Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo
 
Carter "sbeccato"!... soluzioni per evitare bagni di sangue
6686739
6686739 Inviato: 7 Gen 2009 13:35
Oggetto: Carter "sbeccato"!... soluzioni per evitare bagni di sangue
 



La causa della rottura è conseguenza di una scivolata su chiazza di gasolio misto ad asfalto bagnato, poco prima di impostare l'ingresso in un tornante a sx, in salita...

L'andatura era naturalmente "modesta", visto che era in atto una discreta pioggerellina...

La Bridgestone BT 016 che montavo all'anteriore non mi ha di certo aiutato, dato che non era una gomma adeguatamente intagliata sulle spalle, anzi... (vedere per credere sulle immagini in rete) ma tant'è, è andata così eusa_doh.gif
E pensare che fino a quel momento non mi aveva dato particolari segnali d'allarme, secondo me è stato il mix dei 3 fattori (pioggia - gasolio - sfiga icon_asd.gif ) o magari una mia percezione troppo ottimistica a "staccare" prima di inserirmi, a scatenare il tutto, perchè no? icon_redface.gif ...

Risultato: coperchio volano distrutto (già acquistato ex novo) e carter "sbeccato" in due punti con la conseguente perdita di tutto l'olio...
I 2 pezzi staccatisi (dopo la rimozione del coperchio) hanno pressapoco la grandezza di 2 noccioli di pesca, anzi , il secondo è più piccolo (a breve posterò una foto dei particolari, la strada da percorrere presso dove è ricoverata la moto oggi è impraticabile)...

L'avvolgimento in rame e tutti i suoi componenti all'interno del coperchio sono fortunatamente intatti...

Che fare icon_question.gif ... Vi sarei grato se qualcuno mi desse dei consigli concreti ed indolori, da riportare e confrontare eventualmente con il mio meccanico, magari fonte di esperienza vissuta direttamente... non so... il tipo ed il metodo di saldatura impiegata in questi casi, per risolvere in maniera definitiva il problema icon_wink.gif anche perchè ho la sensazione che non sia proprio un lavoretto di fattura "elementare" eusa_shifty.gif
A questo proposito non posso fare a meno di sperare che questo messaggio venga intercettato anche dai mitici De_Corsa 0510_inchino.gif , abituale frequentatore del forum tecnico ed indiscutibile competente, o dal Dr_Ergal 0510_inchino.gif , che conosco di persona, ma che a cui purtroppo ho potuto anticipare solo telefonicamente la cosa, senza poter approfondire, per mancanza di tempo...

Ripeto, a breve cercherò di postare una foto che svelerà chiaramente il tutto...

A presto, e grazie anticipatamente a chiunque vorrà consigliarmi sul da fare 0510_help.gif

0510_saluto.gif

Ultima modifica di crudele il 7 Gen 2009 13:57, modificato 4 volte in totale
 
6686830
6686830 Inviato: 7 Gen 2009 13:52
 

sul bagnato devi sempre andare come sul vetro, inutile fare la guida, il 90% delle volte se cerchi di fare la staccata e la piega stai per terra perché l'asfalto non é quello della pista sempre pulito e poroso.

un consiglio che ti posso dare é quello di risaldare i pezzi nel loro posto o creare una saldatura che faccia da tappo, é la soluzione migliore, altrimenti potresti provare con resine epossidiche caricate ad alluminio che ricostruiscono particolari meccanici, ma devi essere sicuro che quella che stai usando sia resistente agli olii e ai solventi, altrimenti ti si stacca dopo poco.

vantaggi e svantaggi

saldatura:
il pezzo é praticamente come nuovo se si riesce a saldare il tipo di alluminio, ma il costo dell' operazione é maggiore col rischio di dover smontare il particolare per eseguire la saldatura, il rischio é che il pezzo si deformi leggermente (ma di solito non avviene) anche se il carter é avvitato e la piccola deformazione si recupera con il serraggio delle viti.


