Leggi il Topic


Per una guida sicura... sempre!
9836128
9836128 Inviato: 10 Mag 2010 20:15
Oggetto: Per una guida sicura... sempre!
 



La sicurezza stradale, o meglio la nostra incolumità quando siamo in sella alla nostra moto dovrebbe essere un tema di interesse comune, dico dovrebbe essere un tema di interesse comune perchè qualche volta non sembra essere così.

Non desidero fare la solita predica su quanto sia importante cercare di rispettare il C.d.S., sicuramente è sempre consigliabile rispettare il proprio limite e soprattutto imparare a conoscerlo, limite che a volte può coincidere con quello del C.d.S., essere più alto ma anche più basso.

Dove invece desidero puntare l'attenzione e come andiamo in moto? Ecco alcune domande, rispondete mentalmente e sinceramente, non cè bisogno di una risposta scritta, perchè con questo articolo non si vuole giudicare nessuno, ma aiutarvi a trovare dentro di voi alcune risposte che vi daranno il "metro" di quanto sicuri siete in moto.

Queste domande si riferiscono sempre esclusivamente quando siamo in sella alla nostra moto, sia per un giro di piacere sia per utilizzo quotidiano:

1- Ti senti sempre sicuro?

2- Ti capita mai di superare il tuo limite?

3- Hai sempre il controllo della tua moto e della strada su cui ti trovi, città, strada urbana, strada di campagna, collinare o di montagna, strada extraurbana, autostrada, su strada bagnata sotto un'acquazzone? Esistono in te alcuni frangenti dove non ti senti affatto sicuro di stare in moto o della strada che stai percorrendo?

4- In caso di necessità devi effettuare una manovra estrema, schivare un'ostacolo imprevisto, una brusca frenata di emergenza su asfalto sporco o bagnato, decidere in pochi centesimi di secondi cosa è meglio fare in quella situazione per uscirne possibilmente senza alcun danno... ragioni sempre sulla manovra estrema da effettuare, o il più delle volte ti affidi al caso e alla buona sorte?

5- Su una strada che non hai mai percorso e che presenta delle curve, prima di queste già sei in grado di analizzare e capire il tipo di curva a cui andrai incontro per potrla affrontare nel migliore dei modi in piena sicurezza?

6- Prima di effettuare un sorpasso, valuti sempre tutte le "circostanze" di pericolo che questo comporta, oppure sorpassi d'istinto?

7- Ultimamente ti è mai capitato di evitare un incidente per miracolo e rabbrividendo a quello che poteva succedere hai pensato.. ci è mancato un pelo! Ti è successo?

8- Come ti poni nei confronti di altri veicoli che incontri sulla strada, sempre con molta attenzione, valutando la possibile manovra di chi ti sta avanti, oppure scarti e sorpassi senza pensarci troppo?

9- Le nostre strade sono piene di insidie, questo lo sappiamo bene tutti, fai sempre un'attenta analisi della strada che si sta percorrendo, cercando di estrapolare tutti i rischi che questa comporta e che potrebbe presentarci, in modo da poterla percorrere in maggior sicurezza?

10- Ultimamente molti fonti giornalistiche sottolineano che gli incidenti stradali sono in diminuzione, pur rimarcando che la moto resta il mezzo tra i più pericolosi e che la maggioranza di incidenti si deve proprio a quest'ultime. Leggendo ogni giorno la cronaca dei giornali e in qualche caso anche le nostre testimonianze dirette non si direbbe che gli incidenti stradali siano in diminuzione, ma possiamo tranquillamente concordare che la moto resta uno dei mezzi più a rischio, fosse solo per il fatto che siamo su due ruote, quindi fisicamente instabile per natura e questo ci pone fra le categorie più a rischio. Leggendo questi fatti di cronaca, o incidenti avuti a conoscenti, ti viene mai da pensare.. questo a me non può succedere mai..

