Leggi il Topic


Blocco Motore R/T Disco Rotante - Full HomeMade
15071576
15071576 Inviato: 26 Lug 2014 3:24
Oggetto: Blocco Motore R/T Disco Rotante - Full HomeMade
 



Salve a voi tingavertiani icon_mrgreen.gif
Sono "nuovo" del forum, quindi mi presento:
sono un ragazzo di 18 anni, studente e progettista - designer presso un'azienda di filtraggio industriale, ma nel tempo libero (seppur poco) do sfogo alla mia creatività progettando motori da 0.

In questo topic vorrei esporvi uno dei tanti progetti su cui sto lavorando da parecchio (per ottenere il meglio). Si tratta di un blocco motore con base di partenza Minarelli Orizzontale, le cui differenze sostanziali sono l'alloggio su un telaio progettato e costruito da me, simil "miniGP", quindi un blocco motore compatto e restrittivo in termini di ingombri, e la presenza demoniaca di un disco rotante frontale icon_twisted.gif

Il progetto sta andando avanti ormai da 6 mesi causa super impegnato tra lavoro, scuola, ecc ecc

Avrei piacere di poter ricevere da voi esperti e non pareri e critiche (tantissime critiche se necessario icon_mrgreen.gif, è sempre importante rivedere i propri errori ed eliminarli) !!

Non avendo molto tempo a mia disposizione vi riassumo le componenti con il quale sarà assemblato il blocco motore:
Carter Motore CNC progettati e rivisti da me (ancora in via di perfezionamento);
Gruppo Termico Stage6 R/T vers. R&D biella 85mm spin.12 (scarico lato ruota posteriore);
Albero Motore ancora da stabilire per motivi di forza maggiore legati ai carter;
Accensione PVL Digitale a Rotore Interno Stage6, con selettore mappatura;
Scarico ancora da progettare e realizzare (da me); per questo passaggio, per garantire una maggiore sicurezza nella realizzazione, lo lascio per ultimo prima della bancata finale, per prevenire imperfezioni di progettazione ecc ecc;
Trasmissione Finale a catena, tramite gruppo campana - frizione situata nella parte sx del carter motore, componenti ancora da stabilire (sicuramente la scelta ricaderà su una classica ed insormontabile Delta Malossi);
e come tocco finale, un bel disco rotante ad innesto frontale, con carburatore da stabilire (indecisione massima fra classici Dell'Orto PHBH - VHST, PWK e carburatore a membrana) !

Vorrei incentrare maggiormente la vostra attenzione in quest'ultima sezione, ed aprire una sonora discussione su cosa VOI riteniate sia più vantaggioso montare, per ora la mia scelta ricade su un classico PHBH o massimo massimo su un VHST (dimensioni comprese tra 24mm e 28mm, che gia cosi mi sembra esagerato come dimensionamento..). Mi incuriosiva parecchio il carburatore a membrana, ma mi lascia perplesso per il suo funzionamento e le sue caratteristiche, anche se sarebbe un notevole vantaggio in termini teorici, non dovendo preoccuparmi dell'inclinazione rispetto al suolo o del montaggio di collettori per ottenere un funzionamento ottimale del gruppo di alimentazione ecc

Ancora mi serve tempo per meditare sulle singole componenti e sui perfezionamenti dei carter motore.. tempo e magari tanti, anzi, TANTISSIMI pareri vostri icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif (confrontarsi non fa mai male !)

Per ora, purtroppo, lascio una descrizione generale e "approssimativa" integrando qualche argomento su cui discutere, a breve posterò le foto del gruppo termico (attualmente non in sede) e dei progetti su SolidWorks dei carter motore, su cui penso, ci sia da discutere molto.. se non troppo !!

Per oggi mi congedo, appena ho due minuti liberi finisco l'esposizione del progetto icon_mrgreen.gif

Buona Notte Tingavertiani !!!!!! icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif
 
15071639
15071639 Inviato: 26 Lug 2014 8:48
 

Allora,"a naso" direi che il carbu migliore è il PHBL 24 BD,normalmente montato sull'aletta rossa,facilissimo da reperire e secondo me più che sufficente. Veniva montato con ottimi risultati sui minarelli che equipaggiavano le vecchie aprilia 50 a 4 marce. Si montava anche un polini in alluminio e una marmitta (mi sembra fosse arrow). E il risultato era che in condizioni favorevoli si passavano i 120 kmh. Solo che ogni tanto qualche albero sgabbiava icon_asd.gif
Se puoi guarda gli esplosi del motore aprilia climber o del vecchio rotax 250 . Entrambi a disco rotante.
Il carburatore a membrana può essere di due tipi,a membrana-pistone come sulle harley (che soffrono l'inclinazione) oppure di quelli come sono montati su motoseghe e decespugliatori che però hanno il SERIO problema che vanno bene solo chiedendo il massimo,ai medi regimi fanno quello che possono. Rischi di avere consumi molto alti
 
15072411
15072411 Inviato: 26 Lug 2014 19:27
 

Doc_express ha scritto:
oppure di quelli come sono montati su motoseghe e decespugliatori che però hanno il SERIO problema che vanno bene solo chiedendo il massimo,ai medi regimi fanno quello che possono. Rischi di avere consumi molto alti


Insomma ..... nei kart i regimi medi si usano , potresti usare un carburatore di quel tipo
Link a pagina di Comer-topkart.it
Link a pagina di Comer-topkart.it

Ultima modifica di snowstorm il 26 Lug 2014 19:30, modificato 2 volte in totale
 
15072417
15072417 Inviato: 26 Lug 2014 19:29
 

puoi tentare,ma un carbu normale no?
 
