Moto
Moto Vs Scooter: avversari o alleati?
Scritto da SuperCazzola - Pubblicato 05/08/2008 15:04
Analisi delle posizioni sul mercato di scooter e moto passando attraverso la storia del costume delle 2 ruote.

Prendo spunto da un topic che mi ha ispirato una riflessione su scooter e moto...

Per confrontare scooter e moto bisogna fare un pò di storia e conoscere il costume della società Italiana nel periodo in cui è nato lo scooter.

La moto è un'invenzione vecchia, deriva dal biciclo, a cui è stato aggiunto il motore, con le evoluzioni che poi ne sono seguite. Lo scooter è un'evoluzione della moto se vogliamo, un mezzo che è dotato di carter per nascondere la meccanica e per tenere puliti i piloti e i loro passeggeri.

Il primo vero scooter è stato come sapete la Vespa, nata dall'idea di Spolti commissionata da Piaggio, con l'intento di motorizzare, nel primo dopoguerra, le famiglie che non si potevano permettere l'auto; un mezzo semplice, affidabile (il motore era quello d'avviamento degli aerei), protettivo ed economico, con marce a manubrio. Prima della guerra c'era la moto, ma non era un mezzo di massa quale è divenuto la Vespa.

Poi è arrivata la FIAT con la 500, e la moto è stata abbandonata da molti, l'auto era decisamente più comoda e capiente, ma le 2 ruote sono poi tornate di moda come mezzo di svago successivamente.

Il mercato si è evoluto parecchio da allora, l'utenza è anche molto diversa; dagli anni '70/'80 la moto è ritenuta un oggetto "ludico" usato per gite e vacanze.

A fine anni '80 ha fatto la sua comparsa sul mercato lo scooter a cambio automatico, evoluzione della Vespa, con carene di plastica e variatore, di comodità estrema, ideale per le città intasate di auto, un mezzo economico da affiancare alle 4 ruote.

Negli anni '90 è diventato un oggetto di moda, nel 2000 l'esplosione degli scooteroni, potenti, comodi, protettivi, fanno meno paura della moto, spopolano in città e da alcuni vengono usati per gite e viaggi fuori porta in tutta comodità.

Lo scooterone: la moto per gli sfigati? la spider dei poveri? un vorrei ma non posso? visti i prezzi direi di no, lo scooter è una scelta diversa dalla moto, indubbiamente più pratico e comodo, alcuni di questi mezzi hanno addirittura raggiunto le prestazioni delle moto (Yamaha T-Max, Gilera GP800) e soluzioni all'avanguardia.
Rimane che gli scooter sono più pesanti, meno frenati, con un telaio meno rigido, ma il tutto dipende dall'uso che se ne fa.

Il discorso del cambio automatico è una comodità in più, come nelle auto, e le ultime evoluzioni del variatore ( con la possibilità di passare al sequenziale) hanno permesso l'applicazione anche alle moto che hanno fatto capolino sul mercato (Aprilia Mana e Honda DN).
Piaccia o no, potrebbe diventare una nicchia o un settore nuovo, una tendenza, una moda, destinata a surclassare il meccanico o a sparire.
Saranno i motociclisti a deciderlo, e il mercato risponderà...
 

Commenti degli Utenti (totali: 85)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: mr_red il 05-08-2008 16:59
sono d'accordo con tutto quello che dici però secondo me rimane il fatto che lo scooter è un mezzo per stare tranquilli e viaggiare comodi...invece è la moto a marce che ci fa provare tutti quei sentimenti fantastici
Commento di: SuperCazzola il 05-08-2008 17:00
Assolutamente vero.
Commento di: MAURO650CS il 05-08-2008 17:26
"lo scooter è una scelta diversa dalla moto", l'hai detto, è un altro modo di vivere le due ruote e il viaggio... diverso dalla moto che è priva di comodità, priva di ripari dall'acqua e dalle intemperie... quindi non capisco perchè continuare ancora questa diatriba tra moto e scooter, non capisco perchè debba esserci rivalità tra queste due classi. Gli scooteristi non sono e non saranno mai motociclisti, e sinceramente non capisco perchè continuino a prendersela ogni volta che glielo si fà notare...
Commento di: Strablick il 05-08-2008 18:26
Detto così è un po cattiva come cosa ma in effetti le emozioni che si provano in sella ad una moto sono completamente diverse da quelle di uno scooter.
Lo scooter è pensato per trasportarti mentre la moto per farti sognare.
Commento di: GIANNI_mtb il 06-02-2017 19:52
ti assicuro che se con uno scooter non hai un 50cc sotto il culo ti fa sognare anche quello! Very Happy
Commento di: SuperCazzola il 05-08-2008 18:28
Mi piacerebbe che tutti leggendo capissero quello che hai espresso tu.
Però un motociclista può anche essere scooterista, come può essere automobilista, e anche viceversa, per necessità o per sfizio...
Io sto meditando l'acquisto di uno scooter per mio padre (la cosa migliore per lui) e possiedo 2 moto...
Commento di: Strablick il 05-08-2008 18:33
Quindi sei d'accordo con quello che ho detto?? :D
Certo magari un motociclista per andare al lavoro usa lo scooter mentre la moto la usa solo nelle uscite domenicali.....purtroppo però non sempre si hanno i soldi per tutti e due :D
Commento di: SuperCazzola il 05-08-2008 19:22
Certo, ti quoto. ;-)
Commento di: Mediss il 06-08-2008 10:34
Beh, visto che uno scooterista non può essere MAI un motociclista, ti spiace fornirmi la tua definizione di motociclista così da poter verificare le mie LACUNE MENTALI?

