Leggi il Topic


Indice del forumForum Sicurezza e PrevenzioneNotizie dalla Cronaca

   

Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo
 
Guida l'auto drogato [articolo Reggionlin.com]
12853025
12853025 Inviato: 3 Gen 2012 8:35
Oggetto: Guida l'auto drogato [articolo Reggionlin.com]
 

Strafatto, semina il panico durante lo shopping di Natale

Una Mini One non si è fermata allo stop della polizia. Dopo un folle inseguimento il conducente è stato fermato

REGGIO EMILIA - Un'auto ha seminato il panico ieri pomeriggio verso le 16,30 in centro a Reggio. La Mini One, con tre persone a bordo, non si è fermata all’alt della polizia in via Turri ed è fuggita ad alta velocità in direzione di Modena, facendo la gimcana nel centro storico, pieno di gente l’intenso shopping natalizio. La vettura prima ha svoltato in via Vecchi e poi è andata contro mano in via Emilia Ospizio. Arrivata alla rotatoria di piazzale Marconi, è stata costretta a fermarsi. Alla guida un giovane reggiano, conosciuto come assuntore di sostanze stupefacenti, che una volta fermato è andato su tutte le furie e rifiutava di sottoporsi al test antidroga e poi ha raccontato di avere assunto eroina e cocaina. L'auto è stata equestrata l’auto e il giovane è stato denunciato. Alla richiesta di essere accompagnato presso il locale Pronto Soccorso per gli accertamenti previsti dal Codice della Strada, ha rifiutato categoricamente, cominciando ad inveire sui poliziotti. Dai controlli è emerso che al giovane era stata da poco ritirata a settembre la patente dalla Polizia Municipale per guida in stato di ubriachezza. Il veicolo è stato quindi sottoposto a fermo amministrativo e il giovane è stato sanzionato per le numerose infrazioni al Codice della Strada commesse durante la fuga e per aver rifiutato gli accertamenti.

fonte: reggionline.com (sabato 24 dicembre 2011)
Link a pagina di Reggionline.com
 
12853029
12853029 Inviato: 3 Gen 2012 8:39
 

Citazione:
Il veicolo è stato quindi sottoposto a fermo amministrativo e il giovane è stato sanzionato per le numerose infrazioni al Codice della Strada commesse durante la fuga e per aver rifiutato gli accertamenti.


Il C.d.S. in questo caso prevede l'arresto, visto che guidava sotto effetto di stupefacenti e senza patente:
Citazione:
il giovane è stato sanzionato
, non mi pare che sanzionato equivalga a arrestato.

Cosa ne pensate?
 
12853037
12853037 Inviato: 3 Gen 2012 8:56
 

Che dirti Maurizio,darti un giudizio imparziale non è facile. Odio la mini e quindi parto prevenuto.
Una persona che assume SISTEMATICAMENTE droga secondo me dovrebbe penzolare da una forca e non guidare la macchina.
Purtroppo ogni volta che sento di questi (e diciamolo pure) fighetti,chiamali finti potenti o nuovi ricchi non cambia. Di solito vestono elegante,qualcuno ha i capelli sparati al cielo,qualcun altro un fazzolettino patetico nel taschino della giacca e magari qualche altro l'auricolare 24/24 del telefonino. Che alla guida della mini,di un suv o di un auto sportiva vanno come i pazzi mettendo a rischio la altrui vita (della sua non me ne può importare di meno) mi salgono i più biechi pensieri.
Sento spesso gente che è stata "rovinata" dalle mega multe perchè trovata ubriaca. Ma a me sembra chiaro che la legge non vieta di bere/drogarsi O di guidare ma di bere/drogarsi E di guidare. Solo una lettera ma cambia molte cose.
Una pressa da qualche migliaio di tonn per la macchina e un altro ubriuaco/drogato che lo prenda sotto per lui...
 
12853040
12853040 Inviato: 3 Gen 2012 8:59
 

Ma la cosa più paradossale a mio avviso e che questo guidava senza patente perchè gli era stata ritirata già prima.. il C.d.S. parla chiaro.. carcere!!! A cosa è servito l'inasprimento del C.d.S. di Agosto 2011 se poi non si applica in casi come questo?

Non riesco a capire.
 
