Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 3
Vai a pagina 123  Successivo
 
Additivo olio, quale scegliere? [fullerene, grafite, SO.MO]
202717
202717 Inviato: 3 Feb 2006 21:37
Oggetto: Additivo olio, quale scegliere? [fullerene, grafite, SO.MO]
 



ho trovato su ebay un additivo olio al bisolfuro di molibdeno che dovrebbe garantire riduzione degli attriti fino al 50%... il prezzo è di 10-12 euro x un flacone da 125 ml.
ho visto, sempre su internet, un altro additivo, molto probabilmente migliore, il CERAMIC POWER LIQUID SUPERBIKE, con ceramica, che costa 41 euro e va bene x motori fino a 1000cc (x cilindrate superiori ci vuole piu additivo).

la domanda è:
secondo voi, l'additivo con bisolfuro di molibdeno, è valido? garantisce migliore scorrevolezza e riduce veramente gli attriti? perché sborsare 41 euro mi scoccia un po, anche se le spiegazioni della casa parlano di incrementi incredibili della durata e dela vivacità del motore e anche se un mio amico che lo ha provato sul suo scooterone ha detto che è incredibile x davvero...
 
202740
202740 Inviato: 3 Feb 2006 21:48
 

Ti consiglio vivamente l'olio Bardhal con Furellene C60 che dà una protezione per gli avviamenti a freddo e riduce gli attriti ed il suo effetto dura anche se dopo usi un'altro olio normale per tranquillizzarti sui possibili danni ti dico solo che lo metto nella mia Fazer 1000 quando faccio i tagliandi in garanzia, per quanto riguarda il ceramico te lo sconsiglio caldamente è come mettere della carta vetrata nel motore per quello al bisolfuro di molibdeno non mi pronuncio icon_wink.gif
 
202764
202764 Inviato: 3 Feb 2006 22:01
 

strano.... questo mio amico ha uno scooterone elaborato parecchio, 4tempi, e con il ceramic liquid ha sentito parecchi miglioramenti... senza problemi...
 
202799
202799 Inviato: 3 Feb 2006 22:23
 

lorenzo_beverly250 ha scritto:
strano.... questo mio amico ha uno scooterone elaborato parecchio, 4tempi, e con il ceramic liquid ha sentito parecchi miglioramenti... senza problemi...


inizialmente può sembrarti così, va a dare un'occhiata al pistone tra 10.000 km poi mi racconti icon_twisted.gif
 
202863
202863 Inviato: 3 Feb 2006 23:12
 

ok ne terrò di conto...

nessun altro ha qualche parere???
 
202891
202891 Inviato: 4 Feb 2006 0:26
 

L'olio al bisolfuro di molibdeno, ha la caratteristica grazie a questo additivo particolare di ridurre notevolmente gli attriti. Il bisolfuro di molibdeno è un additivo che trova largo impiego su molti tipi di applicazioni, motori, parti meccaniche, cuscinetti, catene, etc.. In pratica in commercio troviamo sia oli che grassi, ed è raccomandato da molti costruttori di moto e di auto, per oliare durante il montaggio parti meccaniche come ad esempio i cuscinetti a strisciamento degli alberi a camme e di tutte le parti soggette ad usura e forti sollecitazioni, in quanto riducendo l'attrito ne abbassano di conseguenza la temperatura. In oltre questo additivo molto conosciuto, può essere usato sia per motori 2T e 4T, e non ci sono controindicazioni in quanto riduce l'usura delle parti meccaniche, ed usato anche nei cambi meccanici ne aumenta la manovrabilità.
Lamps.
 
202895
202895 Inviato: 4 Feb 2006 0:58
 

ottima spiegazione! ma i vantaggi si sentono veramente?

x quanto riguarda quello alla ceramica sei d'accordo con darkdevil oppure credi invece che sia un ottimo prodotto?
 
