Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo
 
Iniezione elettronica vs Carburatori (Affidabilità)
13500529
13500529 Inviato: 22 Giu 2012 21:35
Oggetto: Iniezione elettronica vs Carburatori (Affidabilità)
 



Voglio aprire una sorta di sondaggio:

mi piacerebbe sapere, specialmente dai più esperti a livello tecnico, se una moto ad iniezione elettronica sia davvero una moto affidabile al 100%, oppure se al giorno d'oggi vi affidereste ancora ai vecchi carburatori...

Io (forse sarò all'antica, o forse sono un semplice appassionato della vecchia meccanica) ma personalmente eviterei l'acquisto di moto ad iniezione...

premetto che ho avuto sempre moto a carburatori, e mi sono trovato benissimo...

Però ho avuto svariate volte sotto mano motociclette da riparare per problemi legati all'iniezione elettronica...

Ultimamente ad un mio amico con una ninja 636 gli si è rotto un iniettore (spesa 400€)
ho riparato tempo fa una V strom con problemi legati alla sonda lambda (60€ comprata usata)
nell'officina dove ho lavorato per diverso tempo, su un suzuki gsx-r 1000, a causa di una centralina difettosa gli iniettori erano impazziti (e ci costò 320€)

insomma, l'iniezione elettronica avrà i suoi "pro" ma io personalmente su queste moto ho notato molti più "contro"...

se dovessi comprare una moto (usata) personalmente mi butterei sempre su moto di vecchia generazione...

e voi?
 
13500570
13500570 Inviato: 22 Giu 2012 21:48
 

Il mio più che un parere da esperto tecnico(che non sono....)è un parere...romantico: preferisco i carburatori,l'iniezione elettronica sta ai carburatori come un orologio al quarzo sta ad uno meccanico..... 0510_saluto.gif 0510_saluto.gif
 
13500716
13500716 Inviato: 22 Giu 2012 22:31
 

ho avuto moto sia carburatori che a iniezione, preferisco quelle a carburatori, per la semplicità di manuenzione ma ancor di più per la sensibiltà nell'erogazione
 
13500950
13500950 Inviato: 22 Giu 2012 23:06
 

E' chiaro che più complesso è il sistema più probabile è il guasto.
Quindi l'iniezione è tecnicamente meno affidabile dei carburatori.
Inoltre il carburatore si affida alla sola meccanica (nella stragrande maggioranza dei casi) mentre l'iniezione ha anche la componente elettronica (non necessariamente, ma parliamo di iniezioni arcaiche...) che è a sua volta soggetta a rompersi.
Un esempio di dettaglio: un ugello di carburatore non utilizza una grande tecnologia dei materiali, diversamente da un iniettore che è sottoposto a pressioni notevolissime.
Ancora, il carburatore funziona a pressione atmosferica (turbo a parte...) mentre l'iniezione ha bisogno di grandi pressioni, quindi pompe, quindi altre possibili fonti di guasto...

Sul romantico, la cosa è personale.

Io guardo sempre avanti e l'iniezione ha indubbiamente i suoi vantaggi, al di la di essere praticamente obbligatoria per rispettare le norme anti inquinamento.

L'unione dell'iniezione e dell'elettronica consente di fare cose proibite ad un motore con carburatori.

Poi, è vero che l'affidabilità dell'iniezione è inferiore, ma di fatto per rompersi bisogna essere abbastanza sfigati!
E' anche vero che per ripararla i costi sono salati... icon_rolleyes.gif

Ma io ormai vado solo su iniezione: una moto a carburatori ci penserei parecchie volte prima di farmela! icon_smile.gif
 
13502532
13502532 Inviato: 23 Giu 2012 13:26
 

Secondo il vecchio detto "ciò che non c'è non si rompe" i motori a carburatori sono teoricamente più sicuri, ma l'affidabilità dipende anche dalla qualità costruttiva generale.
Intanto io rimpiango ancora la mia bandit 1200 raffreddato aria/olio e con 4 bei carburatori...niente pompa del carburante, niente pompa dell'acqua, niente elettronica inutile!
 
