Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Ducati d'epoca

   

Pagina 1 di 12
Vai a pagina 123...101112  Successivo
 
Consigli per restauro Scrambler 450 [cerco notizie utili]
5399252
5399252 Inviato: 18 Ago 2008 21:43
Oggetto: Consigli per restauro Scrambler 450 [cerco notizie utili]
 

Salve a tutti, è il mio primo post qui.
Ho deciso di restaurare il mio Scrambler 450 del 72, è perfettamente marciante ed in ottime condizioni ed anche la vernice non è male per cui avrei pensato ad un restauro conservativo, cioè mantenere il tutto il più originale possibile, anche la vernice, ma ho dei dubbi per il telaio che ha qualche punto di ruggine.

immagini visibili ai soli utenti registrati


Certamente devo cambiare o cromare i cerchi e devo pensare agli scarichi, ma vorrei mantenerla vissuta e con un'aria vintage, la voglio usare come ho fatto fin'ora e non farne un pezzo da museo. Cosa ne pensate? Vi sembra giusto o no ed avete qualche consiglio da darmi?
Penso in ogni caso di procedere a smontare il motore dal telaio per una bella pulita e di revisionare un pò tutto, compresi gli ammortizzatori.
Sto cercando per questo ovunque il manuale di officina dello scrambler, per ora ho trovato solo quello in inglese su ebay, ed il supplemeto del 70 al manuale di officina, che mi sembra serva a poco. In compenso ho trovato molto sul carburatore e sulle forcelle marzocchi, ma non sugli ammortizzatori posteriori. Qualcuno sa se si può recuperare il manuale in Italiano? Non me la cavo male nei lavori meccanici ed ho sempre fatto da solo la manutenzione della moto, ma è il mio primo restauro, ogni suggerimento mi sarà molto utile.
Giovanni
 
5401186
5401186 Inviato: 19 Ago 2008 8:08
 

bellissima.. è da tempo che ne cerco una anche io.. icon_cry.gif

a mio avviso potresti tenerla benissimo cosi.. mi limiterei a:

-cromare tutte le parti rovinate.. mi sembra sia lo scarico e i cerchi.. credo che con 250/300 euro..
-una revisionata a ammortizzatori ant e post..
-il motore se hai detto che è funzionante conviene lasciarlo cosi com'è.. farlo revisionare a un meccanico ti costa una cifra, e farlo te serve moltissima pazienza.. i motori ducati sono complicatini.. se non è necessario.. una lavata e basta..
-pneumatici, freni e catena nuovi

e poi olio di gomito per lucidarla con il polish..

complimenti ancora per la moto..
 
5402026
5402026 Inviato: 19 Ago 2008 10:41
 

io propenderei per lasciarla così come...... a restaurare la carrozzeria c'è sempre tempo ..... le cromature guarda Tu , dalla fotografia non è facile valutare..... cromature nuove nuove e il resto conservato sono un po' un pugno nell'occhio....

per la meccanica se la vuoi usare quotidianamente allora devi far fare una revisione completa, per non correre il rischio di restare a piedi mentre stai andando a lavorare e per non rovinare la moto...

la parte elettrica, non saprei, dipende se l'impianto era delicato o meno...

purtroppo , potrei sbagliarmi, credo che i ricambi di questa moto sono molto molto cari....
 
5405251
5405251 Inviato: 19 Ago 2008 16:15
 

Se ti serve una mano per smontare gli ammortizzatori dietro, chiedi pure, io dopo non ti dico quante difficoltà (nessuno sapeva dirmi come fare) sono riuscito a smontarli senza causare nessun danno.

Saluti, Luca T.
 
