Leggi il Topic


Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

   

Pagina 1 di 1
 
Consiglio, la prendo o no? [moto e rischi annessi]
16069338
16069338 Inviato: 2 Mag 2019 19:45
Oggetto: Consiglio, la prendo o no? [moto e rischi annessi]
 



Ciao a tutti, sono nuovo del forum, quindi ne approfitto per una brevissima presentazione.
Mi chiamo Marco, ho 27 anni (quasi 28) e non ho mai avuto moto o scooter.
I miei genitori sono sempre stati contrari e nonostante le dure lotte adolescenziali non sono mai riuscito ad avere nemmeno uno scooter 50cc.
Ho avuto modo di guidare i mezzi dei miei amici e qualche brevissimo tratto anche su moto a marce, ma nulla di più...
Attendevo con ansia i 18 anni per "poter fare quello che voglio!" 😂
Tuttavia i primi anni di lavoro non potevo permettermi l'acquisto di una moto per cui accantonai ulteriormente l'idea.
Da 5 anni sono un tassista, ho fatto molti debiti per questo lavoro e pertanto non ho pensato troppo alla moto, anche se ogni primavera mi sale una gran "scimmia".
Ora ho una situazione economica più tranquilla e potrei finalmente permettermi di prendere una moto usata, coronando così il mio sogno decennale.
Tuttavia i debiti che ho contratto sono ancora lunghi e sono molto preoccupato dall'idea di farmi male.
Conosco tanta gente che ha avuto grossi infortuni dovuti ad incidenti sulla moto...
Sul taxi ho conosciuto persone con protesi o addirittura sulla sedia a rotelle, tutti per incidenti in moto...(per cui è vero che la sfiga può colpirti anche a piedi, ma la percentuale di rischio direi che è molto diversa).
Sono preoccupato perché anche una semplice frattura mi terrebbe lontano dal lavoro per settimane/mesi causandomi problemi economici in un momento in cui ho ancora molti debiti.
Per non parlare degli infortuni più gravi che ho citato sopra che rovinerebbero la vita a chiunque certo, ma che nel mio caso mi porterebbero anche a trovarmi senza lavoro con una situazione economica difficile.
Tutto sto papiro l'ho scritto un po' come sfogo, un po' per avere una vostra sincera opinione.
Potrei vivere anche senza la moto, ma è sempre stata un sogno (me la sono sognata veramente 😁).
Non la userei tutti i giorni in città, ma principalmente per girare sui colli bolognesi e per qualche gita fuori porta. Non risparmierei sulle protezioni, dalla testa ai piedi, e sicuramente non farei il matto in strada...rimango però inseperto...anche se in questi anni di taxi ho imparato un po' a prevenire gli errori altrui, sulle due ruote non ho esperienza...
Ma sono sicuro che la paura di farmi male mi terrebbe sempre concentrato evitando di esagerare (non mi interessa chiudere le gomme, impennare o superare qualcuno, vorrei fare i miei giretti tranquillo).
Per concludere capisco che risposte assolute su questi temi non esistono, ma secondo voi, guidando con attenzione e prudenza (anche se oggettivamente sarà difficile rispettare sempre i limiti) con tutte le protezioni del caso, è possibile andare in moto senza farsi male?
Le protezioni di buon livello e una velocità accettabile, possono garantire di evitare brutti infortuni secondo voi?
Mi rendo conto che sono domande un po' stupide e che sono cose di cui si è già parlato sul Forum (leggo da molti anni), ma sono davvero combattuto e avrei bisogno di un confronto sincero con chi ha più esperienza sulle due ruote, da chi è caduto, da chi si è fatto male, ma anche da chi magari non è mai caduto (esiste??) o comunque non ha mai riportato infortuni.
Magari non cadere è quasi impossibile, ma cadere senza farsi male?
Tra l'altro non lo chiesi ai diretti interessati perché non ero abbastanza in confidenza, ma danni i irreparabili sono causati per lo più dalla mancanza di protezioni, dalla velocità o solo dalla sfortuna?

Grazie in anticipo e scusate la lunghezza del messaggio.
 
16069341
16069341 Inviato: 2 Mag 2019 19:56
 

Guarda, oggi ho visto uno scooterone in due che mi ha sorpassato a destra sulla superstrada a 70kmh
poi mi ha tagliato la strada ed ha sorpassato quello davanti a sinistra cercando pero' di non
prendere i birilli della mezzeria. Pareva un equilibrista del circo equestre. (il casco jet era l'unico optional in dotazione)
Sono sopravvisuti lostesso. icon_exclaim.gif
Realmente l'unico consiglio che posso dare e' di iniziare per gradi senza farsi prendere dall' ansia delle prestazioni,
almeno i primi anni. Poi osare di piu' solo quando si ha la padronanza del motomezzo.