13503711
13503711 Inviato: 23 Giu 2012 19:24
 

Il carburatore e' romantico , e' bello , e' fico ,
pero' con il software e un portatile puoi rifarti la carburazione a piacere e fare tutte le prove in tempo reale senza smontare nulla e senza avere un' infinita' di getti ,
polverizzatori, spilli conici .
oltre al fatto che con l'elettronica che puoi considerare un' infinita' di variabili , temperatura acqua, aria, pressione atmosferica, marcia inserita ,sonda lambda,apertura gas ,ecc, ecc
questo per un carburatore e' impossibile .

Ho l' auto a metano e devo acquistare il programma di mappatura , 50 euro
e lo posso fare questa operazione mentre sono in marcia,
 
13504092
13504092 Inviato: 23 Giu 2012 21:49
 

L'iniezione, se funziona, icon_asd.gif , è una favola.

Io parlo dell'ambito enduristico in particolare.

Puoi regolare automaticamente la carburazione da 500 a 2000m

Se da 500 passo a 2000 m con una moto a carburatore non si accende neanche più icon_eek.gif
 
13555971
13555971 Inviato: 8 Lug 2012 17:12
 

Rbx ha scritto:
L'iniezione, se funziona, icon_asd.gif , è una favola.


Mai stato così d'accordo in un post.

Pure io conosco parecchia gente che ha avuto problemi con l'iniezione, ora come ora prenderei solo a carburatore, poi chissà...
 
13555995
13555995 Inviato: 8 Lug 2012 17:36
 

L'iniezione ha rovinato molte moto,harley per prima. Adesso mi trovo un minimo da 4 cilindri del cavolo per stare nelle emissioni e mantenere carica la batteria.
Il carburatore è più affidabile....dipende da che carburatore e da che inizione.
Alcuni dell'orto montati su moto di 20/30 anni fa facevano quello che potevano,e a volte lo facevano male.
Questa che ho è la mia prima HD a iniezione,molto più facile da accendere,molto più regolare ma NON é più un HARLEY! Avevo una 883 a carburatore (non intestata a me) ed era taaaaanto più divertente da guidare.
Ti fermavi ai semafori e totof totof sentivi il VERO pulsare del bicilindrico,aprivi l'accelleratore e partivi in una sequenza crescendo di vere sensazioni.
Adesso con un minimo da generatore sotto carico,spalanchi e senti poco niente.
Non senti più neanche gli spari negli scarichi quando scali in frenata.
Non appena la venderò rimetterò in funzione un vecchio KLR kawa che spara,starnuta e parte quando vuole....ma è più vero...
 
13556688
13556688 Inviato: 8 Lug 2012 21:39
 

Doc_express ha scritto:
L'iniezione ha rovinato molte moto,harley per prima. Adesso mi trovo un minimo da 4 cilindri del cavolo per stare nelle emissioni e mantenere carica la batteria.
Il carburatore è più affidabile....dipende da che carburatore e da che inizione.
Alcuni dell'orto montati su moto di 20/30 anni fa facevano quello che potevano,e a volte lo facevano male.
Questa che ho è la mia prima HD a iniezione,molto più facile da accendere,molto più regolare ma NON é più un HARLEY! Avevo una 883 a carburatore (non intestata a me) ed era taaaaanto più divertente da guidare.
Ti fermavi ai semafori e totof totof sentivi il VERO pulsare del bicilindrico,aprivi l'accelleratore e partivi in una sequenza crescendo di vere sensazioni.
Adesso con un minimo da generatore sotto carico,spalanchi e senti poco niente.
Non senti più neanche gli spari negli scarichi quando scali in frenata.
Non appena la venderò rimetterò in funzione un vecchio KLR kawa che spara,starnuta e parte quando vuole....ma è più vero...

d'accordissimo con te ,molti mie conoscenti hanno montato il buon vecchio carburatore al posto dell'iniezione sulle loro HD
 
13556885
13556885 Inviato: 8 Lug 2012 22:40
 

Montare il carburatore su un motore a iniezione???

Certo, oltre ai soldi (tanti) che uno spende sugli accessori Harley, pure il cambio di alimentazione... icon_eek.gif
Vabbè, uno i soldi gli spende come gli pare...