15073026
15073026 Inviato: 27 Lug 2014 13:37
 

Rieccomi a voi !

Il carburatore a membrana mi hanno sempre estasiato ma allo stesso tempo disgustato, per cosi dire, hanno un funzionamento e delle caratteristiche "superiori" rispetto ai classici, ma allo stesso tempo sono "metereopatici", impossibile trovare una carburazione non prima di mezz'ora di prove (dipende anche dal c**o, io ne ho poco, quindi eusa_doh.gif ) e la presenza di una valvola aggiuntiva che ritarda nettamente la richiesta di gas del pilota..
Al di fuori di questo, mi incuriosivano anche i VHST, per le mie necessità, ma optare per un classico Dell'Orto che non tradisce mai mi sembra la decisione migliore a sto punto !

Come già detto vorrei anche vostre considerazioni, magari legate ad esperienze personali ecc ecc !!!
icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif

Scusate ma scappo che sono di fretta eusa_doh.gif eusa_doh.gif eusa_doh.gif
 
15073334
15073334 Inviato: 27 Lug 2014 19:35
 

Stai facendo confusione tra i carburatori a membrana a depressione costante ( dotati di valvola aggiuntiva e usati nei 4 tempi) e
i carburatori a membrana semplice ( con valvola del gas a farfalla, usati nei kart) che non sono dotati di getti , ma di spilli conici con filettatura esterna che permette la taratura anche in corsa,
quindi il problema della meteoropicita' ( chissa' se si scrive cosi') e' molto relativa
 
15073357
15073357 Inviato: 27 Lug 2014 19:54
 

fa veramente piacere la tua competenza in merito alla progettazione e realizzazione...sicuramente avrai dei buoni supporti e una struttura che ti aiuta molto che aggiunti alla passione creano il mix giusto....che mi provoca un po' d invidia, sia per la tua eta' che per l opportunita' che hai e che stai egregiamente sfruttando.........sinceramente, non so' darti un parere in merito ai carburatori a membrana in quanto non ho mai avuto occasione di averci a che fare..... per gli altri...l única cosa che posso dirti( visto che la mia esperienza sulle piccole cilindrate si concluse a fine 1983 col passaggio dalla 125 alla oltre 250)....comunque sono sempre stato un affezionato della dell orto.......in particolare del vhsb 39 in magnesio a diff ovale e ghigliottina piatta....che nonostante gli iniziali scetticismi dei miei "maestri" di allora, adottai prima su cr 251 e poi sul kx 251...con ottimi risultati......ma tutto cio' non credo che ti possa essere d aiuto era pour parle'......
 
15073381
15073381 Inviato: 27 Lug 2014 20:21
 

snowstorm ha scritto:
Stai facendo confusione tra i carburatori a membrana a depressione costante ( dotati di valvola aggiuntiva e usati nei 4 tempi) e
i carburatori a membrana semplice ( con valvola del gas a farfalla, usati nei kart) che non sono dotati di getti , ma di spilli conici con filettatura esterna che permette la taratura anche in corsa,
quindi il problema della meteoropicita' ( chissa' se si scrive cosi') e' molto relativa


Scusami Snow, ho fatto confusione io effettivamente, riprendendo il discorso per carburatore a membrana intendevo il modello semplice stile kart, cioè regolati da apposite viti nella sezione a lato. Questa tipologia di regolazione della carburazione la archivio tra i Pro. Sicuramente un'utilità da non sottovalutare in termini di costi, ricordando il costo esorbitante dei getti per alcuni pwk (mi viene ancora da ridere a pensare alla faccia che ho fatto quando il commesso della KTM mi ha detto il prezzo di un getto per il mio vecchio kappino 125 2t icon_asd.gif icon_asd.gif ), e in termini di tempo e comodità ! Ma non penso risolva il problema della metereopaticità (non ho ancora trovato qualcuno che fosse sicuro sulla correttezza di questa parola icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif ) ! Tra l'altro il disco rotante di per se subisce degli sbalzi ESORBITANTI dovuti alle condizioni meteorologiche, quindi affiancato ad un carburatore a membrana, non ce li vedo molto bene.. Oltre ai consumi a dir poco inimmaginabili (probabilmente peggio di una mandria di tedeschi all'OktoberFest) e alla micidiale attenzione a cui dovrei dedicare ogni volta, anche per una semplice bancata al volo, per ottenere l'ottimale funzionamento del blocco motore !

Comunque mi incuriosisce la cosa, alcuni test pratici e in primis teorici a riguardo non me li toglie nessuno icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif
 
15073393
15073393 Inviato: 27 Lug 2014 20:26
 

complimenti.

perchè non metti anche qualche schema di progetto o foto dei pezzi realizzati o in fase di realizzazione.

credo possa essere interessante per chi si vuole cimentare sulla tua strada capire l'importanza del "pensiero" alle spalle della "pratica" e di come le due cose, conseguenti, si incrocino e scrontino fino al raggiungimento dello scopo.

