Leggi il Topic


Indice del forumForum Autovelox, Patenti e LeggiMulte e Ricorsi

   

Pagina 3 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo
 
con sti autovelox non si riesce a capire niente!!!!
1757651
1757651 Inviato: 30 Mag 2007 10:29
 



Giorgillo: mi spiace se hai percepito ostilità, credimi, non è intenzionale: probabilmente il mio modo di esprimermi, sopratutto su argomenti come questo dove è difficile avere un opinione chiara e dei dati certi, è meno che gentile... cercherò di farcirlo di più faccine per ammorbidire il tono :p

Citazione:
Quando tu mi dici questo mi sembra che non tieni conto del mio post precedente quando ho “sparato quella bella scemenza” 0509_mitra.gif


Io non metto in dubbio i tuoi dati, come non l'ho fatto prima. Pero' tu hai detto ad Andrea che stava "sparando scemenze" (son parole tue eh icon_smile.gif) citando dati che non avevano attinenza con quello che lui ha detto!

Citazione:
quindi a parità di veicoli circolanti abbiamo un maggiore tasso di mortalità 0510_regolamento.gif


Sì esatto. Andrea pero' non ha fatto una comparazione, ha detto solo "molto alto".
Tornando in topic, la ricerca ISTAT dice che il 10% dei morti in italia sono sulle autostrade, il 44,5% su strade urbane e il 44,8% su "altre strade".
L'unica differenza sui limiti di velocità tra italia e germania riguarda le autostrade, quindi il tuo ragionamento (che se ho capito recita: "nonostante nessun limite loro hanno meno morti quindi non è la velocità il problema") non è provato in alcun modo - anzi: in germania il rispetto dei limiti su strade urbane ed extraurbane è pressoché totale - e guarda caso hanno meno incidenti icon_smile.gif La mancanza di limite sulle autostrade influenza il 6,2% degli incidenti... ammesso che la percentuale sia analoga in germania, cosa di cui non ho certezza.

Citazione:
...ti sbagli quando mi dici che io mi sono dimenticato le regole del cds... eusa_naughty.gif eusa_liar.gif quando vado oltre i limiti quando commetto una qualsiasi infrazione LO SO 0510_sorriso.gif


Allora, se lo sai, lo fai con *dolo*, e quindi sei un criminale icon_lol.gif
Come tutti noi. Non attacchiamoci alle parole, hai capito benissimo quello che intendevo no? Conosciamo tutti il CdS, ma lo ignoriamo.

Citazione:
e quindi mi metto nelle condizioni migliori affinché il mio comportamento non arrechi alcun fastidio o pericolo...


Già, ma questo non è sufficiente. La condizione migliore affinché il tuo comportamento non arrechi fastidio o pericolo... è rispettare il CdS. Qualsiasi altra azione significa correre un rischio - calcolato o meno.

Citazione:
...il mio limite è la mia visibilità, le condizioni della strada, il mio stato fisico e tutta una serie di fattori che influirebbero sulla guida e sinceramente non un cartello dimenticato.


Benone... e allora se ti multano stai zitto e paghi. Intendiamoci: nemmeno io seguo tutti i limiti di velocità. E' difficile, e spesso corro questo rischio calcolato. Però... se mi multano, PROPRIO perché sono conscio del fatto che è un infrazione, non penso "maledetti sbirri mi fanno la multa", ma "bravo co****ne, la prossima volta vai più piano." Le regole valgono per tutti - se non le rispetti, paghi.

Citazione:
...andando oltre io vedo troppo semplice accusare l'alta velocità senza pensare alle condizioni delle strade... eusa_pray.gif le carreggiate italiane sono piene di buche è facile dire se avesse preso quella buca a 50km\h non sarebbe successo niente...


Ti cito sempre i soliti dati istat:
Su strade extraurbane, tra gli incidenti causati da comportamento scorretto, la PRIMA causa di incidente è eccesso di velocità (23%), seguita da guida distratta (22%) e distanza di sicurezza (16%).
Il comportamento scorretto del conducente è responsabile del 97% degli incidenti. Se ci aggiungi il 2,5% di stato alterato del conducente rimane ben poco da imputare ad altre cause.
Per il resto ti ha risposto 42 icon_smile.gif

Citazione:
L’esperienza insegna di non mettersi mai dietro un mezzo che ci occlude la visuale si cerca magari tenendoci un po’ più a sinistra di vedere cosa c’è oltre… icon_cool.gif icon_cool.gif


Eh sì, ma non sempre è possibile. Esempio? Coda su carreggiata stretta, se hai davanti un camion per vedere oltre devi spostarti sull'altra corsia, e se è una strada trafficata è poco saggio... mi capita ogni mattina.

Citazione:
poi anche il veicolo che ci precede dovrà rallentare per fermarsi


.... a meno che non tamponi, che è esattamente il caso che ho fatto io icon_smile.gif E se tampona e tu gli entri nel cassone ti fai sempre male tu!

Citazione:
quindi nella maggiore delle ipotesi 10 metri bastano e poi in realtà non guardo se ci sono 10 metri o meno ma mi distanzio, anche mettendomi su una diversa linea, di quel tanto che mi da sicurezza. icon_razz.gif


Eh... siamo sempre lì. I 10m li percorri prima di cominciare a frenare. Ma quando tu cominci a frenare son passati 1,4 secondi almeno da quando LUI ha percepito l'ostacolo (suo tempo di reazione più il tuo, visto che tu reagisci DOPO che lui ha premuto il freno!). Se poi è un furgone, senza la terza luce, perdi un altro mezzo decimo per l'accensione delle sue lampadine a incandescenza...
Tu dici "quel tanto che mi da sicurezza", ma sei sicuro che la tua percezione sia corretta? La maggior parte della gente si sente sicura se lascia una macchina di distanza in terza corsia in autostrada. Ma una macchina di distanza sono AL MASSIMO 8 metri considerando le tolleranze di percezione, e a 100km/h ne fai quasi 28 in un secondo... il che significa 19 prima di cominciare a frenare.
E' evidentemente una percezione errata, eppure scommetto che ti sentiresti tranquillissimo in una situazione del genere!

All in good jest e per amor di discussione.
 
1760263
1760263 Inviato: 30 Mag 2007 16:23
 

Ho appena dato uno sguardo attento ai dati Istat da Calimar forniti...non ho capito un dato 0510_grattacapo.gif ...25 conducenti con età inferiore a 5 anni feriti...e fra quelli tra i 10 e 13, 10 sono morti e 750 feriti...(scusate ma non credo di aver capito bene...cioè 25 bambini con meno di 5 anni hanno ingranato la prima e sono andati a sbattere?E 750 con età inferiore a 13 anni icon_eek.gif ? ...a proposito di culpa vigilando e culpa educando dei genitori 0509_zzz.gif 0509_vergognati.gif )...

