Leggi il Topic


Indice del forumForum Generale

   

Pagina 3 di 14
Vai a pagina Precedente  1234...121314  Successivo
 
Proposte non comuni per antifurti meccanici
14523326
14523326 Inviato: 19 Lug 2013 13:10
 



lombrico ha scritto:

Gli attrezzi che mi preoccupano sono soprattutto questi: Link a pagina di Youtube.com Link a pagina di Youtube.com e l'intramontabile Link a pagina di Giemmeargenta.it

Come piccolo conforto posso dire che qualunque catena da sollevamento è fatta di un acciaio migliore del 1010.

lombrico ha scritto:
Tanto vale prendere un buon bloccadisco ad un terzo del costo.

Non esageriamo, il bloccadisco è l'unico antifurto completamente inutile, basta svitare il disco e legarlo alla forcella!

Personalmente penso che il miglior rapporto efficacia/fastidi sia a favore dei lucchettoni ad U.
Sono difficili da tagliare come una catena di diametro equivalente (normalmente almeno 16mm) ma sono molto più leggeri. Per una bici uno e sufficente anche all'ancoraggio ad un palo. Per la moto bisogna averne due, ma sono sempre più leggeri di 1,5m di catena + lucchetto.

Lamps!
 
14530309
14530309 Inviato: 22 Lug 2013 22:37
 

ciao! Alla fine avete preso il lucchetto?
 
14531712
14531712 Inviato: 23 Lug 2013 15:38
 

zugno88 ha scritto:
ciao! Alla fine avete preso il lucchetto?

Il mio è aMilano, penso sia in consegna con il corriere, considera che lo vedrò martedì perchè adesso ti scrivo dal lago Trasimeno che me ne vado in giro con la motina, prima di legarla a dovere! icon_biggrin.gif

Pier_Silverio ha scritto:
Sono assolutamente d'accordo che 3 lucchetti siano meglio di 2, e puoi star certo che quando avrò la mia due ruote motorizzata gli antifurto saranno almeno 3 meccanici (bloccadisco, bloccacorona/catena, catena+lucchetto), magari uno elettrico, e sicuramente uno elettronico di tipo più o meno artiginale che mi segnala se il veicolo è stato mosso, vibra, subisce colpi eccetera. Qualcuno tra questi (magari più di uno) sarà sonoro.
E questo solo per l'esterno. Per l'interno (box, garage, cortile privato) puoi star certo che ci saranno talmente tanti antifurti che manca poco che ci metto le mine antiuomo (e anticarro…-attrezzi icon_mrgreen.gif )

Visto che mi interesso anche di due ruote senza motore, posso assicurarti che è molto ma molto più difficile riuscire ad proteggere una bicicletta che una moto/scooter, quindi possiamo ritenerci anche fortunati (almeno la moto posso dimostrare che è mia, ad esempio, e comunque volendo lo spazio per 10 kg di metallo lo trovo).

lombrico ha scritto:

Gli attrezzi che mi preoccupano sono soprattutto questi: Link a pagina di Youtube.com Link a pagina di Youtube.com e l'intramontabile Link a pagina di Giemmeargenta.it

Contro arnesi tanto potenti (che fa presupporre che abbiano anche altri strumenti efficaci nella rimozione di bloccadischi e blocca-quant'altro) secondo me l'unica è avere un dispositivo elettronico che ti segnali (chiamata, sms o altro) che qualcuno armeggia sul veicolo, così da corrergli incontro (magari con qualche amico o sconosciuto reclutato lì per lì).

Dunque, la soluazione mista è l'UNICA VIA che possa pretendere di essere notevolmente sicura. Solo che per apparecchi elettronici ci sarebbe da scrivere un altro topic, e io ancora non ho le competenze (diciamo che gli antifurti meccanici sono più facili da capire, conoscere, e testare).
Aggiungo che anche i sistemi elettronici sono scavalcabili, e per avere un buon sistema elettronico bisogna spendere molto (o farselo da sè, ma torniamo alla questione delle competenze).

lombrico ha scritto:

Il bravo Pier Silverio ha notato come la chiave del lucchetto Squire SS65CS sia fin troppo "classica" e potrebbe esporre il dispositivo ad un attacco bumping. Questa considerazione sembrerebbe avvalorata da un post sul forum di Link a pagina di Lockpicking101.com Il post è del 2010 ed è possibile che nel frattempo in Squire abbiano adottato delle contromisure. […] A proposito dello Squire, egli fa riferimento ad una serie di pin di sicurezza e ad un pin magnetico, accorgimenti che proteggerebbero il lucchetto da attacchi bumping e picking […] Qualcuno ne sa qualcosa di più su questi accorgimenti tecnici?

Siamo alle solite: nessuno (almeno in rete) si è premurato di verificare, testare la sicurezza; e d'altra parte, anche il produttore (Squire) non fornisce versioni cutaway (quelle che permettono di vedere il meccanismo interno).
Quindi: forse Squire ha preso contromisure e ha reso più sicuro il suo prodotto, ma chi lo sa? Di più: acquistando il loro prodotto da qualsiasi rivenditore, come si fa a sapere se il modello è in magazzino da anni, o è il modello aggiornato? Bisognerebbe chiedere direttamente a Squire, ma non è detto che abbia reso distinguibili i modelli aggiornati da quelli vecchi.

lombrico ha scritto:

Secondo domandone: una volta che il lucchetto Abloy sarà arrivato nelle mie rapaci manine, come fare per avere la certezza che sia autentico?