Se avete risposto positivamente a tutte e 10 le domande vi faccio i miei complimenti perchè siete sicuramente dei Motociclisti che prestano molta attenzione alla propria incolumità, se invece come me a qualche domanda avete risposto negativamente, sicuramente si può fare ancora molto per migliorare la nostra incolumità fisica, proprio ponendosi queste domande e provare a darci una risposta affinchè situazioni negative non ci succedano più, come fare questo? Informandosi, documentarsi, leggendo, anche nel Forum troverete in S&P, e nei Topic dedicati agli articoli video e articoli pro-sicurezza. Questo è il primo passo per prendere coscienza dei nostri rischi e imparare ad affrontarli, il passo successivo e di mettere in pratica questi consigli ogni qual volta che andiamo in moto, il Tinga e l'AMV (Associazione Motociclisti per la Vita) è molto attenta al tema sulla sicurezza stradale rivolta verso i Motociclisti e stiamo lavorando per affrontare il tema e discuterne personalmente con tutti gli interessati anche attraverso dei Meeting e delle uscite pro-sicurezza regionali che andremo ad organizzare

Tutto questo e quanto si potrà fare all'interno del Tinga e dell'AMV è solo un primo importante passo, ma il mio personale consiglio per chi vuole migliorare la propria guida e sentirsi maggiormente sicuro in sella è quello di partecipare ad uno dei tanti corsi di guida sicura su strada.

Buona strada a tutti sempre!

icon_arrow.gif La nostra sicurezza è SOLO nelle nostre mani

Ultima modifica di Maurizio60 il 18 Mag 2010 17:57, modificato 1 volta in totale
 
9836412
9836412 Inviato: 10 Mag 2010 20:39
 

C'è spazio per l'undicesima domanda ?

Quando scendi in strada, il tuo mezzo è in sicurezza in tutte le sue parti ? Sospensioni, pastiglie dei freni, pressione delle gomme etc ? Oppure ti poni il problema solo quando è evidente che qualcosa non va ?
Personalmente penso di essere un tipo prudente, però i pericoli sono sempre dietro l'angolo.
Rispettare il codice della strada non è facile, e comunque anche rispettandolo alla lettera potrebbe succedere qualcosa. Prima di tutto occorre il buonsenso e una TESTA sulle spalle.
Migliorare si può sempre, ed investire in sicurezza ripaga sempre.
 
9836542
9836542 Inviato: 10 Mag 2010 20:48
 

Bl4cKIc3 cè posto anche per molte altre domande, ma forse sarebbe diventato un pò pesante leggere tutto fino in fondo. Sicuramente quanto dici è giusto e può essere tranquillamente la domanda numero 11..

Lo scopo del mio intervento e proprio quello di far prendere coscienza dei pericoli nascosti dietro l'angolo o dietro la prossima curva.. per una nostra maggiore sicurezza, dalla tua citazione.. investire in sicurezza ripaga sempre!
 
9836730
9836730 Inviato: 10 Mag 2010 21:02
 

Bravo Cento40! 0509_up.gif eusa_clap.gif eusa_clap.gif
Io, un po' di parte, aggiungerei:

- sei attento anche alla sicurezza della zavorrina, in termini di abbigliamento e protezioni? Siete coperti in egual misura oppure tu sei intutato mentre a lei "basta" il jet?
 
9838723
9838723 Inviato: 11 Mag 2010 7:59
 

non vi dico come ho risposto alle domande di Maurizio icon_wink.gif

ma vi dico che anche dopo 30anni che vado su due ruote
pur reputandomi un motociclista maturo
cado dalla moto come la prima volta...........

ultima caduta il tre di gennaio al passo della colla
e so che non sarà l'ultima.
 
9839009
9839009 Inviato: 11 Mag 2010 9:51
 

Nelle mie intenzioni di aprire questo Topic cè la volontà di iniziare a fare qualcosa di concreto all'interno del Tinga e dell'AMV (Associazione Motociclisti per la Vita), per noi Motociclisti.

L'idea base è quella di usufruire del grande catalizzatore che è il Forum per trovare e creare un contatto con utenti che abbiano voglia di "darsi da fare" per la sicurezza in moto pro-motociclisti, in linea di massima si può leggere nel Topic iniziale le linee guida che si potranno percorrere.

Invito tutti gli interessati ad intervenire nel Topic esponendo il loro pensiero, in modo da dare vita a un confronto quanto più omogeneo, con la viva speranza di concretizzare quanto prima le idee e le proposte più interessanti.

Se si riscontrerà il dovuto interesse, in seguito si potrà dar vita a degli incontri regionali dove andremo a confrontarci di persona su quanto emergerà da questo Topic, ma per arrivare a questo servirà la buona volontà di tutti, sia da parte di chi si vorrà prendere l'incarico di organizzare i meeting, sia da parte di tutti a partecipare fisicamente ai meeting.

Trovo molto importante dar vita ai meeting (incontri tra utenti) regionali, primo questo servirà per conoscersi personalmente e non solo attraverso un nick, secondo per quanto interattivo il Forum, resta fine a se stesso se non si concretizza l'idea.