Però io sulla mia Dyna gli scoppi in rilascio li avevo eccome! icon_razz.gif
MY 2009 quindi con EFI icon_biggrin.gif icon_wink.gif

Il rumore Harley si può avere benissimo anche con l'iniezione: basta mettere una buona centralina aggiuntiva e tararla con scarichi fuorilegge: hai il minimo basso e il potato sound come una panhead di mezzo secolo fa!

Ovviamente dB ed emissioni vanno a farsi benedire... icon_rolleyes.gif
 
13557217
13557217 Inviato: 9 Lug 2012 0:10
 

Fa piacere sentire che ci sono ancora seguaci del carburatore icon_smile.gif
Personalmente preferisco di gran lunga ogni sistema meccanico alla sua controparte elettronica, quindi sono a favore dei carburatori (fosse per me non ci sarebbero nemmeno centraline e batterie ma solo punt
erie e pedivelle ... icon_rolleyes.gif )

Oltretutto in quasi 15 anni di moto non mi e' mai capitato un inconveniente legato ai carburatori...eccezion fatta per cio' che successe quest'inverno sulla Yamaha...ecco, devo ammettere che nei giorni piu' bui della mia disperazione a causa di candele nere, sono arrivato al punto di invocare un'alimentazione ad iniezione...
Come hanno gia' detto in molti credo l'affidabilita' dipenda quasi esclusivamente dalla cura costruttiva, pero' la semplicita' di un carburatore lo rende superiore, dal punto di vista dell'affidabilita, rispetto a un sistema ad iniezione
Anche perche' le parti che si possonno effettivamente deteriorare anche durante una gita lunga migliaia di Km sono poche e con un minimo di manualita', riparabili o sostituibili anche rimanendo in strada.
Se si rompe l'iniettore invece...
 
13558087
13558087 Inviato: 9 Lug 2012 10:53
 

Rbx ha scritto:
L'iniezione, se funziona, icon_asd.gif , è una favola.


Quoto anch'io! icon_smile.gif
Mi sto scontrando per la prima volta con un problemino all'iniezione... ci sono 100 pagine di manuale solo per spiegarti dove sono messi i vari sensori e come si controllano... qui tra sensori, cavetti e connettori vari ci sono tanti di quei pezzi a rischio che non si finisce più icon_sad.gif
I semplici carburatori del mio vecchio cb 500 invece, mai aperti in 130 mila km, non mi hanno mai dato un problema, però è vero pure che aveva 58 cv e un'erogazione da mulo incazzato; il bandit che ho adesso consumando uguale ne ha 85, è dolcissimo ed è pure euro 3 icon_smile.gif

ciao

WK
 
13558810
13558810 Inviato: 9 Lug 2012 12:59
 

Negli ultimi anni una forma molto semplificata di iniezione si è diffusa anche sui motori areonautici che sono da sempre i più grezzi e votati alla massima affidabilità, il che è tutto dire!

Per il resto sono d'accordo con più o meno tutto quanto detto sopra, in generale una moto a carburatore non la vorrei più, specie se pluricilindrica.
 
13562308
13562308 Inviato: 10 Lug 2012 4:10
 

Mah, a me tutte queste pippe sull'inquinamento applicate a motori che spesso con un litro fanno 20-25 Km mi fanno un po ridere se paragonate ai cosumi dei suv e auto sportive varie
che con un litro fanno 5-6 Km.
I carburatori, quando non andavano, li mettevi a posto in casa con un cacciavite, qualche o-ring e due madonne (se poi avevi un vacuometro era proprio di lusso), l'iniezione richiede apparecchiature molto più sofisticate e costose che l'hobbista difficilmente può avere.
Si, è vero, le potenze (e le velocità) sono cresciute, ed anche gli autovelox, quindi non so se sia un vantaggio.
Io rimpiango angora i miei vecchi MotoMorini 500 6v e Camel 500, che facevano 23-25 Km con un litro, semplicissimi da mantenere o, più complicato ma sempre alla portata di un hobbista il Lucky Explorer 750 della Cagiva, con i Bing a depressione e 22 Km litro.
Con l'iniezione, già se si pianta la pompa sono 300-400 euro, ed è un problema facile da risolvere...figuriamoci se parte qualcosa di più complesso, che goduria essere violentati dal concessionario.
 
