Leggi il Topic


Indice del forumAltre marcheAltre Marche Estere

   

Pagina 1 di 1
 
Voge Valico 500 DSX primo contatto
16311131
16311131 Inviato: 22 Ott 2022 19:24
Oggetto: Voge Valico 500 DSX primo contatto
 

Avendo una certa età e usando la moto poco al di fuori della città, ho messo da parte la mia Guzzi Stelvio 1200 per passare a una moto più maneggevole e adatta all'uso quasi esclusivamente urbano, con poche gite fuori porta a breve gittata.
Ho preso la Valico 500 DSX, per una cifra che è di poco superiore alla valutazione della mia Stelvio, in conto vendita dal concessionario.
La moto non sembra affatto una cinesata, tanto per dare un'idea (e sperando di non urtare la suscettibilità di qualcuno) mi pare fatta molto meglio proporzionata del Benelli TRK, nell'accoppiamento motore/ciclistica, e infatti pesa meno.
I circa 50 kg in meno rispetto alla Stelvio si sentono subito, sia in città che nello sterrato (abito in campagna e percorro più volte al giorno strade non asfaltate).
La potenza è quella che mi dà meno pensieri: sapevo di passare da 105 a 47 cv, quindi qui nessuna sorpresa. Si sente che il motore è piccolino, ma è fluido e consente qualche modesta tirata, anche se la velocità "serena" di crociera, che sulla Stelvio per i miei gusti era di 140-150, qui non arriva a 120; del resto, a 4000 giri la Valico fa 80 km/h mentre la Stelvio ne faceva 130, altra storia.
Bene i freni Nissin con ABS disinseribile e le sospensioni (forcella Kayaba), cruscotto digitale molto efficace (include anche la pressione gomme) e chiaro, è previsto anche un collegamento bluetooth col cellulare ma serve in pratica solo a visualizzare la chiamata in entrata (vedi chi sta chiamando).
La carrozzeria sembra di buona componentistica e assemblaggio, i blocchetti comandi molto solidi e meno "giocattolosi" di quelli a cui ero abituato (componentistica Guzzi/Aprilia molto plasticosa).
Dicono tutti che il motore è un clone Honda, ma non credo solo il motore...
Sono incluse di serie 3 borse in alluminio, anche se arrivano dopo un paio di settimane dalla moto; penso che il top case lo lascerò in garage a favore del mio "vecchio" bauletto KGR52, troppo comodo per contenere 2 caschi.
Al momento ho aggiunto solo i paramani, ma penso sarà opportuno sostituire il parabrezza che protegge abbastanza poco (sono alto 185 e anche sulla Stelvio avevo messo un parabrezza maggiorato dietro il quale viaggiavo benissimo a modulare aperto), mentre la protezione per le gambe è ottima.
 
16311139
16311139 Inviato: 22 Ott 2022 21:34
 

un paio di domande:
Prezzo? Su moto.it leggo che sta sui 6400€ che sono portato a pensare sia molto per una moto da A2... è vero che poi se vai a vedere un CB500X o una 390 Adventure ne costano quasi 1000 in più, però porco cane, una volta erano cifre da medio gamma (sto invecchiando, lo so).
Collegato al discorso prezzo: cosa c'è incluso? Perché fossero già 6400 con il trittico di borse potrebbe essere un po' più digeribile come storia.

Intervalli di manutenzione? Quando Benelli entrò sul mercato ricordo che c'era molta confusione a riguardo, era difficile trovare informazioni ufficiali e si parlava di cambi d'olio ogni 3000km quando le giapponesi e le europee avevano gli intervalli a 12 o 15'000km, che 'nsomma...
 
16311157
16311157 Inviato: 23 Ott 2022 0:03
 

6570 euro tutto incluso, a me non sembra molto.
Primo tagliando 1000 km poi ogni 5000 km o 1 anno.
 
16311165
16311165 Inviato: 23 Ott 2022 9:51
 

Ciao, ho visto una Valico ad Ischia e l'ho trovata anch'io molto ben fatta, perlomeno rispetto ad altre produzioni cinesi di primo prezzo e non lontana da quella di case blasonate, ma ovviamente si tratta della classica qualità percepita che potrebbe rivelarsi ingannevole, all'atto pratico. Per fare un esempio banale, la sella ha delle belle impunture che mancano totalmente sul CB-X, moto della quale la Valico è praticamente un clone.

