Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'Epoca

   

Pagina 3 di 3
Vai a pagina Precedente  123
 
La revisione del magnete [dubbi e soluzioni]
15335027
15335027 Inviato: 5 Mag 2015 20:30
 

RenPag ha scritto:
Ciao MOTOMISTA
Come fai a capire come orientare il volano prima di magnetizzarlo ?
Quello che avete visto pieno di fango qualche post più indietro aveva una fase denominata "cercapoli", si metteva il volano poggiato sul perno centrale in modo che potesse ruotare, si premeva il pulsante cercapoli ed il volano si orientava da solo nel senso giusto, dopodiché lo si poteva magnetizzare.
Tu con questo come fai ?


Una semplice bussola giocattolo.
Avvicinandola alle espansioni del volano ti è possibile riconoscere e segnare il nord ed il sud.
La stessa operazione è possibile con le bobine montate sul piatto perché, pur senza alimentarle, c'è evidentemente un residuo di "memoria" tale che anche loro, seppur più debolmente, ti dicono di che "razza" sono (nord o sud).
Poi, almeno il calamitatore che ho io, ha le bobine colorate in nero e rosso, adesso non ricordo quale colore corrisponde al nord e quale al sud, ma una volta individuato e memorizzato la ricerca da fare come sul volano non è più necessaria.
Piazzate le bobine sul piatto in modo alternato nord/sud(nord/sud e il volano (facendo corrispondere i nord del volano con le bobine sud e viceversa) si procede alle scariche ed il gioco è fatto.
 
15335154
15335154 Inviato: 5 Mag 2015 22:01
 

in termini assolutamente teorici, se si alimentano le bobine con una corrente limitata, ad esempio mettendo una lampadina da faro auto (55W) in serie ad una batteria 12V, le bobine dovrebbero magnetizzarsi in modo sufficiente da respingere o attrarre i corrispondenti poli del volano magnete e, data la corrente limitata (5A), potrebbero essere lasciate alimentate per il tempo necessario per verificare il posizionamento del volano-magnete.

Probabilmente il pulsante cercapoli sul calamitatore "evoluto" di Renato fa proprio questo e magari si puo' verificare esaminandone il cablaggio.
0510_saluto.gif
 
15337333
15337333 Inviato: 7 Mag 2015 21:29
 

eusa_think.gif credo si debba usare una bussola per verificare la polarità il + col polo nord
 
15359553
15359553 Inviato: 31 Mag 2015 20:53
 

Se un magnete a ferro di cavallo non tiene più il magnetismo dopo la ricarica è da buttare o si può recuperare e in che modo? eusa_think.gif
 
15359589
15359589 Inviato: 31 Mag 2015 21:41
 

Nortonxx ha scritto:
Se un magnete a ferro di cavallo non tiene più il magnetismo dopo la ricarica è da buttare.....

Ciao
...ma dopo la rimagnetizzazione quando dura l'effetto ??
Saluti
 
15359593
15359593 Inviato: 31 Mag 2015 21:48
 

a meno che tu non abbia modificato le caratteristiche dell'acciaio , ad esempio saldandolo, il magnete, una volta correttamente magnetizzato e correttamente conservato dovrebbe durare anni.
Prova a spiegare con maggior dettaglio di particolari cosa ti è successo.
 
15359640
15359640 Inviato: 31 Mag 2015 22:51
 

Se hai tolto la calamita a ferro di cavallo e l'hai rimagnetizzata a parte non è che questa non tiene il magnetismo.
Quando la togli dal magnetizzatore se non metti una piastra di materiale ferroso che "chiude il circuito magnetico" la calamita ti si smagnetizza praticamente subito (almeno questo è quello che ho verificato empiricamente).
Tant'è vero che sui vecchi manuali consigliano di rimagnetizzare senza smontarla dal corpo del magnete.
 
15359696
15359696 Inviato: 1 Giu 2015 0:01
 

è andata proprio come ha detto Renpag, calamitato il ferro di cavallo staccato dal corpo del magnete e poi rimontato.
Subito ha dato una buona scintilla poi passato circa un anno e mezzo
scintilla quasi a zero. Usando un sottile cacciavite per saggiare la consistenza della calamita ho notato che praticamente si era scaricato.
Quindi leggendovi, lo riporto a calamitare questa volta tutto montato
e non dovrebbe fare più scherzi ( speriamo ).
 