Penso che l'unica sia chiedere direttamente ad Abloy. Potrei farlo io, ma senza avere in mano il lucchetto sarebbe un po' inutile.


Infine, grazie per i complimenti icon_redface.gif icon_smile.gif


Io ho preso anche il satellitare della bikersat, lo monta la Ducati, come ti sembra?
Catena, lucchetto e satellitare, penso possa bastare!?
 
14532123
14532123 Inviato: 23 Lug 2013 18:53
 

Crostata ha scritto:
Io ho preso anche il satellitare della bikersat, lo monta la Ducati, come ti sembra?
Catena, lucchetto e satellitare, penso possa bastare!?

Ah non so micca: non sono informato sui satellitari. A riguardo se non erro c'è un articolo qui sul Tinga.
Occhio alla garanzia della moto (se ce l'hai). Esempio: Link a pagina di Moto.it
 
14534208
14534208 Inviato: 24 Lug 2013 15:46
 

Il lucchetto è arrivato, splendidamente imballato. Spedizione veloce.
Sembra essere autentico ma la confezione è diversa da quella che è possibile vedere in un paio di video su youtube. Comunque, appena avrò due minuti chiederò ai finlandesi un parere sull'acquisto.

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



L'etichetta sulla confezione riporta i dati del produttore, il modello, l'indicazione che è possibile cambiare serratura e un riferimento forse al lotto di vendita (GBR 230... etc.). Sopra questa etichetta ce n'era un'altra malamente rimossa (l'etichetta rimasta è tutta strappata e appiccicosa).
Nella confezione non c'era nessuna schedina con codice e in generale non c'è nessun numero, nemmeno sul lucchetto, a parte quello sulla confezione.
Le chiavi erano fuori della confezione, nastrate sul fianco per evitare che durante il trasporto potessero essere schiacciate dal peso del lucchetto stesso.
Il prodotto è veramente grande, imponente. Il fianco lucido e dritto e le spalle che vanno a coprire parte dell'arco aumentano la sensazione di inattaccabilità.
Qui al confronto con uno storico fratellino.

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



Per inciso, molti anni fa un gemello dello "storico fratellino" salvò la mia amata NSR dallo scippo da parte di due balordi. Alla fine bloccasterzo in pezzi, piastra superiore della forcella crepata, disco posteriore storto. Il lucchetto rimase piegato ma era ancora lì a fare il suo dovere!

Veniamo alle misurazioni.
Il ferraccio pesa 1226 grammi, è alto al culmine dell'arco 112 mm e 95mm alle spalle. È largo 72mm e profondo 30mm. Infine, il diametro dell'arco è 15mm (!).
La lavorazione è notevole: tutti gli spigoli e gli angoli sono stati accuratamente smussati e levigati; la finitura è impeccabile e non ci sono tracce di ruggine. Se non pesasse come un macigno me lo metterei al collo come pendente icon_asd.gif Il materiale sembra solido: rispetto ad un normale pezzo di acciaio è più "sonoro", nel senso che il metallo vibra diversamente.
Insomma, considerando l'insieme catena - lucchetto, direi che con quest'affare la parte debole dell'insieme non è nel lucchetto.

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



La manutenzione è facilissima: il lucchetto l'ho smontato in 5 minuti al primo tentativo, e non avevo idea di come procedere. La meccanica è di una semplicità disarmante e al tempo stesso efficacissima. Pochi pezzi che si puliscono in fretta, si ingrassa il tutto e si rimonta in un minuto. Non ho smontato la serratura poichè è trattenuta da un seeger che non ho voluto togliere, non volevo ritrovarmi con qualche pezzo di troppo eusa_doh.gif

