Leggi il Topic


Indice del forumGrand Prix e Pistate

   

Pagina 1 di 6
Vai a pagina 123456  Successivo
 
Comportamento in pista: Smanettoni vs. Fermoni
4804399
4804399 Inviato: 16 Giu 2008 22:14
Oggetto: Comportamento in pista: Smanettoni vs. Fermoni
 



Dr_Ergal ha scritto:


Corro in pista dal 96, e devo dire che da quando ho lasciato a casa il cronometro mi diverto il doppio icon_wink.gif

Gli idioti che non sanno comportarsi in pista ci sono sempre stati, è vero, ma adesso che la moto è di moda ce ne sono molti di più; vero è che in 12 anni di pista questa è stata la mia prima pistata di domenica: durante la settimana, infatti, di C0GLI0NI simili se ne vedono pochissimi


ciao ergal

premetto che se qualche c******e vi ha toccato, tamponato o roba simile, sono il primo a condannarlo,
però...
Non è assolutamente da condannare chi va in pista cercando il decimo di secondo sul tempo, io sono uno di quelli e la pista nei giorni di prove libere è fatta per questo (non per passare una giornata in allegria a fianco dei propri amici. quelli si incontrano e ci si scherza nel paddock).
E' giusta la goliardia, lo scherzo e la burla, ma a mio avviso non è giusto andare in pista pensando "ma stavolta invece di fare il giro dei 4 passi ci andiamo a divertire facendo cose nuove in pista"!!
In pista, al contrario della strada, sono pericolosi quelli che "vanno piano", ma non lo dico per cattiveria o per chissà quale altro motivo, ma semplicemente perchè la maggioranza delle persone cerca il proprio limite e quindi cerca di andare più forte che può. Per questo chi va lento è di intralcio.
Se la pista fosse un posto dove si va piano, sarebbero quelli che vanno forte a disturbare.
Premetto che non mi riferisco a te o al tuo gruppo quando dico "quelli che vanno piano".
Prendendo però ad esempio la tua sesta foto, al tornante, si vede il bmw sull'esterno che è impegnatissimo in una piega molto "stradale".
Per carità, ci sono molti motivi per cui uno può andar piano in una curva, ma se quella fosse stata la sua andatura fissa, non sarebbe stata una cattiva idea se prima di andare in pista avesse fatto qualche corso di guida in pista per prendere confidenza ed aumentare le sue prestazioni.
ripeto, se qualcuno ha fatto qualche scorrettezza nei vostri confronti è da condannare, come però sono da condannare tutti quelli che vanno in pista pensando di essere a fare il solito giro domenicale per strada.
L'errore che fanno in troppi, sia piloti che cercano di limare il decimo di secondo, sia fermoni della domenica, è quello di prendere sotto gamba la pista.
La pista è una cosa divertente ma molto, molto pericolosa, e quindi sono pericolosi tutti quei comportamenti che ne amplificano la pericolosità.
In pista bisogna sempre andare al massimo delle proprie possibilità, in pista siamo soli e non bisogna mai per nessun motivo aspettare il compagno, si gira più forte che si può e ci si ritrova nel paddock. In pista non bisgna mai uscire bruscamente dalla traiettoria convenzionale.

Dr_Ergal ha scritto:

E' un ritrovo più goliardico che competitivo, ed è la formula che io preferisco.


Scusami ma questa frase non sono proprio riuscito a digerirla.
se volete fare un ritrovo goliardico lo potete fare in qualche ristorante, non certo all'interno di un circuito, dove c'è gente che si impegna a cercare il proprio limite.
questo comportamento è condannabile quanto quello dei valentinirossi che si avventurano in staccatone sopra le loro possibilità dall'esito incerto. sono entrambi comportamenti pericolosi.
saluti
 
4804870
4804870 Inviato: 16 Giu 2008 22:50
 

Dr_Ergal ha scritto:
wizz ha scritto:
Un lavoro così, non l'avevo mai visto! icon_eek.gif


Grandissimi ragazzi, davvero, non avevo mai visto delle moto così in pista (parlando dei BMW, se era la prima volta, avete avuto fegato!) icon_wink.gif



No, non è la prima volta: trattasi della "Sfida dei Cancelli" che è nata come "disfida di barletta" icon_mrgreen.gif tra le comunità internet di Guzzi (animaguzzista), BMW (Quellidellelica), Triumph (numerotre) e Buell (non lo so icon_mrgreen.gif ).
E' un ritrovo più goliardico che competitivo, ed è la formula che io preferisco.

Corro in pista dal 96, e devo dire che da quando ho lasciato a casa il cronometro mi diverto il doppio icon_wink.gif


Gli idioti che non sanno comportarsi in pista ci sono sempre stati, è vero, ma adesso che la moto è di moda ce ne sono molti di più; vero è che in 12 anni di pista questa è stata la mia prima pistata di domenica: durante la settimana, infatti, di C0GLI0NI simili se ne vedono pochissimi




Ciao, se vuoi organizzare giornate con "sfide tra cancelli" e deventi goliardici in cui poter dare a tutti la possibilità di girare in tranquillità, puoi tranquillamente noleggiare il circuito.

Io con altri amici del Gruppo Campania l'ho fatto più volte, per poter dare la possibilità a chi non ha mai girato di poterlo fare in sicurezza e tranquillità, per stare tra amici e per un evento goliardico durante il quale fare due risate tra amici.

Se andate a girare in pista, durante una giornata di turni liberi, con un andatura turistica, e magari con poca esperienza, ad essere fuori luogo e pericolosi siete voi, ma tu queste cose dovresti saperle bene, è da '96 che giri in pista! icon_wink.gif
 
4807291
4807291 Inviato: 17 Giu 2008 9:19
 

Biagioluc ha scritto:
Prendendo però ad esempio la tua sesta foto, al tornante, si vede il bmw sull'esterno che è impegnatissimo in una piega molto "stradale".