15366498
15366498 Inviato: 8 Giu 2015 13:48
 

Mi sembra di aver capito che esistono due tipi di magnetizzatori: uno alimentato dalla tensione di linea ( 220V) ed uno invece a batteria ( di solito due batterie da auto in parallelo).

Secondo voi uno è preferibile all'altro ( come risultato intendo )? eusa_think.gif
 
15367280
15367280 Inviato: 9 Giu 2015 6:57
 

sono identici, dipende da come sono fatte le bobine (gli avvolgimenti interni).
il magnetizzatore non è altro che un'elettrocalamita, avercela alimentata a 220, a 12 o a 380 non cambia nulla...
 
15405560
15405560 Inviato: 19 Lug 2015 12:48
 

MOTOMISTA ha scritto:

Allora, giocando, mi sono inventato un sistema moooolto empirico per vedere se il magnetizz atore in mio possesso funzionava.
Su una bilancia molto precisa ........


Guardate un po' questo:

immagini visibili ai soli utenti registrati



Sostiene che un buon magnete dovrebbe reggere poco piu' di 2 chili per centimetro quadro di superficie di contatto.

Ultima modifica di bonneville il 19 Lug 2015 20:50, modificato 1 volta in totale
 
15405709
15405709 Inviato: 19 Lug 2015 17:57
 

Ciao Alberto
...ammazzaloooo!!!!!
Più che un magnete mi sembra un'elettrocalamita per caricare del rottame di ferro in ferriera!!!!!
Saluti
 
15405820
15405820 Inviato: 19 Lug 2015 20:44
 

Grazie Alessandro!
Ho corretto direttamente il mio post precedente con le cifre giuste.

In effetti se fossero stati quindici chili per centimetro quadro e non per pollice ci potevamo sollevare il mondo.
Qui fanno 38 gradi all' ombra e credo di accusare qualche problema di surriscaldamento. Gradi Celsius, naturalmente. 0510_five.gif
 
15704267
15704267 Inviato: 28 Set 2016 9:20
Oggetto: calamitatore
 
 
15704373
15704373 Inviato: 28 Set 2016 12:10
Oggetto: Re: calamitatore
 

andromeda66 ha scritto:
****canc da gippiguzzi****
per tali comunicazioni usiamo il Mercatino

Vendo / Cerco Moto d'Epoca

Ciao Andromeda
Hai un Messaggio Privato...
Clicca sulla letterina illuminata che traballa in alto a destra.
Saluti
 
15882183
15882183 Inviato: 29 Set 2017 16:14
 

<b>Nota automatica</b>: questo messaggio proviene dalla fusione di un altro topic.
______________

Salve a tutti, girano voci in Svizzera che esistono per Accensione a Magnete per la Lucas
dei condensatori elettronici, il quale facilitano il montaggio e durano un sacco.. ma`dico, ma`non esiste niente per la Magneti Marelli.. ne sapete qualcosa? Come sempre gli inglesi ci hanno proceduto,, eusa_think.gif Buona Giornata a tutti..
PS: guardate su Histo-Tech magari é scritto in inglese o tedesco..
certo che é una bella cosa hanno detto quelli che hanno gia`montato questo piccolo condensatore..
scrivo a nome degli epochisti svizzeri e no che hanno una Accensione a Magnete.. Grazie.. 0510_saluto.gif
 
15882874
15882874 Inviato: 2 Ott 2017 6:57
 

si è vero, li ho trovati pure io sui dei siti inglesi, secondo me montano anche sui magneti della marelli, se vai su internet e cerchi ricambi per componenti inglesi (lucas ecc) ti dovrebbero saltare fuori
 
15882879
15882879 Inviato: 2 Ott 2017 7:27
 

Francamente non ci spenderei.
Intanto per togliere il vecchio condensatore va comunque aperto il magnete ed a quel punto preferisco mettere un condensatore moderno ed affidabile anziché uno miniaturizzato (è questa la soluzione proposta) che è intrinsecamente meno affidabile. Questione di gusti.
 
15902090
15902090 Inviato: 12 Nov 2017 17:37
Oggetto: richiesta
 

***canc da gipiguzzi***

Questo è un subforum tecnico, si parla di magneti per come si revisionano e con quali apparecchiature.
Se cerchi qualcosa scrivi nel Mercatino
Vendo / Cerco Moto d'Epoca

Inoltre non si lasciano numeri di telefono, nè e-mail nei messaggi.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 3
Vai a pagina Precedente  123

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'Epoca

Forums ©