Moto
Abbigliamento tecnico: pelle o cordura?
Scritto da Manu - Pubblicato 08/08/2008 14:36
Confronto tra pelle e cordura, con opinioni dettate anche dall'esperienza personale

Qualche giorno fa si parlava su un topic di questo argomento e guardando in giro sul forum ho visto che non è la prima volta che viene proposta la domanda: meglio l’abbigliamento in pelle o quello in cordura?

Personalmente io possiedo sia la tuta in pelle che giacca e pantaloni in cordura.
La tuta in pelle la utilizzo soprattutto nelle mezze stagioni e d’inverno con il sottotuta invernale perché quando fa caldo faccio fatica ad indossarla poiché tutte le volte per toglierla con il sudore la pelle si attacca e togliere soprattutto i pantaloni diventa una vera e propria lotta.

Ho comprato da un paio di mesi i pantaloni in cordura traforati della Clover con interno impermeabile staccabile e mi trovo veramente bene.
Per intenderci questi:

Pantaloni in cordura

Abbinati alla Giacca della M-Tech che ho comprato quando facevo la zavorra:

Giacca per moto

Anche quando vado a trovare gli amici in Toscana o faccio viaggi lunghi uso sempre l’abbigliamento in cordura con il quale soffro meno il caldo ed è più comodo a mio parere.

Diciamo che la tuta in pelle sta meglio addosso esteticamente… come tanti dicono, fa più figo.

Tante persone pensano che la pelle sia più sicura quando si cade. Io penso che a livello di sicurezza siamo sullo stesso livello perché anche la cordura è fatta in modo da non rovinarsi con l’asfalto. Forse si consuma di più, ma io ho visto anche tute in pelle di marche famose, squarciarsi per una caduta quindi vorrei sfatare un po’ questa convinzione che hanno in tanti.

Forse l’idea che la pelle sia meglio della cordura è data anche dal fatto che in pista ci sia l’obbligo di indossare la tuta in pelle meglio se intera, quindi una persona è portata a pensare che per la sicurezza sia meglio.

L’importante è avere le protezioni nei punti giusti. Sia nella tuta in pelle che nella giacca e nei pantaloni in cordura ci sono. Anzi nei pantaloni della Clover ci sono le protezioni anche a livello della parte alta della coscia, che nei pantaloni in pelle non ho. Per personale esperienza nelle cadute che ho fatto, non è stato tanto il materiale dell’abbigliamento ma le protezioni a salvarmi dai danni fisici. L’ultima volta, la moto è caduta sulla gamba. Se non avessi avuto gli stivali tecnici e le protezioni, penso che mi sarei rotta sia caviglia che ginocchio.

Quindi ragazzi i miei personali consigli sono: quando andate in un negozio per scegliere l’abbigliamento provate sia pelle che cordura e quello con cui vi trovate meglio lo comprate. Altro consiglio è di non basarsi sul prezzo. A mio parere per la sicurezza personale è meglio spendere qualcosina in più che risparmiare acquistando abbigliamento di materiale scadente che dura poco e non protegge molto.

Per concludere, sul dilemma pelle o cordura, la mia risposta è: vanno bene entrambe basta che abbiano le protezioni giuste.
 

Commenti degli Utenti (totali: 21)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: Ze il 08-08-2008 15:17
Ciao manu,

ottima la questione che hai sollevato ma ho una opinione diversa dalla tua. Ora spiego perchè.

Premetto che ho iniziato con abbigliamento cordura-kevlar in gioventù, meno soldi a disposizione... eh sì ...anche quelli contano nelle scelte...

Quando ho iniziato con la pelle avevo solo il giubbino (usavo pantaloni in cordura) e solo più tardi, quando ho avuto disponibilità economica, ho abbinato al giubbino in pelle, un pantalone in pelle.

Pensavo... eccomi sono protetto per tutta la stagione per cui posso sopportare il caldo... per l'estate ho il giubbino in cordura (parzialmente traforato) e pantalone in cordura e scarponcini da moto.