Ti stai riferendo a questo individuo qui icon_wink.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati



Parto proprio da questa affermazione per mostrarVi quanto siate in errore, e l'esempio più eclatante è proprio il tipo additato da Biagioluc, che è stato costantemente tra i più VELOCI IN PISTA IN ASSOLUTO (non solo tra di noi), sorpassando (in sicurezza) moltissima gente fomentata e convinta in sella alla sua moto ultraracing, che prendeva indubbiamente la cosa molto sul serio... icon_wink.gif
La sesta foto in questione ritrae me e il mio gruppo nel primo o secondo giro, quindi con gomme fredde e muscolatura ancora più fredda, e da quel che mi risulta è obbligo di TUTTI (esclusi quelli "seri" con le termocoperte) andare con circospezione nei primi giri, sia che si abbia una BMW sia che si abbia una Desmosedici.

Da qui si evidenzia, a mio avviso, un Vostro eccessivo fervore nei confronti della "questione pista", ma quel che più onestamente mi spaventa dai Vostri asserti è che state palesemente facendo confusione tra giornata di prove libera tra AMATORI e LICENZIATI.
Biagioluc ha scritto:
Non è assolutamente da condannare chi va in pista cercando il decimo di secondo sul tempo...

Ecco, sta proprio qui l'errore !!! icon_wink.gif
Come da regolamento federale (almeno questo è quello che hanno insegnato a me in Federazione), in una giornata di prove libera tra AMATORI (come quella "incriminata") è VIETATO correre cercando il limite del tempo sul giro quando si è in presenza di traffico, cioè QUASI SEMPRE.
In caso di presenza in pista di altri piloti si deve tenere un comportamento accorto e volto alla sicurezza, tralasciando la perfomance sul giro secco.

Ti posso assicurare che molti dei miei amici "goliardi" sorpassavano molti dei pistaioli intenti a cercare il "giro secco", e alzavano il loro laptime di molti secondi pur di effettuare una manovra sicura per loro e per gli altri, e QUESTO deve essere lo spirito con cui girano degli amatori.
Al contrario, moltissimi "valentinirossi" ignoravano le regole di sicurezza e rischiavano la loro e (soprattutto) la altrui sicurezza pur di non sacrificare il loro "giro lanciato" icon_confused.gif , e sta proprio qui l'errore.

Ah, tutto questo premettendo che sotto una soglia minima di abilità, nessuno dei tipi in questione sarebbe entrato in pista; questa è una cosa che ripeto da anni, anche quando ho fatto da istruttore in pista.

Francamente, da quel che mi dite e da come Vi ponete, per Voi non restano che le giornate dei LICENZIATI, dove si va solo ed esclusivamente a lavorare sul laptime e sulla prestazione asoluta, perchè nelle giornate tra AMATORI si deve sì correre (si entra in pista per questo) ma tenendo la concentrazione prima di tutto sul traffico e sulla sicurezza, e solo in seconda battuta ci si può buttare a limare il proprio record.

E non lo dico io, lo dice la FMI.


Luisss ha scritto:
se vuoi organizzare giornate con "sfide tra cancelli" e deventi goliardici in cui poter dare a tutti la possibilità di girare in tranquillità, puoi tranquillamente noleggiare il circuito.


Giustissima filosofia icon_wink.gif
In effetti stavo pensando la stessa cosa riguardo a moltissimi "smanettoni" che sorpassavamo frequentemente, e che in sella alle loro moto racing erano talmente lenti da essere un serio pericolo, se fossimo stati tra LICENZIATI; ma per fortuna era una giornata di AMATORI, e quindi rallentavamo per non creare pericolo ed alla prima occasione di sorpasso in sicurezza (rettilineo, uscita di curva...) li lasciavamo alle spalle e concentrarsi sulla loro giornata in pista, mentre noi ci godevamo la nostra. icon_wink.gif
Corro in pista da 12 anni, è vero, e devo dire che per la mia (pur limitata, lo ammetto) esperienza posso dire che gli elementi pericolosi non sono i lenti che CONOSCONO E APPLICANO IL REGOLAMENTO, ma i veloci e arroganti che non lo conoscono o non lo applicano.

Io giravo al Mugello in 2:14, che è un tempo men che mediocre, lo riconosco icon_confused.gif , ma avendo applicato il regolamento posso affermare di non aver mai intralciato nessuno, e allo stesso tempo ho sempre potuto sorpassare in sicurezza quei (pochi) piloti più lenti di me quando entrambe la parti (sorpassato e "sorpassante") applicavano i dettami del regolamento.


Il termine "goliardia" si riferiva invece proprio ad un atteggiamento che sembra essere il contrario del Vostro, ossia quello di correre e sfogarsi in libertà e sicurezza ma senza l'affanno del cronometro; il che, come evidenzia la foto di apertura, non vuol dire andare piano; vuol dire correre ad un livello superiore a quello di moltissima gente presente in circuito, applicando tutte le norme di sicurezza e con scrupolosa preparazione tecnica del prorio mezzo (la sicurezza dev'essere il PRIMO IMPERATIVO) ma senza stare ad affannarsi cercando la prestazione sul giro secco. Tra di noi c'era un tipo, con Aprilia RSV1000 che ha girato solo nel pomeriggio, che gira intorno all' 1:25 e che quindi va piuttosto forte; eppure, stranamente (secondo Voi, a quanto pare), pur girando insieme a noi non ci ha mai creato situazioni di pericolo, nè noi l'abbiamo creata a lui: quando ci incrociava rallentava quel pizzico che serviva per mantenere il margine di sicurezza, ci sorpassava e riprendeva la sua corsa, cercando magari il giro secco alla successiva tornata, e non era la morte di nessuno...