Tornando al discorso limiti di velocità ed autovelox quasi siete riusciti a convincermi che è sbagliato violarli...ma credo che continuerò ad essere un CRIMINALE icon_twisted.gif icon_twisted.gif

Citazione:
Vedi, cio' che io noto come sottofondo a tutte queste tue affermazioni e' un atteggiamento piuttosto diffuso nel nostro Paese, e cioe' quello di modellare la legge sul proprio interesse.


Pensa che sono iscritto in giurisprudenza icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif (non vado neanche male)

Citazione:
sei giovane, magari hai anche 11 decimi per occhio e fai attivita' sportiva. Ma sulla strada ci sono anche gli altri, che probabilmente non hanno le stesse tue capacita'. I codici devono valere per TUTTI, altrimenti cessa di essere un codice e diventa un suggerimento.


Hai ragione nel dire che sono giovane ma quanto a vista...lasciamo perdere...se mi tolgono le lenti rischio di investire qualcuno... 0509_boxed.gif 0510_help.gif

Chiuso OT

Citazione:
Eh sì, ma non sempre è possibile. Esempio? Coda su carreggiata stretta, se hai davanti un camion per vedere oltre devi spostarti sull'altra corsia, e se è una strada trafficata è poco saggio... mi capita ogni mattina.


Io abito in un isola "sperduta" e le condizioni da te descritte sono poco paragonabili a quelle che vivo io ogni giorno quindi esperienze diverse hanno formato in maniera altrettanto diversa il nostro pensiero...io quando vedo un mezzo che mi copre la visuale lo supero il prima possibile(inoltre non guidando la macchina ma solo la moto la manovra risulta maggiormente facilita)...mi rendo conto che le leggi del Cds devono valere tanto in Sardegna quanto in Lombardia…però è innegabile dire che ci sono due situazioni completamente diverse… eusa_boohoo.gif

Citazione:
Tu dici "quel tanto che mi da sicurezza", ma sei sicuro che la tua percezione sia corretta? E' evidentemente una percezione errata, eppure scommetto che ti sentiresti tranquillissimo in una situazione del genere!


Vero gli unici due incidenti che ho avuto sono stati causati da un errata percezione icon_evil.gif ...anche se in entrambi la colpa non era mia e la velocità era nei limiti... icon_twisted.gif icon_twisted.gif

...è comunque un errore del sistema che durante lo studio per il conseguimento della patente non fornisce le dovute nozioni ai patentandi (video, dimostrazioni pratiche)...sappiamo alla perfezione il codice e come si parcheggia(si fa per dire...conosco persone che se il parcheggio nn è a spina non posteggiano o altre che in città non guidano perchè hanno paura)...ma su strada extraurbana non sappiamo gestire il mezzo... 0510_mina.gif 0509_lucarelli.gif

Continuando il discorso autovelox eusa_doh.gif ...qui in Italia viene utilizzato solamente per punire...e non per prevenire... 0509_si_picchiano.gif 0509_mitra.gif
...se le pattuglie si mettono nei tratti rettilinei con limite di 50 l'unica ragione è far cassa 0510_mina.gif ...se si posizionassero nei punti veramente pericolosi magari preavvisando la loro presenza, sicuramente in quel tratto i veicoli passerebbero più lentamente eusa_hand.gif 0509_boxed.gif ...poi se fossi il genitore di un figlio che è stato investito fatalmente 0510_sad.gif da un automobilista che viaggiava oltre il limite icon_evil.gif , me ne frego se conseguo un ultra risarcimento per compensare la perdita del mio bambino, avrei preferito che in quel tratto la pattuglia avesse messo un bel cartello ATTENZIONE AUTOVELOX RALLENTARE 0510_sorriso.gif così quell'incosciente non avrebbe travolto mio figlio...se i poliziotti si fossero camuffati mio figlio sarebbe morto comunque 0509_down.gif ... averi però la soddisfazione di vedere l'automobilista per 4 mesi a piedi...bello... 0510_mina.gif

In secondo luogo i limiti mi sa che sono tarati per difetto nel senso al di sotto di quella data velocità è rarissimo che succeda qualcosa icon_confused.gif ...non è che oltre quella velocità si crea una situazione di pericolo 0509_mitra.gif ...risultato tanti trasgrediscono quel limite 0509_pernacchia.gif ...una norma per essere rispettata basta che sia ritenuta giusta dalla maggioranza delle persone 0510_regolamento.gif ...se è ritenuta ingiusta assai maggiori saranno le possibilità che venga trasgredita...

Citazione:
Benone... e allora se ti multano stai zitto e paghi. Intendiamoci: nemmeno io seguo tutti i limiti di velocità. E' difficile, e spesso corro questo rischio calcolato. Però... se mi multano, PROPRIO perché sono conscio del fatto che è un infrazione, non penso "maledetti sbirri mi fanno la multa", ma "bravo co****ne, la prossima volta vai più piano." Le regole valgono per tutti - se non le rispetti, paghi.


Mi Rimprovero quando, inseguito alla mia condotta, determinerò una situazione di pericolo... passare a 100km\h di fronte ad un incrocio cittadino icon_eek.gif o su una strada extraurbana rettilinea anche se in entrambe icon_lol.gif il limite è di 50 icon_rolleyes.gif è assai diverso...soltanto nel primo caso creo una situazione di pericolo e per tanto è giusto che venga multato nella seconda no icon_twisted.gif icon_twisted.gif ...ma sai qual è il colmo…sono maggiori le possibilità di beccarti una multa perché percorrevi una strada extraurbana oltre il limite costituendo un pericolo modestissimo(io direi nullo) icon_evil.gif piuttosto che venire fotografato a 100km\h su un incrocio cittadino. icon_rolleyes.gif

Lo ripeto un'altra 0510_regolamento.gif volta ogni norma ha una ratio(cioè una ragione per cui è stata creata) se tale ratio non viene rispettata la norma si svuota del suo vero significato…se i limiti sono stati creati per evitare situazioni di pericolo…se tale situazione non si viene a creare anche violando il limite per quale ragione bisogna multare?...soltanto andando oltre il mero enunciato scritto si può creare vera giustizia. 0509_campione.gif
 
1760466
1760466 Inviato: 30 Mag 2007 16:53
 

Non so che dirti Giorgillo. Possiamo stare qui a discuterne per 50 anni, ma rimarrai sempre convinto che il pericolo esiste quando lo percepisci e non esiste altrimenti.
Se non hai mai transitato su una strada dove i camionari si susseguono uno dietro l'altro, in entrambe le direzioni, stai molto attento a come ti comporti se mai dovessi venire in moto "in continente". Se io facessi quanto sostieni ora sarei un bel disegno spiaccicato sulla griglia di un radiatore.