0509_up.gif

ah, beh, pure io di consigli ne ho ben pochi da darti... per adesso ti leggo icon_xd_2.gif
 
15073672
15073672 Inviato: 28 Lug 2014 3:22
 

darksun ha scritto:
fa veramente piacere la tua competenza in merito alla progettazione e realizzazione...sicuramente avrai dei buoni supporti e una struttura che ti aiuta molto che aggiunti alla passione creano il mix giusto....che mi provoca un po' d invidia, sia per la tua eta' che per l opportunita' che hai e che stai egregiamente sfruttando.........sinceramente, non so' darti un parere in merito ai carburatori a membrana in quanto non ho mai avuto occasione di averci a che fare..... per gli altri...l única cosa che posso dirti( visto che la mia esperienza sulle piccole cilindrate si concluse a fine 1983 col passaggio dalla 125 alla oltre 250)....comunque sono sempre stato un affezionato della dell orto.......in particolare del vhsb 39 in magnesio a diff ovale e ghigliottina piatta....che nonostante gli iniziali scetticismi dei miei "maestri" di allora, adottai prima su cr 251 e poi sul kx 251...con ottimi risultati......ma tutto cio' non credo che ti possa essere d aiuto era pour parle'......


Rieccomi ma come già detto sto periodo è parecchio impegnativo, e tocca rimediare i momenti più inopportuni per rispondere (rispondo ora alle 3 e domattina alle 7 devo essere a lavoro ahahah)

Ti ringrazio tanto DarkSun, ho dato davvero tanto per imparare da solo quello che ora so e posso ritenermi soddisfatto, tentando comunque di concretizzare in parte la teoria nella realtà !
Nemmeno io ho mai, seppur sfortunatamente, avuto a che fare con carburatore a membrana, ecco perchè è stata la prima mia preoccupazione, visto che sia il condotto dei carter e quello del disco rotante dipendono direttamente dal gruppo di alimentazione !!!
Mi informerò adeguatamente e farò le mie numerose e accurate constatazioni e "test" per constatare la reale fattibilità di questo montaggio, chiaramente vi tengo informati !! icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif

Personalmente negli scooter ho sempre e solo avuto a che fare con dei fantastici Dell'Orto e come detto, MAI MAI MAI una lamentela (17.5mm, 19mm, 21mm, 24mm e 28mm icon_mrgreen.gif ) !!!!
Invece riguardo a cilindrate un po più scriccatine, originariamente il mio kappino 125 da gara montava un 38mm pwk Kehihn, sostituito successivamente con un 39mm pwk sempre della Kehihn con PJ, lavorazioni varie effettuate da me ed abbinato ad un bel V-Force 3, e devo dire che le differenze sostanziali si sono sentite e non poco (soprattutto nei consumi icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif ).
Ora invece gareggio con un crf 250, preparato in parte dalL'SRS team e in parte da me, e per portare un 39cv originale fino a 47cv di cui dispone ora devo dire che non è stata una passeggiata, anzi, io e mio babbo siamo andati vicino alla pazzia ahahaha

Il pour parlè non è da sottovalutare, a volte emergono dati molto importanti !!!! icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif

federosso ha scritto:
complimenti.

perchè non metti anche qualche schema di progetto o foto dei pezzi realizzati o in fase di realizzazione.

credo possa essere interessante per chi si vuole cimentare sulla tua strada capire l'importanza del "pensiero" alle spalle della "pratica" e di come le due cose, conseguenti, si incrocino e scrontino fino al raggiungimento dello scopo.

0509_up.gif

ah, beh, pure io di consigli ne ho ben pochi da darti... per adesso ti leggo icon_xd_2.gif


Ciao FedeRosso icon_biggrin.gif
Intanto grazie mille per i complimenti ! ancora non ho avuto modo di organizzarmi e postare delle foto dei miei lavori (ancora tutto in fase di sviluppo), domani verso mezzogiorno (un buco l'ho rimediato icon_asd.gif ) premetto che ci saranno con bella spiegazione completa icon_mrgreen.gif

Si, come gia detto nel T di Mac e ora di nuovo qui, il PENSIERO è il tutto, che andandosi ad incrociarsi lentamente (molto !) con la pratica, donano vita al tutto !!! Quindi niente fretta, tanta tanta calma ahahah

Per sta sera chiudo cosi, ci risentiamo domani verso ora di pranzo ragazzuoli icon_biggrin.gif

Grazie mille per l'attenzione, fa sempre piacere !! Buona tinga notte a tutti icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif icon_biggrin.gif
 
15073946
15073946 Inviato: 28 Lug 2014 11:31
 

SRS? Sarai mica di Pescara?

Seguo con molto interesse il topic sin dall'inizio nonostante scrivo solo ora.
Buona fortuna e se in qualche ambito posso essere competente sarò lieto di darti una mano! 0509_up.gif
 
15074180
15074180 Inviato: 28 Lug 2014 14:03
 

Mi pare che sprocatti produca il semicarter a valvola... vuoi fare una cosa simile?

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
15074262
15074262 Inviato: 28 Lug 2014 14:45
 

Daniele23 ha scritto:
SRS? Sarai mica di Pescara?

Seguo con molto interesse il topic sin dall'inizio nonostante scrivo solo ora.
Buona fortuna e se in qualche ambito posso essere competente sarò lieto di darti una mano! 0509_up.gif


Ciao Daniele icon_biggrin.gif no sono di Rimini, Romagna DOC icon_mrgreen.gif
però avendo contatti con diversi contatti tramite sponsor ecc ecc e sapendo le qualità eccellenti del loro team ho deciso di affidarmi a loro per le modifiche riguardanti la testa e al cambio !