Spero di essere stato esaustivo icon_wink.gif

Ultima modifica di Dr_Ergal il 17 Giu 2008 10:05, modificato 1 volta in totale
 
4809292
4809292 Inviato: 17 Giu 2008 12:00
 

sarebbe ora che gli autodromi invece di guardare solo al colore dei soldi iniziassero ad abbassare i prezzi e dedicare giornate e turni separati per vari gradi di esperienza dei piRloti... non ci vorrebbe molto economicamente, basta dare (gratis!) un trasponder a chi gira, dargli la stampata o il file dei tempi, cosi' la volta successiva che prenota (in qualsiasi circuito) si puo' giudicare (in base alle volte precedenti) in quale categoria farlo girare..... basterebbe solo volerlo, i costi sarebbero minimi.

io, col mio cancello (foto sotto), nelle mi uscite saltuarie in pista, mi son trovato a passare all'esterno dei gixxer chittati da spavento e guidati da orrore.... e sono stato passato da 125 2t piegati da motogp....


comunque, grande giornata....
eeeeevvvvvvvvaaaaaaaaaaaaaaaaaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
4809514
4809514 Inviato: 17 Giu 2008 12:15
 

cidi ha scritto:
sarebbe ora che gli autodromi invece di guardare solo al colore dei soldi iniziassero ad abbassare i prezzi e dedicare giornate e turni separati per vari gradi di esperienza dei piRloti...


esperienza... e intelligenza, direi; quei "piloti" (uso l'accezione più canzonatoria del termine) che entrano in pista alla "cel'hopiùduroio" dovrebbero essere semplicemente allontanati dal circuito e amen.

Tanti anni fa, quando il business era molto meno gonfio, lo facevano.
 
4809763
4809763 Inviato: 17 Giu 2008 12:33
 

Secondo me possiamo convivere noi cancelli con i piloti che cercano il tempo: è sufficiente, per noi, cercare di comportarci nel modo più corretto possibile (non tagliare le traiettorie e cercare di andare a velocità sempre da "minimo sindacale") e per chi cerca il tempo, accettare che, aihme, quando si trova traffico, il giro veloce possa essere abortito.
 
4810187
4810187 Inviato: 17 Giu 2008 13:02
 

Io credo che siano cretini sia tra i missili che tra i fermi, e penso che su questo siamo tutti d'accordo.

Ci sono alcune cose da dire però: Adria è una pista tutto sommato monotona, facile, che per i principianti va benissimo.

Se vai forte lo sai, sai che Adria è così e penso che tu missile debba accettare il fatto di trovarti in mezzo alla pista più lenta, gente inesperta, gente che non sa bene quello che fa. Questo lo devi accettare anche se sai che è pericoloso.
La cosa secondo me inaccettabile è che venga permesso a un GS1150 di entrare in pista in mezzo a moto solo pista, questa è follia!!!!!
Un cerchio da 19 con le gomme touring in pista!!!! Da ricovero! Io fossi stato quello con la BMW almeno gli avrei messo delle gomme serie, e se fossi stato un responsabile del circuito gli avrei proibito di entrare.
Con quelle gomme se tieni un bel ritmo le cuoci, non tengono più niente e cadi, rischiando di buttare in terra anche uno di quei valentini mancati che tanto ti spaventano, ma che magari ti passano e vanno via per la loro strada.

Ad Adria ci ho girato una sola volta e mentre aspettavo il mio turno ho visto un col kawa solo pista che faceva le curve dritto e non apriva tutto neanche in rettilineo: uno così è un PERICOLO e farebbe meglio a starsene a casa, ma questo è un caso limite.

A franciacorta invece mi sono trovato davanti branchi di paracarri in piena traettoria che zigzagavano, mano sulla coscia, e si parla di 7o8 moto tutte insieme!!
Io, che non sono Gesù Cristo, mi incazzo, perchè tu fermone hai tutto il diritto di andare piano, ma devi anche lasciarmi passare, appena uscito dai box te ne stai a lato, non in traettoria, e non è che visto che sei appena uscito dai box vai a 30 all'ora e chiacchieri con gli amici.
In una situazione come questa io ne passo anche tre alla volta, anche vicino, perchè se non sto vicino a uno centro un altro, non mi sento un cretino perchè in pista cerco di andare forte.
In più vorrei dire che chi si lamenta ora di quelli che fanno le staccate assassine è facile che le farà lui stesso l'anno prossimo o tra due anni.
Ciaociao
 
4810611
4810611 Inviato: 17 Giu 2008 13:29
 

io donmenica cero e posso confermare che ho trovato troppa gente che sarebbe meglio andasse a fare la gita sul lago piuttosto che venire in pista .io non mi ritengo un fenomeno ma neanche un paracarro e in tutta la mattina mi ha passato una sola persona in compenso ho trovato tanti che invece che concentrarsi sulla guida pensavano a salutare le fidanzate in tribuna e cose simili.
non mi venite a dire che uno con un gs 1100 non è di intralcio a chi ha una supersportiva perchè io l'ho passato svariate volte e all'esterno perchè prendeva tutta la pista e con il rischio che in caso di scivolata mi portava in terra
affittatevi la pista solo per voi ma per piacere non venite quando gira gente con le supersportive . Se sono 12 anni che vai in pista certe cose le dovresti conoscere e se tu lasci il trasponder a casa non puoi pretendere che tutti facciano come te
 
4810751
4810751 Inviato: 17 Giu 2008 13:39
 

io non capisco perchè date per scontato che se uno gira forte allora compie gesti scorretti ed azzardati nei confronti di chi gira più lento icon_rolleyes.gif

comunque l'unico errore è fare entrare in pista tutti insieme, a prescindere dal passo, il resto sono solo chiacchiere icon_wink.gif
 
4810768
4810768 Inviato: 17 Giu 2008 13:40
 

Gatzpacho ha scritto:
.....
Un cerchio da 19 con le gomme touring in pista!!!! Da ricovero! Io fossi stato quello con la BMW almeno gli avrei messo delle gomme serie, e se fossi stato un responsabile del circuito gli avrei proibito di entrare.
Con quelle gomme se tieni un bel ritmo le cuoci, non tengono più niente e cadi, rischiando di buttare in terra anche uno di quei valentini mancati che tanto ti spaventano, ma che magari ti passano e vanno via per la loro strada.
.....