Sugli autovelox non ti rispondo neanche, sei troppo intelligente per credere veramente quello che dici: o non ci hai mai pensato, oppure stai cercando una scusa per far quel che ti pare.
 
1760991
1760991 Inviato: 30 Mag 2007 18:02
 

Riporto solo questo per ribadire un concetto che mi abbastanza a cuore:
Giorgillo86 ha scritto:
...se si posizionassero nei punti veramente pericolosi magari preavvisando la loro presenza, sicuramente in quel tratto i veicoli passerebbero più lentamente

Lo farebbero quindi solo perche' QUEL GIORNO c'e' il vigile/carabiniere/poliziotto?
E il giorno dopo? Dovremmo avere una pattuglia TUTTI I SANTI GIORNI su quel tratto perche' e' pericoloso?
E altre migliaia di pattuglie sui tratti pericolosi?
Allora si' che avremmo il diritto di lamentarci "ecco, sono sempre li' a fare la posta alle auto/moto/camion invece di arrestare i delinquenti".
Hai detto che studi giurisprudenza... allora spiegami 'sta cosa...
Io entro in una banca e faccio una rapina... mica molto, eh... giusto i 10000 Euro che mi servono per comprarmi la moto nuova, non faccio del male a nessuno e regalo anche un gelato al bambino che era' li' con la mamma a pagare l'ICI.
Esco e trovo un carabiniere che mi arresta... che faccio? Gli dico che non vale perche' quando sono entrato era nascosto dietro la colonna dei portici li' di fianco?
 
1761207
1761207 Inviato: 30 Mag 2007 18:42
 

42 ha scritto:
Riporto solo questo per ribadire un concetto che mi abbastanza a cuore:
Giorgillo86 ha scritto:
...se si posizionassero nei punti veramente pericolosi magari preavvisando la loro presenza, sicuramente in quel tratto i veicoli passerebbero più lentamente

Lo farebbero quindi solo perche' QUEL GIORNO c'e' il vigile/carabiniere/poliziotto?
E il giorno dopo? Dovremmo avere una pattuglia TUTTI I SANTI GIORNI su quel tratto perche' e' pericoloso?
E altre migliaia di pattuglie sui tratti pericolosi?
Allora si' che avremmo il diritto di lamentarci "ecco, sono sempre li' a fare la posta alle auto/moto/camion invece di arrestare i delinquenti".
Hai detto che studi giurisprudenza... allora spiegami 'sta cosa...
Io entro in una banca e faccio una rapina... mica molto, eh... giusto i 10000 Euro che mi servono per comprarmi la moto nuova, non faccio del male a nessuno e regalo anche un gelato al bambino che era' li' con la mamma a pagare l'ICI.
Esco e trovo un carabiniere che mi arresta... che faccio? Gli dico che non vale perche' quando sono entrato era nascosto dietro la colonna dei portici li' di fianco?

e beh + o meno stiamo arrivando a sto punto....toc toc...chi è?....è un bliz signore icon_confused.gif ...aspetti che butto via la cocaina....ok...
 
1761328
1761328 Inviato: 30 Mag 2007 19:03
Oggetto: Re: con sti autovelox non si riesce a capire niente!!!!
 

mac_eti ha scritto:
ciao riders... un mio amico sabato è stato fermato dai carabinieri con l'autovelox... ma una cosa mi sfugge... avevano l'autovelox 1 km prima della lora postazione e non c'era nessun cartello che segnalava il rilevamento di velocita o cose del genere... icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif
ma si puo.. cioè.. è legale??? o si riesce a fare ricorso????


L'obbligo di presegnalare l'autovelox sussiste soltanto quando questo funziona in modalità automatica per non violare la legge sulla privacy.

Se l'apparecchio è presenziato da una pattuglia non vi è obbligo perchè la legge sulla privacy non trova applicazione (art. 4 Legge 675/96).

Art. 4.
(Particolari trattamenti in ambito pubblico).
1. La presente legge non si applica al trattamento di dati personali effettuato:
e) da altri soggetti pubblici per finalita' di difesa o di sicurezza dello Stato o di prevenzione, accertamento o repressione dei reati, in base ad espresse disposizioni di legge che prevedano specificamente il trattamento.

Nel primo caso i dati vengono registrati dall'apparecchiatura e solo successivamente visionati da un operatore che può decidere se il veicolo sia da sanzionare oppure no (esempio di foto dove appaiono impressi due veicoli o la targa non sia chiaramente leggibile). Solo a questo punto vengono trattati i dati della persona che viene sanzionata ma vengono tutelati i dati di quella che la fa franca.

Nel secondo caso l'operatore è direttamente presente sul posto e può quindi immediatamente prendere visione dell'illecito amministrativo commesso e identificare l'effettivo trasgressore (quindi anche in caso di foto con due veicoli l'operatore può chiaramente riconoscere chi ha realmente commesso l'infrazione).

L'art. 10 della suddetta legge stabilisce poi chiaramente quale siano i casi in cui bisogna dare avviso e quali invece non è necessario.

Art. 10.
(Informazioni rese al momento detta raccolta).
2. L'informativa di cui al comma 1 puo' non comprendere gli elementi gia' noti alla persona che fornisce i dati o la cui conoscenza puo' ostacolare l'espletamento di funzioni pubbliche ispettive o di controllo, svolte per il perseguimento delle finalita' di cui agli articoli 4, comma 1, lettera e), e 14, comma 1, lettera d).

In definitiva se sul verbale è indicato che l'apparcchiatura funzionava in presenza di un operatore o vi contestano immediatamente l'infrazione non andate a cercare cartelli perchè non è obbligatorio che siano posizionati.
 
1761951
1761951 Inviato: 30 Mag 2007 20:55
 

AndreaS79 ha scritto:
42 ha scritto:
Riporto solo questo per ribadire un concetto che mi abbastanza a cuore:
Giorgillo86 ha scritto:
...se si posizionassero nei punti veramente pericolosi magari preavvisando la loro presenza, sicuramente in quel tratto i veicoli passerebbero più lentamente

Lo farebbero quindi solo perche' QUEL GIORNO c'e' il vigile/carabiniere/poliziotto?
E il giorno dopo? Dovremmo avere una pattuglia TUTTI I SANTI GIORNI su quel tratto perche' e' pericoloso?
E altre migliaia di pattuglie sui tratti pericolosi?
Allora si' che avremmo il diritto di lamentarci "ecco, sono sempre li' a fare la posta alle auto/moto/camion invece di arrestare i delinquenti".
Hai detto che studi giurisprudenza... allora spiegami 'sta cosa...
Io entro in una banca e faccio una rapina... mica molto, eh... giusto i 10000 Euro che mi servono per comprarmi la moto nuova, non faccio del male a nessuno e regalo anche un gelato al bambino che era' li' con la mamma a pagare l'ICI.
Esco e trovo un carabiniere che mi arresta... che faccio? Gli dico che non vale perche' quando sono entrato era nascosto dietro la colonna dei portici li' di fianco?

e beh + o meno stiamo arrivando a sto punto....toc toc...chi è?....è un bliz signore icon_confused.gif ...aspetti che butto via la cocaina....ok...