202954
202954 Inviato: 4 Feb 2006 8:26
 

non posso che quotare darkdevil: non esiste miglior lubrificante del Bardahl C60. rappresenta l'attuale stato dell'arte per quanto riguarda la lubrificazione.
le molecole di fullerene (il terzo stato del carbonio dopo il diamante e la grafite) sono delle microsfere composte da 60 atomi di carbonio (da cui il nome C60) praticamente indistruttibili.
funzionano FISICAMENTE come delle (micro)sfere scongiurando il contatto tra i metalli.
il C60 va sostituito, ogni tanto, solo perché viene inquinato da residui metallici dovuti all'usura del motore e da passaggi di carburante nell'olio a freddo) - se no sarebbe "eterno" visto che il suo effetto lubrificante non si basa su polimeri che possono essere fisicamente spezzati.
ho personalmente rilevato assenza di calo di pressione anche dopo oltre 25.000Km di utilizzo della stessa carica d'olio, soprattutto dal 2° cambio in poi (una volta eliminati del tutto i residui di oli di altro tipo)
ovviamente non è un olio che ha bisogno di additivi, se usato nel suo range operativo (motore/cambio)
___________________________

gli additivi al bisolfuro di molibdeno, assieme a quelli alla grafite, non sono certo una novità e vengono diffusamente impiegati come additivi primari anti-attrito in tutti quegli oli riconoscibili dalla colorazione tendente al grigio scuro (MoS2) o al nero (grafite, es.: alcuni prodotti Arco Sinclair)
sono disponibili anche come additivi after-market per il rinforzo di oli di mediocri caratteristiche (ma a quel punto perché non usare direttamente un buon prodotto?)

in particolare il MoS2 è da preferire per le sue caratteristiche "Estreme Pressioni" come olio (o pasta) di montaggio (assi a camme; bronzine; coppie coniche; ecc) in quanto capace di assicurare lubrificazione di emergenza nelle fasi di avviamento.
viene anche prescritto dalla Guzzi come additivo (al 10%) da aggiungere nella scatola del cardano.

i prodottia base di grafite sono invece da preferire per la loro adesività ai metalli e per lubrificare parti in lento movimento (anche se la citata Arco Sinclair ha in catalogo degli ottimi oli motore - anche per 2T - a base di grafite)

i prodotti a base ceramica o di Teflon (es.: Sintoflon) sono da considerare trattamenti (una-tantum) e non additivi, per la loro caratteristica di lasciare sui metalli delle vere "superfici di scorrimento". in part. ho avuto modo di apprezzare il Sintoflon, veramente eccezionale se utilizzato come pasta di montaggio in un motore perfettamente sgrassato da residui di precedenti lubrificanti. è utilizzato anche in competizioni per la sua capacità di offrire lubrificazione d'emergenza (es.: rottura della coppa dell'olio in fuoristrada, altre perdite di pressione di lubrificante)

i vantaggi rilevati dall'utilizzo di un prodotto piuttosto che un altro hanno senso solo se effettuati A PARITA' DI CONDIZIONI DI PARTENZA.
è credibile quindi un avvertibile incremento della scorrevolezza se si aggiunge un additivo in un olio di scarsa qualità.
ma sicuramente no, se aggiunto in un olio già buono di suo, anzi l'incremento di viscosità potrebbe risultare deleterio per il motore (ad es.: in caso di basse temperature ambientali)
 
202994
202994 Inviato: 4 Feb 2006 10:23
 

quanto costa al litro il Bardhal C60??!?!
 
203090
203090 Inviato: 4 Feb 2006 12:54
 

io attualmente utilizzo un olio totalmente sintetico: il selenia 5w-40.
se alla fine decidessi di non passare al bardhal c60, quale additivo tra quello al molibdeno e quella alla ceramica mi conviene usare?

cmq grazie già x le attuali risposte, siete fantastici
 
203164
203164 Inviato: 4 Feb 2006 13:51
 

lorenzo_beverly250 ha scritto:
io attualmente utilizzo un olio totalmente sintetico: il selenia 5w-40.
se alla fine decidessi di non passare al bardhal c60, quale additivo tra quello al molibdeno e quella alla ceramica mi conviene usare?


i moderni motori hanno tolleranze molto più ridotte rispetto a un tempo.
raggiungono regimi un tempo esclusivi delle competizioni.
utilizzano sempre più diffusamente le punterie idrauliche.

