Leggi il Topic

Articoli simili e Topic del Forum correlati

Motociclisti e Forze dell'Ordine, cronaca di un amore / odio -

Indice del forumParla con Motociclismo

   

Pagina 3 di 5
Vai a pagina Precedente  12345  Successivo
 
Le Forze dell'Ordine ci perseguitano o siamo noi i cattivi?
13678477
13678477 Inviato: 20 Ago 2012 12:32
 



sul fatto che molti non rispettino i limiti è vero, ma non è che si può sparare nel mucchio attaccandosi a dei particolari o facendo un tanto al kg....se vuoi sanzionare chi corre ci son altri strumenti e mezzi per farlo... ripeto, se uno si tiene la moto originale e poi va a 150 in paese non verrà mai sanzionato, questa è l'itaglia.
 
13694433
13694433 Inviato: 26 Ago 2012 14:35
 

Link a pagina di Asaps.it

lettura interessante e riprova cristallina di un inusitato accanimento...
un impegno simile di mezzi (persino l'elicottero) e uomini, con addestramenti costosi (in pista al mugello) sinceramente non lo vedo minimamente in altri settori, come per esempio il ben più grave problema delle c.d. stragi del sabato sera dovute ad alcol e/o stanchezza fisica dopo 6 ore in discoteca.

in una delle foto si vede un gruppo di ciclisti NON in fila indiana con un autobus che li supera contromano...la didascalia non dice se autista e ciclisti son stati fermati e multati, ma dato che non lo dicono presumo di no. Ne deduco che da quelle parti in auto/pullmann/bicicletta si può andare tranquilli e violare il CDS impuniti...
 
13695152
13695152 Inviato: 26 Ago 2012 21:01
 

enjoyash ha scritto:
se uno si tiene la moto originale e poi va a 150 in paese non verrà mai sanzionato, questa è l'itaglia.

No di certo, finche' sara' obbligatorio segnalare i velox anche in citta' icon_wink.gif





enjoyash ha scritto:
Link a pagina di Asaps.it

lettura interessante e riprova cristallina di un inusitato accanimento...

Decisamente interessante, come lettura, ed effettiva riprova di un inusitato accanimento, ma...... nei confronti di chi?
1) Di chi gira senza specchi
2) Di chi gira a 196 Km/h
3) Di chi usa la strada come pista da gara
4) Di chi altera la targa (per motivi estetici?)
5) etc...

PERSONALMENTE, ben venga questo "inusitato accanimento"...

enjoyash ha scritto:
un impegno simile di mezzi (persino l'elicottero) e uomini, con addestramenti costosi (in pista al mugello) sinceramente non lo vedo minimamente in altri settori, come per esempio il ben più grave problema delle c.d. stragi del sabato sera dovute ad alcol e/o stanchezza fisica dopo 6 ore in discoteca.

Hai dati numerici che confermano il fatto che "le stragi del sabato sera" facciano piu' vittime?
Chi ci dice che altri corpi, altre pattuglie, altri uomini non stiano facendo proprio i controlli etilometrici?

enjoyash ha scritto:
in una delle foto si vede un gruppo di ciclisti NON in fila indiana con un autobus che li supera contromano...la didascalia non dice se autista e ciclisti son stati fermati e multati, ma dato che non lo dicono presumo di no. Ne deduco che da quelle parti in auto/pullmann/bicicletta si può andare tranquilli e violare il CDS impuniti...