Ma il tuo obbiettivo qual'è sanzionare chi va oltre i limiti o evitare che in quel punto ci sia un incidente?...se scegli l'opzione numero uno avrai qualche morto in più sulla coscienza...io preferisco la seconda poi vedete voi cosa è più giusto(se poi vogliamo aggiungere che la maggior parte delle postazioni autovelox sono mesi su rettilinei con piena visibilità...potrei dire che abbiamo fatto tombola....)

Scusa Andrea se nel post precedente ti ho offeso ma mi sono lascito ingenuamente prendere dalla foga icon_redface.gif
 
1762281
1762281 Inviato: 30 Mag 2007 21:40
 

Provo a rispondere a tutti icon_wink.gif

Per 42 hai la dote di rendere una conversazione un po' accesa divertente e scherzosa icon_lol.gif ...io questo dono non la posseggo anzi tutto il contrario... icon_evil.gif
...la cosa che mi fa più ridere che mi confrontate degli illeciti amministrativi(violazioni del Cds)con dei reati(violazione del codice penale) icon_eek.gif ...la filosofia è un po' diversa...solo per assurdo si può paragonare una rapina ad una violazione del limite di velocità...comunque nella rapina procuri a te stesso o ad altri un ingiusto profitto(inteso come qualsiasi utilità)attraverso violenza e minacce...(forse ci saranno delle attenuanti perchè stavi comprando una moto e perchè hai offerto il gelato al bambino)...mentre la violazione del limite di velocità comporta solo in determinati casi un danno per il resto è innocuo…comunque se all’ingresso delle banche fosse riportato l’articolo 628 c.p. forse qualche rapina non verrebbe commessa… icon_biggrin.gif

Per quanto riguarda i poliziotti basta mettere delle postazioni fisse solo e unicamente nei punti pericolosi 0510_help.gif ...comunque la polizia ha diversi reparti...che la polizia stradale si occupi delle strade e che quella criminale si occupi di acciuffare i criminali…se poi servono più agenti, che lo Stato gli assuma...visto che riescono così bene a sprecare i soldi(oggi ho scoperto che Vespa ha l'auto blu 0509_si_picchiano.gif )non vedo come non dovrebbero riuscire con altrettanta facilità a far diminuire questo benedetto tasso di disoccupazione... 0509_dito.gif

Per Calimar...tranqui la Tirrenia sbarca anche a Porto Torres 0509_up.gif …"qualche volta" ho fatto un salto nella "penisola" icon_lol.gif e bene o male conosco la situazione... eusa_think.gif comunque non ti credere che la legge sia così semplice da applicare...in caso contrario tutte le sentenze sarebbero una fotocopia...l'interpretazione della legge(la fanno tutti i giuristi per far corrispondere la fattispecie astratta a quella concreta cioè la norma alla realtà) deve o dovrebbe tenere conto del fine per cui è stata creata...è così...poi ognuno la interpreta come meglio ritiene opportuno...la legge è il mezzo non il fine icon_wink.gif

Infine non potrei mai dire “cosa hai fatto…hai violato il limite di velocità…pazzo monellaccio”…perché sono io il primo a violarli…è anche una questione di coerenza 0509_doppio_ok.gif
 
1763698
1763698 Inviato: 31 Mag 2007 9:21
 

Giorgillo86 ha scritto:

Ma il tuo obbiettivo qual'è sanzionare chi va oltre i limiti o evitare che in quel punto ci sia un incidente?...se scegli l'opzione numero uno avrai qualche morto in più sulla coscienza...io preferisco la seconda poi vedete voi cosa è più giusto

Il mio obiettivo e' evitare che in quel punto ci sia un incidente causato (anche) dalla eccessiva velocita'. Per farlo procedo per gradi.
1) Piazzo un segnale che AVVISA che quel tratto e' soggetto a limite di velocita'
2) Quando consegno la patente ad un tizio mi ASSICURO che abbia capito che i numeri che vede dentro a dei cerchi bianchi bordati di rosso non sono da giocare al lotto ma rappresentano la velocita' massima a cui e' autorizzato a viaggiare in quel tratto di strada
3) se il limite e' "fresco" (piazzato o modificato da poco) per una settimana o due piazzo una pattuglia che PREVENGA il superamento dei limiti dovuti all'abitudine di percorrere quel tratto a velocita' superiore e SENSIBILIZZI i guidatori sul nuovo limite
4) Se poi la gente continua a pestare sull'acceleratore (o aruotare troppo la manetta, cavoli suoi.

PERSONALMENTE l'unica cosa che non mi piace e' la notifica a 150 gg; preferirei una seconda pattuglia che notifica immediatamente la violazione (cosi' PREVIENE che il giorno dopo si ripassi in velocita') o, quando fisicamente impossibile, la notifica deve arrivare in tempi brevi (sempre per evitare che si ripassi sullo stesso tratto a velocita' elevata).

QUalche anno fa, la via dove abito (parallela a due grandi assi di scorrimento e quindi frequentata quasi dai soli residenti) e' passata da doppio senso a senso unico: per un paio di settimane i vigili si sono messi all'angolo per EVITARE che qualcuno imboccasse la via contromano.
Quando hanno ritenuto che tutti gli abitanti della via avessero capito (peraltro la cosa era stata comunicata con una lettera della circoscrizione almeno das due mesi) si sono spostati piu' indietro... ed hanno cominciato a fioccare le sanzioni. Ebbene, io le sentivo, le "vittime", al sabato mentre facevo la spesa... tutti lo stesso ragionamento...
"Eh, lo sapevo, la settimana scorsa i vigili me l'avevano detto, ma giovedi' i vigili non c'erano, 'sti stronzi erano 50 metri dopo".
 