Un cerchio da 19 con le gomme touring su piste corte come adria non lo cuoci neanche il 14 di agosto.
E' troppo pieno di gente con moto della madonna che aprono a manetta sui rettilinei e poi in curva sono li in mezzo a rompere i maroni.
Per cuocerlo devi avere curve libere per 5 o 6 giri ...... ma questo è difficile da ottenere, quasi impossibile.
 
4810837
4810837 Inviato: 17 Giu 2008 13:45
 

dataware ha scritto:
Secondo me possiamo convivere noi cancelli con i piloti che cercano il tempo: è sufficiente, per noi, cercare di comportarci nel modo più corretto possibile (non tagliare le traiettorie e cercare di andare a velocità sempre da "minimo sindacale") e per chi cerca il tempo, accettare che, aihme, quando si trova traffico, il giro veloce possa essere abortito.


ESATTO !! 0509_up.gif

Per disciplinare tutto questo esiste infatti un regolamento federale, che dovrebbe essere spiegato in sessioni di briefing ad ogni ingresso.
Mi fa piacere notare che almeno la maggioranza di noi (eccezion fatta appunto per gli esagitati del cronometro) la pensi così.

Chi inizia a pensare al cronometro (quindi vuole GIUSTAMENTE correre al massimo delle sue possibilità e migliorarsi) deve prendersi una licenza e correre tra licenziati; se decide di star tra gli amatori, E' OBBLIGATO a convivere con gente lenta o inesperta (purchè corretta, ovviamente), e prenderla con maggior leggerezza.

Il "cel'hopiùduroio" ha portato molta gente nelle vie di fuga, quando andava bene... icon_confused.gif


dvl71 ha scritto:
ho trovato tanti che invece che concentrarsi sulla guida pensavano a salutare le fidanzate in tribuna e cose simili

Concordo con te: quella gente dovrebbe starsene fuori dalla pista. Tutti gli altri che entrano per correre, invece, hanno diritto di starci, purchè applichino il regolamento.

dvl71 ha scritto:
non mi venite a dire che uno con un gs 1100 non è di intralcio a chi ha una supersportiva

Non saprei: proviamo a domandarlo ai tipi con la supersportiva che sono stati sverniciati dal GS icon_mrgreen.gif
 
4810909
4810909 Inviato: 17 Giu 2008 13:50
 

Luisss ha scritto:
io non capisco perchè date per scontato che se uno gira forte allora compie gesti scorretti ed azzardati nei confronti di chi gira più lento icon_rolleyes.gif


E chi ha detto che giravano forte?
Io ho solo scritto che erano degli idioti, mica che erano veloci icon_mrgreen.gif

Alcuni di loro tenevano un passo che era facilmente sostenibile anche da un fermone come me: ciò su cui verte la discussione non è tanto la velocità di un pilota quanto la sua correttezza, intesa anche e soprattutto come applicazione del regolamento di pista. icon_wink.gif
 
4811383
4811383 Inviato: 17 Giu 2008 14:21
 

Ciao a tutti ragazzi;
caro Dr_Ergal...visto e considerato che, l'altro dei due "smanettoni" alle tue spalle mentre scarichi la moto sono io , mi sento un attimo tirato in causa.Inutile ripetersi in discorsi gia fatti pero mi sembra doveroso ricordavi (visto che parlate di regolamenti,licenziati,buon senso e chi piu ne ha piu ne metta)che quando si scaldano le gomme si deve restare fuori traiettoria! (vedi sesta foto)A me non sembra che siate fuori dalla traiettoria ideale,comunque a sentire certi discorsi mi sembra che non si riesca piu ad andare forte nemmeno in pista...............allora mi dite cosa bisogna fare?Per strada giustamente non si deve e non si puo anche perche a volte si incrociano certe moto che sembrano "autobus"con borsoni tanto larghi che al passaggio stretto dell'esame di guida avrebbero buttato a terra i birilli,in pista nemmeno, perche questi personaggi presi da una voglia irrefrenabile di smanettite acuta tolgono i borsoni , si buttano dentro e si lamentano se c'e gente che va forte................allora ditemi voi ,c'è una soluzione?
personalmente vado in pista per divertirmi e poter girare in sicurezza senza andare a tirare per le strade e se riesco cerco di limare un decimo dal mio tempo,purtroppo ci sono giornate come quella di domenica scorsa con un sacco di "paracarri"che girano, si guardano attorno,salutano la gente in ribuna(vedi foto in piega)e sorpassano quando ci sono le bandiere gialle................quindi prima di lamentrsi di quelli come me e molti altri che hanno voglia di tirare una staccata ,o fare una curva con le orecchie per terra, spigate certe cose a chi portate in pista per la prima volta.........
Girando sui forum o facendo semplicemente una ricerca in internet si trovano un sacco di organizatori che fanno corsi per neofiti,(adirittura anche il tinga organizza pistata per neofiti)quindi lancio un caloroso invito a tutti coloro che si identificano in questa categoria di prendere un po piu di confidenza con la pista onde evitare di trovarsi o creare situazioni pericolose prima di improvvisarsi e lanciarsi in una mezza giornata pistaiola!!!!
 