5407394
5407394 Inviato: 19 Ago 2008 21:32
 

Grazie a tutti e sono felice che concordate con me per un restauro conservativo. icon_biggrin.gif
Non mi interessa imbellettarla con cromature splendenti, ma riportarla ad una piena funzionalità.
Il motore è perfetto. E' mia dal 1982 e la uso sempre, direi che la conosco bene. Ho fatto la stupidaggine di lasciarla ferma due anni alla ricerca di un restauratore serio che non si è trovato ed ho finalmente deciso di fare da me. Era ferma perchè dovevo cambiare corona pignone catena ed avevo un tendicatena rotto ed i pneumatici malmessi. Ho trovato è già montato tutto e sono felicissimo di riaverla in funzione. I ricambi per fortuna si trovano e non sono troppo cari. La parte elettrica è a posto. L'avevo modificata a spinterogeno dalla accensione elettronica che era irregolare ai bassi regimi, e gira benissimo.
Però il cerchione anteriore è veramente brutto e la ruggine riaffiora subito anche dopo averlo pulito ed anche i raggi sono malmessi. icon_sad.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati


Per cromare 2 cerchioni, marmitta e tubo mi hanno chiesto la bellezza di 450 euro, nuovi compresi i raggi spenderei solo 250. Ed ho qualche punto di ruggine sul telaio, poca cosa ma dovrei almeno impedire la corrosione.
lucat ti sarei veramente grato di consigli per smontare gli ammortizzatori posteriori e revisionarli. Ho trovato un articolo che parla di comprimere le molle con dei cavi di nylon per poterli smontare, ma non ho ben capito come. icon_question.gif
Invece ho tutto quello che mi serve per le forcelle che ho già smontato anni fà per cambiare i soffietti in gomma.
A chi interessasse posso in compenso fornire un mucchio di materiale tecnico su questa moto, ho trovato veramente tanto per prepararmi al lavoro. Adesso ho comprato il manuale di officina in inglese, mi dovrebbe arrivare a giorni.
grazie ancora ed ogni suggerimento è prezioso per me.
Giovanni
 
5407699
5407699 Inviato: 19 Ago 2008 22:29
 

Giovanni, io ho finito da poco di restaurare la mia scrambler 350 del 71.
Ho comprato il materiale che mi serviva dal Club Amici dello Scrambler di Rimini. Il resto lo fatto da solo. Il risultato lo vedi dalla foto.
Se hai materiale illustrativo ed informativo mi interessa.
Per quanto riguarda gli ammortizzatori, cerco di spiegarmi, se non dovessi farlo bene chiedimi pure delucidazioni.

1) fase, devi cercare di comprime gli ammortizzatori sino a fine corsa, io per farlo ho usato una specie di morsa;
2) una volta compressi, devi cercare di tenere strette le molle, io ho usato dei fili d'acciaio che ho infilato dalla penultima spira della molla dalla parte superiore sino alla penultima spira della molla dalla parte inferiore, con relativi morsetti (ho detto fili d'accio perchè ne devi mettere almeno due o tre suddivisi, altrimenti la molla si svirgola tutta)
3) quando sei sicuro che la molla è rimasta compressa dai fili d'acciaio, comincia a scaricare gli ammortizzatori allentando la morsa, vedrai che le molle ovviamente rimangono copresse ed è dalla parte inferiore degli ammortizzatori, che si libera lo zoccolo inferiore dell'ammortizzatore.
Ci sono tre sfere che corrono dentro delle guide prestabilite, ed è tramite queste guide che si riesce a regolare la durezza degli ammortizzatori con l'apposita leva (min, medio, max) Attento che le sfere ti cadono e poi stati attento alla posizione di come lo zoccolo inferiore era montato. Te lo dico perchè se non stati attento, quanto rimonti l'ammortizzatore, la leva di regolazione non torna più nel posto giusto e non riesci più a dargli la regolazione giusta (min, medio, max) quindi ti tocca rismontare e trovare la combinazione giusta (dico combinazione perchà ci sono proprio tre possibilità di montaggio delle sfere, però una sola è quella che fa cadere la leva di registrazione (min, medio, max) al centro.

Forse non mi sono spiegato bene, se non hai capito bene, chiedi pure, non c'è problema cerco di spiegarmi meglio.