immagini visibili ai soli utenti registrati



Adesso c'è il problema di come integralo sulla moto.
Al momento dell'acquisto avevo pensato di usarlo così com'è, nudo e crudo, come blocca corona posteriore ma le misure non lo consentono. Ho in mente la realizzazione di un blocca corona artigianale da chiudere con il lucchetto. Per i momenti di pausa nel box ci sarà la catena e l'ancora a terra.
A questo proposito avrei diverse domande per gli esperti e una proposta per tutti.
Ma prima metto "le mani avanti": non sono un esperto del ramo meccanica - metallurgia e dirò un mucchio di inesattezze. Per favore, non perdonatemi ma correggetemi. Grazie.
Innazitutto, ho visto in giro che ci sono tanti modelli di catene antifurto cementate proposte da una miriade di produttori - rivenditori. Ma una cosa non mi torna. Mi sto informado sui vari processi metallurgici di indurimento dell'acciaio e il processo di cementazione risulta essere lungo e molto costoso. Questo fatto mi porta a comprendere (almeno in parte) l'alto prezzo delle catene Almax -Pragmasis. Quello che non capisco è il prezzo ridicolo proposto da altri venditori di catene "cementate". Stiamo parlando di 15 euro per un metro e mezzo di catena (Viro)! Dai video presenti sul sito Almax (disponibili da diversi anni e mai rimossi, quindi molto veritieri) è evidente la differenza effettiva tra i vari prodotti. Ma, è possibile che non ci sia modo di conoscere prima come si comporterà un prodotto? Mi sembra assurdo che non ci sia un'autorità indipendente europea che testi e certifichi i sistemi di sicurezza. Finora ho trovato solo autocertificazioni che lasciano al produttore la possibilità di dire tutto senza dover rispondere di nulla. E non stiamo parlando di un mercato di nicchia. Qui abbiamo a che fare con milioni di serrature e sistemi di chiusura: porte, finestre, serrature di automobili e moto e tutti gli altri mezzi, lucchetti e catene, etc. Allora eviteremmo di comprare catene garantite per resistere 5 minuti e che inceve cedono in meno di 20 secondi.
Secondo punto. Ho letto con interesse l'analisi di Pier silverio sulle catene disponibili. Sono in effetti proposte interessanti e relativamente più economiche rispetto alle disponibilità che il mercato offre.
Per quanto riguarda il problema di come legare la catena al lucchetto, forse una soluzione potremmo trovarla nelle catene da container (pagina 16 del catalogo Catenificio Rigamonti Link a pagina di Catenificiorigamonti.com ). Ho preso le misure e infilare una maglia nell'altra dovrebbe essere possible. Analizzando le prestazioni dovrebbero essere catene grado 100.
Ad ogni modo, sono scettico sulla validità di una soluzione simile. Che queste catene "alternative" siano prodotte con criteri e materiali elevatissimi non ci piove ma non sono catene antifurto e non credo che abbiano subito nessun trattamento di indurimento superficiale dal momento che non c'è la necessità per il lavoro che devono svolgere. Senza la "corazza" esterna gli attrezzi da taglio hanno la strada aperta. Certo, tagliare una catena da 16 o 19 mm non è una passeggiata comunque, ma è più semplice che attaccare una corrispondente indurita. Mi azzardo a proporre un paragone, smentitemi se non siete daccordo. Io direi che una catena da tiro da 19mm potrebbe essere paragonata, come capacità antifutro, ad una Pragmasis da 13mm.
Sicuramente la sezione maggiore rende difficoltoso o impossibile l'uso delle attrezzature classiche per lo scasso e anche la capacità di deterrenza di una catena enorme incrementa la sicurezza, se non quella effettiva almeno quella fittizia (concetto che spiegherò meglio in un prossimo post).
Nelle mie varie navigazioni mi sono imbattuto nelle catena da neve per autotrazione che, nelle versioni per i camion e per i mezzi pesanti, hanno anche sezioni generose. Sono cementate, hanno un ottimo trattamento antiruggine e anche gli anelli di giunzione. Forse sono troppo costose? Che ne pensate?
Poi c'è il discorso certificazione. Sul sito della Abloy è disponibile un certificato Link a pagina di Assaabloy.it presentando il quale è possibile usufruire di sconti presso le compagnie assicurative. Almax offre uno sconto di 25 sterline da spendere presso la compagnia (considerando che a Londra una polizza furto e incendio, annuale, moto parcheggiata per strada in un quartiere a rischio, costa anche 300 sterline, è circa l'8% di sconto). Ecco, se qualcuno avesse la necessità di assicurare contro il furto e se la compagnia (italiana o straniera non importa, qui facciamo un discorso generale) effettuasse sconti montando certi antifurto, il risparmio sul premio andrebbe nel calderone delle spese e non sarebbe da trascurare.
Chiudo questo post infinito e noioso con una proposta: una volta scelta la soluzione migliore perchè non aprire un Gruppo Di Acquisto? Penso che un'azienda come Almax o Pragmasis sarebbero ben disponibili a effettuare sconti per ordini consistenti e i costi di spedizione, quand'anche fossero molto elevati, si spalmerebbero su molti soggetti. Stesso discorso per le catene da tiro. In questo caso potremmo prendere direttamente un fusto da 100 metri e dividerla tra i partecipanti al GDA (non so se le vendono a metraggi inferiori, nel qual caso ci regoleremmo).
Io personalmente sono orientato all'acquisto di una catena Pragmasis da 16mm, 2 metri, spese di spedizione 40 euro. Ho provato ad aggiungere un kit catena più lucchetto e la spedizione non è aumentata. Mi sa che lo scaglione inferiore arriva fino a 20 Kg.
 
14535270
14535270 Inviato: 25 Lug 2013 0:01
 

Complimenti per il lucchetto! E grazie della fotorecensione.

lombrico ha scritto:
Ho in mente la realizzazione di un blocca corona artigianale da chiudere con il lucchetto.

Bravo: le soluzioni artigianali, quindi di solito "uniche", sono spesso le migliori. Se e quando lo farai saremo tutti contenti se condividerai la creazione.

lombrico ha scritto:
Ma, è possibile che non ci sia modo di conoscere prima come si comporterà un prodotto? Mi sembra assurdo che non ci sia un'autorità indipendente europea che testi e certifichi i sistemi di sicurezza.

Questo è proprio uno dei punti che ho messo in chiaro fin dall'inizio del topic: non esistono certificazioni attendibili. Benvenuto nel mondo degli antifurti icon_mrgreen.gif

lombrico ha scritto:
[…] forse una soluzione potremmo trovarla nelle catene da container […] Senza la "corazza" esterna gli attrezzi da taglio hanno la strada aperta.

