Leggi il Topic


Indice del forumForum KawasakiForum Kawasaki ZR7

   

Pagina 2 di 5
Vai a pagina Precedente  12345  Successivo
 
Taratura viti minimo aria [consigli su carburazione]
10363580
10363580 Inviato: 6 Ago 2010 12:30
 

Mikispeed ha scritto:
Ciao father, volevo disturbarti per chiederti se con le viti a 2.75 da tutto chiuso hai ottenuto miglioramenti con l'effetto on off... perchè con la zavorra sta diventando piuttosto fastidioso nelle percorrenze a metà curva quando devi aprire. (mia moglie non la vuole guidare per questo!!!)
Volevo provare ad effettuare questa regolazione, poi, vuoi che son negato con il cacciavite, vuoi che non ho capito di quale viti si tratta (ce ne sono due di viti sotto al carbu. una è laterale ed è ricoperta da un collare di plastica, l'altra è sotto e mi sembra a "brugola". Nel dubbio sto fermo.
1) Sono quelle sotto alla vaschetta e guardano in "basso"?
2) se sì, ci vuole una brugola piccina o si nasconde una vite all'interno?
3) se faccio la regolazione a 2.75 giri da chiuso senza fare la sincronizzazione dei carburatori... ottengo qualcosa comunque o nulla?

ho notato che l'effetto on off non si presenta quando dai gas piano piano ... ma a metà curva a volte serve riprendere la moto e il gas "piano piano" serve poco.
Ciao e grazie in anticipo.
miki

Rieccomi, l'effetto on off della mia moto non e' mai stato granche', oppure io lo sento poco per via della mia guida tipica di chi ha imparato con moto a 2 tempi, percorro la curva sempre con un po' di gas per poi aprire verso l'uscita.
Comunque un utente del forum lamentava molto effetto on-off, poi ha scoperto che la carburazione si era smagrita per via di una crepa nascosta sui tubi in gomma del sistema KCA che passano sopra al motore. Magari controllali bene.

Puo' essere anche dovuto al fatto che non hai mai fatto sincronizzare i carburatori, il passaggio delle viti a 2,75 (io ora sono a 3 giri) per prova lo puoi fare e senti la differenza, ma una sincronizzazione sarebbe bene farla dopo aver cambiato la posizione.

Le viti del minimo aria sono detro ai cilindretti sotto ai carburatori e si variano con un cacciavite a taglio molto corto o che gira a 90 gradi, non con una brugola.

Spiegami... Ma tu in curva deceleri, e poi riaccelerando senti un sobbalzo? Perche' se e' cosi' non e' l'effetto on-off ma e' colpa di un parastrappi usurato o/e della catena troppo lenta e comunque meglio evitare questo tipo di guida.
 
10381193
10381193 Inviato: 10 Ago 2010 12:09
 

Grazie comunque della risposta.
Da quando ho questa kawa, da quando l'ho ritirata nuova dal conce, c'è questo effetto che riesco a controllare senza tanti problemi pelando il gas e poi aprendo regolare.. Ora ho sostituito le candele ma i risultati non sono stati migliori (forse un pelo? mah!?). Da molto fastidio. La catena è stata tirata "bene" dopo il cambio gomme appena il mese scorso. La moto va benissimo. riprende a 2.000 senza incertezze... però:
Se faccio una guida un pò più sportiveggiante e sono con la zavorra, noto che se decelero, poi apro... è come se per un centesimo di secondo la moto si spenga. bommmmBOOOOO... Io ho sempre interpretato questo effetto come l'on-off. Ora ho comprato anche un prodotto STP (indicato per tutti motori a benza per pulire gli iniettori).. ma devo ancora provare. Quell'attimo che la moto si spegne (l'off) è deleterio per mia moglie che, con tanto di patente, vorebbe cominciare a fare qualche curva.
La mia prima zr-7 del 2001 non lo faceva così, e questa è della stessa annata, benchè immatricolata e acquistata nel 2003. Dici che non è quello l’effetto on off? Se tu deceleri poi dai di botto gas… non ha un minimo di esitazione? A me succede spesso nelle prime marce… e la condizione classica è il tornante largo in salita quando a moto piegata in una marcia bassa (2° o 3°)… a metà curva decidi di aprire (da gas chiuso!)… senti il fatidico….mmmBOOOO (OFFFFFF-ONNNN)… per un attimo, ma è percettibile e fastidioso.
 
