piaceva, è quella “Mike Hailwood Replica” che Honda stessa utilizzo per il VFR di quell’anno (800 cc); io la trovavo – e la trovo – “storicamente intrigante” in fondo ha vestito, tra l’altro, le 250/350 cc sei cilindri (RC166 del 1964).

immagini visibili ai soli utenti registrati



Un dettaglio, il contachilometri segna Km 99.999!

Quando i lavori ebbero inizio la moto (anno 1992, oltre 100.000 Km su groppo era bella “concia”). Una foto di esempio …

immagini visibili ai soli utenti registrati



Svestita la moto il lavoro da fare si rivelo essere tanto, ma – foto a seguire - un pezzetto alla volta …

immagini visibili ai soli utenti registrati



Leva frizione nuova

immagini visibili ai soli utenti registrati



“Zampa” della forcella (stelo e fodero) sul banco – dopo la revisione – e pronte per il montaggio

immagini visibili ai soli utenti registrati



Forcella, e ruota anteriore, di nuovo in posizione. Le pinze freno (sotto) sono ancora in lavorazione.

immagini visibili ai soli utenti registrati




Il motore, lato frizione, la brutta predita d’olio già vista è stata curata. I dischi frizione (con oltre 100.000 chilometri di avventure dietro le spalle) sono quelli originali e tali restano essendo ancora, abbondantemente, sotto i limiti di usura che ne richiedono la sostituzione.

immagini visibili ai soli utenti registrati



La moto (oltre venti anni con me) è sempre stata trattata con i guanti (almeno dal punto di vista manutentivo, da quello di vista prestazionale più di una volta le ho “strizzato il sangue”). Essendo sana gli interventi su freni, ciclistica, impianto elettrico, unico problema qualche “contatto” lungo la treccai principale dell’impianto elettrico, sono stati semplici e veloci.

Guardano le foto che seguono si evince (beh, nell’ultima è evidente) che il motore venne, negli anni del “furore”, un attimo “aiutato” a farsi valere (in fondo il VFR era il “piccoletto” del gruppo di allora). Lo scarico serviva a fare il vocione e darsi coraggio …

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



Venuto il momento di mettere mano alle “plastiche” ed al serbatoio con relativa verniciatura ed annessi e connessi la faccenda si è fatta MOLTO più complessa, le foto di dettaglio – credo!!! – esemplificano …

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



Insomma, più o meno, un disastro (eufemismo …), cedere allo sconforto fu un attimo ma subito dopo fu necessario iniziare a darsi da fare.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Cominciò, nel frattempo, la ricerca dei “pezzi” mancanti, da sostituire, rinnovare … la decisione (mia, essendo io l’ufficiale pagatore) fu quella di utilizzare ogni volta che fosse risultato possibile materiali e ricambi originali Honda. Devo dire che dopo oltre due decenni le difficoltà incontrare sono state ben poche (niente da dire: “l’ala” è, e resta, una sicurezza).

Mentre gli approvvigionamenti continuano il lavoro di “rimessa a nuovo” prosegue:

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



Per farla breve, sotto: MARZO 2015, cominciamo ad esserci!!!

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



Ricomincia, infine, ad assomigliare ad una moto anche se manca il resto, mi faccio impaziente! Vorrei essere li …

Ma il resto dov’è? In carrozzeria, venti anni di insulti del tempo – pure con tutta la buona volontà del caso – non sono semplici da cancellare. Specie cercando di fare le cose per bene …

immagini visibili ai soli utenti registrati



Pezzi, ulteriori, in lavorazione, si vedono parti del codone e della carenatura.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Pezzi, ancora la carenatura, pronti per la mano di “fondo”.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Pezzi, parafango e “monoposto”, pronti per la verniciatura definitiva.

Il codino mi ricorda che quando Stefania mi annunciò l’arrivo di Leonardo (e la conseguente, per lei, impossibilità di andare in moto) montai il medesimo e mi dissi che non lo avrei levato sino a che Lei non fosse pronta a risalirvi. Così fu!

Va anche aggiunto che il week-end prima della notizia ci eravamo bellamente sparati i 240 Km/h e passa. Ricordo che in quelle condizioni il V4 non spingeva ”come un “quattro in linea” ma allungava, invece, con una signorilità incredibile, il rumore di scarico aumentava minimamente (ad onta dell’organo Yoshimura) e solo al frequenza man mano più ravvicinata degli scoppi lasciava intuire che si andava spediti.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Fianco (sinistro) della carenatura in attesa del tocco finale …

Abbiamo ormai imboccato il rettilineo d’arrivo. Tutti i pezzi sono rientrati dalla carrozzeria: la qualità del lavoro è inferiore solo ai ritardi di consegna dei medesimo (a conti fatti, pur per validi motivi, non meno di un anno!)

immagini visibili ai soli utenti registrati



Parafango anteriore (si nota anche un’altra deroga: tubi freno “Goodridge”) finito e montato

immagini visibili ai soli utenti registrati



Pezzi e pezzetti in attesa …

immagini visibili ai soli utenti registrati



Faro e frecce verranno sostituiti in seguito

immagini visibili ai soli utenti registrati



Il codone, completo, in attesa di montaggio.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Marco (a sinistra) e “Jack” Giacomo R. all’opera …


ED INFINE, DOPO TANTO PATIRE …

immagini visibili ai soli utenti registrati



E questo (giugno 2015) è il lavoro terminato (il codino, pronto, è solo da montare): tutto luccica e sa di … “nuovo”.
Questa foto sembra avere davvero il potere di fermare – almeno per un istante – il tempo: 21 anni, e spero in altri ancora, di VFR., Ventuno anni: una vita, mi viene una lacrima …

Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
15367387
15367387 Inviato: 9 Giu 2015 9:26
 

Complimenti!! 0509_doppio_ok.gif
 
15367936
15367936 Inviato: 9 Giu 2015 18:09
 

complimenti se il tuo intento era riportarla originale ci sei riuscito alla grande però secondo me ci sarebbe stata più una colorazione castrol tipo quella di Edwards all'epoca
 
15367962
15367962 Inviato: 9 Giu 2015 18:37
 

Ciao,

Nel caso sarebbe stato meglio replicare la livrea 50% anniversary che avevo.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Ma io volevo una moto come ... "quella", adesso ci sono molto vicino. Manca poco ... 0509_up.gif

Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
15563876
15563876 Inviato: 25 Feb 2016 0:12
 

Fastfranz se posso chiedere come hai fatto a sverniciare le carene così bene? E quanto hai speso? Così mi preparo un po psicologicamente...
 
15564003
15564003 Inviato: 25 Feb 2016 9:44
 

Ciao,

Come ho fatto? E' semplice (io, da un paio di anni, vivo in Africa e la moto è a Roma) mi sono rivolto ad un buon carrozziere specializzato in moto: il tutto è costato un pò, c'è voluto oltre un anno per vedere il lavoro finito (ma visto dove vivo abitualmente non è stato un problema più grave di tanto ... ).

Alla fine (mi manca ancora un adesivo sulla carena che Honda da come "non disponibile") il risultato mi pare valido, anche grazie la fatto che ho usato/fatto usare solo materiali originale, venici comprese! icon_wink.gif .

Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
15926850
15926850 Inviato: 19 Gen 2018 15:04
 

Ciao,

Ultimo passo (sono trascorsi due anni icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif ), per concludere la storia ... ... ... la CERTIFICAZIONE ASI! 0509_up.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati



Adesso la storia è DAVVERO conclusa. icon_wink.gif

Francesco doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Honda d'epoca

Forums ©