1763757
1763757 Inviato: 31 Mag 2007 9:35
 

Giorgillo86 ha scritto:
...la cosa che mi fa più ridere che mi confrontate degli illeciti amministrativi(violazioni del Cds)con dei reati(violazione del codice penale)

Eh, lo sapevo... da buon avvocato fai finta di non capire se non ti fa comodo. icon_wink.gif
E allora proviamo a rimanere nell'illecito amministrativo.
Commerciante che non emette scontrino/fattura. Entro nel negozio, compro, esco e la finanza mi chiede lo scontrino.
icon_eek.gif "Opporc... non ce l'ho... non me l'ha dato!! abbia pieta' signor agente!!!"
"Non si preoccupi, la normativa e' cambiata, il cliente non e' piu' sanzionabile; andiamo dentro a vedere". 0509_marlowe.gif
Scorrono il rullino di copia e BINGO! Sono le 10 di mattina, hanno visto entrare ed uscire almeno 20 clienti e scontrini registrati si e no ce ne saranno 5. icon_evil.gif
Stanno gia' preparando il verbalone, ma il negoziante salta su: "ALT! Fermi tutti... stamattina quando ho aperto il negozio voi non c'eravate e nemmeno c'era il cartello sulla saracinesca che oggi avreste fatto un controllo in zona! 0509_mitra.gif Bastardi! Questa non e' prevenzione! Questo e' fare cassa!"

Ultima modifica di 42 il 31 Mag 2007 12:57, modificato 1 volta in totale
 
1764115
1764115 Inviato: 31 Mag 2007 10:40
 

Ora ci scrivo sopra un articolo, l'abbiamo detto e scritto così tante volte che mi vien da piangere a pensarci.

Giorgillo86 ha scritto:
Ma il tuo obbiettivo qual'è sanzionare chi va oltre i limiti o evitare che in quel punto ci sia un incidente?...se scegli l'opzione numero uno avrai qualche morto in più sulla coscienza...io preferisco la seconda poi vedete voi cosa è più giusto


Se facciamo come dici tu evitiamo un incidente ogni volta che c'è una pattuglia. Considerando che non abbiamo abbastanza pattuglie per presidiare OGNI INCROCIO e OGNI CHILOMETRO di autostrada TUTTI i santi giorni, diciamo che ridurresti "un po'" gli incidenti.

Se facciamo come dice 42, come dico io, e come dicono i comandi di polizia, ovvero metto una postazione 3 giorni al mese a caso... scommetti che SICCOME tu non puo' sapere QUANDO ci sarà, per evitare multe vai piano sempre in quel tratto? A quel punto, TUTTI gli incidenti su quella strada sono scongiurati, e senza pattuglia.

Ora, se hai un ragionamento che puo' confutare questo, possiamo continuare a parlarne... altrimenti rimango della mia idea: stai cercando una scusa.
 
1766895
1766895 Inviato: 31 Mag 2007 16:26
 

Il fatto che partiamo da due presupposti diversi...per voi eccedere i limiti significa creare una situazione di pericolo...per me eccedere i limiti significa creare una situazione di pericolo SOLO ED UNICAMENTE IN DETERMINATE SITUAZIONI...

Per 42 non volevo fare il puntglioso dicendo che un illecito amministrativo non è paragonabile ad un reato...anche nel tuo secondo esempio la mancata emissione dello scontrino provoca un danno nei confronti dell'erario in sede di dichiarazione dei redditi...per assurdo eccedere i limiti(senza arrecare danni) produce un beneficio per l'economia: più vai veloce più consumi gomme, carburante e logori maggiormente il motore risultato vai più spesso dal gommista dal benzinaio e dal concessionario...quindi una maggiore circolazione di denaro e più gettito fiscale dovuto al pagamento dell'IVA.

Con questo mio esempio non voglio affatto dire che correre è buono perchè fa girare l'economia...ma spesso si rivela un azione innoqua in cui io non vedo una ragione per sanzionarla...ritengo che passare col rosso o non rispettare la precedenza sia più pericoloso di andare a 180km\h in autostrada...ovviamente a queste velocità tutti gli utenti della strada devono rispettare rigorosamente altre norme(come utilizzare la freccia per il sorpasso avere un andatura decisa e tenere rigorosamente la destra...guardare dagli specchietti prima di svoltare e così via...)

comunque nei punti pericolosi con postazioni fisse volevo intendere telecamere o autovelox senza pattuglia(come quelle che mettono sopra i semafori)…quindi senza dispendio di personale…

Poi mi sa ragazzi che alla fine tutti rimarremo sostanzialmente nella stessa posizione però la discussione mi è piaciuta molto icon_wink.gif
 
1767234
1767234 Inviato: 31 Mag 2007 17:13
 

Giorgillo86 ha scritto:
la mancata emissione dello scontrino provoca un danno nei confronti dell'erario

....come la mancata sanzione amministrativa per violazione del cds... icon_biggrin.gif
 
1767636
1767636 Inviato: 31 Mag 2007 18:02
 

Giorgillo86 ha scritto:
...
Con questo mio esempio non voglio affatto dire che correre è buono perchè fa girare l'economia...ma spesso si rivela un azione innoqua in cui io non vedo una ragione per sanzionarla...ritengo che passare col rosso o non rispettare la precedenza sia più pericoloso di andare a 180km\h in autostrada...ovviamente a queste velocità tutti gli utenti della strada devono rispettare rigorosamente altre norme(come utilizzare la freccia per il sorpasso avere un andatura decisa e tenere rigorosamente la destra...guardare dagli specchietti prima di svoltare e così via...)


Certo che se tutti rispettassimo le altre norme si potrebbe andare più forte.
Purtroppo così non è, pertanto i limiti devono tenere conto dello str.... che gira senza freccia e importi una velocità che ti permetta di evitarlo anche all'ultimo momento.
 
1768197
1768197 Inviato: 31 Mag 2007 19:23
 

Come ingegnere ho pensato tante volte che la tecnologia attuale consentirebbe in modo abbastanza semplice e relativamente economico di limitare la velocità dei veicoli in modo praticamente automatico: ad esempio limitarla a 50Km/h nei centri urbani, 90 Km/h ove possibile ecc ecc.
Però non c'è nessun segnale forte per spingere in questo senso, ma il rispetto dei limiti (di velocità in questo caso) viene volutamente lasciato al conducente dell'auto, perché????

Oppure ancora più semplice ed economico, limitiamo le auto/moto a 130 Km/h, anche questo non viene fatto...il mondo è complesso ragazzi, governato da regole (leggi ,economia, politica) davvero strane....è giusto avere tante opinioni diverse ed in fondo è anche bello così.

Godiamoci la nostra moto, finchè si può e facciamoci una tiratina ogni tanto se le condizioni lo consentono tenedo bene gli occhi aperti sulla strada davanti, cercando di non farci male e di non fare del male. Accontentiamoci così.

Per i più esigenti esiste sempre la pista! icon_wink.gif

E cerchiamo di non arricchire più di tanto i comuni con gli autovelox!
 
