Leggi il Topic


Consigli su primo abbigliamento moto...
13673586
13673586 Inviato: 17 Ago 2012 14:58
Oggetto: Consigli su primo abbigliamento moto...
 

Buondì a tutti,

ci presentiamo brevemente: peppe e mariangela ed abbiamo comprato da una settimana la nostra prima moto "seria" una hornet del 2007 (venivo dal vespone 150 0509_lucarelli.gif ), viviamo in Sicilia.

Da quando abbiamo preso la moto abbiamo percorso veramente pochissimi KM perché sentiamo (io e la mia dolce mogliettina) la necessità di "vestirci" correttamente, non vorremmo, anche data l'inesperienza, grattugiarci di brutto...

E qui, nell'ambito del vestiario, ho scoperto un mondo totalmente nuovo ed anche abbastanza confuso... Grandi marchi che vendono carissimi capi non omologati, con le sole protezioni a regola, e mille altre alternative più o meno care. Ma, credetemi, confondono tantissimo chi è senza esperienza come me.

Adesso tengo la moto ferma perché ho solo il casco (marushin 888 kintaro io, marushin 777 lei) 0510_sad.gif

Così ho deciso di iscrivermi a questo forum e chiedervi, se possibile, di aiutarmi un pochettino 0510_inchino.gif

Intanto vi dico che con la moto faremo brevi passeggiate in paese ed uscite nelle zone limitrofe, per ora. Quando ci sentiremo più sicuri proveremo anche a fare un viaggetto di qualche centinaio di KM...

Quindi a furia di cercare e di ricercare ho capito che probabilmente l'ideale sarebbe prendere da subito una tuta divisibile, da usare con il solo giubotto per le brevi uscite ed intera per uscite più lunghe...

Ho seguito il consiglio di tanti su questo forum, piuttosto che prendere materiale di dubbia efficacia meglio orientarsi sugli outlet che con i loro pezzi unici o vecchie serie possono essere acquistate ad un prezzo relativamente basso (da 300 in su diciamo)...

Vi pare una giusta scelta? oppure, intanto meglio prendere la sola giacca magari omologata? (halvaa, clover e simili...)

Di tute divisibili ne ho trovate alcune di marca suomy (per la mia lei esattamente il modello gera) o berik (per me il modello LS2-102-MGP) ma il dubbio rimane sempre lo stesso: valgono veramente qualcosa in termini di protezione oppure è sempre meglio prendere, con un piccolo sforzo, il clover triforce che è a norma?

Oppure comprando due buone giacche in pelle, halvaarssons shadow, ed abbinandoci il paraschiena potrei sentirmi comunque abbastanza protetto?

Ovviamente da aggiungere anche guanti, scarpe e paraschiena (a zainetto o back converter?)
E vista l'indecisione estrema si accettano volentieri consigli!

ciao e grazie!

ps
mi scuso sin da ora che il post risulterà doppione di tanti altri, ma ho letto mezzo forum e più leggo più si confondono le idee...
 
13673659
13673659 Inviato: 17 Ago 2012 15:36
 

Dipende anche molto dal badget,comunque se volete essere protetti dovete comprare un bel po'di roba.
Casco(possibilmente integrale),paraschiena,giubbotto con protezioni,guanti,pantaloni tecnici(ci sono anche i jeans)e scarpe appropriate.
Non è necessaria una divisa da GP,ma un minimo di protezioni furbe sì,tanto non è che si cambiano sovente,quindi la spesa si ammortizza nel tempo.
Casco 250€
Giubbotto in cordura con protezione 300€
Guanti 50€
Pantaloni tecnici 250€
Stivaletti 150€
Paraschiena omologato livello 2 100€

*prezzi medi indicativi di listino IVA inclusa
Cercando bene,magari tra sconti e accessori in offerta secondo me con 1500€ vi vestite decorosamente entrambi,caschi compresi.
Cercate solo di non spendere troppo poco per non comperare porcherie. 0509_up.gif
 
13673682
13673682 Inviato: 17 Ago 2012 15:46
 

Estremamente giusto quello che ha detto Broglia. State attenti che ad acquistare di questi tempi (con questo caldo) si rischia di prendere un abbigliamento molto estivo e poco invernale.
 