Non c'e' nemmeno scritto che siano stati sanzionati quelli fotografati nella pagina precedente, se e' per quello
 
13695332
13695332 Inviato: 26 Ago 2012 22:05
 

a me fanno specie queste due foto

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati




la prima perchè in strade come quelle quando la visibilità è totale e dritto davanti a te e fino in fondo alla curva vedi che non c'è nessuno il pericolo è inesistente. quelle strade sono così e chi le conosce lo sa.

la seconda perchè... daiiiii!!! curva?


certo, sono giusto un paio di foto in tutto un pdf però secondo me buon indice di ottusità.

così come il parlare di rimozione degli specchietti per aumentare l'aerodinamica e correre di più icon_asd.gif chi li leva è un bischero per carità e non giustifico nessuno! però non è per guadagnare un decimo su 200km di giro rotfl.gif
 
13695959
13695959 Inviato: 27 Ago 2012 9:42
 

no vabbe ste cose mi mettono i brividi...cioe' per voi e' normale fare una curva contromano?cioe' dove non vedi quello che c'e' dietro(come fai a dire che vedi che la strada e' libera se c'e' un muro di roccia che ti impedisce la visuale?).il pdf sopra mostra una serie di comportamenti che GIUSTIFICANO pienamente un tale dispiegamento di forze...Quello che mi dispiace di piu e' che questi personaggi,non e' che semplicemente si autoeliminano in uno slancio darwiniano...ma mettono in pericolo anche soggetti piu assennati(o meglio,con un QI di un bambino di sei anni,piu che sufficiente a rendersi conto delle STRO...TE che si stanno facendo..)
L'italia cari miei,non e' quella che si accanisce contro i poveri motociclisti....sono quelli che invece di pensare a rispettare le regole e il buon senso,dice "ma se non puniscono gli altri non voglio essere punito manco io!!"la remota possibilita' di essere confuso con gente cosi mi fa passare la voglia di andare in moto...
 
13700739
13700739 Inviato: 28 Ago 2012 18:06
 

42 ha scritto:
enjoyash ha scritto:
se uno si tiene la moto originale e poi va a 150 in paese non verrà mai sanzionato, questa è l'itaglia.

No di certo, finche' sara' obbligatorio segnalare i velox anche in citta' ;



42 ti leggo sempre e la pensiamo alla stessa maniera ma su questa frase non sono d' accordo il sistema del velox dovrebbe essre utilizzato come prevenzione e no usato per far cassa, se vieni sul lago di garda ci sono le strade tappezzate delle torrette velox,fasulle,una strada pensa ce ne sono 18 in 14 km,ma la gente ovviamente ci va' piano...anche sapendo che le torrette sono vuote,ma nessunop si fida,
questa e' prevenzione e non le classiche imboscate che cetre fdo fanno
 
13700821
13700821 Inviato: 28 Ago 2012 18:30
 

enjoyash ha scritto:
Link a pagina di Asaps.it

lettura interessante e riprova cristallina di un inusitato accanimento...
un impegno simile di mezzi (persino l'elicottero) e uomini, con addestramenti costosi (in pista al mugello) sinceramente non lo vedo minimamente in altri settori, come per esempio il ben più grave problema delle c.d. stragi del sabato sera dovute ad alcol e/o stanchezza fisica dopo 6 ore in discoteca.

in una delle foto si vede un gruppo di ciclisti NON in fila indiana con un autobus che li supera contromano...la didascalia non dice se autista e ciclisti son stati fermati e multati, ma dato che non lo dicono presumo di no. Ne deduco che da quelle parti in auto/pullmann/bicicletta si può andare tranquilli e violare il CDS impuniti...


ho letto l articolo mi sembra di leggere una rivista di gossip dove un vip si beve una birra e lo considerano alcoolizzato.... eusa_think.gif
leggo poi,verbali prestampati per velocizzare le multe,accanimento su centraline aggiuntive,come se portassero 100cv in piu',frecce e portatarga...
sicuramente se mi fermano che la mia moto e' tutta modificata,ma frecce portatarga in ordine sicuramente mi lascerebbero andare,questo significa che' e' solo una caccia alle streghe e solo per far cassa,


se la forestale facesse il suo lavoro magari non ci sarebbero molti boschi in fiamme 0509_down.gif
 
13701084
13701084 Inviato: 28 Ago 2012 19:46
 

unheardlupo ha scritto:
42 ti leggo sempre e la pensiamo alla stessa maniera ma su questa frase non sono d' accordo il sistema del velox dovrebbe essre utilizzato come prevenzione e no usato per far cassa


In citta' non DOVREBBE essere necessario fatta prevenzione... fuori posso capire che la giungla dei continui cambi di limite (60, poi 90, poi 70, poi di nuovo 90, etc.) sia, appunto, una giungla... ma in citta' no.