1768846
1768846 Inviato: 31 Mag 2007 20:34
 

ma a sto punto...quello che mi chiedo è....quei cartelli che indicano la velocità massima raggiungibile significano "divieto di..." o " per favore non superarlo"?....certo che in italia la frase "ti impongo il divieto di..." non entra proprio nella testa è.....la solita italia dell'ognuno fs quello che vuole.
anch'io ho sbagliato con la velocità....ho pagato...ho perso i punti...zitto e a casa
 
1769795
1769795 Inviato: 31 Mag 2007 22:26
 

Giorgillo86 ha scritto:
Il fatto che partiamo da due presupposti diversi...per voi eccedere i limiti significa creare una situazione di pericolo...per me eccedere i limiti significa creare una situazione di pericolo SOLO ED UNICAMENTE IN DETERMINATE SITUAZIONI...


Si è vero perchè io ho la facoltà di prevedere quando mi accadrà un incidente e quindi posso decidere di rimanere a casa per evitarlo.

Insieme ad un veicolo come optional viene fornita la sfera di cristallo che prevede ogni determinata situazione che possa essere pericolosa?

Giorgillo86 ha scritto:
anche nel tuo secondo esempio la mancata emissione dello scontrino provoca un danno nei confronti dell'erario in sede di dichiarazione dei redditi...per assurdo eccedere i limiti(senza arrecare danni) produce un beneficio per l'economia: più vai veloce più consumi gomme, carburante e logori maggiormente il motore risultato vai più spesso dal gommista dal benzinaio e dal concessionario...quindi una maggiore circolazione di denaro e più gettito fiscale dovuto al pagamento dell'IVA.


Se vogliamo vedere sempre le cose per assurdo allora anche nel primo caso si hanno benefici.

Si risparmia carta e inchiostro quindi non si favoriscono il disboscamento e l'inquinamento.

Ma allora i commercianti che evadono sono da considerare degli ecologisti estremi?

Giorgillo86 ha scritto:
Con questo mio esempio non voglio affatto dire che correre è buono perchè fa girare l'economia...ma spesso si rivela un azione innoqua in cui io non vedo una ragione per sanzionarla...ritengo che passare col rosso o non rispettare la precedenza sia più pericoloso di andare a 180km\h in autostrada...ovviamente a queste velocità tutti gli utenti della strada devono rispettare rigorosamente altre norme(come utilizzare la freccia per il sorpasso avere un andatura decisa e tenere rigorosamente la destra...guardare dagli specchietti prima di svoltare e così via...)


Ma da quando le leggi vengono fatte a secondo di come uno le interpreta?

Per me allora il furto in appartamento non è reato da punire. Domani vengo a casa tua e te la svaligio. Se mi beccano posso andare a scrivere sui forum "che cattivi mi hanno arrestato per una legge assurda che non condivido, mica ho fatto male a qualcuno gli ho solo preso un po' di cose". (tanto per fare un esempio estremo).

Giusto poi come precisazione visto che studi giurisprudenza.

Reato
In diritto, si definisce reato un comportamento esteriore dell'uomo, sia esso ricondotto a un'azione positiva sia negativa e quindi omissiva, previsto dalle legge come tale, che si manifesta in contraddizione con la regola di condotta fissata nella norma incriminatrice, cui segue come conseguenza una sanzione penale.

I reati si dividono in delitti e contravvenzioni.

In diritto penale, con il termine delitto si intende il reato per il quale è previsto da una norma penale la pena dell'ergastolo, ovvero della reclusione o della multa.

I delitti si differenziano dalle contravvenzioni per il tipo di pena stabilita dalle norme penali:
sono delitti i reati per i quali è prevista la pena dell'ergastolo, della reclusione e della multa;
sono contravvenzioni i reati per i quali è prevista la pena dell'arresto e dell'ammenda.

Questa è la base su cui viene punito chi infrange una norma dello Stato. (fonte Wikipedia)

Il Codice della Strada, ovvero il Decreto legislativo 285/92 è una norma dello Stato.

Alcuni reati sono poi stati depenalizzati.

L’art. 32 della legge n. 689/81, al primo comma, stabilisce, in linea generale, che non costituiscono reato e sono soggette alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro tutte le violazioni per le quali è prevista la sola pena della multa o dell’ammenda.

Le sanzioni amministrative sono quindi a tutti gli effetti reati che hanno solo avuto il privilegio di essere stati depenalizzati.

Quindi non vedo come possa trovare applicazione il pensiero "il codice penale va rispettato ma il C.d.S. posso non rispettarlo perchè non mi piace".
 
1769828
1769828 Inviato: 31 Mag 2007 22:31
 

Citazione:
Certo che se tutti rispettassimo le altre norme si potrebbe andare più forte.
Purtroppo così non è, pertanto i limiti devono tenere conto dello str.... che gira senza freccia e importi una velocità che ti permetta di evitarlo anche all'ultimo momento


Purtroppo sostanzialmente hai ragione...anche ho avuto la fortuna di guidare la patente da 4 anni(sostanzialmente sopra i limiti)e non aver mai determinato un sinistro e avere ancora 22punti sulla patente(non ne ho mai persi) icon_lol.gif

Citazione:
ma a sto punto...quello che mi chiedo è....quei cartelli che indicano la velocità massima raggiungibile significano "divieto di..." o " per favore non superarlo"?....certo che in italia la frase "ti impongo il divieto di..." non entra proprio nella testa è.....la solita italia dell'ognuno fs quello che vuole.


Limiti umani sarebbero maggiormente rispettati...il fatto che negli altri paesi gli tengono la pistola puntata alla testa o meglio alla tasca...se infrangono pagano...se infrangiamo noi c'è la possiamo anche scampare(adorata l'Italia con tutti i sui pregi e difetti)...però tutti alla fine la pensano allo stesso modo…c’è chi è pro c’è chi è contro sia in Germania che in Austria che in Inghilterra:wink:

Mi ricordo un servizio al telegiornale di un automobilista inglese che stressato dalle numerose multe e dalle migliaia di sterline sborsate a causa della stessa telecamera che lo riprendeva mentre faceva manovra per tornare a casa…ebbe la “buona” idea di piazzare un piccolo ordigno per distruggere quella maledetta telecamera…ma l’esplosione non fu sufficiente a distruggerla e quindi il poveretto venne completamente filmato in tutto il suo operato…al danno si è aggiunta la beffa…oltre alla multa da pagare per aver piazzato l’ordigno, ha dovuto risarcire i danni per la sostituzione della telecamera…e con questo posso dire W L’ITALIA
 
1769979
1769979 Inviato: 31 Mag 2007 22:56
 

Grazie almandithule per la lezione di diritto ma tutto quello che mi hai detto non mi è nuovo icon_wink.gif

Vorrei lasciar perdere tutta la seconda parte...che a parer mio te la potevi risparmiare...la rabbia e la voglia di essere incacchiato l'ho persa qualche post fa quindi non voglio mandar avanti discussioni sul diritto che rischiano di essere antipatiche e fuori tema...