Grazie mille comunque, sia della disponibilità sia dell'incoraggiamento icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif


Tornando a noi, finalmente ho rimediato un po di tempo, posto tutto il necessario (:

immagini visibili ai soli utenti registrati



Questi sono i progetti ancora in fase di sviluppo dei carter motore, ancora da revisionare, giusto per darvi un'idea seppur "grezza". Generalmente le parti ancora da modificare e da aggiungere sono il secondo allaccio di fissaggio al telaio, il prolungamento della sezione piana dell'alloggio del disco rotante, e diversi accorgimenti per il fissaggio di accensione a rotore, gruppo trasmissione e gruppo raffreddamento a pompa meccanica (quella elettrica mi sa tanto di insicurezza). Ma per effettuare quelle modifiche aspetto di avere i pezzi in mano, delle misure estrapolate qua e la non mi fido, preferisco andare sul sicuro !!!!

Una parte che ritengo essenziale è il condotto di aspirazione, e spiego subito il perche:
un foro circolare da 28mm (soprattutto per un frontale) è a dir poco impossibile, in termini di ingombri, al di fuori della forma, che è meccanicamente scorretta in termini generali di prestazioni e più nello specifico di fluidodinamica ! quindi (per ora) ho optato per una sezione circolare del condotto nella parte iniziale (quindi nei coperchi del disco) e passare ad un restringimento a sezione rettangolare che, come in foto, una volta in prossimità della pareti di alloggio della camicia del cilindro riprende la loro forma in maniera pulita ma decisa, senza scalini, irritanti spigoli e grossolanerie varie. in questa maniera, di conseguenza, andando inevitabilmente a sfruttare l'effetto Venturi, aumentando quindi la velocità di entrata dei gas freschi e ottenendo una riduzione della pressione in prossimità della restrizione e non solo, fattore anche questo di notevole importante per le prestazioni in ambito fluidodinamico, che giustamente ritengono che un condotto più corto e con un'afflusso più veloce dei gas porti ad un'incremento generale, ma la teoria è una cosa e la pratica a volte non permane come sulla carta, ecco perche sono ancora in fase di sviluppo generale del complesso !

Posterò a giorni altre foto del condotto e un'assembly con il disco "montato", per rendere meglio l'idea icon_biggrin.gif


Al di fuori delle specifiche eccovi alcune foto dello sviluppo in corso icon_redface.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati



Carter sezionato, con rispettive sedi cuscinetto di banco, paraolio e flangia a battuta (dell'utilità di quest'ultima ne parlerò più avanti)

immagini visibili ai soli utenti registrati



Assembly molto grossolano per rendermi conto degli ingombri del blocco motore una volta giusto all'assemblaggio finale

immagini visibili ai soli utenti registrati



Progetti dei coperchi del disco rotante, ultimati, ma quasi sicuramente da modificare (e anche di questi parlerò più avanti un po più sullo specifico)

Per ora vi lascio con questi dati, sta sera se ho tempo vorrei approfondire meglio il disco !

Torno a lavoro, a sta sera smanettoni !!!! icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif
 
15074288
15074288 Inviato: 28 Lug 2014 15:01
 

DarioZip ha scritto:
Mi pare che sprocatti produca il semicarter a valvola... vuoi fare una cosa simile?

immagini visibili ai soli utenti registrati



Ciao Dario, si Sprocatti produce carter a disco rotante per ormai qualsiasi mezzo, non mi sorprenderei se creasse della porte o delle finestre per la casa a disco rotante icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif rotfl.gif rotfl.gif

Comunque quello in foto è un laterale, quello che sto progettando io è invece ad innesto frontale (con allacciatura all'albero motore tramite pulegge dentate e cinghia, con classico rinvio a 90° laterale, nei messaggi precedenti non avevo detto niente a riguardo, me ne ero dimenticato).
Ma anche se mi adattassi e facessi un laterale, non rispecchierebbe le mie esigenze, perchè gli attacchi sono per classico minarelli orizzontale (vabbè, nel caso della foto per motori piaggio), ! il miei carter invece devono montare su un telaio simil mini-GP, quindi devo tenermi stretto con gli ingombri e fare tante, tantissime altre modifiche per facilitare il complesso..

Poi i semicarter Sprocatti utilizzano il classico alloggio del gruppo termico con scarico rivolto verso l'avantreno, il mio come ho detto all'inizio, mio conviene montarlo con scarico diretto verso il sederino sexy della moto (ahahahah icon_asd.gif icon_asd.gif ), non solo per gli ingombri ma anche per non compromettere il funzionamento generale del condotto (sta sera parlo anche di questa mia decisione !!!) icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
 