E' proprio lo stesso dubbio che ho espresso anch'io (messaggio del 30 Giu 13, 19:04). D'altra parte la cosa più interessante è il prezzo: siamo sui 20-30 euro al metro, poca cosa rispetto ad Almax-Pragmasis. Poi sono anche d'accordo che, tanto vale che spendo, spendo una volta sola e compro il meglio, ma avere più opzioni (per tutte le tasche) è sempre meglio.

lombrico ha scritto:
Nelle mie varie navigazioni mi sono imbattuto nelle catena da neve per autotrazione che, nelle versioni per i camion e per i mezzi pesanti, hanno anche sezioni generose. Sono cementate, hanno un ottimo trattamento antiruggine e anche gli anelli di giunzione. Forse sono troppo costose? Che ne pensate?

Non ne so nulla: hai qualche link? Cercherò in giro.
Comunque per la loro vendita non è detto che vendano solo all'ingrosso: contattando diversi catenifici ho visto che non fanno alcun problema a vendere pochi metri. Ovviamente all'ingrosso risparmieremmo noi icon_biggrin.gif

lombrico ha scritto:
Poi c'è il discorso certificazione. Sul sito della Abloy è disponibile un certificato presentando il quale è possibile usufruire di sconti presso le compagnie assicurative.

Guarda, se ci riesci in Italia penso che il Tinga ti farà una statua. Ovviamente vale la pena indagare, ma sappi che se nel resto d'Europa è ormai prassi avere sconti assicurativi per chi usa antifurti più seri (per la polizza furto, ovviamente), in Italia siamo ben lontani (che io sappia, però anche qui non sono informatissimo).

lombrico ha scritto:
una volta scelta la soluzione migliore perchè non aprire un Gruppo Di Acquisto?

Per ora c'è quello di zugno (c'è anche nella sua firma): GDA per prodotti Pragmasis (catene, ancore, etc..)
Comunque si vedrà.
 
14535308
14535308 Inviato: 25 Lug 2013 0:36
 

Di cementazioni ce ne sono di tanti tipi...tutto dipende dalla quantità di carbonio dell'acciaio di partenza e dal tipo di atmosfera carburante, bisogna conoscere un po di metallurgia per capire per bene la cosa, comunque per farla breve puoi fare uno strato cementato più o meno spesso...più o meno uniforme e quindi di qualità più o meno alta (dipende anche dalla bravura del metallurgista)...ci sono tanti fattori che influenzano il costo di una cementazione, perchè appunto c'è cementazione e cementazione icon_smile.gif
 
14921986
14921986 Inviato: 7 Apr 2014 17:59
 

Buongiorno a tutti,

riuppo questo interessantissimo topic perchè non ho visto parlare della VIRO che sebbene abbia catene di max 13mm,presenta comunque ottimi lucchetti ad arco ed anche qualche soluzione interessante,come i lucchetti per saracinesca,che non sono poi tanto meno ingombranti dei migliori Abloy o Multilock ma che hanno prezzi anche parecchio inferiori (stessa cosa la Cisa)
Proprio di questi lucchetti per serrande,voi che ne pensate?
 
14922350
14922350 Inviato: 7 Apr 2014 22:07
 

mikempower ha scritto:
Buongiorno a tutti,

riuppo questo interessantissimo topic perchè non ho visto parlare della VIRO che sebbene abbia catene di max 13mm,presenta comunque ottimi lucchetti ad arco ed anche qualche soluzione interessante,come i lucchetti per saracinesca,che non sono poi tanto meno ingombranti dei migliori Abloy o Multilock ma che hanno prezzi anche parecchio inferiori (stessa cosa la Cisa)
Proprio di questi lucchetti per serrande,voi che ne pensate?


In realtà, soprattutto di CISA ne ho parlato nei seguenti messaggi (non li riporto qui perché alcuni sono stati interventi abbastanza lunghi, quindi cercateli voi nelle pagine precedenti):
"Inviato: 26 Apr 13 14:49"
"Inviato: 26 Apr 13 23:58"
"Inviato: 27 Apr 13 14:31"
"Inviato 14 Mag 13 9:52"

Il succo era (sempre relativamente ai prodotti CISA): a parità di sembianza e di valore della serratura non offre prezzi realmente inferiori ai concorrenti internazionali. Questo è sia una buona che una cattiva notizia: la buona è che probabilmente sono altrettanto validi, la cattiva è che, appunto, costano anche uguale.
Non ho indagato su VIRO, ma leggendo sin qui un lettore avrà certamente sviluppato la capacità di discernere tra un buon lucchetto e uno pessimo, quindi potrà valutare con più competenza lucchetti di qualunque marca e provenienza.

Rievoco anche una serie di pensieri pro e contro ai prodotti locali, come VIRO e CISA:
- di essi non si trovano "recensioni" su internet, al contrario di alcuni concorrenti
- potrebbero costare meno, proprio perché non importati
- potrebbero essere comunque validi tanto quanto i concorrenti (probabile, visto che non mercato sono più o meno tutti allineati, sia come prezzo che come offerta)
- in quanto locali, sono più accessibili sia a noi che ai ladri locali che possono "studiarseli" meglio

In conclusione, ciascuno faccia le sue ricerche, valuti i prezzi, valuti il prodotto - seguendo i suggerimenti fin qui esposti - e scelga di conseguenza, anche sapendo che è obiettivamente impossibile trovare il "prodotto migliore tutto considerato", dato che, come si è visto, la massima parte di questo settore è più marketing che sostanza (come come tutta la security in generale, sappiatelo), e noi consumatori finali non abbiamo accesso dati reali sui prodotti.