Detto questo rispondo alle tue domande

Citazione:
Si è vero perchè io ho la facoltà di prevedere quando mi accadrà un incidente e quindi posso decidere di rimanere a casa per evitarlo.


Non è difficile capire che un incrocio extraurbano o un a strada che attraversa una zona residenziale siano punti più pericolosi di altri...non ci vuole la sfera di cristallo… tanto è ero che solitamente in quei tratti il limite di velocità diminuisce(cioè se il resto della strada si può fare ad 80 in quel punto il limite è di 50...non credo che l'anas abbia come dipendente il mago Otelma per farsi suggerire i punti pericolosi)

Citazione:
Insieme ad un veicolo come optional viene fornita la sfera di cristallo che prevede ogni determinata situazione che possa essere pericolosa?


Bella battuta…ma da una visita medica risulta se hai un quoziente intellettivo adeguato per capire cosa ti circonda...non ci vuole molto a comprendere se quello è un tratto pericoloso.

Citazione:
Si risparmia carta e inchiostro quindi non si favoriscono il disboscamento e l'inquinamento.

Ma allora i commercianti che evadono sono da considerare degli ecologisti estremi?


Questa affermazione si commenta da sola(hai mai sentito parlare di carta riciclata)

Citazione:
Ma da quando le leggi vengono fatte a secondo di come uno le interpreta?


Ti correggo le leggi vengono applicate a seconda di come uno le interpreta.

E' noto a tutti che i giudizi in primo grado appello e cassazione sono identici...
 
1770720
1770720 Inviato: 1 Giu 2007 8:06
 

Il concetto di Giorgillo86 mi sembra abbastanza chiaro, se i limiti fossero più alti sarebbero più facili da rispettare, soprattutto in zone dove è chiaro che di pericolo non ce ne. In effetti la penso così anche io, e mi rendo conto benissimo che con una moto qualsiasi o una macchina qualsiasi riesci ad arrivare al limite di velocità ed infrangerlo in un attimo, nella maggior parte dei casi probabilmente rimanendo in assoluta sicurezza con i mezzi attuali.

Se vogliamo estremizzare a questo punto il concetto di limite di bassa velocità (ad esempio 50km/h) non esiste più perchè è un vincolo che si riesce troppo facilmente a superare.

Guardate, se ho la possibilità vi posto qualche foto con limite dei 50Km/h in tangenziale a Modena, ed in strade extraurbane sempre nelle zone limitrofe della mia città, limiti a mio parere (e ovviamente non solo mio) ingiustificati.
Vi renderete conto di cosa intendo, vi verrà da ridere icon_lol.gif o da piangere icon_cry.gif .
 
1774040
1774040 Inviato: 1 Giu 2007 16:36
 

Skywalker: io sono d'accordo con te, ci sono strade con limiti che paiono assolutamente arbitrari. D'altra parte, la legge indica in maniera evidente il modo per risolvere la questione: notificandolo al ministero che è tenuto a far adeguare i limiti se serve.

Farò un esempio che mi ha colpito: la nuova vigevanese qui a milano, ovvero prolungamento di lorenteggio.
Strada a 2 corsie per senso di marcia, carreggiate separate da guard rail alto, guard rail anche dal lato "esterno", nessuna possibilità per i pedoni di accedervi né case intorno, diritta, limite dei 50km/h. Ogni 200-300m c'è un semaforo.
Siccome spessissimo ci sono autovelox, passavo a 55-58km/h in moto (non mi va di buttar via soldi, ma 10km/h sono lo sforamento che normalmente mi concedo)... quando l'emerito imbecille di turno mi salta fuori a 90km/h dal controviale praticamente in faccia e attraversa entrambe le corsie. Quasi non facevo in tempo a frenare. Se fossi stato a 80-90km/h, velocità che giudicherei normale e non pericolosa, avrei sfasciato la moto nuova sulla sua fiancata. Senza contare il resto di me.

Prevedibile? Mah. In prossimità di intersezione rallento sempre, ma non sempre è sufficiente.... e ci sono abbastanza motociclisti morti per renderlo evidente credo.

Allo stesso modo, quando sulla A4 tra boffalora ed arluno mi mettono i 60km/h io non li rispetto. Perché? Farlo mi metterebbe in un pericolo più immediato del non farlo, ovvero quello di essere tamponato da un camion!
Se un giorno ci metteranno l'autovelox mi paghero' la mia multa, mi lamenterò, ma non pensero' che i limiti di velocità non debbano esistere o che gli autovelox siano per fare cassa o roba del genere! icon_smile.gif
 
1774226
1774226 Inviato: 1 Giu 2007 16:54
 

Citazione:
Strada a 2 corsie per senso di marcia,Ogni 200-300m c'è un semaforo.


Hai appena descritto un tratto di strada pericolosa...io personalmente il limite lo metterei a 70 ma è una strada palesemente pericolosa a causa delle intersezioni icon_wink.gif
 
1774242
1774242 Inviato: 1 Giu 2007 16:56
 

Giorgillo86 ha scritto:
Citazione:
Strada a 2 corsie per senso di marcia,Ogni 200-300m c'è un semaforo.


Hai appena descritto un tratto di strada pericolosa...io personalmente il limite lo metterei a 70 ma è una strada palesemente pericolosa a causa delle intersezioni icon_wink.gif


Sì? Ma guarda...

NESSUNO ci ha pensato. E scommetterei che se ti ci portassi senza dirtelo teleresti come un matto anche tu. Vacci un giorno qualsiasi, la media è 70-80km/h.
Facile valutare col senno di poi.
 
1774528
1774528 Inviato: 1 Giu 2007 17:27
 

Scusami proprio tu adesso mi hai detto che è pericoloso...tu ci hai pensato e sicuramente altre persone lo hanno fatto...non credo che la pericolosità su quel tratto si il segreto di Fatima...
...è pericoloso?SI...allora mettiamo delle telecamere sui semafori e avvisiamo che in quel punto ci sono telecamere...vuoi vedere che tutti rispettano il limite?...

...che cosa curiosa...io ho detto che il limite lo eleverei a 70km\h...ma mi hai detto proprio tu che quella è la media...ci scommetti che se uno ci passa a 120km\h e si becca la multa il parere comune è che se lo meritava?
 
1776909
1776909 Inviato: 2 Giu 2007 3:51
 

Giorgillo86 ha scritto:
Grazie almandithule per la lezione di diritto ma tutto quello che mi hai detto non mi è nuovo icon_wink.gif

Vorrei lasciar perdere tutta la seconda parte...che a parer mio te la potevi risparmiare...la rabbia e la voglia di essere incacchiato l'ho persa qualche post fa quindi non voglio mandar avanti discussioni sul diritto che rischiano di essere antipatiche e fuori tema...

