Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

   

Pagina 3 di 19
Vai a pagina Precedente  1234...171819  Successivo
 
Dubbi reiscrizione veicolo radiato [più soluzioni]
10134373
10134373 Inviato: 30 Giu 2010 0:29
 

hai fatto la visura online?? quella spesso non funziona .. l'addebito funziona benissimo ma non accedono ai dati ...
 
10144117
10144117 Inviato: 1 Lug 2010 14:32
 

Scusate eh,ma forse non ho capito bene consultando le FAQ:
Una moto,per poter essere reimmatricolata (sia se era radiata d'ufficio,sia se era demolita) deve essere restaurata e rimessa nelle condizioni alle quali è uscita dalla fabbrica oppure si possono apportare modifiche estetiche?

Cioè se io volessi procurarmi una moto demolita,rimetterla in sesto ma in stile Cafè Racer,poi non potrei più re-immatricolarla?
Non ho capito sta cosa....
 
10144501
10144501 Inviato: 1 Lug 2010 15:17
 

Per reimmatricolare una moto, visto che deve passare una revisione solo alla Motirizzazione con relativa scheda tecnica, è chiaro che il restauro deve corrispondere a quanto c'è scritto.

Non solo, ma chi ci mette le mani sopra, in base al nuovo Decreto, deve essere un artigiano professionista che dovrà certificare, di suo pugno, che i lavori effettuati sono stati fatti a "regola d'arte".

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10344133
10344133 Inviato: 3 Ago 2010 12:39
 

In pratica basta una firma di un meccanico autorizzato alla Motorizzazione che dichiara che la moto è a posto.

La revisione sarebbe come la normale revisione che si fa periodicamente,giusto?

La domanda fondamentale è la seguente:
-Acquisto la moto radiata
-Restauro (e qui la prima domanda: ma il restauro deve essere "perfetto" o basta che la moto sia in sesto per superare la revisione?)
-reiscrizione al PRA tramite ASI

e fino a qui,superando le mille pratiche burocratiche dovremo esserci

ma una volta reimmatricolata,se intendessi trasformare la mia moto in una Cafè Racer andrei in contro a dei problemi con il club ASI?
 
10344188
10344188 Inviato: 3 Ago 2010 12:47
 

Cannone1986 ha scritto:
...(...)....ma una volta reimmatricolata,se intendessi trasformare la mia moto in una Cafè Racer andrei in contro a dei problemi con il club ASI?


Mi sembra chiaro che sì, c'è il decadimento dell'omologazione......è come se, per assurdo, Ti facessi fare una plastica facciale e non Ti si riconoscesse più sulla carta d'identità.... icon_asd.gif icon_asd.gif

E non solo....molto probabilmente la moto non sarebbe nemmeno più in regola con il Codice della Strada....dipende molto da che modifiche intendi fare.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10344543
10344543 Inviato: 3 Ago 2010 13:37
 

Allora reimmatricolare una moto per poi modificarla è una cosa tecnicamente impossibile,visto che ogni anno per richiedere il rinnovo dell'omologazione ASI in teoria dovrei eliminare tutte le modifiche....

Le modifiche saranno in stile cafè racer...
Semimanubri,pedane arretrare,modifica delle luci e del codone posteriore,e riduzione al minimo indispensabile dell'impianto elettrico....

l'unica modifica non in regola potrebbero essere i terminali di scarico,ed i filtri dell'aria...
Per il resto nessuna modifica sostanziale al telaio.....
 
10344594
10344594 Inviato: 3 Ago 2010 13:44
 

Cannone1986 ha scritto:
Allora reimmatricolare una moto per poi modificarla è una cosa tecnicamente impossibile,visto che ogni anno per richiedere il rinnovo dell'omologazione ASI in teoria dovrei eliminare tutte le modifiche....

Le modifiche saranno in stile cafè racer...
Semimanubri,pedane arretrare,modifica delle luci e del codone posteriore,e riduzione al minimo indispensabile dell'impianto elettrico....

l'unica modifica non in regola potrebbero essere i terminali di scarico,ed i filtri dell'aria...
Per il resto nessuna modifica sostanziale al telaio.....