4811678
4811678 Inviato: 17 Giu 2008 14:40
 

gixer71 ha scritto:
prima di lamentrsi di quelli come me


Quelli come te?!?!? icon_eek.gif

In questo mio post c'era unicamente un'invettiva verso gli arroganti (veloci o lenti che siano) che non conoscono il regolamento della pista o che non lo applicano, non verso i piloti veloci.

Mi vuoi dire che tu sei uno di quegli arroganti?!?!? icon_eek.gif

In questo caso mi spiace molto, e mi dispiace ancora di più che abbia scambiato la mia battuta (il mio "smanettoni" era una lode, non un'offesa sarcastica, visto che io stesso faccio parte di un forum che si chiama proprio "smanettoni") per una presa in giro.
Ci dovrebbe essere maggior leggerezza, sui forum, invece ci si prende (io per primo) un po' troppo sul serio...


Domenica ho trovato persone che andavano come un treno, e quando mi sorpassavano non mi hanno MAI infastidito, nè tantomeno io ho infatidito loro. Lo sai come mai? Perchè esiste un regolamento fatto apposta per disciplinare queste situazioni, e se lo si applica gira tutto come un orologio. Chiaro che chi vuole fare il best lap dovrà aspettare il giro successivo, sempre sperando che non trovi qualche altra persona normale davanti. Ma è normale, in fondo si è tra turni di AMATORI.


Mi sembra che si stia facendo un po' di confusione, qua dentro: la vertenza è sull'applicazione del regolamento di pista, non su chi deve entrare in pista in base alla moto che ha o le sue capacità. Altrimenti tutta quella gente sverniciata da un GS che dovrebbe fare, darsi all'uncinetto acrobatico? icon_mrgreen.gif
E per andare forte in pista non ci sono problemi: la pista è lì per quello.
Il problema è quando si vuole andare fortissimo (cioè un "forte" senza il voler rallentare nel caso si trovi un lento in traiettoria); allora per quello ci sono solo i turni amatori o le gare vere e proprie.

Nessuno nasce imparato, ed essere lenti non è un problema ne' una colpa.
Essere scorretti invece sì: oltre che una colpa, è PERICOLOSO
 
4811945
4811945 Inviato: 17 Giu 2008 14:58
 

Personalmente non mi sembra di essere arrogante........visto e considerato ,che piu di una volta ho dovuto chiudere il gas per eccssivo"traffico"prima di una curva, con mille moto che non si capiva bene dove volessero passare, senza contare quei.........piloti, con moto tuttaltro che sportive che zigzagavano all'uscita dai box per scaldare le gomme e lanciarsi in un giro veloce.....Secondo me sono quelli li gli arroganti che dovrebbero imparare ad andare in pista non quelli che si infilano all'interno per passare uno piu lento........
 
4811991
4811991 Inviato: 17 Giu 2008 15:01
 

meco2 ha scritto:


Un cerchio da 19 con le gomme touring su piste corte come adria non lo cuoci neanche il 14 di agosto.
E' troppo pieno di gente con moto della madonna che aprono a manetta sui rettilinei e poi in curva sono li in mezzo a rompere i maroni.
Per cuocerlo devi avere curve libere per 5 o 6 giri ...... ma questo è difficile da ottenere, quasi impossibile.


In base a cosa dici questo? Non mi trovi d'accordo, ma il mondo è bello perchè è vario.
Pensa a me, ogni tanto le supercorsa in mescola mi mollano. Forse per la prossima pistata dove provare le Macadam.. icon_lol.gif
Il Mr col BMW fa delle belle pieghe e la gomma la usa, in più le tedesche non sono proprio delle moto peso piuma e penso che le frenate le tiri anche se c'è un po di traffico, o mi sbaglio? E questo alla gomma fa bene? Non la stressa?

Citazione:
Il "cel'hopiùduroio" ha portato molta gente nelle vie di fuga, quando andava bene...


Questi cogxxoni che fanno i lunghi perchè vogliono vedere dove sono i propri limiti!!! Ma che ci vengono a fare in pista????? Vadano ad ammazzarsi in Val Trebbia!! Ti prego DrErgal!!!
Se vado in pista voglio andar forte, se vado forte posso sbagliare, se sbaglio vado lungo. Fine.
 
4812304
4812304 Inviato: 17 Giu 2008 15:22
 

gixer71 ha scritto:
Personalmente non mi sembra di essere arrogante


Allora non fai parte delle persone a cui ho rivolto la mia invettiva; mi sembrava infatti che fossi un tipo a posto... icon_wink.gif

Vorrei che fosse chiaro che gli idioti sono coloro che si comportano male, non i lenti o i veloci icon_wink.gif

Ad esempio: una volta un tipo a magione mi ha portato nella ghiaia perchè era impiccatissimo con il suo TDM con portapacchi... icon_confused.gif mentre un'altra volta un licenziato con Suzuki GSX-R Trofeo mi ha buttato nella ghiaia della Casanova (Mugello) perchè si è infilato sotto le mie carene perchè altrimenti gli sciupavo il giro buono; bada bene che era un turno di amatori


Tutto questo per dire che la stupidità non conosce limiti di laptime icon_mrgreen.gif
 
4812742
4812742 Inviato: 17 Giu 2008 15:50
 

Data la discussione interessante che si è creata riguardo il comportamento in pista dei cosiddetti "Smanettoni" e "Fermoni" (da questo topic --> Adria 2008: la "Sfida" BMW e i valentinirossi dei poveri... ), ho spostato qui i vostri commenti a riguardo, in modo da poter continuare il dialogo su questo argomento.