Poi succedono 2 eventi che mi hanno fatto riflettere:

1 - una persona di mia conoscenza cade con abbigliamento tecnico (delle migliori marche, credimi) e si fa discretamente male... le protezioni nei capi NON in pelle sono più soggette a spostarsi dalla loro sede rischiando (come è successo) di "scoprire" le parti che dovrebbero proteggere o, ancora peggio, spostansosi creano traumi con l'impatto al suolo. I pantaloni della persona in questione, esquad per intenderci (pantaloni da 300-400 euro in materiale pregiatissimo ma pur sempre di tessuto), non hanno protetto a sufficienza... le cuciture sono "esplose" e la persona si è fatta parecchio male .... parlo di una scivolata a velocità ridotta...

2 - mio incidente. Ero tutto vestito in pelle, era il 1° maggio, di ritorno da un motogiro del Tinga. Tralascio la dinamica di chi mi è venuto addosso... ma sono scivolato a 50kmh e non mi sono fatto praticamente niente... Santi stivali (non più scarponcini) mi hanno risparmiato piedi e caviglia che sono rimasti sono i 190kg di moto che strisciava... Santo giubbotto in pelle che, è vero che si è consumato creando un buco nell'avanbraccio, ma la protezione è rimasta immobile. Santi pantaloni in pelle, strisciati ma intonsi (li posso usare ancora, senza problemi). Nessuna escoriazione.

Dopo queste 2 esperienze e dopo aver preso i soldi dall'assicurazione (avevo ragione, nell'incidente) ho deciso che per l'estate avrei abbandonato la cordura, e mi sono comprato una tuta traforata. Sicuramente più fresca dei capi in pelle che ho, ma più calda rispetto alla cordura.

Preferisco, personalemente, fare una sauna in più e non avere escoriazioni e non zoppicare nemmeno un minuto, forse è anche una sorta di scaramanzia, o forse un eccesso di zelo.... ma pur sempre un senso di protezione che mi voglio dare che di certo non fa male.

Aggiungo che su una rivista di moto di qualche mese fa c'era un grafico della resistenza alla trazione/dissipamento dell'energia da urto/scivolata di tutti i materiali in commercio per i motociclisti.
Esito: la pelle su tutti, che staccava di buona misura la cordura (arrivata seconda nel test, su una decina, o forse meno, di materiali minori).

A quanto pare come la pelle non ce n'è.

E' un equilibrio che si cerca mentalemnte, dipende se uno propende per comodità-fresco-minore protezione o minore comodità-caldo-maggiore protezione.

Preferisco la sauna... poi se deve succedere.... (faccio gesti scaramantici...)
Commento di: Braverider il 08-08-2008 16:02
Guarda, pochi mesi fa sono caduto, sono scivloato per qualche decina di metri sull'asfalto, la pelle ha fatto un ottimo lavoro, graffiata parecchio, ma lacerata solo nei punti della botta iniziale (nel caso spalla). Ad ogni modo alla mia pelle neanche in graffio!
La cordura resiste agli strappi, ma la pelle (dello sventurato motociclista) si danneggia ugualmente, e le abrasioni saltano fuori comunque, nonostante il pantalone rimanga intero. Non so se mi sono spiegato. La tuta in cordura è comunque piuttosto sottile, non ha quell'ulteriore effetto cuscinetto.. insomma, non ne esci massacrato, ma dopo uno scivolone di quelli giusti non ti rialzi e ti rimetti in sella come se nulla fosse accaduto. Con la pelle (se scivoli e basta, non prendi botte su guardrail, alberi, muri ecc) ti rialzi senza un graffio!
Commento di: steve_harris il 08-08-2008 19:34
evito volentieri di macellare un vitello per farmi il giubbino e poi l'odore della pelle di animale mi da un fastidio >_>
preferisco la cordura, meglio ancora se gore-tex :)
Commento di: kawapio il 08-08-2008 21:36
Il vitello è comunque macellato, la pelle di vitello o mucca o manzo che sia è in sovrapproduzione.
Accetto invece un: non inquino con la concia delle pelli. ;-)