E' un piacere collaborare al restauro di uno Scrambler

Aspetto tue notizie, anche in merito al materiale che possiedi.

Ciao, Luca

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
5414867
5414867 Inviato: 20 Ago 2008 20:23
 

Ciao Luca,
bellissima, complimenti icon_biggrin.gif
il materiale tecnico che ho accumulato per il restauro è il seguente:
450 owners manual
1967-70 singles workshop manual supplement
1968 350 scrambler
Ducati monza 1964
Manuale Ducati scrambler
Istruzioni dettagliate per regolare l'anticipo di accensione in presenza del meccanismo di avanzo automatico, che c'è nelle nostre moto.
immagine del disco graduato per regolare l'anticipo
manuale d'officina delle forcelle marzocchi (in inglese), ma non degli ammortizzatori posteriori
Carburatore Dell'Orto tuning guide
Due articoli interessanti sulla ricostruzione delle ruote a raggi (a proposito, l'hai fatto da solo? e hai scelto i raggi inox?)
Manuale completo dei ricambi per ducati 250 350 450
In più ho appena ricevuto il libro cartaceo Ducati Singles Restauration di Mick Walker che so essere la bibbia e mi pare bellissimo ed ho comprato su ebay sempre in cartaceo il manuale di officina "overhead camshaft motorcicles workshop manual" che associato al supplemento che ho già e che ti ho citato prima dovrebbe coprire tutti i lavori sullo scrambler di tutte le cilindrate.
Ho in programma il restauro per questo autunno, quando mi dispiacerà di meno fermare la moto, per adesso studio e raccolgo materiale oltre a fare qualche lavoretto minore.
Se ti serve qualcosa dimmelo. In compenso i tuoi consigli mi saranni molto utili, visto anche lo splendido risultato.
Anche io compro la gran parte dei ricambi dagli Amici dello scrambler
I cerchi li hai cromati o comprati nuovi? E hai per caso trovato un cromatore onesto?
Hai lasciato la vernice originale o hai riverniciato?
Per quanto riguarda gli ammortizzatori non ho capito come smonti i due tronconi dopo avere compresso la molla. Dove hai trovato i paraoli da sostituire ed hai qualche guida?
Non avresti per caso una foto della morsa che hai usato?
Scusami per le troppe domande.
Giovanni
 
5415709
5415709 Inviato: 20 Ago 2008 22:42
 

Ciao Giovanni, grazie per i complimenti.................. è un piacere possedere una scrambler. Ti racconto la vicenda come è andata: nel 1975 mio fratello, più vecchio di me di 4 anni, comprò uno scrambler 250. Io all'epoca avevo 13 anni e ne rimasi abbagliato. Lo tenne però solo un anno perchè come motore non valeva un granchè, si rompeva spesso nonostante mio fratello non lo guidasse alla Valentino Rossi. A quel punto mio padre che ha sempre fatto il meccanico d'auto, stanco di provvedere continuamente alle riparazioni, comprò a mio fratello nell'agosto del 1976 un morini 3 1/2 nuovo, che tutt'ora possiedo (attualmente ha solo 9.000 km - vedi foto) Però dopo qualche anno tornò la nostalgia dello scrambler e da allora ci siamo ripromessi di riacquistarne un'altro (ovviamente usato) Finalmente qualche anno fa ci siamo decisi ad abbiamo acquistato quel 350 che hai visto in foto.

Per quanto riguarda la verniciatura la moto era già stata riverniciata nel serbatoio e parafanghi dal vecchio proprietario, siccome la verniciatura era stata fatta veramente bene, l'ho solo lucidato per bene e ripreso un pò nel filo nero di distacco della cromatura del serbatoio.