Dai meeting si dovrebbe arrivare ad organizzare delle uscite in moto, dove Motociclisti con maggiore esperienza, seguiranno coloro che hanno minor esperienza e che in ogni modo desiderano apprendere qualche nozione in più sui pericoli insidiosi che si trovano lungo ogni tipo di strada, pericoli che mettono a maggior rischio noi Motociclisti.

Quindi l'idea è.. parliamone sul Forum, ma parliamone anche tra noi di persona e andiamo in moto più sicuri per un maggior divertimento.
 
9839951
9839951 Inviato: 11 Mag 2010 12:58
 

Penso che siano poche le persone che possano davvero sentirsi sicure e mai in pericolo.
C'è sempre un momento nel quale succede l'imprevedibile.

C'è però una considerazione che dobbiamo cominciare a fare.
La moto è vero che è un mezzo intrinsecamente più esposto rispetto ai veicoli a 4 ruote, ma è anche vero che essendo più piccolo ed agile ci mette in grado di effettuare manovre diversive difficilmente praticabili con altri mezzi (paradossalmente, alcuni incidenti in moto possono essere evitati più facilmente che in auto).
Fatta la precedente premessa:
a prescindere da quelle che sono le regole del C.d.S., è mia personale convinzione che in caso di incidente, nel 99% dei casi c'è sempre una responsabilità (o corresponsabilità) da parte del motociclista. Ossia, quando ci succede qualcosa, dovremmo farci un'approfondita auto analisi e chiederci <<Dove ho sbagliato? Potevo evitare di scivolare/urtare/etc..?>>

Quindi, se si parte da questo punto di vista, secondo me si è già a un buon punto di analisi per la propria sicurezza.
 
9840350
9840350 Inviato: 11 Mag 2010 14:04
 

Ciao Mauri, le tue domande 'test' possono presupporre diversi tipi di risposte, apparentemente in contraddizione:

1 - Sentirsi sicuri è positivo? Posso fidarmi del mio modo di gestire la sicurezza oppure non ci faccio proprio caso, in entrambi i casi mi sento sicuro.

2 - Chi è che conosce bene i propri limiti? Io non so nemmeno se mi ci avvicino ma certamente, se questo presuppone farsi male, non li ho mai superati.

3 - Impossibile avere il controllo della moto al 100%... eusa_shifty.gif

4 - Non lo so, ci vorrebbe un addestramento da 'marines' in tal senso... icon_redface.gif

5 - In molti casi sì, ma il radar sulla moto ancora non l'hanno installato... icon_asd.gif

6 - Si, Si, Si, Sempre, Sempre! La filosofia del sorpassare sempre e a tutti i costi non mi tange proprio... 0509_down.gif

7 - Molto spesso, a voi no? Ma ogni volta cerco di farne tesoro.

8 - Si, Si, Si, Sempre, Sempre! Non mi fido di nessuno, avanti dietro e di lato (sopra e sotto). Per quanto mi riguarda sono tutti alla mia caccia. eusa_naughty.gif

9 - Si, quasi sempre ma capita di distrarsi per seguire la scia di profumo di una zavorrina appollaiata su un sellino... eusa_drool.gif

10 - Questo a me PUo' succedere, la sfiga mi trova sempre pronto, per quanto possibile. icon_evil.gif
 
9841119
9841119 Inviato: 11 Mag 2010 15:30
 

Cento40 ha scritto:
Nelle mie intenzioni di aprire questo Topic cè la volontà di iniziare a fare qualcosa di concreto all'interno del Tinga e dell'AMV (Associazione Motociclisti per la Vita), per noi Motociclisti.

L'idea base è quella di usufruire del grande catalizzatore che è il Forum per trovare e creare un contatto con utenti che abbiano voglia di "darsi da fare" per la sicurezza in moto pro-motociclisti, in linea di massima si può leggere nel Topic iniziale le linee guida che si potranno percorrere.

Invito tutti gli interessati ad intervenire nel Topic esponendo il loro pensiero, in modo da dare vita a un confronto quanto più omogeneo, con la viva speranza di concretizzare quanto prima le idee e le proposte più interessanti.

Se si riscontrerà il dovuto interesse, in seguito si potrà dar vita a degli incontri regionali dove andremo a confrontarci di persona su quanto emergerà da questo Topic, ma per arrivare a questo servirà la buona volontà di tutti, sia da parte di chi si vorrà prendere l'incarico di organizzare i meeting, sia da parte di tutti a partecipare fisicamente ai meeting.