Commento di: maskedog il 09-08-2008 17:53
Io uso solo pelle e non uso la moto nei mesi invernali. Preferisco sudare un pò di più ma la sicurezza che dà la pelle non la scambio con quella della cordura o simili.
Commento di: SlucaR il 10-08-2008 11:44
La pelle per l'abbigliamento del motociclista è sicuramente il miglior materiale. io personalmente ho un giubbino in pelle che ogni tanto utilizzo anche d'estate ma non ho l'impressione di sudare molto...logicamente più che con un giubottino normale ma non eccessivamente...diciamo che la temperatura interna si stabilizza ad un certo punto...boh...avrò il giubottino magico :D
Commento di: Troy il 10-08-2008 21:13
Non abbiamo tutti la stessa soglia di sopportazione (caldo/freddo ecc.),non abitiamo nello stessa regione e non frequentiamo gli stessi posti.
Personalmente...
Reputo l'abbigliamento in pelle la miglior sicurezza passiva che si possa avere.
Reputo l'abbigliamento in pelle inadatto oltre un certo numero di Km. con temperature elevate, facendo diminuire quindi la sicurezza attiva. (se si ha troppo caldo c'è il rischio di perdere concentrazione).

Reputo l'abbigliamento tecnico in tessuto traforato la miglior soluzione estiva per fare turismo. Si sta al fresco,dando modo di poter stare concentratissimi anche dopo molti chilometri.
La sicurezza in moto deve nascere principalemente da qui e non certo quando si è già a contatto con l'asfalto.

I tessuti Gorex ecc. : la migliore soluzione per il periodo invernale.Comodissimi e caldissimi.

Buon viaggio.

Commento di: Korgh il 15-04-2010 14:44
ciao... La concentrazione si perde quando c'è disidratazione non quando c'è "caldo". la pelle è una sauna è vero, ma ostacola il vento e la conseguente asciugatura del centauro più della cordura. non è per contraddirti o per fare l'elogio alla pelle, è solo per aggiungere un tassello. ciao e buon viaggio anche a te
Commento di: PORTER il 18-08-2008 14:15
rif.: ...Per concludere, sul dilemma pelle o cordura, la mia risposta è: vanno bene entrambe basta che abbiano le protezioni giuste.
Scusa ma non direi proprio. In questo senso: sono totalmente diversi perchè hanno anche finalità diverse.
Vuoi fare del turismo tranquillo ad una andatura tranquilla e non accusare le temperature (nel senso che la pelle fa caldo d'estate e freddo d'inverno...)?allora cordura e goretex sono ok.
Ma come la pelle in fatto di sicurezza non ne trovi.
é la più resistente in fatto di scivolate e le protezioni sono sempre ben salde.
Per il mio giretto domenicale tra i passi non mi separo mai dalla mia tuta intera dal paraschiena, dagli stivali e dai guanti.
Se vado via qualche giorno, scarpe tecniche, paraschiena, guanti, pantaloni in misto cordura e giubbino di pelle traforato (in alternativa in cordura).
Poi ovviamente ognuno si veste come più si trova comodo ma dire che siamo convinti che la pelle sia meglio solo perchè viene usata in pista mi sembra un pò "grossolano"..la pelle E' più resistente.
Un saluto!!!!
Commento di: Loky il 20-08-2008 13:46
Ciao a tutti.
Personalmente trovo il topic molto poco chiaro.Credo che per giudicare se sia meglio la cordura o la pelle sia necessario analizzare la situazione. Se ho un r1, per esempio, penserei piu' adatta la pelle alla cordura in quanto (ed e' dimostrato) piu' resistente emolto aderente in modo da garantire la stabilita' (intesa come immobilita')delle protezioni in caso di caduto soprattutto ad alte velocita'.E' pero' da considerare il fattore pilota: se io avessi un r1 elaborata e molto performante ma io fossi il classico sfigato che acquista una supersportiva pensando di fare turismo cambia tutto.secondo me conta tanto il polso di una persona.poi se uno vuole essere sicuro al 100% di non farsi male vende la moto o telefona a Silvio ;-)
Commento di: motomatto il 21-08-2008 08:35
La pelle,e' provato,ha una resistenza all'abrasione superiore a qualsiasi altro tessuto,neppure i nuovi capi con trama in Kevlar arrivano a tanto (per quanto i produttori dello stesso dicano il contrario),quoto la questione del caldo eccessivo della pelle,troppo caldo percepito fa' perdere lucidita' alla guida.

Il grosso vantaggio della Cordura a mio avviso e' che si puo' lavare comodamente in lavatrice in un numero pressoche' infinito di volte mentre i capi in pelle in genere non si possono lavare in nessun modo se non con una spugna umida.