Il proprietario ne era particolarmente soddisfatto, anche le somme che si sborsano non sono lontanissime da quelle della Honda che sarà meno accessoriata e prodotta in Thailandia, ma può comunque contare su una rete di assistenza assai più capillare (tralasciando il marchio, che ha il suo peso, ma non va sopravvalutato).

Il motore, visivamente, è identico.

La questione del tris di valige mi lascia perplesso: personalmente non saprei cosa farmene e preferirei un prezzo più basso che dovermi prendere quei bauli che non necessariamente tornano utili, ma se non ricordo male era una strategia anche della Benelli, offrire più accessori anziché limare ulteriormente il prezzo. Sarei proprio curioso di provarla per vedere se le doti dinamiche e motoristiche siano all'altezza: l'hondina, da questo punto di vista, è abbastanza esente da critiche, agile e con un motore che vibra relativamente poco.
 
16311250
16311250 Inviato: 24 Ott 2022 9:18
 

A me lasciano veramente perplesso sti tagliandi così ravvicinati.
5000km nel 2022 sono veramente pochi. La CB500 (di cui da quanto dite il motore è un clone) ha i tagliandi ogni 12000km.

Per carità, dipende molto da quanto si usa la moto, ma è una piccola tourer quindi suppongo che chi la compra di km dovrebbe macinarne abbastanza. Al di la della spesa e della rottura di c******i di dover fare tre tagliandi all'anno (parlando dei miei kmetraggi, ovviamente) mi chiedo come possa essere la vita del motore.
Non ho dati precisi sul 500 bicilindrico Honda ma sono abbastanza sicuro che sia un motore che se tagliandato regolarmente ti porti tranquillamente avanti per 200'000km, quello di queste moto cinesi?

Non so, sono congetture, però diciamo che per l'affidabilità la necessità di avere tagliandi così ravvicinati rispetto alla concorrenza non è esattamente un gran biglietto da visita.
Poi oh, magari il motore è veramente identico, sia nel progetto che nei materiali, e semplicemente i tagliandi più ravvicinati sono dati da un mix di essere conservativi e di essere vendute su mercati che magari hanno olii e benzine meno raffinate delle nostre, però boh... Kawasaki per dire da intervalli di manutenzione diversi per la stessa moto a seconda dei mercati, quindi ho dei dubbi sia quello.
 
16311262
16311262 Inviato: 24 Ott 2022 10:04
 

I dubbi è lecito averli, in termini di affidabilità e assistenza, ed in effetti la questione dei tagliandi potrebbe anche essere indicativa e tuttavia ho visto i 3000km della Benelli trasformarsi in 6000 con un cambio di manuale, tenendo poi conto che buona parte dei motociclisti ha una percorrenza relativamente bassa e che i citati 12k km, alla fin fine, vengono disattesi là dove l'altra condizione sia l'annualità (la formula classica è ogni xxx km o 12 mesi, a seconda di quale delle due condizioni si verifichi per prima).

Con ogni probabilità un utente smaliziato valuterà anche una simile questione, al momento dell'acquisto: l'utente medio, al contrario, venderà il mezzo con 50mila o anche solo 30mila km fatti in dieci e più anni.
 
16311295
16311295 Inviato: 24 Ott 2022 12:31
 

tibbs ha scritto:
I dubbi è lecito averli, in termini di affidabilità e assistenza, ed in effetti la questione dei tagliandi potrebbe anche essere indicativa e tuttavia ho visto i 3000km della Benelli trasformarsi in 6000 con un cambio di manuale, tenendo poi conto che buona parte dei motociclisti ha una percorrenza relativamente bassa e che i citati 12k km, alla fin fine, vengono disattesi là dove l'altra condizione sia l'annualità (la formula classica è ogni xxx km o 12 mesi, a seconda di quale delle due condizioni si verifichi per prima).

Con ogni probabilità un utente smaliziato valuterà anche una simile questione, al momento dell'acquisto: l'utente medio, al contrario, venderà il mezzo con 50mila o anche solo 30mila km fatti in dieci e più anni.