Trovo molto importante dar vita ai meeting (incontri tra utenti) regionali, primo questo servirà per conoscersi personalmente e non solo attraverso un nick, secondo per quanto interattivo il Forum, resta fine a se stesso se non si concretizza l'idea.

Dai meeting si dovrebbe arrivare ad organizzare delle uscite in moto, dove Motociclisti con maggiore esperienza, seguiranno coloro che hanno minor esperienza e che in ogni modo desiderano apprendere qualche nozione in più sui pericoli insidiosi che si trovano lungo ogni tipo di strada, pericoli che mettono a maggior rischio noi Motociclisti.

Quindi l'idea è.. parliamone sul Forum, ma parliamone anche tra noi di persona e andiamo in moto più sicuri per un maggior divertimento.


Trovo interessante e stimolante allo stesso tempo l'idea di organizzare comitati regionali
che promuovano meeting, uscite e quant'altro possa essere utile alla sicurezza.
Ogni gruppo regionale potrebbe sviluppare le proprie iniziative in base alle proprie:
icon_arrow.gif potenzialità
icon_arrow.gif idee
icon_arrow.gif problematiche territoriali
icon_arrow.gif risorse

per esempio, parliamo sempre di sicurezza attiva e passiva
ma gli incidenti purtroppo capitano lo stesso

e in caso di incidente siamo davveroin grado di soccorrere un'amico?
sappiamo gestire i primi minuti che a volte purtroppo possono essere fatali??

Mi piacerebbe organizzare un corso di primo soccorso stradale per motociclisti
ho una società di volontari che ce lo farebbe in forma gratuita
Si tratta della croce verde di Viareggio alla quale anche il Ting'Avert a contribuito alla raccolta fondi instituita dopo l'incendio di viareggio del 29 Giugno 2009

che ne pensi???
 
9842188
9842188 Inviato: 11 Mag 2010 17:45
 

Che bello leggere finalmente delle belle parole spese sulla sicurezza!è bello sentire e leggere queste frasi!Per l'idea degli incontri regionali si potrebbero organizzare motoraduni dove un rappresentante di qualche marchio(es. Spike) interviene ed istruisce sull'utilità delle protezioni e mostra campioni dei prodotti,oppure organizzare corsi di "soppravvivenza cittadina"(visto che il maggior numero d'incidenti avviene qui)...
Le idee possono essere migliaia bisogna solo crederci tutti in sieme! 0509_up.gif
doppio_lamp.gif
 
9842754
9842754 Inviato: 11 Mag 2010 18:57
 

JH ha scritto:
Ciao Mauri, le tue domande 'test' possono presupporre diversi tipi di risposte, apparentemente in contraddizione:

Probabilmente si, possono sembrare in contraddizione, ma solo apparentemente icon_wink.gif

JH ha scritto:
1 - Sentirsi sicuri è positivo? Posso fidarmi del mio modo di gestire la sicurezza oppure non ci faccio proprio caso, in entrambi i casi mi sento sicuro.

Se si parla di sicurezza come di una sensazione di onnipotenza non è sicuro, se parliamo invece di quella sana paura, o meglio coscienza che ti fa guidare la moto con attenzione senza sottovalutare i pericoli, anche quelli "nascosti" è positivo, la paura negativa è quella che ti blocca fisicamente e mentalmente, ce ne accorgiamo facilmente, in modo particolare quando dobbiamo effettuare una manovra improvvisa di emergenza, la paura di non sapere cosa fare ci blocca portandoci all'errore, se si ha bene in mente cosa fare, questo aiuta molto a superare il blocco della paura. Alla base di tutto cè da ricordare di porsi alla guida della moto sempre in maniera responsabile per noi e per gli altri.

JH ha scritto:
2 - Chi è che conosce bene i propri limiti? Io non so nemmeno se mi ci avvicino ma certamente, se questo presuppone farsi male, non li ho mai superati.

Conoscere i propri limiti evita di farsi male, se non li conosci non sai se li superi; un'esempio per tutti, se esco con altri amici Motociclisti e questi portano un passo più veloce del mio e io per stargli dietro e per non fare la figura del "fermone" e per la paura di perderli cerco di stargli dietro in ogni caso, alla prima curva si rischia molto facilmente di andare dritti perchè la si prende a una velocità sopra il nostro limite, e mentre noi siamo impegnati ad attaccarci ai freni prendendo la curva dritta e vedendo il guard rail avvicinarsi in modo inesorabile, i nostri amici proseguono senza problemi al loro passo. Questo è un'esempio di conoscere i propri limiti, in questo caso la cosa saggia da fare e portarsi al mio passo, senza preoccuparsi di fare figure da "fermoni" o di perdere di vista i nostri amici.