Alcuni capi in pelle trattati con un rivestimento al teflon reggono il lavaggio in acqua ma il film protettivo tende ad ogni lavaggio ad assottigliarsi,quindi meno si lava piu' bello rimane.
Commento di: manera il 11-01-2009 21:17
io però vorrei aggiungere si parla o di pelle o di cordura, ma da usare solo nei periodi caldi non è meglio un misto pelle e cordura come per esempio certe tute da mini moto che con 160 euro le porti a casa? sono complete di protezioni, di gobba parschiena e di rinforzi in pellle dove serve.
Commento di: Janka il 21-08-2008 09:21
Per esperienza personale, sono caduto con su un giubbino in cordura, in città a non più di 20 km/h al momento della caduta e il giubbino ha riportato due profonde abrasioni a spalla e gomito, ha fatto il suo dovere ma in una scivolata a 50/60 km/h non avrebbe resisitito.

Una tuta in pelle che si squarcia non significa che la pelle non sia poi così sicura, ma che probabilmente quella tuta aveva cuciture difettose, oppure era stata lavata/trattata in modo tale da rovinarne le cuciture.
Con la pelle non sono mai caduto, ma dopo aver visto compagni rialzarsi in pista con la tuta praticamente immacolata e le moto completamente grattate...

Sugli impatti ok, pelle e cordura possono essere sullo stesso livello, ma sulle scivolate dubito che possano essere alla pari.
Commento di: sarrusoia- il 21-08-2008 14:20
per quanto riguarda il comfort non c'è dubbio, meglio cordura rispetto alla pelle...

per la sicurezza però mi schiero anche io da parte dei "sostenitori" della cara tuta in pelle....

e non perchè fa figo o perchè la usano in pista!!

Sono scivolato una volta e quella volta ho ringraziato di indossare la tuta,una spyke, nemmeno tanto bella.
però della misura giusta con le protezioni al loro posto....

scivolata banale e oltre 50metri strisciando con il fianco destro del corpo...
avambraccio destro che teneva ancora il manubrio (eh si, stavo cercando di tenermi la moto vicina) e gamba appena sotto il fianco della moto...

beh...una volta fermo mi sono rialzato da solo e non sentivo nemmeno un dolorino.
non ho riportato neanche un mm di abrasione...
con l'avambraccio destro ho strisciato pesantemente infatti la tuta si è bucata, ma sotto la protezione era al suo posto e non ho subito alcuna conseguenza.

Per cui...sempre sempre tuta...
preferisco bagnarmi di sudore piuttosto che non riuscire ad appoggiare una gamba o un braccio dopo una caduta.

Ho anche le braghe in goretex invernali e sono ben imbottite e con le protezioni, ma la sensazione non è per niente la stessa!!!
Commento di: loris77honda il 21-08-2008 19:31
credo che la pelle sia eccellente e su questo non ve' alcun dubbio, lo indica anche il fatto che viene usata in tutte le gare di motociclismo basta guardare... ma il fatto e' uno solo, a cosa la usi, vai in moto di corsa e guidi un cbr o una r1 ecc., o guidi una turismo, pelle se hai una sportiva o se corri, cordura, gore tex, kevlar, se vai in viaggio con andatura tranquilla e non ti piace rischiare... la scelta e' semplice
io uso una tuta 4stagioni perche con la mia mogliettina e la mia dea viaggiamo perecchio...
ciao ragazzi e buon viaggio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Commento di: giustounattimo il 24-08-2008 20:44
sono proprio contenta di aver letto l'articolo e i commenti ad esso correlati , poichè in effetti non so come muovermi su questo frangente...insomma l'abbigliamento tecnico è un pò caro ed ero orientata per l'utilizzo della cordura, però non ne ero felice.
Potrebbe essere una mia paranoia però mi sento + tranquilla con l'abbigliamento in pelle(ovvio che non bado alla moda e la Dainese o Bmw non sono neanche nelle mie corde oltre che nel mio portafoglio). sentirsi sicura mentre sei in sella alla moto vuol dire molto soprattutto quando si iniziano a macinare i primi km!!
Commento di: gspeed il 28-05-2009 21:47
Un paio di commenti:
1. anche se la pelle resistesse meglio all'abrasione (ma ci sono poi studi recenti?), dobbiamo considerare che su strada normale i danni *gravi* non sono causati dallo strisciate sull'asfalto ma da impatto con altre auto, guard-rail etc e poco importa il materiale della giacca/pantaloni/tuta: importa avere il paraschiena lungo e il casco ( e comunque rimane scoperto il collo)
2. la praticità degli indumenti in tessuto è imparagonabile, e piuttosto di non indossare la tuta in pelle da competizione e andare al bar con la GSX-R e la maglietta perchè è caldo, molto meglio avere una giacca estiva in tessuto

