Leggi il Topic


Indice del forumForum Autovelox, Patenti e Leggi

   

Pagina 2 di 2
Vai a pagina Precedente  12
 
Reato di omicidio stradale [legge dal 25 marzo 2016]
15571265
15571265 Inviato: 6 Mar 2016 20:40
 



PaoloGrandi ha scritto:
Secondo me non hai letto il provvedimento. Comunque...convinto tu.
Purtroppo tante ne ho viste e sentite in tutti questi anni di patente. Non dipende sempre da te, altrimenti sarebbe facile.
Ti auguro che tu non ti debba mai trovare in una situazione come quelle configurate.


Eh, e definiamo la "situazione come quelle configurate": TUTTE le situazioni in cui uno subisce una lesione, a partire dalla perdita di una pellicina su un'unghia in su.
Basta solo la giusta intersezione di giudici ed avvocati.

"a me non capita perchè non metto la tuta racing replica con tartaruga"
mapperpiacere, siamo seri.
 
15571266
15571266 Inviato: 6 Mar 2016 20:43
 

Doc_express ha scritto:
primo non ho minimamente guardato COME è il provvedimento e a dirti la verità non me ne può interessare di meno. Tanto fanno tutti come vogliono...

Mi dà fastidio chi corre...vero...se poi ha un certo tipo di moto mi dà ancora più fastidio....come mi dà fastidio dover sentire le urla di una madre (anche se in quel caso era una nonna) del piano di sopra perchè suo figlio era bruciato con altri 4 dentro una chamade uscita di strada. L'autista era gonfio... 0509_mitra.gif

Mi danno un tremendo fastidio certe cose che leggo,sento e vedo e il detto di bocca in bocca è "nessuno fa niente".

Eh....già almeno il mio cancello yankee non corre e se vuoi farlo correre va diritto alla prima curva icon_asd.gif Forse si...è meglio essere talebani così quando si va a fare una run dopo aver fatto il pieno si dorme e si rientra la domenica quando lo si è smaltito


@doc_express: vatti a leggere l'articolo. Non parla solamente di ubriachi o strafatti. Questo articolo ti manda a processo con prospettiva di 3 anni di galera perchè hai tamponato qualcuno da sobrio.
Link a pagina di Senato.it
 
15571278
15571278 Inviato: 6 Mar 2016 20:54
 

effettivamente ci sono un paio di ercate. Bastava scrivere alle lesioni gravissime "sotto qualunque ebrezza" e con 3 parole migliorava tutto..

Mah...stiamo a vedere
 
15571432
15571432 Inviato: 7 Mar 2016 2:37
 

Qui ( Link a pagina di Camera.it ) viene scritta una cosa diversa dall'articolato:
Citazione:
autori di specifici comportamenti connotati da imprudenza: superamento di limiti di velocità, attraversamento di incroci con semaforo rosso; circolazione contromano; inversione di marcia in prossimità o in corrispondenza di intersezioni, curve o dossi; sorpassi azzardati.


Nell'articolato:

Citazione:
Chiunque cagioni per colpa la morte di una persona con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale è punito con la reclusione da due a sette anni.

Citazione:
Chiunque cagioni per colpa ad altri una lesione personale con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale è punito con la reclusione da tre mesi a un anno per le lesioni gravi e da uno a tre anni per le lesioni gravissime


Stando all'articolato (ed a quello che ho capito) nel caso di un pedone che attraversa correndo fuori dalle strisce e di un'auto che procede a velocità codice ma non riesce ad evitarlo e lo stira quest'ultimo dovrebbe essere condannato per omicidio stradale... Già, perchè un pedone ha la precedenza anche fuori dalle strisce se ha iniziato l'attraversamento... a me sembra follia! Praticamente QUALSIASI sinistro è derivato da una violazione del CdS.

Sono invece d'accordo per quello che riguarda la guida in stato di ebbrezza
 
15571510
15571510 Inviato: 7 Mar 2016 10:38
 

Mah, effettivamente (almeno per me), la cosa è un poco confusa...
Io ad essere sincero, non ho capito se il "discorso" gira tutto attorno alla guida sotto effetto di alcool/droghe, oppure se è generale verso tutti eusa_think.gif eusa_think.gif

davidsnow ha scritto:
Stando all'articolato (ed a quello che ho capito) nel caso di un pedone che attraversa correndo fuori dalle strisce e di un'auto che procede a velocità codice ma non riesce ad evitarlo e lo stira quest'ultimo dovrebbe essere condannato per omicidio stradale... Già, perchè un pedone ha la precedenza anche fuori dalle strisce se ha iniziato l'attraversamento... a me sembra follia!
Già...

davidsnow ha scritto:
Praticamente QUALSIASI sinistro è derivato da una violazione del CdS.
Appunto...
 