Riprendo il discorso giusto per... ho posto la stessa domanda al mio meccanico, la risposta è stata che gli arrivano regolarmente questionari sullo stato dei pezzi dalle case madri.
L'esempio era il motore dello Z1000 che inizialmente prevedeva di controllare il gioco valvole ogni 24'000km, poi stato aumentato ogni 48'000. Il motore in realtà non è cambiato, quel che è successo è che in 10 anni di statistiche hanno verificato che dopo 24'000 gioco era quasi sempre abbondantemente nei margini operativi e quindi li hanno allungati.
Cosa divertente è che lo stesso motore, negli stati uniti, ha ancora il gioco valvole da controllare ogni 24'000km. Perché? boh, il motore è quello, ma le benzine no e probabilmente nemmeno l'uso tipico della moto (visto l'americano medio suppongo che passi molto più tempo a far tirate in rettilineo rispetto a noi europei).

Che lo stesso motore possa vedere un tagliando fissato dai 3000 ai 6000km solo a seguito dell'aggiornamento delle statistiche d'uso per un dato mercato ci posso pure credere, però confesso che mi pare un po' strano avere differenze del doppio o più fra quanto inizialmente previsto e quanto poi verificato all'atto pratico, specie su cose abbastanza controllabili e su intervalli relativamente brevi come il cambio dell'olio motore.
Magari c'è stato anche un affinamento dei processi produttivi: il progetto può rimanere identico, ma magari migliorano la qualità dei materiali o le tolleranze nei processi produttivi
 
16314583
16314583 Inviato: 17 Nov 2022 14:52
 

tutto giusto quello che dite, anche se la maggior parte degli utenti non raggiunge mai chilometraggi alti e fa il tagliando annuale

in merito ai costi e al valore dell'usato, bisogna tenere conto dei bassi costi di acquisto, che costituiscono ovviamente il punto fortissimo di una Voge

Ultima modifica di nellolo il 17 Nov 2022 15:27, modificato 1 volta in totale
 
16314587
16314587 Inviato: 17 Nov 2022 15:11
 

nellolo ha scritto:
in merito ai costi e al valore dell'usato, bisogna tenere conto dei bassi costi di acquisto, che costituiscono ovviamente il punto fortissimo di una Voge


Bhe, no, la questione è piuttosto quella della tenuta sul mercato e della legge della domanda e dell'offerta. Un mezzo particolare, buono quanto si vuole (non parlo di qualità) se ha scarsa richiesta vede il proprio valore scendere percentualmente assai più di un mezzo analogo (magari perfino peggiore) ma assai richiesto dal mercato.

Il blasone del marchio, al pari della rete d'assistenza e ad altre variabili (tra cui la provenienza), fa sì che un prodotto X svaluti del 40% in un anno, mentre il prodotto Y svaluti del 20% nello stesso periodo. Sono ovviamente considerazioni (relativamente) oziose, specie se si è intenzionati a tenere un mezzo per un lungo periodo, ma vanno messe in conto quando si è degli early adopter.

Magari tra 10/20 anni la Voge avrà preso piede sul mercato come la Hyunday nell'automotive, ed allora la tenuta dell'usato non sarà più un problema, ma ora tutto sommato sì. Probabilmente, fuori dell'Italia, una Benelli/QJ ha lo stesso tipo di problemi.
 
16314595
16314595 Inviato: 17 Nov 2022 15:24
 

ovvio, comprendo il calo percentuale, ma se una moto la paghi 6500 invece che 9000, provando a rivenderla tra 5 anni, secondo me risulta sempre che hai speso meno; poi ovvio che incidono tanti fattori, ma quando il prezzo d'attacco è così aggressivo, difficile dimostrare che stai buttando i soldi
 
16314607
16314607 Inviato: 17 Nov 2022 17:18
 

Nessuno parla di buttare soldi, ma di vedere dopo 5 anni quale sarà il valore residuo del mezzo. Chiaro che se poi la moto si tiene 10 anni ed oltre, la convenienza diventa indubbia (al netto di eventuali problemi tie.gif su affidabilità/assistenza/ricambi), posto che ovviamente i due mezzi ti offrano le stesse cose.

Detto questo, staremo a vedere se Voge prenderà piede: mi pare una realtà piuttosto attiva che sta presentando nuovi modelli (tra cui le nuove Valico 525) e quindi è tutto in divenire.
 