JH ha scritto:
3 - Impossibile avere il controllo della moto al 100%... eusa_shifty.gif

Se si porta un'andatura rapportata effettivamente alle nostre capacità non è impossibile, anche nel caso che dobbiamo effettuare una manovra di emergenza come una brusca frenata imprevista, su asfalto sporco o bagnato se abbiamo bene in mente cosa fare e lo facciamo ad una velocità rapportata alla nostra capacità difficilmente ci possiamo trovare in serio pericolo. Il controllo della moto al 100% lo abbiamo solo quando non superiamo il nostro limite, ecco perchè è importante conoscere il nostro limite.

JH ha scritto:
4 - Non lo so, ci vorrebbe un addestramento da 'marines' in tal senso... icon_redface.gif

No basta molto meno icon_wink.gif a questa domanda in parte ho risposto al punto 3, mi ripeto se conosciamo bene cosa fare al momento di farlo non serve un'addestramento da "marines"

JH ha scritto:
5 - In molti casi sì, ma il radar sulla moto ancora non l'hanno installato... icon_asd.gif

Il radar sulla moto è l'analisi che dobbiamo fare della strada, facendo attenzione ad ogni piccolo particolare, ad esempio su una lunga strada alberata che attraversa la campagna, possiamo capire in anticipo che tipo di curve andiamo a trovare seguendo l'allineamento degli alberi, o se incontreremo degli incroci. Ecco il nostro radar icon_wink.gif

JH ha scritto:
7 - Molto spesso, a voi no? Ma ogni volta cerco di farne tesoro.

Sempre più raramente per fortuna, forse perchè ne ho fatto tesoro prima icon_wink.gif

JH ha scritto:
9 - Si, quasi sempre ma capita di distrarsi per seguire la scia di profumo di una zavorrina appollaiata su un sellino... eusa_drool.gif

Anche qui ti ho risposto al punto 5, seguire il profumo di una zavorrina è una distrazione come lo sono certe pubblicità che vediamo su enormi cartelloni al lato della strada.. icon_mrgreen.gif

JH ha scritto:
10 - Questo a me PUo' succedere, la sfiga mi trova sempre pronto, per quanto possibile. icon_evil.gif

E allora cerchiamo di farci troavare pronti alla sfiga 0509_up.gif
 
9842772
9842772 Inviato: 11 Mag 2010 18:59
 

tribalfazer ha scritto:


Trovo interessante e stimolante allo stesso tempo l'idea di organizzare comitati regionali
che promuovano meeting, uscite e quant'altro possa essere utile alla sicurezza.
Ogni gruppo regionale potrebbe sviluppare le proprie iniziative in base alle proprie:
icon_arrow.gif potenzialità
icon_arrow.gif idee
icon_arrow.gif problematiche territoriali
icon_arrow.gif risorse

per esempio, parliamo sempre di sicurezza attiva e passiva
ma gli incidenti purtroppo capitano lo stesso

e in caso di incidente siamo davveroin grado di soccorrere un'amico?
sappiamo gestire i primi minuti che a volte purtroppo possono essere fatali??

Mi piacerebbe organizzare un corso di primo soccorso stradale per motociclisti
ho una società di volontari che ce lo farebbe in forma gratuita
Si tratta della croce verde di Viareggio alla quale anche il Ting'Avert a contribuito alla raccolta fondi instituita dopo l'incendio di viareggio del 29 Giugno 2009

che ne pensi???


Queste sono le idee e le proposte che mi piace estrapolare da questo Topic 0509_up.gif
 
9842791
9842791 Inviato: 11 Mag 2010 19:02
 

CBR_125R ha scritto:

Le idee possono essere migliaia bisogna solo crederci tutti in sieme! 0509_up.gif
doppio_lamp.gif


Ti rispondo riportando una citazione di Bl4cKIc3

Bl4cKIc3 ha scritto:

Migliorare si può sempre, ed investire in sicurezza ripaga sempre.


0509_up.gif
 
9846036
9846036 Inviato: 12 Mag 2010 10:05
 

[quote="Bl4cKIc3"#9836412]C'è spazio per l'undicesima domanda ?