13562563
13562563 Inviato: 10 Lug 2012 9:32
 

pasqualz ha scritto:

I carburatori, quando non andavano, li mettevi a posto in casa con un cacciavite, qualche o-ring e due madonne (se poi avevi un vacuometro era proprio di lusso), l'iniezione richiede apparecchiature molto più sofisticate e costose che l'hobbista difficilmente può avere.


E' vero che i carburatori essendo più semplici sono più affidabili... è vero pure che i carburatori di una moto degli anni '90 sono il culmine di un'evoluzione tecnica lunga 100 anni, mentre l'iniezione ha ancora molti passi da fare. Però ti assicuro che la diagnosi all'iniezione, se hai il manuale d'officina, la fai in un'oretta con un tester da 10 euro... il problema è che se trovi ad esempio un sensore guasto, spesso l'unica è cambiarlo, e può costare parecchio, ma lì perchè sui ricambi rubano come pochi, di certo non perchè dentro un sensore ci sia l'oro zecchino icon_smile.gif

ciao

WK
 
14762938
14762938 Inviato: 2 Dic 2013 23:29
Oggetto: Re: Iniezione elettronica vs Carburatori (Affidabilità)
 

Enrico_zip ha scritto:
Voglio aprire una sorta di sondaggio:

mi piacerebbe sapere, specialmente dai più esperti a livello tecnico, se una moto ad iniezione elettronica sia davvero una moto affidabile al 100%, oppure se al giorno d'oggi vi affidereste ancora ai vecchi carburatori...

Io (forse sarò all'antica, o forse sono un semplice appassionato della vecchia meccanica) ma personalmente eviterei l'acquisto di moto ad iniezione...

premetto che ho avuto sempre moto a carburatori, e mi sono trovato benissimo...

Però ho avuto svariate volte sotto mano motociclette da riparare per problemi legati all'iniezione elettronica...

Ultimamente ad un mio amico con una ninja 636 gli si è rotto un iniettore (spesa 400€)
ho riparato tempo fa una V strom con problemi legati alla sonda lambda (60€ comprata usata)
nell'officina dove ho lavorato per diverso tempo, su un suzuki gsx-r 1000, a causa di una centralina difettosa gli iniettori erano impazziti (e ci costò 320€)

insomma, l'iniezione elettronica avrà i suoi "pro" ma io personalmente su queste moto ho notato molti più "contro"...

se dovessi comprare una moto (usata) personalmente mi butterei sempre su moto di vecchia generazione...

e voi?


Carburatori! Logico, ti pare?
 
14763846
14763846 Inviato: 3 Dic 2013 18:44
 

Dal punto di vista dell' affidabilità sono meglio i carburatori data la loro semplicità costruttiva anche se c'è da dire che non è che gli impianti ad iniezione si rompano ogni 2 metri anzi...

Dal punto di vista del funzionamento invece per me iniezione tutta la vita. Grazie all' elettronica si riesce ad avere sempre una carburazione praticamente perfetta 0509_up.gif
 
14765211
14765211 Inviato: 4 Dic 2013 19:02
 

Io a 0° C, con la mia Rebel, parto al primo colpo.
Inutile dirlo, che anche a 10° C, sulle motocilette a carburatore l'aria va tirata tutta prima dell'accensione e per il primo km e in questo modo la motocicletta va sempre perfetta.
Io preferirei ad esempio sulla mia Volvo C70 in luogo dei 5 iniettori, i carburatori, senza controllo elettronico. Non credo che consumerebbe di più! Oppure si?
Motociclette da 125 cc ad inizione che superano i 40 km con 1 litro con 140 kg di stazza non credo ne esistano, quindi non vedo perchè il sistema a carburatori debba consumare più del sistema ad iniezione.
Secondo me buona parte delle invenzioni sono a scopo lucrativo e non di reale innovazione.
La mia Rebel nonostante sia risibile leggendo la scheda tecnica, va meglio 100 volte della mia Volvo C70 ultramoderna e ultratagliandata. E non solo io mi lamento delle automobili, ma tutti. Vedo difetti e problemi di ogni genere, con i mezzi moderni, mentre i vecchi sono affidabili ed economici nella gestione.
Come si spiega che una Golf del 1988 con 110 CV fa 14 km con 1 litro? Come si spiega che le auto degli anni 80 e 90 consumino meno del dichiarato e i mezzi moderni consumino il doppio del dichiarato?
 