13673799
13673799 Inviato: 17 Ago 2012 16:53
 

Intanto grazie ad entrambi!

forse sono stato un po' troppo confusionario nel mio primo post icon_biggrin.gif

possediamo già i due caschi, ovviamente integrali, due marushin che si sono ben piazzati ai test sharp...

l'indecisione estrema è tra:

tuta divisibile di marche tipo suomy o berik (costo circa 300 euro sui vari outlet) + paraschiena
oppure
giubotto in pelle tipo harvaalssons shadow (costo circa 150) + paraschiena

almeno per iniziare a passeggiare, senza macinare KM ma sempre per brevi tragitti...

@Broglia
ovvio che escludo a priori cinesate o pakistanate di importazione, purché le alternative siano "serie" icon_wink.gif

@BRZLPL
vabbè che qui da noi non è che faccia mai così freddo... Ma vorrei orientarmi sui capi in pelle e lascerei il tessuto solo in caso di harvaalsonss safety icon_biggrin.gif
 
13673803
13673803 Inviato: 17 Ago 2012 16:54
 

Giusto,però loro stanno in Sicilia e d'inverno non và giù a -10°C come dalle nostre parti 0510_sad.gif ...Adesso con la tuta di pelle dalle loro parti si muore e conviene che si comprino dei giubbotti in tessuto sfoderabile in estate.
Io come carca consiglio Clover con la quale mi ci sono trovato molto bene,i prezzi sono giusti e la qualità è ottima.Per i guanti ho usato soprattutto Spidi e mi son sempre piaciuti molto.
Stivali?Io consiglio sempre quelli col dispositivo anti torsione,a me i TCX hanno salvato tibia e perone.
Per quanto riguarda i pantaloni bisogna provare quelli che calzano meglio,sia in cordura che jeans rinforzati.
Il paraschiena è uno degli accessori fondamentali:io ho lo Spidi,comodo e leggero.
Casco?Una volta comprato un Arai,gli altri restano soltanto buoni caschi...Importantissimo che non balli,a costo di essere scomodo.Se non avete gli occhiali ce ne sono di estremamente validi,ad esempio ho provato gli Shark che sono estremamente fascianti,ma non passavano le stecche degli occhiali,mentre gli Arai hanno l'alloggiamento.Io ho un Chaser tinta unita che avevo pagato 350€,quindi nemmeno un prezzo esagerato.
Quando scegliete l'abbigliamento non fatevi fuorviare da grafiche accattivanti,piuttosto fate attenzione alla vestibilità.
 
13673816
13673816 Inviato: 17 Ago 2012 16:57
 

Guarda che Berik e Suomi è tutta roba che arriva dall'Asia,non sono male,ma confrontate alle Clover non c'è paragone e poi una divisibile della Clover,X3 se non erro,te la porti a casa per 500€ ed è un altro pianeta.
Non pensavo che volessi la tuta visto il clima dell'isola,ma se vuoi la massima protezione è probabilmente la scelta migliore.
 
13673882
13673882 Inviato: 17 Ago 2012 17:25
 

Broglia ha scritto:

Non pensavo che volessi la tuta visto il clima dell'isola,ma se vuoi la massima protezione è probabilmente la scelta migliore.


Si forse la tuta divisibile sarebbe la scelta migliore, caldo o non caldo, probabilmente...

Provo a cercare una tuta della clover divisibile e mi faccio un'idea...
Al limite se il prezzo è alto potrei pensare di prendere il triforce, che è omologato, ed associargli in un secondo momento dei pantaloni omologati anch'essi...

Forse la mia smania di protezione deriva anche dalla "fifa" che mi fa la moto icon_biggrin.gif
E quando ne ho parlato con altri ragazzi della zona mi hanno preso per alieno, loro vanno in giro in pantaloncini e casco neanche integrale (e di alcuni forse neanche omologato 0509_down.gif )

Grazie anche per i consigli su scarpe e guanti!
Mi rimetto alla ricerca icon_wink.gif
 
13674002
13674002 Inviato: 17 Ago 2012 18:33
 

Guarda che la Q3 divisibile ha la possibilità di prendere la giacca di una taglia ed i pantaloni di un'altra per la massima vestibilità e di listino costava 600€,ma credo che la puoi trovare facilmente scontata.
Clover.it
Dacci un'occhiata 0509_up.gif .
Effettivamente ci sono anche giubbotti a cui puoi attaccare successivamente i pantaloni che si possono anche trovare a buon mercato.
 