Commento di: benso82 il 06-08-2008 12:45
x risponderti basta che sali su una qualsiasi moto e ti fai un giro ;-)
Commento di: Mediss il 06-08-2008 19:31
Resto sempre in attesa dell'ESATTA definizione....
Commento di: ravennate il 15-07-2010 15:51
quello che penso è molto semplice... la differenza tra motociclisti e scooteristi stà tutta qui.... il motociclista racchiude in sè un insieme di valori vari, e si ritrova a sentirsi parte di una "casta" a se stante. Questo normalmente per lo scooterista non succede, in quanto lo scooter si sceglie come MEZZO DI TRASPORTO, cosa che per la moto non esiste. La moto è qualcosa che non sei tu a possedere, ma da un certo punto di vista è lei che possiede te, e diventa una tua compagna di viaggio.... per lo scooter questo non succede praticamente mai. Sono poche le persone che possiedono uno scooter che salutino con la V, sono poche le persone con lo scooter che si sentono parte di un unica grande famiglia allargata e sono poche le persone con lo scooter che lo scelgono per passione. Anzi, penso che le uniche persone che scelgano lo scooter per passione sono quelle che acquistano la vespa :)
Se c è qualcuno tra gli scooteristi qui che mi vuole rispondere a gran voce che lui possiede tutti i valori tipici e inconfondibili del motociclista, beh, la mia risposta è solo che è un motociclista mancato, e il mio consiglio è quello di andare dal concessionario appena si ha la possibilità (anche finanziaria) e di entrare a far parte a pieno titolo della famiglia, invece di relegarsi alla figura di zio acquisito :)
lamps a tutti!!
Commento di: Giakomo il 09-06-2011 23:24
be tu che ti credi un motociclista,ricordatiche gli scooteristi sono motociclisti che hanno paura delle moto,perche a mio parere lo scooter non e un evoluzione,ma una degenerazione della moto.a morte il variatore.io ho 14 anni e non ho comprato uno scooter come tanti ho comprato un 50 con le marce,perche l emozione che si prova cambiando una marcia e incredibile,che gusto ce a farfare tutto al variatore.
Commento di: Mediss il 06-08-2008 19:38
Io credo che moto vs scooter sia abbastanza limitativo per capire chi è il VERO motociclista!
Infatti, esclusi gli sccoteristi dalla categoria, poi è necessario fare un distinguo tra moto con manubi alti e quelle con i mezzi manubi, indi tra quelle con cupolino protettivo e cupolino performante, poi tra quelle con scarico normale e scarico romboante, ecc...
Altrimenti l'universo dei motociclisti continuerà ad essere invaso da falsi tali con grave danno d'immagine dall'esterno!
Commento di: Gavy il 11-04-2010 15:02
Nel libretto del mio scooter ho letto Motociclo quindi sono un motociclista hahahahahaha
un giorno al semaforo con la mia panda avevo di fianco uno con un bmw 520 fiero ho pensato siamo tutti e due automobilisti hahahaahahaahah
comodità
Commento di: de_corsa il 08-11-2008 08:32
Scusa ma che "la moto sia priva di comodità" mi sembra l'affermazione di uno che non ha mai fatto più di 300km in una sola tappa!
In realtà è vero il contrario: per la postura di guida che permette una moto stradale di tipo turistico veloce è di gran lunga più comoda di uno scooter, che ha una postura di guida simil-automobilistica e assicura il peggior confort possibile per la schiena, secondo in negatività solo a quello "offerto" da un chopper-custom...
Le carenature delle migliori moto da turismo, infine, offrono un riparo anche TOTALE dall'aria e dall'acqua: la protettività non è un'esclusiva degli scooter ma una prerogativa delle carenature, indipendentemente dal tipo di veicolo!
Re: comodità
Commento di: highground il 08-04-2009 16:06
Quoto clamorosamente. Io sono passato da uno scooter 250 al CBR600F e adesso sto moooooolto più comodo di prima. La schiena sugli scooter viene caricata incredibilmente - soprattutto la zona lombare - mentre sulla moto sportiva la schiena e quasi totalmente a riposo...certo, gli avambracci ti si stancano, ma è molto meglio che non la schiena!
Commento di: Lollino93 il 13-11-2008 17:50
Gli scooteristi non sono motociclisti!
Commento di: Ospite il 21-09-2011 15:19
Forse perchè un scooterista non deve essere per forza solo uno scooterista. Io personalmente ho moto e scooter. E mi piacciono entrambi parecchio. Detesto le divisioni. Forse hai una sorta di superiorità falsa dentro solo perchè hai una moto. I veri nemici, se così li vuoi chiamare, non sono gli scooteristi, ma gli automobilisti. Ma chi è che non ha un auto?

Il tuo discorso razzista non sta in piedi.
Commento di: dottormaury il 05-08-2008 20:15
Sono d'accordo con l'articolo però contrariamente a quanto hanno scritto alcuni di voi credo scoteristi e motociclisti sono sulla stessa "barca" sono esposti agli stessi rischi, hanno spesso esigenze simili.
Spesso parlando sembra quasi che si stia su due pianeti diversi solo perchè uno ingrassa la catena e l'altro cambia la cinghia.
Per me ne piu' ne meno la differenza che passa tra uno che ha lo scooter e uno che ha la moto e la stessa che passa tra un 35enne single che guida un cabrio e un padre di famiglia che ha una station.
tra l'altro poi saluto o lampeggio mai ricambiati da nessuno, sembra quasi che si voglia ghettizzare lo scooterista.
il mercato in italia invece sembra fare il contrario.
Commento di: LeoSiba il 13-07-2010 12:20
uno sulla cabrio o sulla station ha sempre una macchina, invece moto e scooter sono cose diverse come impostazione
Commento di: tk93 il 05-08-2008 20:57
complimenti a supercazzola per l'articolo
io scrivo da scooterista pentito
la moto è un altro mondo.....
Commento di: robyracing46 il 05-08-2008 23:50
secondo me non sono due mondi completamente apparte,ce chi ha lo scooter perche non si puo permettere una moto(come me al momento),chi lo ha scelto per comodita,io sono pro moto,ma ho lo scooter,ma secondo me sono molto piu motociclista io che un figlio di papa con sandali ai piedi che sboreggia sul lungomare con l ultima hipersport offerta dal mercato.
Commento di: Mediss il 06-08-2008 10:29
Quoto!
Commento di: LibertySmax il 28-08-2008 16:24
Oh finalmente si dice qualcosa di vero...il motociclista infatti non è chi ha la moto, ma chi sposa in tutto e per tutto la filosofia della moto, anche molti scooteristi..me compreso...hanno quel comportamento che distingue il motociclista, dal normale utente a due ruote della strada, il motociclista è chi si ferma qundo vede un fratello in difficoltà con il mezzo, il motociclista è quello che non si pone il problema di fare migliaia di chilometri in gruppo per raggiungere mete lontanissime in cui si tengono raduni...e credetemi che ciò accade anche tra gli scooteristi...quindi non capisco perchè negli ultimi anni si pone il problema di chia sia un vero motociclista, se quello con la moto o quello con lo scooter...cambia il modo di spostarsi, chi a marce chi a variatore, ma la sostanza non cambia...quindi FREE RIDE 4 Life...
Commento di: ferruxcore il 10-04-2010 14:36
pienamente d'accordo!
Commento di: GIANNI_mtb il 06-02-2017 20:00
daccordissimo
Commento di: _spino_ il 06-08-2008 01:18
Purtroppo questo lungo e infinito dibattito esiste da una vita e c'è chi la pensa in un modo e chi in un altro e far comprendere le emozioni che si provano in moto ad uno scooterista è difficile tanto quanto far capire quello che uno scooterista prova nel salire in sella...
Premetto che io cause finanze non ho potuto comprare la moto dato che ancora studio e non lavoro e in famiglia serviva un mezzo adatto a tutti...