12853044
12853044 Inviato: 3 Gen 2012 9:04
 

e buttare la chiave...
Ma magari ha i soldi e allora lasciano correre eusa_think.gif
 
12853063
12853063 Inviato: 3 Gen 2012 9:20
 

confermo che è stato solo denunciato e non arrestato, dovrebbero toglierli dalla strada a vita queste persone!
 
12853080
12853080 Inviato: 3 Gen 2012 9:31
 

Maurizio60 ha scritto:
Ma la cosa più paradossale a mio avviso e che questo guidava senza patente perchè gli era stata ritirata già prima.. il C.d.S. parla chiaro.. carcere!!! A cosa è servito l'inasprimento del C.d.S. di Agosto 2011 se poi non si applica in casi come questo?

Non riesco a capire.


è servito a rompore le pa... a noi che di irregolare abbiamo solo uno scarico omlogato ma di forma diversa da quello originale.

@doc express: non sono daccordo per la forca.................... molto meglio una carrucola che lo immerga un centimetro al giorno in un acido, ovviamnete esposto nella piazza del paese o, magari, sul punto dove ha ammazzato qualcuno che attraversava la strada.......
 
12853303
12853303 Inviato: 3 Gen 2012 10:54
 

..che dire...purtroppo vivendo un pò la strada vi dico che cose assurde ne succedono tutti i giorni e sarebbe veramente da fare "una strage".
D'altro canto, però, vi dico che molto spesso quello raccontato dai giornali non corrisponde alla totale verità, specialmente per queste "notiziuole" per le quali il giornalista spesso un pò attinge informazioni dai presenti (che non sanno la realtà dei fatti ma fantasticano sull'accaduto), un pò ascoltano la versione ufficiale su temi a loro sconosciuti (magari un giornalista di sport si trova su un caso di cronaca o viceversa) e trascrivono informazioni "distorte".
 
12853433
12853433 Inviato: 3 Gen 2012 11:41
 

Maurizio60 ha scritto:
Ma la cosa più paradossale a mio avviso e che questo guidava senza patente perchè gli era stata ritirata già prima.. il C.d.S. parla chiaro.. carcere!!

No, il cds parla di arresto...
e comunque ricordiamoci che in Italia la pena detentiva viene scontata solo dopo la condanna (a meno che l'imputato non si trovi in custodia cautelare)

art. 116 comma 12:

Citazione:
Chiunque guida autoveicoli o motoveicoli senza aver conseguito la patente di guida è punito con l’ammenda da euro 2.257 a euro 9.032; la stessa sanzione si applica ai conducenti che guidano senza patente perché revocata o non rinnovata per mancanza dei requisiti previsti dal presente codice. Nell'ipotesi di reiterazione del reato nel biennio si applica altresì la pena dell'arresto fino ad un anno. Per le violazioni di cui al presente comma è competente il ]tribunale in composizione monocratica.


L'arresto e' una limitazione della liberta' personale che consente all'autorita' giudiziaria di interrogare il reo (o presunto tale), comunicargli in termini di legge i provvedimentei e/o le accuse a suo carico.
Si trasforma in permanenza in carcere (custodia cautelare) se il gip ritiene che ci siano validi motivi per limitare ulteriormente la liberta' dell'imputato (reiterazione del reato, inquinamento delle prove, fuga).
In caso contrario, il reo viene rimandato fuori e denunciato a piede libero, cosa che e' stata fatta:

Citazione:
L'auto è stata equestrata l’auto e il giovane è stato denunciato


Alla denuncia seguira' poi il processo e la condanna... se verra' condannato a pena detentiva finira' in carcere.
 
12853759
12853759 Inviato: 3 Gen 2012 13:23
 

fosse successo in america si sarebbe preso tante di quelle manganellate che gli passava la voglia di fare resistenza..... ancora troppo permissivismo, troppa poca durezza nelle pene e molte persone fanno quello che vogliono.... speriamo gli venga comminata una pena esemplare che gli faccia abbassare la cresta... ma ne dubito grandemente!


42, scusa se mi permetto, ma è da diverse discussioni che vedo le tue risposte in materia legale, molto precise e chiare, sei per caso dell'ambiente?
 