Ho paura di essermi spiegato male..... eusa_think.gif

icon_arrow.gif L'omologazione alla moto è una cosa : si fa UNA VOLTA NELLA VITA ed è definitiva (salvo decadimento per modifiche al mezzo).

icon_arrow.gif L'iscrizione all'ASI della persona fisica, da farsi tramite un Club Federato, si RINNOVA OGNI ANNO.

Spero di essere stato chiaro stavolta......o no ?

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10344641
10344641 Inviato: 3 Ago 2010 13:52
 

Eh,difatti avevo capito...

Quello che non capisco è:
Come fanno a farmi decadere l'omologazione per modifiche al mezzo,se una volta fatta l'omologazione non far più nessuna verifica di alcun tipo?
 
10344666
10344666 Inviato: 3 Ago 2010 13:55
 

Cannone1986 ha scritto:
Allora reimmatricolare una moto per poi modificarla è una cosa tecnicamente impossibile,visto che ogni anno per richiedere il rinnovo dell'omologazione ASI in teoria dovrei eliminare tutte le modifiche....

Le modifiche saranno in stile cafè racer...
Semimanubri,pedane arretrare,modifica delle luci e del codone posteriore,e riduzione al minimo indispensabile dell'impianto elettrico....

l'unica modifica non in regola potrebbero essere i terminali di scarico,ed i filtri dell'aria...
Per il resto nessuna modifica sostanziale al telaio.....


In Italia, almeno per il momento,

tutte le modifiche ad una moto devono essere omologate sul libretto,

ossia la moto deve corrispondere alle caratteristiche della scheda di omologazione depositata dalla casa produttrice o dall'importatore in Motorizzazione

quindi ogni modifica che altera i dati ed il disegno depositato, va fatta omologare e riportata sul libretto.

Le modifiche si possono fare tramite nulla osta della casa costruttrice

e poi tramite collaudo alla Motorizzazione.

E' inutile dire che sono cose alquanto complicate ed in molti casi impossibili.

C'è da ricordare che in caso di sinistro se l'assicurazione scopre che esistevano modifiche non omologate, si può rivalere sull'assicurato per eventuali danni pagati.

Se vuoi sfogarti con le modifiche, comprati una Harley, li' sono previste innumerevoli modifiche.

. Che poi alla fine fanno assomigliare tutte le moto. icon_biggrin.gif
 
10344691
10344691 Inviato: 3 Ago 2010 14:01
 

E qui sono comprese anche le modifiche estetiche?

Capiscop quando si vanno ad inserire doppi freni a disco dove non ce n'erano,modificare le misure di pneumatici e cerchi,o cambiare il motore...
Ma io sto parlando esclusivamente di modifiche all'estetica della moto...non è che la taglio,la allungo o la accorcio.....toglo qualche carenatura e metto le luci diverse,stop.....se ne vedono a migliaia in circolazione di queste moto,sono tutte "fuorilegge" in teoria?
 
10344812
10344812 Inviato: 3 Ago 2010 14:17
 

Cannone1986 ha scritto:
E qui sono comprese anche le modifiche estetiche?

Capiscop quando si vanno ad inserire doppi freni a disco dove non ce n'erano,modificare le misure di pneumatici e cerchi,o cambiare il motore...
Ma io sto parlando esclusivamente di modifiche all'estetica della moto...non è che la taglio,la allungo o la accorcio.....toglo qualche carenatura e metto le luci diverse,stop.....se ne vedono a migliaia in circolazione di queste moto,sono tutte "fuorilegge" in teoria?


Sinceramente non capisco dove vuoi arrivare.........

Ti è stato risposto che UNA cosa è un'omologazione ASI, dove non si può omologare una moto e poi stravolgerne l'estetica. Un qualsiasi appassionato, se vede la moto "cambiata", anche se appena appena rispetto a quanto è in originale, può segnalarlo all'Asi e/o a qualche commissario e far così intervenire per il decadimento dell'omologazione.

Un'altra cosa è la revisione ed il controllo del mezzo in Motorizzazione.
Lì potrebbero, e sottolineo potrebbero, essere considerate "buone" alcune modifiche non strutturali.

Ma all'ASI mai.....tutto deve essere originale e la moto DEVE restare così fino alla fine dei suoi giorni, alla stregua di come era uscita dalla fabbrica.
L'omologazione è un attestato di fedeltà storica, non c'entra niente con la possibilità di circolare, nè di prendere multe. La moto potrebbe essere conservata ed omologata ASI anche se fosse priva di documenti e tenuta in un museo o in casa.....