13674006
13674006 Inviato: 17 Ago 2012 18:34
 

ciao , sono anche io x l'omologato , infatti uso con soffisfazione il complto safety della halvarsson . ma soprattutto nella stagione autunno inverno . a dir la verita la giacca che e' totalmente traforata senza il suo sovragiacca la uso anche in piena estate . ma comunque x iniziare con un approccio serio e poi portabile senza grossi sacrifici e visto anche il bel clima che avete dalle vostre parti . io personalmente partirei cosi': giacca in pelle , paraschiana , jeans da moto con protezioni , guanti e stivali turistici omologati . ecco questo e' la dotazione standard . lascia stare le giacche in cordura . poi magari ti farai con calma un completo in tessuto omologato . ma con la vestitura che ti ho dato sopra e con del buon intimo ci puoi girare tranquillamente anche con i vostri inverni icon_smile.gif. ah dimenticavo un buon antipioggia da prtarsi sempre dietro magari traspirante (tipo lo spidi compatto x capirci)

Ultima modifica di caps76 il 17 Ago 2012 18:38, modificato 1 volta in totale
 
13674013
13674013 Inviato: 17 Ago 2012 18:36
 

Dimenticavo,se prenderai la tuta,visto che fà sudare tantissimo ti consiglio di mettere anche il sotto tua così non ti si appiccica addosso 0509_up.gif .
 
13674141
13674141 Inviato: 17 Ago 2012 19:47
 

Non hai mai considerato di acquistare l' usato (come abbigliamento)? :

Link a pagina di Subito.it

Io ho trovato diversi capi ad un buon prezzo ed in ottime condizioni.


P.S. Logico che è meglio andarli a vedere e provare. Scegli nella tua regione.
 
13722516
13722516 Inviato: 4 Set 2012 15:30
Oggetto: Re: Consigli su primo abbigliamento moto...
 

geppep ha scritto:
Buondì a tutti,

ci presentiamo brevemente: peppe e mariangela ed abbiamo comprato da una settimana la nostra prima moto "seria" una hornet del 2007 (venivo dal vespone 150 0509_lucarelli.gif ), viviamo in Sicilia.

Da quando abbiamo preso la moto abbiamo percorso veramente pochissimi KM perché sentiamo (io e la mia dolce mogliettina) la necessità di "vestirci" correttamente, non vorremmo, anche data l'inesperienza, grattugiarci di brutto...

E qui, nell'ambito del vestiario, ho scoperto un mondo totalmente nuovo ed anche abbastanza confuso... Grandi marchi che vendono carissimi capi non omologati, con le sole protezioni a regola, e mille altre alternative più o meno care. Ma, credetemi, confondono tantissimo chi è senza esperienza come me.

Adesso tengo la moto ferma perché ho solo il casco (marushin 888 kintaro io, marushin 777 lei) 0510_sad.gif

Così ho deciso di iscrivermi a questo forum e chiedervi, se possibile, di aiutarmi un pochettino 0510_inchino.gif

Intanto vi dico che con la moto faremo brevi passeggiate in paese ed uscite nelle zone limitrofe, per ora. Quando ci sentiremo più sicuri proveremo anche a fare un viaggetto di qualche centinaio di KM...

Quindi a furia di cercare e di ricercare ho capito che probabilmente l'ideale sarebbe prendere da subito una tuta divisibile, da usare con il solo giubotto per le brevi uscite ed intera per uscite più lunghe...

Ho seguito il consiglio di tanti su questo forum, piuttosto che prendere materiale di dubbia efficacia meglio orientarsi sugli outlet che con i loro pezzi unici o vecchie serie possono essere acquistate ad un prezzo relativamente basso (da 300 in su diciamo)...

Vi pare una giusta scelta? oppure, intanto meglio prendere la sola giacca magari omologata? (halvaa, clover e simili...)

Di tute divisibili ne ho trovate alcune di marca suomy (per la mia lei esattamente il modello gera) o berik (per me il modello LS2-102-MGP) ma il dubbio rimane sempre lo stesso: valgono veramente qualcosa in termini di protezione oppure è sempre meglio prendere, con un piccolo sforzo, il clover triforce che è a norma?