Quando scendi in strada, il tuo mezzo è in sicurezza in tutte le sue parti ? Sospensioni, pastiglie dei freni, pressione delle gomme etc ? Oppure ti poni il problema solo quando è evidente che qualcosa non va ?
[\quote]

aggiungo anche l'usura delle gomme... 0509_doppio_ok.gif
 
9846068
9846068 Inviato: 12 Mag 2010 10:13
 

iniziativa lodevole!
mi piacerebbe non rimanesse "relegata" in nell' angolo "sicurezza" , ma fosse portata avanti con più enfasi un po in tutte le sezioni.

Qualche edizione fa a Casina c'era stato un pregevole incontro con le forze dell'ordine. Sarebbe bello proporre qualcosa di nuovo..
Magari il Tinga potrebbe organizzare dei corsi di guida sicura (ovviamente a pagamento, se si vuol fare un cosa seria) per sensibilizzare gli utenti.

Vorrei fare riflettere su un comportamento di guida che è molto diffuso tra i motoclisti ma anche, aimè, tra gli automobilisti: quello di tagliare le curve!

Ci si dovrebbe rendere conto che la riga di mezzaria rappresenta un muro invalicabile con qualunque parte del corpo, in qualunque occasione. senza eccezioni, anche se non si vede traffico.
Dovrebbe diventare abitudine consolidata.

Ciao 0509_si_picchiano.gif
 
9846324
9846324 Inviato: 12 Mag 2010 11:04
 

ral_pantone ha scritto:

Ci si dovrebbe rendere conto che la riga di mezzaria rappresenta un muro invalicabile con qualunque parte del corpo, in qualunque occasione. senza eccezioni, anche se non si vede traffico.
Dovrebbe diventare abitudine consolidata.

Ciao 0509_si_picchiano.gif


Allora cambia Avatar! icon_asd.gif (se sei tu)

Sennò si parla sempre per gli altri e si continua a fare quello che si vuole.
L'esempio vale più di mille prediche. icon_wink.gif
 
9846678
9846678 Inviato: 12 Mag 2010 12:10
 

JH ha scritto:


Allora cambia Avatar! icon_asd.gif (se sei tu)

Sennò si parla sempre per gli altri e si continua a fare quello che si vuole.
L'esempio vale più di mille prediche. icon_wink.gif


hai ragione!! l'avatar è vecchiotto...è un difetto su cui sto lavorando tantissimo!!

(che figura di.... 0509_si_picchiano.gif )
 
9846777
9846777 Inviato: 12 Mag 2010 12:33
 

ral_pantone ha scritto:


hai ragione!! l'avatar è vecchiotto...è un difetto su cui sto lavorando tantissimo!!

(che figura di.... 0509_si_picchiano.gif )


Pensa sempre al TIR che stai per incrociare...
Vedrai che la striscia bianca la eviterai come la peste... icon_asd.gif
 
9847456
9847456 Inviato: 12 Mag 2010 14:17
 

ral_pantone ha scritto:


(che figura di.... 0509_si_picchiano.gif )


Esatto!!! icon_mrgreen.gif e non aggiungo altro icon_biggrin.gif
 
9847676
9847676 Inviato: 12 Mag 2010 14:42
 

ral_pantone ha scritto:
iniziativa lodevole!
mi piacerebbe non rimanesse "relegata" in nell' angolo "sicurezza" , ma fosse portata avanti con più enfasi un po in tutte le sezioni.

Il Forum ha le sue regole e nel caso si riscontrasse l'interesse si farà in modo di dare maggiore visibilità a questa inizitiva, quello che si chiede non è solo una partecipazione "virtuale" nel Forum, ma soprattutto un'impegno personale, anche mettendo a disposizione un poco del tempo libero che si vuole dedicare, il Forum deve servire per un confronto e come raccoglitore di idee

ral_pantone ha scritto:
Qualche edizione fa a Casina c'era stato un pregevole incontro con le forze dell'ordine. Sarebbe bello proporre qualcosa di nuovo..

Gli incontri o i meeting nei raduni ufficiali hanno sempre portato dei problemi di sovraposizione con il programma del raduno, abbiamo constato che è molto difficile far convivere le due cose insieme, il meeting lo vedo bene fine a se stesso, una giornata dedicata ad un'incontro tra motociclisti che insieme desiderano fare qualcosa per la nostra sicurezza, nei moto raduni si può creare un punto di informazione per divulgare le varie iniziative

ral_pantone ha scritto:
Magari il Tinga potrebbe organizzare dei corsi di guida sicura (ovviamente a pagamento, se si vuol fare un cosa seria) per sensibilizzare gli utenti.