Detto questo voglio anche io poter dire la mia...

Quando leggo motocilcisti che scrivono che il mondo degli scooter e completamente esterno a quello delle moto mi da quasi fastidio cioè non dico le cose siano uguali, ma insomma nn stiamo parlando delle differenze tra una bici a motore e di un jet... in fondo se pur in modi diversi entrambi viviamo gli stessi rischi nell'anadre in giro e viviamo emozioni anche se diverse ma sono sempre emozioni, e correggetemi se sbaglio alla fine di un bel giro magari in qualche passo di montagni non siamo entrambi fieri e felici di quello che abbiamo visto e delle sensazioni ed ebrezze provate...

Con questo nn voglio ghettizare nessuna delle 2 classi (se così le vogliamo chiamare) credetemi anche a me quando vado in giro con il mio scooter mi piacerebbe poter avere più cavallie più potenza per poter fare sorpassi o per piegare fino a quando il ginocchio sfiora il terreno...Ma anche se nn posso vi posso assicurare che cerco di godermi comunque tutto quello che mi circonda e cerco di godermi il mio mezzo al meglio delle sue possibilità(sperando magari di poter avere un giorno pure io una moto)...
Commento di: Mediss il 06-08-2008 10:05
Mi trovi pienamente d'accordo.
Prendi me, per esempio, 20 anni fa avevo una Yamaha XJ900 con la quale, in compagnia di mia moglie, ho girato mezza Europa. Adesso, 20 anni dopo, ho deciso di rientrare nel mondo delle 2 ruote e, considerato che la moto che piace a me costa 18.000 euro, ho optato per un economico scooter 250 (264 in verità) da 4.000 euro caschi (buoni) e bauletto (45 l.) compresi.
Certo, se avessi potuto, sarei corso subito dal concessionario a ritirare il mio sogno da 18.000 euro, ed invece, con lo spirito giusto, sono qui a raccontare la mia soddisfazione nell'andare in scooter con mia moglie (la stessa della Yamaha di cui sopra). Allora le tappe erano anche da 900 Km., adesso il raggio di azione si è accorciato, ogni 50 km. una sosta-caffè non guasta, ma ti assicuro che mi diverto ugualmente ed i miei chilometri giornalieri li faccio ugualmente (mediamente 100)! Ed anche quando esco in compagnia dei "motorazzi", uscite o raduni che siano, non soffro di frustazioni: so di non poter competere con loro e mi godo quel che ho!
Quindi io credo che in fondo, fermo restando che in assoluto tra moto e scooter scelgo la moto, sia una questione mentale: è necessario sapersi godere quel che si possiede invece di rincorrere desideri che non puoi realizzare (in quel preciso momento stotico) e vivere di rimpianti e/o frustazioni.
Ciao, Massimo
Commento di: MAK1 il 07-08-2008 10:59
fermo restando che "l'importante è sentire che vai" e ogni scelta oculata e personale è degna di rispetto.
Comunque ci sono moto nuove da € 6000 anche meno e poi c'è anche l'usato.
Commento di: Vik_81 il 06-08-2008 09:15
Io sono stato un ex scuterista, avevo un 250 e per quello che facevo non lo ritenevo un mezzo sufficente alle mie esigenze;avevo deciso di cambiaro con uno di una maggior cilindrata, nexus 500, ma a conti fatti e a costi di manutenzione ho preferito una moto, pegaso 650, una moto utile manegevole e che uso comodamente tutti i giorni con un bel baulletto sia in citta' che la domenica per le gite fuori porta (con un anno e 2 mesi ho fatto 22.000km).Ritengo innanzitutto che tra moto e scooter non c'e' paragone e l'avvento di questi grandi scooter come t max e gp 800 e ritenuta secondo me come una moda e non c'e' sfida che tenga.
A parita' di prezzo tra un t max e una moto, io preferisco comprarmi una moto!!
Per quanto riguarda il cambio, non penso che il meccanico sparira' perche' l'emozione che ti sa dare un cambio meccanico uno automatico non te lo sa dare!(l'emozione di tirare la frizione e scaricare le marcie con il piede sia in accellerazione e sia in scalata e' unica)
lamps
Commento di: Mediss il 06-08-2008 10:27
Mi trovo d'accordo anche con te su quanto scritto.
Però, premesso che i km. che fai tu...io li farò con il mio scooter, mi sai dire cosa avrei potuto comprare con i 4.000 euro (caschi di marca e bauletto compresi) spesi per lo scooter?
Certo, avevo chiesto anche il prezzo del Gilera GP800 ed il mio commento è stato "va beh...a questo prezzo mi compro la moto!", così come il T-Max o il Burgman 650, ottimi mezzi, ma a quel prezzo...
Però, a scooter acquistato, il mio pensiero è stato: "Sono di nuovo su 2 ruote!" e, da quel momento, ho ricominciato a fare le stesse cose che facevo 20 anni fa con la Yamaha 900, senza pormi alcun limite pur nella consapevolezza del mezzo che ho a disposizione.
Infine il cambio: non ti nascondo che qualche bella scalata è l'unica sensazione di cui veramente soffro la mancanza!
Un saluto e buone vacanze, Massimo