Veniamo ai cerchi, ho sostituito solo quello anteriore perchè quello dietro era ancora perfetto, l'ho comprato dagli amici dello scrambler, siccome i raggi erano ancora belli, (non sono in acciaio, sono quelli originali, con quella speciale colorazione porporina) li ho lucidati e rimontati. Ho provveduto da solo allo smontaggio del vecchio e rimontaggio del nuovo, non è molto difficile. La fase più difficoltosa è stata la centratura. Lì sono sincero, mi ha aiutato un meccanico che ripara biciclette (amico di mio padre - non ho speso niente per centrarlo - 10 minuti di tempo)
Non c'era altro da cromare, perchè con un pò di pasta abrasiva e polish la vecchia cromatura è tornata splendente (non è tutto merito mio, perchè era già in buono stato)

Dopo aver compresso la molla, spingi verso l'alto la parte inferiore d'ammortizzatore, ed è a questo punto che si liberano le sfere che ti avevo accennato, a quel punto le sfere si tolgono e siccome hanno anche la funzione di fermo, tirando verso il basso lo zoccolo inferiore dell'ammortizzatore lo stesso si toglie senza problemi, a quel punto togli la molla e tutto il resto. Gli ammortizzatori li ho revisionati, ma senza sostituire i componenti, visto che non avevano una particolare usura (ho cambiato solo l'olio)

Nonostante abbia cercato una guida per gli ammortizzatori, non l'ho travata e sono andato a naso con molta calma.

La morsa che ho usato, è in officina da mio padre, eventualmente, domani vado sino la e farò una foto che poi ti posterò.

La morini che vedi, l'abbiamo comprata nuova all'epoca, ha percorso pochi km, non è mai caduta nemmeno dal cavalletto, è perfetta ed originale in tutto, ha sempre "riposato" in questi anni al riparo e sotto una coperta.

Ci risentiamo, a dirti il vero mi interesserebbe tutto quello che hai anche se mi rendo conto che non è possibile. Dimmi quello che è possibile avere per il resto pazienza.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Ciao Luca
 
5422806
5422806 Inviato: 21 Ago 2008 19:41
 

Ciao Luca
I file tecnici li puoi avere tutti perchè sono liberamente scaricabili dal web. E' stata solo una grande fatica trovarli e sono contento che altri possano utilizzarli.
Questi sono i link per scaricarli:
450 owners manual
1967-70 singles workshop manual supplement
1968 350 scrambler

Bevelheaven.com
Ducati monza 1964
Link a pagina di Epll.no-ip.com
Istruzioni dettagliate per regolare l'anticipo di accensione in presenza del meccanismo di avanzo automatico, che c'è nelle nostre moto.
immagine del disco graduato per regolare l'anticipo
Link a pagina di Liebold.com
manuale d'officina delle forcelle marzocchi ,
Link a pagina di Ducatimeccanica.com
Carburatore Dell'Orto tuning guide
Link a pagina di Ducatimeccanica.com
Due articoli interessanti sulla ricostruzione delle ruote a raggi
Link a pagina di Ducatimeccanica.com
Link a pagina di Docv.org
Manuale completo dei ricambi per ducati 250 350 450
Link a pagina di Ducatimeccanica.com
Anzi penso che se gli amministartori del forum lo trovano utile si potrebbe fare un post specifico con tutte le risorse utili per il restauro dei Ducati monocilindrici, io avrei sicuramente altri indirizzi da dare e penso che potrebbe essere utile a molti. Ho lavorato almeno una settimana per trovare questo materiale perchè molti cercano di vendere questi stessi manuali che puoi avere gratis.
L'unico che veramente mi sembra non si trovi è il manuale di officina "overhead camshaft motorcicles workshop manual" o la sua versione italiana, per questo l'ho comprato in cartaceo. quando lo riceverò se vuoi posso farne delle fotocopie.
Il libro Ducati Single Restauration di Mick Walker lo puoi consultare in parte (solamente icon_sad.gif ) su Link a pagina di Books.google.it
ma è reperibile in italia e costa 29 euro, è bellissimo anche se ti mette un pò d'ansia per tutte le cose che ti vuole fare cambiare nel motore, ma lui restaura moto per corsa in pista, per cui forse esagera un pò icon_wink.gif
Dice anche una cosa interessantissima, la cattiva reputazione dei monocilidrici Ducati in fatto di guasti deriverebbe dal fatto che sono dotati di una pompa dell'olio molto più adatta per le gare che per la strada, per cui oltre a cambiare l'olio frequentemente bisogna un pò smanettare, dice che una Ducati guidata con stile sportivo dura molto molto di più di una usata tranquillamente. Non c'è nulla di peggio per un Ducati monocilindrico che essere affogato ad un basso numero di giri con una marcia alta. Magari è per questo che il mio si è mantenuto bene, mi piace smanettare. Forse tuo fratello avrebbe dovuto fare un pò più il Valentino Rossi con la sua 250, avrebbe avuto meno guai, almeno meccanici.
Come sempre pare che le Ducati siano molto più amate all'estero che in Italia
Bella anche la Morini 3 1/2, ma per me la Ducati scrambler!!!! 0509_doppio_ok.gif