15571667
15571667 Inviato: 7 Mar 2016 14:11
 

Mi fa piacere che qualcuno inizia a ragionare sul provvedimento. Certo, bisogna leggerlo, ma forse costa fatica... icon_mrgreen.gif

Sul discorso intutati/tartaruga son contento: quindi se faccio il teppista con un GS vestito in cordura sono esentato da critiche... icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif

Ma non avete ancora inquadrato il vero problema.
Il punto è, come qualcuno ha esposto, che in un incidente con feriti (gravi) o peggio, ben difficilmente il guidatore schiverà una condanna penale per colpa. Adesso, nei tribunali, funziona così: si "premia" la parte debole anche se responsabile (o maggiormente responsabile).

Nella maggioranza dei casi sarà un guidatore "normale", non bevuto/drogato, che si sarà fermato a prestare soccorso, che non finirà in galera in quanto incensurato. Nessuno finirà in galera, tranquilli.

Ma che gli verrà REVOCATA la patente da un minimo di 5 a un massimo di 15 anni a seconda dei casi. Non sospesa, REVOCATA.

Ovvero, in un paese come il nostro, con un sistema di trasporto pubblico indecente, la privazione PER ANNI della libertà personale di muoversi e, in tanti casi, di lavorare (basti pensare a tutte le tipologie di autisti professionali) o andare a lavorare.
 
15571711
15571711 Inviato: 7 Mar 2016 15:17
 

Stavo pensando ad un'ipotesi ancora più assurda: anche una lampadina bruciata è una violazione alle norme sulla circolazione... icon_eek.gif
 
15571729
15571729 Inviato: 7 Mar 2016 15:54
 

Sì. In teoria si dovrebbe ricondurre l'incidente alla mancanza di illuminazione. Oltre a individuare la lampadina bruciata.

Molto tirata per i capelli...ma ormai siamo alla fiera dell'assurdo icon_neutral.gif
 
15571743
15571743 Inviato: 7 Mar 2016 16:13
 

PaoloGrandi ha scritto:
Ma non avete ancora inquadrato il vero problema.
Il punto è, come qualcuno ha esposto, che in un incidente con feriti (gravi) o peggio, ben difficilmente il guidatore schiverà una condanna penale per colpa. Adesso, nei tribunali, funziona così: si "premia" la parte debole anche se responsabile (o maggiormente responsabile).

Nella maggioranza dei casi sarà un guidatore "normale", non bevuto/drogato, che si sarà fermato a prestare soccorso, che non finirà in galera in quanto incensurato. Nessuno finirà in galera, tranquilli.

Ma che gli verrà REVOCATA la patente da un minimo di 5 a un massimo di 15 anni a seconda dei casi. Non sospesa, REVOCATA.

Forse ho letto male, ma non è così.

La nuova legge introduce la fattispecie "stradale", in modo speculare, per i reati di omicidio e lesioni, in aggiunta a quelli "colposi" per violazione del CdS già esistenti. Se il reato viene commesso sotto l'effetto di alcol o in concomitanzia con specifiche violazioni al codice della strada (eccesso di velocità 50 km/h oltre il limite per strada extraurbane, etc.) allora è "stradale". Altrimenti rimane "colposo", seppure con violazione del CdS.
La pena accessoria della revoca della patente da un minimo di 5 anni si applica ai nuovi reati "stradali", non a quelli "colposi" che continuano ad essere sanzionati come in precedenza ad esclusione dell'eliminazione della commutazione in multa.
La scelta dei termini è pessima ("stradale" vs "colposo", seppure per violazione del CdS) ma le discriminanti mi sembrano piuttosto chiare.

Esempio banale: se metti sotto un ciclista che procedeva nella tua corsia a luci spente lungo la tangenziale e tu facevi i 130 con limite dei 90, è ancora omicidio "colposo" e sanzionato come l'anno scorso. Figuriamoci una lampadina bruciata...
 
15571812
15571812 Inviato: 7 Mar 2016 17:43
 

Vorrei fosse come dici. Qui il testo:

Link a pagina di Senato.it

e inizia così...

"«Art. 589-bis. – (Omicidio stradale). – Chiunque cagioni per colpa la morte di una persona con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale è punito con la reclusione da due a sette anni."

Poi...

"«Art. 590-bis. – (Lesioni personali stradali gravi o gravissime). – Chiunque cagioni per colpa ad altri una lesione personale con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale è punito con la reclusione da tre mesi a un anno per le lesioni gravi e da uno a tre anni per le lesioni gravissime."