15074388
15074388 Inviato: 28 Lug 2014 15:54
 

azz ...qunto t invidio...avessi avuto la tua possibilita' -alla tua eta'-...........premesso che non essendo un progettista, posso intuire le problematiche(ma non sono in grado di valutare fino a che punto).....pensavo dopo aver letto i tuoi post a quanto potrebbe essere complicato, integrare nella tua idea(che forse pero' aiuterebbe anche sulla gestione degi ingombri) qualcosa del tipo "vespa"...cerco di spiegarmi...invece di "creare" tutto il gruppo - sede, disco d ammissione, luce, etc- provare a sfruttare un sistema che utilizzi direttamente la spalla dell albero come "disco" (tipo appunto, il motore della vespa) adeguatamente rivisto, corretto e modernizzato.....ovviamente e' solo un pensiero che pero', in teoría, toglierebbe il problema del condotto e ridurrebbe gli ingombri..................................e poi........spetta che vedo se posso gettare un po' di benzina sul fuoco rotfl.gif .....partendo da due soluzioni gia' utilizzate...mi riferisco a camme a fasatura variabile e valvola di scarico x 2t.....la pulce nell orecchio potrebbe essere questa......piu' alzi la luce di scarico, piu' il motore tende ad "allungare".....allo stesso modo, i gradi di apertura del disco sulla luce variano inevitabilmente l erogazione........ quello che pensavo era......stando sull idea del disco rotante "classico"......pensiamo di fare qualcosa di particolare sulla sede del disco del tipo(giusto per rendere l idea)....una sede disco che abbia tra disco e sede sull albero, un apparato ( magari a masse centrifughe....tipo quelli per le valvole scarico)..."semplice"... a sfere ad espansione...che con il loro movimiento, diano la possibilita' di variare in base ai giri del motore, la posizione del disco e quindi, anticipi di apertura e ritardi di chiusura..................ahahahah............
 
15074421
15074421 Inviato: 28 Lug 2014 16:22
 

Quindi se ho capito bene vuoi fare una cosa simile solamente con camera di manovella, albero e termica mina orizzontale montata "girata"? Per quanto riguarda la trasmissione? Mantieni la cvt?

immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati

 
15074473
15074473 Inviato: 28 Lug 2014 17:06
 

DarioZip ha scritto:
Quindi se ho capito bene vuoi fare una cosa simile solamente con camera di manovella, albero e termica mina orizzontale montata "girata"? Per quanto riguarda la trasmissione? Mantieni la cvt?
Immagine: Link a pagina di I58.tinypic.com
Immagine: Link a pagina di I59.tinypic.com


Si, hai afferrato l'idea, camera manovella (opportunamente modificata praticamente in tutto), albero motore, gruppo termico e accensione derivazione Minarelli Orizzontale. La trasmissione, in questo progetto, ho deciso univocamente di lasciarla tradizionale, quindi si, tocca rimanere a cvt per questioni di forza maggiore.. anche se è un peccato !

Riguardo alla foto che hai postato, quella dei carter della vespa a disco rotante frontale, è un'altro dei progetti che sto sviluppando ahahaha icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif
di questo parlerò meglio in un'altro Topic fra parecchio tempo (prima punto a finire questo e un'altro da cui lavoro da molto), ma giusto per dare un'idea: carter motore cnc, termica molto probabilmente derivazione motocross (125/250 2t) o stradale (rs 125 sp, quelle da gp per intenderci/rs 250), disco rotante laterale (per ora l'ho pensato laterale, ma sicuramente mi ricrederò..)


DarkSun tocca che ti rispondo sta sera perchè il tuo è un discorso impegnativo ahahahaha icon_asd.gif icon_asd.gif

Comunque grandi notizie, sta sera ce ne saranno delle belle, a dopo tingavertiani !!! icon_mrgreen.gif
 
15074601
15074601 Inviato: 28 Lug 2014 19:19
 

darksun ha scritto:
azz ...qunto t invidio...avessi avuto la tua possibilita' -alla tua eta'-...........premesso che non essendo un progettista, posso intuire le problematiche(ma non sono in grado di valutare fino a che punto).....pensavo dopo aver letto i tuoi post a quanto potrebbe essere complicato, integrare nella tua idea(che forse pero' aiuterebbe anche sulla gestione degi ingombri) qualcosa del tipo "vespa"...cerco di spiegarmi...invece di "creare" tutto il gruppo - sede, disco d ammissione, luce, etc- provare a sfruttare un sistema che utilizzi direttamente la spalla dell albero come "disco" (tipo appunto, il motore della vespa) adeguatamente rivisto, corretto e modernizzato.....ovviamente e' solo un pensiero che pero', in teoría, toglierebbe il problema del condotto e ridurrebbe gli ingombri..................................e poi........spetta che vedo se posso gettare un po' di benzina sul fuoco rotfl.gif .....partendo da due soluzioni gia' utilizzate...mi riferisco a camme a fasatura variabile e valvola di scarico x 2t.....la pulce nell orecchio potrebbe essere questa......piu' alzi la luce di scarico, piu' il motore tende ad "allungare".....allo stesso modo, i gradi di apertura del disco sulla luce variano inevitabilmente l erogazione........ quello che pensavo era......stando sull idea del disco rotante "classico"......pensiamo di fare qualcosa di particolare sulla sede del disco del tipo(giusto per rendere l idea)....una sede disco che abbia tra disco e sede sull albero, un apparato ( magari a masse centrifughe....tipo quelli per le valvole scarico)..."semplice"... a sfere ad espansione...che con il loro movimiento, diano la possibilita' di variare in base ai giri del motore, la posizione del disco e quindi, anticipi di apertura e ritardi di chiusura..................ahahahah............