Sappiamo da quando abbiamo preso la patente che sulle strade urbano il limite e' 50...
Sappiamo da quando siamo usciti per la prima volta in macchina che in citta' superare i 50 e' pericoloso prima ancora che vietato.
 
13701248
13701248 Inviato: 28 Ago 2012 20:35
 

42 ha scritto:


Sappiamo da quando siamo usciti per la prima volta in macchina che in citta' superare i 50 e' pericoloso prima ancora che vietato.


dissento. hai voglia se dissento!

nella stradina col pavè che passa di fronte alla chiesetta certo. in molte altre strade urbane assolutamente no. c'è città e città e cè strada e strada sempre in città.
 
13701395
13701395 Inviato: 28 Ago 2012 21:15
 

DemaDev ha scritto:
dissento. hai voglia se dissento!

Puoi dissentire quanto vuoi.... siamo in un paese libero.

DemaDev ha scritto:
nella stradina col pavè che passa di fronte alla chiesetta certo. in molte altre strade urbane assolutamente no. c'è città e città e cè strada e strada sempre in città.

Dimmi dove ho scritto "sempre".... o "su tutte le strade di tutte le citta'"...
Rimane il fatto che il 90% (ed anche piu') delle strade di citta' (del 90% ed anche piu' delle citta' italiane) non e' certo adatto (nemmeno in linea teorica) a velocita' superiori....


E in parecchi paesi civili (tipo quelli che qui decantiamo come paradiso dei motocilisti ed automobilisti perche' su meta' delle loro autostrade non ci sono limiti) hanno scoperto che in tante, tantissime zone urbane (praticamente tutte le zone residenziali, aree con scuole, parchi pubblici ed ospedali) era addirittura meglio limitare la velocita' a 30 Km/h.... e le "30 zone" si sono moltiplicate.

Comunque...
Preferisci avere anche in citta' la giungla dei cambi limite per poter "godere" di andare ai 70 anziche' ai 50 per 500 metri ogni 2 Km?

Accomodati pure... devi solo dirmi se preferisci che 150 metri prima dei semafori il limite scatti di nuovo a 50 o che il giallo del semaforo venga prolungato di due secondi (secondo raccomandazione del CNR)
 
13701516
13701516 Inviato: 28 Ago 2012 21:52
 

"in città superare i 50 è pericoloso" lascia poco spazio all'immaginazione 0509_up.gif
 
13704720
13704720 Inviato: 29 Ago 2012 21:22
 

DemaDev ha scritto:
"in città superare i 50 è pericoloso" lascia poco spazio all'immaginazione 0509_up.gif


Strano, dopo aver visto che giudicavi risibile sanzionare la guida contromano e il sorpasso in curva perche' secondo te la visibilita' era sufficiente e quindi uno puo' fare "il caz-che-vuole" avrei detto che di immaginazione ne avevi a sufficienza per i prossimi 26 capitoli di Guerre Stellari. 0509_up.gif


PS: anche a me "fanno specie" quelle due foto... la prima poi e' la dimostrazione che il motociclista ritratto e' (ovviamente per quanto riguarda la MIA personale visione delle cose) un imbecille... che senso ha su quel tratto di strada andare contromano?
Qual e' l'utilita'?
Prendere una traiettoria migliore nella curva successiva e risparmiare 3 centesimi di secondo? icon_asd.gif
Ma per favore... almeno la decenza di tacere, no? icon_asd.gif
 
13704970
13704970 Inviato: 29 Ago 2012 22:48
 

nel momento in cui ho davanti a me la visuale totale di ciò che sta per succedere (e quelle son strade dove in alcuni punti se c'è una macchina che sta arrivando a 200m le vedi) non è assolutamente un pericolo 0510_confused.gif
 