14765238
14765238 Inviato: 4 Dic 2013 19:17
 

Beh,le prove dei consumi in fase di omologazione sono palesemente farlocche,magari anni fa la situazione era diversa...

Per il fatto che i mezzi moderni consumino di più o alla pari degli omologhi mezzi vecchi (anche se consumassero poco meno,in 20 anni di ricerca tecnologica non lo si potrebbe certo definire un risultato soddisfacente) è perchè,nonostante l'evoluzione tecnologica,i veicoli per una serie di motivi (sicurezza,un sacco di accessori,ecc.ecc.) sono diventati molto più pesanti e per rispettare le varie normative euro X,normative sul rumore e compagnia bella,hanno motori tappatissimi
 
14765280
14765280 Inviato: 4 Dic 2013 19:42
 

Ford Fiesta 1.2 16V 82 CV Euro 5 ad Iniezione Elettronica Multipoint e 1100 kg circa:
12 km con 1 litro guidata nel modo più parco possibile, Auto supertaglaindata in garanzia.
E' l'auto di mio suocero, con cui ho anche fatto dei viaggi quando l'ho accompagnato a fare certe visite.

Ford Ka 1.3 8V 70 CV Euro 2 ad Iniezione Elettronica Singlepoint e 1000 kg circa:
15 km con 1 litro guidata alla bellemeglio, tirando le marcie, senza farci manutenzione (è stata circa 4 anni con lo stesso olio, filtri, gomme incottite e chi più ne ha ne metta).
E' l'auto di mia sorella.

VW Golf 1.8 8V 110 CV Euro 0 ad Iniezione Meccanica e 1000 kg circa:
14 km con 1 litro guidata in modo parco, ma senza troppi patemi.
E' l'auto di mio padre.

BMW 530d 3.0 L6 24V 193 CV Euro 3 Diesel Common Rail e 1800 kg, Automatica, Msport Individual:
12 km con 1 litro, Viene guidata moltissimo in città e in autostrada viene sempre portata a 200 kmh circa (è un pò pazzo).
L'auto di uno dei miei migliori amici. Consuma meno del dichiarato. E' la E39.

Tutte e 4 auto che conosco molto bene, e tutte e 4 fanno lo stesso tipo di percorso, strade, e all'interno c'è sempre e solo 1 persona a bordo e tutte e 4 nel serbatoio hanno di solito massimo 20 litri, eccetto la Ka e la BMW, che spesso hanno pure il pieno.

Quindi il motore che consuma di meno è quello progettato meglio dal punto di vista dei consumi, corredato dal miglior misuratore massa aria e centralina motore.
 
14765315
14765315 Inviato: 4 Dic 2013 20:01
 

viandanteerrante ha scritto:
Ford Fiesta 1.2 16V 82 CV Euro 5 ad Iniezione Elettronica Multipoint e 1100 kg circa:
12 km con 1 litro guidata nel modo più parco possibile, Auto supertaglaindata in garanzia.
E' l'auto di mio suocero, con cui ho anche fatto dei viaggi quando l'ho accompagnato a fare certe visite.

Ford Ka 1.3 8V 70 CV Euro 2 ad Iniezione Elettronica Singlepoint e 1000 kg circa:
15 km con 1 litro guidata alla bellemeglio, tirando le marcie, senza farci manutenzione (è stata circa 4 anni con lo stesso olio, filtri, gomme incottite e chi più ne ha ne metta).
E' l'auto di mia sorella.

VW Golf 1.8 8V 110 CV Euro 0 ad Iniezione Meccanica e 1000 kg circa:
14 km con 1 litro guidata in modo parco, ma senza troppi patemi.
E' l'auto di mio padre.

BMW 530d 3.0 L6 24V 193 CV Euro 3 Diesel Common Rail e 1800 kg, Automatica, Msport Individual:
12 km con 1 litro, Viene guidata moltissimo in città e in autostrada viene sempre portata a 200 kmh circa (è un pò pazzo).
L'auto di uno dei miei migliori amici. Consuma meno del dichiarato. E' la E39.