Oppure comprando due buone giacche in pelle, halvaarssons shadow, ed abbinandoci il paraschiena potrei sentirmi comunque abbastanza protetto?

Ovviamente da aggiungere anche guanti, scarpe e paraschiena (a zainetto o back converter?)
E vista l'indecisione estrema si accettano volentieri consigli!

ciao e grazie!

ps
mi scuso sin da ora che il post risulterà doppione di tanti altri, ma ho letto mezzo forum e più leggo più si confondono le idee...


Per evitare il cross posting (vietato dal regolamento), ti indirizzo al mio post scritto pochi minuti fa in un alto tropic con vari consigli che spero possano esserti utili:

La dotazione del buon motociclista: qual è?
 
14811334
14811334 Inviato: 16 Gen 2014 21:17
 

Broglia ha scritto:

Non è necessaria una divisa da GP,ma un minimo di protezioni furbe sì,tanto non è che si cambiano sovente,quindi la spesa si ammortizza nel tempo.
Casco 250€
Giubbotto in cordura con protezione 300€
Guanti 50€
Pantaloni tecnici 250€
Stivaletti 150€
Paraschiena omologato livello 2 100€

*prezzi medi indicativi di listino IVA inclusa
Cercando bene,magari tra sconti e accessori in offerta secondo me con 1500€ vi vestite decorosamente entrambi,caschi compresi.
Cercate solo di non spendere troppo poco per non comperare porcherie. 0509_up.gif



Tiro su il topic per fare una domanda da neofita in procinto di acquisti tecnici; domanda che mi assale da giorni.

Il conto di Broglia è quello che alla fine avevo fatto anche io.
Ora, la domanda è questa:
GIACCA + PANTALONE mi viene un totale di 550€.

Ora, con questa cifra ho trovato tante offerte di tute divisibili. Che senso ha (mi chiedo) spendere 300€ per un giubbotto in cordura, quando con 550€ mi compro una tuta in pelle di 1,3mm? Essendo la tuta divisibile, potrei anche usare il giubbotto della tuta da solo... In questo modo ammortizzerei di molto la spesa.

E qui la seconda domanda:
in negozio mi hanno detto che il giubbotto di una tuta divisibile ha una vestibilità minore, perchè più corto sul retro. Ammettendo che sia così, sarebbe un grosso problema? Al punto da non investire nella soluzione tuta divisibile?

Attendo fiducioso risposte alle mie domande!

Grazie in anticipo!!!
 
14811404
14811404 Inviato: 16 Gen 2014 22:25
 

Anch'io ho appena preso una tuta divisibile (usata) e tutti quelli da cui sono andato mi hanno molto onestamente detto che la giacca da sola non la si usa perché ė troppo corta (confermo dopo averle provate).
Su strada la divisibile ė più comoda e facile ma sempre con il suo panatalone.
Tieni presente che online trovi anche molte giacce i pelle (anche liv 1 e 2) ed essendo la maggior parte poco usate puoi risparmiare senza troppi compromessi,
 
