Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 1
 
Andare in folle in discesa Ŕ dannoso?
16210094
16210094 Inviato: 21 Feb 2021 23:56
Oggetto: Andare in folle in discesa Ŕ dannoso?
 

Viaggiare in discesa in FOLLE, col motore al minimo, pu˛ creare problemi alla meccanica?
E a motore SPENTO?

Parlo naturalmente di MOTO col cambio tradizionale.
Ma allargo la domanda agli SCOOTER.
 
16210126
16210126 Inviato: 22 Feb 2021 7:31
 

Parlando solo di meccanica, se si scende in folle bisogna usare molto di pi¨ i freni, in ogni caso.
Se in pi¨ il motore Ŕ spento, dopo un po' il cambio soffre di poca o nulla lubrificazione in quanto la pompa dell'olio Ŕ ferma.
 
16210130
16210130 Inviato: 22 Feb 2021 7:56
 

Aggiungo che se parti in folle rischi pure di dimenticare aperto il cavalletto... non Ŕ una buona idea.
 
16210139
16210139 Inviato: 22 Feb 2021 9:21
 

pi¨ che dannoso, lo ritengo pericoloso.
e probabilmente a lungo andare anche dannoso, col motore spento la pompa dell'olio non va.
per non parlare dei freni, corri il rischio di vetrificare le pastiglie e surriscaldare il disco.
 
16210159
16210159 Inviato: 22 Feb 2021 10:25
 

Come hanno giÓ detto, il rischio principale Ŕ quello di stressare troppo i freni e non fare lubrificare correttamente tutti gli ingranaggi, anche perchŔ per lunghe percorrenze in discesa l'olio si raccoglie tutto in coppa.

Aggiungo anche che andare a motore acceso in folle ha ancora meno senso perchŔ consumi di pi¨ rispetto ad andare con la marcia innestata. Infatti quando il motore viene "trascinato" dalle ruote interviene il cut-off che come suggerisce il termine taglia carburante agli iniettori o al circuito del minimo nel caso del carburatore. Quindi di fatto stai sprecando benzina e consumando i freni pi¨ del dovuto senza motivo.
 
16210243
16210243 Inviato: 22 Feb 2021 17:15
 

Ti dico solo una cosa......nei motori che prevedono la distribuzione a catena con il tenditore idraulico (un tenditore che va in pressione con la pressione dell'olio e tende la catena)......nelle auto abbastanza diffuse.....nelle moto che a parte Ducati hanno tutte distribuzione a catena ma molte hanno un tenditore "meccanico"........rischi di spaccare tutto anche a partire con la marcia inserita senza motorino di avviamento. perchÚ puˇ saltare un dente della catena e la fasatura del motore!

Ovviamente se sei in folle non succede nulla in quanto la trasmissione Ú disaccoppiata dall'albero motore.

Il motore nelle moto moderne "andrebbe" SEMPRE avviato con il motorino di avviamento e mai a spinta!

Sui 1.4TSI Volkswagen parlando di auto i pochi folli che hanno provato ad avviare l'auto a spinta ci hanno lasciato il motore!

Andare in folle in discesa con il motore acceso o spento non fai altro che sollecitare molto di pi˙ i freni....danni meccanici non ne fai! E come Ú stato detto consumi di pi˙ perchÚ il motore gira al minimo anzichÚ vernire trascinato dalla trasmissione con la centralina che taglia l'alimentazione!
 
16210247
16210247 Inviato: 22 Feb 2021 17:22
 

FireFox152 ha scritto:
Come hanno giÓ detto, il rischio principale Ŕ quello di stressare troppo i freni e non fare lubrificare correttamente tutti gli ingranaggi, anche perchŔ per lunghe percorrenze in discesa l'olio si raccoglie tutto in coppa.

Aggiungo anche che andare a motore acceso in folle ha ancora meno senso perchŔ consumi di pi¨ rispetto ad andare con la marcia innestata. Infatti quando il motore viene "trascinato" dalle ruote interviene il cut-off che come suggerisce il termine taglia carburante agli iniettori o al circuito del minimo nel caso del carburatore. Quindi di fatto stai sprecando benzina e consumando i freni pi¨ del dovuto senza motivo.


Guarda comunque aggiungo che se sei in folle....