Anche su questo stiamo lavorando, ma di corsi di guida sicura su strada ne esistono tanti in tutte le regioni, il mio consiglio è di valutare quale sia il più vantaggioso in rapporto qualità/costo e partecipare. Quello che si vuole invece fare e dar vita a delle uscite "in sicurezza" dove Motociclisti del Forum più esperti guidano quelli meno esperti, dando loro dei consigli più mirati sulle insidie che possiamo trovare lungo la strada e come uscirne in caso di emergenza.

ral_pantone ha scritto:
Vorrei fare riflettere su un comportamento di guida che è molto diffuso tra i motoclisti ma anche, aimè, tra gli automobilisti: quello di tagliare le curve! Ci si dovrebbe rendere conto che la riga di mezzaria rappresenta un muro invalicabile con qualunque parte del corpo, in qualunque occasione. senza eccezioni, anche se non si vede traffico. Dovrebbe diventare abitudine consolidata.


Questo è uno dei tanti comportamenti da censurare, come altri ma la lista è purtroppo lunga..
 
9848654
9848654 Inviato: 12 Mag 2010 17:03
 

tribalfazer ha scritto:
non vi dico come ho risposto alle domande di Maurizio icon_wink.gif

ma vi dico che anche dopo 30anni che vado su due ruote
pur reputandomi un motociclista maturo
cado dalla moto come la prima volta...........

ultima caduta il tre di gennaio al passo della colla
e so che non sarà l'ultima.

Penso che ogni motociclista con la testa sulle spalle sà perfettamente che prima o poi bacierà l'asfalto, non sa come non sa quando, ma sa che succederà e quando succede sa benissimo che se continua ad andare in moto succederà di nuovo.
Per questo si protegge sempre come meglio può, sà che non può evitarlo e cerca di essere il più preparato possibile.
Penso che solo chi è irresponsabile si considera invincibile ed è sicuro di non cadere mai, e così magari se ne và in giro in pantaloncini e maglietta, tanto lui sà che non cade mai.

doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
9853802
9853802 Inviato: 13 Mag 2010 13:08
 

La gestione razionale dell' imprevisto penso sia la cosa più difficile. Mi spiego, ad es. sabato scorso giretto tranquillo in solitaria, colline modenesi, tutto bene, incontro tantissime moto. Al rientro il gatto/a mi si materializza sotto l' anteriore nel borgo di un paesino, lo sento passare anche sotto la ruota posteriore, gran strabalzoni, scodo 3/4 volte, non so come ma non cado. Sinceramente non so bene cosa ho fatto, ma penso di aver dato una gran stagnata: giusto, sbagliato? Penso che abbia sbagliato, ma l' imprevisto improvviso mi ha reso difficile il ragionamento in nano secondi, anche se l' evento non si presentava propriamete drammatico! In quegli attimi ho solo pensato di frenare, e che sarei caduto. Invece è andata bene, anche al gatto, credo, dato che è sparito nel nulla.
 
9853838
9853838 Inviato: 13 Mag 2010 13:17
 

Ocsecnarf per fortuna è andata bene a te e al gatto icon_mrgreen.gif Frenare in quella circostanza è sbagliato perchè la ruota avrebbe potuto scivolare sul corpo peloso del gatto e farti scivolare, ti è andata bene 0509_up.gif la miglior cosa in questi casi se si ha il tempo è quella di schivare il gatto, se si decide per una brusca frenata, cosa che non consiglio.. bisogna teneer conto di due cose, primo che dietro a noi non ci sia nessuno che possa tamponarci e secondo che riusciamo a fermare la moto prima di salire sopra al gatto.. quando tutto questo non è possibile, tenere ben saldo il manubrio e l'anteriore e alleggerire il posteriore alzandosi leggermente sulle pedane icon_wink.gif
 
9854948
9854948 Inviato: 13 Mag 2010 16:04
 

Gatto?
io ne ho preso uno giusto a monticello amiata lo scorso anno dopo il meeting AMV

mi son detto meglio tu che io e ho tirato diritto icon_asd.gif
ci son passato sopra con ruota anteriore e posteriore

l'ho visto che si dileguava con le rimanenti 8 vite icon_asd.gif


icon_arrow.gif Maurì
l'idea del primo soccorso..è già un po che mi frulla in testa
dopo il tuscany mi metto all'opera, recluto un paio di toscani che mi diano una mano
ne parliamo anche con te in modo operativo....e vediamo cosa viene fuori 0509_up.gif
 