queste tre caratteristiche necessitano, e si giovano, di oli che abbiano una elevata fluidità a freddo ed una buona pompabilità (prestazione dei lubrificanti identificata dalla lettera G seguita da un numero, ad es.: G4)

ergo, sui motori di nuova generazione, e senza particolari problemi di usura, non conviene utilizzare additivi che possano, in qualche modo, aumentarne la viscosità a freddo e renderne difficile la pompabilità.
io mi asterrei dall'utilizzo di additivi in un olio già completo come il Selenia 5W40. e anche di trattamenti in un motore con meno di 100.000Km.
per provare qualcosa di qualitativamente superiore potresti ricorrere al Bardahl Technos 5W40 per la sua protettività oppure al Mobil1 0W40 dalle prestazioni veramente eccezionali a freddo (primo riempimento Porsche).
il C60 non è disponibile nella gradazione richiesta dal tuo Costruttore.

ribadisco, infine, la distinzione tra "trattamenti" (una tantum) e additivi, così come specificato nel precedente (mio) post.
 
203216
203216 Inviato: 4 Feb 2006 14:15
 

quale è la sigla completa per il bardahl??

il mio concessionario conosce il BARDAHL OLIO MOTORE XTC C60 5W-40 SYTHETIC POLAR PLUS e lo vende a 13/litro...quasi quasi dato che ha lo scooter fermo lì da tagliandare......ci faccio un pensierino....

ciao
 
203407
203407 Inviato: 4 Feb 2006 15:58
 

simeo ha scritto:


il mio concessionario conosce il BARDAHL OLIO MOTORE XTC C60 5W-40 SYTHETIC POLAR PLUS e lo vende a 13/litro...


ah, ok, grazie dell'info.
vuol dire che hanno ampliato la gamma: è da un pò che sono fuori dall'ambiente...
 
203426
203426 Inviato: 4 Feb 2006 16:29
 

simeo ha scritto:
quale è la sigla completa per il bardahl??

il mio concessionario conosce il BARDAHL OLIO MOTORE XTC C60 5W-40 SYTHETIC POLAR PLUS e lo vende a 13/litro...quasi quasi dato che ha lo scooter fermo lì da tagliandare......ci faccio un pensierino....

ciao


Stesso prezzo che mi ha fatto in mio conce + o - (euro 12,90) solo che la sigla di quello che ha messo a me è XCR C60 10/40 Bardalhl

Straquoto de_corsa sull'utilizzo degli addittivi solo per motori sfruttati ed incrostati e lo eviterei su motori nuovi icon_wink.gif
 
204185
204185 Inviato: 5 Feb 2006 12:32
 

ho fatto un giro anche su altri forum del web e la maggior parte dei centauri ha testato con successo il ceramic power liquid superbike...sia su moto con 40000km che su moto con 4000km... boh
 
204914
204914 Inviato: 5 Feb 2006 21:01
Oggetto: Re: additivo olio, quale scegliere? [fullerene, grafite, SO.
 

lorenzo_beverly250 ha scritto:
ho trovato su ebay un additivo olio al bisolfuro di molibdeno che dovrebbe garantire riduzione degli attriti fino al 50%... il prezzo è di 10-12 euro x un flacone da 125 ml.
ho visto, sempre su internet, un altro additivo, molto probabilmente migliore, il CERAMIC POWER LIQUID SUPERBIKE, con ceramica, che costa 41 euro e va bene x motori fino a 1000cc (x cilindrate superiori ci vuole piu additivo).

la domanda è:
secondo voi, l'additivo con bisolfuro di molibdeno, è valido? garantisce migliore scorrevolezza e riduce veramente gli attriti? xke sborsare 41 euro mi scoccia un po, anche se le spiegazioni della casa parlano di incrementi incredibili della durata e dela vivacità del motore e anche se un mio amico che lo ha provato sul suo scooterone ha detto che è incredibile x davvero...