P.S.: commento di mia moglie: "si però la moto che avevamo mi piaceva di più ed era più comoda". Che sia un buon segno in previsione di "diverse" ripartizioni del bilancio familiare?
Commento di: Vik_81 il 06-08-2008 10:46
con 4000 euro una la peggy 650 strada del 2005 la trovi con tanto di baule e caschi.La manutenzione e' meno onerosa di uno scooter (tu pensa la mia ha il tagliando ogni 10.000 km e quella euro 2 a 6.000km).
Commento di: terron il 06-08-2008 11:05
con 4000€ usate ne trovi a iosa, certo che magari manca caschi e bauletto
Commento di: Mediss il 06-08-2008 12:25
Io intendevo il nuovo, l'usato, se non sei nel giro, se non conosci la moto, se non sai da chi e come è stata tenuta...io non mi fido, preferisco il nuovo! Ciao!
Commento di: benso82 il 06-08-2008 12:51
cagiva raptor 650, sv-650, ecc...
Commento di: Vik_81 il 06-08-2008 14:17
con 4000 euro di certo un burgman 400 o un t max non ce lo prendi, e sei nella categoria di un 250 se vai sul nuovo! e di certo non puoi paragonare una moto con uno scooter 250 che 4000 euro li prendi nuovi! io A parita' di costi e di cilindrata ecco perche' ho preferito una moto piu' tosto che uno scooter!
Commento di: Vik_81 il 06-08-2008 14:19
intedevo sempre nuovo con 4000 euro
Commento di: terron il 06-08-2008 10:24
secondo me sono due cose parecchio diverse, fatti proprio per tipi di esigenze differenti.
Certo che a volte si possono provare simili sensazioni in quanto giustamente sono entrambi due mezzi a due ruote, ma per il mio modo di ragionare è come paragonare una macchina a marce con una automatica, già qui per me il paragone non esiste e sono due mezzi di trasporto identici (reputo la macchina un cattivo mezzo di trasporto, ma mi rendo conto però in molte occasioni della sua necessità), per quanto riguarda le due ruote ritengo che non poter gestire il funzionamento del mio motore tramite le marcie sia davvero riduttivo noioso e pericolo, il gusto le sensazioni sono diverse, manca il freno a motore :| e la ciclistica pur migliorata durante questi ultimi anni lascia a desiderare, insomma sono pro moto perchè le preferisco in diversi ambiti, capisco però che lo scooter ha impieghi di utilizzo diversi da una moto e che comunque permetta anche lui di divertirsi e di girare, ma rimangono due mezzi su due universi distinti

ciao e buona giornata
Commento di: _spino_ il 06-08-2008 11:42
Voglio chiederti una cosa...Tu dici che paragonoare uno scooter ad una moto è come paragonare una macchina a marce e una automatica...bè voglio ben vedere se ti diverti di più con un auto qualsiasi manuale da 70cv o con una automatica da 500cv....io opto per la seconda nn so te...e lo stesso vale nelle moto e negli sooter nn puoi paragonare una tamburini o una GSX-R con uno scarabeo 125...in questo caso certo nn c'è paragone tra i mezzi, pero è un paragone che nn tiene.

Come dici tu c'è da dire che manca il freno motore, è vero ma per esempio gli scooter hanno una cosa che le moto nn hanno la maneggevolezza di girare nel traffico e sfido qualsiasi moto a starmi dietro in piena città magari nel traffico delle 12...

ci sono pro e contro in entrambi ma da qui a dire che sono 2 mezzi su due universi distinti credimi ne passa veramente tanta...
Commento di: benso82 il 06-08-2008 12:54
bhe vuoi provare a starmi dietro tu su un passo di montagna??? e poi scusami ma schivare le macchine in mezzo al traffico non è un qualcosa a cui un motocliclista punta...
Commento di: Vik_81 il 06-08-2008 14:13
non ti converrebbe! e poi una simile sfidanon la farei ma perche' nel traffico nn ci tengo ad assere preso da qualche auto ed essere buttato a terra!
Commento di: _spino_ il 06-08-2008 18:25
il mio sfido voleva essere un esempio nn sono il tipo che corre nel traffico conosco bene i pericoli che vi sono...ma mi danno fastidio i motociclisti che si credono chi sa cosa e gettano fango sugli scooteristi!!! Insomma ragazzi siamo nella stessa chi in un estremo chi nell'altro...

volevo porre poi una domanda a voi motocilisti...stanno entrando da poco nel mercato alcune moto soprattutto da turismo con cambio automatico...e in quel caso cosa vengono considerati motocliclisti solo perchè ha la forma di una moto o scooteristi perchè nn ha freno motore???
Commento di: Pioz84 il 06-08-2008 20:01
Prova a mettere andare su un passo di montagna con un motard 450 da 40 cavalli e con un T max...con quale ti diverti di più?
Prova a fare il confronto fra moto e scooter con 2 potenze simili..non c'è paragone!!!
Commento di: steve_harris il 06-08-2008 15:32
2 mondi completamente diversi.
ok, sono sempre 2 ruote, ma vuoi mettere vedere uno che scende da una moto e uno che fa lo stesso da uno scooter? niente da dire, ma se la moto non fosse così bella perchè i vari t-max e gilera cercano (inutilmente) di imitarla? motori sempre più potenti, terminali aftermarket e cazzate varie, per certe cose c'è la moto. lo scooter 500 con il terminale mivv mi fa solo ridere..