14812095
14812095 Inviato: 17 Gen 2014 14:52
 

Io ho anche una tuta divisibile ed il giubbotto è utilizzabile anche da solo,è vero che è un po'corto,ma ciò non pregiudica la sicurezza specialmente se si indossa comunque il paraschieta.
La Clover produce una tuta divisibile chiamata multifit se non sbaglio per la quale si possono acquistare pantaloni e giubbotto di taglie differenti così da avere una sorta di tuta divisibile su misura e di conseguenza il giubbotto non risulta troppo corto.Se non hanno aumentato il prezzo,la si porta a casa con circa 600€ ed è un ottimo prodotto,munito di tutte le protezioni necessarie e i pellami sono di ottima qualità,quindi ve la consiglio spassionatamente anche perchè ho una NR-2 che è semplicemente fantastica,ma questa è l'ex top di gamma e costa un po'di più.
L'abbigliamento in cordura può essere più fresco quando fa caldo anche perchè i capi più belli si possono sfoderare,poi hanno membrane anti acqua ecc.mentre la pelle ha un'ottima resistenza meccanica e se la tuta è di alta qualità non si apre(io la NR-2 l'ho collaudata e ha tenuto alla grande ed in più dopo averla mandata a riparare direttamente alla Clover mi è stata restituita come nuova!Nel mio caso c'era uno strappo piccolo in una parte elastica all'altezza della spalla,quindi la pelle non si è rovinata affatto,neanche su gambe e sedere che hanno assaggiato l'asfalto per diversi metri.Io consiglio soltanto se si acquistano capi in pelle di trattarli frequentemente con creme apposite che si trovano in tutti i negozi di articoli per moto e non solo a prezzi popolari.C'è chi usa addirittura la NIVEA,ma a me non convince,piuttosto usate il grasso per gli scarponi che è ottimo e si trova anche al supermercato.Consiglio di fare un trattamento anche dopo aver preso molta acqua perchè la pelle tende a seccarsi e a perdere così la sua proverbiale resistenza meccanica alle abrasioni) e al massimo prendete qualche botta,ma la vosta pellaccia non si rovina.
I contro della pelle sono che in estate si muore di caldo e quando fa freddo non ripara per nulla.Consiglio spassionatamente di prendere tute con molte prese d'aria perchè almeno un po'di refrigerio si sente altrimenti son guai!la NR-2 ha diverse prese d'aria e poi dalle parti elastiche su gambe e braccia l'aria passa,mentre con le vecchie tute completamente in pelle e senza fori di traspirazione c'era da morire.
Con la tuta di pelle vi consiglio anche un sottotuta che può essere intero o divisibile e si trova da 50 a 100€ e che diventa fondamentale quando si deve levare la tuta,specialmente se si è sudati.
Ho visto che la IXS ha appena presentato delle tute divisibili da turismo specifiche anche per donne che non costano carissime,altrimenti vi consiglio di prendere in considerazione la GIMOTO e se non siete troppo distanti da Cassano d'Adda di andare a fare un giro in sede perchè potete trovare anche ottime offerte,altrimenti date un'occhaita al sito Gimoto.it
Detto questo,vi consiglio di non "risparmiare"troppo sulle protezioni e soprattutto di comprare abbigliamento che vi sentite bene addosso e di non farselo andar bene solo perchè costa poco.
Per i guanti vi consiglio prodotti di medio/alto livello che si possono trovare a non più di 100€ con tutte le protezioni perchè i traumi alle mani son balordi e non ha senso comprare guanti scadenti.
Su siti come motofanautlet o motobikers a volte ci sono ottime offerte di prodotti di marca e se avete taglie o troppo piccole o troppo grandi si possono fare degli affaroni.Ho visto una volta dei guanti Knox da 200€ scontati a 60/70,peccato che c'era solo la XS icon_confused.gif ...
Idem per gli stivali e tutto il resto.
Per gli stivali vi straconsiglio quelli con antitorsione della caviglia.Io avevo comprato dei TCX con questo sistema e li avevo pagati fine serie 160€,ma per fortuna quando son volato li indossavo perchè altrimenti mi sarei fatto come minimo 3 mesi di gesso con tibia e perone distrutti,mentre me la son cavata con una brutta storta ad un piede guarita in pochi giorni(nel senso che riuscivo a camminare con la scarpa indossata,ma la botta comunque l'ho sentita per un bel po') e per di più gli stivali non hanno subito nemmeno un graffio.
Per quanto riguarda il casco,anche quello se specialmente si hanno misure inusuali si fanno ottimi affari,però bisogna spesso fregarsene delle grafiche.Secondo me i test SHARP lasciano il tempo che trovano,comunque se vi comprate ARAI,SHOEI,SHARK,Nolan/X-Lite di alta gamma,AGV,AXO...state più che tranquilli,ma occhio che il casco deve essere giusto e non deve ballare,a costo di essere quasi scomodo,ma poi un po' si "farà"sulla vostra testa e diventerà perfetto dopo un paio di volte che lo terrete sù per una mezza giornata.Non fissatevi su un modello,ma piuttosto vedete quale modello si adatta di più alla vostra testa:io ad esempio volevo comprare l'Arai RX-7GP,ma poi ho preso il Chaser perchè mi calzava meglio ed ho speso la metà icon_asd.gif .
Il paraschiena è un altro accessorio fondamentale e in commercio ce ne sono di parecchie marche tutti validi senza spendere un patrimoni.Vi consiglio possibilmente un livello 2,io ho lo Spidi che è spettacolare,molto leggero e poco ingombrante anche sotto la tuta.
Purtroppo il motociclismo è un hobby costoso,ma conviene sempre cercare di spendere sulle protezioni perchè possono far risparmiare sia soldi che dolori... 0509_doppio_ok.gif
 