12853873
12853873 Inviato: 3 Gen 2012 13:57
 

si mi pare sia poliziotto stradale,ma con una competenza ben maggiore di tanti colleghi di altre FdO!
in ogni caso,mi sembra ancora una volta che in italia le leggi ci sono,ci sia chi le fa rispettare,ma ciò che manca è senso civico e rispetto e educazione.
senza queste,non c regola ne autorità che tenga.
e a chi inneggia a morte e sangue chiedo,sareste i primi a fare i boia vero???
mandatacagher, scopicchiare di piu altroche doppio_lamp.gif
 
12853898
12853898 Inviato: 3 Gen 2012 14:04
 

axels ha scritto:
si mi pare sia poliziotto stradale,ma con una competenza ben maggiore di tanti colleghi di altre FdO!
in ogni caso,mi sembra ancora una volta che in italia le leggi ci sono,ci sia chi le fa rispettare,ma ciò che manca è senso civico e rispetto e educazione.
senza queste,non c regola ne autorità che tenga.
e a chi inneggia a morte e sangue chiedo,sareste i primi a fare i boia vero???
mandatacagher, scopicchiare di piu altroche doppio_lamp.gif




il fatto è che le pene non sono dei deterrenti.... se venissero applicate delle pene che fanno passare la voglia di fare i fessi, magari qualche imbecille ci penserebbe su due volte prima di mettersi alla guida in quello stato.....

ecco qual'è il punto... se oltre al ritiro della patente, ci fosse anche la detenzione, per un periodo magari di qualche mese, le persone ci penserebbero su...

ovvio che se la pena consiste solo nel ritiro della patente, qualcuno poi se la tenta.... la pena deve fungere da deterrente....
 
12854037
12854037 Inviato: 3 Gen 2012 14:33
 

42 ha scritto:


Alla denuncia seguira' poi il processo e la condanna... se verra' condannato a pena detentiva finira' in carcere.


Se verrà condannato non si farà nemmeno un giorno in galera, perchè la condanna viene convertita in pena pecuniaria........ solo in USA si fa prevenzione con manganelli e gabbia.

In Italia non gliene frega nessuno di quello che fai... l'importante è tirare fuori la grana.
 
12854189
12854189 Inviato: 3 Gen 2012 15:08
 

42 ha scritto:
Maurizio60 ha scritto:
Ma la cosa più paradossale a mio avviso e che questo guidava senza patente perchè gli era stata ritirata già prima.. il C.d.S. parla chiaro.. carcere!!

No, il cds parla di arresto...
e comunque ricordiamoci che in Italia la pena detentiva viene scontata solo dopo la condanna (a meno che l'imputato non si trovi in custodia cautelare)

art. 116 comma 12:

Citazione:
Chiunque guida autoveicoli o motoveicoli senza aver conseguito la patente di guida è punito con l’ammenda da euro 2.257 a euro 9.032; la stessa sanzione si applica ai conducenti che guidano senza patente perché revocata o non rinnovata per mancanza dei requisiti previsti dal presente codice. Nell'ipotesi di reiterazione del reato nel biennio si applica altresì la pena dell'arresto fino ad un anno. Per le violazioni di cui al presente comma è competente il ]tribunale in composizione monocratica.


L'arresto e' una limitazione della liberta' personale che consente all'autorita' giudiziaria di interrogare il reo (o presunto tale), comunicargli in termini di legge i provvedimentei e/o le accuse a suo carico.
Si trasforma in permanenza in carcere (custodia cautelare) se il gip ritiene che ci siano validi motivi per limitare ulteriormente la liberta' dell'imputato (reiterazione del reato, inquinamento delle prove, fuga).
In caso contrario, il reo viene rimandato fuori e denunciato a piede libero, cosa che e' stata fatta:

Citazione:
L'auto è stata equestrata l’auto e il giovane è stato denunciato


Alla denuncia seguira' poi il processo e la condanna... se verra' condannato a pena detentiva finira' in carcere.



...quello che dicevo..appunto, quando si inizia ad essere un pò più tecnici alcuni concetti vengono smenbrati e chi magari non "mastica" bene la materia interpreta e riferisce cose inesatte....

P.S.:42 leggendo i post siamo stati vicini e non lo sapevamo...
 
12854212
12854212 Inviato: 3 Gen 2012 15:13
 

Sonmaury5 ha scritto:
42, scusa se mi permetto, ma è da diverse discussioni che vedo le tue risposte in materia legale, molto precise e chiare, sei per caso dell'ambiente?