e poi la posizione di guida, con lo scooter sembra sempre di cascare a terra da un momento all'altro, in moto si sta belli saldi e aggrappati al motore, tutta un'altra cosa insomma :P
e poi, a chi sopra faceva l'esempio dei 70cv contro 500.. meglio i 70 a marce che i 500 con l'automatico. il divertimento sta nella scalata/staccata pre-curva non nell'accelerare a manetta su un rettilineo, idem per i passi di montagna e lo slalom tra le macchine :D
per la cronaca, ci sono moto che si comportano egregiamente anche nel traffico (vedi naked) e che danno comunque una pista ai vari scooteroni, cia'
Commento di: _spino_ il 06-08-2008 18:30
per quanto riguarda esempio 70-500 cv voglio vedere con un 70cv (che possiedo) in salita o a fare un bel giro in collina e montagna magari pure nei tornanti...fidati anche io preferisco le auto a marce ma l'ebrezza di una auto sportiva con 500cv anche se automatica e tutta un altra cosa rispetto per tutte le auto come la mia che per carità ti fanno divertire anchesse!!!
Commento di: MAK1 il 07-08-2008 10:49
Secondo me l'automatico toglie un pò il piacere della guida moto o macchine che sia!

anche nei videogiochi è noisa la guida senza marce! (prova vedrai che è più facile ma dopo un pò scavoli)
Commento di: _spino_ il 07-08-2008 12:08
lo so come ho scritto anche io preferisco il cabio manuale ma come ho detto tra una macchina da 70 cv che per carità e una ottima auto e una supersportiva da 500 cv scusa se te lo dico ma trovo cmq il modo di divertirmi con 500cv sotto al posteriore...

Nei giochi e tutt'altra cosa...nn senti la macchiana nn senti la staccata e nn senti l'auto che si imballa quando scali a velocità elevate quindi e difficile paragonarle ;)
Commento di: MAK1 il 07-08-2008 10:45
Mi fa molto piacere di aver ispirato questo articolo con il mio topic,

quello che scrive supercazzola mi trova pienamente in accordo!

anzi partire dal passato mi apre a riflessioni chiarificatrici sullo stato attuale.

Io resto per la passione moto, ma se un cugino scooter si aggrega al gruppo per un uscita è il ben venuto.
Commento di: ghigno il 07-08-2008 14:43
a costo di risultare provocatore, ho l'impressione che la concezione della moto sia qui un po' a senso unico: il mezzo per provare l'ebbrezza della velocita', della piega, della staccata e, volendo, della competizione. La moto come status symbol, cio' che ci fa sentire piloti. Mi spiego allora la fermezza nel voler bollare a tutti i costi lo scooter come mezzo differente e gli scooteristi solo come cugini molto molto lontani dei motociclisti.
La moto e' ebbrezza, gia' e' difficile sopportare l'appartenenza alla categoria dei vari customisti, dei viaggiatori su moto pachidermiche etc... gli scooter proprio no, per carita'. Se anche chi guida uno scooter e' un motociclista allora lo sono proprio tutti e no, non va bene. Dopo tutti i sacrifici fatti per crearsi il proprio status symbol non lo si puo' inflazionare cosi'.
Eppure la moto non e' per tutti la stessa cosa. Incredibile ma c'e' chi la usa come mezzo alternativo all'automobile per recarsi tutti i giorni al lavoro, per districarsi in mezzo al traffico, per spendere meno soldi in benzina, per non avere problemi di parcheggio. C'e' chi la vuole comoda e non gli importa che corra o possa fare pieghe da paura. E qui mi pare che la differenza con uno scooter quanto meno si assottigli, o no?
Ebbene, udite udite, anche questi sono motociclisti...... Ma allora che anche chi guida uno scooter possa esserlo?
Sconvolgente vero?
Ah no, dimenticavo, questi sono solo "possessori di moto" non motociclisti, gente senza passione.............. oppure no?
Commento di: Mediss il 08-08-2008 00:40
bravo!
Commento di: SlucaR il 07-08-2008 18:39
Secondo me è ora di finirla con questi atteggiamenti quasi razzisti...un vero motociclista si distingue per come è dentro, non per il modello di moto o scooter che ha...il vero motociclista è colui che ti aiuta pur non conoscendoti se sei in difficoltà con la tua MOTO o SCOOTER, il vero motociclista è quello che ti saluta per strada anche se non lo hai mai visto prima indipendentemente da cosa hai sotto il sedere, il vero motocilista è l'amico che esce con te il week-end per fare un giro sulle due ruote invece che starsene a casa davanti alla TV...questo è un motociclista!! non il possessore di una moto che snobba uno con lo scooter o viceversa...svegliatevi!!! essere motociclista non vuol dire avere avere una moto piuttosto che uno scooter...è una filosofia! sono sicuro che i VERI MOTOCICLISTI mi capiscono
Commento di: temerario il 07-08-2008 23:12
bravo !!!

finalmente qualcuno che la pensa come me esiste.....
....son pienamente d'accordo...birra pagata.....

cielo o gaudio :-)
Commento di: Mediss il 08-08-2008 00:39
finalmente uno che ha capito!
Commento di: Vik_81 il 08-08-2008 08:18
ti quoto! su questo hai pienamente ragione!
Commento di: SlucaR il 08-08-2008 16:47
:D...guarda che vengo a trovarti x la birra sai??? XD
Commento di: startreck il 22-08-2008 10:08
Ti quoto, completamente d'accordo. Ho visto "motociclisti" peggio di certi "scooteristi" e viceversa. Ma lo sapete che in Francia ci si saluta tutti :)) senza distinzione tra moto e scooter? Ho fatto recentemente una serie di passi tra Francia ed Italia, e quando tornavo in Italia e salutavo qualche scooter (ho la moto) non mi caga...no minimamente.....:( Slamps
Commento di: GIANNI_mtb il 06-02-2017 20:07
io i motociclisti li saluto anche in bici ahaha
Commento di: temerario il 07-08-2008 23:09
io sintetizzo quello che ha voluto esprimere supercazzola nel suo bellissimo articolo :

si puo' essere motociclisti inside ( anzi mototuristi inside !!) cavalcando uno scooter.......