resine epossidiche caricate:
sono degli adesivi strutturali (che possono essere parte costituente di strutture meccaniche) caricati con particelle di metalli vari per dare consistenza all'agglomerato, sono resistentissime e l'unico problema é che si deve trovare quella giusta per il tipo di applicazione considerando gli agenti chimici e termici.

se ve ne fosse una adeguata secondo questi requisiti é da preferire la riparazione con resine, vista la semplicità d'esecuzione, senza che si smonti il pezzo, e dal costo tutto sommato meno consistente.




consiglio: prima documentati un pò sulle resine disponibili e prova a ripararlo con queste, se ti dovesse andare male l'incollaggio-ricostruzione procedi di saldatura, cosi al limite butti una 50ina di euro, ma intanto ti sei tolto lo sfizio e se ti dice bene hai risparmiato un casino!
 
6686919
6686919 Inviato: 7 Gen 2009 14:12
 

Ti consiglio la saldatura, se fatta bene è eterna.
Informati nella tua zona se c'è qualcuno veramente bravo, e fagli fare il lavoro.
 
6687105
6687105 Inviato: 7 Gen 2009 14:42
 

Mi sento di concordare in pieno con Alexss: i carter si possono risaldare abbastanza agevolemente, ma solo se li metti in mano a un saldatore che sappia il fatto suo, altrimenti corri il rischio di incappare in distorsioni che di fatto renderebbero poi inutilizzabile il pezzo.

Le resine bicomponenti come le epossidiche caricate garantiscono un risultato meccanicamente perfetto, con il "plus" di una lavorazione a freddo, quindi esente da distorsioni di alcun tipo.
Nel 2004 feci una riparazione uguale, su un GSX-R1000 caduto in pista; bene, il tipo in questione, oltre a finre tranquillamente la giornata in pista (con tanto di garetta), ha tenuto il carter così riparato ancora per molto tempo senza cedimenti o perdite. 0509_up.gif

L'unico neo è la resistenza a olii e benzine icon_rolleyes.gif


Vuoi sapere cosa farei io?
1) cercare il pezzo analogo su ebay
2) (in alternativa) farlo risaldare da uno bravo
3) (in mancanza di "uno bravo") incollaggio con resine
 
6689177
6689177 Inviato: 7 Gen 2009 17:51
 

La mia idea sulle saldatura te l'ho già esposta nell'altro topic dove avevi già inserito la tua questione.

Parlando di resine caricate, invece, ricordo un conoscente cui si incrino il carter nella zona del pignone, in maniera del tutto rocambolesca (*). Riparò il tutto con una di queste resine, ma la "sua" era caricata al titanio e pare venisse usata anche per riparare i cerchi in lega delle auto sportive. Non so i dettagli della resina, però.


__________________
(*) cito solo come aneddoto: in pratica una chiave inglese della trusse di attrezzi, da lui usata e poi buttata rapidamente nel sottocoda (era un Kawa 636 del 2003), rimase lì dimenticata, fino a che, piano piano si infilo nelle fessure della carrozzeria, fino a scivolare esattamente tra il carter motore ed il tratto di catena che gira attorno al pignone, incastrandosi e bloccando la moto di colpo! icon_eek.gif
 
6689418
6689418 Inviato: 7 Gen 2009 18:25
 

Certo Paolo, scusa... è che nell'altro topic, mi sembrava di invadere una discussione che riguardava un aspetto diverso dal mio e poi, visto che era abbandonata da qualche anno, temevo di non esser notato da altre persone che conosco, comunque per adesso devo già ringraziarvi un pò tutti, comincio ad avere una panoramica un pò più chiara...