10381656
10381656 Inviato: 10 Ago 2010 13:37
 

ciao, anche io ho riflettuto su questo problema dell'on off, poi è molto migliorato cosi:
sincronizzando i carburatori
mettendo additivi pulenti nella benza
disattivando il sensore valvola a farfalla (k tric): lo vedi attaccato al carburatore n.4 ma non staccarlo da li (perchè in realtà da lì si regola, bensì stacca il connettore che trovi sotto il serbatoio, cosi se non sei soddisfatto basta riattaccarlo! calcola che in accelerazione ti potrebbe sembrare un pò meno pronta e poi avrai meno freno motore

leggi qui (questo riferito a una Hornet però):
Link a pagina di Terremotor.it


le differenze. la moto è più fluida e gestibile, un pò di esitazione rimane ma credo sia imputabile anche al tipo di carburatori che sono a depressione:

ho trovato a proposito questo:

Carburatori a depressione & modifiche

Nei carburatori a depressione il comando gas non agisce direttamente sulla valvola, ma su una farfalla montata a valle, la valvola viene aperta da una membrana “comandata” dalla depressione presente nel collettore di aspirazione.

La velocità di apertura della valvola dipende da due fattori, la molla di richiamo e un piccolo buco presente sulla valvola stessa attraverso cui passa l’aria.

Io solitamente lavoro sul “buco”, prima di allargarlo conviene sempre misurare il diametro originale, per fare questo si può inserire a mano varie punte da trapano fino a trovare quella della misura più vicina.

Dal diametro del “buco” dipende la velocità di salita della valvola. In questo modo si diminuisce il principale “difetto“ di questi carburatori, cioè la lentezza in fase veloci aperture di gas. (e la differenza si sente benissimo!!).

Il buco si allarga con una comune punta da trapano, sulle pluricilindriche questo foro al massimo misura 1,5mm, sui grossi mono può superare i 2mm. Nel primo caso lo si può allargare fino a 2mm, nel secondo fino a 3 o 3,5mm (andare oltre non da benefici).

In caso di errore o se si volesse tornale indietro si può tappare il foro con della colla epossidica bicomponente e riformare dopo la completa essiccazione.

Per migliorare il passaggio aria attraverso il foro conviene sempre effettuare due leggere svasature facendo girare a mano una punta più grossa.

Attenzione a non lasciare residui della lavorazione sulla valvola!! (polveri e/o trucioli).

L’altra modifica possibile consiste nell’accorciare la molla di contrasto della valvola. ( le misure più gettonate sono 10/15mm per le stradali e 20/25mm per i mono ). Questa modifica la faccio solo quando ho a disposizione una seconda molla e salvo rari casi l’effetto non è così rilevante da giustificare il sacrificio della molla originale.


se ci provo ti posto i risultati 0510_saluto.gif

daniele
 
10382594
10382594 Inviato: 10 Ago 2010 16:24
 

Io non toglierei il k-tric visto che serve a cambiare l'anticipo dell'accensione a seconda dell'apertura della farfalla. Rischieresti di avere un'accensione troppo in anticipo dove la ZR7 ha una carburazione magra (prima meta' dell'acceleratore), con rischio di piccoli colpi in testa soprattutto se hai gli spilli originali e non degli spilli di un jet kit qualsiasi. O un'accesnione troppo n ritardo dove la carburazione e' troppo grassa.

Mikispeed: Io non sento nessun vuoto o spegnimento chiudendo e riaprendo il gas, al massimo come ho detto un po' di contraccolpo dovuto al parastrappi della ruota.
Comunque una taratura delle viti aria potrebbe essere utile, e poi una sincronizzazione che puo' essere anch'essa causa di quell'effetto che descrivi, se uno dei carburatori ha una depressione troppo diversa dagli altri il motore diventa irregolare verso la chiusura del gas.
Prima pero' dai una pulitina con l'additivo visto che la tua moto in particolare resta molto tempo ferma in garage ne avra' molto bisogno a differenza di chi usa la moto di continuo.
 