a mio parere co' le gambe sotto la tavola siamo tutti della stessa pasta :p
Commento di: Drumor il 08-08-2008 14:57
Sdusa Supercazzola, ma l'articolo non mi pare dica granche' sul dubbio che c'e' nel titolo, a parte fare un riassunto della storia dello scooter, peraltro dimenticando un altro grande protagonista dell'epoca riguardo la motorizzazione di massa, ovverosia la Innocenti "Lambretta".
Tornando all'argomento Moto VS Scooter mi piacerebbe che tutti i partecipanti al forum facessero mente locale su quanti motociclisti e quanti scooteristi prepotenti incontrano in un giorno: direi che la percentuale e' decisamente maggiore nei secondi. Con questo non voglio criminalizzare TUTTA la categoria, ci mancherebbe... diciamo che molti di loro si comportano tra le 2 ruote un po' come una Smart si comporta tra le auto, ed e' forse per questo che gli "automobilisti" non ritengono un'auto la Smart esattamente come un motociclista non ritiene una moto lo scooter... e comunque non credo chei un comportamento piu' rispettoso potrebbe portare ad una inversione di tendenza: a parte le evidenti differenze meccaniche (a parte il numero delle ruote e il motore di tipo "a scoppio") sono due modi assolutamente diversi di affrontare la strada, che rispecchiano due stili di vita assolutamente diversi.
Pertanto non credo si possa mai fare un paragone tra le due cose; rispettiamoci l'un l'altro per le proprie insindacabili scelte, con la consapevolezza della nostra differenza. "Il mondo e' bello perche' e' vario" no? ;-)
Allargando il discorso a tutte le categorie, a tutte le razze, a tutte le nazionalita', a tutte le religioni, a tutto cio' che "divide", rispettando chi "non e' come noi" non si puo' far altro che imparare e di, di conseguenza, crescere... e noi ne abbiamo tutti davvero un gran bisogno.
Dicevano bene gli antichi... "Divide et impera!" ;-)
Commento di: SlucaR il 08-08-2008 16:51
hai ragione!!! non dimentichiamoci che è la diversità che fa girare il mondo!
Commento di: startreck il 22-08-2008 10:15
Quoto anche Drumor, in genere gli scooteristi sono più prepotenti e maleducati (ci sono anche tanti automobilisti costretti e frustrati dal traffico). E poi quanti scooteristi ho visto viaggiare con ciabattine shorts e canottiere anche in autostrada.....troppi, e magari col casco jet e senza nemmeno un paio di occhiali protettivi. :(
Commento di: startreck il 22-08-2008 10:16
Brrrrrr mi vengono i brividi nella schiena per la loro mancata consapevolezza riguardo qualsiasi minima sicurezza.
Cia
Commento di: alem74 il 08-08-2008 22:58
La differenza tra scooter e moto è come la pasta al burro e quella con aglio olio e peperoncino...sempre pasta si tratta ma la sostanza è ben diversa...
Commento di: augusto_fz1 il 18-09-2008 17:09
amore vs comodità
filosofia vs "non faccio le file"

il problema è che anche noi con le moto non facciamo le file e stiamo comodi.

Commento di: augusto_fz1 il 18-09-2008 17:11
dimenticavo,
avversari o alleati?
nessuno dei due... non esiste il problema.
Commento di: Kelevra il 07-10-2008 19:00
Quoto appieno il concetto di fratellanza espresso più volte in questo topic...
Sono possessore di uno scooter, che oramai mi accompagnia da più di un anno. Frequento un'università privata, e in quanto tale frequentata da giovani provenienti da famiglie che, da un punto di vista economico, sono più o meno agiate (io rientro nella categoria "meno"...). Questo per dirvi che spesso e volentieri, parcheggio il mio mezzo tra naked o carenate anche di grossa cilindrata, tutte immacolate e nuove di pacca. Come vuole l'ultima tendenza. Ma credetemi: mi sento infinite volte più motociclista io, che esco di casa con lo scooter con la pioggia e col sole, col caldo torrido o col freddo umido che ti entra nelle ossa, che ho speso più soldi in equipaggiamento adatto (guanti, giacca, casco buono e paraschiena) che in adesivi o sciocchezze del genere, di certi fenomeni da baraccone. Mi sento più motociclista io, che d'inverno passo 20 minuti al bar tenendo il cappuccino in mano per riacquistare la sensibilità alle dita, mentre sento il tipo con l'ultima Monster dire all'amico "ma che sei matto prendere la moto con questo freddo?" o "con questa pioggia?". Molto più motociclista io, che d'estate perdo 20 litri di sudore nella giacca con le protezioni (pure se è traforata, ma agosto è sempre agosto!!), mentre gli "splendidi", quelli modaioli, arrivano sgasando in pantaloncini e maglietta, con la ragazza dietro anche lei in pantaloncini. Roba da rabbrividirci! (e, trattandosi di una facoltà di medicina con annesso prontosoccorso, direi che gli splendidi in questione sono anche un pò stupidi...).
Dato che la moto, spesso e volentieri, diventa solo un fatto di costume. Di moda.
E' stupido e sterile fare discussioni del tipo: "nel traffico vinco io", "sui tornanti vinco io" eccetera. Grazie che sui tornanti vinci te! Mi sembri quelli che al semaforo col Porsche sgasano e fanno i fighi con quelli che guidano una Yaris... Te credo che mi fai mangiare la polvere! Così com'è certo che un SH 125, nel traffico natalizio più congestionato, lascia una Electra Glide o un qualsiasi Supersport fermo, mentre lui se ne sgattaiola via.. Ma che discorsi sono! Io ritengo solo che, ciò che accomuna TUTTI gli utenti della strada che viaggiano su 2 ruote, sia la passione per le due ruote. L'ebbrezza della scomodità. Il brivido della strada, che viene vissuta (in tutte le sue curve, discese e...buche) in tutto e per tutto.
Questioni economiche a parte, io credo che tranne il caso di chi, come me, ha dei genitori che gli impediscono l'acquisto di una moto (ignorando che, se utilizzata con senno, la moto è più sicura rispetto ad uno scooter...), chi compera uno scooterone (T-Max e GP 800 vari) in realtà sceglie una via più comoda, meno impegnativa, perchè magari preferisce la comodità del concetto "on - off" della manopola dell'acceleratore col cambio automatico rispetto alla più divertente, ma nel contempo più impegnativa (e, alla lunga, stressante, almeno nell'utilizzo cittadino) cambiata meccanica.
Mi sembra davvero spregevole e inutile la critica agli scooteroni da parte dei motociclisti che si ritengono puristi, solo perchè hanno 30 anni e, da quando ne avevano 16, stanno sulla moto. O perchè hanno guidato una Cagiva Aletta oro, e allora le hanno viste tutte. Quello che conta è lo spirito che muove il motociclista. Quello che lui sente e prova quando guida. Nient'altro.
E, ultima cosa, agli scooteristi che si sentono ghettizzati quando sfanalano una moto e quella non risponde alla sfanalata...provate a sfanalare e, in piedi sulle pedane, esibirvi in un inchino con tanto di riverenza. Io un gruppo di Hondisti di ritorno da una scampagnata li ho conosciuti così. Mi hanno pure offerto un caffè!
E non lasciate che gli stupidi e gli sbruffoni, dall'una e dall'altra parte, rovinino il concetto di "fratellanza" che c'è tra motociclisti. D'altra parte si sa, le teste di... cavolo ci sono ovunque. Anche tra di noi motociclisti, c'è chi sotto il casco ha un'appendice che non è la testa. Quindi...
Commento di: Coniglione il 08-11-2008 22:36
Bell'intervento! :)
Commento di: giuget il 03-02-2009 22:31
La vera differenza è che lo scooter è per TUTTI, la moto no. Tutto qua: non c'entrano gli avversari o gli alleati.
Commento di: frankeno il 07-04-2009 22:45