Mi sembra di capire che resta da decidere il tipo di tecnologia da applicare, se a caldo con saldatura o a freddo con le resine epossidiche, in tutti e due casi ci sono i pro e i contro credo, ma la sostituzione giammai... secondo me avrebbe senso su un monocilindrico di piccole dimensioni, questa affermazione mi viene spontanea quando penso alla mano d'opera che si necessiterebbe in questi casi... tra il ricambio ed il resto si supererebbe tranquillamente il valore stesso della moto, visto che dopo (qui non l'ho espresso per non andare OT) ci sono altre magagne da sistemare icon_rolleyes.gif

Grazie ancora, dovrei riuscire in settimana a postare delle foto del fatidico carter, ma se qualcuno ha qualcosa da aggiungere si faccia pure avanti... 0509_up.gif

Ultima modifica di crudele il 7 Gen 2009 23:26, modificato 1 volta in totale
 
6690435
6690435 Inviato: 7 Gen 2009 20:29
 

la prima cosa da provare è l'incollaggio con resina, costa una petecchia e potrebbe svoltarti la situazione resistendo per anni, se poi non resiste allora vai di saldatura, magari con una toppa di alluminio, così non devi riempire e scaldi meno il pezzo.

se si rende necessario lo smontaggio del particoalre dal motore (a discrezione del saldatore) allora sarà un pò più di soldi, ma il risultato è ottimo, sempre che l'alluminio dei carter si saldi senza problemi!
 
6691358
6691358 Inviato: 7 Gen 2009 21:42
 

purtroppo questa estate ho doviuto sperimentare l'esperienza della saldatura del carte, visto che avevo tranciato il bullone dello scarico dell'olio...

l'ideale è smontare il tutto, pulirlo per bene, far fare il lavoro ad un professionista serio (credo che la migliore sia la saldatura teka) sperando che il carter sia di alluminio e non di una lega composita, sabbiare il tutto

a me il lavoro in toto (compreso lavaggio della moto dall'olio motore) e sostituzione integrale dell'olio motore, dopo lo smontaggio del motore è costato 300 euro
 
6691390
6691390 Inviato: 7 Gen 2009 21:44
 

alexss ha scritto:
sempre che l'alluminio dei carter si saldi senza problemi!


Come avevo già espresso (crudele, nn scusarti, hai fatto bene), un amico aveva fatto il lavoro su un CBR600F del '94 e la cosa gli era riuscita. Il guaio era che si era puntata una vite del carter coprivolano durante una caduta, andando a crepare il carter motore. La cosa si ingigantisce su queste moto, per il semplice fatto che molti motori (sempre più negli anni '90, poi ho visto un ritorno su altre soluzioni), sono di tipo open-deck, cioè con blocco motore e cilindri nella stessa fusione. Smontarli non ha senso, vorrebbe dire aprire del tutto il motore, che su uno così significano ore ed ore di manodopera e moltissimi dollari di guarnizioni&Co. Peggio ancora per la sostituzione, in cui oltre ai costi già detti va aggiunto quello del ricambio, che penso possa anche sfiorare il migliaio di euro. Insomma o si fa su motore montato o si fa su motore montato, nn ce n'è!
 
6691679
6691679 Inviato: 7 Gen 2009 22:07
 

quello che dici non è proprio vero, nel senso che il saldatore sa come deve fare per saldare senza creare tensioni eccessive o distorsioni.

per quello che riguarda il prezzo hai ragione che sia una riparazione costosa, ma è anche necessaria!

per quello che ne capisco di saldatura non credo che comporti problemi grossi di deformazione soprattutto su un pezzo così nervato e dalla forna semicilindrica come quella di un basamento o di una parete di un blocco cilindri.

io se fosse in mie mani ci proverei senza pensarci due volte (non sono un mago, ma me la cavicchio) ma ripeto che prima di tutto mi toglierei la curiosità di vedere cosa succede con la resina, giusto per essere sicuro di aver provato il tutto per tutto prima di smonatre il motore dalla moto o peggio ancora aprirlo!
 
6692593
6692593 Inviato: 7 Gen 2009 23:17
 

Paolo558 ha scritto:
La cosa si ingigantisce su queste moto, per il semplice fatto che molti motori (sempre più negli anni '90, poi ho visto un ritorno su altre soluzioni), sono di tipo open-deck, cioè con blocco motore e cilindri nella stessa fusione. Smontarli non ha senso, vorrebbe dire aprire del tutto il motore, che su uno così significano ore ed ore di manodopera e moltissimi dollari di guarnizioni&Co. Peggio ancora per la sostituzione, in cui oltre ai costi già detti va aggiunto quello del ricambio, che penso possa anche sfiorare il migliaio di euro. Insomma o si fa su motore montato o si fa su motore montato, nn ce n'è!