Assolutamente no, ne' lo e' qualcuno di famiglia... sono libero professionista nel settore dell'informatica...
E' solo che mi piace essere informato, quindi quando trovo qualche spunto interessante mi metto alla ricerca di qualcosa che mi chiarisca le idee.
 
12854381
12854381 Inviato: 3 Gen 2012 15:52
 

42 ha scritto:

Assolutamente no, ne' lo e' qualcuno di famiglia... sono libero professionista nel settore dell'informatica...
E' solo che mi piace essere informato, quindi quando trovo qualche spunto interessante mi metto alla ricerca di qualcosa che mi chiarisca le idee.


Susa se mi sono permesso di fare il curioso icon_asd.gif ma io studio alla facoltà di giurisprudenza, ormai il mio percorso volge quasi al termine e ci ho passato parecchi anni li.. abbastanza per avere a che fare con professori e assistenti,o anche solo avvocati e dal modo in cui parli di diritto, mi sei sembrato uno del settore icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif

ok essere curiosi e documentati, ma tu sei talmente preciso e parli sempre così a proposito che pensavo fossi uno che ci viveva di diritto icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif
 
12854570
12854570 Inviato: 3 Gen 2012 16:44
 

Grazie per la precisazione Lorenzo 0509_up.gif

Ora dirò un'eresia... ma uno che non si ferma al blocco delle F.d.O. e scappa, una volta fermato risulta che guidava sotto effetto di droghe, senza patente perchè già ritirata.. ma al G.I.P. per mandarlo direttamente sotto custodia cautelare non bastavano i seguenti reati commessi?

reiterazione del reato, inquinamento delle prove e fuga.

eusa_think.gif


Ora magari in attesa del processo se na va di nuovo in giro a fare danni.
 
12854717
12854717 Inviato: 3 Gen 2012 17:27
 

in america c'è la pena di morte ma ugualmente non funziona da deterrente.............
purtroppo manca l'educazione e il senso civico e ci metterei anche la noia, come ha detto qualcuno "niente vieta di bere O guidare ma di bere E guidare si" per questo ognuno di noi dovrebbe pensarci da solo che se è ubriaco non deve guidare, le guardie che ce lo dicono o lo impongono non dovrebbero nemmeno esserci.
 
12855173
12855173 Inviato: 3 Gen 2012 19:51
 

Maurizio60 ha scritto:
Grazie per la precisazione Lorenzo 0509_up.gif

Ora dirò un'eresia... ma uno che non si ferma al blocco delle F.d.O. e scappa, una volta fermato risulta che guidava sotto effetto di droghe, senza patente perchè già ritirata.. ma al G.I.P. per mandarlo direttamente sotto custodia cautelare non bastavano i seguenti reati commessi?

reiterazione del reato, inquinamento delle prove e fuga.

No, la possibilita' di reiterazione, inquinamento e fuga e' riferita al reato commesso, non a quello passato (in quel caso si parla di recidiva, non di reiterazione)

Il fatto che sia recidivo sara' un'aggravante (e ne terra' conto il giudice durante il processo), ma il GIP valuta il reato commesso, non la storia giudiziaria pregressa.

Maurizio60 ha scritto:
Ora magari in attesa del processo se na va di nuovo in giro a fare danni.

Certo, e' probabile... ma la legge italiana e' articolata cosi' e cosi' deve essere applicata (anche gli organi di giustizia, come le FdO, devono rispettare la legge)


PS: non e' scappato ad un blocco, ma ad un alt.
Sono due cose ben diverse... nel primo caso (posto di blocco, quello con il cartello "Alt-Polizia/Carabinieri") si sarebbe trattato di un ulteriore reato penale, non fermarsi all'Alt di una pattuglia (come sembra sia accaduto) e' invece considerato una infrazione al cds e come tale punito con una semplice sanzione amministrativa (in breve... purtroppo non costituisce un'aggravante)
 
12855373
12855373 Inviato: 3 Gen 2012 20:29
 

Lorenzo più chiaro non potevi essere 0509_up.gif

Citazione:
ma la legge italiana e' articolata cosi' e cosi' deve essere applicata


Ti chiedo una tua opinione personale... a te va giù, o meglio sta bene che la legge italiana sia così articolata?