Scusate se mi intrometto...

Secondo me il problema è un altro.
Io personalmente sto per comprare uno scooterone (satelis 400) perchè concepisco le 2 ruote anche come mezzo di trasporto e, adorando le moto "moto", avrei tanto voluto comprarne una che mi costava poco, di cilindrata giusta (400/450), comoda per la città + fuoriporta e qualche viaggetto un pò più "spinto". Il problema è che non esiste più ormai meno del 650 bicilindrico.
Le moto che preferirei di più sarebbero da strada sportive.... sono moto fantastiche ma inutli..... la moto mi serve per "sognare" come dite voi... ma anche per andare a lavoro tutti i giorni, fare la spesa e quant'altro di vita quotidiana... La cosa che mi dispiace è che non fanno più una moto così!!!! Almeno una o due per poter scegliere un pò...... Peccato!!!!!

Ciao a tutti!
Commento di: frankeno il 07-04-2009 22:46

Scusate se mi intrometto...

Secondo me il problema è un altro.
Io personalmente sto per comprare uno scooterone (satelis 400) perchè concepisco le 2 ruote anche come mezzo di trasporto e, adorando le moto "moto", avrei tanto voluto comprarne una che mi costava poco, di cilindrata giusta (400/450), comoda per la città + fuoriporta e qualche viaggetto un pò più "spinto". Il problema è che non esiste più ormai meno del 650 bicilindrico.
Le moto che preferirei di più sarebbero da strada sportive.... sono moto fantastiche ma inutli..... la moto mi serve per "sognare" come dite voi... ma anche per andare a lavoro tutti i giorni, fare la spesa e quant'altro di vita quotidiana... La cosa che mi dispiace è che non fanno più una moto così!!!! Almeno una o due per poter scegliere un pò...... Peccato!!!!!