Andando avanti nella lettura violare alcuni articoli del CDS costituisce un'aggravante. Per cui violare "semplicemente" il CDS ed essere in colpa rientra nella condanna standard (es. da 2 a 7 anni per omicido) attuale che però ora porterà, in più, alla sanzione accessoria della revoca della patente. Come si evince continuando a leggere:

"3-ter. Nel caso di applicazione della sanzione accessoria di cui al quarto periodo del comma 2 del presente articolo per i reati di cui agli articoli 589-bis, primo comma, e 590-bis del codice penale, l’interessato non può conseguire una nuova patente di guida prima che siano decorsi cinque anni dalla revoca."

Con tutti questi comma...sarei felicissimo di sbagliare icon_redface.gif
 
15572056
15572056 Inviato: 7 Mar 2016 23:03
 

davidsnow ha scritto:
Stando all'articolato (ed a quello che ho capito) nel caso di un pedone che attraversa correndo fuori dalle strisce e di un'auto che procede a velocità codice ma non riesce ad evitarlo e lo stira quest'ultimo dovrebbe essere condannato per omicidio stradale... Già, perchè un pedone ha la precedenza anche fuori dalle strisce se ha iniziato l'attraversamento... a me sembra follia! Praticamente QUALSIASI sinistro è derivato da una violazione del CdS.


No perché un pedone che volesse attraversare fuori dalle strisce, sempre che queste non siano presenti entro 100 metri, in ogni caso DEVE dare la precedenza ai veicoli che sopraggiungono.
 
15572106
15572106 Inviato: 7 Mar 2016 23:38
 

PaoloGrandi ha scritto:
Con tutti questi comma...sarei felicissimo di sbagliare icon_redface.gif

No, credo che la tua interpretazioni sia corretta. Sarebbe meglio ricostruire l'articolo 222 per intero, ma giá le modifiche lasciano pochi dubbi.
Come l'avevo letta inizialmente mi sembrava più equilibrata, onestamente. C'è da dire che in precedenza le sanzioni erano ridicole, e quindi era necessario un (bel) giro di vite, però...
Se altrettanta severitá fosse riservata anche per ben altro tipo di reati sarei meno interdetto.
 
15572193
15572193 Inviato: 8 Mar 2016 1:31
 

Davieon ha scritto:
No perché un pedone che volesse attraversare fuori dalle strisce, sempre che queste non siano presenti entro 100 metri, in ogni caso DEVE dare la precedenza ai veicoli che sopraggiungono.

Ne sei sicuro? A me sembra di ricordare che un pedone che ha già iniziato l'attraversamento ha sempre la "precedenza". Non la ha, invece, se è sul marciapiede ed è a 20 metri dalle strisce.

PaoloGrandi ha scritto:
Sì. In teoria si dovrebbe ricondurre l'incidente alla mancanza di illuminazione. Oltre a individuare la lampadina bruciata.

A meno di non aver capito male io non è richiesto il fatto che la violazione sia una delle cause del sinistro:
c'è scritto "con", non "a causa di"...
 
15572598
15572598 Inviato: 8 Mar 2016 14:14
 

davidsnow ha scritto:
Davieon ha scritto:
No perché un pedone che volesse attraversare fuori dalle strisce, sempre che queste non siano presenti entro 100 metri, in ogni caso DEVE dare la precedenza ai veicoli che sopraggiungono.

Ne sei sicuro? A me sembra di ricordare che un pedone che ha già iniziato l'attraversamento ha sempre la "precedenza". Non la ha, invece, se è sul marciapiede ed è a 20 metri dalle strisce.


Se sta a 20 metri dalle strisce secondo il cds non può attraversare fuori da esse...

Art. 190. Comportamento dei pedoni.

1. I pedoni devono circolare sui marciapiedi, sulle banchine, sui viali e sugli altri spazi per essi predisposti; qualora questi manchino, siano ingombri, interrotti o insufficienti, devono circolare sul margine della carreggiata opposto al senso di marcia dei veicoli in modo da causare il minimo intralcio possibile alla circolazione. Fuori dei centri abitati i pedoni hanno l'obbligo di circolare in senso opposto a quello di marcia dei veicoli sulle carreggiate a due sensi di marcia e sul margine destro rispetto alla direzione di marcia dei veicoli quando si tratti di carreggiata a senso unico di circolazione. Da mezz'ora dopo il tramonto del sole a mezz'ora prima del suo sorgere, ai pedoni che circolano sulla carreggiata di strade esterne ai centri abitati, prive di illuminazione pubblica, è fatto obbligo di marciare su unica fila.