Ho testato sulle mie ninja 900 e 1000 sia il Sintoflon che il Ceramic Power Liquid, tutti e due ottimi prodotti i cui benefici sono immediatamente avvertibili nella guida (maggiore scorrevolezza del cambio, maggiore accellerazione, minore consumo), preferendo di poco il primo; ma tali benefici non durano tanto quanto viene pubblicizzato... direi qualche centinaio di km... utilizza il Bardahl C60 (che attualmente utilizzo sulla mia zx-10r) e otterrai gli stessi risultati promessi dagli additivi.
A completamento di informazione, riguardo alla ceramica del suddetto prodotto, vorrei ricordare che viene miscelata in forma liquida e "molecolare" ad una base di additivi antiusura, antiattrito, ecc., non in forma granulare o in polvere, per cui i rischi da "grattugia" o "carta vetrata" non sono reali o verosimili (me ne sarei accorto sulle mie ninja 900 dopo 40000 km percorsi). Inoltre, le estreme pressioni che si sviluppano all'interno dei motori unite alle temperature di esercizio (oltre 300° sotto candela) favoriscono l'appiattimento e lo stampaggio sulle superfici metalliche. Sul Sintoflon, il concorrente che produce il Ceramic Power Liquid afferma che la maggiore grandezza molecolare (circa 20 micron) della molecola di teflon, a lungo andare può creare ostruzione nel circuito dell'olio e, comunque, non possiede la stessa resistenza termica bruciando durante la combustione... ciascuno si faccia un'idea in merito
 
205205
205205 Inviato: 5 Feb 2006 23:36
 

ora mi informo x questo bardhal... sapete se allora esiste nella gradazione 5w-40?? su internet si può acquistare?
 
205218
205218 Inviato: 5 Feb 2006 23:49
 

lorenzo_beverly250 ha scritto:
ora mi informo x questo bardhal... sapete se allora esiste nella gradazione 5w-40??


pare di si, l'ho saputo anch'io da poco (ero fermo al 10W/40) più su, l'ha detto simeo.

(lorenzo, che fai, leggi solo l'ultimo post? icon_wink.gif )
 
205220
205220 Inviato: 5 Feb 2006 23:59
 

no vabbè, l'ho richiesto x essere sicuro al 100%.... icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
 
205386
205386 Inviato: 6 Feb 2006 10:14
 

lascia stare il CPL... demolisce i motori alla lunga
meglio ZX1 o SliderHiperlube o Motor+ che è la combinazione dei due

Ilmiomotore.it(o com non ricordo)
 
210068
210068 Inviato: 9 Feb 2006 11:10
 

vi sono problemi per le frizioni a bagno d'olio?
 
1467828
1467828 Inviato: 12 Apr 2007 17:25
 

ysavay ha scritto:
vi sono problemi per le frizioni a bagno d'olio?

col ceramic power liquid e con il sintoflon, si! slittano! doppio_lamp_naked.gif
 
1467921
1467921 Inviato: 12 Apr 2007 17:36
 

Il cambio della mia Er6 e' molto duro , in cambiata , specie sulle marce basse , si sentono di quei botti da paura icon_biggrin.gif
ho messo il bardhal c60 10w50 ma non ho notato cambiamenti di sorta icon_sad.gif
forse dovrei aspettare un altro cambio d'olio boh...


Coapzpaza
 
1476555
1476555 Inviato: 13 Apr 2007 23:04
 

darkdevil ha scritto:
Ti consiglio vivamente l'olio Bardhal con Furellene C60 che dà una protezione per gli avviamenti a freddo e riduce gli attriti ed il suo effetto dura icon_wink.gif

Quoto assolutamente
 
2417442
2417442 Inviato: 7 Set 2007 13:13
 

kingcarl ha scritto:
ysavay ha scritto:
vi sono problemi per le frizioni a bagno d'olio?

col ceramic power liquid e con il sintoflon, si! slittano! doppio_lamp_naked.gif


Sei sicuro che slittino anche col Ceramic ???
altri spergiurano di no ed è l'unico punto che mi frena ancora dall'acquisto... aspetto pareri.
 