Proprio quello che intendevo dire io 0510_sorriso.gif

Sperem eusa_pray.gif icon_asd.gif
 
6692664
6692664 Inviato: 7 Gen 2009 23:21
 

frankie-zzr1400 ha scritto:
purtroppo questa estate ho doviuto sperimentare l'esperienza della saldatura del carte, visto che avevo tranciato il bullone dello scarico dell'olio...


Ciao Frankie, 0510_five.gif mi ricordo quando l'hai raccontato, anzi, all'epoca mi sembrò di aver visto anche qualche foto al riguardo, un lavoro relativamente spartano nell'estetica se non ricordo male, ma indubbiamente affidabile e risolutivo.. icon_wink.gif
 
6694299
6694299 Inviato: 8 Gen 2009 10:32
 

crudele ha scritto:
frankie-zzr1400 ha scritto:
purtroppo questa estate ho doviuto sperimentare l'esperienza della saldatura del carte, visto che avevo tranciato il bullone dello scarico dell'olio...


Ciao Frankie, 0510_five.gif mi ricordo quando l'hai raccontato, anzi, all'epoca mi sembrò di aver visto anche qualche foto al riguardo, un lavoro relativamente spartano nell'estetica se non ricordo male, ma indubbiamente affidabile e risolutivo.. icon_wink.gif


Ciao

non ho pubblicato le foto, ma ne ho solo parlato

ti devo dire, invece, che il lavoro fatto seppure in emergenza e in un posto che noi "nordisti" a volte consideriamo sottosviluppato (Enna) è un ottimo lavoro, curato e decisamente definitivo.

Anzi la zona di saldatura ha rafforzato un'area potenzialmente debole della ZZR1400

nel mio piccolo e dal basso della mia ignoranza, ti sugeerirei, viste anche esperienze precedenti, di far saldare la zona di sbeccatura: è un intervento sicuramente più costoso e impegnativo, ma decisamente più risolutivo

che succederebbe se il carter si crepasse come conseguenza della sbeccatura, durante un viaggio?...
 
6697158
6697158 Inviato: 8 Gen 2009 17:00
 

frankie-zzr1400 ha scritto:
crudele ha scritto:
frankie-zzr1400 ha scritto:
purtroppo questa estate ho doviuto sperimentare l'esperienza della saldatura del carte, visto che avevo tranciato il bullone dello scarico dell'olio...


Ciao Frankie, 0510_five.gif mi ricordo quando l'hai raccontato, anzi, all'epoca mi sembrò di aver visto anche qualche foto al riguardo, un lavoro relativamente spartano nell'estetica se non ricordo male, ma indubbiamente affidabile e risolutivo.. icon_wink.gif


Ciao

non ho pubblicato le foto, ma ne ho solo parlato

ti devo dire, invece, che il lavoro fatto seppure in emergenza e in un posto che noi "nordisti" a volte consideriamo sottosviluppato (Enna) è un ottimo lavoro, curato e decisamente definitivo.

Anzi la zona di saldatura ha rafforzato un'area potenzialmente debole della ZZR1400

nel mio piccolo e dal basso della mia ignoranza, ti sugeerirei, viste anche esperienze precedenti, di far saldare la zona di sbeccatura: è un intervento sicuramente più costoso e impegnativo, ma decisamente più risolutivo

che succederebbe se il carter si crepasse come conseguenza della sbeccatura, durante un viaggio?...