Ho sottolineato dialogo perchè ogni messaggio eccessivamente polemico nei confronti di chi va in pista per divertirsi al massimo della velocità o di chi ci va consapevole della propria lentezza verrà rimosso, e l'utente avvisato, come solito.

Fate i bravi e ricordatevi che la pista è uno dei luoghi più divertenti per un motociclista, ma solo quando ci si corre in sicurezza icon_wink.gif
 
4813031
4813031 Inviato: 17 Giu 2008 16:11
 

meco2 ha scritto:


Un cerchio da 19 con le gomme touring su piste corte come adria non lo cuoci neanche il 14 di agosto.
E' troppo pieno di gente con moto della madonna che aprono a manetta sui rettilinei e poi in curva sono li in mezzo a rompere i maroni.
Per cuocerlo devi avere curve libere per 5 o 6 giri ...... ma questo è difficile da ottenere, quasi impossibile.


Il cerchio no che non lo cuoci.... ma la gomma da enduro-turismo la spappoli ad Adria come in qualsiasi altra pista!
Certo che come primo post ti sei impegnato per attirare l'attenzione con una bella sparata! icon_asd.gif
 
4813078
4813078 Inviato: 17 Giu 2008 16:15
 

Dr_Ergal ha scritto:

Nessuno nasce imparato, ed essere lenti non è un problema ne' una colpa.
Essere scorretti invece sì: oltre che una colpa, è PERICOLOSO


Io ho cercato di evitare di scrivere ma ora non ce la faccio più.... il 31 sono andato ad Adria e c'era un tipo con un CBR600F sport che faceva le curve a 30 all'ora in piena traiettoria (e dico 30 all'ora) e nei rettilinei forse toccava i 100.
Ora chi è scorretto e pericoloso?? Uno che lo passa a cannone fuori traiettoria facendogli il pelo o lui che non sa neanche guidare la moto e si butta in pista?? c***o, impara prima in strada o al massimo in un parcheggio, che per alcuni è fin troppo, e poi quando almeno saprai curvare senza girare il manubrio allora vai in pista! In pista si va veloci, se si vuole fare una passeggiata con gli amici si va per strada. icon_wink.gif
 
4813479
4813479 Inviato: 17 Giu 2008 16:51
 

Il fenomeno di turno (quello che và forte )lo si trova sempre in circuito anche se non sono turni per licenziati come si trova sempre il fermone, però c'è da capire quale sia il limite delle due categorie. Uno che gira in circuito che fà le curve più piano dell'entrata di casa sua e sul rettilineo passeggia direi che è molto più pericoloso.
Personalmente preferisco di gran lunga girare con gente che và più forte .........sia chiaro io NON sono un fenomeno però neanche l'ultimo.
Ultimamente si vede di tutto in pista , sopratutto ad Adria nei festivi.. icon_wink.gif
 
4814836
4814836 Inviato: 17 Giu 2008 18:39
 

Dr_Ergal ha scritto:
Parto proprio da questa affermazione per mostrarVi quanto siate in error


mi dispiace caro ergal, ma nel tuo lungo discorso non dimostri affatto che sia in errore.
se rileggi bene il mio post io ho detto "se il tipo col bmw ha tenuto sempre quel comportamento" allora si che è d'intralcio, ma se era nel giro di riscaldamento e ha girato più forte di tutti sono contento per lui e amen.
Io non volevo assolutamente colpevolizzare il tizio preso ad esame.
se il tizio è velocissimo buon per lui.
Io volevo colpevolizzare, e lo colpevolizza anche il regolamento, chiunque va in pista con uno spirito GOLIARDICO.
Siccome io non c'ero, e te hai parlato di accesso in pista con spirito goliardico, ora ti espongo cosa dice il vocabolario riguardo al termine goliardico:

Pertinente alla goliardia, spirito cameratesco e spensierato.

Siccome è da quando ho iniziato ad andare in pista che dico che la pista è pericolosa e che bisogna accederci con la testa sulle spalle, parlare di ritrovo in pista con spirto goliardico mi sembra quantomeno folle, certamente sbagliato e fuori luogo.
se c'è una cosa che il regolamento condanna poi, non è certo quella di cercare la massima prestazione in pista, ma proprio tenere un comportamento goliardico, ovvero cameratesco (aspettare i propri compagni) e spensierato (non importa che vada oltre credo)

sul discorso che fai poi che il regolamento vieterebbe la massima prestazione, non c'è neanche bisogno di commentare, penso che chiunque si possa rendere conto che è una baggianata bella e buona.

Quello che hai scritto riguardo al regolamento poi, non vuole assolutamente dire che non bisogna cercare la massima prestazione!!!

questo quello che hai scritto:

Dr_Ergal ha scritto:
In caso di presenza in pista di altri piloti si deve tenere un comportamento accorto e volto alla sicurezza, tralasciando la perfomance sul giro secco.


questo non vuole assolutamente dire di non viaggiare con l'occhio al cronometro!!!!

quello che hai scritto significa, e giustamente aggiungo, che qualora si abbiano delle persone più lente davanti, che possono essere comunque persone che tengono un comportamento consono ma solo con un passo più lento, oppure che possono essere anche dei pazzi scatenati che tengono appunto un comportamento "goliardico", non si devono centrare in pieno ma prestarci attenzione e tenere un comportamento in sicurezza. Riguardo al tralasciare la performance sul giro questa è un altra baggianata, non è che se trovo uno più lento in una curva, le curve rimanenti fino al traguardo le devo fare a 40 km all'ora. Devo solo tenere un comportamento in sicurezza su quella curva, ma poi DEVO riprendere ad andare alla massima velocità che posso tenere.
 