Relativamente ai lucchetti da saracinesca o serranda, siamo alle solite: né io né nessun altro (che non presenti credenziali molto specilistiche) può sostenere che un lucchetto sia definitivamente meglio di un altro. Inoltre ogni azienda "tira acqua al suo mulino", vd. test estremamente laboratoriali in fondo al video: Link a pagina di Youtube.com test analoghi sono pubblicizzati da molte altre aziende concorrenti.
Parlando schiettamente, io personalmente comprerei un lucchetto da serranda solo avendo un budget fino ai 100 euro; oltre, preferirei affidarmi ai lucchetti di chi ho scritto. Ma questa è una mia idea: nulla vieta un lucchetto da serranda da 200 euro sia in effetti il lucchetto più tosto del mondo, solo che nessuno lo saprà mai icon_asd.gif
Un lucchetto sa serranda la vedo molto bene con catene "standard" (non Almax/Pragmasis), dato che sicuramente il lucchetto sarebbe ben più robusto della catena.
 
14922412
14922412 Inviato: 7 Apr 2014 22:33
 

grazie per la risposta...osservavo i lucchetti da serranda giusto per curiosità e anche perchè su alcune corone possono starci meglio(come interasse) rispetto ai classici ad Arco.Ho citato Viro perchè un mio Amico ha preso il modello di catena "eurothor" e pur essendo "solo" da 13 mm mi è sembrato un buon prodotto ad un prezzo onesto...ovvio che c'è di meglio,ma cercavo qualcosa di più duttile e trasportabile di una catena da 19 mm (o anche da 16) che oggettivamente su una naked diventano non trasportabili.Da qui,il lucchetto"da serranda" da applicare sulla corona per le soste brevi.
 
14925399
14925399 Inviato: 9 Apr 2014 18:14
 

per quanto riguarda il :"il Block Bike della Block System " riportato nella prima pagina di questa discussione,volevo solo dirvi che ho contattato l'azienda che lo produce la quale mi ha comunicato che costa 80 euro(+15 di spedizione) che esiste una pag.Facebook

Link a pagina di Facebook.com

e mi hanno inviato le quote di detto dispositivo.

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
14925456
14925456 Inviato: 9 Apr 2014 18:51
 

mikempower ha scritto:
per quanto riguarda il :"il Block Bike della Block System " riportato nella prima pagina di questa discussione,volevo solo dirvi che ho contattato l'azienda che lo produce la quale mi ha comunicato che costa 80 euro(+15 di spedizione) che esiste una pag.Facebook

e mi hanno inviato le quote di detto dispositivo.
Immagine: Link a pagina di Motoclub Tingavert


Ecco infatti che il prezzo si colloca esattamente sulla soglia che avevo previsto:
Pier_Silverio ha scritto:

Detto tutto ciò, mi sento di consigliare l'acquisto (SE il prezzo rimane sotto gli 80-90 euro) di questo Block Bike della Block System. L'ideale (sempre escludendo i lucchetti) sarebbe affiancarlo ad un altro bloccadisco, come più essere il Kryptonite New York Disk Lock visto poco sopra. Questo set bloccacorona posteriore più bloccadisco anteriore già non è affatto male.


Il problema principale di di questo Block Bike di Block System è la serratura: bisogna capire se è un tipo wafer decente o no. E ammetto che ho molti dubbi, visto che generalmente non lo so.

Ora come ora sono anch'io orientato a preferire un lucchetto da serranda come blocca-corona.
mikempower ha scritto:
Da qui,il lucchetto"da serranda" da applicare sulla corona per le soste brevi.
 
14925470
14925470 Inviato: 9 Apr 2014 19:03
 

quanto ai lucchetti da serranda,io gli unici che ho avuto a portata di mano sono i Monolith della Viro e non mi sono sembrati male,ho visto che si aprono(un pò come tutti ) con destrezza,però mi sembra abbiano un buon rapporto costi\sicurezza.

Io quasi quasi opterei (se non giro con la catena) per uno di questi sulla corona e uno ad Arco(sempre della Viro ma da 14mm) sul disco...ok se la sollevano tanti saluti,ma perlomeno per le brevi soste,un ladro ha 2 ostacoli prima di sparire...
 
14928942
14928942 Inviato: 12 Apr 2014 10:55
 
 
14929024
14929024 Inviato: 12 Apr 2014 12:54
 

alex2m ha scritto:
Salve girando sul web ho trovato altre soluzioni:
Link a pagina di Blocksecurity.it
Link a pagina di Magitalia.com
Ed il gia citato Link a pagina di Capobranco.com
Ci sono esperienze in merito??cosa ve ne pare??