Ultima modifica di gio3 il 16 Nov 2008 14:25, modificato 2 volte in totale
 
5423295
5423295 Inviato: 21 Ago 2008 20:40
 

gio3 ha scritto:
icambio/index.htm
Anzi penso che se gli amministartori del forum lo trovano utile si potrebbe fare un post specifico con tutte le risorse utili per il restauro dei Ducati monocilindrici, io avrei sicuramente altri indirizzi da dare e penso che potrebbe essere utile a molti. He:


infatti linko il post nel topic dedicato ai manuali di manutenzione. Grazie icon_wink.gif
 
5474468
5474468 Inviato: 27 Ago 2008 19:09
 

I lavori procedono, mi sapreste consigliare su come cercare di eliminare questi punti di ruggine dalla cromatura del serbatoio? La pasta abrasiva è una buona idea? Soprattutto mi interesserebbe evitare che rifioriscano in fretta.

immagini visibili ai soli utenti registrati


Ogni suggerimento sarà molto gradito.
 
5477077
5477077 Inviato: 27 Ago 2008 23:38
 

Giovanni, sono quà, ho fatto la foto dell'attrezzo che ho usato per comprimere gli ammortizzatori. E' un vecchio attrezzo che ha costruito mio padre per smontare gli ammortizzatori d'auto. Ovviamente quelli della moto sono più piccoli e quindi ho dovuto mettere uno spessore alle due estremità.

Ho visto il serbatoio, per quanto riguarda la ruggine, non riesco a rendermi conto quanto ha intaccato la cromatura, però tentare non nuoce.

Io farei così (l'ho fatto nei cerchi con ottimi risultati) ho preso dei fazzoletti di carta (quelli per soffiare il naso) gli ho imbevuti con un pò di svitol (lo sbloccante per la ruggine), ho bagnato per bene la superficie interessata ed ho lasciato agire per un pò di tempo. Poi con i fazzoletti di carta ho sfregato sopra la ruggine che ha cominciato a staccarsi.
Quando ho visto che la ruggine era praticamente venuta via, ho preso un pò di pasta abrasiva (quella fina però) ed ho lucidato la cromatura, con passaggio finale di polish.

Io ho ottenuto un ottimo risultato (l'ho fatto anche sul mio serbatoio, anche se era in condizioni migliori)

Se qualcun altro ha idee migliori, ben venga....

Ciao Luca


immagini visibili ai soli utenti registrati

 
5487776
5487776 Inviato: 28 Ago 2008 20:29
 

Grazie Luca, ho già fatto due test con i prodotti che avevo in casa, olio svitante Saratoga e CRC marine su due incrostazioni tra le più grosse, sono riuscito a rimuoverne circa il 50% della superficie, forse con un pò più di attività per il CRC, può darsi che sia solo un impressione perchè è il mio sbloccante preferito icon_wink.gif
Se qualcuno ha degli altri prodotti da suggerire sarei felice. Mi sembra che il problema sia che non riesco a fare restare in contatto l'olio svitante con la ruggine, infatti cola lungo la superficie. Che ne pensate se intorno ci faccio una specie di diga circolare con del sigillante siliconico trasparente che poi non dovrebbe essere difficile da rimuovere?
Ho ancora qualche giorno prima di agire perchè intanto devo fare il trattamento antiruggine interno al serbatoio, per cui ogni suggerimento è gradito.
Grazie per la foto della morsa, avevo anche trovato questo topic che propone qualcosa di molto simile Come smontare e rigenerare gli ammortizzatori proverò a fare qualcosa di simile, ma ho ancora tempo.
 