4816992
4816992 Inviato: 17 Giu 2008 22:03
 

Miscia ha scritto:


Il cerchio no che non lo cuoci.... ma la gomma da enduro-turismo la spappoli ad Adria come in qualsiasi altra pista!
Certo che come primo post ti sei impegnato per attirare l'attenzione con una bella sparata! icon_asd.gif


chiedo venia, in effetti sono entrato a gamba tesa al primo minuto di gioco, scusate.

Per la gomma ....... non mi sembra di aver fatto una sparata, sono appena ridisceso in cantina a guardala e non è affatto cotta (le gomme delle foto sono le mie icon_asd.gif ).

Per il qualsiasi altra pista .... bho ..... non sono mica convinto, a franciacorta giri tranquillo visto che di staccatone grosse ad oggi ce n'è solo una, ad adria se continui a staccare forte alla fine ti ritrovi con la leva del freno attaccata alla manetta del gas e lì le gomme sono il problema minore, l'unica pista che mi ha brasato le gomme è stata lombardore a luglio di pomeriggio sotto il sole.
Eravamo dentro in quattro o cinque e mi ostinavo a voler star dietro a chi non potevo tenere .... si, alla fine li le ho brasate.
Le anakee le ho cambiate a 11000 km prima di andare ad adria, avevano su ancora 2000 km sicuri e ci ho fatto 3 mezze giornate a franciacorta e un pomeriggio al lombardore.
Sicuramente facendo una mezza giornata "sopra le righe" ti braso le gomme, i freni, gli ammortizzatori e tiro l'olio in zona rossa che ci friggo le patatine, però ormai all'alba dei 50 anni mi accontento di vedere le bandiere gialle degli altri. icon_wink.gif

Chiedo scusa se ho dato l'impressione di voler far polemica, non è così, volevo solo chiarire che spesso quello che si vede nelle foto può far immaginare cose non vere.

E poi se non ci siamo noi fermoni con chi ve la prendete ??? icon_mrgreen.gif
 
4817222
4817222 Inviato: 17 Giu 2008 22:36
 

Gatzpacho ha scritto:
.....
In più vorrei dire che chi si lamenta ora di quelli che fanno le staccate assassine è facile che le farà lui stesso l'anno prossimo o tra due anni.
Ciaociao


eheheheheheh, parole sante.
Inizi timidino con quello che ti entra all'interno e ti fa cagare addosso (e gli tiri un sacco di madonne) e poi l'anno dopo cacci le stesse madonne a quello li che ti chiude mentre gli stai entrando che non ne hai più.

Mai dire mai.
 
4817987
4817987 Inviato: 17 Giu 2008 23:41
 

io nn sono ne un fermo, ne un veloce.
sono andato 3 volte in pista

la maggior parte dei problemi li ho avuto con i fermi.
spalancano in rettilineo e frenano 150 metri prima del punto ideale per la frenata.
a franciacorta ho passato un 1098 in staccata, poi sul rettilineo del traguardo mi ha ripassato, si è messo davanti e poco dopo la linea d'arrivo a tolto il gas e si è attaccato ai freni: lo stavo centrando in pieno.

a misano la stessa storia: mi sorpassano in rettilineo grazie ai cavalli in più e poi me li ritrovo in curva che fanno traiettorie strane.
 
4817998
4817998 Inviato: 17 Giu 2008 23:42
 

Biagioluc ha scritto:
Dr_Ergal ha scritto:
Parto proprio da questa affermazione per mostrarVi quanto siate in error


mi dispiace caro ergal, ma nel tuo lungo discorso non dimostri affatto che sia in errore.......


porcocane, che casino che è venuto fuori e mi sembra di essere io la pietra dello scandalo.

Allora, vediamo di fare un pò di ordine ... in fondo avete ragione tutti.
Premetto che adesso giro con un GS perchè questa è l'unica moto che ho adesso, però non ho iniziato con il GS, ho girato con ben altro seppur mai con delle prontopista, qualche corso alle spalle ce l'ho, ho imparato qualcosina prendendo da tanti che giravano forte (e ho preso anche qualche vaffa).

Avete detto tutti la stessa cosa, nel parco faunistico delle piste (si, perchè in pista siamo degli animali) c'è di tutto, c'è il cretino fermone che pensa di essere sul lungolago e c'è il supermacho che pensa di aver affittato la pista in esclusiva e che solo lui ha diritto di girare.
Il fatto è che in pista l'adrenalina la fà da padrone e spesso e volentieri cediamo tutti ai suoi effetti, l'ho fatto anch'io.
Ci vuole un pò di buonsenso, qualsiasi sia il ruolo che si ricopre.
Il fermone ha il diritto di girare (perchè magari quella è la sua prima volta ...... e tutti noi siamo entrati in pista per la prima volta) ma ha il dovere di non essere d'intralcio a sproposito, lo smanettone ha il diritto di cercare "il bel giro" ma ha anche il dovere di portare un po di pazienza.
E' vero che domenica io e qualcun'altro saremo stati d'impaccio a causa della nostra velocità ridicola ma c'era anche gente che viaggiava fuori traettoria con delle moto da paura, gente che imperterrita ti sverniciava sul rettilineo dei box per poi essere un vero muro sul misto, non facendo un bel niente per agevolare gli altri a passare dove loro erano evidentemente in difficoltà.
Ma che ci vuoi fare? E' sempre stato così e sempre sarà così.
Personalmente quando becco la tornata che non mi piace esco, lascio passare un quarto d'ora e poi rientro