Non li ho guardati attentamente (anche perché non è che diano molte informazioni sui siti), ma sembrano validi, anche solo perché in linea con il principio di "artigianalità": meno un antifurto è "classico", "solito", quindi più è "originale", e più è (teoricamente) sicuro.
Dubito che troverai testimonianze da qualcuno che li ha comprati, nel senso che è statisticamente difficile che uno di quelli che li ha comprati passi di qui - e quando è "il contro" dei sistemi artiginali icon_biggrin.gif
 
14929028
14929028 Inviato: 12 Apr 2014 13:00
 

Sto facendo un pensierino per il primo visto che un meccanico vicino casa li installa...lunedi faccio un salto a vedere di cosa si tratta...
 
14932042
14932042 Inviato: 14 Apr 2014 19:23
 

lascio la mia esperienza,magari può essere utile a qualcuno....
Ho installato il block security...penso che come deterrente sia abbastanza valido...viene montantato dietro la marmitta e ammortizzatore con un bullone antisvitamento,diciamo che smontarlo nn dovrebbe essere una passeggiata...molto comodo nell inserimento ed ovviamente nel trasporto icon_mrgreen.gif ....costo 120€ montato...
 
15039397
15039397 Inviato: 30 Giu 2014 22:16
 

Ciao, prima di tutto complimenti per la guida, hai davvero fatto un ottimo lavoro e poi ti devo ringraziare per non avermi fatto buttar via dei soldi inutili. Dopo aver letto la tua guida ho comprato una catena pragmasis da 19mm per 2 metri ero sono indeciso per il lucchetto: ho trovato l'ingersoll 700 a 230 euro su amazon mentre abloy non riesco a trovarlo, puoi a aiutarmi?
Sono intenzionato a installare il Torc Ground Anchor - Series II (http://securityforbikes.com/torc-ground-anchor.php) che ne pensi?
Hai parlato di Anti-Pinch Pin ma sinceramente non ho capito bene sia come funziona che come installarlo..
comunque per il lucchetto stò impazzendo indecisione a tremila rotfl.gif
Ancora grazie!!!!!!! 0510_inchino.gif
 
15039881
15039881 Inviato: 1 Lug 2014 10:56
Oggetto: alternativa alla catena
 

ciao a tutti,
scusate se riapro la discussione.
io personalmente ho una leggera passione per il fai da te e attrezzi ne ho usati di diverso tipo.
se fossi un ladro paradossalmente credo mi darebbe più problemi un sistema relativamente leggero e flessibile piuttosto che catene e lucchetti super resistenti...mi spiego:
se avessi una cesoia o un flessibile, mi sarebbe relativamente facile tagliare un pezzo unico di metallo (l'anello di una catena, o il lucchetto), mentre mi farebbe imbestialire avere a che fare con un "gruppetto" di tanti fili unici non torti insieme. Questo perchè non riuscirei ad applicare una forza uniforme sulla "catena" (che non sarebbe piu catena.
Mi viene da pensare che forse sarebbe meglio una corda poco torta molto resistente (magari in klevart) con all'interno molti fili di un metallo non durissimo.
sia chiaro, non sono un esperto. si tratta solo di uno spunto.
fatemi sapere
 
15040295
15040295 Inviato: 1 Lug 2014 15:41
Oggetto: Re: alternativa alla catena
 

matteoberetta ha scritto:
ciao a tutti,
scusate se riapro la discussione.
io personalmente ho una leggera passione per il fai da te e attrezzi ne ho usati di diverso tipo.
se fossi un ladro paradossalmente credo mi darebbe più problemi un sistema relativamente leggero e flessibile piuttosto che catene e lucchetti super resistenti...mi spiego:
se avessi una cesoia o un flessibile, mi sarebbe relativamente facile tagliare un pezzo unico di metallo (l'anello di una catena, o il lucchetto), mentre mi farebbe imbestialire avere a che fare con un "gruppetto" di tanti fili unici non torti insieme. Questo perchè non riuscirei ad applicare una forza uniforme sulla "catena" (che non sarebbe piu catena.
Mi viene da pensare che forse sarebbe meglio una corda poco torta molto resistente (magari in klevart) con all'interno molti fili di un metallo non durissimo.
sia chiaro, non sono un esperto. si tratta solo di uno spunto.
fatemi sapere


Per quanto l'idea possa essere valida, nella pratica non esiste nessun materiale che soddisfi le tue richieste.
Partiamo dal kevlar: le sue fibre si tagliano piuttosto semplicemente, cosa che gli appassionati di modellismo sanno bene (puoi vedere anche qui: Link a pagina di Baronerosso.it ).
Un "gruppetto" di fili: se non sono torti tra loro, si possono isolare uno ad uno e tagliare facilmente (es. con una tagliabulloni). Se anche fossero legati tra loro da collanti (in modo da non renderli isolabili) ci si riesce sempre comunque ad incuneare qualcosa dentro, dividendo i fili tra loro. Alla fin fine tanto vale averli ritorti.

Ancora: tutto ciò che è vagamento elastico e/o di piccolo diametro si taglia ottimamente con seghetti lineari. Se diminuisci l'elasticità entro breve torneresti ad avere un materiale ben rigido, "vetroso", per così dire. Se invece aumenti il diametro, non ne diminuisci comunque la tagliabilità (a meno che non inizi a pensare a materiali stratificati).