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10344888
10344888 Inviato: 3 Ago 2010 14:27
 

Sarò DUROOOOOO ma non ho capito n'altra volta:

La reimmatricolazione della moto può avvenire solo tramite ASI,come mi è stato consigliato e come sembra leggendo i vari topic,o posso farla anche indipendentemente in modo da modificare poi la moto come mi pare e piace (restando nei limiti della legge)?

C'ho na confuzione della miseria,e non capisco come venirne a capo....e forse mi sto anche spiegando male........
Scusatemiiii..... icon_sad.gif
 
10345222
10345222 Inviato: 3 Ago 2010 15:06
 

Cannone1986 ha scritto:
Sarò DUROOOOOO ma non ho capito n'altra volta:

La reimmatricolazione della moto può avvenire solo tramite ASI,come mi è stato consigliato e come sembra leggendo i vari topic,o posso farla anche indipendentemente in modo da modificare poi la moto come mi pare e piace (restando nei limiti della legge)?

C'ho na confuzione della miseria,e non capisco come venirne a capo....e forse mi sto anche spiegando male........
Scusatemiiii..... icon_sad.gif


Forse ho capito...

A te serve l'omologazione SOLO per reimmatricolare la moto.

Quindi la presenteresti bella bella per l'omologazione e successiva reimmatricolazione.
Poi, quando hai targa e libretto nuovi, visto che non te ne frega una pippa che resti originale, la trasformeresti.

Quindi, per concludere :
La moto sarebbe comunque reimmatricolata e stop.
Le modifiche successive, allora, dovranno essere compatibili col Codice della Stada e quindi con la scheda tecnica d'omologazione depositata dalla casa costruttrice.

Standard come fari, frecce, telaio, pneumatici ed altro (a seconda di com'è la scheda), non possono essere modificati se non con un nulla osta della casa madre.
Se vuoi cambiare un serbatoio o un fanalino la cosa cambia....

Ma qui ci vorrebbe un esperto di trasformazioni "legali" e/o "legalizzate".
Ti consiglio un Forum apposito che tratta trasformazioni.

Qui siamo e restiamo...... dei puristi... icon_asd.gif icon_asd.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10345317
10345317 Inviato: 3 Ago 2010 15:16
 

ohhh...questa è proprio la mia idea.......

Le modifiche che farò poi le valuterò in base alla scheda tecnica della moto,ma in teoria potrei "servirmi" dell'ASI per reimmatricolare la moto in questione,visto che sembra che senza il loro aiuto non si riesca a fare nulla.......

Insomma,si può fare?
 
10345394
10345394 Inviato: 3 Ago 2010 15:26
 

Cannone1986 ha scritto:
ohhh...questa è proprio la mia idea.......

Le modifiche che farò poi le valuterò in base alla scheda tecnica della moto,ma in teoria potrei "servirmi" dell'ASI per reimmatricolare la moto in questione,visto che sembra che senza il loro aiuto non si riesca a fare nulla.......

Insomma,si può fare?


SSSSSSSSSSSSIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII !!!!!!!!!!!!!!!!!

(ah....che faticata.....)

Only one question...anzi two....

1) Ma Ti sembra economico ?

Mi spiego : ora come ora l'omologazione ASI non è una passeggiata; dovresti restaurare la moto alla perfezione (e costa) oppure trovarla conservata da concorso (e queste non sono gratis), in più poi procedere alle spese per reimmatricolarla.
In più, dopo averla restaurata, supponendo che Ti sia costata un botto, dovresTi appena modificarla......

2) Non Ti converrebbe trovare una moto con i documenti in regola per poi modificarla a Tuo piacimento saltando tutta la procedura restauro/ASI?


doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10345923
10345923 Inviato: 3 Ago 2010 16:51
 

Ecco,è proprio lì che sta l'inghippo.....
Io credevo che,per reimmatricolarla,era sufficente che la moto fosse marciante,e che funzioni tutto quello che viene controllato....non che la moto fosse perfetta....!

Ma reimmatricolarla senza passare dall'ASI non si può?
All'inizio di questa pagina c'è una procedura "fattibile"........ma subito sotto viene consigliato di passare dall'ASI...