9855019
9855019 Inviato: 13 Mag 2010 16:17
 

tribalfazer ha scritto:

icon_arrow.gif Maurì
l'idea del primo soccorso..è già un po che mi frulla in testa
dopo il tuscany mi metto all'opera, recluto un paio di toscani che mi diano una mano
ne parliamo anche con te in modo operativo....e vediamo cosa viene fuori 0509_up.gif


Anche io ho in mente questa cosa da un pò di tempo... uniamo le forze Stefano e troviamo Motociclisti di buona volontà che ci danno una mano icon_wink.gif
 
9857179
9857179 Inviato: 13 Mag 2010 21:09
 

ok maurizio
dammi il tempo di concludere il tinga tuscany
e ci mettiamo al lavoro

chiamo la croce verde e mi accerto della disponibiltà
convoco una riunione tra i toscani interessati
e organizziamo la cosa

non so ancora quando ma la organizziamo 0509_up.gif
 
9857265
9857265 Inviato: 13 Mag 2010 21:17
 

Ok Stefano... icon_wink.gif
 
9857691
9857691 Inviato: 13 Mag 2010 21:57
 

E' certamente una lodevole iniziativa...tuttavia per una "guida sicura sempre" occorrerebbe che il "decalogo" (con integrazioni modifiche e quant' altro) fosse ben presente nella mente di tanti ed essere praticato! E far entrare le idee nella testa non è affatto facile. A mio modesto aviso è questa la sfida vera, l' obiettivo a tendere.
 
9857922
9857922 Inviato: 13 Mag 2010 22:29
 

Non sono un santo,ho un passato da "smanettone folle" (anche se mi fermavo prima di molti altri) e sò a cosa può portare uno sbaglio e una condotta "esagerata",per mia fortuna non mi sono mai rotto ma solo incriccato...ma mi ha aiutato a capire che la strada non è il luogo per esagerare.

Una volta tenevo quasi sempre il gas spalancato,oggi lo apro solo se la strada è vuota,non è una cosa che si dovrebbe fare ma spesso a chi và in moto la velocità piace e prima o poi prende la mano,il segreto non è quello di tenere chiuso il gas ma di capire che aprire in centro Milano durante l'ora di punta è un sucidio,mentre con strada vuota non è saggio ma meno rischioso.

Cerco di contenermi il più possibile e mi rendo conto che non è semplice per via del mio amore per la velocità,non difendo la mia condotta che non è saggia ma proprio per questo ritengo che bisogna aiutare chi inizia ad assimilare certi automatismi il più in fretta possibile.

Ci sarà sempre chi corre,noi dobbiamo solo fare in modo che su strada si contengano ed evitino comportamenti assurdi,io pur amando la velocità non ho mai pensato di avere 2 corsie per me,ma il mio ritmo (esagerato icon_redface.gif ) è sempre stato tenuto con un precetto,dalla parte opposta arrivano auto,la strada finisce sulla mezzeria.

Questo perchè menarello volli provare a fare una curva come alcuni ragazzi che conoscevo e mi ritrovai a passare tra una Panda e il GR,inutile dire che io ero finito contromano,mi è bastato cavarmela (con una fortuna sfacciata direi) in quell'occasione per capire che certi limiti non si passano,men che meno per star dietro a un fuso che piuttosto di vedersi superato preferisce ammazzarsi.

Ecco a cosa devono mirare in primo luogo le uscite in sicurezza,non ad insegnare il CdS ma ad insegnare come rientrare a casa la sera spiegando trucchi ed automatismi dell'andare su 2 ruote.
 
9858022
9858022 Inviato: 13 Mag 2010 22:44
 

Ocsecnarf ha scritto:
E' certamente una lodevole iniziativa...tuttavia per una "guida sicura sempre" occorrerebbe che il "decalogo" (con integrazioni modifiche e quant' altro) fosse ben presente nella mente di tanti ed essere praticato! E far entrare le idee nella testa non è affatto facile. A mio modesto aviso è questa la sfida vera, l' obiettivo a tendere.


bigsen ha scritto:

Ecco a cosa devono mirare in primo luogo le uscite in sicurezza,non ad insegnare il CdS ma ad insegnare come rientrare a casa la sera spiegando trucchi ed automatismi dell'andare su 2 ruote.


Questo è quanto possiamo provare a fare... almeno tentare di farlo.. non provarci è uguale a chiudere gli occhi e accettare ciò che non ci piace
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 3
Vai a pagina 123  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e PrevenzioneIniziative sulla Sicurezza

Forums ©