13705291
13705291 Inviato: 30 Ago 2012 0:38
 

DemaDev ha scritto:
nel momento in cui ho davanti a me la visuale totale di ciò che sta per succedere (e quelle son strade dove in alcuni punti se c'è una macchina che sta arrivando a 200m le vedi) non è assolutamente un pericolo 0510_confused.gif


La domanda, a questo punto (che e' quello del "per strada faccio - e devo poter fare - il c***o che voglio fottendomene delle regole purche' non sia pericoloso") e':
Quindi giustificheresti un camionista che col suo Scania da 280 quintali si fa qualche Km di statale in contromano fino a quando non vede qualcuno in lontananza e rientra nella sua corsia?

Ovviamente si'... naturalmente... ma perche' (mi chiedo) dovrebbe farlo, visto che e' COMPLETAMENTE INUTILE?
 
13705362
13705362 Inviato: 30 Ago 2012 1:43
 

se tagliando un paio di curve senza aumentare il pericolo per me stesso posso regalarmi dei bei sorrisoni a 32 denti e non compromettere la sicurezza del prossimo io dico perchè no?

e non parlo di farlo a vita persa, ma in strade come quelle della zona interessata dal pdf dove appunto si ha tutto sott'occhio.

i forestali di quel documento paiono dei talebani fieri di operare al di sopra delle regole (aree videoservegliate non segnalate, misurazione velocità cammuffata in mezzo alle frasche etc...) e basta.

Link a pagina di Motoblog.it
 
13705510
13705510 Inviato: 30 Ago 2012 8:29
 

42 ha scritto:
Quindi giustificheresti un camionista che col suo Scania da 280 quintali si fa qualche Km di statale in contromano fino a quando non vede qualcuno in lontananza e rientra nella sua corsia?

No perché in questo caso è inutile; lo giustificherei se in un lungo rettilineo, in una strada piuttosto stretta, anziché stare completamente sul ciglio destro se ne discosta un po', anche superando la linea di mezzeria, per evitare che una qualsiasi manovra lo possa far andare fuori strada.

Tagliare una curva con una moto dove c'è ampia visibilità, a mio parere oltre a non introdurre alcun rischio rende più fluida e sicura la guida, una contravvenzione in questa situazione dimostra (sempre secondo me) che chi è preposto al controllo non ha la minima idea di quali siano i comportamenti pericolosi da sanzionare e quali no.

Aggiungo che così come ci sono tanti motociclisti irresponsabili, ci sono tanti agenti delle FdO (non tutti ovviamente, una parte) che non hanno idea di quali siano i comportamenti pericolosi, men che meno in relazione alle moto. Se fossero tutti preparati e competenti secondo me tante discussioni come quella che stiamo affrontando in questo topic non si porrebbero nemmeno icon_wink.gif , perché sanzionerebbero comportamenti oggettivamente pericolosi...
 
13705650
13705650 Inviato: 30 Ago 2012 9:30
 

a prescindere dal giudizio oggettivo sulle due foto in questione,dove a mio modesto parere non si puo vedere quello che c'e' dietro la curva,ma e' solo una mia impressione,vorrei che mi spiegaste alcuni concetti,che nella mia poca esperienza motociclistica(sono solo 20 anni che sto sulle 2 ruote),non riesco a comprendere.
Come e' possibile rendere la guida piu fluida e sicura andando contromano?
E soprattutto..Se incrociaste un automobile che guida cosi' , cosa gli direste..
io sinceramente,se uscendo nel senso opposto dalla curva in questione,incrociassi un qualsiasi veicolo che guida come da foto,costringendomi a una manovra per non prenderlo,lo manderei quanto meno a quel paese.
Nessuno e' un santo,nessuno rispetta alla lettera i limiti,ma,cavolo,giustificare la guida contromano(e non parlo di un sorpasso,ma di "traiettorie")mi sembra veramente assurdo.
E per finire..se per stamparvi un sorriso a 32 denti dovete togliere quello di qualcuno che viene nel senso opposto e come minimo si prende uno spavento,forse siete i primi a non rispettare gli altri utenti della strada,compresi gli altri motociclisti..
 