-A motore acceso in folle la pompa dell'olio mette in pressione l'olio e problemi di lubrificazione non ce ne sono

-A motore spento "in folle" la trasmssione e quindi gli ingranaggi del cambio sono disaccoppiati! La meccanica del cambio non si muove!!! Non c'Ú nessuna usura o scarsa lubrificazione, Ú tutto fermo!!!!
Si muove solo il pignone collegato all'albero del cambio che perˇ gira "a vuoto" quindi non ha alcun movimento di ingranaggi interni ne di sicronizzatori.....la trasmissione Ú disaccoppiata! Con il cambio in folle puoi spostare il pignone con le mani e lo muovi facilmente! Puoi farci 1 milione di chilometri in folle e il motore e il cambio sono come nuovi.....non si sono mossi! icon_smile.gif
 
16210262
16210262 Inviato: 22 Feb 2021 19:28
 

Direi che i pericoli maggiori li corre il pilota icon_asd.gif
 
16210285
16210285 Inviato: 22 Feb 2021 22:33
 

Ringrazio tutti per gli interventi.
La risposta alla mie domande Ŕ: NON CI SONO DANNI (viaggiando in discesa in folle o a motore spento). icon_smile.gif
Mi era sorto uno scrupolo pensando che il pignone, continuando a girare, potesse creare qualche problema a qualche organo della trasmissione (poco lubrificata dato che il motore gira al minimo, o non gira proprio se Ŕ spento).
Tutto qua.

Le altre considerazioni sui freni e sulla guida sono logiche ma non rientrano nella mia domanda.

In moto la folle la potresti usare quasi solo in discesa. Non come con l'auto, dove la puoi inserire a piacimento. Per cui Ŕ una possibilitÓ poco praticabile e quasi sempre del tutto ignorata.
 
16210287
16210287 Inviato: 22 Feb 2021 22:37
 

Venturer ha scritto:

Sui 1.4TSI Volkswagen parlando di auto i pochi folli che hanno provato ad avviare l'auto a spinta ci hanno lasciato il motore!


Aspetta, spiegami questa.
Ho una Golf 6 1.4 TSI 122 del 2009, che non ho mai avviato a spinta: se lo facessi, cosa potrebbe capitare? icon_eek.gif
 
16210334
16210334 Inviato: 23 Feb 2021 1:32
 

Dipende dal motore e dalla meccanica. Sulla moto classica non ci sono problemi. Non c'Ŕ l'aiuto del freno motore quindi ogni rallentamento finisce sui freni. Sulla sportiva pura con doppio disco i freni non si scaldano. (tanto sono sovradimensionati e comunque hanno un raffreddamento eccellente) Discorso diverso su moto particolari con il DCT altri aggeggi simili. Sulle auto invece a motore spento non vÓ il servofreno a depressione e il servosterzo. Su alcune citroen addirittura invece Ŕ assolutamente proibbitissimo! Mancando l'alta pressione manca anche il freno. icon_exclaim.gif
 
16210496
16210496 Inviato: 23 Feb 2021 22:01
 

Perche' devi farlo ? eusa_think.gif eusa_think.gif eusa_think.gif eusa_think.gif
 
16210497
16210497 Inviato: 23 Feb 2021 22:04
 

Venturer ha scritto:


Il motore nelle moto moderne "andrebbe" SEMPRE avviato con il motorino di avviamento e mai a spinta!

Sui 1.4TSI Volkswagen parlando di auto i pochi folli che hanno provato ad avviare l'auto a spinta ci hanno lasciato il motore!

A


E chi l' ha detto ?
Cosa cambia se l' albero motore e' mosso dal motorino o dalle ruote ?
 
16210583
16210583 Inviato: 24 Feb 2021 10:42
 

interessante, sono dello stesso parere, anche se non sicuramente esperto.
ad esempio le motogp le accendono praticamente a spinta, con gli avviatori sulla ruota, e non mi pare si danneggino....
aspetto una risposta 0509_up.gif 0509_up.gif
 
16210628
16210628 Inviato: 24 Feb 2021 14:54
 

snowstorm ha scritto:
E chi l' ha detto ?
Cosa cambia se l' albero motore e' mosso dal motorino o dalle ruote ?

Purtroppo sulle auto/moto attuali comanda tutto l'elettonica, percui se la sequenza di avviamento non e' quella prevista allora si possono avere malfunzionamenti o memorizzazione di difetti.
 
16210779
16210779 Inviato: 25 Feb 2021 0:02
 

Parlando di messa in moto a spinta, ricordo che il mio meccanico mi sconsigli˛ di farlo (avevo un'auto diesel). Sosteneva (mi sembra) che la cinghia di distribuzione potesse "saltare"di un dente e poi sfasare il tutto.
In realtÓ mi Ŕ capitato di avviare un'auto a spinta (benzina e diesel) senza poi riscontrare problemi.
Sulle moto Ŕ cosa normale (addirittura i Gran Premi partivano a spinta...).
 