Tutte e 4 auto che conosco molto bene, e tutte e 4 fanno lo stesso tipo di percorso, strade, e all'interno c'è sempre e solo 1 persona a bordo e tutte e 4 nel serbatoio hanno di solito massimo 20 litri, eccetto la Ka e la BMW, che spesso hanno pure il pieno.

Quindi il motore che consuma di meno è quello progettato meglio dal punto di vista dei consumi, corredato dal miglior misuratore massa aria e centralina motore.


viandanteerrante per cortesia, sei decisamente OT, il topic è relativo alla differenza di affidabilità tra iniettori vs carburatori di moto, grazie.
 
14765324
14765324 Inviato: 4 Dic 2013 20:06
 

Hai ragione.
Ad ogni modo i mezzi ad iniezione negli ultimi 20 anni sono stati sempre sullo stesso livello come consumi.
Volevo appunto sottolineare come vetture 20 anni più vecchie, con uguali pesi, consumassero meno delle recentissime auto "ultraefficienti" Euro 5.
Non volevo andare offtopic. Purtroppo ci sono andato lo stesso, avrei dovuto esprimere il concetto in modo più sintetico.
 
14765902
14765902 Inviato: 5 Dic 2013 10:42
 

viandanteerrante ha scritto:
Io preferirei ad esempio sulla mia Volvo C70 in luogo dei 5 iniettori, i carburatori, senza controllo elettronico. Non credo che consumerebbe di più! Oppure si?
Motociclette da 125 cc ad inizione che superano i 40 km con 1 litro con 140 kg di stazza non credo ne esistano, quindi non vedo perchè il sistema a carburatori debba consumare più del sistema ad iniezione.


per l'sh 125 honda dichiara 47 e rotti km/l... fai un po' te icon_smile.gif
Il bandit che ho adesso consuma circa quanto il mio vecchio cb 500... ma sviluppa 85 cv contro 58.
L'iniezione è un sistema molto più efficiente dei carburatori, inoltre è fondamentale per il catalizzatore.

ciao

WK
 
14766029
14766029 Inviato: 5 Dic 2013 12:15
 

per quanto riguardo i consumi i motori ad iniezione sia moto che auto consumano meno di quelli a carburatori, sembrano che consumano di più ma non è così in quanto tutte ora sono molto più pesanti di quelle a carburatori a causa di catalizzatori, abs, airbags, climatizzatori, cinture di sicurezza ecc per quanto riguarda l'affidabilità non ci sono dubbi sulla superiorità dei carburatori e sulla economicità a mantenerli e questo vale sia per auto e moto
 
14766339
14766339 Inviato: 5 Dic 2013 16:32
 

mar66 ha scritto:
per quanto riguardo i consumi i motori ad iniezione sia moto che auto consumano meno di quelli a carburatori, sembrano che consumano di più ma non è così in quanto tutte ora sono molto più pesanti di quelle a carburatori a causa di catalizzatori, abs, airbags, climatizzatori, cinture di sicurezza ecc per quanto riguarda l'affidabilità non ci sono dubbi sulla superiorità dei carburatori e sulla economicità a mantenerli e questo vale sia per auto e moto


Il confronto andrebbe fatto tra due veicoli dell'identico peso, identica cilindrata e identica potenza, ma una a carburatori e un altra ad iniezione.

Un illustre utente del forum denunciava 23 km con 1 litro con la Nevada 750 a carburatori e 26 km con 1 litro con la Nevada 750 ad iniezione.

Credo sia piuttosto eloquente come risultato. Consuma di meno l'inienzione, si, ma non abbastanza da far preferire l'iniezione ai carburatori.
Questo ovviamente, secondo il mio modesto parere.
Ieri parlavo con un mio amico che ha una Honda CB600F ad iniezione elettronica.
Lui dice che l'iniezione ha maggior fluidità.
Io sinceramente non ho problemi di fluidità sul motore carburatore.
Se mai ce li ho con il motore ad iniezione.
 
14766429
14766429 Inviato: 5 Dic 2013 17:35
 

viandanteerrante ha scritto:
Credo sia piuttosto eloquente come risultato. Consuma di meno l'inienzione, si, ma non abbastanza da far preferire l'iniezione ai carburatori.


a mio modesto parere:

INIEZIONE:

pro: gestione perfetta dell'alimentazione in ogni circostanza
maggiore potenza, minori consumi, migliore fluidità nell'erogazione.
Essenziale per il catalizzatore

contro: maggiore possibilità di guasti, leggere oscillazioni di coppia guidando a gas costante, inavvertibili sulle auto, ma sulle moto a volte sono fastidiose.