Il mio è un caso particolare,lo so......
E' che sembra che non ce ne sia nemmeno una di kawasaki Z750 Bicilindrica ancora in forma e marciante,coi documenti in regola.... icon_sad.gif
 
10346444
10346444 Inviato: 3 Ago 2010 18:27
 

Cannone1986 ha scritto:
Ecco,è proprio lì che sta l'inghippo.....
Io credevo che,per reimmatricolarla,era sufficente che la moto fosse marciante,e che funzioni tutto quello che viene controllato....non che la moto fosse perfetta....!

Ma reimmatricolarla senza passare dall'ASI non si può?
All'inizio di questa pagina c'è una procedura "fattibile"........ma subito sotto viene consigliato di passare dall'ASI...

Il mio è un caso particolare,lo so......
E' che sembra che non ce ne sia nemmeno una di kawasaki Z750 Bicilindrica ancora in forma e marciante,coi documenti in regola.... icon_sad.gif


Puoi passare trami un club affiliato alla FMI , chiedono e rilasciano + o - gli stessi documenti per reimmatricolare i mezzi.
 
10346979
10346979 Inviato: 3 Ago 2010 19:56
 

Se vuoi trovare con facilità moto giapponesi anni 70 e 80,

cerca in Francia, Germania, Olanda,Belgio.

Li' erano molto diffuse più che da noi, e si trovano a prezzi decenti con i documenti.

Poi le inporti in Italia e con qualche centinaia di euro le immatricoli con targa italiana.
 
10350130
10350130 Inviato: 4 Ago 2010 11:14
 

E dove le cerco?
Quancuno ha qualche link?
HELP!!!

Per il passaggio di proprietà,invece,come faccio?
 
10350943
10350943 Inviato: 4 Ago 2010 13:11
 
 
10586034
10586034 Inviato: 15 Set 2010 19:52
Oggetto: Ennesimo ingarbuglio d'epoca! help
 

Nota automatica aggiunta dal sistema: i messaggi aggiunti da questo punto in poi sono stati generati dalla fusione di due topic.
______________

Ciao a tutti gli amanti di mezzi storici!
Ho letto in giro per il forum, ho avuto qualche aiuto ma non sono sicuro che la situazione mi sia chiara. Vi chiedo aiuto quindi per il mio caso particolare:

Ho tra le mani una lambretta 150 li 2 serie, senza documenti, radiata d'ufficio al PRA (ho fatto la visura).
L'ho comprata da un ragazzo che la teneva in garage ma il proprietario effettivo (suo nonno) è deceduto da qualche anno.
La moto è radiata dal 1985 e il nonno è morto nel 1994, quindi la lambretta risulta ancora di sua proprietà e non avuto nessun tipo di passaggio ereditario.

la domanda è: è possibile andare al PRA con mio nonno e fare il solito finto passaggio di proprietà da lui a me? o devo prima reimmatricolarla?

in buona sostanza, come risolvo la situazione per regolarizzare un minimo i documenti?

il ragazzo che me l'ha venduta non è proprietario e non mi firma nulla.

grazie a chi risponderà!
 
10587047
10587047 Inviato: 15 Set 2010 21:39
 

la moto è radiata d'uffico??

hai almeno la targa??
 
10608804
10608804 Inviato: 19 Set 2010 16:39
Oggetto: Acquisto di una moto d'epoca ingarbugliato!
 

Nota automatica aggiunta dal sistema: i messaggi aggiunti da questo punto in poi sono stati generati dalla fusione di due topic.
______________

Buonasera a tutti!
Premetto che ho gia' cercato qualcosa di simile ma non ho trovato niente!
E poi ste leggi cambiano continuamente e non ce la faccio a stargli dietro!
Problema!
Avrei trovato una moto del 1971 in buone condizioni ,escluso originalita',e vorrei prenderla!
Il possessore ,non e' l'intestatario del libretto e del foglio complementare!
Possiede sia il libretto che il foglio complementare!
Dice che la possiede da diversi anni e l'ha acquistata dall'intestatario del libretto e del foglio complementare ma non e' stato fatto un passaggio al PRA!
La moto e',come da visura al PRA,radiata d'ufficio in base all'art,96!
Dice che non ha problemi a firmarmi documenti che dichiarano sotto la sua responsabilita' il possesso della moto!
Non vorrei pero' trovarmi in casini legali,visto che dovro' reimmatricolarla dopo che l'avro' riportata come originale!
Si accettano consigli e suggerimenti!
Grazie a tutti
Guido.
 