Pensa infine che anche tagliare una catena con un flessibile non riuscendo a tenere ferma la catena (es. perché questa non tocca terra) è parecchio difficile (se si è in due è già molto più facile). A quel punto che l'antifurto sia una catena o altro conta poco, nel momento in cui non riesci a tenerlo ben fermo per tagliarlo.

Guarda alla fine siamo alle solite: esiste uno strumento atto a rompere qualsiasi cosa, quindi è veramente difficile pensare ad un antifurto che resista a TUTTI questi strumenti. Se potessi andare in giro con tre antifurti diversi (Es. U-Lock, Catenona e treccia di cavi d'acciaio) saresti decisamente al sicuro, dato che servono strumenti diversi (più o meno) per ciascuno di essi.

Comunque se trovi qualche esempio da proporre sarebbe fantastico, dato che in generale vice la regola che "più è strano meglio è" icon_asd.gif
 
15040452
15040452 Inviato: 1 Lug 2014 17:31
 

ciò provato icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif
peccato
 
15040908
15040908 Inviato: 1 Lug 2014 22:29
Oggetto: Re: alternativa alla catena
 

matteoberetta ha scritto:
ciao a tutti,
scusate se riapro la discussione.
io personalmente ho una leggera passione per il fai da te e attrezzi ne ho usati di diverso tipo.
se fossi un ladro paradossalmente credo mi darebbe più problemi un sistema relativamente leggero e flessibile piuttosto che catene e lucchetti super resistenti...mi spiego:
se avessi una cesoia o un flessibile, mi sarebbe relativamente facile tagliare un pezzo unico di metallo (l'anello di una catena, o il lucchetto), mentre mi farebbe imbestialire avere a che fare con un "gruppetto" di tanti fili unici non torti insieme. Questo perchè non riuscirei ad applicare una forza uniforme sulla "catena" (che non sarebbe piu catena.
Mi viene da pensare che forse sarebbe meglio una corda poco torta molto resistente (magari in klevart) con all'interno molti fili di un metallo non durissimo.
sia chiaro, non sono un esperto. si tratta solo di uno spunto.
fatemi sapere


Perdonami se insisto ma non riesco sinceramente a trovare un sito che lo venda anche in italia.
Sia uno che l'altro. Qualcuno conosce un rivenditore o un sito che li vende in italia?
Grazie.....
 
15042123
15042123 Inviato: 2 Lug 2014 17:58
 

Newocean ha scritto:
Ciao, prima di tutto complimenti per la guida, hai davvero fatto un ottimo lavoro e poi ti devo ringraziare per non avermi fatto buttar via dei soldi inutili. Dopo aver letto la tua guida ho comprato una catena pragmasis da 19mm per 2 metri ero sono indeciso per il lucchetto: ho trovato l'ingersoll 700 a 230 euro su amazon mentre abloy non riesco a trovarlo, puoi a aiutarmi?
Sono intenzionato a installare il Torc Ground Anchor - Series II (http://securityforbikes.com/torc-ground-anchor.php) che ne pensi?
Hai parlato di Anti-Pinch Pin ma sinceramente non ho capito bene sia come funziona che come installarlo..
comunque per il lucchetto stò impazzendo indecisione a tremila rotfl.gif
Ancora grazie!!!!!!! 0510_inchino.gif

Cavolo scusa, non mi ero accorto del tuo messaggio! 0509_vergognati.gif eusa_whistle.gif

Per la Ground Anchor: personalmente io me la farei da solo di "bricolage" l'àncora, però richiede tempo, strumenti, voglia, e anche qualche capacità manuale (che se non si ha si acquisce facendo, ma impiegando ancora più tempo). Il risparmio non sarebbe neanche eclatante (difficile risparmiare più del 40% volendo replicare àncore vendute già pronte, più realisticamente il 20%).
Se hai idee e voglia basta un giro da Bricoman o Leroy Merlin per trovare i componenti per un'àncora, altrimenti la Torch Ground Anchor va più che bene! 0509_up.gif

Per l'Anti-Pinch Pin vedi qui: Link a pagina di Securityforbikes.com
Inoltre cerca su google immagini 'anti pinch pin' (dove tra le altre vedrai una moto KTM blu e arancione che dovrebbe chiariti meglio cosa sia quest'oggetto).

Per il lucchetto: non è che io ho ho delle fonti diverse dalle tue, quindi se tu non trovi difficilmente io posso fare di meglio icon_rolleyes.gif ma qui non va bene? -> Link a pagina di Securitysnobs.com
 
15059360
15059360 Inviato: 16 Lug 2014 20:51
 

Ciao, allora dopo la tua utilissima guida e consigli ho comprato due metri di catena pragmasis da 19mm e il cs700..... Sono appena arrivati.... Però ho un problema..... Il cs700 non sichiude... la catena è troppo spessa...... eusa_wall.gif Ora cosa faccio????? 0509_si_picchiano.gif
 
15059388
15059388 Inviato: 16 Lug 2014 21:15
 

Newocean ha scritto:
Ciao, allora dopo la tua utilissima guida e consigli ho comprato due metri di catena pragmasis da 19mm e il cs700..... Sono appena arrivati.... Però ho un problema..... Il cs700 non sichiude... la catena è troppo spessa...... eusa_wall.gif Ora cosa faccio????? 0509_si_picchiano.gif