13705681
13705681 Inviato: 30 Ago 2012 9:42
 

Davide ha scritto:
42 ha scritto:
Quindi giustificheresti un camionista che col suo Scania da 280 quintali si fa qualche Km di statale in contromano fino a quando non vede qualcuno in lontananza e rientra nella sua corsia?

No perché in questo caso è inutile; lo giustificherei se in un lungo rettilineo, in una strada piuttosto stretta, anziché stare completamente sul ciglio destro se ne discosta un po', anche superando la linea di mezzeria, per evitare che una qualsiasi manovra lo possa far andare fuori strada.


Mi riferisco specificatamente a questa foto:

immagini visibili ai soli utenti registrati



Che a Demadev "fa specie" che possa essere considerato un comportamento sanzionabile...
Che differenza c'e' tra il comportamento del motociclista e quello del camionista con lo Scania?
E' utile o inutile, giustificabile o meno?
Non mi pare che la strada sia cosi' stretta da rischiare di finirne fuori stando al di qua della linea...
Ne' intravedo alcuna utilita' nell'affrontare la curva in quel modo...

Poi, oh, io saro' talebano...
 
13705703
13705703 Inviato: 30 Ago 2012 9:48
 

Dipende cosa c'è dopo, la foto non dice molto: se dopo c'era una curva dal verso opposto con buona visibilità, il motociclista potrebbe trovarsi lì per impostare la curva successiva. Guarda la riga bianca in basso a destra nella foto, sta iniziando a curvarsi leggermente verso sinistra, potrebbe essere l'ipotesi che dicevo sopra.
 
13705743
13705743 Inviato: 30 Ago 2012 10:03
 

Davide ha scritto:
Dipende cosa c'è dopo, la foto non dice molto: se dopo c'era una curva dal verso opposto con buona visibilità, il motociclista potrebbe trovarsi lì per impostare la curva successiva. Guarda la riga bianca in basso a destra nella foto, sta iniziando a curvarsi leggermente verso sinistra, potrebbe essere l'ipotesi che dicevo sopra.

Certo che puo' essere, ma a che pro?
Guadagnare 2 decimi di secondo?
Poter percorrere la curva a 70 anziche' a 68 a parita' di sicurezza della manovra?
Che senso ha?
E' su strada, non su pista... ma e' proprio cosi' difficile e/o disgustoso e/o vergognoso rispettare le regole?
Altrimenti tanto vale riscrivere il cds con un unico articolo:
"In strada ognuno faccia quel che vuole, purche' non metta in pericolo gli altri" 0510_confused.gif

Il che, pero', ci riporta al concetto su cui si basa il 141.... ovvero la discrezionalita', tanto vituperata, lasciata all'agente nel valutare la condotta di guida...
 
13705777
13705777 Inviato: 30 Ago 2012 10:15
 

Almeno per me tagliare un po' le curve è abbastanza normale, quando non c'è nessuno dall'altra parte, non è la questione del tempo recuperato ma della scorrevolezza della guida
 
13705870
13705870 Inviato: 30 Ago 2012 10:40
 

scusatemi se mi intrometto, ma un conto è arrotondare la traiettoria usando un pochino dell'altra corsia, ma in quella foto il tizio non è assolutamente inclinato, è al centro della corsia opposta, in una leggera curva a sinistra..........

a me pare un comportamento non proprio opportuno, oltre che sanzionabile.
 