3228389
3228389 Inviato: 20 Dic 2007 17:58
 

Ho sentito pareri discordanti e riporto in auge il topic. icon_rolleyes.gif

Secondo voi è meglio il Ceramic Power Liquid, il Sintoflon o il Bhardal C60?

Premetto che la mia moto ha 30.000 km, con la frizione in bagno d'olio non separata, e il Bhardal C60 l'ho già messo in precedenza al cambio olio, e non ho sentito differenze, ora non mi resta che provare gli altri 2... icon_rolleyes.gif

Quale mi consigliate? icon_wink.gif
 
3231512
3231512 Inviato: 21 Dic 2007 1:19
 

Motosega ha scritto:
Ho sentito pareri discordanti e riporto in auge il topic. icon_rolleyes.gif

Secondo voi è meglio il Ceramic Power Liquid, il Sintoflon o il Bhardal C60?

Premetto che la mia moto ha 30.000 km, con la frizione in bagno d'olio non separata, e il Bhardal C60 l'ho già messo in precedenza al cambio olio, e non ho sentito differenze, ora non mi resta che provare gli altri 2... icon_rolleyes.gif

Quale mi consigliate? icon_wink.gif

io ho usato a scopo preventivo il ceramic power .Ho una suzuki 500 bicilidrica ad aria che ha tolleranze e qualita degli accoppiamenti delle moto di 25 anni fa,canne in ghisa,niente riporti superficiali ....
A 10.000 km,oggi ne ho 45.000 ho fatto un trattamento preventivo,per scongiurare il consumo di olio spauracchio dei gsisti che ad oggi si aggira sui 100/150 c/c nell'uso urbano cittadino e aumenta al limite di 300/350 nell'uso prolungato autostradale estivo.
Ho trovato una maggiore dolcezza negli innesti del cambio,nessuno slittamento della frizione ( ma con una coppia di 3,8 kgm alla ruota non faccio testo),un po piu morbida rotazione e vibrazioni del motore.Le camme ad occhio non sembrano avere alcuna usura ,tanto meno vaiolature etc.Ma forse è merito degli oli 100% sintetici (per auto..)di categoria sl che ho usato Mobil 1 5/50 estate e elf/tamoil 5/40 in inverno comprati ai supermercati (10 euro il mobil 5/6 gli altri due),cambiati rigorosamente a 6000 km come da manuale(che parla di oli sg/sf...)
Non so di bardhal e del fullerene , ma il marchio pesa tantissimo.Era il must sui due tempi da regolarità anni 70 con il suo profumo inconfondibile.
Ma se l'ottimo de corsa ne dice bene beh!, lo provero questa estate magari in versione più viscosa 15/50 20/50 come si addice ai giurassici pistoni della mia gs..
 
3236686
3236686 Inviato: 21 Dic 2007 20:08
 

quoto completamente de_corsa, e aggiungo a nota di tutti... diffidate da prodotti che costano poco, (in linea di massima), molecole come il fullrene non sono proprio facilissime da ottenere.
c'è un motivo per i cui i trattamenti SERI antiattrito hanno costi decisamente più alti (quanto meno a 3 cifre)
la bardhal è un azienza che fin'ora non mi ha mai deluso e produce olii di ottima qualità e posso dire che c'è da fidarsi.
la "concentrazione" di fullrenè non sarà granchè,ma è certamente un bel passo avanti rispetto ad un olio "tradizionale".

gli ingranaggi del cambio ed altre superfici striscianti possono venire trattati con riporti e tecniche anti attrito,ma come ho già detto i costi non sono bassissimi, e soprattutto non è cosa che si fa con un additivo o con un olio...
tanto per fare un esempio un classico riporto antiattrito per le canne dei cilindri è un composto di silicio e nickel che da qualche miglioramento..
 
3237949
3237949 Inviato: 21 Dic 2007 23:14
 

In una moto come la mia, conviene cambiare l'olio con il Bardal, anche se ha solo 6000 km?
 
3239018
3239018 Inviato: 22 Dic 2007 12:00
 

ma cè un castrol magnatec per moto?
la tecnologia magnatec secondo voi rende?
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 3
Vai a pagina 123  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©