Ma prima di prenderlo non hai pensato di controllare le misure?
Qui il contatto email a cui potevi chiedere: Link a pagina di Ingersolllocks.co.uk
Qui vedi che ti segnala uno spazio utile di soli 20x18 mm, in cui una catena da 19 non può stare (anche se per poco): Link a pagina di Amazon.com

Comunque hai due opzioni di base:
1) tieni il lucchetto
2) rivendi il lucchetto

La prima opzione comporta la modifica di almeno uno tra lucchetto e catena, fatta in casa con strumenti idonei o chiedendo a un fabbro. Non avendo in mano catena e lucchetti e difficile suggerirti, ci vuole un po' di inventiva: es. erodere 0,5 mm dall'interno del braccio a U del lucchetto e 0,5mm da un punto (Sempre interno) di una delle ultime maglie della catena. Suggerirei di agire solo sul lucchetto, in realtà, anche per la maggiore accessibilità del punto da limare/abradere.

La seconda opzione consiste in metterlo in vendita su internet icon_biggrin.gif considerando che è nuovo, secondo me basta che lo vendi a 20-30 euro in meno di quanto l'hai pagato (immagino sui 200 euro).

Personalmente preferisco la prima opzione, anche se non è affatto detto che ti costi meno della seconda.
 
15059410
15059410 Inviato: 16 Lug 2014 21:28
 

Grazie per avermi risposto subito.... e comunque avrei dovuto fare più attenzione.... avevo dato per scontato che sia abloy che ingersoll andassero bene... Ma quindi per la la catena da 19mm che lucchetto va bene cercando di mantenere lo stesso standard elevato ma dando la possobilita la luchetto di chiudersi??????..... icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif
Ora provo se riesco ad utilizzarlo come blocca qualcosa su la moto altrimenti potrei vedere se è possibile mandarlo indietro....
Ancora grazie per la disponibilità....
 
15059526
15059526 Inviato: 16 Lug 2014 22:15
 

Dato che ci sono aggiorno ti aggiorno sulla situazione, ho provato ad agganciare il cs700 in qualche modo alla moto ma nada. Allora considerato che era mia intezione comprare un ancoraggio da installare in garage, ti chiedo un ultima cortesia, se sai dirmi quali di queste due soluzioni secondo te è più valida, tra il Double Doofer Removable Ground Anchor e il Torc Ground Anchor. Cosi ordino il pacchetto ancora, catena da 16mm da utilizzare con cs700 (ci sta vero?) per gli spostamenti, e il Squire SS65CS-XLN Lock da usare con la catena da 19mm fissa in garage. Non penso sia una cattiva idea.
 
15060399
15060399 Inviato: 17 Lug 2014 14:32
 

Newocean ha scritto:
[…] tra il Double Doofer Removable Ground Anchor e il Torc Ground Anchor. Cosi ordino il pacchetto ancora, catena da 16mm da utilizzare con cs700 (ci sta vero?) per gli spostamenti, e il Squire SS65CS-XLN Lock da usare con la catena da 19mm fissa in garage. Non penso sia una cattiva idea.


Sono due ancore valide entrambe. Tieni a mente che è il materiale su cui sono ancorate (es. cemento invece che mattoni) a farle funzionare bene. La doble doofer dovebbe essere un po' meglio, ma io prenderei quella che ti piace di più esteticamente.

Secondo me la catena da 16mm nel CS700 ci sta senza problemi, tuttavia (visti i precedenti icon_asd.gif ) scriverei una mail alla Ingersoll (trovi l'indirizzo in fondo alla pagine del primo link del mio precedente messaggio) chiedendogli gentilmente una scheda tecnica del lucchetto specificando che ti servono le misure del "vano" (clearance) per la catena.

La suite che hai descritto è definitivamente il top possibile in assoluto
…They shall not pass! 0509_mitra.gif icon_mrgreen.gif

Puoi dirci quanto avrai speso? Non ho voglia di controllare i prezzi, quindi a sensazione stimo un 500-600 euro. E personalmente ritengo che per una moto che vale almeno 10 volte tanto lo farei anch'io circa subito! icon_cool.gif
Che moto difendi?
 
15066907
15066907 Inviato: 22 Lug 2014 19:00
 

Perdona il ritardo, ma ho avuto una settimana lavorativa incredibile. Comunque non ho ancora ordinato niente, perchè ho contattato via email pragmasis per avere delucidazioni su il lucchetto d'acquistare per la catena da 19, i quali mi hanno detto anche bravo per aver fatto questa domanda in quanto su lo shop online non c'è la possibilità di acquistarlo singolarmente m solo a pacchetto con la catena, e mi hanno detto di specificarlo nelle note in procedura d'acquisto. E comunque prima di lunedi non avevano i pezzi in magazzino, nonho ancora acquistato niente perchè a breve vado in ferie e quindi era inutile ordianare ora. La mia bimba che difendo è una harley davidson softail slim, e posso dirti che il cs700 l'ho pagato 191,75 euro e la catena da 2 metri 210,76 euro comprese le spese di spedizione. Cosi sono già a 400 euro, con il resto penso di spendere ancora 350 euro per un totale di 750. In percentuale un 3x100 del valore della moto.
 
15079351
15079351 Inviato: 1 Ago 2014 9:52
 
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 14
Vai a pagina Precedente  1234...121314  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Generale

Forums ©