10608911
10608911 Inviato: 19 Set 2010 17:04
 

Se ha il foglio complementare ed il libretto originali......... non dovrebbero esserci problemi puoi fare direttamente la trascrizione a tuo nome tramite Agenzia, ti rilasciano il nuono certificato di proprità e quello vecchio te lo ritornano pure indietro. 0509_up.gif
 
10608985
10608985 Inviato: 19 Set 2010 17:22
 

IGNACIO ha scritto:
Se ha il foglio complementare ed il libretto originali......... non dovrebbero esserci problemi puoi fare direttamente la trascrizione a tuo nome tramite Agenzia, ti rilasciano il nuono certificato di proprità e quello vecchio te lo ritornano pure indietro. 0509_up.gif

Grazie IGNACIO dell' informazione! 0509_up.gif
Non per mancanza di fiducia,ma aspetto altre risposte,visto che devo sborsare io i soldini! icon_mrgreen.gif
0510_saluto.gif
 
10609220
10609220 Inviato: 19 Set 2010 18:10
 

la moto è radiata quindi devi :
1) iscriverla ad un registro storico ...

2) dichiarazione di vendita in scrittura privata ... la farai con il tizio che Te la vende .. la puoi fare anche al Pra .. da un notaio .. in alcune agenzie ..

3) 3 bolli maggiorati del 50%

4) ... direttamente al PRA .... non credo manchi niente ...
 
10609374
10609374 Inviato: 19 Set 2010 18:31
 

scovolix ha scritto:
la moto è radiata quindi devi :
1) iscriverla ad un registro storico ...

2) dichiarazione di vendita in scrittura privata ... la farai con il tizio che Te la vende .. la puoi fare anche al Pra .. da un notaio .. in alcune agenzie ..

3) 3 bolli maggiorati del 50%

4) ... direttamente al PRA .... non credo manchi niente ...

Ciao Scov.
Il problema e' che se la voglio rifare come originale,prima di iscriverla,devo rifarla!
Quella di fare una dichiarazione di vendita da un notaio,potrebbe essere una cosa molto valida!Bisogna vedere se il notaio la fa!
Per i bolli maggiorati,gia' lo sapevo(comunque ringrazio)!
Ho aperto questo topic proprio perche non riesco a venirne a capo!
Spero che ci sia qualcuno che si e' trovato in queste condizioni e mi dica come ne e' venuto a capo!
0510_saluto.gif
 
10612515
10612515 Inviato: 20 Set 2010 8:30
 

purtroppo temo che l'omologazione ad un registro sia necessaria ...
 
10612730
10612730 Inviato: 20 Set 2010 9:44
 

Se la moto è radiata dal PRA la proprietà è di chi la possiede. Quindi chi ne ha il possesso fisico può firmarti l'atto di vendita anche senza andare dal Notaio ma in Comune, Agenzia Automobilistiche, Ufficio del Pra. Mi sembra che si chiami atto traslativo ( tizio vende a caio )

Te lo dò per certo perchè al Club dove do un mano cosa del genere sono la quotidianità.

Posso aggiungere che se in vece la moto fosse ancora in vita ( non radiata ) e chi la possiede ( ma se ha il libretto e complementare a lui non intestati) un Notaio mi disse che poteva sempre intestarmela tramite un articolo " proprietario non intestatario" facendo firmare l'atto di vendita di chi aveva i libretti.

ps fai al limite una visura presso le forze dell'ordine se ci fossero eventuale denuce pendenti.
 
10612865
10612865 Inviato: 20 Set 2010 10:21
 

Ciao
In parole povere,quindi,se il tipo me la porta a casa,io lo pago e lui se ne va,diventa automaticamente di mia proprieta'?
Magari gli faccio firmare qualcosa del tipo!io tizio vendo a caio moto di mia proprieta e dichiaro che e' di provenienza legittima!

Dopo,quando e' rimessa a posto,iscrizione ad un registro storico e reimmatricolazione!
Potrebbe andare?
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 19
Vai a pagina Precedente  1234...171819  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

Forums ©