10382749
10382749 Inviato: 10 Ago 2010 17:03
 

Provo questo we poi ti dico.
Intanto grazie!.. anche a Daniel (sono consigli utili, ma preferisco essere più prudente ed escludere che in kawa mettano parti o pezzi che compromettono l'erogazione... oH poi si può anche provare! eusa_think.gif )
Ripeto la moto va "daddddio" e io che ci faccio l'abitudine, quasi non lo sento. Mia moglie e altri miei amici che scendono da VFR o Honda similari... dicono che è fastidioso. 0509_mitra.gif
 
10382795
10382795 Inviato: 10 Ago 2010 17:16
 

Il minimo da manuale va tenuto a circa 1100 giri/min, tu come ce l'hai?
 
10382932
10382932 Inviato: 10 Ago 2010 17:55
 

father_torque ha scritto:
Il minimo da manuale va tenuto a circa 1100 giri/min, tu come ce l'hai?

E' quello! e non batte ciglio. doppio_lamp_naked.gif
 
10383147
10383147 Inviato: 10 Ago 2010 18:43
 

Ciao riguardo al k tric,
credo che scollegandolo semplecemente l'anticipo va a zero e il carburatore ritorna "tradizionale" diciamo così, non ne sono sicuro ma l'impressione è quella, il motore rimane più "seduto" anche se la differenza è poca (diverso sarebbe se avessimo l'iniezione elettronica...)

d'altra parte i cilindri si scalderanno di più (perchè la combustione se la fanno tutta) ma anche qui non credo ci sia poi tutta sta differenza ...

questo sistema aumenta le prestazioni e va bene ma taglia il carburante quando rilasci la manopola, cosicchè quando poi vai a riaccelerare ecco l'on off !!!
certo la kawasaki non fa le cose a caso, infatti lo scopo di questo sistema è antinquinamento, ossia euro 1... icon_rolleyes.gif
 
10383309
10383309 Inviato: 10 Ago 2010 19:19
 

Forse non hai capito come funziona l'anticipo sull'accensione e a cosa serve dai un'occhiata a questo Link a pagina di It.wikipedia.org

Non e' che togliendo il k-tric diventa come una moto a carburatori vecchio stampo o "tradizionale", perche' bisogna tenere conto della carburazione che e' magrissima in un tratto e grassa in un altro e nella fasatura si deve tenerne conto o almeno dovresti rifare la carburazione su tutto l'arco di apertura del gas adeguando gli spilli dei carburatori e forse anche il getto del max.
 
10383761
10383761 Inviato: 10 Ago 2010 20:30
 
 
10384831
10384831 Inviato: 11 Ago 2010 0:34
 

su questo d'accordissimo, ma il ktric non regola (da solo) l'anticipo di accensione

la fasatura di accensione è già data dalla centralina, il ktric è un controllo "ausiliario", cioè un sensore di posizione in più

perciò secondo me escluderlo non reca alcun danno

comunque essere più prudenti non guasta, farò delle prove con e senza e vi saprò dire ...

forse siamo andati un pò fuori topic ma fa niente .. l'argomento è interessante 0510_saluto.gif
 
10385128
10385128 Inviato: 11 Ago 2010 8:16
 

eusa_think.gif La centralina si basa sul k-tric solo per variare l'anticipo d'accensione, poi ovvio che un anticipo c'e' gia', ma senza il segnale del sensore di posizione l'anticipo non viene piu' regolato in base alla variazione del gas. Con la carburazione magra della ZR7 non definirei "ausiliario" un controllo del genere, se tu avessi installato un jet kit invece il discorso sarebbe gia' un po' diverso perche' la curva di carburazione sarebbe piu' omogenea, infatti molti americani sulla ZR7 dopo aver installato un jet kit aumentano di qualche grado l'anticipo di accensione meccanicamente con un kit di cui ora non ricordo il nome.

Comunque gli esperimenti sono la spinta per il progresso. 0509_up.gif Ci dirai i risultati ottenuti.