CARBURATORI

pro: semplicità costruttiva, minore possibilità di guasti

contro: minore potenza, maggiori consumi, erogazione più ruvida, prestazioni del motore fortemente influenzate da variazioni nella temperatura e pressione dell'aria. Impossibile montare il catalizzatore.

Non è un caso se i carburatori ormai non li vuole più nessuno icon_smile.gif

ciao

WK
 
14766826
14766826 Inviato: 5 Dic 2013 21:44
 

wkowalski ha scritto:
a mio modesto parere:

INIEZIONE:

pro: gestione perfetta dell'alimentazione in ogni circostanza
maggiore potenza, minori consumi, migliore fluidità nell'erogazione.
Essenziale per il catalizzatore

contro: maggiore possibilità di guasti, leggere oscillazioni di coppia guidando a gas costante, inavvertibili sulle auto, ma sulle moto a volte sono fastidiose.

CARBURATORI

pro: semplicità costruttiva, minore possibilità di guasti

contro: minore potenza, maggiori consumi, erogazione più ruvida, prestazioni del motore fortemente influenzate da variazioni nella temperatura e pressione dell'aria. Impossibile montare il catalizzatore.

Non è un caso se i carburatori ormai non li vuole più nessuno icon_smile.gif

ciao

WK


Ma che dici?! La LML Star, sia 2T, che 4T, monta carburatore, è catalizzata, ha il sistema SAS per l'aria nel catalizzatore, ed è Euro 3. Si può fare tranquillamente un Euro 3 motociclistico, senza iniezione e senza feedback, basta una carburazione adeguata.
 
14767130
14767130 Inviato: 6 Dic 2013 3:53
 

I carburatori non li vuole nessuno?
Il mercato ha imposto questa scelta da qualche anno. Esatto, da pochi anni, visto che moltissime motociclette di successo, come la Dragstar, le Harley Davidson, le California, ecc. fino a pochi anni fa erano a carburatori.
E a detta di molti proprietari che hanno avuto entrambe, rimpiangono i carburatori.
Leggero consumo in più (spesso non te ne accorgi nemmeno), e se cambi altimetria o temperatura basta regolare la levetta, durante la marcia stessa. Tutto qui.
Sull'iniezione la carburazione è automatica, ma tutt'altro dall'essere perfetta, inoltre i misuratori massa aria si rompono in continuazione e gli iniettori pure. Quindi il proposito dell'automazione serve a ben poco.
Catalizzatori?
Se nel setbatoio metti benzina, dagli scarichi uscirà benzina. Non usciranno fiori di campo. Mai e poi mai.
 
14767834
14767834 Inviato: 6 Dic 2013 19:14
 

viandanteerrante ha scritto:
Leggero consumo in più (spesso non te ne accorgi nemmeno), e se cambi altimetria o temperatura basta regolare la levetta, durante la marcia stessa. Tutto qui.
Sull'iniezione la carburazione è automatica, ma tutt'altro dall'essere perfetta, inoltre i misuratori massa aria si rompono in continuazione e gli iniettori pure. Quindi il proposito dell'automazione serve a ben poco.
Catalizzatori?
Se nel setbatoio metti benzina, dagli scarichi uscirà benzina. Non usciranno fiori di campo. Mai e poi mai.


quale levetta? coi carburatori se sali di quota la miscela si arricchisce e perdi potenza in modo vistoso, e non c'è nulla che tu possa fare... a meno che non ti venga voglia di smontare tutto e cambiare i getti icon_smile.gif
Evidentemente non hai mai avuto una moto a iniezione, fidati, le candele ormai le cambio ogni 30 mila km più per sfizio che altro, il motore spinge che è un burro da 1500 a 12.500 giri, una cosa impossibile anche coi carburatori meglio tarati del mondo.
E il catalizzatore funziona eccome, se è in buona efficienza dallo scarico escono quasi solo CO2, H20, e un po' di NH3.

ciao

WK
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©