Detto questo rispondo alle tue domande

Citazione:
Si è vero perchè io ho la facoltà di prevedere quando mi accadrà un incidente e quindi posso decidere di rimanere a casa per evitarlo.


Non è difficile capire che un incrocio extraurbano o un a strada che attraversa una zona residenziale siano punti più pericolosi di altri...non ci vuole la sfera di cristallo… tanto è ero che solitamente in quei tratti il limite di velocità diminuisce(cioè se il resto della strada si può fare ad 80 in quel punto il limite è di 50...non credo che l'anas abbia come dipendente il mago Otelma per farsi suggerire i punti pericolosi)

Certo sperando che non ci sia un ostacolo improvviso,un cane ad esempio o in moto basta un riccio, o il classico imprevisto del monopoli icon_rolleyes.gif

Citazione:
Insieme ad un veicolo come optional viene fornita la sfera di cristallo che prevede ogni determinata situazione che possa essere pericolosa?


Bella battuta…ma da una visita medica risulta se hai un quoziente intellettivo adeguato per capire cosa ti circonda...non ci vuole molto a comprendere se quello è un tratto pericoloso.

non devi comprendere niente , rimangono sempre gli amici imprevisti icon_rolleyes.gif

Citazione:
Si risparmia carta e inchiostro quindi non si favoriscono il disboscamento e l'inquinamento.

Ma allora i commercianti che evadono sono da considerare degli ecologisti estremi?


Questa affermazione si commenta da sola(hai mai sentito parlare di carta riciclata)

ehm si ricicla con trattamento chimico quindi anti ecologico icon_rolleyes.gif

Citazione:
Ma da quando le leggi vengono fatte a secondo di come uno le interpreta?


Ti correggo le leggi vengono applicate a seconda di come uno le interpreta.

E' noto a tutti che i giudizi in primo grado appello e cassazione sono identici...
 
1779998
1779998 Inviato: 2 Giu 2007 18:13
 

Se voleva essere una provocazione non ci casco...
...comunque gli imprevisti ci sono anche a 50km\h...se un cane ti si butta sotto la gomma hai poco da schivare anche se stai andando lento...se hai paura di andare forte non ci andare...se hai paura di andare in moto non ci andare...ma non impedire agli altri di coltivare la loro passione icon_rolleyes.gif
 
1780289
1780289 Inviato: 2 Giu 2007 19:13
 

Giorgillo86 ha scritto:
Se voleva essere una provocazione non ci casco...
...comunque gli imprevisti ci sono anche a 50km\h...se un cane ti si butta sotto la gomma hai poco da schivare anche se stai andando lento...se hai paura di andare forte non ci andare...se hai paura di andare in moto non ci andare...ma non impedire agli altri di coltivare la loro passione icon_rolleyes.gif


che cosa centra la paura adesso?????

Un imprevisto a 50kmh può comportare una semplice scivolata, a 90 kmh più difficilmente te la cavi con poco.

Non ho paura d'andare forte, semplicemente è VIETATO!!!!!!!!!!!!!!!! Vi è così tanto difficile comprendere questa parola ... compratevi un dizionario.

Non ho paura di andare in moto, ci vado da quando avevo 16 anni e oggi ne ho 38 ... parecchi più di te se devo giudicare dalla tua moto.

Non ti impedisco di coltivare la tua passione, rivendico il mio diritto di non correre rischi a causa di gente che se ne frega del CdS. Per andare forte ci sono le piste, le strade sono per le vecchiette in bicicletta, per i pedoni che fanno shopping, per gli automobilisti che vanno in ufficio, per i cammionisti che trasportano le tue prossime gomme, per i motociclisti a caccia di curve. Tutti questi devono convivere pacificamente, la velocità come il mancato rispetto di qualsivoglia norma del CdS rende questa convivenza maggiormente pericolosa.
La normativa prevede regole di convivenza che sono il miglior compromesso tra fruibilità e pericolisità dell'uso della strada, inoltre ciascuna legge deve valere per tutti, per me che guido da 22 anni, per te, per il neopatentato, per la vecchietta ...
 
1781155
1781155 Inviato: 2 Giu 2007 23:22
 

...cavolo, ci si continua a nascondere dietro alla passione???

...dove sta scritto che la passione non ha regole?

...dove sta scritto che uno che segue le regole non è un appassionato?

...ho la passione del volo, quindi posso andare ad infilare le ali sotto tutti i piloni dei ponti, o fare looping e tonneaux a 50 metri d'altezza sopra un centro abitato?

...ho la passione per le armi e me ne vado a sparare in centro?

...mi piace la caccia quindi vado a sparare ai piccioni in piazza S. Marco, o ai lupi nel Parco Nazionale del Gran Sasso?

...ho la passione della pesca, quindi vado a pescare nella riserva faunistica di Miramare?

...ho la passione delle pietre preziose, quindi vado a svaligiare le gioiellerie?

...ho la passione dei soldi e metto su una zecca clandestina?

...ho la passione di correre in moto...piglio la moto e vado in pista! PUNTO! costa troppo? sono c***i miei, la passione è passione...o no?
 
1781233
1781233 Inviato: 2 Giu 2007 23:51
 

pony10 ha scritto:
...cavolo, ci si continua a nascondere dietro alla passione???

...dove sta scritto che la passione non ha regole?

...dove sta scritto che uno che segue le regole non è un appassionato?

...ho la passione del volo, quindi posso andare ad infilare le ali sotto tutti i piloni dei ponti, o fare looping e tonneaux a 50 metri d'altezza sopra un centro abitato?

...ho la passione per le armi e me ne vado a sparare in centro?

...mi piace la caccia quindi vado a sparare ai piccioni in piazza S. Marco, o ai lupi nel Parco Nazionale del Gran Sasso?

...ho la passione della pesca, quindi vado a pescare nella riserva faunistica di Miramare?

...ho la passione delle pietre preziose, quindi vado a svaligiare le gioiellerie?

...ho la passione dei soldi e metto su una zecca clandestina?

...ho la passione di correre in moto...piglio la moto e vado in pista! PUNTO! costa troppo? sono c***i miei, la passione è passione...o no?


Mega "colorita" questa risposta ma la quoto in pieno per l'audacia e soprattutto perchè l'ultima affermazione è vera icon_wink.gif ... se si vuole correre in moto(come i piloti che non siamo noi in motogp) ci sono le piste..ma quelle chiuse non le statali e le provinciali.. icon_wink.gif
 
1783242
1783242 Inviato: 3 Giu 2007 15:51
 

Va bo continuate a dire che la velocità è la cosa più pericolosa del mondo tanto io da quando ho preso la patente(anche se mi rendo conto che 4 anni non sono tanti)non ho mai determinato incidenti a causa di questa benedetta velocità.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Autovelox, Patenti e LeggiMulte e Ricorsi

Forums ©