5488570
5488570 Inviato: 28 Ago 2008 21:53
 

Giovanni, proprio oggi, mentre navigavo in giro ho trovato delle foto dove si vedono gli ammortizzatori smontati (ricordi le famose tre sfere????)
Ti posto le foto, cosi ti fai un'ulteriore idea.

Ciao Luca

immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati

 
5498162
5498162 Inviato: 29 Ago 2008 19:12
 

Grazie Luca per le foto, adesso so cosa troverò quando smonto gli ammortizzatori icon_biggrin.gif
Oggi ho fatto il trattamento antiruggine con acido fosforico e resina epossidica all'interno del serbatoio, è venuto benissimo.
Ho rifatti i filtri della benzina dei rubinetti del serbatoio, che erano tutti marci, con una rete di acciaio inox, impeccabili.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Un rubinetto perde quando è in posizione aperto, la benzina cola dal perno centrale e poi segue lungo la leva di apertura. Ho già provato ad aprirlo e pulirlo ma non capisco il problema, temo sia la placchetta di teflon o simile, su cui gira il tamburo del rubinetto, che sia stata corrosa dalla benzina verde. Qualcuno mi sa dare dei suggerimenti per ripararlo?
 
5524995
5524995 Inviato: 1 Set 2008 22:52
 

Ed ecco il carburatore dopo una notte nel solvente nitro (tranne le parti in gomma ed il galleggiante) ed un pò d'olio di gomito, adesso è in attesa di un bel set di guarnizioni nuove in arrivo. Mi chiedo se il colore giallino del corpo è un residuo di incrostazione o la finitura originale aveva quel colore. Mi sembra di ricordare che questi carburatori erano un pò giallini e non lucidi, ho quindi il dubbio se devo insistere o meno nella lucidatura.

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
5525497
5525497 Inviato: 1 Set 2008 23:37
 

Io dico che dovresti migliorarlo un pò. Il mio l'ho lavato con il liquido lavamotori, lasciandolo a bagno. Posso dirti che è venuto chiaro dappertutto. (riconosco che non è facile)

Ciao Luca T.
 
5556947
5556947 Inviato: 4 Set 2008 11:26
 

Ciao a tutti.Sono in procinto di riassemblare uno scrambler 450,del quale ho verniciato tutti i pezzi perche' era troppo messo male.
Appena iniziera' la brutta stagione comincero' con i lavori,anche se mi aspetto qualche difficolta' perche' ho praticamente la moto in mille pezzi dentro a dei contenitori.Casomai,strada facendo vi chiedero' aiuto.
N.B. Anche a me e' stato detto che gli scrambler non vanno usati come fossero harley davidson a pochi giri,ma condotti con guida allegra e su' di giri.
Inoltre un altro problema era che ai tempi,questi motori,venivano riparati o mantenuti da meccanici che non conoscevano le caratteristiche tecniche e non disponevano dell'utensileria necessaria,e quindi molte magagne nascevano li'.
Saluti,Luca
 
5564033
5564033 Inviato: 4 Set 2008 19:54
 

Ciao Oscar,
Se è già tutta smontata e pulita sei un pezzo avanti. Io sono a metà strada nello smontaggio e restauro dei componenti. Adesso sto pulendo i mozzi delle ruote prima di rimontare dei cerchi nuovi, operazione che sò essere molto impegnativa icon_confused.gif
Buon lavoro icon_wink.gif
 
5564565
5564565 Inviato: 4 Set 2008 20:53
 

Io ho dovuto cambiare cerchi e raggi...per cui li' sono gia' a posto....
Saluti,Luca
 
5577088
5577088 Inviato: 5 Set 2008 20:29
 

Visto che entrambi avete cambiato il cerchione anteriore forse mi potete dare una risposta:
Ho misurato un offset verso sinistra (la parte del mozzo freno) della flangia del mozzo anteriore di circa 4 mm. Era così anche nelle vostre moto? Avete assemblato il cerchione con lo stesso offset?
 