Secondo me non è poi troppo importante il dilemma pelle o tessuto, l'importante è avere sempre qualcosa al posto di niente...

gspeed




Commento di: MikiMikiMikiMik il 23-06-2009 09:01
ehi ragazzi, giusto per farvi riflettere un pò...

http://www.motosicurezza.com/blog/incidente-moto-bassa-velocità-la-cordura-si-buca#comments
Commento di: kaizen il 19-03-2010 14:15
Io ho due giacche, una estiva e una invernale in cordura, entrambe Spidi. Con quella invernale ci ho fatto un volo a 70km/h, ho rotolato sull'asfalto e si è strappata solo nel punto di impatto, sulla spalla. Ma sotto c'era la protezione e non mi sono fatto nulla.
Condivido chi dice che la pelle è meglio della cordura sulle scivolate (ormai è gia' stato ampiamente dimostrato) MA ragazzi, sottolineo una cosa che mi disse un negoziante: le protezioni servono per gli impatti a bassa velocità. Se ti stampi a 150, non c'e' pelle o cordura o kevlar che tenga.
Personalmente di avere una escoriazione mi interessa "relativamente" (rispetto ad altri tipi di incidenti) e visto che non vado a cercare le pieghe e viaggio turistico, non voglio arrivare a destinazione disidratato, quindi io voto per la cordura per il turismo...e ovviamente per chi si "diverte" di piu', meglio la pelle.
Commento di: Detux il 12-07-2010 23:01
Ciao a tutti, mi sono letto i precedenti post e dato che devo scegliere una giacca (personalmente sarei più orientato al tessuto traforato per non patire troppo il caldo) vorrei sapere da chi è più esperto come scegliere la taglia. La giacca deve essere aderente come molti consigliano (ma se prendi un paio di chili non ci entri quasi più)? o comoda ma con il rischio che svolazzi al vento ad andature più sostenute?
Grazie in anticipo a tutti.
Commento di: londinese il 12-04-2016 11:37
No, no, NO! Non ci siamo! Non puoi dire:

Tante persone pensano che la pelle sia più sicura quando si cade. Io penso che a livello di sicurezza siamo sullo stesso livello perché anche la cordura è fatta in modo da non rovinarsi con l’asfalto.

PERCHÉ È PALESEMENTE FALSO!

La pelle è molto più resistente della Cordura. Ci sono miliardi di test che lo dimostrano. Le uniche eccezioni (giacche in tessuto omologate, rarissime, vs giacche di pelle da 4 soldi) sono, appunto, eccezioni che confermano la regola. Che il fratello del cognato dello zio del portiere di mio cugggino sia sopravvissuto ad un volo senza casco e con bermuda e infradito è irrilevante.

<b>Il Tinga avrebbe dovuto rimuovere un articolo del genere perché fa <u>disinformazione.</b></u>

Distinguiamo tra fatti e opinioni: la maggiore resistenza della pelle è un fatto oggettivo. Negarlo, su un sito dedicato alle moto, è come se su un sito dedicato alla scienza si dicesse che la terra è piatta, che hanno ragione i creazionisti, o che l'omeopatia funziona.

Sostenere l'equivalenza tra pelle e cordura è grave perché molte persone inesperte guardano siti come questo per cercare di farsi un'idea.

Io dico sempre che ogni scelta è quella giusta se presa in maniera consapevole; articoli come questi aiutano a compiere scelte sbagliate perché disinformano!

Di' che la pelle ha mille svantaggi. Di' che la città non è come una pista con le vie di fughe, quindi è probabile andare a sbattere contro qualcosa e non scivolare per km. Ma non dire che pelle e cordura sono equivalenti.

Quale cordura, poi? La più usata è quella a 500 denier; quella da 1000 è molto più resistente, ma rarissima. Infine, molte marche usano tessuti di loro brevettazione, simili alla Cordura, ma di cui è pressoché impossibile capire la resistenza perché non esistono test come per la Cordura.