Non siamo andati tanto fuori topic, il k-tric e' un controllo sui carburatori che rigurada indirettamente la carburazione. Infatti io mi ero posto il problema se la taratura delle viti minimo aria un po' sul grasso avrebbe dato problemi con il basso anticipo d'accensione di una zona di carburazione che di fabbrica e' tarata sul magro, e volevo studiare un semplice sistema che mi trasformasse il segnale del k-tric secondo le mie esigenze di carburazione, ma la fatica aveva piu' senso se avessi cambiato gli spilli.
Il k-tric secondo me e' stata una scelta obbligata per la kawasaki, se volevano smagrire la carburazione a tal punto da far rientrare nelle norme euro 1 un motore progettato nei primi anni 80, dovevano per forza avere un basso anticipo sull'accensione nella zona magra di carburazione per non avere piccoli battiti in testa. Di contro dovevano pero' avere maggior anticipo ad ampie aperture del gas per evitare accensioni troppo ritardate, quindi moto troppo fiacca nella zona grassa di carburazione. Diciamo che il k-tric e' un utilissimo "trucco" per avere una buona erogazione del motore a tutti i regimi pur dovendo forzare una carburazione magra in alcuni punti.
Poi questa magrezza forzata l'hanno pagata gli utenti come affidabilita' e guidabilita' della moto, tipo problemi di avvio al minimo del motore tiepido, eventuali on-off, surriscaldamento del motore in citta', finche' si sono accorti che solo la precisione dell'iniezione elettronica poteva forzare ancora di piu' la magrezza della carburazione ma in modo dinamico e automatico, cosa che non viene permessa dai caburatori. Ma questo vale per tutte le case motociclistiche e non che sono dovute passare all'iniezione elettronica.
 
10385659
10385659 Inviato: 11 Ago 2010 11:28
 

Ciao Father quoto in toto ... (pure con la rimA..)
ieri ho smontanto lo spillo del n.1 e quello del n.2, quest'ultimo è più lungo eusa_think.gif sinceramente non capisco perchè

poi ho provato a regolarlo ma mi pare sia un pezzo unico (uno spillone da balia per dire)

dammi lumi se ci sei ciao

ps: secondo te è pensabile mettere un getto minimo più grosso per ingrassare alle piccole aperture?
 
10385939
10385939 Inviato: 11 Ago 2010 12:10
 

Gli spilli dei carburatori centrali sono diversi (c'e' scritto anche sul manuale d'officina), questo perche' la carburazione troppo magra farebbe scaldare troppo i cilindri centrali con il rischio di grippaggio. Quindi la carburazione nei cilindri centrali e' un po' diversa, rispetto agli esterni che dissipano meglio il calore. C'e' qualcosa sul forum americano, un utente si e' accorto con un misuratore ad infrarossi che la temperatura dei collettori di scarico e' stata resa uguale su tutti i collettori grazie a questi spilli diversi nei carburatori centrali. Come vedi si fa presto a dire tolgo il "k-tric", quando poi la carburazione e' talmente magra da dover ricorrere a questi espedienti per non surriscaldare o fare danni al motore.

Qualche utente in America ci ha messo un getto del minimo da 38, qualcuno era contento, qualcuno meno perche' non risolveva l'effetto on-off, comunque poi devi compensare con una diversa taratura delle viti del minimo aria ovviamente.
C'e' tutto nel forum americano.
 
10387640
10387640 Inviato: 11 Ago 2010 18:55
 

potrebbe essere che disattivando il tps (o k-tric per la kawa) la centralina lavori su fasature normali (quelle del manuale per intenderci), tra l'altro le case tendono a tenerle bassine le fasature appunto per evitare detonazioni
oppure potrebbe essere che disattivandolo la centralina non rispetti più le fasature, ovvero che le fasature di fabbrica siano a tps attivo, è un altro modo per dirlo ... e quindi 0509_lucarelli.gif
spero di risovere presto sto dubbione comunque su internet non ho trovato gran che
 
10392004
10392004 Inviato: 12 Ago 2010 16:47
 

allora ieri ho fatto du prove consecutive a motore bello caldo, una con e una senza k-tric, non cambia molto l'on off, anzi forse è sbagliato chiamarlo così ... sicuramente il k-tric taglia il carburante in rilascio ma anche senza di esso l'esitazione dal minimo ad accelerare rapidamente rimane.

sono sempre più convinto che il problema sta nei carburatori a depressione: accellerando all'improvviso (quindi senza progressività) la sezione del venturi si allarga di botto, la pressione scende e non riesce a risucchiare abbastanza benzina dalla vaschetta, perciò la combustione è magra e si ha una esitazione, un contraccolpo.