13705990
13705990 Inviato: 30 Ago 2012 11:11
 

@pazuto intromettiti pure icon_smile.gif comunque la foto dice poco, se lo ha ritratto nel momento in cui dalla piega si stava piegando dal lato opposto, sembra che stia procedendo contromano... sarebbe meglio valutare dei video, per rendersi bene conto di cosa succede icon_wink.gif
 
13706055
13706055 Inviato: 30 Ago 2012 11:30
 

allora, immaginiamo questa situazione: io sto tagliando la curva in quel modo, occupando l'altra corsia, quindi contravvenendo al codice della strada.

tanto ho un pò di visuale, e vedo che non arriva nessuno.


dall'altra parte, arriva il pilota della domenica (vedi topic dei 230 all'ora su un passo........) che sta commettendo un'altra frazione, eccesso di velocità.

a 230 arrivi in un attimo, ti sembra sia lontano, ma in realtà in una frazione di secondo te lo trovi addosso.

chi dei due ha ragione???

e soprattutto, visto che entrambi stanno facendo un'infrazione, che importa chi ha ragione, visto che ormai sono entrambi spalmati l'uno sull'altro????


ormai bisogna avere occhi davanti, dietro e sotto, andarsele pure a cercare è da irresponsabili.
 
13706085
13706085 Inviato: 30 Ago 2012 11:36
 

pazuto siamo d'accordo ma bisognerebbe vedere l'intera immagine, cosa ne sappiamo se davanti al motociclista c'era una curva secca, un rettilineo di 2 km o altro? Ci sono situazioni in cui invadere la corsia opposta rappresenta un pericolo (come dici tu, a volte si sottovaluta che se dalla parte opposta arriva una moto sparata ci vuole molta visibilità), ci sono situazioni in cui anziché fare pelo e contropelo al motociclista per comportamenti che non sono pericolosi farebbero meglio a fare altri tipi di controlli.

Personalmente ho i miei criteri di valutazione di cosa sia pericoloso o no, grazie ai quali in oltre 15 anni di moto stradale (non ci metto il motocross, motorini ecc.) e qualche centinaio di migliaia di km percorsi non ho mai avuto problemi anzi ho evitato parecchi imbecilli sulla strada, se poi secondo qualche agente delle FdO la mia condotta di guida è pericolosa pagherò la multa e continuerò a guidare con i miei criteri, che finora mi hanno salvaguardato la pelle.
 
13706162
13706162 Inviato: 30 Ago 2012 11:51
 

Davide ha scritto:
pazuto siamo d'accordo ma bisognerebbe vedere l'intera immagine, cosa ne sappiamo se davanti al motociclista c'era una curva secca, un rettilineo di 2 km o altro? Ci sono situazioni in cui invadere la corsia opposta rappresenta un pericolo (come dici tu, a volte si sottovaluta che se dalla parte opposta arriva una moto sparata ci vuole molta visibilità), ci sono situazioni in cui anziché fare pelo e contropelo al motociclista per comportamenti che non sono pericolosi farebbero meglio a fare altri tipi di controlli.

Personalmente ho i miei criteri di valutazione di cosa sia pericoloso o no, grazie ai quali in oltre 15 anni di moto stradale (non ci metto il motocross, motorini ecc.) e qualche centinaio di migliaia di km percorsi non ho mai avuto problemi anzi ho evitato parecchi imbecilli sulla strada, se poi secondo qualche agente delle FdO la mia condotta di guida è pericolosa pagherò la multa e continuerò a guidare con i miei criteri, che finora mi hanno salvaguardato la pelle.


0509_up.gif 0509_up.gif

ognuno ha i suoi, proprio per questo hanno fatto delle leggi per evitare la libera interpretazione.

sono sicuro che tu non sia assolutamnete un pericolo della strada, o un casinaro, o uno che mette a repentaglio la propria e soprattutto l'altrui incolumità, ma purtroppo non per tutti è così, e purtroppo i criteri di valutazione del pericolo per altri sono così diversi da creare insidie.

anche perchè, se fossimo tutti degli utenti della strada sempre attenti, rispettosi degli altri, e quant'altro serva per arrivare a casa incolumi, probabilmente gli incidenti non esisterebbero.
 
13706172
13706172 Inviato: 30 Ago 2012 11:52
 

Davide ha scritto:
se poi secondo qualche agente delle FdO la mia condotta di guida è pericolosa pagherò la multa e continuerò a guidare con i miei criteri, che finora mi hanno salvaguardato la pelle.