0510_saluto.gif 0510_saluto.gif 0510_saluto.gif
 
12855429
12855429 Inviato: 3 Gen 2012 20:44
 

La carceri italiane hanno una capienza, se non erro, di 42.000 posti e ci sono 65.000 detenuti. L'Italia viene periodicamente condannata dalla Comunità Europea per le condizioni inumane delle carceri, per il sovraffollamento e quant'altro. La Costituzione Italiana dice chiaramente che il fine ultimo della detenzione deve essere la rieducazione e il recupero del reo alla Società (da nessuna parte si parla di vendetta) cosa che in Italia non avviene vista la palese insufficienza delle strutture. Questo detto, pare inutile carcerare la gente per simili reati. Sarebbe più sensato utilizzare metodi alternativi quali gli arresti domiciliari coniugati al braccialetto elettronico ma c'è molto da fare.
 
12855663
12855663 Inviato: 3 Gen 2012 21:47
 

Maurizio60 ha scritto:
Ti chiedo una tua opinione personale... a te va giù, o meglio sta bene che la legge italiana sia così articolata?


Assolutamente no, ma come mi hai ricordato in altra sede...

Maurizio60 ha scritto:
esiste una legge e deve essere rispettata sia per i trasgressori che per le F.d.O. preposte al controllo


Tanto che in tutta la discussione ho evitato di esprimermi sulla (in)efficacia della norma per evitare polemiche o accuse di forcaiolismo, limitandomi a riportare quel po' che so sul funzionamento del sistema giudiziario e sulla legislazione italiana
 
12855721
12855721 Inviato: 3 Gen 2012 21:58
 

In ogni caso mi lascia molto perplesso, sai Lorenzo mi seccherebbe tanto ma proprio tanto che domani questo tizio evade dagli arresti domiciliari, prende una macchina.. magari rubandola, e va a centrare qualche poveraccio... a piedi, in bicicletta, moto o macchina che sia..
 
12855870
12855870 Inviato: 3 Gen 2012 22:29
 

Maurizio60 ha scritto:
In ogni caso mi lascia molto perplesso, sai Lorenzo mi seccherebbe tanto ma proprio tanto che domani questo tizio evade dagli arresti domiciliari, prende una macchina.. magari rubandola, e va a centrare qualche poveraccio... a piedi, in bicicletta, moto o macchina che sia..

Anche a me, ma il principio ispiratore e' lo stesso di tutto l'impianto legislativo italiano...

1) Hai commesso un reato
2) Ti comunico che sto indagando su di te
3) Se non PERSISTONO pericoli reali ti lascio tornare a casa (senza patente, quindi non puoi piu' guidare... e io mi fido di te, so che non guiderai)
4) Ti processero' e (se ci riesco e ci sono i presupposti) ti condannero'
5) Se la pena prevista e' la detenzione... sarai detenuto


puo' piacere o no, ma (ecco perche' ho citato prima la tua frase) e' lo stesso principio che consente ad un utente della strada di viaggiare al doppio della velocita' consentita per il 99% della strada che percorre evitando di venire fermato perche' la legge obbliga a segnalare un autovelox piazzato sul rimanente 1% (mi fido di te, so che l'effetto deterrente del segnale fara' si che tu vada piano anche dopo)...

Invece, magari 200 metri dopo la macchinetta, rilanciato il mezzo a velocita' warp, va a centrare qualche poveraccio... a piedi, in bicicletta, moto o macchina che sia...

Esattamente come l'ubriaco a cui e' stata ritirata la patente

Anzi... almeno quello ubriaco un processo dovra' affrontarlo... l'altro non paghera' nemmeno una multa (a meno che, appunto, non centri qualche poveraccio)
 
12855911
12855911 Inviato: 3 Gen 2012 22:38
 

Daccordo Lorenzo 0509_up.gif però nel caso del velox fai intendere che la legge così com'è non ti garba, mentre in casi come questo ti limiti a citare quello che è la legge, da qui il mio invito a chiedere la tua personale opinione... sul velox non ti ho chiesto come la pensavi perchè l'ho capito abbastanza bene icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif
 
12855982
12855982 Inviato: 3 Gen 2012 22:59
 

Maurizio60 ha scritto:
da qui il mio invito a chiedere la tua personale opinione...