Frankie, mi deludi! icon_biggrin.gif non sai che il Sud è la madre patria dei lavori artigianali? Non parlo di lavori a catena come in fabbrica, ma di lavori appunto Artigianali, ci sono Professionisti veramente eccellenti e che chiedono anche poco! Ho visto fare lavori nella mia terra d'origine che qui nelle Marche possono solo sognarsi. icon_rolleyes.gif
Non a caso la stragrande maggioranza dei lavoratori nel settore edile e in quello meccanico vengono dal Sud. eusa_whistle.gif
Ragazzi scusate l'OT icon_wink.gif
 
6697305
6697305 Inviato: 8 Gen 2009 17:14
 

Wild79 ha scritto:
frankie-zzr1400 ha scritto:
crudele ha scritto:
frankie-zzr1400 ha scritto:
purtroppo questa estate ho doviuto sperimentare l'esperienza della saldatura del carte, visto che avevo tranciato il bullone dello scarico dell'olio...


Ciao Frankie, 0510_five.gif mi ricordo quando l'hai raccontato, anzi, all'epoca mi sembrò di aver visto anche qualche foto al riguardo, un lavoro relativamente spartano nell'estetica se non ricordo male, ma indubbiamente affidabile e risolutivo.. icon_wink.gif


Ciao

non ho pubblicato le foto, ma ne ho solo parlato

ti devo dire, invece, che il lavoro fatto seppure in emergenza e in un posto che noi "nordisti" a volte consideriamo sottosviluppato (Enna) è un ottimo lavoro, curato e decisamente definitivo.

Anzi la zona di saldatura ha rafforzato un'area potenzialmente debole della ZZR1400

nel mio piccolo e dal basso della mia ignoranza, ti sugeerirei, viste anche esperienze precedenti, di far saldare la zona di sbeccatura: è un intervento sicuramente più costoso e impegnativo, ma decisamente più risolutivo

che succederebbe se il carter si crepasse come conseguenza della sbeccatura, durante un viaggio?...


Frankie, mi deludi! icon_biggrin.gif non sai che il Sud è la madre patria dei lavori artigianali? Non parlo di lavori a catena come in fabbrica, ma di lavori appunto Artigianali, ci sono Professionisti veramente eccellenti e che chiedono anche poco! Ho visto fare lavori nella mia terra d'origine che qui nelle Marche possono solo sognarsi. icon_rolleyes.gif
Non a caso la stragrande maggioranza dei lavoratori nel settore edile e in quello meccanico vengono dal Sud. eusa_whistle.gif
Ragazzi scusate l'OT icon_wink.gif


infatti sostenevo l'efficacia, la serietà e la copetenza del lavoro

icon_smile.gif
 
6697927
6697927 Inviato: 8 Gen 2009 18:21
 

frankie-zzr1400 ha scritto:


infatti sostenevo l'efficacia, la serietà e la copetenza del lavoro

icon_smile.gif


icon_biggrin.gif icon_wink.gif lo sò! il fatto è che ti sei meravigliato! icon_eek.gif icon_asd.gif
 
6699943
6699943 Inviato: 8 Gen 2009 21:42
 

frankie-zzr1400 ha scritto:


Ciao

non ho pubblicato le foto, ma ne ho solo parlato


0510_amici.gif icon_asd.gif

Controlla bene nei report di un qualche tuo viaggio, ti ho seguito molto, perchè mi sembra invece di averla vista la riparazione, giuro...
 
6701196
6701196 Inviato: 8 Gen 2009 22:58
Oggetto: Carter sbeccato!... soluzioni per evitare bagni di sangue
 

Ragazzi, avevo detto che avrei postato qualche foto del particolare, bene...

immagini visibili ai soli utenti registrati



questa è stata inquadrata senza mirare, da sotto, mi scuso per la qualità dell'immagine, ma non riuscivo a tenere la mano ferma... in primo piano la sbeccatura più grande con il volano...

immagini visibili ai soli utenti registrati



una vista dell'insieme, come si può notare gli avvolgimenti in rame sono fortunatamente intatti, il coperchio con la relativa guarnizione metallica sono già stati acquistati, nuovi... sob...

immagini visibili ai soli utenti registrati



ecco i 2 superstiti "partiti" sotto il peso del terribile "ninjone", riscusandomi per l'immagine pessima...

immagini visibili ai soli utenti registrati



... per l'appunto, "tremando" dal nervoso, questo è il risultato icon_evil.gif

Ecco, io personalmente ne deduco che non dovrebbe essere poi così grave (ma lo faccio per autoconvincermi, in realtà sto soffrendo come un cane) una volta smontati volano e qualche altro componente nei dintorni si potrebbe anche lavorare agevolmente...