accelerando progressivamente invece cioè pelando il gas (per questo Father tu non avverti tanto questo effetto a quanto dici), il principio stesso del carb. a depressione funziona alla grande e ti dà una bella miscela giusta per le esigenze del motore che prende ottimamente di giri.

allora ho visto un pò in giro e le soluzioni mi sembrano 4 per adesso:

1. aumentare il livello carburante nella vaschetta: infatti a parità di depressione salirà più benzina ingrassando la miscela ad aperture improvvise di gas. Ha di negativo che vai ad ingrassare tutto l'arco di carburazione

2.montare carburatori con pompa di ripresa: quello che ci vorrebbe unbel getto di benzina sano in più, ha di negativo il costo !!!!

3.allargare il foro passaggio aria della saracinesca: risposta più veloce a rapida apertura di gas

4. diminuire lunghezza molle membrana, idem come sopra, l'intervento meno invasivo direi

io sarei per provare ad accorciare (di poco) le molle, forse a settembre vedremo ... 0510_saluto.gif
 
10392193
10392193 Inviato: 12 Ago 2010 17:47
 

eusa_think.gif Mah io al massimo spenderei dei soldi per un jet kit senza cercare rogne, comunque il k-tric non taglia il carburante in rilascio e non ci ha nulla a che fare, agisce solo sull'anticipo di accensione come dicevo in precedenza. 0510_confused.gif
 
10393200
10393200 Inviato: 12 Ago 2010 21:47
 

ok mi sai che hai ragione father, leggendo meglio sul manuale sto coso pare solo un sensore... il vantaggio dei jet kit è che sono già collaudati sicuramente... ci penserò eusa_think.gif
 
10393223
10393223 Inviato: 12 Ago 2010 21:53
 

Ciao ragazzi !
Mi intrometto nella vostra ineteressante discussione, a mio pare Father ha ragione nel dire che è meglio mettere un Kit, anzichè toccare carburatori e K-tric. Io prima di scoprire della crepa sul tubo di depressione, ho fatto molte prove anche se non le ho postate in quanto ritenevo che fossero di scarsa importanza per gli utenti del forum. Ho iniziato col cambio livello carburante nella vaschetta, andature con filtro e senza nel airbox, presa diretta del rubinetto del serbatoio ecc ecc. Ma alla fine mi sono reso conto che tutto e vano in quanto come dice Daniel 77 sono dei carburatori a depressione senza pompa di recupero. Quindi il on-off esiste comunque. Poi, fare esperimenti è sempre giusto, ma forse è meglio cambiare sistema di alimentazione passando alla elettronica, per eliminare ed affinare alcuni comportamenti indesiderati di questo motore.
 
10394310
10394310 Inviato: 13 Ago 2010 2:12
 

Ciao leggete qui Link a pagina di Motoalpinismo.forumup.it

se trovo prima le molle di ricambio mi sa che ci provo a fare questa piccola modifica

d'altra parte andare ad allargare il foro di depressione della saracinesca ci penserei 20 volte:roll:

grazie kami72 per il risultato dell'esperimento sul livello carburante, quindi non sarebbe molto efficace

certo aver avuto dei carburatori meccanici icon_lol.gif
 
10394519
10394519 Inviato: 13 Ago 2010 8:57
 

Salve ragazzi, seguo appassionatamente la discussione!
Do il mio apporto puntualizzando che un più rapido sollevamento della ghigliottina si può ottenere in vari modi ma con differenti conseguenze, è un sistema massa-molla-smorzatore ed ogni componente può essere alterato:

icon_arrow.gif Aumentando la sezione del foro sulla ghigliottina si permette un più rapido adeguamento della pressione che agisce sulla membrana a quella nel venturi: diminuisce il ritardo della forza agente lasciandone invariata l'entità.

icon_arrow.gif Accorciando la molla di contrasto se ne varia la sua costante elastica e con essa la forza resistente a quella di pressione: basterà una forza minore per alzare la ghigliottina ma cambierà anche la sua posizione statica a tutte le aperture.

icon_arrow.gif sostituendo la membrana, che ha una propria rigidezza e massa e smorzamento, si cambia sia la risposta dinamica che la posizione statica.