La mia opinione non poteva che essere negativa, come tutte le situazioni in cui il principio del garantismo rischia di trasformarsi in impunita' con conseguenze peggiori di quelle che si sarebbero avute con una legislazione meno garantista.

Solo che tutte le volte che esprimo chiaramente la mia opinione tu mi salti addosso icon_asd.gif
A preoccuparmi non e' tanto la frequenza con cui accade... ma il tuo peso icon_mrgreen.gif
 
12856024
12856024 Inviato: 3 Gen 2012 23:12
 

Dai che ti dice bene che ultimamente sono dimagrito di un'etto icon_mrgreen.gif non è che ti salto addosso per cattiveria.. lo sai che ti stimo icon_wink.gif e che confrontarmi con te mi gasa e delle volte, lo ammetto alzo il tiro.. icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif dì la verità ieri quel tuo indice della mano destra a sfiorato il pulsante rosso rotfl.gif rotfl.gif rotfl.gif scherzi a parte... sono convinto che la pensiamo allo stesso modo, anche se a leggerci non sembrerebbe proprio icon_mrgreen.gif
 
12856738
12856738 Inviato: 4 Gen 2012 2:50
 

Enna: Giovane sorpreso con stupefacente e in stato d’ebbrezza, denunciato


Nella nottata scorsa, gli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, coordinati dal Sost. Comm. Martello, hanno proceduto alla denuncia, in stato di libertà, di un giovane, originario di San Cataldo (CL), P.A.E. di anni 22, ritenuto responsabile del reato di detenzione di sostanze stupefacenti, ex art 73 comma 1 del D.P.R. 309/90, per guida in stato di ebbrezza alcolica di cui all’art 186, comma, del codice della strada, nonché per il rifiuto di accertamento sullo stato di alterazione psicofisica correlata all’uso di sostanze stupefacenti, ai sensi dell’art.187 del Codice della Strada.
In particolare, durante la trascorsa notte, nei pressi di un Pub ubicato in Enna bassa, i poliziotti della volante erea procedevano al controllo di un autocarro Ford Transit, con a bordo due giovani.
Gli Agenti verificavano che il conducente era in evidente stato di alterazione dovuto all’eccessivo uso di sostanza alcoliche.
Inoltre, i due fermati si mostravano reticenti e particolarmente nervosi durante il controllo, senza dare una plausibile spiegazione sulla loro presenza in quella zona frequentata da giovani universitari.
Insospettiti dagli atteggiamenti dei due occupanti il mezzo, i poliziotti procedevano alla perquisizione degli stessi e del mezzo.
Indosso al conducente, occultata all’interno degli slip, veniva rinvenuta della sostanza stupefacente, nello specifico hashish, custodita con del cellophane, costituita da un unico “pezzo”, che pesato risultava essere di g.5,1.
I due giovani venivano accompagnati presso gli Uffici dell’U.P.G.S.P. di Enna Bassa, ed il guidatore veniva sottoposto ad accertamenti tramite apparecchiatura etilometro, dalla quale emergeva che avesse un tasso alcolemico pari a 2,23 gr/l.
All’invito per la sottoposizione degli accertanti sanitari presso la struttura ospedaliera, al fine di verificare eventuale alterazione dovuta all’uso di sostanze stupefacente, l’odierno denunciato si rifiutava.
Per i fatti indicati il giovane, veniva indagato in stato di libertà e di conseguenza deferito alla Procura della Repubblica di Enna per detenzione di sostanze stupefacenti, ex art 73 comma 1 del D.P.R. 309/90, e per guida in stato di ebbrezza alcolica nonché per il rifiuto di accertamento sullo stato di alterazione psicofisica correlata all’uso di sostanze stupefacenti, così come previsto dall’art.187 del Codice della Strada.
L’autocarro di proprietà del denunciato veniva sequestrato e sottoposto a fermo amministrativamente, per la successiva confisca. Anche la patente di guida veniva ritirata, per la successiva sospensione a cura del Prefetto di Enna.

fonte: ViviEnna.it
icon_arrow.gif Link a pagina di Vivienna.it
 
12856851
12856851 Inviato: 4 Gen 2012 9:25
 

QUANDO A GUIDARE SONO ALCOOL E DROGA, SOLLECITATA LA TRATTAZIONE DEL DDL SULL'ISTITUZIONE DELL'OMICIDIO STRADALE.