DarkSun mi hai illuminato con l'idea delle masse centrifughe per variare i regimi del disco ahahah l'idea è ottima, sicuramente qualcosa che non si è mai visto (o che almeno io non ho ancora visto icon_asd.gif ), solamente che mi lascia perplesso su due fronti di "vitale" importanza per il disco frontale:
in primis, il disco rotante frontale ha bisogno di una fonte di movimento, che nel mio caso, e in quello di praticamente tutti quelli che progettano un frontale, è costituito da una trasmissione formata da una cinghia collegata tramite due pulegge dentate, rispettivamente una sul braccetto di supporto del disco e una sull'albero motore, con un rinvio della cinghia a 90°, e qui cade il mio dubbio !
Il moto di rotazione dell'albero motore è costante e lineare se cosi vogliamo definirlo, applicando al disco delle masse per variare i regimi man mano che salgono, c'è il rischio di creare dei buchi nell'erogazione generale del motore, soprattutto ai regimi medio-alti.. un'altro è invece l'utilità marginale che avrebbe per un motore di cosi piccola cilindrata e cosi delicato, poi di per se il disco rotante ha la qualità primaria di essere un sistema di alimentazione che allunga, e non poco !! basta guardare le vecchie gare della GP125 del 2006, dove l'aprilia aveva montato il disco rotante frontale sulle sue bellissime RS125 SP.. nel dritto avevano una velocità di punta devastante !!!! ho guardato una gara delle tante trovata in giro per il web e già al terzo giro mi sono detto: "l'sarà sbaiè'e pilota cl'ha tò sò'n dù e zinquenta !!!!! icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif " ahahah
tornando seri, un'altro problema si verificherebbe in quanto come detto, la cilindrata non è adatta, e mi riferisco in primis al cilindro !!! cilindri simili non sono concepiti per rimanere in tiro ai bassi, medi e alti regimi, soprattutto la versione R&D che è stato modificato principalmente per gare di accelerazione e quindi bassi a gogo ! non sarebbero in grado di subire questo tipo di sollecitazioni in modo praticamente perpetuo..

Sono dell'idea invece che su di un'altro blocco motore dei test andrebbero fatti, magari un 250 bello pimpato, non mi pare maligna come idea (in termini di prestazioni si invece icon_twisted.gif ) e anzi vorrei tentare di sviluppare qualcosa di simile, anche se in termini anche solo teorici, ci sono dati su dati e considerazioni su considerazioni per ottenere un primo prototipo che anche solo funzioni in modo decente, per tentare la perfezione c'è da diventare matti secondo me !!! ma mi metto a tua disposizione, se vuoi aprire un topic apposito per raccogliere idee ecc ecc sarò il primo a commentare e sicuramente sempre aggiornato icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif

Bell'idea DarkSun, mi hai incuriosito davvero, aspetto tue notizie !!! icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
 
15074912
15074912 Inviato: 28 Lug 2014 22:31
 

capisci ora perche' t invidio?...di idee nella mia "carriera" ne ho avute un mucchio....tutte rimaste ferme a livello teorico per la mancanza che lamentavo e che tu hai la fortuna di avere............capisco bene che dal pensare all ottenere un "prodotto" funzionante ci sia un abisso,per non parlare poi di rendere il tutto "vincente" in termini di prestazioni......senza considerare gli investimnti necessari!......capisco anche che quanto ti posso aver "suggerito" , applicato a motori di piccola cilindrata, molto probabilmente, non abbia un effettiva eficacia....il problema e' -come ti dicevo in merito al carburatore- che involontariamente, sono portato a "pensare" da 250cc in su ......ricordo(con nostalgia) sia il gilera e1 125 ,ne250, il rally e anche le gloriose kramit con rotax...le prime..esplosive dall inizio dei medi in su..piu' tenevi aperto e piu' prendevano giri, pero' i bassi lasciavano a desiderare- cambiando le fasature dei dischi migliorava sotto e perdeva in alto....e il rotax era l esatto contrario...fu allora che mi venne quella pensata(1985) dopo aver visto dei sistema di fasatura variabile per gli alberi a camme e i primi cinematismi per le neonate valvole di scarico......e credo tutt ora, che poter dotare specialmente un motore gilera con qualcosa del genere.....anche se con 30 anni sulle spalle staccherebbe gli adesivi alle attuali.........e pensa che quando parlando e spiegando l idea - a livello di chiacchiere - nel reparto corse di arcore...siilluminarono molti occhi....peccato che altrettanti si "inumidirono" perche' ormai il destino dell azienda era segnato e ormai indirizzato sul viale del tramonto....di tutto cio'ormai mi restano dei bellisimi ricordi di un tempo che ormai non esiste piu'....ti ringrazio per la tua disponibilita', ma a me ormai non serve piu'....sono "qui" solo perche' se posso dare qualche consiglio, opinione o idea, lo faccio ben volentieri......ma quei sogni ormai li ho messi nel cassetto e li resteranno....chiedo scusa se posso aver annoiato con le mie nostalgie.........
 