0510_saluto.gif
 
16069350
16069350 Inviato: 2 Mag 2019 20:27
 

Ue.mi pare che proprio qua un utente fece una disamina scientifica del ruolo della velocita ecc in caso di incidente. Era tipo una piramide del rischio.molto interessante. Prova a cercare. Io mai caduto con le moto.un incidente lo feci col 50cc. Pero devo dire che Non ho fatto di sicuro centinaia di migliaia di km in moto.e mai pista.
 
16069363
16069363 Inviato: 2 Mag 2019 21:04
 

Per quella che è la mia esperienza, la moto non è più pericolosa di qualsiasi altro mezzo, quello che la rende pericolosa è il conducente, questo quando cerca di fare ciò che non serve in ambiente stradale / urbano, se hai la consapevolezza che può diventare pericoloso avrai più probabilità di ridurre il rischio, le protezioni servono nel caso ti metti in autostrada non solo perché puoi cadere, anche perché prendi tanta aria, ma se devi farti un giro quando puoi per rilassarti e vivere la moto basta un abbigliamento idoneo, jeans giacca a vento e scarpe alte, non devi per forza entrare in uno scafandro....
Poi c'è moto e moto, più cv vuol dire anche più potenza legata alla manetta e quando si apre non sta certo a pensarci più di tanto, con meno cv la cosa resta più tranquilla, adesso hai il pensiero di dover per forza lavorare e di cercare di non farti male, ma poi dopo non è che puoi andare tranquillo contro un palo, quindi il livello di rischio dipende da te in primis, io ho avuto il primo motorino negli anni 80 a 14 anni, un Gilera Vale 50cc, aveva già il variatore come gli scooter di adesso, e di seguito Cagiva 125cc e man mano moto 250, 500, 850, guido uno scooter 250 tutt'ora, nel mio curriculum non ho una caduta, ma non sono neanche un pilota di moto che devono per forza cadere, quindi molto dipende da te... Prenderla oggi o domani cambia poco..

Ultima modifica di Fuorirotta il 2 Mag 2019 21:30, modificato 1 volta in totale
 
16069368
16069368 Inviato: 2 Mag 2019 21:11
 

Boh, io tuta in pelle da millemila euro, stivali, paraschiena livello UFO, guanti da pista… Caduto da fermo: vertebra rotta 0509_doppio_ok.gif
Io, se hai tutta questa paura, lascerei perdere. La moto, per me (ma anche per te, da quanto mi sembra di capire), deve essere un momento di spensieratezza...

Io sono stato sfigato, non voglio spaventarti, ma non esiste il "se faccio attenzione non cado".
E non ha nessuna logica il "posso cadere senza farmi male".
 
16069381
16069381 Inviato: 2 Mag 2019 21:33
 

Sono problemi che penso abbiamo tutti, il non farsi male....
E allora la moto l'ho presa lo stesso, se deve succedere qualcosa capita anche a piedi, certamente si cerca di limitare i rischi, guidando in modo responsabile e attraversando a piedi la strada, facendo attenzione... icon_biggrin.gif
 
16069397
16069397 Inviato: 2 Mag 2019 22:47
 

Stiamo raggiungendo livelli di assurdità prossimi al "la velocità non è pericolosa, è fermarsi in poco tempo che ti frega" oppure "la moto è pericolosa. Più vai veloce meno tempo sei in pericolo".

La moto è molto più pericolosa di un auto, non scherziamo. E non diciamo che le protezioni servono solo in autostrada. Anche io non esco sempre in tuta, ma so di sbagliare.


Adoro andare in moto, e credo che non smetterò finche le forze me lo consentiranno. Ma dire che il pericolo dipende solo dal conducente è una balla spaziale: lo scorso anno sono stato investito da un auto mentre lasciavo attraversare dei pedoni sulle strisce. Ero fermo e stavo rispettando alla lettera il codice della strada, ma se invece di impattarmi addosso a 5 km/h lo avessero fatto a 30, come minimo sarei finito in ospedale.

Quindi, chiudendo il pippone, godiamoci la moto, proteggendoci con ciò che la tecnologia ci offre e prestando la massima attenzione. Ma rimanendo consapevoli che siamo esposti a molti pericoli che sfuggono al nostro controllo.

doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
16069407
16069407 Inviato: 2 Mag 2019 23:20
 

io vado in moto da 34 anni ed ho avuto tutte le tipologie escluso trial e cross, mi sono fratturato quasi tutte le ossa e obbiettivamente devo dire che le moto sono più pericolose delle auto, perchè un imprevisto che se ti accade in auto, magari non ti fai niente in moto sei per terra e puoi farti molto male come poco o niente, il mese scorso in una strada statale dietro una curva ero in macchina mi sono trovato tutta la strada, entrambe le corsie piene di arance schiacciate probabilmente perse da un camion ci sono passato con tutte le ruote e dopo qualche sbandata destra sinistra mi sono riallineato, se fossi stato in moto al 100% sarei caduto, mi sarei fatto male? difficile prevederlo, quando vado in moto uso sempre casco integrale, tuta intera,stivali da pista e guanti, anche ad agosto ed in Sicilia fa molto caldo.... 3 anni fa sulla strada che porta sull'Etna mi sono trovato un tratto pieno di cenere vulcanica, risultato, scivolata di una ventina di metri ,investito dalla moto di un amico che mi seguiva, anche lui caduto, ho grattugiato tutto il possibile, ma non mi sono fatto neanche un graffio, se non avessi avuto l'abbiglimento mi sarei scartavetrato fino all'osso, ma se avessi picchiato contro un muretto penso mi sarei fatto male lo stesso, anche con la tuta, magari un pò meno. la moto è una passione , pericolosa bisogna ammetterlo , anche stando attenti l'incidente può capitare anche per colpa non nostra o per un problema tecnico caso raro, ma non impossibile
 
16069448
16069448 Inviato: 3 Mag 2019 1:19
 

Proprio stasera sono andato a fare rifornimento e qualcuno ha lasciato perterra almeno
due litri di gasolio che per i primi metri sembrava di guidare sul ghiaccio.
Secondo mè prima o poi si arriverà alla tuta con airbag che si gonfia come l'omino michelin.
probabilmente sarà migliore perfino della tuta integrale in pelle.

0510_saluto.gif
 
16069450
16069450 Inviato: 3 Mag 2019 1:38
 

Grazie a tutti delle risposte!
A proposito di airbag...ho visto che c'è già qualcosa in commercio...al di là del costo, pensate abbia senso e diano una protezione effettivamente migliore per uso stradale?
 
16069459
16069459 Inviato: 3 Mag 2019 6:46
 

Sicuramente si.
Ogni cosa che serve ad assorbire urti ti aiuta.
 
16069472
16069472 Inviato: 3 Mag 2019 8:15
 

Ciao vado anche io in moto e obbiettivamente la moto non avendo un abitacolo intorno e solo due ruote, risulta più pericolosa di un' auto.
Vuoi perchè se ti tamponano finisci a terra , vuoi perchè se scivoli sul manto stardale ti procuri qualche danno come hanno scritto e i pericoli è inutile negarlo ci sono.
Però si possono minimizzare, non certamente annullare!
Una guida difensiva aiuta e tu visto il lavoro, sai cosa si intende!
Un abbigliamento adeguato che non vuol dire solo casco e basta, ma giacca, pantaloni, stivali/ scarpe, e guanti, aiutano a minimizzare i danni e a mio parere vanno indossati anche in città non solo in autostrada.
Le statistiche dicono che l'autostrada è più sicura per le moto rispetto a statali e città, dove avvengono la maggior parte degli incidenti!
Ovviamente le statali, con curve e salite e discese sono le più belle per godersi la moto.
Io posseggo anche Airbag modello a gilet con protezioni dorsale e pettorale.
Ti posso dire che in una rotonda, in periferia cittadina, sono caduto scivolando su una macchia di gasolio di prima mattina, ero equipaggiato con pantaloni tecnici e giacca in nylon, guanti da turismo in pelle omologati, e airbag. Sono scivolato su asfalto per una decina di metri e sono andato ad arrestarmi contro il cordolo di uno spartitraffico, costole salve grazie ad airbag, nessuna abrasione al corpo grazie ai restanti indumenti, solo una distorsione al mignolo del dito di una mano.
Per me airbag soldi ben spesi!
 
16069579
16069579 Inviato: 3 Mag 2019 12:07
Oggetto: Re: Consiglio, la prendo o no? [moto e rischi annessi]
 

NIPO ha scritto:
Per concludere capisco che risposte assolute su questi temi non esistono, ma secondo voi, guidando con attenzione e prudenza (anche se oggettivamente sarà difficile rispettare sempre i limiti) con tutte le protezioni del caso, è possibile andare in moto senza farsi male?


...e se fumo 8 sigarette al giorno? mi ammalerò? icon_smile.gif

...e se bevo una peroni da 66 tutte le sere? icon_smile.gif

nessuno può saperlo, purtroppo i rischi ci sono tutti, la moto è forse il mezzo di trasporto più pericoloso che c'è... e se guidi con addosso l'angoscia non fai che peggiorare la situazione.

Com'era quella battuta? I motociclisti si dividono in due parti: quelli che sono già caduti, e quelli che devono ancora cadere icon_smile.gif per quanto puoi stare attento, prima o poi andrai per terra, è garantito... una volta sono stato investito da un'auto mentre ero fermo al benzinaio, fai un po' te icon_smile.gif Le protezioni è sempre meglio averle, ma se cadi ti farai sempre qualcosa, è inevitabile.