I dati suonano come un allarme ed è bene che questo allarme venga ascoltato. Proprio per questo, nel luglio scorso, dopo l'ennesima serie di incidenti stradali mortali, presentai un disegno di legge che prevede l'introduzione

del reato di omicidio stradale nel codice penale. Per chi causa incidenti non rispettando le regole del codice della strada e guidando in stato di ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti le pene sono pesanti, fino a dieci anni di reclusione. Oggi, visto il ripetersi di incidenti mortali, ho sollecitato la sua immediata trattazione attraverso una lettera al presidente Schifani. In Umbria i numeri, quelli delle persone fermate dagli agenti della Polizia Stradale perché trovate al volante in stato di ebbrezza o sotto l'effetto della droga sono impressionanti: otre 400 solo nei primi undici mesi del 2011. In aumento del 50%, rispetto allo scorso anno, i casi di guida sotto effetto di stupefacenti.

Come dire che, nei fine settimana, ogni dieci accertamenti della polizia stradale viene scoperto un guidatore ubriaco o drogato. Una situazione di pericolosità sociale che ha provocato un gran numero di incidenti con morti e feriti. Specie tra i giovani. Le chiamano le "stragi del sabato sera", anche se ormai avvengono ben oltre il fine settimana.
Il fatto è che l'Umbria, ex isola felice, è ormai nota per essere la regione, in proporzione agli abitanti, con il maggior numero di morti per droga. Primato favorito dall'essere, come è noto, uno dei centri di smistamento più importanti per chi governa il traffico di stupefacenti in Italia. Cresce poi la moda dello sballo da alcool tra ragazzi giovanissimi. Guidatori inesperti, che portano con sé un malessere che occorre riconoscere e chiamare per nome: crisi di valori e della famiglia.
Non è tollerabile che qualcuno si metta alla guida anche quando non è in grado di controllare le proprie azioni. Questa "ricerca del pericolo", oltre ad essere segno di un disprezzo della propria vita, (gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i giovani) mette a rischio anche quella degli altri. Se lo si fa bisogna sapere che si incorre in un reato severamente punito. Le pene attuali non sono un deterrente ed è fin troppo facile cavarsela, al punto che si è fatta strada l'idea che ogni crimine commesso con l'auto resta impunito.
Mi auguro che il mio disegno di legge possa essere uno strumento preventivo, oltre che dissuasivo, perché la vita umana non si può perdere "per gioco".

Ada Spadoni Urbani

fonte: Spoleto ONLINE (16 Dicembre 2011 alle 19:52:26)
icon_arrow.gif Link a pagina di Spoletonline.com
 