15075078
15075078 Inviato: 29 Lug 2014 0:59
 

darksun ha scritto:
capisci ora perche' t invidio?...di idee nella mia "carriera" ne ho avute un mucchio....tutte rimaste ferme a livello teorico per la mancanza che lamentavo e che tu hai la fortuna di avere............capisco bene che dal pensare all ottenere un "prodotto" funzionante ci sia un abisso,per non parlare poi di rendere il tutto "vincente" in termini di prestazioni......senza considerare gli investimnti necessari!......capisco anche che quanto ti posso aver "suggerito" , applicato a motori di piccola cilindrata, molto probabilmente, non abbia un effettiva eficacia....il problema e' -come ti dicevo in merito al carburatore- che involontariamente, sono portato a "pensare" da 250cc in su ......ricordo(con nostalgia) sia il gilera e1 125 ,ne250, il rally e anche le gloriose kramit con rotax...le prime..esplosive dall inizio dei medi in su..piu' tenevi aperto e piu' prendevano giri, pero' i bassi lasciavano a desiderare- cambiando le fasature dei dischi migliorava sotto e perdeva in alto....e il rotax era l esatto contrario...fu allora che mi venne quella pensata(1985) dopo aver visto dei sistema di fasatura variabile per gli alberi a camme e i primi cinematismi per le neonate valvole di scarico......e credo tutt ora, che poter dotare specialmente un motore gilera con qualcosa del genere.....anche se con 30 anni sulle spalle staccherebbe gli adesivi alle attuali.........e pensa che quando parlando e spiegando l idea - a livello di chiacchiere - nel reparto corse di arcore...siilluminarono molti occhi....peccato che altrettanti si "inumidirono" perche' ormai il destino dell azienda era segnato e ormai indirizzato sul viale del tramonto....di tutto cio'ormai mi restano dei bellisimi ricordi di un tempo che ormai non esiste piu'....ti ringrazio per la tua disponibilita', ma a me ormai non serve piu'....sono "qui" solo perche' se posso dare qualche consiglio, opinione o idea, lo faccio ben volentieri......ma quei sogni ormai li ho messi nel cassetto e li resteranno....chiedo scusa se posso aver annoiato con le mie nostalgie.........


Personalmente non mi hai annoiato per niente, anzi mi ha fatto piacere un tutto nel passato icon_biggrin.gif

Su un motore come quello che sto sviluppando io ora, con un disco che raggiunge malapena i 120mm di diametro, penso sia inutile.. su un 250 invece, con un'opportuno disco fra i 160mm e i 180mm, che sono le fasce di misura dove teoricamente il disco esprime al meglio tutta la sua incaz***ura, sarei disposto a tentare e a studiarmi un metodo ingegnoso per farlo funzionare, ti ringrazio per l'idea, sarai il primo a cui mostrerò il progetto se mai riuscirò a rimediare qualcosa !!! (ammesso che io abbia il tuo permesso, giustamente è una tua trovata, non mia) icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
 
15075095
15075095 Inviato: 29 Lug 2014 2:08
 

Rieccomi a voi nell'ormai classico appuntamento notturno icon_biggrin.gif

Come premesso, sta sera entrerò nei dettagli riguardo:
Flangia battuta con il paraolio nel semicarter sinistro;
Condotto e posizionamento gruppo termico;
e infine il gruppino termico eusa_drool.gif

Come detto la flangia non ha solo il funzionamento di tenere saldamente il paraolio in battuta (il paraolio se guardate bene in foto il classico dei minarelli lato sx, cioè con il labbro all'estremità) con il piano del semicarter (che sarebbe praticamente inutile se fosse solo per questo, solo ingombri aggiuntivi), ma ha anche quello di compensare lo spazio che normalmente nei carter minarelli orizzontale è occupato dal miscelatore, e che eliminando quello spazio l'accensione non alloggerebbe più in modo corretto (visto che monterò un albero motore tradizionale, non su specifiche, costo troppo elevato..) !

Passando a cose più tecniche meccanicamente parlando, spiego subito la scelta del montaggio del gruppo termico "girato" rispetto alla versione normale.
Primo motivo, montandolo con lo scarico girato verso l'avantreno non avrei necessariamente lo spazio sufficiente per montare uno scarico delle dimensioni che il gruppo termico richiede (non indifferenti rispetto al blocco motore..), montandolo "girato" invece, ho la possibilità di uno scarico diretto, senza curve, quindi tecnicamente "migliore" (praticamente irrilevante in termini di prestazioni), e sicuramente più bello ed elegante all'occhio dei più esigenti e non;
il secondo invece riguarda il condotto, cerco di esporre il più chiaramente possibile:
con il cilindro girato ho il vantaggio che al momento del raggiungimento della camera di manovella da parte dei gas freschi, si trovano "davanti" la travaseria laterale del cilindro e il terzo travaso, che tecnicamente parlando facilita l'afflusso dei gas nell'entrata nelle tre differenti sezioni dei travasi, quindi "diminuendo" logicamente (mi sembra quasi un parolone.. eusa_wall.gif ) il tempo di percorrenza dei gas freschi in prossimità dell'uscita dal condotto !

Un'altra idea che ritengo vantaggiosa (sempre in termini teorici) è il montaggio di una cosiddetta "biella furba", sul quale sto ancora lavorando, per verificarne l'effettivo funzionamento e soprattutto la fattibilità, che ritengo sia essenziale.. magari ne riparleremo icon_mrgreen.gif

L'ultima chicca della serata è il cilindrozzo appena arrivato icon_twisted.gif icon_twisted.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



Appena è arrivato il corriere in ufficio mi sono catapultato in men che non si dica alla porta, un po come nei vecchi cartoni animati di Willy il Coyote, quando Beep Beep faceva le fughe e lasciava la nuvoletta sagomata icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif
Comprato da un'amico non infinitamente distante da me ma come dice correttamente la mia classificazione sono un pessimo nonchè appiedato foglio rosista (ancora per poco 0509_pernacchia.gif 0509_banana.gif ) ahaha
Il cilindro non è mai stato montato causa interruzione progetto, guarnizioni, viteria, ecc ecc ancora perfettamente sigillati, ad un prezzo oserei dire stracciato constatando quanto effettivamente questo gruppo termico preparato dai team R&D riesca inspiegabilmente a costare icon_eek.gif icon_eek.gif

Per sta sera vi lascio purtroppo perchè sono davvero distrutto, vi tengo chiaramente aggiornati nel complesso ! ah giusto, non ho approfondito il discorso del disco perchè non sono riuscito a fare le opportune foto ai progetti, rimedierò a breve icon_biggrin.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati



Buona notte a tutti da mezMADrt & socio R/T (che se la dorme ormai da oggi pomeriggio, beato lui ! eusa_think.gif eusa_think.gif icon_mrgreen.gif )
 
15075777
15075777 Inviato: 29 Lug 2014 15:00
 

Ho aperto un'ulteriore Topic riguardante il montaggio di carburatori a membrana su disco rotante, se siete interessati a seguirlo e a lasciare la vostra opinione vi smollo il link qui sotto icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif

Carburatore a Membrana S. su Disco Rotante !
 