16210935
16210935 Inviato: 25 Feb 2021 19:55
 

snowstorm ha scritto:
E chi l' ha detto ?
Cosa cambia se l' albero motore e' mosso dal motorino o dalle ruote ?


Cambia moltissimo perchÚ il motorino di avviamento conferisce giri costanti ad un determinato regime di giri (di solito 200/300 giri).
Quando la avvii "a spinta" il numero di giri dell'albero motore Ú bassissimo e soprattutto non costante e dove c'Ú il "tenditore idraulico" della catena di distribuzione la pompa olio potrebbe non generare pressione sufficiente per garantire un adeguata pressione del tenditore e quindi la catena potrebbe saltare uno o pi˙ denti con uscita di fase e conseguenze disastrose per il motore con le valvole che impattano sul cielo dei pistoni distruggendo tutto!

Avviare un motore con tenditore idraulico per la catena di distribuzione Ú pericolosissimo.
Se la moto ha tenditore meccanico automatico (cioÚ senza pistoncino mosso dalla pressione dell'olio) o meccanico totale (che cioÚ va regolato a mano) non ci sono problemi!
Ma per i motori moderni con il tenditore idraulico Ú estremamente pericoloso l'avviamento a spinta!
 
16210936
16210936 Inviato: 25 Feb 2021 19:59
 

pazuto ha scritto:
interessante, sono dello stesso parere, anche se non sicuramente esperto.
ad esempio le motogp le accendono praticamente a spinta, con gli avviatori sulla ruota, e non mi pare si danneggino....
aspetto una risposta 0509_up.gif 0509_up.gif


In MotoGP i motori hanno la CINGHIA di distribuzione (come alcune Ducati) non la catena! La cinghia non ha tenditori idraulici ma pulegge spinte da una molla che tengono in tensione la cinghia. Oltre un determato regime di giri, per quanto la catena sia pi˙ robusta, non Ú utilizzabile nei motori da competizione!

Nei motori di Formula 1 non si usa pi˙ la catena da metß degli anni 70', solo cinghie!

La catena Ú robustissima ma adatta solo ai motori di serie che non girano molto alti rispetto a quelli da competizione!
 
16210938
16210938 Inviato: 25 Feb 2021 20:50
 

diakad205 ha scritto:
Parlando di messa in moto a spinta, ricordo che il mio meccanico mi sconsigli˛ di farlo (avevo un'auto diesel). Sosteneva (mi sembra) che la cinghia di distribuzione potesse "saltare"di un dente e poi sfasare il tutto.
In realtÓ mi Ŕ capitato di avviare un'auto a spinta (benzina e diesel) senza poi riscontrare problemi.
Sulle moto Ŕ cosa normale (addirittura i Gran Premi partivano a spinta...).


Il tuo meccanico ha detto bene!

Probabilmente le auto che hai avviato a spinta avevano la CINGHIA di distribuzione non la CATENA (come spiegato sopra).

Comunque motocilisticamente parlando quasi tutti i motori moto degli anni 80' con CATENA di distribuzione avevano il tenditore meccanico manuale o il tenditore meccanico automatico con sistema di non ritorno per il gioco meccanico. Il tenditore idraulico era raro ma c'era in alcuni modelli (uno su tutto la CX500/CX650 Turbo avevano il tenditore idraulico, l'ho scoperto spulciando negli schermi tecnici,
Le moto Turbo come esercizio di stile erano avanti 15 anni rispetto alle altre moto (sistema EFI di Iniezione, centraline e sensori a gogo come sulle moto moderne e finezze meccaniche).

La mia GPZ 750 Turbo ha un tenditore catena meccanico automatico con regolazione automatica del gioco catena. Pensate che con la sucessiva Ú leggendaria GPZ900R (la moto del primo Top Gun) il tenditore catena Kawasaki ha deciso di metterlo meccanico senza recupero del gioco cioÚ il cliente doveva stringere a mano un bulloncino per tendere la catena all'interno del motore quando sentiva un rumore anomalo di catena! Kawa Ú tornato indietro in quanto il tenditore meccanico automatico ha dato problemi e lo confermo.......le 2 superfici dei perni a "fetta di salame" del tenditore del mio GPZ Turbo con l'avanzare dei chilometri si sporcano e il tenditore si incolla leggermente con un conseguente scatenacciamento i primi secondi da fredda e va smontato e pulito regolarmente per garantirne il funzionamento corretto (un lavoraccio io l'ho fatto 1 anno e mezzo fa.....con lubrificante al disolfuro di tungsterno....per ora tiene).
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©