La mitica 6a foto ritrae sul tornantino interno i primi 5 o 6 entrati in pista alle 9.00. Chi era lì sabato pomeriggio avrà visto l'allagamento che c'è stato, la pista è stata completamente "lavata" e l'allagamento ha portato sull'asfalto un po di sabbietta o terriccio.
Considerando poi che l'asfalto sarà stato sotto i 15 gradi ..... la foto in questione ottiene le sue spiegazioni (mai fermarsi alla prima impressione).
Non per niente la prima ora è stata una strage di bandiere gialle (e non solo la prima ora), io ho fatto 4 o 5 giri e sono uscito per rientrare verso le 10, la pista ha cominciato a diventare ragionevole a mezzogiorno.

senza polemica, ciao a tutti
 
4819006
4819006 Inviato: 18 Giu 2008 7:37
 

guarda, mi ripeto, il discorso della foto era solo un esempio, per inquadrare un comportamento che in quella precisa foto era visibile da tutti. in quel modo ci si possono comportare anche gente con supersportive esagerate, non è tanto questione di moto.

Il problema non stà nella moto, e neanche nel livello dei piloti. c'è chi va forte, chi va piano ed è giusto così.
L'importante è andare in pista con la consapevolezza di essere in un posto che può essere anche pericoloso, e che non ha eguali al di fuori di li, e con una certa idea di come comportarsi, non col pensiero di essere in gita come la domenica precedente, solo che invece di essere sul passo di montagna siamo in una strada chiusa al traffico.
 
4820292
4820292 Inviato: 18 Giu 2008 10:43
 

meco2 ha scritto:



La mitica 6a foto ritrae sul tornantino interno i primi 5 o 6 entrati in pista alle 9.00.


Premetto che domenica mattina ero li a girare e che sono entrato molto presto direi attorno alle 9,10 forse 9,15 e che la sporcizia al tornantino non l'ho proprio vista e comunque sia sono valutazioni personali che lasciano il tempo che trovano,in ogni caso per me non ci sono spiegazioni plausibili per dare un senso al perche in quella curva si trovasse un gruppetto di motociclisti a passeggio. Qualunque sia l'orario,in quella posizione in quella curva non ci si deve trovare una persona che va piano perche scalda le gomme o perche ha timore che la pista non sia in perfette condizioni a causa della pioggia,si puo tranquillamente girare larghi senza intralciare la traiettoria ideale, chi dice hai signori in questione che non ci sia uno che sta tirando?Il punto è che molte persone ,pensano di andare in pista e che tutto sia come andare per strada,senza pensare che sui tracciati chiusi spesso e volentieri si trovano motociclisti che prediligono l'aspetto sportivo e di conseguenza pagano dei bei soldini per poter girare in sicurezza.
Detto tutto cio rimango dell'idea che i motociclisti che non hanno mai avuto esperienze con la pista ,prima di avventurarsi in giornate dove si puo trovare qui"smanettoni"che hanno una gran voglia di aprire il gas e tirare la staccata al limite ,prendano in seria considerazione l'idea di fare un corso,oppure di iscriversi a quelle giornate dedicate ai neofiti.Sicuramente dopo aver appreso qualche nozione di guida e sulla sicurezza(vedi significato delle bandiere e il perche vengono esposte)si troveranno a piu agio nel girare in pista ,divertendosi di piu e con maggior sicurezza per tutti.

Un saluto a tutti e continuiamo pure la discussione che e molto interessante e potrebbe uscirne qualcosa di buono...

A tal proposito chi e a conoscenza della licenza Promo Sport?
 
4823554
4823554 Inviato: 18 Giu 2008 14:20
 

scusate l'intromissione ma visto che parlate di una pista in particolare vi vorrei segnalare che suddetta pista è omologata per 125 o moto d'epoca il che vorrebbe significare che con moto più grosse ci porebbero essere delle difficoltà, forse piste adeguate al tipo di moto sarebbero meglio, che chi viaggia in pista DEVE considerare gli altri come facenti parte "del cinema" ,le capacità comprendono l'interpretare le traiettorie altrui anche se difficile ed evitarli altrimenti basterebbe noleggiare in esclusiva la pista.
Per cortesia non scrivete "con quello che pago" perchè è comunque reversibile. Ciao e grazie dell'ospitalità
 
4835304
4835304 Inviato: 19 Giu 2008 13:35
 

Miscia ha scritto:
Dr_Ergal ha scritto:

Nessuno nasce imparato, ed essere lenti non è un problema ne' una colpa.
Essere scorretti invece sì: oltre che una colpa, è PERICOLOSO


Io ho cercato di evitare di scrivere ma ora non ce la faccio più.... il 31 sono andato ad Adria e c'era un tipo con un CBR600F sport che faceva le curve a 30 all'ora in piena traiettoria (e dico 30 all'ora) e nei rettilinei forse toccava i 100.
Ora chi è scorretto e pericoloso?? Uno che lo passa a cannone fuori traiettoria facendogli il pelo o lui che non sa neanche guidare la moto e si butta in pista?? c***o, impara prima in strada o al massimo in un parcheggio, che per alcuni è fin troppo, e poi quando almeno saprai curvare senza girare il manubrio allora vai in pista! In pista si va veloci, se si vuole fare una passeggiata con gli amici si va per strada. icon_wink.gif


Ma io capisco anche la voglia di assaporare un sogno come la pista, quindi capisco benissimo i neofiti. Per me è sbagliato il fatto che facciano entrare in pista chiunque abbia una moto e l'abbigliamento. Dovrebbero imporre un corso di guida in pista per poter girare la prima volta. Nessuno se non un'istruttore qualificato può dire se sei in grado o meno di non essere pericoloso. E non dimentichiamoci che c'è stata la prima volta per tutti icon_wink.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 6
Vai a pagina 123456  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumGrand Prix e Pistate

Forums ©