Adesso avete una panoramica più dettagliata... e quindi ecco il dilemma... Ricostruzione con resina o saldatura? Sostituzione sicuramente no eusa_naughty.gif

0510_help.gif 0510_help.gif 0510_help.gif

Ultima modifica di crudele il 8 Gen 2009 23:52, modificato 1 volta in totale
 
6701550
6701550 Inviato: 8 Gen 2009 23:19
 

wow! alla faccia dello sbecco!!! icon_rolleyes.gif
quì ne mancano proprio dei pezzi....
spero e ti auguro che qualcuno ti dia una dritta....
in bocca al lupo
 
6701631
6701631 Inviato: 8 Gen 2009 23:24
 

a proposito... tanto per evitare equivoci, per chi non la conoscesse questa è la mia moto...

immagini visibili ai soli utenti registrati




0509_si_picchiano.gif 0509_mitra.gif 0510_sad.gif 0510_sad.gif 0510_sad.gif
 
6701650
6701650 Inviato: 8 Gen 2009 23:26
 

leofalco ha scritto:
wow! alla faccia dello sbecco!!! icon_rolleyes.gif
quì ne mancano proprio dei pezzi....
spero e ti auguro che qualcuno ti dia una dritta....
in bocca al lupo


grazie per l'incoraggiamento eusa_whistle.gif eusa_wall.gif
 
6701747
6701747 Inviato: 8 Gen 2009 23:33
 

icon_rolleyes.gif icon_asd.gif icon_mrgreen.gif eusa_shifty.gif eusa_doh.gif 0510_saluto.gif
 
6701834
6701834 Inviato: 8 Gen 2009 23:39
 

prova a fare saldare al TIG da uno bravo, sono pochi che riescono a far scaldare meno il pezzo e ottenere una buona saldatura, ma tu prova vedrai che prima o poi ritornerai in sella soddisfatto. comunque io sono sempre stato per la saldatura, una volta una resina mi ha tradito, ma non era il caso dei carter
 
6701954
6701954 Inviato: 8 Gen 2009 23:49
 

la saldatura al tig è ottima, ma l'alluminio dev essere pulito, io ci proverei, anche senza smontare nulla, saldando da dentro (dove c'è il volano) dopo averlo rimosso, tanto lo spazio anche per un cordone di saldatura c'è senza che dopo devi limarlo.

il difficile è far scaldare l aparte del carter, che sicuramente prenderà la temperatura meno bene e tenderà a rimanere freddo.

la cosa importantissima è che devi levare serbatoio e centraline varie, perchè la corrente per una saldatura come quella sono circa 100-150 ampère, quindi staccgli la centralina e il serbatoio che con scintille potrebbe scoppiare!


comunque da saldatore ti confermo che non devi cambiare nulla e devi solo risaldare, senza smontare, ti è andata abbastanza bene....

con 60-100 euro al max te la cavi!
 
6702423
6702423 Inviato: 9 Gen 2009 0:39
 

crudele ha scritto:
a proposito... tanto per evitare equivoci, per chi non la conoscesse questa è la mia moto...

immagini visibili ai soli utenti registrati




0509_si_picchiano.gif 0509_mitra.gif 0510_sad.gif 0510_sad.gif 0510_sad.gif


Quanto c***o è Bella, ops.... scusate icon_redface.gif Crudele a me lo ZX12R non mi piace, ma il tuo è l'unico che comprerei!!! icon_razz.gif
 
6702681
6702681 Inviato: 9 Gen 2009 1:28
 

Anche secondo me con la saldatura dovresti andare bene.... anche perchè in quella zona non ci dovrebbe essere molta pressione !