5585321
5585321 Inviato: 6 Set 2008 20:54
 

Ho già ricostruito la ruota anteriore, non era poi difficile e l'offset è venuto uguale.
Se qualcuno dovesse farlo consiglio il bellissimo articolo Link a pagina di Thumpertalk.com
L'unica cosa da fare differente è che sul mozzo dello scrambler 1° serie bisogna montare per primi i raggi voltati in avanti e con la testa in fuori nel mozzo (leading spokes), prima di dx e poi di sn

immagini visibili ai soli utenti registrati



quindi a questo punto i raggi con la testa in dentro uno per parte per non essere ostacolati dagli incroci. Il risultato con i raggi in acciaio inox ed i cerchi nuovi

immagini visibili ai soli utenti registrati



Poi mi sono costruito una dima millimetrata usando il telaio e la forcella posteriore, un pezzo di tubolare, filo di ferro, elastico ed un calibro

immagini visibili ai soli utenti registrati



La tolleranza nel centraggio è già intorno ai 2 mm, ma domani cerco di migliorarla ancora un pò seguendo le istruzioni dell'articolo ciatto sopra.
 
5604347
5604347 Inviato: 8 Set 2008 20:47
 

OK fatto, centrate e verificate entrambe le ruote, tutto da solo, ottenuta una tolleranza di 0,2 mm, non male, per la seconda ruota ci ho messo solo un paio d'ore. E i raggi suonano come le corde di un violino, sono molto soddisfatto, pensavo fosse molto più difficile. icon_biggrin.gif
Adesso la forcella Marzocchi. Ho provato a liberare i bulloni di fermo sui due supporti solidali al cannotto di sterzo, ma lo stelo non si muove. Se qualcuno lo ha già fatto sarei molto grato di ogni suggerimento.
 
5605274
5605274 Inviato: 8 Set 2008 22:02
 

Devi togliere i tappi sopra gli steli (sono i tappi vicino la strumentazione, da dove poi metterai l'olio)

Ciao, Luca
 
5618878
5618878 Inviato: 9 Set 2008 21:23
 

OK grazie Luca, i tuoi consigli sono sempre preziosi, il mio manuale delle forcelle Marzocchi diceva di togliere il tappo solo dopo averle smontate piazzando gli steli in una morsa con protezione, evidentemente Ducati ha scelto dei tappi custom.
 
5700552
5700552 Inviato: 16 Set 2008 21:59
 

Ho trovato alla fiera di Imola il Ducati MKIII and Desmo singles workshop manual Haynes che è veramente molto dettagliato e penso mi aiuterà molto a terminare il restauro.
Smontato il forcellone posteriore, il perno è usurato e le boccole un pò meno icon_sad.gif
I miei manuali dicono che è quasi costante visto il difettoso sistema di ingrassaggio. Ho già ordinato il perno e vedrò se devo far rifare le boccole. Penso di mettere un secondo ingrassatore per evitare il ripetersi dell'usura.
Smontato il cannotto di sterzo col le scatole portasfere Magistroni, era pieno di ruggine con le sfere consumate, anche questo pare sia molto frequente, ma le scatole portasfere cromate non hanno gioco e sono in buono stato, icon_smile.gif penso di cavarmela con le sfere nuove che ho già in casa e sono molto economiche.
 