12856865
12856865 Inviato: 4 Gen 2012 9:34
 

Sulle stragi del sabato sera si è detto tutto e il contrario di tutto,si è tuonato contro la potenza di auto e moto,sulla potenza dei drink alcolici e contro la sconsideratezza dei giovani.
Io non pretendo di dare una soluzione definitiva né possibile al 100% ma mi limito a fare delle considerazioni. Delle ubriacature ne ho prese anche io e ho anche guidato,ma il fatto che mi sia andata bene non autorizza agli altri a fare lo stesso. E forse 20 anni fa c'era meno rischio....forse!
Non c’è nessuna legge che obblighi a bere e soprattutto nessuna legge che obblighi a bere e guidare insieme. I ragazzi dovrebbero considerare che è il mescolarsi di queste due cose insieme che causa i danni. E’un po’ come il fucile e le cartucce,si spara solo se si hanno entrambe le cose.
Se si ha bevuto troppo e si è in mezzo a un prato al massimo si vomita e il mattino dopo si viene svegliati dal contadino inferocito per il vomito dappertutto.
La legge in sostanza obbliga a non guidare se si ha bevuto,e non dice altro. Non è una proibizione a bere o a guidare ma è il divieto di fare entrambe le cose insieme.
Vediamo quindi come mai ci sono stati ultimamente tutti questi morti che una volta non c’erano:
Le automobili sono più veloci: parzialmente vero,le auto che potevamo permetterci una volta erano un pelo più lente ma soprattutto ti davano la sensazione della velocità . Se con una vecchia 127 viaggi a 100 km/h il rumore interno lo senti,le vibrazioni pure. Prendi una punto base (l’equivalente delle 127) e a 100 all’ora ti sembra di essere fermo. Manca il rumore interno,mancano le vibrazioni e soprattutto manca la sensazione della velocità. Inoltre tutti questi “aiuti” alla guida sotto forma di strumentazione elettronica causano un affievolirsi delle sensazioni che si percepiscono al volante. Ciliegina sulla torta,le automobili degli anni 70 non avevano molta tenuta di strada ma questa peggiorava relativamente poco in presenza di pioggia o neve. Inoltre secondo me le reazioni erano più prevedibili di quelle attuali che quando partono sono ingestibili.
Gli orari da tossico: verissimo,da orari normali (del tipo uscire da casa alle otto di sera) a orari indecenti che ci sono stati tramandati dal fare moderno ,da una cultura festaiola tipicamente latinoamericana (posso dire sottosviluppata? Me lo consentite o forse è ,meglio dire solo differente? ) e dal fare troppe cose insieme. L’organismo umano ha una resa decisamente inferiore durante la notte e anche alla guida. Lo sanno molto bene coloro che fanno i turni di notte in fabbrica.
Le bevande alcoliche: Mentre una volta si scolava solo vino e birra e qualche superalcolico (il mitico whiskey glenlivet !) adesso ci sono una marea di cocktails, tutti con nome da fallito che portano all’interno una considerevole quantità di alcol e come le auto (nel quale non senti nulla) non danno la sensazione di quanto realmente si beva. Inoltre vengono spesso presentati con ombrellini e spizzicherie da ragazze tettute e senza cervello (o se ce lo hanno,è in una zona bassa del corpo) che invogliano a bere questa porcheria. E l’alcol si fa sentire sia nella mente che nel corpo,magari si barcolla di meno ma alla curva si va dritto.
La musica diversa: Fino agli anni 90 la musica che si ascoltava in discoteca era meno potente,forse con meno watt e meno decibel,forse meno veloce. Alle feste private difficilmente si andava oltre allo stereo di casa tirato per i capelli che comunque non faceva grandi cose. Mi ricordo che se non ti mettevi vicino alle casse riuscivi a parlare con gli altri,adesso è impossibile. Mi astengo dal commentare le birrerie con musica da discoteca,direi cose troppo brutte!
I giornalisti che pompano: Se oggi una macchina fa il botto è su tutti i giornali,un po’ di anni fa invece lo sapevi solo se il botto lo faceva il figlio di un politico (e si era contenti perché era un fighetto parassita in meno) ,ora il vicino di casa che dà il giro al trattore finisce in prima pagina. Forse bisognerebbe soppesare ogni singola parola che ti viene data dai giornalisti e vedere fino a che punto è piena di significato o piena di niente…
La troppa droga:la droga non è una cosa moderna,negli anni settanta ci si bucava poi ci si impasticcava,ora si fanno tutte le cose insieme e si tira cocaina come gli aspirapolvere. Naturale aspettarsi qualche cedimento. Ricordo che nessuna legge obbliga a drogarsi e quelli che dicevano “droga libera” negli anni che furono ora sono sotto terra o vestiti in giacca e cravatta a leccare il fondoschiena al sistema.
I genitori: Vogliamo tirare una frecciata ai genitori? Io lo faccio volentieri,frasi come “devi essere a casa alle due” con conseguenti repressioni se sono le due e un minuto non fanno altro che aumentare il rischio. Questo perché il giovane,se è lontano da casa e deve essere tornato alle due parte alle due meno dieci e corre come un dannato. Questo perché non si è insegnato che raggiungendo un posto lontano dove non si è mai andati bisogna vedere quanto tempo ci si mette per saperlo poi al ritorno e non fare tardi. Ma se non si è insegnato al giovane ad essere operativo da piccolo non si deve sperare che lo impari da solo.

Questo è in sostanza il mio modo di pensare sulle stragi del sabato sera,se ho toccato i nervi scoperti di qualcuno non me ne importa minimamente. Ho già pianto qualche amico e qualche conoscente per il botto in macchina,se qualcuno può (o vuole) aprire gli occhi lo faccia pure.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e PrevenzioneNotizie dalla Cronaca

Forums ©