2. I pedoni, per attraversare la carreggiata, devono servirsi degli attraversamenti pedonali, dei sottopassaggi e dei sovrapassaggi. Quando questi non esistono, o distano più di cento metri dal punto di attraversamento, i pedoni possono attraversare la carreggiata solo in senso perpendicolare, con l'attenzione necessaria ad evitare situazioni di pericolo per sé o per altri.

3. È vietato ai pedoni attraversare diagonalmente le intersezioni; è inoltre vietato attraversare le piazze e i larghi al di fuori degli attraversamenti pedonali, qualora esistano, anche se sono a distanza superiore a quella indicata nel comma 2.

4. È vietato ai pedoni sostare o indugiare sulla carreggiata, salvo i casi di necessità; è, altresì, vietato, sostando in gruppo sui marciapiedi, sulle banchine o presso gli attraversamenti pedonali, causare intralcio al transito normale degli altri pedoni.

5. I pedoni che si accingono ad attraversare la carreggiata in zona sprovvista di attraversamenti pedonali devono dare la precedenza ai conducenti.

6. È vietato ai pedoni effettuare l'attraversamento stradale passando anteriormente agli autobus, filoveicoli e tram in sosta alle fermate.

7. Le macchine per uso di bambini o di persone invalide, anche se asservite da motore, con le limitazioni di cui all'articolo 46, possono circolare sulle parti della strada riservate ai pedoni, secondo le modalità stabilite dagli enti proprietari delle strade ai sensi degli articoli 6 e 7. (1)

8. La circolazione mediante tavole, pattini od altri acceleratori di andatura è vietata sulla carreggiata delle strade.

9. È vietato effettuare sulle carreggiate giochi, allenamenti e manifestazioni sportive non autorizzate. Sugli spazi riservati ai pedoni è vietato usare tavole, pattini od altri acceleratori di andatura che possano creare situazioni di pericolo per gli altri utenti.

10. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 25 a euro 99.
(1) Comma modificato dalla legge 29 luglio 2010, n. 120 ( G.U. n. 175 del 29 luglio 2010 suppl. ord.).
 
15572656
15572656 Inviato: 8 Mar 2016 14:51
 

Per quanto riguarda i pedoni, quanto postato è assolutamente corretto. Anch'essi hanno delle regole da rispettare e se non lo fanno sono sanzionabili.

Questo però non ci autorizza a "stirare" il pedone che attraversa senza usare le vicine strisce icon_mrgreen.gif

Ovvero, questi potrà anche avere un concorso di colpa nell'eventuale incidente, ma sicuramente il giudice condannerà (se il pedone si ferisce in modo grave) anche il malcapitato auto/motociclista che per colpa (negligenza, imprudenza, imperizia) non ha adeguato la velocità (magari di per sé già sotto al limite) in modo tale da evitare l'incidente...

Penso che la situazione prospettata sia tutt'altro che fantascientifica icon_neutral.gif
 
15573104
15573104 Inviato: 9 Mar 2016 2:34
 

PaoloGrandi ha scritto:
Questo però non ci autorizza a "stirare" il pedone che attraversa senza usare le vicine strisce icon_mrgreen.gif
Che praticamente è come affermare che se ti ritrovi un pedone in mezzo alla strada devi dargli precedenza affinchè possa concludere l'attraversamento.
 
15574691
15574691 Inviato: 11 Mar 2016 7:53
 

una cosa che mi sembra pure sbagliata è che quando vai a scuola guida ti dicono di restare con la moto nn in centro carreggiata ma sul lato destro,io quando vado in moto stò in centro carreggiata perchè stare a dx è pericoloso nel fatto che si può trovare sempre l'automobilista che apre lo sportello senza guardare,il pedone che esce all'improvviso o il ciclista e poi tipo se decidi di farti una scampagnata tranquilla ai 50kmh e ti trovi tutti che tisorpassano a velocità folli facendoti il pelo,se mi vogliono superare aspettano che la strada lo permetta
 
15575684
15575684 Inviato: 12 Mar 2016 17:54
 

Domia ha scritto:
Sará ma io trovo assurda tutta la legge.....
Stasi, omicidio preterintenzionale aggravato da futili motivi 16 anni.
Io povero pirla che esco dal ristorante dopo aver bevuto tre bicchieri di vino e metto sotto un ciclista che mi si fionda davanti in contromano, 30 anni di galera ed ergastolo della patente. Eccerto...........
 
15581514
15581514 Inviato: 20 Mar 2016 16:54
 
 
15585071
15585071 Inviato: 24 Mar 2016 22:51
 

Da domani 25 marzo 2016 l'omicidio stradale è legge doppio_lamp.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 2
Vai a pagina Precedente  12

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Autovelox, Patenti e Leggi

Forums ©