5710516
5710516 Inviato: 17 Set 2008 20:05
 

Sono riuscito a rimontare le nuove sfere nella scatola portasfere del cannotto di sterzo, un vero lavoraccio, le ho annegate nel grasso per tenerle in posizione mentre le rimontavo, comunque il risultato mi sembra perfetto icon_smile.gif
 
5736451
5736451 Inviato: 19 Set 2008 21:37
 

Dopo molto pensare e studiare e con l'aiuto prezioso di enricopiozzo e RenPag con il topic sul restauro degli ammortizzatori e sulla morsa per ammortizzatori autocostruita e di lucat che mi ha spiegato come fare con i miei, sono finalmente riuscito a revisionare gli ammortizzatori posteriori.
Nel mio caso è un pò più complicato perchè sono i Marzocchi con regolazione di carico e bisogna comprimere la molla e non la ghiera di regolazione.
Ho pertanto pensato di fare una piccola guida passo per passo per chi si dovesse trovare ad affrontare lo stesso problema che mi è costato parecchi grattacapi.
La soluzione più elegante è certamente quella che potete trovare a questo link, ma io non ho la capacità di fare un simile lavoro di precisione con i metalli. Così ho pensato di ripiegare con un sistema più rozzo, morsa rudimentale e cavi in nylon (banale spago agricolo per pressatrice).

immagini visibili ai soli utenti registrati


una volta pressata la molla la ho fissata tre cavi di nylon fissati alla prima spira accassibile e legati nella boccola di attacco opposta.
il risultato è che rilasciando la morsa la molla resta compressa

immagini visibili ai soli utenti registrati


A questo punto basta abbassare la ghiera di protezione delle sfere ed alzare quela di regolazione per accedere alle tre sfere di blocco. Conviene in precedenza avere regolato l'ammortizzatore sul carico minimo, si deve comprimere meno icon_wink.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati


Tolte le tre sfere (si può utilizzare una calamita per prenderle con sicurezza ed evitare di perderle come suggerisce il sito citato sopra) si sfilano le due ghiere, si rimette l'ammortizzatore nella morsa e si ricomprime un pò per sciogliere il nodo dei cavi.

immagini visibili ai soli utenti registrati


Si allenta ancora e si smonta il tutto.
Ho utilizzato il kit degli Amici dello Scrambler cambiando paraoli e gommino di fine corsa (non era rovinato) e riempiendo con 50cc di olio speciale.
Naturalmente ho smontato il pistoncino e pulito il tutto facendo attenzione a rimontare le rondelle nel giusto ordine. Il sito citato prima suggerisce di non stringere troppo il dado che fissa il pistoncino allo stelo per evitare di limitare il gioco a valvola formato dalle rondelle che contribuisce allo smorzamento idraulico.

immagini visibili ai soli utenti registrati


Ed ecco il tutto pronto per essere rimontato dopo aver verificato la lunghezza della molla

immagini visibili ai soli utenti registrati


Unico rimpianto non avere preso il kit che conteneva anche gli steli nuovi, i miei erano quasi perfetti ma una lievissima usura si poteva notare ed il tutto costava solo 14 euro in più icon_redface.gif
Grazie ancora a tutti per l'aiuto e spero di essere utile a chi debba ancora fare questo lavoro.
 
5737137
5737137 Inviato: 19 Set 2008 22:44
 

Sono contento per te che sei riuscito nell'impresa. Solo chi ha provato prima può capire.

Ciao Luca T.
 
5741945
5741945 Inviato: 20 Set 2008 18:44
 

Hai proprio ragione, è un impresa, ma poi la soddisfazione è grande. Erano quasi scarichi di olio e perdevano e l'effetto ammortizzante idraulico era quasi nullo, adesso sono come nuovi icon_biggrin.gif .
Grazie ancora per l'aiuto prezioso.
Un ultimo consiglio per chi si accingesse a farlo, lavorate in un luogo ordinato, non come me, mi era caduta una sfera nel rimontare e ci ho messo mezz'ora per ritrovarla icon_redface.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 12
Vai a pagina 123...101112  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaForum Ducati d'epoca

Forums ©