15075802
15075802 Inviato: 29 Lug 2014 15:17
 

ma ci mancherebbe ancora che mi dovessi chiedere il permesso...sapere che sei riuscito a realizzare qualche mio "sogno" mi farebbe solo contento....specialmente sapere che l idea funciona......sono io che sono pienamente disponibile per qualsiasi cosa che ti possa essere d aiuto....ormai la mia carriera e' solo nei ricordi............
 
15075865
15075865 Inviato: 29 Lug 2014 15:59
 

darksun ha scritto:
ma ci mancherebbe ancora che mi dovessi chiedere il permesso...sapere che sei riuscito a realizzare qualche mio "sogno" mi farebbe solo contento....specialmente sapere che l idea funciona......sono io che sono pienamente disponibile per qualsiasi cosa che ti possa essere d aiuto....ormai la mia carriera e' solo nei ricordi............


Sarei lieto di poterlo sviluppare ! icon_biggrin.gif
Magari appena termino almeno la progettazione di questo blocco motore possiamo parlarne meglio e vedere se effettivamente è una sciccheria motoristica e se è possibile svilupparlo !!! icon_twisted.gif icon_twisted.gif

Ancora grazie DarkSun, per tutto icon_mrgreen.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
 
15075874
15075874 Inviato: 29 Lug 2014 16:09
 

snowstorm ha scritto:
Doc_express ha scritto:
oppure di quelli come sono montati su motoseghe e decespugliatori che però hanno il SERIO problema che vanno bene solo chiedendo il massimo,ai medi regimi fanno quello che possono. Rischi di avere consumi molto alti


Insomma ..... nei kart i regimi medi si usano , potresti usare un carburatore di quel tipo
Link a pagina di Comer-topkart.it
Link a pagina di Comer-topkart.it


Ciao SnowStorm icon_biggrin.gif approfondendo ulteriormente i carburatori nei link che hai postato, sapresti dirmi qualcosa di può in termini tecnici ? io purtroppo non avendo quasi mai avuto a che fare con i carburatori a membrana mi sento un po presto alla sprovvista.. eusa_wall.gif
 
15075970
15075970 Inviato: 29 Lug 2014 17:24
 

quando vuoi....ben lieto di "aiutarti" ....se cosi' si puo' dire icon_asd.gif ...........una cosa ....guardavo le foto che ci sono postate ....sinceramente non aggiornandomi piu' e' la prima volta che vedoquel sistema a cinghia e stavo pensando.............ma se invece di "complicarsi " la vita cosi', si sostituisse il classico disco rotante con un " cilindro d ammissione orizzontale rotante " (tipo una valvola di scarico che pero' ruota a 360' non so' se capisci a cosa mi riferisco) che prende il moto direttaente dall albero?.......sicuramente e' una cazzata.... icon_redface.gif
 
15076028
15076028 Inviato: 29 Lug 2014 18:10
 

no, in realtà ci sono esempi di "ipotesi" di valvole "rotanti" nel senso che dici tu... su 4t

Link a pagina di Ralph-dte.net

se non ho capito male cosa intendi.
 
15076296
15076296 Inviato: 29 Lug 2014 21:11
 

Darksun mica intendi il classico disco rotante laterale?
sarebbe scomodo perché avresti il carbu laterale
 
15076374
15076374 Inviato: 29 Lug 2014 22:00
 

nono...e ci mancherebbe...diventerebbe assurdo- mi riferivo alle foto postate del motore con la "trasmissione" a cinghia............quello che piu' o meno intendevo era....al posto del disco " parallelo" all albero che necessita' la cinghia per funzionare, avere un cilindro rotante - su cui e' ricavata una "sezione" che si occuperebbe di aprire/chiudere la luce di immissione e che prenderebbe il moto direttamente dall albero..........
beh Fede...diciamo che si....pensavo ad una cosa molto simile...ovviamente strutturata diversamente..specialmente come forma.. posizionata orizzontalmente nel condotto di immissione, con ingranaggio esterno al condotto(ovviamente, pero' allo stesso tempo intero al carter)....qualcosa tipo...mmm...come te lo spiego.........pensa ad un cilindretto ...dividilo in 3 parti ...le 2 esterne piene dove si ricaverebbero sedi per cuscinetti e paraoli e da un lato l attacco per l ingranaggio che va all albero motore...e la parte centrale( che sarebbe quella che apre/chiude) sezionata a meta' (rimarrebbe solo una meta' del cilindro....)...la forma della sezione fatta in modo tale che nel tutto aperto, coincida perfettamente con la forma del condotto ..............non so' se ho reso meglio l idea.......
 
15076433
15076433 Inviato: 29 Lug 2014 22:34
 

eusa_think.gif

forse intendi qualcosa tipo la valvola APTS delle gilera 2T?

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 3
Vai a pagina 123  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum TecnicoWork in Progress per moto stradali e da pista

Forums ©