16314609
16314609 Inviato: 17 Nov 2022 17:25
 

concordo, vedremo, intanto la "piccola" Valico fa il suo dovere
 
16338084
16338084 Inviato: 27 Apr 2023 16:30
 

Da circa un mesetto ho cambiato gli occhi a mandorla che mi fan vedere le strade; da Kawasaki Versys X 300 a Voge Valico 500 DSX.
I miei primi 1.500 Km sono positivi!!
La moto si presenta benissimo con un'ottima qualità costruttiva (plastiche di livello, ben assemblate, sella ben rifinita con eccellenti cuciture, cavi e fili ordinati).
La componentistica è anch'essa di qualità (forcella Kayaba a steli rovesciati, mono Kayaba, pinze freni Nissin, elettronica Bosch).
La moto consuma pochissimo (25 Km/l in città e 27-30 Km/l nel misto ad andatura tranquilla) e risponde bene nei limiti dei suoi 47 CV.
Ho ordinato un pignone da 16 denti silenziato per allungare un po' i rapporti dato il mio utilizzo a 360° con prevalenza viaggi e spero di recensirla sempre positivamente nei miei futuri tanti chilometri.
Al momento data l'offerta Voge, a mio parere, il rapporto qualità/prezzo è imbattibile (€. 6.300,00 chiavi in mano con il tris di valige in alluminio).
 
16338132
16338132 Inviato: 27 Apr 2023 19:15
 

e niente, come vedete in firma, alla fine i 48 cv non mi sono bastati, ero ben intenzionato ad accontentarmi, ma non ce l'ho fatta...
continuo a pensare che la Valico sia una bella moto, ben costruita e con un rapporto qualità/prezzo molto elevato, e penso si affermerà bene sul mercato; la politica dei prezzi è andata a braccetto con quella di motori piccoli, per andare incontro alle patenti A2, e questo nel mio caso è stato penalizzante: ho quasi 62 anni, volevo alleggerire i 250 kg della Stelvio ma con la Tuareg ho trovato il giusto feeling, peso basso e prestazioni entusiasmanti
 
16398103
16398103 Inviato: 9 Mag 2024 19:21
 

E' ormai passato un anno dall'acquisto della VOGE 500 DSX ed i chilometri sono arrivati a sfiorare i 30.000.
E', quindi, arrivato il momento di fare un primo report anche sull'affidabilità della moto.
In un anno non sono mai rimasto a piedi, la moto s'è sempre accesa al primo colpo, con qualsiasi temperatura, ed oggi va ancor meglio di quando era nuova, non ho mai dovuto aggiungere olio.

icon_arrow.gif Inconvenienti in 30.000 Km

1)= intorno ai 20.000 Km ho notato un leggero sfilacciamento del filo frizione, probabilmente dovuto anche ad un intenso uso cittadino con innumerevoli tira/rilascia della leva, prontamente sostituito con un filo generico di pochi euro;
2)= intorno ai 22.000 Km s'è accesa la spia gialla di avaria motore senza alcun risentimento sulla moto che ha continuato ad andare benissimo; portata in officina s'è provata una rimappatura della centralina, inserendo gli aggiornamenti, e poichè il problema non s'è risolto mi è stato sostituito - in garanzia - l'intero corpo farfallato con conseguenziale spegnimento della spia. Il ricambio è arrivato in tre giorni lavorativi.
Null'altro!!

In 30.000 Km solo manutenzione ordinaria (olio, filtro olio e filtro aria) e sostituzione kit trasmissione a 25.000 Km e - udite udite - sostituzione degli ottimi Metzeler Tourance di serie a ben 26.000 Km (mio record personale) 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif .

La moto non presenta segni di ruggine, ha un'ottima ciclistica, fa circa 25 Km/l in città e circa 28/30 Km/l nel misto ad andatura fluido veloce.

I miei iniziali dubbi circa gli occhi a mandorla cinesi si sono completamente dissolti come neve al sole: se ripenso al prezzo d'acquisto, se mi soffermo sulla componentistica della moto e dei suoi accessori (borse in alluminio uguali a quelle della BMW GS adventure)...sento d'aver fatto un ottimo acquisto!!!

Ai 50.000 il prossimo report.

0510_abbraccio.gif 0510_abbraccio.gif
 
16398104
16398104 Inviato: 9 Mag 2024 19:43
 

Ottimo report Pino, conferma le mie ottime impressioni sulla Valico, sebbene io abbia avuto poco tempo per apprezzarla penso di averla "capita". Buona continuazione!
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumAltre marcheAltre Marche Estere

Forums ©