14812323
14812323 Inviato: 17 Gen 2014 17:43
 

bipolare ha scritto:
Tiro su il topic per fare una domanda da neofita in procinto di acquisti tecnici; domanda che mi assale da giorni.

Il conto di Broglia è quello che alla fine avevo fatto anche io.
Ora, la domanda è questa:
GIACCA + PANTALONE mi viene un totale di 550€.

Ora, con questa cifra ho trovato tante offerte di tute divisibili. Che senso ha (mi chiedo) spendere 300€ per un giubbotto in cordura, quando con 550€ mi compro una tuta in pelle di 1,3mm? Essendo la tuta divisibile, potrei anche usare il giubbotto della tuta da solo... In questo modo ammortizzerei di molto la spesa.

E qui la seconda domanda:
in negozio mi hanno detto che il giubbotto di una tuta divisibile ha una vestibilità minore, perchè più corto sul retro. Ammettendo che sia così, sarebbe un grosso problema? Al punto da non investire nella soluzione tuta divisibile?

Attendo fiducioso risposte alle mie domande!

Grazie in anticipo!!!


Dovresti in primo luogo domandarti che uso fai, principalmente, della moto, perché non esiste un abbigliamento che va bene per tutto.
C'è abbigliamento che si può adattare a più situazioni, ma sarà ottimale solo in una o due al massimo, per tutte le altre situazioni è un ripiego, nel senso che c'è abbigliamento specifico che in quella determinata situazione funziona meglio.
L'ideale sarebbe comprare cose di qualità per fare in modo che durino nel tempo, e quando si ha la possibilità aggiungere qualcosa di sempre più specifico per ampliare il nostro guardaroba motociclistico.
Per fare tutto con un giubbotto, un paio di pantaloni, una paio di guanti, un paio di stivali ed un casco serve moto spirito di adattamento ed in molti casi non si avrà il massimo della comodità o protezione.
Quindi converrebbe partire da ciò che funziona meglio per l'utilizzo che facciamo più di frequente e poi sempre nel limite delle nostre possibilità ampliare piano piano il guardaroba.
Come ha detto giustamente broglia, il motociclismo è un passatempo costoso se lo si vuole fare con un po' di sicurezza e diventa ancora più costoso se alla sicurezza aggiungiamo anche la comodità.

doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
14815724
14815724 Inviato: 20 Gen 2014 17:54
 

confermo l'anno scorso partivo da zero e di abbigliamento avrò speso sui 1500€ (dilazionati in numerosi acquisti tra dicembre 2012 e ottobre 2013)...però ho tutto per primavera,estate e autunno, tranne la tuta intera (che prenderò quest'anno per la pista e dei pantaloni di pelle che però non penso mi serviranno).
però ho voluto trattarmi bene, soprattutto per alcune cose icon_asd.gif ..volendo si può spendere decisamente meno..
consiglio però di prendere le cose base subito, e poi man mano che si va avanti con la stagione aggiungere dei capi che possono risultare utili per quello specifico periodo icon_biggrin.gif cercare qualcosa che vada bene per tutto l'anno non ha senso
 
14817679
14817679 Inviato: 21 Gen 2014 23:16
 

anchio io quest'anno ho diversi dubbi su che acquisti fare a livello di abbigliamento..non so se preferire la sicurezza comprando dei panaloni in pelle che perònei mesi caldi si fatichera a usarli(per caldo e comodita)o andare su dei jeans tecnici con protezioni,che però in questo caso non so se valgono i sodi spesi,visto che costano quasi come dei pantaloni in pelle..
 
14818744
14818744 Inviato: 22 Gen 2014 19:14
 

risposta secca? No. Prendili di pelle,magari traforati,suda e stai sicuro icon_smile.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumAbbigliamento Tecnico e Accessori per Mototurismo

Forums ©