icon_arrow.gif diminuendo la massa della ghigliottina si cambia sia la risposta dinamica che la posizione statica.

icon_arrow.gif diminuendo il coefficiente di attrito tra le parti in moto relativo si diminuisce lo smorzamento del sistema, ma su questo già lavorano abbastanza le Case costruttrici...una bella pulita però icon_wink.gif


Personalmente praticherei dei piccoli fori aggiuntivi sulla ghigliottina, così da poter eventualmente ripristinare la situazione originale con un po' di stucco/resina/chewingum...
Considerando questo esempio: Link a pagina di Keef.sessile-oak.co.uk il diametro dei fori è portato da 2.5mm a 3mm con un aumento di 2.16mm^2 della sezione, corrispondenti ad un foro da circa 1.66mm di diametro (tanto per aver un ordine di grandezza della trivellazione). Un buon ferramenta ha tutte le punte ogni 0.25mm di diametro quindi non dovrebbe essere un problema icon_biggrin.gif
 
10396077
10396077 Inviato: 13 Ago 2010 13:38
 

scusate, domandina: i "disincrostanti" per iniezioni che qualcuno ha utilizzato per i carburatori hanno dato effetti reali e duraturi? Io sono nel dubbio se metterli o no, ed ancora: qualcuno ha usato disincrostanti per motori, magari a chilometraggi elevati ese si con quali risultati? Per rimanere nel temaio ho fatto ricarburare la zr da un collega-mecca che mi ha "ingrassato" la carburazione con un risultato di maggiore fluidità e di avviamento più facile (non mi ha detto di quanto ha aperto le viti) e un aumento dei consumi di 1 km lt circa ( da 23 a 22 km lt). Grazie per le risposte. Fuffi
 
10396713
10396713 Inviato: 13 Ago 2010 15:12
 

ciao io ho messo un pulitore per alimentazione a circa 40.000 km ma non so se il proprietario di prima l'avesse mai messo. l'effetto è tangibile secondo me, la moto la senti più fluida.
dopo 1 mese circa ho aperto i carburatori ma c'era ben poco da pulire, giusto qualche incrostazione nelle vaschette ma niente di che ...

la soluzione ch esuggerisce bruce zr 7 per migliorare l'alzata della valvola è interessante, ma secondo te questo altro buco dove esattamente andrebbe praticato ? sai di qualcuno che lo ha già fatto?

accorciando le molle invece è corretto che cambi anche la posizione statica all'apertura, lo spillo si alzerà di più ingrassando la miscela se non erro (che non gli farebbe male tra l'altro)
da qualche parte ho letto però che allargare il foro (o praticarne un altro a questo punto) è molto più efficace come intervento per migliorare la dinamica della valvola

scusa potresti ripostare il link che non mi si apre? non so se è un problema mio ciao 0510_saluto.gif
 
10397109
10397109 Inviato: 13 Ago 2010 16:25
 

fuffino ha scritto:
scusate, domandina: i "disincrostanti" per iniezioni che qualcuno ha utilizzato per i carburatori hanno dato effetti reali e duraturi? Io sono nel dubbio se metterli o no, ed ancora: qualcuno ha usato disincrostanti per motori, magari a chilometraggi elevati ese si con quali risultati? Per rimanere nel temaio ho fatto ricarburare la zr da un collega-mecca che mi ha "ingrassato" la carburazione con un risultato di maggiore fluidità e di avviamento più facile (non mi ha detto di quanto ha aperto le viti) e un aumento dei consumi di 1 km lt circa ( da 23 a 22 km lt). Grazie per le risposte. Fuffi

Gli additivi funzionano solo se i carburatori ne hanno veramente bisogno, di solito a chi lascia ferma la moto per lunghi periodi la benzina secca nei carburatori e forma una leggera patina su spilli e getti.
Per questo motivo certe persone non vedono nessun effetto dopo averli usati, altri invece si.
Sulla durata dipende, se fai un pieno con un additivo poi usi la moto un mese e la metti via per 4-5 mesi, i carburatori saranno nuovamente un po' sporchi, in realta' ho letto da qualche parte che bastano 3 settimane di inutilizzo per formare un velo di patina. Non fa nulla, pero' quello che stara la carburazione e' la successione di vari accumuli di questa patina nei vari periodi di fermo.
I carburatori in un certo senso piu' li usi piu' restano puliti.
Se sei un tipo che usa la moto stagionalmente ti conviene fare uno, due pieni con l'additivo ogni anno a inizio stagione secondo me, oppure ogni 2 anni.
Per quello che uso io (pulitore completo benzina della arexons), viene consigliato l'utilizzo ogni 6000 km, ma credo intenda per un uso abbastanza continuativo del mezzo.