Ciò detto, guidando con prudenza, e tenendo sotto controllo di persona la manutenzione della moto, puoi limitare una buona parte dei pericoli, specie quando hai accumulato un po' di esperienza, e anche nelle situazioni di pericolo reagisci sempre con calma e sicurezza.

A questo punto, come con le sigarette, la decisione è tua: il rischio c'è, vale la pena?
Solo tu puoi saperlo icon_smile.gif

ciao

WK
 
16069693
16069693 Inviato: 3 Mag 2019 16:31
 

Ciao. Nel campo della sicurezza viene definito fattore di rischio il prodotto tra la probabilità che un evento accada ed il danno procurato. Per quanto riguarda il danno puoi dotarti di tutte le protezioni di questo mondo, air bag compreso, ma il danno può essere sempre elevato. Quello su cui puoi lavorare è la probabilità che l'evento (incidente) accada. In buona parte dipende da te: dotazioni di sicurezza della moto, gomme, condotta di guida, ma non sarà mai zero. Ma questo vale per tutte le cose. Vedi il bicchiere mezzo vuoto: ogni anno oltre tremila persone muoiono per incidenti stradali a bordo di una moto.
Link a pagina di Inmoto.it
Vedi il bicchiere mezzo pieno: ci sono 5-6 milioni di motociclisti che girano in moto ogni anno, che percorrono milioni di chilometri a cui invece va bene.
 
16069733
16069733 Inviato: 3 Mag 2019 19:19
 

La sedentarieta' e' stata riconosciuta come fattore di rischio cardiovascolare quindi e' piu pericoloso
restare seduti sul divano difronte la TV icon_asd.gif

0510_saluto.gif
 
16070049
16070049 Inviato: 5 Mag 2019 4:27
 

Ciao, io ho avuto il motorino 2 anni e non sono mai caduto, ho avuto 7 anni una vespa px 125 e ...sono caduto col px di un mio amico, maledetto ghiaino! Danni: mani piene di sassolini conficcati nella carne, pronto soccorso, una bella garza intrisa di "veleno"...le faremo un po' maaaaaaaaaaaaa!!! Ho preso un "pattone" con la kawa klr su un marciapiede polveroso sovrastante appunto una spiaggia di sabbia finissima, iper affollata….sce-mo sce-mo tutti in coro!! icon_asd.gif nessun danno fisico, danni morali...permanenti! Poi altri 8 anni di vespa gt 125 senza cadute , mai avuto protezioni fino a quel momento, casco jet e via. A 47 anni sono diventato "motociclista" , protezioni sempre anche in città, più ne indossi e meglio è, in autostrada servono a poco secondo me, giusto per l'aria e lo sporco, raro morire in autostrada, ma frequente farsi molto male in città dove ogni metro è pericoloso e solo un'andatura moderata potrebbe consentirti di limitare i danni, cadere a 150 in autostrada anche se hai due tute di bisonte le consumi lo stesso, cadere in città con le braghe corte significa arrivare all'osso...più di uno, mani fianchi, spalle. Comunque in città con la versys, ho fatto due crash, il primo frenando piegato mi si è chiuso l'anteriore e ...sbang, 18 agosto, commissione di 5 minuti, vai sereno senza niente, casco a parte, moto sulla caviglia e 20 giorni di stampelle, se avessi avuto gli stivali...zero! Il secondo , protetto abbestia, contro una macchina che ha fatto inversione di marcia partendo da un parcheggio in linea, moto buttata nel cesso, ma il gabry è uscito indenne! E sono sempre più felice di essere motociclista 0510_saluto.gif
 
16070060
16070060 Inviato: 5 Mag 2019 9:00
 

gabry64 Hai perfettamente ragione hai fatto una disamina perfetta
 
16075879
16075879 Inviato: 24 Mag 2019 19:02
 

Ciao ragazzi! Volevo aggiornarvi sulla mia decisione visto che le vostre numerose risposte mi sono state di grande aiuto...
Da domani sarò dei vostri!!! 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif
Ho trovato l'usato dei miei sogni, la moto che avrei sempre voluto...z750r black edition!! doppio_lamp.gif
 
16075963
16075963 Inviato: 25 Mag 2019 0:16
 

Bravo! Casco integrale, guanti e giubbotto tecnico ...sempre! Se poi metti anche gli stivali ancora meglio. Inizia con calma, la moto è agile e veloce, ogni cosa verrà da sola con la pratica, se poi qualcuno ti aiuta a correggere sicuri errori di impostazione di guida, piedi non a papera, spostamenti del peso, dita sulle leve ...ti divertirai di più e con maggiore sicurezza! E non dimenticare di salutare incrociando i "parenti", per non dire frate icon_asd.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

Forums ©