Byezzz
 
6702808
6702808 Inviato: 9 Gen 2009 2:08
 

-Barrett- ha scritto:
Anche secondo me con la saldatura dovresti andare bene.... anche perchè in quella zona non ci dovrebbe essere molta pressione !



Byezzz


Infatti, stasera (ehm, ieri) il mio mecca ha pronunciato proprio queste parole...

Se solo si potesse fare un paragone con una moto nello stesso punto incriminato (ma in questo caso c'è un dispositivo che agisce a secco) tipo le varie Ducati 916/996/998, verrebbe in mente la creatività che alberga nella testa dei rispettivi proprietari (copricarter bucherellati, trasparenti, tagliati a listelle, impanati e fritti icon_asd.gif ) proprio a ricordare che quella è una zona dove non regna sicuramente lo stress meccanico...
 
6702820
6702820 Inviato: 9 Gen 2009 2:14
 

Ho seguito con curiosità ed interesse tutto il topic e devo dire che alcune esperienze simili mi rendono dell'avviso di non scegliere altra soluzione se non la saldatura; onestamente le resine le lascerei (eventualmente) solo per coperchi e carterini di altro tipo (soprattutto se si tratta di magnesio che non tutti sono disposti o in grado di saldare), qui stiamo parlando (e qualcuno mi corregga se sbaglio) del blocco motore, e se succedesse a me (sgrat, sgrat) non mi sfiorerebbe nemmeno l'idea di tentare una riparazione con una resina (per quanto evoluta essa sia). Una perplessità: hai pensato al fatto che, per quanto possa essere bravo chi effettua il lavoro (se fossi a Roma saprei a chi rivolgermi) e per quanto accurata possa essere la saldatura probabilmente bisognerà ripristinare il piano? E nel malaugurato caso questo accada, come intendi procedere?
 
6702848
6702848 Inviato: 9 Gen 2009 2:35
 

proprio per questo ho aperto il topic 0510_confused.gif ... perchè me la sto facendo sotto dalla paura eusa_pray.gif

Credo in fondo e voglio sperare che chi farà il lavoro produrrà un cordone di saldatura ragionevolmente dimensionato senza intaccare più di tanto appunto il piano "scorrevole" all'interno della sede del volano, che dovrà poi inevitabilmente essere fresato...
Badate che è una mia supposizione, sono incompetente in materia...

De_Corsa (che qui latita per il momento) mi ha accennato in mp di "saldatura ad arco"

icon_question.gif 0510_confused.gif icon_question.gif
 
6702891
6702891 Inviato: 9 Gen 2009 3:17
 

Guarda, non credo ci siano problemi dal punto di vista strutturale perchè la saldatura aggiunge materiale quindi non dovrebbe causare indebolimenti. C'è in più il fatto che chi sa' saldare provvederà a scaldare preventivamente la parte sottoposta a saldatura (in genere usando un cannello) lasciando raffreddare naturalmente per non provocare tensioni nel metallo (che potrebbero essere causa di successivi problemi). Il piano che intendevo io è quello su cui poggia il coperchio dell'alternatore, e che se non perfettamente "spianato" (perdona il bisticcio di parole) potrebbe causare un trafilaggio d'olio; mentre la saldatura può rimanere tranquillamente grezza all'interno, basta che non interferisca con la rotazione del volano, poi sarà opportuno, solo per motivi estetici, fresare la parte esterna (sempre che chi salda lo faccia da entrambi i lati).
La saldatura ad arco viene chiamata così poiché l'alta temperatura necessaria a fondere il metallo è ottenuta mediante un arco elettrico e comprende anche le famose saldature al TIG e MIG (Tungsten Inert Gas nel primo caso e Metal Inert Gas nel secondo caso).
Se ti interessa qui c'è un interessante documento in pdf con tutte le spiegazioni sulle saldature: Link a pagina di Uniroma2.it è una lettura non troppo difficile anche per i neofiti.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©