Ciao a tutti!
Commento di: fabiomax56 il 05-03-2010 21:57
mi sembra che di carne al fuoco ce ne sia stata e tanta! siamo in un società dove tecnologia e scienza non si fermano mai. il mercato si adegua subito ai ritrovati che la ricerca mette a disposizione. per restare in tema di motori il cambio sequenziale è certamente un'innovazione rispetto al meccanico. mi spiace ma è così. fate la fila in città e ve ne accorgerete quanto è più flessibile e comodo. ma non solo è comodo anche su strada e autostrada a meno che il guidatore non voglia emulare i piloti di formula1! noi italiani siamo gli ultimi ad averlo recepito perchè consideriamo l'auto non per quel che è - un mezzo di trasporto - ma la proiezione del nostro membro :) quanto sopra vale anche nella relazione moto e scooter. quest'ultimo è l'evoluzione del due ruote così come l'articolo che stiamo commentando diceva della vespa/lambretta nei confronti della moto.
anche la moto è un mezzo di trasporto nè più nè meno. darle delle connotazioni diverse è fare certamente del sentimentalismo che però è altro dal razionalismo. io penso che la vera differenza, per il momento, sia solo nell'uso che tali mezzi dovranno fare. oggi la scelta può anche essere obbligata in favore dello scooter visto che, come diceva un forumista, il mercato ha cessato di produrre moto medie tra i 350/450. se poi vengono prodotte moto senza marce significa che i produttori sanno quale sarà l'evoluzione del mercato: avere mezzi che danno meno problemi e sono più fruibili. anche la moto subirà tale legge, magari non subito e non qui in Italia dove il machismo regna sovrano :) mi dispiace ma dati i tempi che corrono non mi va più nè di fare il sentimentale nè di andare dietro a logiche di marketing in realtà superate. il futuro, sono sicuro, vedrà per le due ruote un unica categoria che unirà i pregi sia delle moto che degli scooter. il t-max e la mana sono i precursori certo non senza macchia ma sono appunto solo dei precursori...
Commento di: kawadevil il 05-04-2010 15:07
avendo avuto un gilera nexus 500 per 2 mesi e 1500km fatti se posso dire la mia;
adesso sono ripassato alla moto pero' quando vedro' un qualsiasi scooter non li negero' il saluto,sabbene non siano moto a tutti gli effetti sanno dare comunque emozioni.
Commento di: ferruxcore il 10-04-2010 14:37
parlami di questo nexus, vorrei prenderlo anch'io! :D
Commento di: Gigi65 il 19-04-2010 12:31
Io uso un maxiscooter per andare al lavoro e lo uso anche d'inverno (a parte le forti nevicate) e lo preferisco più "avvolgente" possibile. Spesso e volentieri uso il bauletto anche per fare la spesa e quindi mi è molto più comodo di una moto. Certo... la moto è tutta un'altra cosa ed è fatta per goderti la strada, ma dato che sono "obbligato" a usare una due ruote, tenderei ad avere un comfort il più "automobilistico" possibile.
Commento di: SunFun il 21-06-2010 15:52
Quanto mi stanno sul "bip" commenti tipo questo:",io sono pro moto,ma ho lo scooter,ma secondo me sono molto piu motociclista io che un figlio di papa con sandali ai piedi che sboreggia sul lungomare con l ultima hipersport offerta dal mercato."
Sinceramente non vedo quale sia il problema di avere, grazie a Dio, un papà che ci compra la moto e di potersi sgasare sul lungomare...qual'è il problema? SOno contrario a chi va in moto, senza casco e/o protezioni, ma se un ragazzo è felice di sgasarsi sul lungomare con la sua bellissima hypersport, mi dite qual'è il problema?
La vita è fatta di emozioni...e se sgasarsi in moto per molti può essere un emozione, allora vaffanculo che lo facciano! Compreso me :D!
Commento di: Gauss il 21-07-2010 01:44
nel mio caso avendo 2 mezzi diversi ,possiedo un Husky Sm610 e un X9 250 ,in entrambi i casi mi sento motociclista,non ho mai disprezzato chi usa uno scooter ne tantomeno chi una moto,odio solo le rulott o i caravan in mezzo alle . . . . . ma credo d inon essere l'unico salutoni.......................
Commento di: Mattiabo94 il 26-08-2010 10:34
Motociclisti si nasce, la passione viene dal cuore:)
Commento di: Jacopo-SRR il 04-07-2011 15:24
il TMAX ha raggiunto le prestazioni..si di un'RS 125 full power AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
Commento di: tiger63bit il 29-10-2011 15:17
beh alla fine sono sempre 2 ruote i rischi sono uguali , cambiano solo le emozioni che si esprimono io per adesso ho uno scooter 125 certo non mi dara le emozioni di una moto pero non e niente male !!! pero ahime i costi sono quel che sono io ciò 19 anni e per comprarmi una moto devo pagare 3500 euro di assicurazione roba da matti !!!! e con questo scooter ne pago già 1300 perciò se fosse per me avrei già una moto
Commento di: marcello81 il 21-03-2012 21:53
ciao Ragazzuoli, voglio dire anche la mia opinione su questo pittoresco argomento. Dunque, se vogliamo cominciare dalle cosiddette "differenze" tra chi possiede uno scooter e chi una moto con cambio, credo che la differenza sia soltanto nella postura e nella comodità di affrontare la strada con una comodità di guida molto diversa. Se poi invece ,parliamo di emozioni ....qui alzo le mani e non posso certo dire che la moto con il cambio manuale è un altro pianeta.Ho avuto la possibilità di fare dei giri anche di 500km assieme a degli scooter, e le emozioni che provavamo noi quando mettevi in funzione il freno motore soprattutto in discesa nei passi di montagna gli scooter se le possono scordare e poi tutte altrre serie di particolari ,tipo sentire il motore della tua moto che urla e magari si alza su una ruota se sbaglia dosare il gas........beh .provate a chiedere a chi ha lo scooter se conosce queste emozioni.C'è da dire anche però che pure loro prendono la pioggia e sono a rischio incidenti come noi.però io lo scooter non me lo prenderei mai. con tutto il rispetto per chi di quei scooter ne ha fatto un mezzo per potersi divertire.
Commento di: Yety il 30-08-2013 11:14
Io ho il Guzzi Stelvio NTX 1200 ed il Burgman, e mi sento in grado di affermare che il motocivlista non lo fa il mezzo a due ruote su cui viaggia, ma la passione per il viaggio a due ruote, l'appartenenza ad un gruppo di amici con cui condividere momenti di gioia e spensieratezza, la voglia di evadere dalla quotidanietà e scoprire luoghi bellissimi godibili solo con le due ruote, fermarsi per gustarsi un panorama e fare due battute per ridere, magari con un panino in mano o con le gambe sotto un tavolo di una trarroria e naturalmente tanta prudenza.
Questo è un motociclista e come dice un mio amico "meno seghe e più pieghe"
Commento di: aledsg il 10-05-2015 23:50
Ragazzi, io onestamente penso che non ci debbe essere questa forte rivalita' tra chi possiede una moto e chi possiede uno scooter, alla fine dipende con quale spirito si prende la cosa, ovvero ci sono dei ragazzetti di 16 che si comprano la moto solo per fare i figheti e la usano giusto per andare a scuola e poi ci sono persone di 40 anni che con il loro piccolo scooter 125 partono per un mese con la tenda verso l'ignoto.
Ora ditemi quali dei due sono i veri motociclisti.
E poi anche questo concetto delle marce a me sembra cosi primitivo, sembra che uno sia bravo a guidare solo perche' riesce a muovere una leva con il piede.
Alla fine sono due mezzi nati per scopi differenti e diversi meccanicamente ma quello che veramente fa un motociclista non'e' il mezzo ma lo spirito che lo muove.
Commento di: GIANNI_mtb il 07-02-2017 18:13
giustissimo
Commento di: snowdog il 11-04-2017 15:04
Dopo 6 anni e mezzo con due scooter (150 e 400) e 90mila km a breve (spero, tempi tecnici vari) farò il salto passando alla moto vera e propria.
Ma alla fine sono in ogni caso due ruote ed una sella, e le senzasioni che ti danno, marce o non marce, postura comoda o meno e puoi provare su entrambi i tipi di mezzi.
Con il 400 mi sono divertito una cifra a fare il Ghisallo da Bellagio come il Penice da Varzi, con la moto sicuramente mi sarei divertito di più, ma il fatto di non sentirmi inscatolato tra vetri e lastre di metallo lo provi in scooter come in moto :)
LAMPS