141 a parte, non e' l'agente che decide se e' pericoloso il modo di guidare, ma il cds che l'agente e' tenuto ad applicare... anzi... il cds non si permette affatto di dire "questo e' pericoloso", ma "questo e' vietato".

Invece, a giudicare da quel che ho letto in questo topic, quello che si chiede e' proprio di giudicare il comportamento degli utenti della strada di volta in volta, a seconda della situazione del momento... ovvero piena discrezionalita' dell'agente di turno (quella stessa discrezionalita' che poi si aborrisce quando CI viene contestato il 141: "Come si permette di dire che la mia velocita' non era adeguata? Non aveva nemmeno il velox!").

I tuoi criteri ti hanno salvato la pelle, sono d'accordo e ne sono lieto, ma se fossi stato tu il motociclista immortalato in quella foto) non credi che l'avresti salvata ugualmente affrontando la "S" rimanendo nella tua corsia e tenendo una velocita' di 2 Km/h inferiore?

Quello che mi sfugge (e non c'e' davvero polemica in questa frase) e' il motivo che spinge una persona a violare una norma... cosi', per il puro piacere di violarla, senza alcun tornaconto tangibile (se non, in questo caso, la possibilita' di limare 1/2 secondo sul tempo di percorrenza della curva)...
 
13706667
13706667 Inviato: 30 Ago 2012 13:52
 

42 ha scritto:
Quello che mi sfugge (e non c'e' davvero polemica in questa frase) e' il motivo che spinge una persona a violare una norma... cosi', per il puro piacere di violarla, senza alcun tornaconto tangibile (se non, in questo caso, la possibilita' di limare 1/2 secondo sul tempo di percorrenza della curva)...

Nel mio caso come ho scritto prima se taglio un tornante lo faccio non per il piacere di farlo ma per percorrere quel tratto in un modo più rilassato, meno impegnativo, non certo per guadagnare tempo.

42 ha scritto:
Davide ha scritto:
se poi secondo qualche agente delle FdO la mia condotta di guida è pericolosa pagherò la multa e continuerò a guidare con i miei criteri, che finora mi hanno salvaguardato la pelle.


141 a parte, non e' l'agente che decide se e' pericoloso il modo di guidare, ma il cds che l'agente e' tenuto ad applicare... anzi... il cds non si permette affatto di dire "questo e' pericoloso", ma "questo e' vietato".

Se è per questo il CdS sanziona tantissimi comportamenti comuni: l'illecito commesso dal motociclista in questa foto è lo stesso illecito che in città è frequente (passare la linea da parte di auto, scooter ecc.), oppure svoltare senza freccia, non fermarsi a uno stop (comportamento che di motociclisti ne ammazza tanti...) ma non c'è la stessa attenzione verso questi fenomeni. E aggiungo, giustamente: le leggi del CdS devono dare un riferimento preciso, allo stesso tempo è necessaria un'applicazione dello stesso volta a raggiungere l'obbiettivo per cui è nato il Cds, cioè rendere sicura la guida sulle strade.

E questo vale in ogni ambito, dato che le leggi regolano la vita in generale.
 
13706760
13706760 Inviato: 30 Ago 2012 14:12
 

Davide ha scritto:
Almeno per me tagliare un po' le curve è abbastanza normale, quando non c'è nessuno dall'altra parte, non è la questione del tempo recuperato ma della scorrevolezza della guida


Davide, il rispetto delle regole deve prescindere dalle situazioni altrimenti tutto diventa a discrezione di ognuno e, come sappiamo, la discrezionalità diventa un problema quando in giro ci son certe teste di fagiano. Rispettando le norme in qualunque caso non si sbaglia mai.

E poi, scusa, che senso ha tagliare le curve in moto? E il divertimento dove sta?!? icon_lol.gif

Stefano
 
13706788
13706788 Inviato: 30 Ago 2012 14:16
 

Ciao Stefano, quindi tu non tagli mai le curve in moto?
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 5
Vai a pagina Precedente  12345  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumParla con Motociclismo

Forums ©