I meccanici di solito tarano le viti del minimo aria ad occhio o ad orecchio, e di solito sono gli stessi che non usano mai la dinamometrica e dicono che non serve sincronizzare i carburatori. 0510_confused.gif Ogniuno ha le sue idee... icon_asd.gif
 
10399563
10399563 Inviato: 14 Ago 2010 2:10
 

Questo è il l'indirizzo: keef.sessile-oak.co.uk/Tweaks/AirSlide.html, senza http:\\ in effetti. Sarebbe necessario anche discutere su ciò: allargare la luce porterebbe effettivamente verso la soluzione del nostro problema? La risposta ancora non è scontata a mio avviso. Comunque cercherei di praticare i fori aggiuntivi in parallelo a quello originale, dopo la sezione ristretta della ghigliottina, lo spazio poi non è molto e la scelta è obbligata...

Riguardo ai pulitori ho fatto anch'io l'esperienza a circa 70'000km senza effetti percepibili, cambiare olio al confronto è uno stravolgimento. Il mio fermo invernale dura al massimo 3 mesi.
 
10399582
10399582 Inviato: 14 Ago 2010 3:05
 

io proverei prima ad accorciare le molle, poi se il beneficio mi basta lascio cosi

le molle si possono sempre rimettere nuove ma fare un foro in un sistema delicato come un carburatore boh --- bisogna essere chirurgici

a quel punto prenderei un bel jet kit con spilli e getti giusti e una carburazione ottimale icon_asd.gif
 
10449394
10449394 Inviato: 24 Ago 2010 13:42
 

Solo un appunto
Accorciando le molle si ridurrà il precarico ma aumenterà la costante elastica quindi l'effetto sarà minimo.
La cosa migliore è sostituire la molla con una dal k più piccolo.
 
10462639
10462639 Inviato: 26 Ago 2010 17:33
 

si è vero. vedendo qua e là i vari jet kit ho notato (se non ho visto male) che in alcuni ci sono anche molle diverse, in altri no, questo vuol che il beneficio è relativo ...?
il problema sta negli spilli, forse basterebbe mettere spilli più sottili (già nella parte cilindrica alle prime aperture) ma si va a sfasare la carburazione, meglio un jet kit, almeno ci hanno già fatto delle prove...
comunque aprendo di più le viti miscela si sentono indubbiamente i benefici, ho letto anche sulle istruzioni del colortune (per vedere il colore della fiamma nei cilindri) un minimo un poco grasso (quindi fiamma gialla) è da considerarsi buono ... 0510_saluto.gif
 
10462851
10462851 Inviato: 26 Ago 2010 18:21
 

Infatti, per il caldo estivo 2,75 giri su tutte le viti mi sembrava ancora troppo magro, ed in genere viene considerato buono un minimo leggermente grasso. Ma con il colortune tu hai potuto vedere che la taratura va fatta diversa tra i carburatori interni ed esterni, cosa che io non riesco a vedere senza colortune, quanto lo comprerei.....
 
10463104
10463104 Inviato: 26 Ago 2010 19:19
 

si. guarda sulla mia è un 1/2 giro di più sui carburatori centrali, quindi ora sto a 2 e mezzo e 3 per i centrali mi sembra, comunque compralo è utile e non costa tanto (mi pare sui 40)
devo dire che adesso mi va bene cosi, non farei altro (se non comprare un jet kit) ma sinceramente non so se ne vale la pena ...
riprendendo qualche post precedente il k-tric ho capito che non c'entra nulla o quasi con l'on off, comunque sono contento di aver provato ...
migliorare l'alzata dello spillo agendo sulla luce del foro di depressione forse si potrebbe ma perchè nei jet kit non lo fanno??? è una domanda da porsi eusa_think.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 5
Vai a pagina Precedente  12345  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum KawasakiForum Kawasaki ZR7

Forums ©